A1 femminile: nel week end si apre il trittico natalizio che chiude il girone di andata

21/12/2018

A1 femminile: nel week end si apre il trittico natalizio che chiude il girone di andata
Fin qui assolute protagoniste della Samsung Volley Cup di Serie A1 Femminile, Unet E-Work Busto Arsizio e Igor Gorgonzola Novara si troveranno di fronte per il big match della 10^ giornata di Regular Season. Le farfalle seconde in classifica con 23 punti e una sola sconfitta, le azzurre in testa a quota 26 con un ruolino addirittura immacolato, di sole vittorie. Domenica alle 17.00, in diretta esclusiva su LVF TV, le due formazioni si contenderanno lo scettro del Campionato. Spettatrici interessate Imoco Volley Conegliano e Savino Del Bene Scandicci, appaiate in terza posizione con 21 punti: le pantere di Daniele Santarelli, reduci dal ko di Champions League, ospiteranno la temibile Bosca S.Bernardo Cuneo, mentre le toscane di Carlo Parisi dovranno affrontare l'ostacolo derby con Il Bisonte Firenze. Per la quinta posizione in lizza Pomì Casalmaggiore, attesa dall'impegno esterno contro il Club Italia Crai, e Saugella Team Monza, anch'essa lontana da casa, precisamente sul campo della Lardini Filottrano. Ad aprire il programma della 11^ giornata, l'anticipo del sabato sera tra Banca Valsabbina Millenium Brescia e Reale Mutua Fenera Chieri, in diretta alle 20.30 su Rai Sport + HD (canali 57 e 58 del digitale terrestre): le lombarde tenteranno di non perdere contatto con l'ottava posizione, ultima utile per l'accesso ai quarti di finale di Coppa Italia, le piemontesi di ottenere il primo successo stagionale. 

