volley news, campionato italiano pallavolo serie A, foto giocatori volley maschile, immagini giocatrici pallavolo femminile, volley mercato, regole pallavolo


volley news, campionato italiano pallavolo a1 a2, beach volley, foto volley, immagini, giocatori pallavolo, giocatrici, volley mercato, nazionale italiana pallavolo, squadre volley
Home
Profilo
Olimpiadi di Londra 2012
Il volley
Parliamo di volley
Campionato maschile
Campionato femminile
Attivitą internazionale
Coppe europee
Beach volley
Volley mercato
Volley Story e interviste
Eventi
Volley Maschile
Volley Femminile
Archivio Eventi
Work shop 2014
Volley in Tv
Editoriali
Medicina e Sport
Angolo della Tecnica
Preparazione fisica
Regolamento del volley
Libri
DallariVolley.com sostiene
Cerca
Mappa e guida

novità volley, nazionale italiana volley, tornei beach volley, risultati pallavolo, analisi schemi volley, volley Italia, pallavolo italiana


Guida al Volley 2010
EVENTI :  Archivio Eventi - Supercoppa Italiana maschile


Supercoppa Italiana

Supercoppa Italiana A1, Stagione 2010/2011
BRE BANCA LANNUTTI CUNEO - ITAS DIATEC TRENTINO 3-0 (25-20, 25-23, 25-22)

BRE BANCA LANNUTTI CUNEO: Mastrangelo 9, Henno (L), Parodi 12, Wijsmans 8, Carletti, Grbic 5, Nikolov 9, Patriarca, Volkov 12. N.e. Galic, Fortunato, Montagna, Peda. All. Alberto Giuliani. ITAS DIATEC TRENTINO: Kaziyski 11, Leonardi 2, Birarelli 8, Della Lunga, Juantorena 8, Vieira De Oliveira 1, Sala 2, Sokolov 10, Stokr 5, Bari (L). N.e. Zygadlo, Colaci, Garcia Pires Ribeiro. All. Radostin Stoytchev. ARBITRI: Luca Sobrero e Giorgio Gnani. NOTE - Spettatori 4600, incasso 63000, durata set: 26', 29', 27'; tot: 82'.

