Archivio Attività internazionale

Europei Masters - Azzurre medaglia d'oro. Tra gli uomini over 40 ed over 50 in finale10/10/2009

Europei Masters - Azzurre medaglia d'oro. Tra gli uomini over 40 ed over 50 in finale

Ancora buonissime notizie azzurre dagli Europei Masters in svolgimento a Loutraki in Grecia. In campo femminile le over 35 hanno superato per 2-0 (25-5 25-18) la Germania ed hanno già vinto la medaglia d’oro di categoria, prima di giocare domani l’ultima gara con la Grecia, nel round robin sono già irraggiungibili. Tra gli uomini hanno conquistato l’accesso in finale sia gli over 40 (2-0 25-12 25-12 in semifinale con la Lettonia), sia gli over 50 (2-1 23-25 25-17 15-10 in semifinale con la Polonia).Nella prima partita della giornata la nostra NAZIONALE FEMMINILE OVER 35 ha superato la GERMANIA 2-0 aggiudicandosi matematicamente la medaglia d'oro, in attesa di scendere in campo domani contro la GRECIA. SEMIFINALE COMBATTUTA PER GLI OVER 50: La nostra squadra, scesa in campo con FERRARI al palleggio e LANFRANCO opposto, RECINE e DAMETTO centrali e BERTOLI e VIGNA schiacciatori e DE AGOSTINI libero, nel primo set dopo una buona partenza ( 7-3 ) ha avuto un momento di black-out permettendo ai polacchi di andare avanti fino al 14-21 con una lunga serie di errori. Da quel momento è cambiata la partita e gli azzurri hanno iniziato una bella rimonta, soprattutto grazie al servizio ed al muro, raggiungendo i polacchi sul 22 pari. Il set si chiudeva 23-25 per la Polonia con altri due errori degli azzurri, per un totale di 9 errori punto solo nella prima frazione. Il risveglio degli azzurri proseguiva nel secondo set, condotto dall'inizio alla fine e concluso con un perentorio 25-17. Il terzo set inizia con i nostri avanti 5-2 e viene chiuso sul 15-10 con l'ennesimo muro vincente. Alla fine saranno ben 16 i muri vincenti degli italiani, contro i 6 dei polacchi. Migliori realizzatori GIORGIO VIGNA e STEFANO RECINE con 12 punti a testa. Nel corso dell'incontro sono scesi in campo anche DAL FOVO, VECCHI e SAETTI BARALDI. SEMIFINALE VINCENTE ANCHE PER GLI OVER 40: La nazionale OVER 40 raggiunge la finale battendo 2-0 la LETTONIA.
Le decisioni del Consiglio Federale10/10/2009

Le decisioni del Consiglio Federale

Si è svolta nella Capitale, presso la sede federale, una importante riunione del Consiglio Federale, che ha preso in esame l’attività delle squadre nazionali. Il consiglio ha espresso il suo plauso alla squadra nazionale femminile, che ha riconquistato il titolo di Campione d’Europa, al tecnico Massimo Barbolini ed al suo staff. Il CF ha esaminato anche la relazione del tecnico della squadra nazionale maschile Andrea Anastasi. Tra gli altri argomenti trattati, in prospettiva di una ristrutturazione del settore tecnico che verrà approntata da un apposito gruppo di studio, il Consiglio ha deliberato la nomina di Simonetta Avalle come referente ad interim del Centro di Qualificazione Nazionale. Sono stati altresì assegnati gli incarichi del Settore Arbitri: Domenico De Luca è stato nominato Coordinatore Nazionale; Lucio Bellone segretario; Mario Lauciello responsabile nazionale dei delegati tecnici di Serie A; Gianmarco Modi, designatore per la serie B2; confermati Vito Sante Achille Commissario CAN "A" e resp.attività internazionale, Michele Svandrlik Vice Commissario CAN Serie A, Umberto Suprani Componente Cev - Eec, Francesco D'Alò Commissario CAN Serie B, Vincenzo Alaia Vice Commissario CAN Serie B, Leonardo Leotta Vice Commissario CAN Osservatori. Il Consiglio ha inoltre deliberato di intitolare la 31ma edizione delle Arbitriadi alla memoria del compianto presidente provinciale di Reggio Emilia, Lamberto Malerba.
Europei Masters: giornata di riposo, nel week end si gioca per le medaglie09/10/2009