LA GIORNATA
La sfida al vertice tra Unet E-Work Busto Arsizio e Igor Gorgonzola Novara è senza dubbio il match più atteso del weekend. Le farfalle di Marco Mencarelli, autrici di una prima parte di Campionato di grandissimo livello, ospitano le azzurre di Massimo Barbolini, fin qui imbattute. Se da una parte le biancorosse avranno l'opportunità di agganciare la prima posizione e godranno della spinta del PalaYamamay, dall'altro le piemontesi desiderano assestare un altro colpaccio per rafforzare la propria supremazia. Entrambe le squadre in settimana hanno superato vittoriosamente un test europeo e si apprestano dunque ad affrontarsi senza esclusione di colpi nel 'derby del Ticino'. Per la UYBA, tornata giovedì in Italia dopo la trasferta di Graz, non sono previste novità di formazione, con Berti e Bonifacio (ex Igor) confermate al centro e Grobelna dal primo minuto in posto 2, vista anche la probabile indisponibilità di Vittoria Piani, alle prese con le terapie per risolvere i dolori alla schiena che l'hanno costretta al forfait anche in Austria. Alessia Orro presenta così il match: "Non vogliamo partire battute: fin qui abbiamo fatto bene, ma la sconfitta con Scandicci qui in casa brucia ancora: sappiamo che anche Novara, così come Conegliano, è probabilmente più attrezzata di noi, ma con un po' più di consapevolezza dei nostri mezzi e con l'aiuto dei nostri tifosi, che saranno numerosissimi, ci possiamo provare. Novara parte favorita, ma vogliamo combattere per fare uno splendido regalo di Natale a tutti i nostri sostenitori". "Per me è un'immensa gioia tornare al Pala Yamamay per una partita così importante - afferma Federica Stufi, centrale di Novara -. Sarà una partita spettacolare, con un pubblico, sia il nostro sia quello di Busto, che offrirà il consueto calore. Affronteremo una squadra che sta facendo molto bene, mi aspetto una partita combattuta e dovremo lavorare al meglio per limitare i loro punti di forza oltre che per esaltare i nostri. Periodo intenso? Giochiamo tante partite, per fortuna in questa occasione affronteremo una formazione che come noi gioca le coppe europee e quindi condivide quelle che sono le nostre problematiche al riguardo. Per questo rush finale del girone d'andata serve recuperare le energie e, soprattutto, contare sulla massima determinazione, una qualità che in queste situazioni fa la differenza".
Un altro derby, quello del vino, andrà in onda al PalaVerde, tra Imoco Volley Conegliano e Bosca S.Bernardo Cuneo. Le pantere, sconfitte in settimana in Germania nella 2^ giornata di Champions League, potranno riabbracciare il proprio pubblico e reagire, pur dovendo battagliare con una formazione in salute e in piena fiducia dopo l'impresa dello scorso weekend contro Scandicci. "Sarà davvero il derby del vino, perché si affrontano due realtà che sono sostenute da eccellenze del territorio, noi con il Prosecco, Cuneo con il Barolo e l'Asti - afferma Piero Garbellotto, presidente dell'Imoco Volley -. Per quanto riguarda la partita, la nostra squadra certamente dopo la sconfitta in Germania avrà un grande beneficio nel tornare a sentire il calore e l'abbraccio del nostro pubblico al Palaverde, che si appresta a vivere due belle giornate di sport durante le Feste, che solitamente ci regalano pienoni ed entusiasmo. Non vogliamo fare drammi per il ko in Champions, ma la squadra sa che deve rialzarsi per riprendere il cammino lavorando sodo in palestra e restando tutti concentrati su una partita alla volta, a partire da quella di domenica con Cuneo". "Sarà un onore per me – dichiara Srna Markovic, schiacciatrice della Bosca S.Bernardo – giocare in un tempio della pallavolo come il PalaVerde: non ho mai avuto il privilegio di farlo e non vedo l’ora di vivere questa esperienza. Quella con Conegliano sarà una partita molto difficile: noi siamo in ottima forma e arriviamo da una splendida vittoria, mentre loro da un periodo non semplice, quindi penso che saranno ancora più affamate del solito e non vorranno deludere i loro tifosi. Dobbiamo provare ad esprimere un buon livello di gioco anche lontano dal nostro palazzetto e dai nostri tifosi: fuori casa nelle ultime gare abbiamo fatto fatica a trovare ritmo, ma nonostante la forza dell’Imoco domenica entreremo in campo con grinta e determinazione, cercando di fare la nostra partita".
Molto atteso a Firenze e non solo il derby tra Savino Del Bene Scandicci e Il Bisonte Firenze, 15^ sfida tra le due squadre. Curiosamente, Il Bisonte si è aggiudicato quasi tutte le sfide disputate in Serie A2 (cinque su sei), mentre la Savino Del Bene ha vinto ben 7 stracittadine su 8 nella massima serie. Eppure è difficile fare pronostici, anche alla luce dei diversi percorsi compiuti dalle due squadre: le ragazze di Carlo Parisi, impegnate anche sul fronte europeo in Champions League - i match interni si svolgono al Nelson Mandela Forum - occupano il terzo posto ma arrivano dal ko inaspettato contro Cuneo; le bisontine di Gianni Caprara sono state finora altalenanti, alternando prestazioni ottime ad altre opache. Si affrontano poi due delle prime tre realizzatrici del Campionato: attualmente in testa c'è Louisa Lippmann, opposta tedesca di Firenze capace di siglare 194 punti in 10 partite, mentre al terzo posto c'è la svedese Isabelle Haak (l'anno scorso vincitrice della speciale classifica) con 172 punti, ma avendo giocato una partita in meno rispetto alla collega. 
Osservato il turno di riposo lo scorso weekend, la Pomì Casalmaggiore riprende il cammino, finora piuttosto spedito e soddisfacente, e va a Milano per affrontare il Club Italia Crai. Le rosa, quinte con un buon margine sul nono posto, con un successo si qualificherebbe matematicamente per i quarti di finale di Coppa Italia. "La pausa è sempre un punto interrogativo - analizza coach Marco Gaspari - perché ti permette di lavorare e consolidare gli aspetti positivi e di migliorare le cose negative o comunque implementare situazioni di campo che normalmente non puoi fare, dall'altro lato però ti fa perdere ritmo gara, questo è fuori dubbio, soprattutto perché se ti ritrovi a giocare una partita in due settimane e poi giocarne tre in così pochi giorni, senza contare il tour de force di gennaio, non è semplice. Ma la pausa c'è per tutti, quindi non deve essere un problema, anzi va sfruttata per lavorare al meglio sotto l'aspetto fisico per affrontare al meglio sia questa chiusura d'anno intensa che la ripresa. Quella con il Club Italia è una gara da prendere con estrema attenzione perché davanti troveremo una squadra che, come già stiamo vedendo a video, spesso ha picchi di gioco anche in corso d'opera, dimostrando di essere sempre viva". Le azzurrine di Massimo Bellano sono sempre alla ricerca del primo successo stagionale: "Nelle ultime gare abbiamo dimezzato gli errori, ma facciamo ancora troppa fatica col muro difesa e dobbiamo trovare maggiore efficacia quando gli avversari hanno una buona palla da giocare – commenta il tecnico federale -. Se all’inizio della stagione abbiamo fatto fatica a trovare il ritmo è da diverse settimane che stiamo lavorando bene in allenamento e mi aspetto che questi progressi si vedano anche in campo. Per riuscirci dovremo sicuramente approcciare in maniera più aggressiva le partite fin dai primi palloni e trovare maggiori riferimenti verso la fine dei set per chiuderli a nostro favore. Casalmaggiore fisicamente ha potenzialità importanti. A questo poi si deve aggiungere il fatto che tra le rosa ci sono giocatrici di esperienza che conoscono bene il Campionato di A1 e un ottimo libero".
Proverà a fare un regalo ai propri tifosi anche la Lardini Filottrano, chiamata ad affrontare una delle squadre maggiormente in salute, ovvero quella Saugella Team Monza che nelle ultime due settimane ha ottenuto vittorie in Italia e in Europa. "Come livello di difficoltà è una partita simile a quella affrontata sabato scorso a Busto Arsizio, anche se Monza è strutturata in maniera diversa, seppur con un roster di assoluto rilievo - sottolinea Filippo Schiavo, allenatore della Lardini -. Ci aspetta una partita complicata, con il vantaggio di giocarla in casa, davanti ai nostri tifosi a cui vorremmo regalare una bella prestazione, come quella di Busto se non migliore, quanto meno con un epilogo differente. Quando giochi partite con squadre così forti devi fare al meglio il tuo e sperare che non lo faccia l’avversaria. Sono soddisfatto per quanto stiamo facendo a livello di gioco, ma sono uno che non si accontenta, specie se non portiamo a casa i punti. Sabato scorso abbiamo tenuto Busto sotto le loro medie stagionali, noi abbiamo confermato che siamo in crescita, lo dicono i numeri anche se non ancora la classifica". "Essendo il rush finale di stagione regolare quella contro Filottrano sarà sicuramente una gara tirata - è sicura Rachael Adams, centrale di Monza -. Noi, come loro, vogliamo fare punti per chiudere nella migliore posizione possibile al giro di boa. Non sarà semplice: loro hanno lottato contro tante squadre ma noi daremo il massimo. Abbiamo capito che non possiamo rilassarci durante le gare, anche se siamo avanti 2-0 nel conteggio dei set. Dobbiamo spingere sempre su ogni palla e in ogni azione fino alla fine della gara".
L'anticipo del sabato, in diretta su Rai Sport + HD, è rilevante dal punto di vista della classifica. Al PalaGeorge di Montichiari, la Banca Valsabbina Millenium Brescia ospita la Reale Mutua Fenera Chieri. Da una parte le leonesse di Enrico Mazzola non hanno intenzione di mollare la presa su un ottavo posto a portata di mano nonostante le cinque sconfitte consecutive, dall'altra le chieresi cominciano un trittico di scontri diretti con l'intenzione di sbloccarsi definitivamente e di migliorare la propria classiifica. "Nel prossimo incontro – spiega Giulia Bartesaghi, opposto di Brescia – andremo a cercare il risultato. Chieri è neopromossa come noi perciò è una formazione da non sottovalutare. Siamo entrambe squadre in evoluzione, diverse dal precampionato. Servirà molta attenzione e avere la cattiveria nel chiudere il punto. Sono convinta che i nostri tifosi ed il pubblico del PalaGeorge ci daranno la forza in più per portare a casa il risultato". "Brescia è una squadra che ha racimolato tantissimi punti nella parte iniziale del campionato e questo ha dato morale e modo di esprimersi e lottare in tante gare - racconta Luca Secchi, coach del Fenera -. Incontriamo una squadra in salute e in casa loro, il che implica un maggior impegno. Ad inizio campionato sapevamo di aver davanti squadre di gran valore e alcune gare che ci avrebbero consentito di giocare un po’ di più le partite. Questa potrebbe essere una di quelle gare, purché non si perda la consapevolezza che Brescia ha dimostrato di lottare contro chiunque rimanendo sempre viva nel bene e nel male, nelle vittorie e nelle sconfitte. Andare lì e offrire una buona prestazione tecnica o tattica non sarà sufficiente. Buttare il cuore oltre l’ostacolo dovrà essere un imperativo per cercare di muovere la classifica anche alla luce che sono rimaste 3 partite alla conclusione del girone di andata: possono sembrare poche, ma portano in sé punti che potrebbero rivoluzionare la classifica".

