campionato volley maschile serie a, risultati partite, foto, immagini giocatori volley a1 a2, statistiche squadre pallavolo maschile, formazioni maschili volley


volley maschile, campionato pallavolo maschile a1 a2, giocatori campionato volley serie a, foto, immagini volley maschile, formazioni maschili volley, mercato volley maschile
Home
Olimpiadi di Rio 2016
Il volley
Parliamo di volley
Campionato maschile
Campionato femminile
Attivitą internazionale
Coppe europee
Beach volley
Volley mercato
Volley Story e interviste
Eventi
Volley in Tv
Editoriali
Regolamento del volley
Libri
DallariVolley.com sostiene
Cerca
Mappa e guida

news pallavolo maschile, analisi schemi gioco volley, interviste, commenti campionato pallavolo, mercato volley maschile




Guida al Volley 2019
PARLIAMO DI VOLLEY :  Campionato maschile


10.02.2019 - Perugia ha vinto la Coppa Italia 2019 di SuperLega maschile
Del Monte ® Coppa Italia SuperLega maschile Finale 
La Sir Safety Conad Perugia ribalta lo 0-2 iniziale e si concede il bis con la Cucine Lube Civitanova nel trofeo tricolore. Unipol Arena sold out con 9.000 tifosi. Block Devils ammessi di diritto a Coppa Cev e Supercoppa. Leon Del Monte® MVP 

Risultato Finale Del Monte® Coppa Italia SuperLega 
Sir Safety Conad Perugia – Cucine Lube Civitanova 3-2 (21-25, 21-25, 26-24, 25-23, 15-13)

Sir Safety Conad Perugia - Cucine Lube Civitanova 3-2 (21-25, 21-25, 26-24, 25-23, 15-13)
Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 6, Lanza 12, Podrascanin 8, Atanasijevic 18, Leon Venero 26, Ricci 11, Piccinelli (L), Della Lunga 0, Colaci (L), Seif 0, Hoag 0, Galassi 0. N.E. Hoogendoorn. All. Bernardi.
Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 2, Juantorena 17, Simon 8, Sokolov 25, Leal 13, Diamantini 8, Marchisio (L), Balaso (L), D'Hulst 0, Cantagalli 1, Kovar 0. N.E. Stankovic, Massari, Cester. All. De Giorgi.
ARBITRI: Rapisarda, Puecher. NOTE - durata set: 27', 28', 37', 32', 19'; tot: 143'. Spettatori: 8.941. Incasso: 146.000 euro. Totale incasso evento: 288.000 euro. Del Monte® MVP: Leon.

