A2 femminile: negli anticipi vincono Cuneo e Trento, domenica le altre gare della 12a giornata

02/12/2017

A2 femminile: negli anticipi vincono Cuneo e Trento, domenica le altre gare della 12a giornata
L'UBI Banca S.Bernardo Cuneo fa bottino pieno sul difficile campo del Club Italia Crai e si gode, quantomeno fino a domani, il primato solitario in classifica. Un 3-0 maturato in poco più di un’ora di gioco, con le cuneesi che centrano il secondo successo consecutivo in trasferta in appena tre giorni.
Coach Bellano schiera Morello al palleggio, in diagonale Nwakalor, al centro capitan Lubian e Fahr, in banda Omoruyi e Pietrini, libero De Bortoli. Coach Salvagni si affida al sestetto composto da Dalia in regia, Vanžurová opposto, Bertone e Mastrodicasa centrali, Borgna e Segura schiacciatrici, Bruno libero.
L’avvio di gara è equilibrato (5-5), ed è uno turno in battuta di Dalia a dare il 'la' al primo allungo cuneese, con coach Bellano costretto al time-out sul 5-9. Cuneo continua ad andare molto bene a muro, attaccando con efficacia ed aumentando ancora il gap con la sua capitana in battuta fino al 5-13. Il Club Italia prova a rifarsi sotto con un bel break che vale il -4 (10-14), con coach Salvagni costretto a chiamare minuto sul 14-17. Il time-out dà i frutti sperati, con l’UBI Banca S.Bernardo Cuneo che allunga ancora, chiudendo il primo set 18-25 (0-1).
Ospiti convincenti anche in avvio di secondo set, grazie ad una Mastrodicasa presente a muro e a Vanžurová che, con due ace consecutivi, firma il 3-7. Le ragazze di coach Salvagni mantengono il vantaggio pressoché inalterato fino al 9-13, quando un buon turno in battuta di Bertone costringe coach Bellano al time-out sul 9-14. La musica, però, non cambia, e con Vanžurová al servizio l’UBI Banca S.Bernardo Cuneo allunga ancora (10-18), prima di chiudere senza grosse difficoltà 17-25 (0-2).
Avvio di terzo set favorevole al Club Italia Crai, che grazie ad alcune ottime battute di Elena Pietrini sale 6-3, con coach Salvagni che chiama minuto e riesce ad invertire, in parte, il trend negativo (6-5). Una fast di Mastrodicasa vale il 7-7, ma le padrone di casa continuano a murare bene gli attacchi cuneesi allungando di nuovo sul 13-10. Uno splendido turno in battuta di Vanžurová (un ace) riporta in parità l’incontro sul 14-14, prima dell’allungo cuneese che porta il coach Bellano a chiamare time-out sul 16-18. L’UBI Banca S.Bernardo Cuneo mantiene il vantaggio anche nel finale di set, chiudendo 23-25 (0-3) ed aggiudicandosi tre importantissimi punti.

Massimo Bellano (all. Club Italia CRAI): “Abbiamo fatto troppa fatica a mettere palla a terra in situazione di ricezione positiva e anche in contrattacco. Dobbiamo lavorare su queste situazioni, tenendo conto comunque che giocavamo contro una squadra di primissima fascia, credo la più forte del campionato. Ci manca ancora qualcosa a livello di capacità di lettura della partita, ma lo acquisiremo col tempo. La squadra sta dando tutto quello che può e non vediamo l’ora di tornare a vincere: le ragazze lo meritano davvero per la qualità del lavoro che stanno svolgendo”.
Ludovica Dalia (UBI Banca San Bernardo Cuneo): “Non era facile rientrare subito in palestra dopo la trasferta infrasettimanale a Caserta; abbiamo lavorato molto bene in sala pesi cercando di ottimizzare le energie, e i risultati si sono visti. Era fondamentale vincere questa partita per continuare a lottare per il primo posto, ora vedremo gli altri risultati, ma noi guardiamo prima di tutto in casa nostra”.

