volley news, campionato italiano pallavolo serie A, foto giocatori volley maschile, immagini giocatrici pallavolo femminile, volley mercato, regole pallavolo


volley news, campionato italiano pallavolo a1 a2, beach volley, foto volley, immagini, giocatori pallavolo, giocatrici, volley mercato, nazionale italiana pallavolo, squadre volley
Home
Olimpiadi di Rio 2016
Il volley
Parliamo di volley
Campionato maschile
Campionato femminile
Attivitą internazionale
Coppe europee
Beach volley
Volley mercato
Volley Story e interviste
Eventi
Volley in Tv
Editoriali
Regolamento del volley
Libri
DallariVolley.com sostiene
Cerca
Mappa e guida

novità volley, nazionale italiana volley, tornei beach volley, risultati pallavolo, analisi schemi volley, volley Italia, pallavolo italiana


Guida al Volley 2019
EDITORIALE


19.09.2018 -  Un'Italia straordinaria continua a sognare al Mondiale - di Lorenzo Dallari

Lorenzo Dallari e Simone Anzani a Firenze
Un Mondiale finora bellissimo in tutte le sue componenti: risultati azzurri, partecipazione del pubblico, ascolti televisivi.
ITALIA SUPERLATIVA. La nazionale maschile sta esprimendo una pallavolo sopraffina e ha concluso con merito il primo girone imbattuta, concedendo due soli set ai propri avversari: 1 all'Argentina e 1 alla Slovenia. Per il resto una sinfonia straordinaria, con gioco tanto spettacolare quanto redditizio, esemplare dal punto di vista tecnico-tattico ma pura psicologico. L'Italia finora ha affrontato in maniera egregia il torneo iridato e i risultati la stanno giustamente premiando. Tutti i giocatori si stanno esprimendo al meglio: Giannelli da regista stellare, Zaytsev da opposto-pesantissimo, Juantorena da campione tuttofare, Mazzone da centrale d'attacco, Anzani da centrale da muro, Lanza da uomo da lavoro oscuro (con l'eccezione della serata opaca con la Slovenia, dove è stato sostituito da un brillante Maruotti), Colaci da fenomeno della seconda linea. Poi c'è la componente-pubblico: sia a Roma che a Firenze abbiamo assistito a uno spettacolo nello spettacolo, con tifosi scatenati come è nell'etica comportamentale del nostro sport, con partecipazione incredibile ma nel contempo con correttezza esemplare. A dir poco splendido. Il tutto condito con ascolti su Rai 2 da capogiro, anche quando la controprogrammazione sulle altre reti era forte come ad esempio è accaduto martedì sera in occasione della bella sfida sofferta e vinta con la Slovenia. Bene, anzi benissimo. Sognare in grande è obbligatorio.
MILANO SOLD OUT. Adesso la squadra di Chicco Blengini arriva per la seconda fase al Forum di Assago, già esaurito per tutte e tre le giornate: venerdì affronterà la Finlandia, interessante ma non troppo pericolosa, sabato la Russia, ancora favorita per la medaglia d'oro nonostante un rendimento al di sotto delle attese, e domenica la finora sorprendente Olanda. Basta una sola vittoria per andare alla terza fase di Torino, visto che restano validi i 15 punti finora collezionati
I 4 GIRONI. Questi i raggruppamenti per la seconda fase: Pool E (Milano): Italia 15 punti (5 vittorie), Olanda 11 (4 v), Russia 10 (3 v), Finlandia 6 (2 v). Pool F (Bologna): Brasile 11 (4 v), Belgio 10 (3 v), Slovenia 9 (3 v), Australia 7 (2 v). Pool G (Sofia): Stati Uniti 13 (5 v), Iran 11 (4 v), Bulgaria 9 (3 v), Canada 9 (3 v). Pool H (Varna): Polonia 15 (5 v), Serbia 12 (4 v), Francia 11 (3 v), Argentina 6 (2 v). La quattro squadre vincitrici i 4 giorni andranno a Torino insieme alle due migliori seconde: la Fivb ha cambiato la formula in corsa, e questo è quantomeno strano in un Mondiale. Le 6 formazioni che daranno vita alla terza fase verranno sorteggiate e divise in due gironi: le 2 migliori di ogni girone si affronteranno in semifinale. Il bello (e il difficile) deve ancora venire, lo avete capito. E mettete in preventivo qualche esclusa di grido.
INCONTRI DHL. In occasione di alcune sfide dell'Italia mi è stato chiesto di parlare di pallavolo e della nazionale con alcuni amici, dipendenti e clienti, radunati dalla DHL, sponsor delle nazionali. E' accaduto prima di Italia-Belgio e di Italia-Slovenia: con me in entrambe le occasioni Stefano Recine, autentico vulcano di simpatia e di aneddoti. Si ripeterà anche a Torino giovedì e venerdì sera e insieme a me ci sarà Samuele Papi, detto "O' fenomeno". Un bellissimo modo, semplice ma efficace, per diffondere il verbo del volley. 
PUNTO SNAI. Per i miei commenti e per i pronostici sulle partite del Mondiale l'appuntamento è susportnews.snai.it: vi aspetto numerosi.
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, dove trovate tante news sul mondo del volley: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo e buon Mondiale a tutti!
17.09.2018 -  Una nazionale da sogno al Mondiale - di Lorenzo Dallari

