A Piacenza la Coppa Italia-bis

23/02/2014

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza ha vinto la Coppa Italia di A1 femminile 2013/2014La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza ha vinto la Coppa Italia di A1 femminile 2013/2014
La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza ha vinto la Coppa Italia di A1 femminile 2013/2014
Dopo 11 mesi, è ancora Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. Le biancoblù di Gianni Caprara bissano il trionfo di Varese e al PalaVerde di Treviso conquistano la 36^ Coppa Italia di Serie A1 Femminile. Il 3-0 alla Foppapedretti Bergamo, che segue quello assestato sabato alla Unendo Yamamay Busto Arsizio, è il segno inequivocabile della superiorità delle emiliane su tutte le altre avversarie. Quarto trofeo consecutivo dopo i tre (Coppa Italia, Scudetto e Supercoppa) del 2013: una striscia vincente che assomiglia molto a un dominio incontrastato. Per il coach di Medicina è la terza Coppa Italia della carriera, così come per Meijners - tutte consecutive -, Leggeri e Ferretti. Per le rossoblù di Lavarini un weekend comunque positivo, considerata l'affermazione sulla Liu Jo Modena. In finale, sia per la precisione delle piacentine in ogni fondamentale, sia per i tanti errori in battuta delle orobiche, non c'è stata partita.
Il PalaVerde, con quasi 3700 spettatori accorsi per la giornata delle finali, continua a essere terra di conquista per la Rebecchi Nordmeccanica, che nel palazzetto di Villorba aveva festeggiato lo Scudetto lo scorso maggio. E per Lucia Bosetti, proclamata MVP come in Gara-4 dei Play Off Scudetto: 18 punti con il 57% in attacco, 0 errori e 2 muri.
Piacenza comanda nel primo set, con automatismi di gioco pressoché perfetti e una Lucia Bosetti ispiratissima. La schiacciatrice della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza passa in attacco ed è efficiente anche a muro (17-10). Coach Lavarini utilizza entrambi i time out discrezionali per dare energia alle proprie giocatrici, il secondo sul 21-13 confezionato ancora da Bosetti. Block-in di Leggeri e +9 per le biancoblù, nelle file di Bergamo Weiss subentra a Smutna in palleggio, mentre Sylla rileva Blagojevic. Un'invasione rossoblù concede il 24-15, a chiudere il parziale è la fast di De Kruijf.
L'ace di Meijners lancia subito Piacenza nel secondo (5-1). Al contrario Loda non trova per poco la riga con il suo servizio al salto e 3-8. Ferretti è lucidissima, alzata in bagher per Meijners e 11-6. La potenza della Rebecchi Nordmeccanica è travolgente, di nuovo sulla battuta dell'olandese si scava un solco importante (16-7 sull'attacco sull'astina di Sylla). Diouf è contenuta dal muro biancoblù e la Foppapedretti non trova armi alternative che funzionino: lo svantaggio raggiunge la doppia cifra (9-19). In più troppi servizi sbagliati, favori di cui le emiliane non avrebbero bisogno. Qualche errore di Van Hecke non cambia il punteggio. Sul 23-12 Diouf esce dopo uno scontro con Merlo e le subentra Klisura. Folie in rete con la fast e 24-12. Bosetti sale in cielo per scagliare a terra la pipe e 25-13.
Nemmeno i tuffi di Merlo e i colpi di piede di Melandri sembrano fermare Piacenza, che parte 4-1 anche nel terzo. Ferretti e Van Hecke confezionano un recupero prodigioso, che tocca il nastro e cade nel campo di Bergamo, quasi un segnale di invincibilità. La Foppa ci riprova con ogni energia, l'ace di Smutna vale il 7-10. Le biancoblù sono caparbie anche in difesa e così non c'è margine di intervento. Muro di De Kruijf su Blagojevic, 14-10. Più presenti a muro, le orobiche arrivano fino a -2 sull'attacco di Diouf (14-16). E' solo un attimo, perché c'è il parziale di 5-0 costruito da Leggeri e Bosetti sul servizio di Bramborova. Diouf è in difficoltà e inevitabilmente l'ardore si affievolisce: la pipe di Meijners fa 24-16. Alla seconda palla match è Bosetti, MVP dell'incontro, a firmare l'ennesimo trionfo di Piacenza.

36^ Coppa Italia Serie A1: il tabellino
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA - FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-0 (25-16, 25-13, 25-17)

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 3, De Kruijf 9, Van Hecke 7, Meijners 13, Ferretti 3, Sansonna (L), Bramborova, Caracuta 1, Bosetti 18, Vindevoghel. N.e. Valeriano, Manzano. All. Giovanni Caprara.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura, Stufi 2, Bruno, Loda 5, Weiss, Blagojevic 2, Merlo (L), Melandri 1, Folie 6, Diouf 10, Smutna 1, Sylla 2. All. Stefano Lavarini.
ARBITRI: Matteo Cipolla Marco Braico.
NOTE - Spettatori 3688, durata set: 24', 27', 26'; tot: 77'.

36^ Coppa Italia Serie A1: la finale
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Foppapedretti Bergamo 3-0 (25-16, 25-13, 25-17)

36^ Coppa Italia Serie A1: i risultati delle semifinali
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-17, 25-20, 25-11)
Liu Jo Modena - Foppapedretti Bergamo 1-3 (23-25, 25-17, 21-25, 26-28)

Coppa Italia Serie A1: l'albo d'oro

1978/79 Torre Tabita Catania
1979/80 Monoceram Ravenna
1980/81 Diana Docks Ravenna
1981/82 Nelsen Reggio Emilia
1982/83 Nelsen Reggio Emilia
1983/84 Teodora Ravenna
1984/85 Teodora Ravenna
1985/86 Nelsen Reggio Emilia
1986/87 Teodora Ravenna
1987/88 Vini di Puglia Bari
1988/89 Braglia Reggio Emilia
1989/90 Cemar Modena
1990/91 Teodora Ravenna
1991/92 Imet Perugia
1992/93 Latte Rugiada Matera
1993/94 Latte Rugiada Matera
1994/95 Latte Rugiada Matera
1995/96 Foppapedretti Bergamo
1996/97 Foppapedretti Bergamo
1997/98 Foppapedretti Bergamo
1998/99 Despar Perugia
1999/00 Medinex Reggio Calabria
2000/01 Capo Sud Reggio Calabria
2001/02 Edison Modena
2002/03 Despar Perugia
2003/04 Asystel Novara
2004/05 Colussi Perugia
2005/06 Radio 105 Foppapedretti Bergamo
2006/07 Colussi Perugia
2007/08 Foppapedretti Bergamo
2008/09 Scavolini Pesaro
2009/10 MC-Carnaghi Villa Cortese
2010/11 MC-Carnaghi Villa Cortese
2011/12 Yamamay Busto Arsizio
2012/13 Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
2013/14 Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
Sigla.com - Internet Partner