A1 femminile: sabato sera l'ultima giornata, si decide la griglia dei Play Off scudetto

04/04/2014

A1 femminile: sabato sera l'ultima giornata, si decide la griglia dei Play Off scudetto
Si avvicina sempre più la fase più calda della stagione del volley rosa. Sabato sera è in programma la 22^ e ultima giornata della Regular Season della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1, che delineerà il tabellone definitivo dei Play Off Scudetto, il cui inizio è fissato per mercoledì 9 aprile.

La griglia dei Play Off Scudetto è attualmente definita solo per le prime tre posizioni:
1. Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
2. Imoco Volley Conegliano
3. Foppapedretti Bergamo

Le posizioni dalla 4^ alla 7^ sono ancora da assegnare, in lizza Liu Jo Modena, Unendo Yamamay Busto Arsizio, Igor Gorgonzola Novara e Pomì Casalmaggiore. Considerando che Modena e Busto Arsizio non possono classificarsi più in basso della sesta posizione e che Casalmaggiore non può arrivare quarta:

Modena arriva quarta se:
a) vince 3-0 o 3-1 con Piacenza
b) vince 3-2 con Piacenza e Busto Arsizio non vince 3-0 o 3-1 con Conegliano
c) perde 2-3 con Piacenza, Busto Arsizio perde con qualsiasi risultato con Conegliano e Novara non vince 3-0 o 3-1 con Casalmaggiore
d) perde 1-3 o 0-3 con Piacenza, Busto Arsizio perde con lo stesso risultato con Conegliano e Novara perde con Casalmaggiore.

Busto Arsizio arriva quarta se:
a) vince 3-0 o 3-1 con Conegliano e Modena non vince 3-0 o 3-1 con Piacenza
b) vince 3-2 con Conegliano e Modena perde con Piacenza
c) perde 2-3 con Conegliano, Modena perde con Piacenza 0-3 o 1-3 e Novara non vince con Casalmaggiore

Novara arriva quarta se:
a) vince 3-0 o 3-1 con Casalmaggiore e Modena e Busto Arsizio non vincono
b) vince 3-2 con Casalmaggiore, Modena perde 1-3 o 0-3 e Busto Arsizio non vince

Infine scontro a distanza tra Robur Tiboni Urbino e Openjobmetis Ornavasso per l'ottavo posto, ultimo utile per l'accesso alla post-season. Alle feltresche, impegnate a Frosinone, è sufficiente un punto per avere la matematica certezza di stare davanti alle ossolane, che invece dovranno battere la Foppapedretti Bergamo e sperare.

Ultimo appuntamento sui campi della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1 con il concorso "Haier premia la tua passione per il volley". Per gli spettatori presenti nei palazzetti della pallavolo rosa la possibilità di vincere uno splendido smartphone. Nella giornata di sabato si giocherà al PalaYamamay di Busto Arsizio. Qui tutte le informazioni sul concorso.

I palazzetti della Serie A1 saranno inoltre i luoghi del sostegno alla ricerca scientifica. Le giocatrici della Master Group Sport Volley Cup diventeranno nuovamente le speciali testimoni della raccolta fondi attivata dalla Fondazione Umberto Veronesi, indossando durante lo schieramento in campo le t-shirt con il numero 45501: fino al 13 aprile, chiunque può donare 2 euro inviando un sms da cellulare, oppure 2 o 5 euro chiamando da rete fissa.

LIU JO MODENA - REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA
Arbitri: Diego Pol - Gianluca Cappello
Al PalaPanini presenti le telecamere di Rai Sport 1 per trasmettere in diretta alle 20.30 - con la telecronaca di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta - il derby emiliano tra Liu Jo Modena e Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. Le padrone di casa cercano una vittoria sulla capolista per conservare il quarto posto, che garantirebbe il fattore campo favorevole nella serie dei quarti di finale Play Off. Attualmente Modena è l'unica squadra che in stagione non ha perso contro le biancoblù: nella gara di andata, unico precedente, la squadra di Chiappafreddo si impose in trasferta per 3-1 con 22 punti di Fabris, 20 di Rousseaux e 19 di Piccinini.
Rispetto ad allora - era il 19 gennaio - il team di Caprara ha aggiunto in bacheca una Coppa Italia e si è dimostrato il più continuo di tutta la Serie A. Al contrario la Liu Jo ha racimolato 4 vittorie e 5 sconfitte e ha perso Paola Cardullo, sostituita nel ruolo di libero da Perinelli, un cambio che andrà metabolizzato in ricezione e in difesa. Spiega il vice-allenatore Camardese: "Sicuramente abbiamo assorbito bene i cambiamenti anche se, ovviamente, la perdita di Cardullo ci ha un po' penalizzato in questo periodo. Sappiamo anche, però, che sia Perinelli che Petrachi possono dare alla squadra il loro contributo e non è poco, devono solo prendere fiducia e confidenza con il gioco. Tutto il resto della squadra cercherà di lavorare per metterle più a loro agio".