La nazionale festeggia il primato solitario dopo la vittoria con la Repubblica Dominicana
Un Mondiale fino a questo momento perfetto per l'Italia del volley. Con gli azzurri a punteggio pieno, tanto entusiasmo sugli spalti e strepitosi ascolti televisivi.
AVANTI TUTTA. La nazionale maschile ha iniziato la rassegna iridata con risultati che vanno ben oltre ogni ottimistica previsione: non solo non ha mai perso, ma ha anche espresso una pallavolo di altissimo livello, con giocate sopraffine e un approccio alle partite da manuale della psicologia sportiva. Dopo il match inaugurale vinto facilmente con il Giappone in un Foro Italico vestito a festa, gli azzurri in Mandela Forum sempre esaurito all'inverosimile hanno battuto a Firenze nell'ordine il Belgio in una partita-capolavoro, l'Argentina (l'unico avversario cui è stato concesso finora un set) e la poco preoccupante Repubblica Dominicana. Quattro partite e altrettante vittorie, con il conseguente primato solitario nella Pool A. La squadra di Chicco Blengini sta giocando benissimo, con singoli e come collettivo, e ha comprensibilmente il morale alle stelle. Adesso manca l'ultima sfida con la Slovenia in programma martedì sera, peraltro ininfluente ai fini del passaggio alla seconda fase in programma da venerdì a domenica in un Forum di Assago che si preannuncia pieno come un uovo e vestito a festa. Bene, anzi benissimo. E il discorso vale anche per gli ascolti televisivi, sempre eccellenti: stabilmente oltre 2 milioni di telespettatori su Rai2, con uno share di oltre il 10%. Un'altra scommessa vinta, come del resto era già accaduto anche lo scorso anno all'ultimo Europeo fino alla debacle con il Belgio nei quarti di finale. La pallavolo in tv piace sempre, la nazionale ancora di più. 
INCONTRI DHL. In occasione di alcune afide dell'Italia mi è stato chiesto di parlare di pallavolo e della nazionale con alcuni amici, dipendenti e clienti, radunati dalla DHL, sponsor delle nazionali. E' accaduto prima di Italia-Belgio e si ripeterà anche prima di Italia-Slovenia. Con me in entrambe le occasioni Stefano Recine, autentico vulcano di simpatia e di aneddoti. 
PUNTO SNAI. Per i miei commenti e per i pronostici sulle partite del Mondiale l'appuntamento è su sportnews.snai.it: vi aspetto numerosi.
SUPERCORSO TRENTINO. Dopo lo straordinario successo del corso per allenatori organizzato al Centro Pavesi di Milano la scorsa settimana, domenica è stata Trento ad accogliere per la prima volta un appuntamento inedito per il Comitato Trentino. Una giornata bellissima condivisa con il ct della nazionale femminile Davide Mazzanti che ha brillantemente parlato della sua concezione dell'attacco e con Angelo Lorenzetti, tecnico della Diatec Trentino (che sta per ritrovare la sponsorizzazione Itas), andato avanti 3 ore e mezzo (dico sul serio!) per spiegare il ruolo del centrale nella pallavolo giovanile e di vertice. Due autentici maestri che hanno ammaliato con il infinito loro sapere tutti i presenti. Sono molto contento di aver potuto condividere con loro un momento di rara qualità, cui hanno assistito anche Fabio Soli, nuovo allenatore di Monza, l'ex ct della nazionale turca Emanuele Zanini e Nicola Negro, guida della Trentino Rosa.
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, dove trovate tante news sul mondo del volley: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo e buon Mondiale a tutti!
09.09.2018 -  Un fine settimana indimenticabile - di Lorenzo Dallari

Italia e Giappone schierate nel Foro Italico gremito di pubblico e di passione
E' stato davvero un week end eccezionale per la nostra pallavolo, ricca di successi. Ma andiamo con ordine.
ESORDIO TRIONFALE. La nazionale maschile ha iniziato il Mondiale nel migliore dei modi: ha battuto 3-0 il Giappone nel match-spettacolo inaugurale disputato al Foro Italico, ma soprattutto ha avuto la conferma dell'amore vero che le lega ai suoi tifosi. Essere nel tempio del tennis trasformato per una notte magica nel tempio della pallavolo ha significato vivere un momento indimenticabile, fatto di passione autentica da parte di sportivi veri, che sanno interpretare al meglio il significato positivo del nostro meraviglioso sport. Se poi ci aggiungete che c'era per la prima volta nella storia a una partita degli azzurri del volley il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dichiaratosi felice di aver assistito a uno spettacolo cosi autentico e ricco di spunti positivi, se aggiungete che c'era il gotha dello sport italiano a partire dal Presidente del Coni Giovanni Malagò, se aggiungete che l'Italia ha dimostrato di essere in condizione per essere protagonista nella rassegna iridata, ecco che avete la conferma del fatto che quella con il Giappone è stata ben di più di una semplice partita che ha dato il via al Mondiale numero 19 della storia. Con ottimi ascolti tv su Rai 2: 1.720 mila spettatori per il 9.6% di share. 
AZZURRI PLURICAMPIONI. La serata è stata preceduta da un altro momento di rara intensità, organizzata sempre al Foro Italico dalla Dhl, main sponsor delle nazionali. L'amministratore delegato Alberto Nobis, uno che ama la pallavolo perché ci ha giocato a buoni livelli da giovane, ha chiamato a raccolta gran parte dei giocatori che hanno vinto i 3 storici Mondiali negli Anni 90, quelli che hanno significato il boom del nostro amato sport. Un altro momento toccante, con i ragazzi visibilmente commossi e fieri delle imprese compiute tanto tempo fa: domenica hanno potuto assaporare di nuovo le loro straordinarie gesta, confermando di essere quel gruppo fantastico che ha meritato di essere votata la squadra del secolo da parte della Federazione Internazionale nel 2001. Dulcis in fundo, l'anticipazione di Malagò: il 19 dicembre verrà consegnato loro il collare d'oro, la massima onorificenza del Coni. "Per riparare una terribile dimenticanza", come ha sottolineato il presidente mentre consegnava ai campioni di ieri una maglietta azzurra di oggi.
AZZURRE IN TRIONFO. Capitolo numero 2. La nazionale femminile ha vinto il tradizionale e prestigioso Torneo di Montreux. Possiamo dire contropronostico, se si considera come stavano giocando le azzurre fino a poco fa. Invece Davide Mazzanti, uno bravo davvero, ha cambiato come d'incanto volto e mente alle sue giocatrici, e la sua squadra ha battuto tutte le grandi che ha trovato sul suo cammino, compreso il Brasile in semifinale e la Russia in finale. Un viatico eccellente in vista del Mondiale che scatterà in Giappone il 29 settembre. L'Italia c'è.
AZZURRINE CAMPIONESSE. Capitolo numero 3. La nazionale femminile juniores ha trionfato nell'Europeo di categoria in Albania confermando la qualità del nostro movimento rosa a livello giovanile, abbinato a quantità e a ricambio generazionale. L'Italia nel torneo continentale ha dimostrato grande cuore, piegando in semifinale la Turchia per 3-1 e in finale la Russia per 3-2, recuperando lo svantaggio iniziale di 0-2. Brave davvero. E bravo davvero anche il loro allenatore Massimo Bellano, che potrà forgiare questo gruppo molto interessante con il Club Italia.
UN CORSO SUPERLATIVO. Capitolo numero 4. Sabato il corso per allenatori svoltosi al Centro Pavesi di Milano è stato a dir posto strepitoso. Oltre 250 tecnici hanno potuto abbeverarsi alla fonte pallavolista di Daniele Santarelli, forse più emozionato nel tenere la sua prima lezione che quando ha vinto lo scudetto con Conegliano, di Alberto Giuliani, giunto appositamente da Ankara per fare un intervento di alto profilo, e di Silvano Prendi, confermatosi il Professore, arrivato dalla Francia per regalare pillole di saggezza sul muro. Ciliegina sulla torta, la brillante testimonianza di Samuele Papi sulla ricezione, fondamentale che ha sempre notoriamente interpretato in maniera egregia. Livello altissimo e tanti ospiti di livello come Marco Gaspari, tecnico di Casalmaggiore, l'ex azzurra Valentina Arrighetti e Alessandro Spanakis, neo allenatore di Bergamo. Domenica 16 settembre il corso si sposta a Trento: relatori due fanesi al top come il ct della nazionale femminile Davide Mazzanti e Angelo Lorenzetti, guida della Diatec Trentino. Tutte le info su programma e iscrizioni le trovate nel banner in questa home page.
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, dove trovate tante news sul mondo del volley: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo e buon Mondiale a tutti!
06.09.2018 -  Scatta il Mondiale maschile numero 19 della storia - di Lorenzo Dallari