Europei Masters: giornata di riposo, nel week end si gioca per le medaglie

Giornata di riposo ai Campionati Europei Masters, in corso di svolgìmento a Loutraki, in Grecia. Dopo due giorni di gare tutte le rappresentative italiane sono ancora in corsa per le medaglie che si assegneranno nel week end del 10 e 11 ottobre. Le compagini maschili over 40 e over 50 hanno chiuso al primo posto con un percorso netto i propri raggruppamenti, qualificandosi per le semifinali dove affronteranno rispettivamente Lettonia e Polonia. Rimane imbattuta anche la selezione femminile che con due vittorie guida il girone unico in attesa delle ultime partite contro Germania e Grecia. Calendario: 10 ottobre ore 8.30 (over 35 femminile) Italia-Germania, ore 12.30 (over 50 maschile) Italia-Polonia, ore 15.30 (over 40 maschile) Italia-Lettonia.
Mondiali 2010: Roma ha presentato il suo countdown, che scatta08/10/2009

Mondiali 2010: Roma ha presentato il suo countdown, che scatta

È stato presentato questa mattina nella Capitale il Countdown del Mondiale 2010 (che scatterà ufficialmente domenica 11 al Palazzetto dello Sport), che vivrà nella Città Eterna la fase conclusiva, A fare gli onori di casa il presidente del Col Locale Massimo Mezzaroma alla presenza del presidente federale Carlo Magri ed il vicepresidente Luciano Cecchi, e dei rappresentati della Provincia e del Comune di Roma e della Regione Lazio. Tra i partecipanti anche la mascotte del Mondiale 2010, Volly. Molto seguito l’intervento di Carlo Magri prontamente rilanciato dalle agenzie: «Sono ottimista e convinto che ai Mondiali di casa del prossimo anno saremo competitivi». Il presidente federale pensa positivo, nonostante il brutto risultato agli ultimi Europei in Turchia (chiusi al 10/o posto), e si è detto convinto che l'Italvolley saprà riscattarsi. «Vorrei ricordare a tutti - ha aggiunto - che alle Olimpiadi di Pechino del 2008 siamo arrivati subito ai piedi del podio. Sono sicuro che i ragazzi daranno il massimo per un evento che deve diventare l'orgoglio per tutto lo sport italiano. Sarà difficile infatti nei prossimi anni organizzare nel nostro paese un evento così importante, coinvolgendo ben dieci città (Roma, Firenze, Reggio Calabria, Catania, Modena, Verona, Milano, Torino, Trieste e Ancona ndr)». Il rammarico è che non si giochino in Italia anche i Mondiali donne. «La vittoria all'ultimo europeo è stata eccezionale - ha aggiunto Magri - Le ragazze hanno dato una grande prova di forza. Adesso sono loro a fare da traino a tutto il movimento, ma non dimentichiamoci che per anni sono stati gli uomini a trascinare il nostro sport». MILANO - La stagione 2009-10 in Lombardia si aprirà ufficialmente domenica prossima con l’assemblea delle società, storico momento di ritrovo, di confronto e di festa. Quest’anno l’appuntamento si svolgerà al PalaLido di piazza Stuparich a Milano. L’assemblea sarà anche l’occasione per presentare alle società il percorso di avvicinamento ai Campionati del Mondo Maschili, che partiranno proprio da Milano con la cerimonia d’apertura il 23 settembre del prossimo anno. TRIESTE - E’ stata presentata nei giorni scorsi presso la sede del Comune di Trieste la partnership tra l’equipaggio nautico delle “Stelle Olimpiche” e il Mondiale di Volley di Trieste. Le “Stelle Olimpiche” saranno testimonial dei Mondiali di pallavolo con sede a Trieste e promuoveranno questo importante evento in tutte le regate a cui parteciperanno nel 2009 e 2010. Inoltre la barca delle “Stelle” avrà sul proprio scafo il logo dei Mondiali per dare la giusta visibilità a un evento mai presente sul territorio triestino. MODENA - Oltre 20.000 alunni delle scuole medie inferiori del Comune di Modena e di alcuni Comuni della Provincia di Modena, oltre ad altre scuole selezionate in altre province dell'Emilia Romagna, hanno ricevuto il "Diario del Grande Volley", un vero e proprio diario scolastico colorato, divertente, pieno di storia e di personaggi, una iniziativa che vuole promuovere l'attività della pallavolo geminiana, far conoscere le società sportive che hanno scritto la storia del volley maschile e femminile della regione, far scoprire o riscoprire i personaggi e le curiosità che hanno contribuito allo sviluppo del movimento sino ad arrivare ai Mondiali di Volley 2010.
Europei Masters: le rappresentative azzurre imbattute verso le finali08/10/2009