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO

Arbitri: Gianni Bartolini - Antonino Genna
Scontro diretto numero 11 in meno di due anni di Serie A e rivalità sportiva in perfetta parità tra Unendo Yamamay Busto Arsizio e Imoco Volley Conegliano: 5 successi a testa, 19 set a 18 per le farfalle, che hanno realizzato 823 punti contro gli 827 delle pantere. L'ennesimo confronto, il sesto della stagione considerando anche i due di Champions League, potrà dare delle risposte non solo sulla posizione finale delle biancorosse (quella delle gialloblù è già nota) ma anche sulla competitività di entrambe le formazioni in ottica Play Off.
Le venete, grazie al 3-0 su Casalmaggiore nel turno infrasettimanale, hanno conquistato i punti necessari per garantirsi il secondo posto e potrebbero utilizzare la trasferta del PalaYamamay per testare soluzioni alternative. Coach Gaspari tiene comunque tutte le sue giocatrici sulla corda: "Non smetterò mai di ripeterlo, se giochiamo al 100% possiamo battere chiunque e l'abbiamo dimostrato in questa stagione, se però caliamo siamo vulnerabili. La squadra lo sa e ha ancora tanta 'fame', è pronta e determinata e so che le ragazze non vedono l'ora di giocare a Busto Arsizio in una sfida che per noi ha sempre un fascino particolare".
L'andamento altalenante della Unendo Yamamay (11 vittorie e 8 sconfitte) è finora il riflesso delle prestazioni offerte in casa e fuori: successi per 3-0 su Piacenza, Modena e Bergamo al PalaYamamay, sconfitte contro le stesse avversarie più Conegliano in trasferta. Il pubblico bustocco pare dunque un fattore determinante per la squadra di Parisi e il probabile sold out potrebbe spingere le farfalle alla vittoria: "La partita contro Conegliano, così come quella di mercoledì con Piacenza, più che per la classifica ci serve per testare la nostra squadra dal punto di vista tecnico e mentale alla vigilia dei play off - afferma il vice allenatore Dagioni -. Certo sappiamo che fare punti potrebbe migliorare il nostro ranking, ma affrontare squadre di questa caratura ci permette soprattutto di vedere a che punto siamo: il match del Pala Banca ha detto che dobbiamo fare ancora qualcosa di più per giocare alla pari con questi team".

OPENJOBMETIS ORNAVASSO - FOPPAPEDRETTI BERGAMO

Arbitri: Massimo Florian - Mauro Goitre
Vincere e sperare in buone notizie da Frosinone. E' la condizione dell'Openjobmetis Ornavasso, il cui accesso ai Play Off dipende da una concatenazione di risultati. Il primo riguarda sé stessa: battere la Foppapedretti Bergamo, possibilmente per 3-0 o 3-1. Il secondo invece è relativo al match tra IHF Volley e Robur Tiboni Urbino: se le feltresche vinceranno con qualsiasi risultato o anche perderanno 2-3 contro le ciociare, le api saranno estromesse.
Insomma è evidente che il ko nello scontro diretto al PalaMondolce ha complicato terribilmente i piani delle giallonere e che sabato sera non sarà possibile fare calcoli, ma solo esprimersi al meglio. Come accaduto dal terzo set in poi della sfida con Conegliano, disputata al PalAmico. Avrà bisogno del calore del suo pubblico, la squadra di coach Bellano, per avere ragione delle rossoblù. Rossoblù che non intendono abbassare la guardia nonostante la certezza del terzo posto in classifica: il 3-1 su Modena ha dimostrato che Diouf e compagne sono in perfette condizioni per affrontare il mese più intenso della stagione.
E non vorrà certo sfigurare Sara Loda, che con Ornavasso e nel palazzetto di Castelletto Ticino ha vissuto momenti straordinari. La schiacciatrice, tornata nella società che l'aveva cresciuta, si è già calata perfettamente nella parte, offrendo al tecnico Stefano Lavarini una garanzia in più.