I giocatori dell'Italia
Tempo di Mondiali. Iniziamo da quello maschile, che scatta domenica 9 settembre con il match-spettacolo inaugurale contro il Giappone in programma nello splendido scenario del Foro Italico di Roma. Ci sarà anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella insieme agli azzurri che hanno vinto i 3 Mondiali consecutivi negli Anni 90: Rio de Janeiro, Atene e Tokyo. Una bella iniziativa, fortissimamente voluta da Alberto Nobis, amministratore delegato della Dhl, main sponsor delle nazionali. Ricordare il passato non fa male, anzi spesso fa bene…
QUARTO MONDIALE. Sta per scattare la quarta rassegna iridata organizzata in Italia. La prima volta è stata a Roma nel 1978 e si è conclusa con un indimenticabile e inatteso secondo posto: sto parlando del Gabbiano d’Argento, con gli azzurri guidati da Carmelo Pittera che hanno saputo sbarazzarsi di Cuba in semifinale prima di arrendersi nell’epilogo per 3-0 all’inarrivabile Unione Sovietica di Savin e Zaytsev papà. La seconda volta è stata nel 2010, con l’Italia di Andrea Anastasi quarta alle spalle di Brasile, Cuba e Serbia. La terza è stata nel 2014, e qui stiamo parlando del Mondiale femminile che ha visto le azzurre di Marco Bonitta chiudere al quarto posto alle spalle di Stati Uniti, Cina e Brasile. Adesso tutti i riflettori sono sul nostro Bel Paese e sulla Bulgaria, che co-organizza un evento che deve servire a rilanciare l’interno movimento. Cercando di sfruttarlo a dovere anche dal punto di vista della comunicazione…
AMBIZIONI AZZURRE. E’ evidente che la eco positiva sarà condizionata dai risultati della nazionale di Chicco Blengini, che deve partire con un unico obiettivo: salire sul podio a Torino. Poi con quale medaglia al collo lo diranno il capo e la dea bendata, però deve diffondersi in tutti la consapevolezza che la squadra è forte e competitiva. Certo dovrà scrollarsi di dosso i dubbi e gli errori commessi durante la Volleyball Nations League, giocata per obiettività sottotono. Però potrà sfruttare il calore e l’entusiasmo dei propri tifosi che di sicuro l’accompagneranno dalla prima all’ultima giornata. Il grande sogno è realizzare il poker mondiale riprendendo il discorso interrotto nell’ormai lontano 2005, anno cui risale l’ultima vittoria degli azzurri centrata all’Europeo di Roma. Con l’obbligo di cancella la delusione del tredicesimo posto collezionato nel 2014 a Katowice.
L’ITALIA DI BLENGINI. Alla fine il ct ha scelto i suoi 14 giocatori, sacrificando all’ultimo Antonov e Russo. Palleggiatori: Baranowicz e Giannelli. Schiacciatori: Juantorena, Lanza, Maruotti, Nelli, Randazzo, Zaytsev. Centrali: Anzani, Candellaro, Cester e Mazzone. Liberi: Colaci e Rossini. A me la squadra piace, anche se forse non ha tante variabili tra gli schiacciatori. E oggi come ieri vince sempre chi mette il pallone per terra. Però in alcuni ruoli ci sono alcuni dei migliori interpreti in assoluto: Giannelli in regia non teme tanti confronti così come Juantorena alla mano e Colaci come libero. Molto dipenderà anche da come lavorerà il muro e dal rendimento da opposto di Zaytzev, beniamino indiscusso delle folle.
GLI AVVERSARI. La concorrenza è decisamente agguerrita, ma del resto stiamo parlando di un Mondiale, non di un torneo precampionato. Da temere in primis la Russia che può contare su un potenziale fisico pazzesco e quest’anno ha già dominato nella Volleyball Nations League. Poi gli Stati Uniti, capaci di giocare sempre una pallavolo spettacolare e redditizia (con Anderson, Sander, Christenson, Holt e Russell), il Brasile campione olimpico (nonostante diversi problemi con i martelli), la sempre temibile Francia (che però ha il problema delle condizioni di Earvin Ngapeth), la coriacea e pericolosa Serbia (con Kovacevic, Atanasijevic, Luburic, Podrascanin, Lisinac e Rosic) e l’outsider Polonia, campione in carica. Come sempre ci saranno sorprese e delusioni. L’Italia mi auguro sappia stupire tutti positivamente.
LE CITTA’ IRIDATE. Si inizia da Roma e si prosegue a Firenze, dove l’Italia giocherà al Mandela Forum affrontando alle 21.15 nell’ordine Belgio (giovedì 13), Argentina (sabato 15), Repubblica Dominicana (domenica 16) e Slovenia (mercoledì 18). Contemporaneamente Bari ospiterà un girone difficilissimo con le sfide tra Camerun, Tunisia, Australia, Russia, Stati Uniti e Serbia. A Ruse in Bulgaria giocheranno Francia, Cina, Olanda, Canada, Egitto e Brasile; a Varna i padroni di casa oltre a Finlandia, Iran, Portorico, Cuba e Polonia. Attenzione a questi primi risultati, perché resteranno validi anche nella seconda fase in programma a Sofia, Varna, al Paladozza di Bologna e a Milano (Forum di Aassago), dove andranno gli azzurri da venerdì 21 a domenica 23. La fase finale invece è in programma a Torino: i quarti di finale da mercoledì 26 a venerdì 28, le semifinali sabato 29 e le finali domenica 30. Insomma, tre settimane ad altissima intensità pallavolistica.
LA LEGGENDA AZZURRA. Alla storia della nazionale maschile è dedicato il mio libro “La leggenda azzurra”, in cui vengono riassunti i 70 anni durante i quali gli azzurri hanno collezionato la bellezza di 61 medaglie, 29 delle quali d'oro. Riccamente illustrato, è stato arricchito dalle originali testimonianze dei principali protagonisti dal 1947 a oggi. Ovviamente non può mancare la presentazione dettagliata del Mondiale 2018Nel banner qui sotto potete scoprire come riceverlo direttamente a casa vostra.
CORSO PER ALLENATORI. Sabato 8 va in scena al Centro Pavesi di Milano il tradizionale e attesissimo appuntamento con l'aggiornamento dei tecnici. Quest'anno ci saranno addirittura 4 relatori d'eccezione: Daniele Santarelli, Alberto Giuliani, Silvano Prandi Samuele Papi, che farà una testimonianza speciale sulla ricezione. Domenica 16 settembre in quel di Trento toccherà poi al ct della nazionale femminile Davide Mazzanti insieme ad Angelo Lorenzetti, tecnico della Diatec Trentino. Due momenti a dir poco straordinari. Nei 2 banner su dallarivolley.com trovate tutti i dettagli sulle loro lezioni e sui programmi.  
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, il fenomeno di comunicazione più attuale che ci sia: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dovepotete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo e buona Mondiale a tutti!
02.09.2018 -  La pallavolo entra nel vivo - di Lorenzo Dallari