L’ultimo trofeo del 2010 va alla Bre Banca Lannutti Cuneo e, al suo esordio in una competizione italiana, il titolo di Miglior Giocatore della gara viene vinto da Alexander Volkov.
La 15a Supercoppa prende la strada della formazione Campione d’Italia che davanti ai 4.600 del PalaRuffini di Torino batte per 3 set a 0 l’Itas Diatec Trentino Campione del Mondo. Un match entusiasmante con Cuneo e Trento che si sono incontrate per la prima volta dopo il V-Day che lo scorso maggio regalò lo Scudetto ai piemontesi. C’era grande attesa per questo match e le due squadre non hanno deluso le aspettative di pubblico e addetti ai lavori che hanno seguito con grande attenzione questo incontro. Per la Bre Banca Lannutti Cuneo è la quarta Supercoppa Italiana della propria storia.
Il match inizia a scaldarsi prima del fischi d’inizio, con le due tifoserie che animano il PalaRuffini di Torino con canti, striscioni e coreografie.
L’Itas Diatec Trentino scende in campo con Raphael al palleggio e Stokr opposto, Birarelli e Leonardi al centro, Kaziyski e Juantorena schiacciatori e Bari libero. La Bre Banca Lannutti Cuneo risponde con Grbic e Nikolov in diagonale palleggiatore-opposto, Volkov e Mastrangelo centrali, Wijsmans e Parodi in posto quattro ed Henno libero.
Il primo punto della Supercoppa 2010 è messo a segno da Simone Parodi dopo una difesa di Henno. Sono il muro e la difesa di Cuneo i protagonisti dell’inizio del match con la squadra di Alberto Giuliani che al primo tempo tecnico doppia Trento grazie al block di Volkov (8-4). Stoytchev costretto al time out discrezionale dopo l’ace di Mastrangelo che vale il 10 a 4. Kaziysky, dopo un gran muro su Nikolov, non sfrutta una gran difesa di Bari per riavvicinare l’Itas Diatec e Cuneo ringrazia (14-10). Trento però dimostra di esserci e con una grande alzata di Bari in bagher ed il contrattacco di Kaziyski riduce le distanze (16-14). Azione lunga vinta da Cuneo con una pipe di Parodi (18-14). I piemontesi capitalizzano il vantaggio, conquistano cinque palle set e alla seconda chiudono il parziale con l’errore dai nove metri di Leonardi (25-20).
Dentro Sala al posto di Leonardi per l’Itas Diatec Trentino. Subito un tentativo di fuga della Bre Banca Lannutti in avvio di secondo set (3-0) con Trento che comunque argina il divario con un mani out di Juantorena (5-4). Stoytchev getta nella mischia Sokolov al posto di Stokr. L’Itas Diatec Trentino raggiunge il pari a quota 12 con un muro su Wijsmans e passa Cuneo con un mani out vincente di Kaziyski e l’ace di Juantorena (14-16). Le due squadre offrono grande spettacolo, con i tifosi di Cuneo che esultano per il primo tempo di Mastrangelo che vale il 17 a 18 (tempo Stoytchev). La Bre Banca accelera con il turno al servizio di Mastrangelo che porta la Bre Banca fino al 22 a 20. Juantorena rimette le cose a posto (22-22) ma sull’azione successiva, spettacolare, il cubano è fermato dal muro di Volkov (23-22). Ancora il russo grande protagonista che in primo tempo regala la prima palla set a Cuneo, che chiude immediatamente con una bella difesa di Henno e la rigiocata in diagonale di Parodi (25-23).
Equilibrio nel terzo parziale, con la Bre Banca che cerca di scappare sul 7 a 5, poi recuperato da Trento con un muro di Kaziyski su Wijsmans, e sul 10 a 8 con Parodi che sfrutta l’ottimo lavoro a muro di Mastrangelo. Trento però è caparbia, non molla e mette la freccia sfruttando prima due errori dei piemontesi e poi un muro vincente che obbliga Giuliani al tempo (11-13). Dopo un breve consulto gli arbitri assegnano l’ace a Mastrangelo che vale il 15-14. Carletti, in campo per Grbic, difende il primo tempo di Birarelli e Wijsmans sfrutta l’occasione per portare i suoi sul 18 a 16 (tempo Stoytchev). L’Itas Diatec Trentino strappa l’applauso del PalaRuffini dopo un’azione prolungata chiusa dal mani out di capitan Kaziyski. Ace di Birarelli del pari (18-18) ma Cuneo prende tutto in difesa e sempre con il solito Wijsmans cerca l’allungo decisivo (21-19, tempo Trento). Giuliani manda al servizio Patriarca che mette in difficoltà Della Lunga in ricezione che segue l’errore di Juantorena (24-21). Prima palla match annullata da Trento, alla seconda è l’MVP del match Alexander Volkov a chiudere le ostilità (25-22) e a regalare la Supercoppa 2010 alla Bre Banca Lannutti Cuneo

Alexander Volkov (MVP, Bre Banca Lannutti Cuneo): “Abbiamo giocato una grande partita contro Trento non nella sua forma migliore e che sicuramente può giocare meglio. Siamo riusciti ad imporre il nostro gioco e sono molto contento di aver vinto il mio primo trofeo in Italia”.

Simone Parodi (Bre Banca Lannutti Cuneo): “Sono contentissimo di aver vinto la mia prima Supercoppa soprattutto battendo la squadra Campione del Mondo. Abbiamo giocato più con la testa che con la tecnica e dovremo riuscirci anche in futuro”.

Wout Wijsmans (Bre Banca Lannutti Cuneo): “La dedica per questa splendida vittoria è per il nostro pubblico che ci ha seguito fino qui e per il pubblico di Torino. Abbiamo messo il cuore in campo, non partiamo mai favoriti ma alla fine, quando c'è da lottare e da vincere, noi ci siamo”.

Luigi Mastrangelo (Bre Banca Lannutti Cuneo): “Partite così importanti ti aiutano a crescere: li abbiamo battuti anche lo scorso anno, nel V-Day: significa che si inizia a vincere con continuità anche a Cuneo”.

Jan Stokr (Itas Diatec Trentino) : “Cuneo ha dominato per tutta la partita, noi siamo sempre stati un passo dietro rispetto a loro. Fin dal primo set eravamo sotto pressione fin dalla battuta, loro hanno interpretato al meglio il muro-difesa: non c'è nulla da dire, sono stati più bravi loro”.

Matey Kaziyski (Itas Diatec Trentino): “Abbiamo sofferto il loro muro, noi non abbiamo interpretato al meglio questo fondamentale. La loro rigiocata ci ha messo in grossa difficoltà e il nostro servizio non è stato incisivo.Insomma, hanno giocato meglio loro”.
 
pallavolo maschile femminile, analisi schemi pallavolo, risultati partite campionato volley, coppe europee volley, statistiche volley, regole pallavolo, volley Italia