SAMSUNG VOLLEY CUP A1 FEMMINILE: IL PROGRAMMA DELLA 11^ GIORNATA
Sabato 22 dicembre, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
Banca Valsabbina Millenium Brescia - Reale Mutua Fenera Chieri  ARBITRI: Cerra-Curto  ADDETTO VIDEOCHECK: Bacchella
Domenica 23 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Savino Del Bene Scandicci - Il Bisonte Firenze  ARBITRI: Carcione-Zavater  ADDETTO VIDEOCHECK: Fantoni 
Imoco Volley Conegliano - Bosca S.Bernardo Cuneo  ARBITRI: Rossetti-Puecher  ADDETTO VIDEOCHECK: Scapinello 
Unet E-Work Busto Arsizio - Igor Gorgonzola Novara  ARBITRI: Sobrero-Prati  ADDETTO VIDEOCHECK: Lunardi
Lardini Filottrano - Saugella Team Monza  ARBITRI: Bartolini-Feriozzi  ADDETTO VIDEOCHECK: Polenta
Club Italia Crai - Pomì Casalmaggiore  ARBITRI: Gnani-Pristerà  ADDETTO VIDEOCHECK: Canali
Riposa: Zanetti Bergamo

LA CLASSIFICA
Igor Gorgonzola Novara 26; Unet E-Work Busto Arsizio 23; Imoco Volley Conegliano 21; Savino Del Bene Scandicci 21; Pomì Casalmaggiore 17; Saugella Team Monza* 17; Zanetti Bergamo* 14; Il Bisonte Firenze* 12; Banca Valsabbina Millenium Brescia 11; Bosca San Bernardo Cuneo 10; Lardini Filottrano 6; Club Italia Crai 1; Reale Mutua Fenera Chieri 1.
* una partita in più
Sigla.com - Internet Partner