Giovanni Briccoli, Lorenzo Dallari e Mauro Masotti
Settimana importante per la pallavolo, con tanti appuntamenti di rilievo. E il Mondiale maschile che scatta domenica a Roma. Ma iniziamo con ordine.
CORSO PER ALLENATORI. Sabato 8 va in scena al Centro Pavesi di Milano il tradizionale e attesissimo appuntamento con l'aggiornamento dei tecnici. Quest'anno ci saranno addirittura 4 relatori d'eccezione: Daniele Santarelli, Alberto Giuliani, Silvano Prandi Samuele Papi, che farà una testimonianza speciale sulla ricezione. Domenica 16 settembre in quel di Trento toccherà poi al ct della nazionale femminile Davide Mazzanti insieme ad Angelo Lorenzetti, tecnico della Diatec Trentino. Due momenti a dir poco straordinari. Nei 2 banner su dallarivolley.com trovate tutti i dettagli sulle loro lezioni e sui programmi.  
MONDIALE AL VIA. Domenica scatta invece la rassegna iridata maschile, con l'Italia che giocherà il match-spettacolo inaugurale contro il Giappone al Foro Olimpico di Roma alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio MattarellaIl ct Chicco Blengini ha diramato la lista dei 14 convocati, escludendo Antonov e Russo. Ecco il gruppo che dovrà cercare di salire sul podio a Torino domenica 30 settembre. Palleggiatori: Baranowicz e Giannelli. Schiacciatori: Juantorena, Lanza, Maruotti, Nelli, Randazzo, Zaytsev. Centrali: Anzani, Candellaro, Cester e Mazzone. Liberi: Colaci e Rossini. L'ultimo test è previsto per giovedì sera a Siena contro la Cina, già battuta nettamente a Padova. A me la squadra piace molto. Può fare bene, guardandosi ovviamente da Russia, Stati Uniti, Francia (come sta Ngapeth?), Brasile (che ha problemi con gli schiacciatori), Serbia e dalla sempre pericolosa Polonia. Conquistare una medaglia sarebbe importante per l'intero movimento.
LA LEGGENDA AZZURRA. Alla storia della nazionale maschile è dedicato il mio libro “La leggenda azzurra”, in cui vengono riassunti i 70 anni durante i quali gli azzurri hanno collezionato la bellezza di 61 medaglie, 29 delle quali d'oro. Riccamente illustrato, è stato arricchito dalle originali testimonianze dei principali protagonisti dal 1947 a oggi. Ovviamente non può mancare la presentazione dettagliata del Mondiale 2018Nel banner qui sotto potete scoprire come riceverlo direttamente a casa vostra. Sabato scorso si è svolta una bella presentazione del libro a Marina di Ravenna, organizzata nell'ambito della manifestazioni del centenario della pallavolo ravennate dall'attivissimo presidente Mauro Masotti, vecchio amico: molto simpatiche le testimonianze degli ex azzurri Pasquale Mazzucca e Mirella Cardona
AZZURRE A MONTREUX. La nazionale femminile concluderà poi domenica 9 il tradizionale Torneo di Montreux, test importante in vista del Mondiale in Giappone che scatterà il 29 settembre per concludersi il 20 ottobre. L’Italia ha esordito martedì sera perdendo 3-0 con la Turchia di Giovanni Guidetti, poi mercoledì si è riscattata piegando 3-0 la Cina e giovedì la Svizzera sempre per 3-0. Nell’altro girone sono invece impegnate Brasile, Polonia, Camerun e Russia. Sabato si giocano le due semifinali e domenica le finali che assegnano le medaglie. La squadra di Davide Mazzanti, che ritrova Elena Pietrini, è obbligata a trovare un rendimento soddisfacente dopo le ultime uscite sottotono. 
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, il fenomeno di comunicazione più attuale che ci sia: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dovepotete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo a tutti!
26.08.2018 -  Vacanze (quasi) finite per tutti, con la mente rivolta alla pallavolo - di Lorenzo Dallari