IL TABELLINO DELL'ANTICIPO
CLUB ITALIA CRAI - UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO 0-3 (18-25 17-25 23-25) 
CLUB ITALIA CRAI: Morello 3, Omoruyi 2, Fahr 8, Nwakalor 11, Pietrini 9, Lubian 5, De Bortoli (L), Mangani 3, Turco 1, Malual 1, Cortella. Non entrate: Fucka, Tonello (L), Bulovic. All. Bellano.
UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO: Dalia 3, Segura 13, Bertone 6, Vanzurova 11, Borgna 5, Mastrodicasa 10, Bruno (L). Non entrate: Baiocco, Re, Bonifazi, Aliberti. All. Salvagni.
ARBITRI: Stancati, Cavalieri. NOTE - Durata set: 23', 21', 26'; Tot: 70'.


Alla Delta Informatica Trentino bastano tre set per sbarazzarsi della Bartoccini Giellerie Perugia e infilare la terza vittoria consecutiva in campionato dopo i successi esterni di Montichiari ed Orvieto. Grazie ai tre punti conquistati le gialloblù si godono per una notte il secondo posto in classifica, confermando soprattutto di attraversare un momento di forma estremamente positivo.
Sugli scudi Gaia Moretto, mvp del match, con il 71% in attacco (5 su 7) e la bellezza di 7 muri personali. Oltre alla centrale, molto positive anche le prestazioni di Moncada in regia e di Fiesoli in posto-4 (37 in attacco e 61% di positività in ricezione) ma l'intero sestetto gialloblù ha saputo esprimersi su livelli molto convincenti. Nella metà campo umbra da segnalare i 13 punti di Pascucci (40% a rete) e i 5 muri di Zuleta.
Sestetto gialloblù con Moncada in regia, Kiosi opposto, Dekany e Fiesoli in posto-4, Fondriest e Moretto al centro e Zardo libero. Bovari risponde con Rimoldi al palleggio, Fiore opposto, Lotti e Pascucci laterali, le ex Repice e Zuleta al centro e Giampietri libero.
Avvio di gara contratto da parte di Trento, che va a sbattere immediatamente per due volte contro l'attento muro di Zuleta e soffre a trovare soluzioni credibili ed efficaci in attacco (3-7). Moncada sceglie di affidarsi a Kiosi e la greca risponde presente (8-10) ma il muro di Puscucci sulla fast di Fondriest riporta Perugia sul +4 (8-12). Il time out di Negro sortisce gli effetti sperati perchè al rientro in campo la musica muta, ad onor del vero più per demerito della Bartoccini che per meriti della Delta. Avanti 11-13 le umbre commettono infatti la bellezza di sei errori quasi consecutivi (tre di Lotti, rilevata da Barbolini) spianando la strada a Trento. Rimonta e sorpasso per le gialloblù (18-13) che corrono spedite verso il 25-17 finale, confezionato da due muri di Moretto su Barbolini e dall'ace e la pipe di Fiesoli.
Bovari mischia le carte inserendo in regia Mazzini ma il turno al servizio di Kiosi si rivela quantomai indigesto alla seconda linea umbra: la greca piazza due ace e la Delta Informatica Trentino scappa via 7-1 con il tecnico ospite costretto a ricorrere al time out. Lotti prova a riportare in carreggiata la Bartoccini (9-5), Pascucci e Kiosi fanno la voce grossa in attacco con Perugia che si avvicina con fare minaccioso obbligando Negro ad interrompere il gioco per riordinare le idee nella metà campo gialloblù (12-10). Dekany sbroglia alcune situazioni complicate con saggezza andando a segno da posto-4 prima e in pipe poi (16-12), Fiore riapre i giochi con un ace baciato dal nastro (16-14) ma un'ottima Fiesoli riporta Trento sul +4 (18-14). Come nel set precedente il rush conclusivo è tutto di marca trentina con l'ace di Fondriest e l'attacco di Kiosi che ipotecano di fatto la frazione (21-14). La reazione perugina è inesistente, Moretto si esalta a muro e il diagonale di Kiosi lancia la Delta Informatica sul 2-0 (25-19).
Reazione che giunge invece in avvio di terzo set, quando Zuleta, Pascucci e Fiore spingono la Bartoccini sul 2-6. Trento non si scompone e ricomincia a macinare gioco, avvicinandosi con un'ottima Kiosi e con il perentorio muro di Moretto (7-8). La parità la firma Dekany da posto-4 (9-9), il sorpasso è opera di Kiosi con un altro attacco potente e preciso (10-9). Perugia accusa il colpo e Trento diviene padrona del campo con Dekany protagonista in attacco, ben spalleggiata da Moretto (13-9). Entrano Barbolini e Puchaczewski per provare a mutare l'inerzia della gara ma il muro trentino, ancora con Moretto, fa ottima guardia (17-9) e in un batter d'occhio la Delta Informatica corre spedita sul 20-13. Un rilassamento nella metà campo gialloblù permette alla Bartoccini di riavvicinarsi (20-16) ma Fiesoli scaccia i fantasmi con due attacchi consecutivi di capitale importanza (22-16). L'errore al servizio di Fiore e l'attacco al centro di Gaia Moretto, mvp del match, consegnano i tre punti alla Delta Informatica (25-20).

