A1 Femminile: Bergamo vince un'altra maratona, Pesaro stende Busto 3-0

10/11/2012

A1 Femminile: Bergamo vince un'altra maratona, Pesaro stende Busto 3-0
Un altro tie-break, il quarto nelle prime quattro giornate. La Foppapedretti Bergamo si conferma la maratoneta del 68° Campionato di Serie A1 di Pallavolo Femminile e supera 3-2 la Chateau d'Ax Urbino al termine di due ore e mezza di rara intensità.

Ma la notizia da prima pagina giunge dal PalaCampanara, dove la KGS Robursport Pesaro infligge un incredibile 3-0 alla Unendo Yamamay Busto Arsizio. Le Campioni d'Italia non perdevano così seccamente da gara-4 della Finale Scudetto 2011-12, al PalaIper di Monza contro Villa Cortese. La seconda battuta d'arresto in trasferta per le farfalle di Carlo Parisi - con Faucette in campo dal finale del secondo set -, una gioia inattesa ma per questo ancor più grande per le colibrì di Andrea Pistola. Il match si sarebbe potuto riaprire nel terzo set, quando le ospiti annullano match point in sequenza con Valentina Arrighetti e si ritrovano 26-25. Ma la notte è stregata (8 errori al servizio, 6 in ricezione, 12 in attacco e 12 muri subiti) e Pesaro realizza i tre punti successivi, con la centrale Gibbemeyer top scorer (14) e Moreno Pino a ruota (13).

Tornando al PalaNorda, calore e passione: 1400 spettatori e alto tasso di spettacolarità dall'inizio alla fine. Foppapedretti subito 4-1 sul servizio di Blagojevic. Le ospiti rientrano con Van Hecke e Petrauskaite, ma Bergamo prova di nuovo a scappare al primo time out tecnico (8-5). La pipe di Di Iulio mantiene le distanze sul 12-9, Crimes punge dal centro ed è 15-12. L'opposto belga e la schiacciatrice lituana non ci stanno, in un attimo è 15-15. Si prosegue punto a punto, la Chateau d'Ax mette la testa avanti con i muri di Petrauskaite e Dugandzic (21-18). A Crimes risponde Leggs in primo tempo per il 23-21. Diouf manda out e al secondo set point Petrauskaite sfonda il muro di casa per il 25-22.

Urbino riparte di slancio, esaltata dai cori incessanti dei Fedelissimi, presenti anche al PalaNorda. Muro su Diouf e 5-2. Sale la voce anche dalla curva dei tifosi Foppa, 7-7 con Di Iulio e Crimes. Il break di Bergamo prosegue con l'attacco di Blagojevic, ex della sfida al pari di Chiara Di Iulio. Il morbido pallonetto di Van Hecke riporta la Chateau d'Ax avanti 11-10. Sale la temperatura del match e sale in cattedra Di Iulio: due diagonali imprendibili, difese a tutto campo e una straordinaria carica agonistica. Bergamo fa +4 (18-14). Le rossoblù non fanno cadere più un pallone e il divario si allarga, 21-16. Ci si mette anche il nastro ad aiutare Weiss e compagne, che chiudono 25-16 con il muro di Diouf.

La Foppa carbura lentamente anche nel terzo, ma da 2-4 passa sul 7-5 con una super difesa di Eleonora Bruno. Guidetti inserisce Alice Santini per Negrini e la numero 9 piazza un doppio urlo con un intelligente tocco e un muro a uno per l'8-7 al primo time-out tecnico. Orobiche in confusione e Lavarini ferma tutto sul 7-11. Dentro Blair Brown e Francesca Devetag e Bergamo rientra 13-14. Leggs mura Di Iulio, nuovo parziale Chateau d'Ax 17-13. Murano Dugandzic e ancora Leggs, 23-18. La parallela di Petrauskaite vale il 25-20.

Valentina Diouf resta fuori anche a inizio quarto, c'è Brown. Si procede sui binari dell'equilibrio (4-4, 7-7) fino all'ace di Di Iulio e all'attacco della statunitense, 11-8. Urbino non intende allungare il match e pareggia a quota 12 con due punti consecutivi di una Petrauskaite in gran forma. L'atmosfera si scalda su alcune decisioni arbitrali controverse, non si scompone la Foppa che torna avanti 16-14. Il servizio di Weiss infastidisce la ricezione delle bianconere, che inseguono a -3 (17-20). D'un tratto, le padrone di casa si scompongono ed è 20 pari. Lavarini toglie Blagojevic e punta su Klisura, che gli dà il cambio palla del 21-20 e torna in panchina. Nel finale ha la meglio Bergamo, sull'errore di Negrini i 1.400 del PalaNorda esplodono.