Grani, Zlatanov, Recine, Zanini, Dallari, Dall'Olio e Margutti al Fantini Club di Cervia
Vacanze finite, quasi per tutti. Dopo aver gozzovigliato ed avere incontrato tanti amici in giro per l'Italia, si riprende a ritmo intensi, con la pallavolo sempre al centro dei nostri pensieri. Del resto ci sono non uno, ma due Mondiali alle porte...
AZZURRI, TUTTO OK? Da lunedì la nazionale maschile ha iniziato l'ultimo collegiale a Cavalese in vostra della rassegna iridata che scatterà domenica 9 settembre, con il match-spettacolo contro il Giappone che andrà in scena al Foro Olimpico di Roma. Alla fine questa settimana si sposteranno a Padova, dove il 2 settembre affronteranno la Cina nel primo dei due test con gli asiatici, replicato il 6 settembre a Siena. Il ct Chicco Blengini ha confermato 16 giocatori, dai quali sceglierà il gruppo che dovrà cercare di salire sul podio a Torino domenica 30 settembre: Oleg Antonov, Simone Anzani, Michele Baranowicz, Davide Candellaro, Enrico Cester, Massimo Colaci, Simone Giannelli, Osmany Juantorena, Filippo Lanza, Gabriele Maruotti, Daniele Mazzone, Gabriele Nelli, Luigi Randazzo, Salvatore Rossini, Roberto Russo, Ivan Zaytsev.
LA LEGGENDA AZZURRA. Alla storia della nazionale maschile è dedicato il mio libro “La leggenda azzurra”, in cui vengono riassunti i 70 anni durante i quali gli azzurri hanno collezionato la bellezza di 61 medaglie, 29 delle quali d'oro. Riccamente illustrato, è stato arricchito dalle originali testimonianze dei principali protagonistidal 1947 a oggi, e comprende una parte dedicata al 2016 (con l'Olimpiade di Rio de Janeiro) e al 2017. Ovviamente non può mancare la presentazione dettagliata del Mondiale 2018Nel banner qui sotto potete scoprire come riceverlo direttamente a casa vostra. Sabato pomeriggio alle 18.00 presentazione del libro al Bagno Obelix di Marina di Ravenna, organizzata nell'ambito della manifestazioni del centenario della pallavolo ravennate: non mancate! 
AZZURRE DA RIVEDERE. La nazionale femminile hanno chiuso al quarto posto la Gloria CupBelek in Turchia, perdendo tutte e tre le partite disputate con Russia, Azerbaijan e le padrone di casa guidate da Giovanni Guidetti. Il ct Davide Mazzanti ha ammesso "abbiamo fatto molta fatica, non ci sono riuscite diverse cose che invece normalmente funzionano: nei prossimi collegiali dovremo lavorare duramente per migliorare e crescere sia a livello individuale che di squadra". L'Italia tornerà al lavoro giovedì 30 agosto al Centro Pavesi di Milano in vista del tradizionale Torneo di Montreux, in programma dal 4 al 9 settembre. L'obbligo è quello di trovare il giusto assetto per essere protagonisti al Mondiale giapponese. Sono 15 le convocate per il collegiale: Lucia Bosetti, Carlotta Cambi, Cristina Chirichella, Anna Danesi, Monica De Gennaro, Paola Egonu, Anastasia Guerra, Marina Lubian, Ofelia Malinov, Sylvia Nwakalor, Serena Ortolani, Beatrice Parrocchiale, Elena Pietrini e Miriam Sylla. Da questo gruppo verranno scelte le 14 atlete che parteciperanno al torneo nel Paese del Sol Levante dal 29 settembre al 21 ottobre. 
WORK SHOP PER ALLENATORI. Il ct della nazionale femminile Davide Mazzanti sarà tra i relatori al corso per gli allenatori di Trentodomenica 16 settembre sarà eccezionalmente in compagnia di Angelo Lorenzetti, tecnico della Diatec TrentinoSabato 8 settembre invece tutti al Centro Pavesi di Milano per assistere alle inedite lezioni di Daniele Santarelli, Alberto Giuliani e Silvano Prandi oltre che alla testimonianza speciale sulla ricezione di Samuele Papi. Due momenti a dir poco straordinari, per la qualità dei relatori e per l’interesse degli argomenti trattati. Continuate a seguire dallarivolley.com e i nostri social per scoprire tutti i dettagli.
CIAO BEPPE. Ha lottato come un leone, ma alla fine anche lui ha dovuto arrendersi al grande male che sta flegelladoci. Beppe Giannetti è stato un grande allenatore, e non sono parole di circostanza: duro nei metodi, apparentemente burbero, ma molto preparato, attento ai particolari, autoritario e autorevole, straordinario in palestra, eccezionale forgiatore di talenti. Ha creato quasi dal nulla grandi giocatrici, sia alla Carrarese che al Volley Pool Piave, dalla Cacciatori alla Piccinini, dalla Sangiuliano alla Secolo, dalla Agostinetto alla Serena, e tutte hanno voluto ricordarlo sui social con affetto e stima. Ci siamo visti l'ultima volta poco fa a pranzo al Centro Pavesi di Milano, dove andava per seguire le giovani azzurre, stanco e provato ma sempre voglioso di imparare e di insegnare la sua pallavolo. Ciao Beppe, ci mancherai. 
I 30 ANNI DELLA LEGA MASCHILE. Sono molto soddisfatto per aver realizzato insieme alla Lega Maschile di Serie A il libro dedicato ai primi 30 anni di vita del campionato più bello del mondo. E' stato il frutto di un lungo e intenso lavoro, ma il risultato è un volume davvero bellissimo che raccoglie date, risultati, tantissime fotografie, statistiche, oltre che le preziose testimonianze dei protagonisti più acclamati. Se volete riceverlo - e ne vale davvero la pena - nel banner qui sopra trovate tutte le informazioni!
MAGRI POLITICO. E' sempre stata la sua passione, insieme all'Inter e alla pallavolo. Adesso potrà svolgerla ufficialmente. L'ex presidente federale Carlo Magri è entrato nello staff di Giancarlo Giorgetti, attuale sottosegretario della Presidenza del Consiglio dei Ministri, suo grande amico. Giorgetti, grande appassionato di pallavolo, è stato infatti a lungo revisore dei conti della Federvolley. Magri, che ha lasciato il posto nella Giunta Esecutiva del Coni, svolgerà il ruolo di consulente per lo sport. Con la pallavolo di certo sempre nel cuore.
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, il fenomeno di comunicazione più attuale che ci sia: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dovepotete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo a tutti!
19.08.2018 -  Ultimi giorni di vacanze, aspettando i Mondiali - di Lorenzo Dallari