Davanti ai 9.000 spettatori calorosissimi dell’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, la Sir Safety Conad Perugia mette al tappeto per il secondo anno di fila la Cucine Lube Civitanova nella Finalissima di Del Monte ® Coppia Italia SuperLega. Un’impresa realizzata recuperando due set di svantaggio con colpo di coda al tie break contro i vicecampioni del Mondo, alla settima sconfitta consecutiva in una Finale. Block Devils ammessi di diritto alla prossima Coppa Cev e alla Finale a quattro della Supercoppa.
Un match spettacolare con i marchigiani superiori nei primi due parziali, ma sotto pressione per il servizio umbro nei successivi e beffata nelle volate finali nonostante il 60% globale di positività in attacco contro il 52% perugino e la maggiore efficacia nei muri vincenti (11 a 9). Alla fine i 12 ace di Perugia pesano come un macingno, almeno quanto i 26 punti del top scorer e Del Monte® MVP Leon, vincitore al fotofinish della sfida a distanza con un generosissimo Sokolov (25 punti).
Primo successo stagionale e secondo trofeo tricolore consecutivo per i Block Devils. Ultimi a sorpresa nella Finale a quattro della Del Monte ® Supercoppa, gli umbri sono cresciuti in maniera esponenziale. A dare ancora più sicurezze, oltre alla leadership provvisoria in Campionato e al primo posto nella Pool E di Champions League, arriva la seconda Coppa Italia della storia dopo quella conquistata al PalaFlorio di Bari. Una grande soddisfazione anche per gli oltre mille tifosi “Sirmaniaci” presenti. Lorenzo Bernardi alza al cielo la sua seconda Coppa Italia consecutiva da allenatore, che si somma alle cinque vinte da atleta(1999/00, 1992/93, 1988/89, 1987/88, 1985/86). Quarta Coppa Italia per Massimo Colaci dopo le due festeggiate con Trento (2011/12 e 2012/13) e la prima a Perugia. Luciano De Cecco agguanta la terza Coppa dopo il successo del 2013/14 con la Copra Piacenza e il trionfo dello scorso anno in maglia Sir. Così come Marko Podrascanin, che aveva già arricchito il palmeres con la Coppa del 2008/09 con la Lube e con quella dello scorso anno insieme ai Block Devils. Terza anche per Filippo Lanza, dopo le due vinte a Trento con Colaci, e per Dore Della Lunga, vincitore con Trento nel 2011/12 e con Perugia nella passata stagione.
Cori, flash dei fotografi e brividi anche alla cerimonia di premiazione, con la Coppa fatta calare dell’alto con un acrobata in un gioco di luci. A premiare i secondi classificati sono Giuseppe Manfredi, Vicepresidente FIPAV, e Matteo Lepore, assessore allo Sport del Comune di Bologna. Le medaglie ai vincitori sono distribuite da Pietro Bruno Cattaneo, Presidente FIPAV, e da Paola De Micheli, Presidente della Lega Pallavolo Serie A. E’ Massimo Righi, amministratore delegato della Lega Pallavolo a premiare Wilfredo Leon Venero con la targa Del Monte® MVP. Anche la Coppa delle meraviglie è consegnata alla Sir da Paola De Micheli e Pietro Bruno Cattaneo.
Un amore in crescita tra Casalecchio di Reno e il grande volley. L’incasso totale di 288.000 euro e i quasi 18.000 spettatori in due giorni rappresentano un record per le manifestazioni organizzate dalla Lega Volley nell’impianto alle porte di Bologna. Un abbraccio iniziato il 9 maggio del 2010 con il V-Day vinto da Cuneo davanti a 8.400 spettatori, per un incasso globale di 230.000 euro, e rinforzato nella stagione 2016/17 con la Del Monte® Coppa Italia Final Four vinta da Civitanova nel week end in grado di ospitare 16.500 appassionati per un incasso complessivo di quasi 260.000 euro.
Grande show per la tv con lo staff di RAI Sport. Ampio spazio allo spettacolo sotto la direzione artistica di Marco Caronna. Memorabile l’Inno di Mameli cantato dal Coro di Voci Bianche del Teatro Comunale di Bologna. Brividi per la voce di Sheros Dos Santos, finalista di X Factor 12, e per le danze oniriche dei “Liberi di”, performer con alle spalle esperienze nei Kataklò e con Le Cirque du Soleil. Applausi per i siparietti della Del Monte® Volley Band e i continui blitz ai margini del campo di Mister Banana, mascotte Del Monte®. Occhi puntati sul maxischermo per “Kiss Cam” e “Credem Cam”. Apprezzata la novità della Fan+ di Infront, app che consente di scegliere la telecamera preferita, zoomare o realizzare replay con la telecronaca dedicata e i grafici mirati con Andrea Zorzi.

La gara.
In avvio Bernardi schiera De Cecco in regia e Atanasijevic opposto, Lanza e Leon in posto 4, Ricci e Podrascanin centrali e Colaci libero. De Giorgi risponde con Bruno alzatore e Sokolov opposto, Leal e Juantorena laterali, Simon e Diamantini al centro, Balaso è il libero.
In avvio il primo strappo è di marca Sir con un guizzo in palleggio e un ace di De Cecco (8-5), il muro Lube ricuce lo strappo (8-8). I cucinieri allungano col turno al servizio di Juantorena (10-13), Leon risponde per il 14-15, ma poi mette fuori due attacchi di fila che lanciano i marchigiani (16-20, time out Bernardi). Leal conquista quattro palle set, Sokolov chiude un parziale col 100% in attacco e 6 punti.
Perugia prende subito quattro punti di vantaggio con due muri (6-2, time out De Giorgi), è Juantorena a pareggiare dopo un’azione interminabile, poi Sokolov sorpassa (8-9). I punti di Sokolov e Simon costringono Bernardi a fermare il gioco (13-16), al rientro i perugini rimettono in sesto il set (17-17). La Lube scappa di nuovo (20-23). E’ ancora l’opposto bulgaro a portare i suoi sullo 0-2 (21-25). In questo set Leon sferra un servizio a 127 km/h.
Parte meglio la Sir Safety Conad nel terzo set (4-1) e allunga sull’11-5 con due ace di De Cecco, nonostante il time out chiamato dalla panchina Lube. In questa fase la ricezione perugina consente all’alzatore argentino di orchestrare meglio il gioco mentre quella dei ragazzi di De Giorgi non riesce a dare a Bruno la possibilità di smarcare i suoi attaccanti. Kovar è chiamato in campo per far riposare Leal. Sale la tensione, ma Perugia mantiene la concentrazione e non si fa rimontare il vantaggio acquisito nemmeno dopo due muri su Lanza (20-16). Bernardi chiama time out sul 20-17 ma i marchigiani hanno la forza di impattare sul 24-24. Ci pensa Leon, attacco e ace per l’1-2. Perugia vince il set con 6 battute vincenti contro le 2 di Civitanova.
Lube avanti nelle prime fasi del quarto set grazie alla concretezza in attacco e dei suoi schiacciatori (3-7). In questo momento Perugia ha il merito di non mollare e pareggia sul 15-15 grazie soprattutto ad Atansijevic e Leon. Bernardi ferma il gioco sul 16-18, poi sale in cattedra la battuta di Leon che fa male alla ricezione marchigiana (22-19 con un servizio a 134 km/h, record della due giorni). Il Video Check dà ragione alla Lube per il punto del 23-23, Atanasijevic rimanda il verdetto al quinto set (23-25).
Primo break firmato De Cecco (4-2), Sokolov non ci sta (4-4). Al cambio di campo Perugia è avanti (8-6) e completa con il muro di Lanza e il punto finale del solito Leon una incredibile rimonta che fa esplodere di gioia i “Sirmaniaci” (15-13).
Spettatori: 8.941.
Incasso serata: 146.000 euro.
Totale incasso evento: 288.000 euro.
Del Monte® MVP: Wilfredo Leon Venero (Sir Safety Conad Perugia).

