A1 Femminile: Busto si prende la vetta, Bergamovince al tie break con Modena. Crema in rimonta su Giaveno

02/12/2012

A1 Femminile: Busto si prende la vetta, Bergamovince al tie break con Modena. Crema in rimonta su Giaveno
Le Campionesse d'Italia davanti a tutte. Al termine della 7^ giornata del 68° Campionato di Serie A1 Femminile, la Unendo Yamamay Busto Arsizio si riveste degli abiti di favorita numero 1 per il titolo. Le farfalle dallo Scudetto cucito sul petto sbancano il PalaRuffini di Torino e salgono a quota 16, un punto in più della coppia formata da Foppapedretti Bergamo-Rebecchi Nordmeccanica Piacenza.

Il 3-1 ottenuto in casa della Duck Farm Chieri Torino, oltre a interrompere l'imbattibilità interna delle piemontesi, è la prova di una svolta nel gioco e nei risultati. Kozuch ancora migliore marcatrice con 19 punti, Arrighetti e Bauer tritatutto (in due 28 punti, con 6 muri e più del 60% di positività in attacco), Lloyd ispiratissima e Brinker decisiva nelle fasi calde del quarto set: la squadra di Carlo Parisi ha preso confidenza con la vittoria - la quinta consecutiva tra Italia e Europa - e ora è dura per tutti. Le ragazze di Francois Salvagni riemergono nel terzo set con gli innesti di Vindevoghel e Borgogno, si aggrappano a Ravetta e Piccinini, ma sbagliano qualcosa di troppo e cedono di fronte a 4.000 spettatori.

La Foppapedretti Bergamo perde il primato pur nell'ennesima serata magica della stagione. Sesta vittoria consecutiva, quarta al tie-break, PalaNorda inviolabile: l'Assicuratrice Milanese Volley Modena si arrende 23-21 al quinto set dopo più di due ore di gioco. E pensare che tra le orobiche non c'è Chiara Di Iulio, fermata da dolori alla schiena. Stefano Lavarini schiera il doppio opposto Brown-Diouf e la spunta nella spettacolare battaglia anche grazie a una Crimes pressoché perfetta in primo tempo e a muro. Attacca addirittura 63 palloni Aguero, 26 dei quali messi a terra: l'inesauribile energia dell'italo-cubana conduce le tigri di Cesar Cuello fino ai sei match point del tie-break. Ma a festeggiare sono le 'Foppine'.

Secondo posto anche per la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, che scrive un rapido 3-0 all'Idea Volley 2002 Bologna. Ferretti è super, gestisce al meglio le sue attaccanti (48% di positività complessiva) e si concede il lusso di firmare 6 punti, tre dei quali a muro. Davide Mazzanti parte con Secolo, quindi si affida all'olandese Meijners ottenendone qualità e precisione. Esordio non da buttare per Alessandro Beltrami sulla panchina delle felsinee. Il giovane allenatore parte con Cvetanovic nel ruolo di opposto, spostando Ginanneschi in posto 4 in coppia con Arimattei. E a fine gara assicura: "C'è tanto da lavorare, ma ho visto cose buone da cui ripartire. A Piacenza ho fatto degli esperimenti, necessari, perchè avevo bisogno di rendermi conto di quello che le giocatrici possono darmi".

La distanza dalla salvezza virtuale resta immutata, visto che dopo la Chateau d'Ax Urbino si ferma anche la KGS Robursport Pesaro. Le colibrì cadono al PalaCampanara contro l'Imoco Volley Conegliano, che conserva la curiosa abitudine di conquistare tutti i punti disponibili lontano da casa: quarta vittoria consecutiva in trasferta e quota 12 in classifica. Nikolova e Barcellini - rispettivamente da 18 e 15 punti - sono assolute protagoniste del netto 3-0 rifilato alle marchigiane. Tirozzi tirata a lucido non basta ad Andrea Pistola, a festeggiare è il collega Marco Gaspari. In realtà la festa sugli spalti è doppia: gemellaggio tra i "Balusch" di Pesaro e i "Non Plus Ultras" di Conegliano, insieme a pranzo e per le vie della città.