Europei Masters: le rappresentative azzurre imbattute verso le finali

Prosegue nei migliori dei modi il cammino delle rappresentative italiane impegnate nei Campionati Europei Masters a Loutraki, in Grecia. Nel secondo giorno di gare infatti, gli over 40 maschili hanno ottenuto due successi per 2-0 rispettivamente su Norvegia (25-18, 25-14) e Ungheria (25-11, 25-19), ottendendo il primo posto della pool. Stesso discorso per gli azzurri over 50 che battendo la Grecia 2-0 (25-16, 25-14) hanno chiuso il proprio girone davanti a tutti. A conclusione delle prime due giornate di gare le compagini italiane maschili restano imbattute, senza aver concesso nemmeno un set agli avversari.Seconda giornata e seconda vittoria per la Nazionale Italiana Over 50 di Pallavolo Maschile impegnata nel Campionato Europeo Masters in corso di svolgimento a Loutraki in Grecia. Gli azzurri di coach Oreste Vacondio oggi, giovedì 8 ottobre, hanno piegato al Palasport Vrachati di Loutraki la Grecia padrona di casa 2-0. Due set praticamente sempre dominati dagli azzurri vinti con punteggi piuttosto netti: 25-16 e 25-14. L’Italia è scesa sul parquet di gioco con “Cicciolo” Ferrari alzatore, Lanfranco opposto, Recine e Dametto centrali, Vigna e Corato schiacciatori, De Agostini libero. Nel secondo set spazio anche a Vecchi, Dal Fovo e Saetti Baraldi. Prestazione di grande sostanza di tutto il gruppo azzurro e quanto ai singoli i migliori realizzatori sono stati Vigna con 11 punti, Lanfranco con 8 e Corato, al suo esordio ufficiale in Nazionale, con 6 punti. L’Italia conquista così l’accesso alla semifinale e sabato, 10 ottobre, alle ore 13,30 locali giocherà contro la temibile Polonia. Nell'altra semifinale si scontreranno Russia e Lettonia. Da segnalare che sempre oggi la Nazionale Italiana Over 40 ha superato per 2-0 la Norvegia nella prima delle due partite in programma (in serata l’incontro con l’Ungheria). In serata in campo anche a Nazionale Italiana Femminile Over 35 contro la Grecia. Tutte le informazioni sugli Europei Masters su: www.2009masterseurovolley.com
Europei Masters: l’Italia comincia con tre vittorie07/10/2009