E' ancora tie-break per la Foppa, il quarto di fila. Il mani-out di Petrauskaite firma il 3-1 Urbino, Di Iulio impatta 4-4. Il punto successivo, letteralmente interminabile, è delle padrone di casa. Guidetti si aggrappa a Santini, sorpasso 6-5. Weiss realizza di secondo tocco ed è di nuovo pari. Adrenalina pura. Al cambio campo è 8-7 Bergamo. Due difese pazzesche, la ciliegina di Di Iulio per l'11-9. Petruskaite, nella bolgia del PalaNorda, non si arrende (26 i suoi punti totali). Brown indovina una parallela pazzesca per il 13-11. Muro di Devetag e tre match point. E' Diouf, rientrata nel finale, a far impazzire di felicità il palazzetto bergamasco, che dispensa applausi per tutti.

Domenica il resto del programma: l'Asystel MC Carnaghi Villa Cortese, pur con una partita in meno, resta solitaria in testa alla classifica e contro l'Imoco Conegliano ha la possibilità di allungare.

68° Campionato Serie A1 Femminile - Il programma della quarta giornata (domenica 11 novembre, ore 18):
KGS Robursport Pesaro - Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-20, 25-21, 28-26)
Asystel MC Carnaghi Villa Cortese - Imoco Volley Conegliano Braico-Venturi
Foppapedretti Bergamo - Chateau d'Ax Urbino 3-2 (22-25, 25-16, 20-25, 25-22, 15-11)
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Duck Farm Chieri Torino Longo-Frapiccini
Banca Reale Yoyogurt Giaveno - Assicuratrice Milanese Modena Cappello-Gini DIRETTA SPORTUBE 2
Icos Crema - Idea Volley 2002 Bologna Zanussi-Florian

68° Campionato Serie A1 Femminile - La classifica:
Asystel Mc Carnaghi Villa Cortese 8, Foppapedretti Bergamo 7, Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 7, Unendo Yamamay Busto Arsizio 7, Imoco Volley Conegliano 6, Duck Farm Chieri Torino 5, Kgs Robursport Pesaro 5, Assicuratrice Milanese Volley Modena 4, Chateau D'Ax Urbino 4, Banca Reale Yoyogurt Giaveno 3, Icos Crema 3, Idea Volley 2002 Bologna 1.

68° Campionato Serie A1 Femminile - I tabellini:
KGS ROBURSPORT PESARO - UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-0 (25-20, 25-21, 28-26)

KGS ROBURSPORT PESARO: Moreno Pino 13, Valpiani, Gibbemeyer 14, De Gennaro (L), Chirichella 7, Signorile 7, Tirozzi 7, Muresan 7. Non entrate Lestini, Manzano, Dekani. All. Pistola.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Faucette 3, Lloyd 2, Brinker 11, Leonardi (L), Marcon 2, Bauer 7, Kozuch 7, Lombardo, Arrighetti 10, Caracuta, Bisconti. Non entrate Pisani. All. Parisi.
ARBITRI: Piersanti, Puletti.
NOTE - Spettatori: 1.500, durata set: 31', 29', 30'; tot: 90'.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO - CHATEAU D'AX URBINO 3-2 (22-25, 25-16, 20-25, 25-22, 15-11)

FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura 1, Bruno, Crimes 13, Brown 10, Weiss 4, Blagojevic 12, Merlo (L), Di Iulio 15, Devetag 7, Diouf 13, Balboni, Zambelli 2. All. Lavarini.
CHATEAU D'AX URBINO: Negrini 8, Dugandzic 8, Van Hecke 15, Petrauskaite 26, Vallese (L), Santini 9, Gentili, Dall'igna, Leggs 7. Non entrate Giombetti, Sykora, Partenio, Angelelli. All. Guidetti.
ARBITRI: Genna, Goitre. NOTE - Spettatori 1.389, incasso 11.162, durata set: 29', 27', 27', 29', 20'; tot: 132'.

68° Campionato Serie A1 Femminile - Il prossimo turno (domenica 18 novembre, ore 18):
Chateau d'Ax Urbino - Unendo Yamamay Busto Arsizio DIRETTA SPORTUBE 2
Asystel MC Carnaghi Villa Cortese - KGS Robursport Pesaro
Assicuratrice Milanese Volley Modena - Rebecchi Nordmeccanica Piacenza sabato 17, ore 20.30 DIRETTA RAI SPORT 1
Idea Volley 2002 Bologna - Foppapedretti Bergamo
Duck Farm Chieri Torino - Icos Crema
Imoco Volley Conegliano - Banca Reale Yoyogurt Giaveno
Sigla.com - Internet Partner