Nicola Negro (Delta Informatica Trentino): "Una vittoria molto importante perché giunta alla terza gara nell'arco di sei giorni. Siamo stati molto bravi noi a rendere la gara così semplice, perché dopo i primi dieci punti abbiamo iniziato a giocare molto bene, offrendo una delle nostre migliori prestazioni stagionali. Il secondo posto? Siamo sei squadre racchiuse in pochissimi punti, con una vittoria sei secondo e con una sconfitta sei sesto. Va bene così, la strada intrapresa è quella giusta ed ora avremo finalmente una settimana senza partite ufficiali per poter rifiatare e lavorare in palestra con maggiore tranquillità".

IL TABELLINO DELL'ANTICIPO
DELTA INFORMATICA TRENTINO - BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA 3-0 (25-17 25-19 25-20) 
DELTA INFORMATICA TRENTINO: Kiosi 12, Dekany 12, Fondriest 5, Moncada 3, Fiesoli 12, Moretto 12, Zardo (L), Moro. Non entrate: Michieletto, Antonucci, Carraro, Fucka. All. Negro.
BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA: Rimoldi, Pascucci 13, Garcia Zuleta 7, Fiore 8, Lotti 4, Repice 4, Giampietri (L), Mazzini 3, Barbolini 1, Puchaczewski. Non entrate: Kotlar, Mancinelli, Santibacci. All. Bovari.
ARBITRI: Cavicchi, Rossi. NOTE - Durata set: 24', 26', 31'; Tot: 81'.

SAMSUNG GALAXY VOLLEY CUP A2 FEMMINILE: IL PROGRAMMA DELLA 12^ GIORNATA
Sabato 2 dicembre, ore 17.00

Club Italia Crai - Ubi Banca S.Bernardo Cuneo 0-3 (18-25, 17-25, 23-25)
Sabato 2 dicembre, ore 20.30
Delta Informatica Trentino - Bartoccini Gioiellerie Perugia  3-0 (25-17, 25-19, 25-20)
Domenica 3 dicembre, ore 17.00
Volley Soverato - Conad Olimpia Teodora Ravenna  ARBITRI: Vecchione-Autuori
Savallese Millenium Brescia - Sigel Marsala  ARBITRI: Palumbo-De Sensi
Fenera Chieri - Golden Tulip Volalto Caserta  ARBITRI: De Simeis-Di Bari
Zambelli Orvieto - Barricalla Collegno  ARBITRI: Rossetti-Di Blasi
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio - LPM Bam Mondovì  ARBITRI: Toni-Merli
P2P Givova Baronissi - Golem Olbia  ARBITRI: Nicolazzo-Morgillo
Riposa: Battistelli S.G. Marignano

LA CLASSIFICA
Ubi Banca San Bernardo Cuneo 26; Volley Soverato* 25; Delta Informatica Trentino** 25; Fenera Chieri 24; LPM Bam Mondovì 24; Battistelli S.G. Marignano 21; Conad Olimpia Teodora Ravenna* 18; Barricalla Collegno* 17; Savallese Millenium Brescia* 15; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 14; Club Italia Crai 13; P2P Givova Baronissi 11; Zambelli Orvieto* 10; Bartoccini Gioiellerie Perugia 8; Golem Olbia 8; Sigel Marsala* 7; Golden Tulip Volalto Caserta* 4.
*una partita in meno
** una partita in più
Sigla.com - Internet Partner