Europei Masters: l’Italia comincia con tre vittorie

Ottimo inizio delle nazionali italiane nei Campionati Europei Masters in corso di svolgimento a Loutraki, in Grecia. Tutte le squadre azzurre impegnate nella manifestazione, infatti, hanno vinto i rispettivi incontri senza lasciare sul campo nessun parziale, chiudendo la prima giornata con un positivo bilancio di tre successi. Tra le donne l’ Italia over 35 ha battuto la Germania 2-0 (25-4, 25-23), mentre nel settore maschile la nazionale over 40 ha sconfitto la Grecia B 2-0 (25-15, 25-12) e gli over 50 si sono imposti alla Lettonia 2-0 (25-15, 25-21).E’ iniziata con una bella vittoria l’avventura della Nazionale Italiana Over 50 di Pallavolo Maschile nel Campionato Europeo Masters in corso di svolgimento a Loutraki in Grecia. Gli azzurri di coach Oreste Vacondio hanno piegato nel Palasport Vrachati di Loutraki la Lettonia 2-0. Dopo un primo set dominato dall'inizio alla fine e chiuso con un netto 25-15 in 21', Bertoli e compagni hanno giocato alla pari con i lettoni fino al 20 pari, arrivando poi a chiudere il set in maniera vincente 25-21 in 24'. L’Italia è scesa in campo con “Cicciolo” Ferrari in cabina di regia, Vecchi opposto, Lanfranco e “Cisko” Recine centrali, Bertoli e Vigna schiacciatori con De Agostini libero. Nel corso sia del primo che del secondo set sono entrati per fare il doppio cambio l’alzatore Belletti e l’opposto Dal Fovo. Miglior realizzatore Giorgio Vigna con 14 punti personali, mentre 9 sono stati i punti di Franco Bertoli. Gli azzurri sono stati inseriti nella Pool B con Grecia e Lettonia e domani, giovedì 8, alle 13.30 locali sempre nel Palasport Vrachati è in programma la sfida contro i padroni di casa della Grecia. La formula prevede che le prime due classificate delle rispettive Pool si sfidino nelle semifinali incrociate (1° A contro 2° B e 1° B contro 2° A). Sabato 10 le due semifinali e domenica 11 la finalissima. La delegazione azzurra è composta da: coach Oreste Vacondio, dal Team Manager Leo Novi, dal Dottor Ennio Gallo e dal Fisioterapista Gino Maioli e dagli atleti Paolo Vecchi (universale), Franco Bertoli (schiacciatore), Giancarlo Dametto (centrale), Mauro Saetti Baraldi (centrale), Giorgio Vigna (opposto-schiacciatore, Massimo Dal Fovo (schiacciatore), Giulio Belletti (palleggiatore),Stefano Recine (centrale, Giuseppe Ferrari “Cicciolo” (palleggiatore), Sergio De Agostani (libero), Roberto Corato “Ricciolo” (schiacciatore), Gianni Lanfranco (universale). EN PLEIN AZZURRO. Da segnalare che sempre nella giornata di oggi si sono giocate anche altre due partite della Nazionale per un “en plein” azzurro”: nel torneo Over 40 Maschile vittoria dell’Italia 2-0 contro la Grecia B, mentre nel torneo Over 35 Femminile le ragazze di Giorgio Barbieri hanno superato 2-0 la Germania. Tutte le informazioni sugli Europei Masters su: www.2009masterseurovolley.com
Europeo Masters: 3 nazionali azzurre in campo a Loutraki06/10/2009

Europeo Masters: 3 nazionali azzurre in campo a Loutraki

S’Inizia domani a Loutraki, Grecia, il Cev Masters European Championships. La manifestazione vede impegante tre nazionali azzurre che gareggeranno nelle categorie: femminile da 35 a 41 anni, uomini da 40 a 49 anni, uomini più di 50 anni. Nella scorsa edizione le due squadre italiane in campo colsero l’oro tra gli uomini e l’argento tra le donne. Ecco gli organici dei “Masters” tricolori e i loro impegni nei prossimi giorni. Categoria Donne 35-41: Milani, Marabissi, Cristofoletti, Bertini, Parenzan, Agozzino, Viapiano, Valsesia, Radogna, Marasi, Gatti. Allenatore: Barbieri. Pool unica: Italia, Germania, Grecia. Calendario: 7 ottobre ore 12.30 Germania-Italia; 8 ottobre ore 19.30 Italia-Grecia; 10 ottobre ore 8.30 Italia-Germania; 11 ottobre ore 14 Grecia-Italia. Categoria Uomini 40-49: Mascagna, Rigatelli, Badalato, Margutti, Masciarelli, Bracci, D’angelo, Zorzi, De angeli, Galli. Allenatore: Pittera. Pool 1: Norvegia, Ungheria, Italia, Grecia(B). Pool 2: Grecia(A), Germania, Lettonia. Calendario: 7 ottobre ore 12.30 Italia-Grecia(B); 8 ottobre ore 8.30 Italia-Norvegia, ore 15.30 Ungheria-Italia. Categoria Uomini 50+ : Dal Fovo, Ferrari, Dametto, Bertoli, Belletti, Saetti Baraldi, Corato, Vigna, Recine, Lanfranco, Vecchi, De Agostini. Allenatore: Vacondio. Pool 1: Norvegia, Polonia, Russia. Pool 2: Lettonia, Italia, Grecia. Calendario: 7 ottobre ore 10.30 Lettonia-Italia; 8 ottobre ore 12.30 Italia-Grecia
Dieci domande a Jenny Barazza06/10/2009