Rientra Lehtonen (e a singhiozzo pure Okaka) e la Icos Crema si impone in rimonta sulla Banca Reale Yoyogurt Giaveno. Descrivono il 3-2 due cifre: i 22 muri punto delle ragazze di Stefano Barbieri - 7 di Saccomani e 6 di Paolini - e i 18 servizi sbagliati dalle cuattine. Il successo consente alle cremasche di staccare le rivali odierne in classifica, Togut e compagne conquistano un punto comunque importante.

Ora la parentesi europea con ben 5 squadre italiane impegnate tra Champions League e Challenge Cup, quindi l'ottava giornata nel weekend dell'8-9 dicembre: portata principale sarà il derby tra Busto Arsizio e Villa Cortese.

68° Campionato Serie A1 Femminile - I risultati della settima giornata (domenica 2 dicembre, ore 18):
Duck Farm Chieri Torino - Unendo Yamamay Busto Arsizio 1-3 (20-25, 20-25, 25-18, 19-25)
Asystel MC Carnaghi Villa Cortese - Chateau d'Ax Urbino 3-1 (29-27, 25-18, 23-25, 25-18)
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Idea Volley 2002 Bologna 3-0 (25-17, 25-18, 25-19)
Foppapedretti Bergamo - Assicuratrice Milanese Volley Modena 3-2 (22-25, 25-21, 23-25, 25-23, 23-21)
Robursport Pesaro - Imoco Volley Conegliano 0-3 (18-25, 19-25, 23-25)
Icos Crema - Banca Reale Yoyogurt Giaveno 3-2 (25-16, 16-25, 25-27, 25-18, 15-6)

68° Campionato Serie A1 Femminile - La classifica:
Unendo Yamamay Busto Arsizio 16, Foppapedretti Bergamo 15, Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 15, Imoco Volley Conegliano 13, Asystel Mc Carnaghi Villa Cortese 13, Assicuratrice Milanese Volley Modena 12, Duck Farm Chieri Torino 11, Icos Crema 10, Banca Reale Yoyogurt Giaveno 9, Kgs Robursport Pesaro 7, Chateau D'Ax Urbino 4, Idea Volley 2002 Bologna 1.

68° Campionato Serie A1 Femminile - I tabellini:
DUCK FARM CHIERI TORINO - UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 1-3 (20-25, 20-25, 25-18, 19-25)

DUCK FARM CHIERI TORINO: Borgogno 8, Bechis 1, Sirressi (L), Guiggi 5, Ravetta 17, Sorokaite 3, Fernandez Navarro 9, Piccinini 21, Fabris, Zauri, Vindevoghel 7. Non entrate Potokar, Vietti. All. Salvagni.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Faucette 8, Lloyd 4, Brinker 4, Leonardi (L), Marcon 1, Bauer 15, Kozuch 19, Arrighetti 13, Caracuta, Bisconti. Non entrate Lombardo, Pisani. All. Parisi.
ARBITRI: Satanassi, Vagni.
NOTE - Spettatori 4.000, durata set: 25', 25', 23', 26'; tot: 99'.

ASYSTEL MC CARNAGHI VILLA CORTESE - CHATEAU D'AX URBINO 3-1 (29-27, 25-18, 23-25, 25-18)
ASYSTEL MC CARNAGHI VILLA CORTESE: Malagurski 4, Viganò (L), Mojica 1, Klineman 27, Folie 11, Veljkovic 13, Garzaro, Barun 6, Bosetti 13, Parrocchiale, Rondon 2. Non entrate Nomikou. All. Caprara.
CHATEAU D'AX URBINO: Negrini 11, Dugandzic 8, Van Hecke 21, Petrauskaite 20, Vallese (L), Gentili 6, Dall'Igna 4, Angelelli, Leggs 1. Non entrate Giombetti, Sykora, Santini, Partenio. All. Radogna.
ARBITRI: Cappello, Gini.
NOTE - Spettatori 1.096, durata set: 31', 26', 29', 26'; tot: 112'.

