Alle prime due fasi del mondiale maschile oltre 220mila spettatori.

02/10/2010

Alle prime due fasi del mondiale maschile oltre 220mila spettatori.
Cresce la febbre Mondiale. Il pubblico continua ad affollare gli impianti sportivi che in questi giorni stanno ospitando le gare del Campionato del Mondo. Ad oggi pomeriggio, infatti, sono oltre 220mila le presenze registrate, una dato eccezionale che conferma il successo della rassegna iridata. La partita d’esordio dell’Italia contro il Giappone ha fatto registrare ben 11800 spettatori, il numero più alto fino a questo momento facendo le dovute proporzioni con le caienze degli impianti. Quarantamila le presenze nelle undici partite fin qui disputate al Mediolanum Forum di Assago. Anche il PalaTrieste ha fatto registrare numeri importanti, grazie anche ad una vera e propria “invasione” polacca: 5000 nella prima gara tra Polonia e Canada, 6540 in quella tra Canada e Serbia fino ad arrivare ai 6600 di Serbia-Polonia, record assoluto per il palazzetto. Altra piazza che ha accolto calorosamente i beniamini della pallavolo mondiale è stata Verona. Il pubblico scaligero ha potuto ammirare i campioni del mondo del Brasile, Cuba e la Spagna di Julio Velasco per un totale di più di 32mila spettatori. Oltre 18 per i tre giorni di Modena, con Torino che ha fatto registrare il suo massimo con i 5.000 di Francia Bulgaria e Reggio Calabria con 4.600 presenze per Usa Argentina. Gli oltre 21 mila di Ancona ei 15 mila di Catania (che con la partita dell’Italia diventeranno oltre 20mila. Anche il presidente della FIVB Jizhong Wei, da Catania ha voluto celebrare il grande successo di pubblico di questo Mondiale: “Sono le migliaia di spettatori che hanno decretato il successo dei campionati. Un pubblico così numeroso e appassionato viene ad assistere agli incontri perché il campionato è di alta qualità. E’ una dimostrazione ulteriore dell’amore degli italiani per la pallavolo. Ovunque mi sia recato, in questi giorni, ho incontrato persone adorabili e calorose. In questi giorni ho apprezzato la bellissima città di Catania che possiede bellezze naturali e storiche notevoli: dal mare alla montagna (il presidente ha visitato Taormina ed è stato in gita sull’Etna). Se le devo assegnare un voto, è un bel 9, soltanto perché il 10 lo si riserva al Paradiso”.
Insomma, parole e numeri importanti.
E ora mancano davvero poche ore all’inizio della terza fase che verrà giocata a Roma e Firenze. La capitale ha ancora una volta dimostrato di essere una città unica e reattiva nei confronti delle grandi manifestazioni internazionali. Stanno esaurendo i biglietti per le gare di semifinale e finale che garantiranno calore e tifo alle squadre qualificate. Il comitato organizzatore inoltre ha dato comunicazione che c’è ancora una piccola disponibilità per i biglietti del 4, 5 e 6 ottobre. Gli ultimi tagliandi potranno essere acquistati direttamente ai botteghini del PalaLottomatica. E’ corsa al biglietto anche A Firenze, in attesa di conoscere tutte le squadre che saranno inseriti nei gironi toscani. Oltre 9.000 i biglietti già venduti per i tre giorni, e già da domani ci si rimetterà in fila per assicurarsi un posto Mondiale.
Sigla.com - Internet Partner