IHF VOLLEY FROSINONE - ROBUR TIBONI URBINO
Arbitri: Luca Andreoni - Andrea Bellini
E' a un passo dai Play Off Scudetto la Robur Tiboni Urbino, a cui basta un punto nell'ultima giornata per festeggiare l'accesso alla post-season, raggiungimento di un obiettivo nient'affatto scontato per le marchigiane. Le atlete di Micoli saranno di scena a Frosinone, sul campo dell'IHF Volley, con l'obiettivo di conquistare almeno due set: anche in caso di sconfitta al tie-break, in virtù del migliore quoziente set rispetto a Ornavasso, Negrini e compagne staccherebbero il biglietto per Piacenza, sicura avversaria dell'ottava piazzata nei quarti di finale.
Il fatto che le ciociare non abbiano da chiedere più nulla alla Master Group Sport Volley Cup non significa che lascino strada libera nell'ultimo appuntamento ufficiale stagionale, per di più di fronte al proprio pubblico. Per questo Micoli, nonostante l'indiscutibile posizione di vantaggio, è stato chiaro dopo l'affermazione di mercoledì: "Non ci si deve cullare sul risultato, il campionato non è finito e Frosinone è l'ultimo vero ostacolo". La formazione della Robur è al completo, pronte all'uso anche Escobar e Casoli, determinanti quando entrate contro Ornavasso. Tra le laziali, vorrà ben figurare Simona Gioli, che attualmente occupa la seconda posizione nella classifica delle migliori realizzatrici di A1.

POMI' CASALMAGGIORE - IGOR GORGONZOLA NOVARA
Arbitri: Ilaria Vagni - Luca Saltalippi
Il duello tra Pomì Casalmaggiore e Igor Gorgonzola Novara è uno spareggio per il sesto posto finale nella Regular Season. Ma non solo. Perché se per le casalasche l'obiettivo è superare proprio le piemontesi ed evitare Conegliano ai quarti di finale - contro cui le rosa hanno un parziale di 0-6 in due partite -, le azzurre possono addirittura ambire al quarto posto, se oltre al successo al PalaPomì arrivassero buone notizie da Modena e Busto Arsizio.
La sfida è sentita, le due squadre si sono ritrovate in A1 dopo il testa a testa dello scorso anno in A2. All'andata le zanzare ebbero la meglio con un sonoro 3-0, che certificò la grande crescita dell'Igor e il rallentamento della Pomì. A due mesi e mezzo di distanza, invece, il ruolino di marcia è praticamente lo stesso ed entrambe le squadre possono essere considerate gradite sorprese. "È curioso che torniamo a contenderci un traguardo importante proprio con Casalmaggiore – racconta il capitano della Igor, Valeria Rosso – come è avvenuto lo scorso anno in A2. Ci si gioca il piazzamento, ci si gioca anche la 'leadership' tra le neopromosse, visto che delle quattro squadre arrivate dalla serie A2 sarà proprio una tra noi e Casalmaggiore a ottenere la miglior posizione in classifica. Insomma è un po' una sfida infinita... Sicuramente, per noi, è anche l’occasione per provare a scrollarci un po' di dosso le ultime prestazioni deludenti e dire la nostra in vista dei playoff, ormai incombenti".
Novara arriva dal 3-0 alla Banca di Forlì, in cui ha brillato Murphy con 17 punti e in cui Pedullà ha schierato Vanzurova da schiacciatrice-ricevitrice al posto di Lombardo. Casalmaggiore è reduce invece dallo 0-3 subito al PalaVerde, in cui solo Zago e Bacchi sono risultate incisive in attacco. Non Stevanovic, sostituita nel terzo set da Olivotto: la centrale serba è al comando della speciale classifica dei muri vincenti (50), a +2 su Valentina Arrighetti.

A1 femminile: il programma della 22^ giornata (sabato 5 aprile, ore 20.30)
Liu Jo Modena – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza DIRETTA RAI SPORT 1
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Imoco Volley Conegliano
Openjobmetis Ornavasso – Foppapedretti Bergamo
IHF Volley Frosinone – Robur Tiboni Urbino
Pomì Casalmaggiore – Igor Gorgonzola Novara
Riposa: Banca di Forlì

La classifica
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 49, Imoco Volley Conegliano 44, Foppapedretti Bergamo 38, Liu Jo Modena 33, Unendo Yamamay Busto Arsizio 33, Igor Gorgonzola Volley Novara 32, Pomì Casalmaggiore 30, Robur Tiboni Urbino 21, Openjobmetis Ornavasso 19, Ihf Volley Frosinone 11, Banca Di Forlì 5.
Sigla.com - Internet Partner