Dieci domande a Jenny Barazza

Jenny Barazza è stata una delle grandissime protagoniste dell'Italia campione d'Europa. Lei è stata scelta come nostro personaggio della settimana, eccola rispondere alle nostre 10 domande.1. C'era tensione in questo Europeo visto che partivate con i favori del pronostico?Sì c'era tensione, come all'Europeo due anni fa del resto. L'Olimpiade non era andata bene per noi e quindi volevamo riscattarci prontamente. Appena entrate in campo avevamo sempre grande fiducia, fin dall'inizio di tutte le singole gare, l'estate ci aveva dato ottimi segnali, sapevamo di aver lavorato sempre al massimo.2. In cosa l'Italia è stata più forte delle altre squadre?Nell'organizzazione di squadra, nella grande capacità di reagire sempre, nessuna formazione avversaria ci ha messo in difficoltà perchè siamo riuscite a reagire sempre prontamente ai cambi di tattica e agli schemi delle altre squadre.3. L'Europeo è andato come ti aspettavi?E' andato molto meglio delle attese, sapevamo di avere una squadra molto forte e pertanto che sarebbe stato difficile per chiunque batterci ma sapevamo anche che molte squadre erano cresciute e miglioratissime, pensavamo ci dessero più fastidio di quanto in effetti ci hanno dato. Abbiamo dimostrato sul campo di essere una grande squadra.4. Questa Italia non ha punti deboli?Ne abbiamo diversi però siamo brave a tenerli nascosti bene. La nostra non è una squadra di campionesse bensì di giocatrici molto forti che sanno sempre aiutarsi nel momento di difficoltà.5. Avete mai avuto il dubbio di non riuscire a conquistare questa vittoria annunciata?Diciamo che eravamo convinte dei nostri mezzi, però la tensione e l'ansia ci sono state, soprattutto in semifinale ovvero alla prima partita secca dove era vietato perdere. Fin dai primi scambi però abbiamo confermato di dominare tenendo così lontane subito tutte le difficoltà.6. Di chi è il merito di questa grandissima affermazione?Merito della squadra, dello staff, della nostra costanza nel lavorare per tutta la stagione con grande tenacia, dal primo giorno all'ultimo, senza rallentare mai il ritmo e con la grande convinzione dei nostri mezzi nel voler raggiungere l'obiettivo finale.7. Tutte avete giocato su livelli stellari. Qualche giocatrice ti ha stupito per come ha saputo esprimersi?Tutte alla fine mi stupiscono sempre, non ne saprei indicare una in particolare: le bacerei sempre quando le vedo in colpi spettacolari e vincenti. 8. Cosa si prova a conquistare una medaglia d'oro ai Campionati Europei?Conquistare queste vittorie regala emozioni incredibili, è difficile da descrivere, è qualcosa di fantastico che tutti dovrebbero provare. Certe gioie ripagano di tutti i sacrifici.9. A chi dedichi questa vittoria?Alla mia famiglia e a mio fratello Denis in particolare, un grande guerriero, mi ha aiutato moltissimo sempre, anche in occasione di quel pesante infortunio che mi ha costretto a stare a lungo lontana dai campi.10. Adesso Jenny non hai tempo di riposarti, presto sarai di nuovo in campo...Domani parto per Novara, sabato devo giocare la Supercoppa. I primi di Novembre saremo impegnate con la Coppa del Mondo, non c'è tempo per dormire sugli allori.
World Grand Champions Cup: l'Italia Campione d'Europa in campo in Giappone dal 10 al 15 novembre06/10/2009