Lorenzo Dallari con il libro dedicato ai 30 anni della Lega maschile
Ancora qualche giorno e poi si scatenerà la bagarre per i due Mondiali, quello maschile che andrà in scena in Italia e in Bulgaria a settembre e quello femminile che invece si giocherà in Giappone.
AZZURRI A CAVALESE. La nazionale maschile continua a preparare l'imminente rassegna iridata in Val di Fiemme, cercando la chimica necessaria al gruppo per essere protagonista al Mondiale che scatterà da Roma domenica 9 settembre in occasione della prima sfida con il Giappone. La squadra di Chicco Blengini a me sinceramente piace e sono fiducioso sulla possibilità che possa salire sul podio, obiettivo importante per il consolidamento e nel contempo per il rilancio dell'intero movimento pallavolistico italiano. Le avversarie più pericolose? In primis la Russia e gli Stati Uniti, poi Francia e Serbia, non necessariamente in questo ordine, senza dimenticare l'outsider Polonia e il Brasile, nonostante abbia tanti problemi con i martelli. Poi sarà come sempre il campo a emettere i verdetti inappellabili.
LA LEGGENDA AZZURRA. Alla storia della nazionale maschile è dedicato il mio libro “La leggenda azzurra”, in cui vengono riassunti i 70 anni durante i quali gli azzurri hanno collezionato la bellezza di 61 medaglie, 29 delle quali d'oro. Riccamente illustrato, è stato arricchito dalle originali testimonianze dei principali protagonisti dal 1947 a oggi, e comprende una parte dedicata al 2016 (con l'Olimpiade di Rio de Janeiro) e al 2017. Ovviamente non può mancare la presentazione dettagliata del Mondiale 2018. Nel banner qui sotto potete scoprire come riceverlo direttamente a casa vostra. 
LA LISTA DELLE AZZURRE. Il ct della nazionale femminile Davide Mazzanti ha reso noto l'elenco delle 17 giocatrici dalle quali sceglierà le 14 che porterà con sé al Mondiale in Giappone, dal 29 settembre al 21 ottobre. Alzatrici: Carlotta Cambi, Ofelia Malinov, Rachele Morello, Alessia Orro. Centrali: Cristina Chirichella, Anna Danesi, Sarah Fahr, Marina Lubian, Laura Melandri. Schiacciatrici: Caterina Bosetti, Lucia Bosetti, Anastasia Guerra, Camilla Mingardi, Sylvia Nwakalor, Elena Pietrini, Miriam Sylla. Opposti: Paola Egonu, Serena Ortolani, Anna Nicoletti. Liberi: Chiara De Bortoli, Monica De Gennaro, Beatrice Parrocchiale. Il prossimo impegno per le azzurre, che puntano a essere la sorpresa del prossimo Mondiale, sarà alla Gloria Cup in Turchia dal 23 al 25 agosto con Russia, Azerbaijan e le padrone di casa allenate da Giovanni Guidetti. Dal 4 al 9 settembre saranno invece al tradizionale Torneo di Montreux.
WORK SHOP PER ALLENATORI. Il ct della nazionale femminile Davide Mazzanti sarà tra i relatori al corso per gli allenatori di Trentodomenica 16 settembre sarà eccezionalmente in compagnia di Angelo Lorenzetti, tecnico della Diatec TrentinoSabato 8 settembre invece tutti al Centro Pavesi di Milano per assistere alle inedite lezioni di Daniele Santarelli, Alberto Giuliani e Silvano Prandi oltre che alla testimonianza speciale sulla ricezione di Samuele Papi. Due momenti a dir poco straordinari, per la qualità dei relatori e per l’interesse degli argomenti trattati. Continuate a seguire dallarivolley.com e i nostri social per scoprire tutti i dettagli.
I 30 ANNI DELLA LEGA MASCHILE. Sono molto soddisfatto per aver realizzato insieme alla Lega Maschile di Serie A il libro dedicato ai primi 30 anni di vita del campionato più bello del mondo. E' stato il frutto di un lungo e intenso lavoro, ma il risultato è un volume davvero bellissimo che raccoglie date, risultati, tantissime fotografie, statistiche, oltre che le preziose testimonianze dei protagonisti più acclamati. Se volete riceverlo - e ne vale davvero la pena - nel banner qui sopra trovate tutte le informazioni!
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, il fenomeno di comunicazione più attuale che ci sia: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo e buone vacanze a tutti!
11.08.2018 -  Estate, tempo di vacanze e di riflessioni, pensando alla pallavolo - di Lorenzo Dallari

Lorenzo Dallari e Gianlorenzo Blengini nel raduno azzurro a Cavalese
Estate, tempo di vacanze e di riflessioni. Aspettando il Mondiale maschile che andrà in scena in Italia e in Bulgaria a settembre e quello femminile che invece si giocherà in Giappone a ottobre dopo che nel primo match l'Italia sfiderà la Bulgaria il 29 settembre.
FELICITA'. Mi sono fermato qualche giorno per ritemprare il fisico e pure il cervello, come non facevo da diverso tempo. Ogni tanto bisogna farlo, e ho pensato di essere una persona fortunata perché ho tante persone sulle quali fare affidamento. Da qualche tempo a questa parte ho cambiato vita e ho tracciato una linea di demarcazione netta tra le persone a me gradite e quelle da evitare tassativamente, e devo riconoscere che ho trovato tanti amici sinceri e leali con i quali condividere il mio cammino. Ad un certo punto della propria esistenza si deve valutare come vivere gli anni che restano: io ho deciso di trascorrerli in maniera semplice e di non perdere più tempo con chi non lo merita. E sono una persona molto più felice rispetto al passato.
ORTONA IN FESTA. A questo proposito, la settimana scorsa ho avuto il piacere di presentare i festeggiamenti organizzati a Ortona per i primi 50 anni di vita dell'Impavida, storica società che tanta passione ha saputo profondere durante la sua vita. E' stato un momento molto vivo, emozionante e partecipato, con tantissimi giocatori di ieri, di oggi e pure di domani ritrovatisi per una serata che resterà per sempre nel cuore di chi ha avuto il privilegio di viverla.
AZZURRI A CAVALESE. La nazionale maschile continua a preparare l'imminente rassegna iridata in Val di Fiemme, cercando la chimica necessaria al gruppo per essere protagonista al Mondiale che scatterà da Roma domenica 9 settembre in occasione della prima sfida con il Giappone. La squadra di Chicco Blengini a me sinceramente piace e sono fiducioso sulla possibilità che possa salire sul podio, obiettivo importante per il consolidamento e nel contempo per il rilancio dell'intero movimento pallavolistico italiano. Le avversarie più pericolose? In primis la Russia e gli Stati Uniti, poi Francia e Serbia, non necessariamente in questo ordine, senza dimenticare l'outsider Polonia e il Brasile, nonostante abbia tanti problemi con i martelli. Poi sarà come sempre il campo a emettere i verdetti inappellabili.
LA LEGGENDA AZZURRA. Alla storia della nazionale maschile è dedicato il mio libro “La leggenda azzurra”, in cui vengono riassunti i 70 anni durante i quali gli azzurri hanno collezionato la bellezza di 61 medaglie, 29 delle quali d'oro. Riccamente illustrato, è stato arricchito dalle originali testimonianze dei principali protagonisti dal 1947 a oggi, e comprende una parte dedicata al 2016 (con l'Olimpiade di Rio de Janeiro) e al 2017. Ovviamente non può mancare la presentazione dettagliata del Mondiale 2018. Nel banner qui sotto potete scoprire come riceverlo direttamente a casa vostra. 
AZZURRE IN CAMPO. La nazionale femminile ha chiuso al terzo posto il torneo Rabobank Super Series Volleyball: nella sfida decisiva per il bronzo ha piegato 3-1 la Turchia, archiviando il torneo olandese con 3 vittorie e le 2 sconfitte subite ad opera delle padrone di casa e della Russia in semifinale. Il sestetto di Davide Mazzanti sta prendendo sempre più forma, con le diagonali Malinov-Egonu, Bosetti-Sylla e Chirichella-Danesi e De Gennaro libero. Il prossimo impegno per le azzurre, che puntano a essere la sorpresa del prossimo Mondiale, sarà in Turchia dal 23 al 25 agosto con Russia, Azerbaijan e le padrone di casa allenate da Giovanni Guidetti. Dal 4 al 9 settembre saranno invece al tradizionale Torneo di Montreux.
WORK SHOP PER ALLENATORI. Il ct della nazionale femminile Davide Mazzanti sarà tra i relatori al corso per gli allenatori di Trentodomenica 16 settembre sarà eccezionalmente in compagnia di Angelo Lorenzetti, tecnico della Diatec TrentinoSabato 8 settembre invece tutti al Centro Pavesi di Milano per assistere alle inedite lezioni di Daniele Santarelli, Alberto Giuliani e Silvano Prandi oltre che alla testimonianza speciale sulla ricezione di Samuele Papi. Due momenti a dir poco straordinari, per la qualità dei relatori e per l’interesse degli argomenti trattati. Continuate a seguire dallarivolley.com e i nostri social per scoprire tutti i dettagli.
ULTIMI BOTTI DI MERCATO. Le squadre stanno cercando di mettere a segno gli ultimi colpi per completare al meglio gli organici in vista della prossima stagione (nell'apposita sezione trovate come sempre tutto!). Le grandi favorite per la conquista dello scudetto maschile alla vigilia di una Superlega che promette di regalare emozioni e spettacolo sono sulla carta Perugia e Civitanova, che non hanno certo badato a spese. A questo proposito, ho sentito una recente intervista di Fabio Giulianelli, amministratore delegato della Lube Cucine e patron della squadra di volley, in occasione della presentazione di Simon: "Abbiamo allestito la squadra più forte della nostra storia: vogliamo vincere dopo che nella passata stagione abbiamo giocato cinque finali e le abbiamo perse tutte. Siamo tutti consapevoli dei tanti obiettivi da raggiungere: se non ce la faremo, sarà colpa di tutti, giocatori, staff tecnico, dirigenti e proprietà". Più chiaro di così...
I 30 ANNI DELLA LEGA MASCHILE. Sono molto soddisfatto per aver realizzato insieme alla Lega Maschile di Serie A il libro dedicato ai primi 30 anni di vita del campionato più bello del mondo. E' stato il frutto di un lungo e intenso lavoro, ma il risultato è un volume davvero bellissimo che raccoglie date, risultati, tantissime fotografie, statistiche, oltre che le preziose testimonianze dei protagonisti più acclamati. Se volete riceverlo - e ne vale davvero la pena - nel banner qui sopra trovate tutte le informazioni!
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, il fenomeno di comunicazione più attuale che ci sia: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo e buone vacanze a tutti!
02.08.2018 -  Azzurri, azzurre, libri sul volley e corsi per allenatori - di Lorenzo Dallari