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA - IDEA VOLLEY 2002 BOLOGNA 3-0 (25-17, 25-18, 25-19)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Gennari 2, Leggeri 12, Turlea 12, Meijners 10, Secolo 2, Nicolini 4, Ferretti 6, Sansonna (L), Bosetti 10. Non entrate Frigo, Radenkovic, Zilio. All. Mazzanti.
IDEA VOLLEY 2002 BOLOGNA: Stufi 7, Lavorenti, Arimattei 4, Petrucci, Milos 10, Korukovets 3, Cvetanovic 7, Ginanneschi 6, Minervini (L). Non entrate Severi, Vece, Alfonsi, Lapi. All. Beltrami.
ARBITRI: Andreoni, Pozzato.
NOTE - Spettatori 2.900, durata set: 24', 23', 21'; tot: 68'.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO - ASSICURATRICE MILANESE VOLLEY MODENA 3-2 (22-25, 25-21, 23-25, 25-23, 23-21)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Bruno, Crimes 16, Brown 22, Weiss 3, Blagojevic 13, Merlo (L), Devetag, Diouf 17, Balboni, Zambelli 8. Non entrate Klisura, Di Iulio. All. Lavarini.
ASSICURATRICE MILANESE VOLLEY MODENA: Croce (L), Valeriano, Paggi 4, Glass 8, Barazza 12, Spasojevic 12, Brussa, Aguero 28, Rinieri 3, Horvath 20. Non entrate Harmotto, Scarabelli, Mari. All. Cuello.
ARBITRI: Gentile, Sobrero.
NOTE - Spettatori 2.400, durata set: 25', 28', 27', 28', 25'; tot: 133'.

KGS ROBURSPORT PESARO - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (18-25, 19-25, 23-25)
KGS ROBURSPORT PESARO: Moreno Pino 11, Valpiani, Gibbemeyer 11, De Gennaro (L), Manzano 2, Chirichella 3, Dekani 2, Signorile 1, Tirozzi 15, Muresan 5. Non entrate Lestini. All. Pistola.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Agostinetto, Fiorin 10, Daminato, Camera 1, Zanotto, Rossetto (L), Calloni 6, Nikolova 18, Crozzolin 6, Barcellini 15. Non entrate Maruotti, Efimienko. All. Gaspari.
ARBITRI: Piana, Santi.
NOTE - Spettatori 1.152, durata set: 24', 25', 31'; tot: 80'.

ICOS CREMA - BANCA REALE YOYOGURT GIAVENO 3-2 (25-16, 16-25, 25-27, 25-18, 15-6)

ICOS CREMA: Paolini 16, Nucu 7, Portalupi, Dalia 5, Garcia Zuleta 2, Okaka 1, Rossi Matuszkova 21, Lehtonen 9, Saccomani 16, Paris (L). Non entrate Nicolini, Marc. All. Barbieri.
BANCA REALE YOYOGURT GIAVENO: Engle 4, Togut 14, Murrey 12, Dall'ora 4, Grothues 12, Molinengo (L), Donà 1, Pincerato, Luciani 2, Kauffeldt 4, Napolitano Senkova 5. Non entrate Cecchetto, Demichelis. All. Napolitano.
ARBITRI: Marchello, Piluso.
NOTE - Spettatori 800, durata set: 23', 30', 31', 25', 13'; tot: 122'.

68° Campionato Serie A1 Femminile - Il prossimo turno (domenica 9 dicembre, ore 18):
Unendo Yamamay Busto Arsizio - Asystel MC Carnaghi Villa Cortese DIRETTA SPORTUBE 2
Chateau d'Ax Urbino - Rebecchi Nordmeccanica Piacenza sabato 8 dicembre, ore 20.30
Assicuratrice Milanese Volley Modena - Icos Crema
Banca Reale Yoyogurt Giaveno - Foppapedretti Bergamo
Idea Volley 2002 Bologna - KGS Robursport Pesaro
Imoco Volley Conegliano - Duck Farm Chieri Torino sabato 8 dicembre, ore 20.30 DIRETTA RAI SPORT 1
Sigla.com - Internet Partner