World Grand Champions Cup: l'Italia Campione d'Europa in campo in Giappone dal 10 al 15 novembre

La squadra azzurra, neocampionessa d’Europa) parteciperà nel prossimo mese dal 10 al 15 novembre alla Fivb World Grand Champions Cup in programma in Giappone a Tokyo e Fukuoka. Ecco il calendario: Tokyo 10 novembre: Thailandia-Italia; Dominicana-Brasile; Giappone-Korea. 11 novembre: Italia-Korea; Brasile-Giappone; Thailandia-Dominicana. 12 novembre: Dominicana-Italia; Giappone-Thailandia; Korea-Brasile. 13 novembre: riposo e trasferimento. Fukuoka 14 novembre: Italia-Brasile; Thailandia-Korea; Dominicana-Giappone. 15 novembre: Giappone-Italia; Korea-Dominicana; Brasile-Thailandia.
Il Brasile ha vinto i Giochi Sud Americani Femminili05/10/2009

Il Brasile ha vinto i Giochi Sud Americani Femminili

Il Brasile ha vinto a Porto Alegre i Giochi Sudamericani femminili 2009 superando in finale l'Argentina con un netto 3 a 0. La vittoria qualifica le verdeoro alla qualificazione alla prossima World Grand Champions Cup. 3 atlete hanno realizzato 12 punti in finale: Mari, Sheilla e Carol Gattaz. Al 3° posto si è classificato il Perù, al quarto la Colombia. Premi individuali MVP Miglior giocatrice - Fabi (Bra) Miglior palleggiatrice - Dani Lins (Bra) Miglior muro – Carol Gattaz (Bra) Miglior ricezione – Fabi (Bra) Miglior servizio – Yael Castiglione (Arg) Miglior attacco – Leyla Chihuan (Per) Miglior difesa – Marianela Robinet (Arg) Miglior libero - Marianela Robinet (Arg)
Rientro trionfale delle azzurre, a riceverle a Fiumicino il ministro on. Giorgia Meloni05/10/2009

Rientro trionfale delle azzurre, a riceverle a Fiumicino il ministro on. Giorgia Meloni