Lorenzo Dallari con Salvatore Rossini e Massimo Colaci
Settimana all'insegna dell'azzurro: è tempo di vacanze, ma la pallavolo non si ferma mai!
LE NAZIONALI IN DHL. Martedì scorso le due nazionali, quella maschile e quella femminile, sono state ospiti dell’hub DHL Express Italy dell’aeroporto di Milano Malpensa: location originale per il volley, che ha vissuto una giornata speciale. A fare gli onori di casa Alberto Nobis, l'ex palleggiatore che oggi fa l'Amministratore Delegato di DHL Express Italy, insieme al presidente federale Bruno Cattaneo. L'Italia ha trovato davvero un partner appassionato e molto attivo.
AZZURRI A CAVALESE. Venerdì sono poi andato a vedere gli azzurri a Cavalese nella prima delle due amichevoli l’Olanda, quella vinta per 3-1 (sabato hanno invece perso per 3-2 con una squadra infarcita di giovani). La squadra di Blengini sta cercando il ritmo giusto e la chimica necessaria per essere protagonista al Mondiale che scatterà da Roma domenica 9 settembre in occasione della prima sfida del torneo iridato con il Giappone. Il sestetto mi pare ormai definito con un solo dubbio che riguarda un centrale: con Anzani titolare, giocherà in linea con lui Mazzone, Cester o Candellaro? Per il resto diagonali Giannelli-Zaytsev e Juantorena-Lanza, con Colaci libero. Niente male davvero secondo me, con obiettivo raggiungibile il podio. Guardandosi da Russia (in primis), Stati Uniti, Francia e Serbia, visto che il Brasile ha tanti problemi di infermeria con i martelli. La nazionale maschile tornerà a radunarsi in Val di Fiemme da mercoledì con i 17 giocatori convocati dal ct
LA LEGGENDA AZZURRA. Alla storia della nazionale maschile è dedicato il mio libro “La leggenda azzurra”, in cui si raccontano nel dettaglio i 70 anni durante i quali gli azzurri hanno collezionato la bellezza di 61 medaglie, 29 delle quali d'oro. Riccamente illustrato, è stato arricchito dalle originali testimonianze dei protagonisti dal 1947 a oggi, e comprende una parte importante dedicata al 2016 con l'Olimpiade di Rio de Janeiro e al 2017 con l'Europeo e la Grand Champions Cup. Ovviamente non può mancare la presentazione dettagliata del Mondiale 2018. Nel banner in questa potete scoprire come riceverlo direttamente a casa vostra. 
AZZURRE IN OLANDA. La nazionale femminile è impegnata questa settimana in Olanda nel torneo Rabobank Super Series Volleyball assieme a Russia, Turchia e alle padrone di casa. Sono 15 le azzurre convocate per questa trasferta da Davide Mazzanti: Lucia Bosetti, Cristina Chirichella, Anna Danesi, Monica De Gennaro, Paola Egonu, Sarah Fahr, Marina Lubian, Ofelia Malinov, Camilla Mingardi, Sylvia Nwakalor, Alessia Orro, Serena Ortolani, Beatrice Parrocchiale, Elena Pietrini e Miriam Sylla. Primo match martedì 7 contro la Russia, nel week end semifinali e finali. Un buon test per iniziare a dare un volto alla squadra che giocherà il Mondiale in Giappone.
WORK SHOP PER ALLENATORI. Il ct della nazionale femminile Davide Mazzanti sarà tra i relatori al corso per gli allenatori, che raddoppia dopo il successo strepitoso registrato nel 2017: domenica 16 settembre Mazzanti sarà a Trento in compagnia del suo compaesano fanese Angelo LorenzettiSabato 8 settembre invece tutti al Centro Pavesi di Milano per assistere alle inedite lezioni di Daniele Santarelli, Alberto Giuliani e Silvano Prandi oltre che alla testimonianza speciale sulla ricezione di Samuele Papi. Due momenti a dir poco straordinari, per la qualità dei relatori e per l’interesse degli argomenti trattati. Continuate a seguire dallarivolley.com e i nostri social per scoprire tutti i dettagli.
ORTONA IN FESTA. Giovedì 9 agosto avrò il piacere di presentare i festeggiamenti dei 50 anni di vita dell'Impavida Ortona, storica società che tanta passione ha saputo profondere durante la sua vita. Sono molto contento di poter condividere questo momento di gioia con tanti amici, con i quali ci divertiremo tantissimo, ne sono certo!
I 30 ANNI DELLA LEGA MASCHILE. Sono molto felice di aver realizzato insieme alla Lega Maschile di Serie A il libro dedicato ai primi 30 anni di vita del campionato più bello del mondo. E' stato il frutto di un lungo e intenso lavoro, di tante ricerche e di molto studio: si tratta di un volume davvero bellissimo che raccoglie date, risultati, tantissime fotografie, statistiche, emozioni, oltre che le preziose testimonianze dei protagonisti più acclamati. Abbraccio idealmente per il fondamentale contributo mio fratello Lanfranco e Matteo Lumia, ben più che un semplice grafico, insieme allo staff della Lega formato da Fabrizio, Chiara e Yvonne. Se volete riceverlo - e ne vale davvero la pena - nella home page di dallarivolley.com trovate tutte le informazioni!
IL CALENDARIO FEMMINILE. La Lega donne ha pubblicato date e incontri della prossima stagione: la serie A1 scatterà domenica 28 ottobre in conseguenza del Mondiale e proporrà nella prima giornata Novara-Brescia, Conegliano-Casalmaggiore (interessante), Monza-Club Italia, Firenze-Chieri, Bergamo-Busto Arsizio e Filottrano-Scandicci, con Cuneo a riposo. Le favorite per lo scudetto? Sulla carta ancora Conegliano, Novara e Scandicci, ma qualche sorpresa bisogna come sempre metterla in preventivo.  
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, il fenomeno di comunicazione più attuale che ci sia: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo e buone vacanze a tutti!
26.07.2018 -  Un libro bellissimo per raccontare la storia della Lega maschile - di Lorenzo Dallari

