volley mercato maschile, mercato pallavolo femminile serie a1 a2, anteprime mercato giocatori pallavolo, news mercato giocatrici volley, notizie pallavolo mercato


volley mercato news, anteprime mercato pallavolo femminile, mercato volley italiano, volley mercato internazionale, mercato volley maschile serie a, a1, a2
Home
Olimpiadi di Rio 2016
Il volley
Parliamo di volley
Campionato maschile
Campionato femminile
Attivitą internazionale
Coppe europee
Beach volley
Volley mercato
Volley Story e interviste
Eventi
Volley in Tv
Editoriali
Regolamento del volley
Libri
DallariVolley.com sostiene
Cerca
Mappa e guida

pallavolo mercato, campagna acquisti, cessioni, scambi squadre volley, mercato volley italiano, volley internazionale




Guida al Volley 2018
PARLIAMO DI VOLLEY :  Volley mercato



30.03.2017 - Presentato Andrea Giani, coach della Revivre Milano 2017/18
 Andrea Giani e Lucio Fusaro
Andrea Giani e Lucio Fusaro
Presso la sede del CONI Lombardia a Milano, in una sala gremita di persone, questa mattina la Powervolley Revivre Milano ha presentato ufficialmente Andrea Giani, allenatore della Revivre Milano per la Stagione 2017/18.
Con la presenza dei massimi vertici federali, Bruno Cattaneo (Presidente FIPAV), Adriano Pucci Mossotti (Presidente FIPAV Lombardia) e Massimo Sala (Presidente FIPAV Milano, Monza e Lecco), oltre alla presenza del Pres. della Unet Yamamay Busto Arsizio Giuseppe Pirola, la conferenza stampa è iniziata con l’intervento del Presidente della Powervolley Revivre Milano, Lucio Fusaro: “Pensavamo di fare una conferenza stampa tra amici e lo siamo tutti qui oggi. Non mi aspettavo di essere così in tanti e per questo ringrazio tutti per la presenza. Grazie al Presidente federale Bruno Cattaneo per la sua presenza, alle testate giornalistiche presenti, agli sponsor, collaboratori e amici che sono venuti qui oggi. La città di Milano è guardata da tutti, nel campo della moda, del fashion, dello sport e per questo anche noi abbiamo voluto per il prossimo anno un grande allenatore come Andrea Giani che grazie alla sua esperienza, al suo carisma e alla sua immagine ci aiuterà a portare Milano ad essere conosciuta anche per il volley. Voglio ringraziare Luca Monti ed il suo staff per queste due stagioni, ringraziare sponsor, tifosi e collaboratori per averci sostenuto e per quanto faranno in futuro, grazie a Giuseppe Pirola per l’accoglienza fantastica al PalaYamamay quest’anno e che speriamo di ricambiare nelle prossime stagioni magari con qualche evento a Milano. Grazie soprattutto ad Andrea Giani di aver accettato la nostra proposta. A noi il compito di stargli vicino e dargli tutto il sostegno possibile”.
L’intervento successivo è quello del Presidente della FIPAV, Bruno Cattaneo: “Come si fa ad iniziare un intervento con al centro Andrea Giani? Ricordando ciò che ha fatto nella propria carriera sportiva, giocando praticamente in quasi tutti i ruoli. Ci sono giocatori che sono stati forti, carismatici e che hanno fatto la differenza nel mondo della pallavolo. Andrea è uno di questi, ma a differenza di molti altri, lui è un giocatore amato dalla gente. Ricordo dopo le Olimpiadi di Atene quando comunicò di voler lasciare la Nazionale e ci fu una grande commozione per questa decisione. Perché oltre ad avere un apprezzamento tecnico nei suoi confronti, c’era soprattutto un grande apprezzamento umano”.
Dopo le parole del Presidente FIPAV Lombardia Adriano Pucci Mossotti e del Presidente FIPAV Milano, Monza, Lecco Massimo Sala, è il momento di Andrea Giani di pronunciare le prime parole da allenatore della Powervolley Revivre Milano: “Siamo a Milano e si vede chiaramente dalle tante persone che sono arrivate qui oggi. Milano è una città carica di passione, con la gente che ama questo sport. Chiaro che avere una squadra di SuperLega qui è una grande responsabilità e come tutti i progetti sportivi i risultati contano. Il mio primo obiettivo qui è creare un’identità, dove la gente ti inizia a seguire perché si identifica nel gioco e nella passione che trasmetti in campo. Per ottenere i risultati, poi, serve tanto lavoro e molti sacrifici, una comunicazione importante e l’attenzione nel modo di porsi dentro e fuori dal campo che faranno la differenza. E saranno le risorse umane che schiereremo che, se si identificheranno in questa nostra idea, ci permetteranno di raggiungere gli obiettivi prefissati. Voglio proporre a questa città una squadra che giochi da squadra e che trasmetta in campo e fuori l’identità che vogliamo creare fin da oggi partendo da questa conferenza stampa”.

 
mercato giocatori volley, mercato giocatrici pallavolo, possibili scambi, campagna acquisti, cessioni squadre pallavolo Italia, notizie mercato pallavolo Europa