Wilfredo Leon Venero (Sir Safety Conad Perugia): “Non sono stato solo io a mettere in campo dei punti pesanti ma tutta la squadra, noi dobbiamo e possiamo esprimere un volley corale. Oggi si è visto che vinciamo unendo tutti le nostre forze: questa è la Perugia che mi piace vedere”.
Marko Podrascanin (Sir Safety Conad Perugia): “Anche oggi, nel momento di difficoltà, abbiamo dimostrato che la squadra è forte e solo giocando così si vincono le partite. Ci abbiamo creduto sempre, anche quando eravamo sotto 2-0, e alla fine abbiamo portato a casa i trofeo per la nostra società e per i nostri splendidi tifosi”.

Tsvetan Sokolov (cunine Lube Civitanova) : “Dobbiamo essere più lucidi nei momenti importanti. Questa è la differenza. Faccio i complimenti a Perugia. Quando gli obiettivi sfuggono così non posso essere contento nemmeno se giochiamo bene. Abbiamo perso siglando più punti dei rivali e attaccando meglio, brucia di più”.
Enrico Diamantini (Cucine Lube Civitanova) : “Abbiamo giocato una buona gara, sia noi che la Sir. La differenza è stata minima. Dopo due set perfetti abbiamo accusato un calo e ci hanno messo sotto con il servizio. Abbiamo ricucito gli strappi, ma loro hanno vinto i set di misura. Sono rammaricato, le squadre si sono equivalse”.

ALBO D’ORO COPPA ITALIA SUPERLEGA 
1978/79 Panini Modena
1979/80 Panini Modena
1980/81 Edilcuoghi Sassuolo
1981/82 Santal Parma
1982/83 Santal Parma
1983/84 Bartolini Bologna
1984/85 Panini Modena
1985/86 Panini Modena
1986/87 Santal Parma
1987/88 Panini Modena
1988/89 Panini Modena
1989/90 Maxicono Parma
1990/91 Il Messaggero Ravenna
1991/92 Maxicono Parma
1992/93 Sisley Treviso
1993/94 Daytona Modena
1994/95 Daytona Las Modena
1995/96 Alpitour Traco Cuneo
1996/97 Las Daytona Modena
1997/98 Casa Modena Unibon
1998/99 Tnt Alpitour Cuneo
1999/00 Sisley Treviso
2000/01 Lube Banca Marche Macerata
2001/02 Noicom Brebanca Cuneo
2002/03 Lube Banca Marche Macerata
2003/04 Sisley Treviso
2004/05 Sisley Treviso
2005/06 Bre Banca Lannutti Cuneo
2006/07 Sisley Treviso
2007/08 Lube Banca Marche Macerata
2008/09 Lube Banca Marche Macerata
2009/10 Itas Diatec Trentino
2010/11 Bre Banca Lannutti Cuneo
2011/12 Itas Diatec Trentino
2012/13 Itas Diatec Trentino
2013/14 Copra Elior Piacenza
2014/15 Parmareggio Modena
2015/16 DHL Modena
2016/17 Cucine Lube Civitanova
2017/18 Sir Safety Conad Perugia
2018/19 Sir Safety Conad Perugia

 
news volley maschile, partite campionato italiano pallavolo maschile serie a, formazioni, analisi tecniche schemi, commenti, risultati gare, mercato giocatori pallavolo, news pallavolo maschile, statistiche giocatore volley