Lorenzo Dallari col libro
Siamo nel cuore dell'estate ed è tempo di vacanze, ma la pallavolo come ben sapete non si ferma mai!
I 30 ANNI DELLA LEGA MASCHILE. Vorrei ringraziare dal profondo del cuore tutti quelli che hanno commetato in maniera entusiasta sui social l'uscita del nuovo libro che ho avuto il piacere e il privilegio di realizzare insieme alla Lega Maschile di Serie A dedicandolo ai primi 30 anni di vita del campionato più bello del mondo. E' stato il frutto di un lungo e intenso lavoro, di tante ricerche e di molto studio, e sono molto soddisfatto del risultato finale: si tratta di un volume davvero bellissimo che raccoglie tutto quanto, date, risultati, tantissime fotografie, statistiche, emozioni, oltre che le preziose testimonianze dei protagonisti più acclamati. Abbraccio idealmente per il fondamentale contributo mio fratello Lanfranco e Matteo Lumia, ben più che un semplice grafico, insieme allo staff della Lega formato da Fabrizio, Chiara e Yvonne. Se volete riceverlo - e ne vale davvero la pena - nella home page di dallarivolley.com trovate tutte le informazioni!
AZZURRI E AZZURRE OSPITI DHL. Martedì le due nazionali al gran completo, quella maschile e quella femminile, saranno ospiti dell’hub DHL Express Italy dell’aeroporto di Milano Malpensa: si tratta senza dubbio di una location del tutto nuova per il volley e molto significativa per l’azienda leader mondiale nel trasporto espresso internazionale, nuovo sponsor delle nazionali. A fare gli onori di casa sarà Alberto Nobis, l'ex palleggiatore che oggi fa l'Amministratore Delegato di DHL Express Italy, insieme al presidente federale Bruno Cattaneo. Un momento particolarmente significativo per la squadra di Chicco Blengini e per quella di Davide Mazzanti, che a settembre saranno impegnate nel Mondiale.        
AZZURRI A CAVALESE. La nazionale maschile continua la preparazione in vista dell'appuntamento iridato a Cavalese, dove affronterà in due amichevoli l’Olanda venerdì 3 e sabato 4 agosto alle ore 17.30. Questo l’elenco dei 17 atleti convocati, da cui scaturirà il gruppo che giocherà il Mondiale in Italia: Michele Baranowicz, Davide Candellaro, Simone Giannelli, Filippo Lanza, Gabriele Maruotti, Daniele Mazzone, Gabriele Nelli, Simone Parodi, Luigi Randazzo, Salvatore Rossini, Roberto Russo, Oleg Antonov, Ivan Zaytsev, Osmany Juantorena, Massimo Colaci, Simone Anzani, Enrico Cester.
LA LEGGENDA AZZURRA. Alla storia della nazionale maschile è dedicato il mio libro “La leggenda azzurra”, in cui si raccontano nel dettaglio i 70 anni durante i quali gli azzurri hanno collezionato la bellezza di 61 medaglie, 29 delle quali d'oro. Riccamente illustrato, è stato arricchito dalle originali testimonianze dei protagonisti dal 1947 a oggi, e comprende una parte importante dedicata al 2016 con l'Olimpiade di Rio de Janeiro e al 2017 con l'Europeo e la Grand Champions Cup. Ovviamente non può mancare la presentazione dettagliata del Mondiale 2018. Nel banner in questa potete scoprire come riceverlo direttamente a casa vostra. 
WORK SHOP PER ALLENATORI. Dagli azzurri alle azzurre. Il ct della nazionale femminile Davide Mazzanti sarà tra i relatori al corso per gli allenatori, che raddoppia dopo il successo strepitoso registrato nel 2017: domenica 16 settembre Mazzanti sarà a Trento in compagnia del suo compaesano fanese Angelo LorenzettiSabato 8 settembre invece tutti al Centro Pavesi di Milano per assistere alle inedite lezioni di Daniele Santarelli, Alberto Giuliani e Silvano Prandi oltre che alla testimonianza speciale sulla ricezione di Samuele Papi. Due momenti a dir poco straordinari, per la qualità dei relatori e per l’interesse degli argomenti trattati. Continuate a seguire dallarivolley.com e i nostri social per scoprire tutti i dettagli.
ORTONA IN FESTA. Giovedì 9 agosto avrò il piacere di presentare i festeggiamenti dei 50 anni di vita dell'Impavida Ortona, storica società che tanta passione ha saputo profondere durante la sua vita. Sono molto contento di poter condividere questo momento di gioia con tanti amici, con i quali ci divertiremo tantissimo, ne sono certo!
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, il fenomeno di comunicazione più attuale che ci sia: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twittere su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Buona pallavolo e buone vacanze a tutti!
 
pallavolo maschile femminile, analisi schemi pallavolo, risultati partite campionato volley, coppe europee volley, statistiche volley, regole pallavolo, volley Italia