Rientro trionfale in Italia dalla Polonia della delegazione azzurra, guidata dal presidente Carlo Magri e dal ct Massimo Barbolini. A festeggiare le azzurre, confermatesi campionesse d'Europa, all'arrivo all'aeroporto di Fiumicino, il ministro delle Politiche giovanili, Giorgia Meloni. Come passerella d'onore, sono stati scelti i salotti e il tappeto rosso del Cerimoniale di Stato riservato, solitamente, al passaggio delle personalità politiche e religiose. Dopo le strette di mano, gli abbracci e le foto di gruppo, le atlete, che hanno anche autografato il pallone della finale vinta per 3 -0 contro l'Olanda, hanno quindi brindato al successo con il ministro Meloni. Concesse le interviste di rito concesse a varie troupe televisive. Dopo questo ultimo atto ufficiale la delegazione italiana si è sciolta, tornerà a radunarsi in novembre per partecipare alla Fivb World Grand Champions Cup. CRIMI – Anche Rocco Crimi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, applaude la nazionale femminile che ieri in Polonia ha conquistato la medaglia d'oro agli Europei: «Faccio i complimenti alle atlete - si legga in una nota - allo staff della Nazionale e alla Federazione Italiana Pallavolo, che hanno cancellato la delusione dei Giochi Olimpici di Pechino. Per l'Italia del volley femminile è il quarto successo internazionale dal 2002: spero che la vittoria possa dare serenità a tutta la pallavolo, senza essere un alibi per i problemi del movimento. Questa nazionale inoltre rappresenta molto bene l'Italia: la squadra titolare che ha giocato ieri era composta da giocatrici nate al Nord, al Centro, al Sud e addirittura a Cuba. Sono sicuro che il loro spirito di squadra sia stato apprezzato dal milione e 600 mila spettatori che le hanno guardate in diretta tv». RADIO ANCH’IO – Il presidente del Coni, Gianni Petrucci, festeggia, da capo dello sport, il successo dell'unica squadra vincente nel panorama azzurro. «Il Coni ha molto a cuore questi sport, è uno straordinario successo, queste ragazze hanno meritato la vittoria, perdendo solo due set - ha detto ospite di Radio Anch'io Lo Sport -. La pallavolo è una federazione che non tradisce mai, alla fine la costanza, la classe e un buon tecnico e i risultati arrivano. Certamente questa Italia è la più forte d'Europa». Il passo falso alle Olimpiadi di Pechino ormai è passato «godiamoci oggi questa bella vittoria, abbiamo visto il tricolore e sentito l'inno di Mameli - prosegue Petrucci, che però non vuole insistere troppo sul fenomeno al femminile -. Io credo ci siano dei cicli, probabilmente lo sport femminile era indietro anni fa, oggi è più interessante, più seguito. Gli investimenti fatti dal Coni e dalle federazioni hanno avuto risultati: negli ultimi anni il movimento femminile ha colmato il gap». Reduce dai festeggiamenti a Lodz, in Polonia, dove la sua nazionale ha bissato il titolo europeo, il ct Massimo Barbolini non contiene l'entusiasmo: «Abbiamo festeggiato, è giusto così. È stata una cavalcata eccezionale, sia per il valore del risultato che per come è stato ottenuto. Questo è un gruppo di grande valore, con un blocco che può arrivare alle olimpiadi, ma non bisogna adagiarsi: intanto pensiamo al mondiale del prossimo anno». Secondo il ct, anche la delusione olimpica è servita per crescere: «Queste ragazze dopo Pechino hanno trovato la motivazione per dimostrare quanto valgono. Ma dietro al gruppo c'è anche un grandissimo valore individuale delle atlete e la grande voglia di lavorare». AUDITEL – Numeri importanti per la finale europea vinta dalle azzurre: la diretta del match è stata seguita da 1.610.000 spettatori (6,49% share) su Raidue analogico e da 199.000 spettatori (0,76% share) su Raisport Più satellitare. Non si conoscono i dati di chi ha visto l’avvenimento con il digitale terrestre, ormai molto diffuso sul territorio della penisola.
Italia Campione05/10/2009

Italia Campione

di Giovanni Guidetti, allenatore nazionale tedescaSembra scontato e banale dire "l'avevo detto"... ma se avete voglia di leggere quello che ho scritto dopo la prima giornata dell'Europeo cpirete il perchè inizio cosi il mio ultimo pezzo dalla Polonia, dove l'Italia ha stravinto la finale dell'Europeo con un netto 3-0 contro 'Olanda. Allora, mi riferisco a quando scrissi il primo articolo, circa 10 giorni fa, la mia Germania, giocando una buona pallavolo, aveva perso la gara di esordio per 3-0 contro l'Italia. In conferenza stampa e su questo sito web avevo dicharato che a mio avviso l'Italia sarebbe arrivata alla finale e probabilmente anche alla conquista dell'Europeo senza perdere nemmeno un set. E cosi è stato, se non per il set che le mie ragazze hanno strappato alle azzurre nella semifinale. E la finale è stata l'ennesima dimostrazione che l'Italia gioca su un altro pianeta (insieme al Brasile parlando di valori internazionali) e la pur sempre ben organizzata Olanda non ha potuto fare nulla, e non è ha mai superato quota 20 in 3 set. Perchè l'Italia è cosi forte? Perchè nell'Italia giocano l'alzatrice più forte del mondo (Lo Bianco, impressionante anche in Polonia), la coppia di posti 4 migliore al mondo se consideriamo attacco e ricezione (Piccinini e Del Core, quest'ultima protagonista di un grande Europeo dall'inizio alla fine), il centrale di attacco a 2 più forte del mondo (Gioli, circa 40 punti tra semifinale e finale) e l'opposto del quale non stiamo neanche a perdere tempo a tesserne le lodi (Aguero). Senza dimenticare il libero migliore al mondo (Cardullo, che non ha rivali al mondo in questo momento) e Barazza che fa un lavoro a muro e in battuta straordinario sempre. Il tutto, come sempre, magnificamente orchestrato dal grandissimo e sempre umilissimo Massimo Barbolini, e da tutto il suo staff di primissimo livello a partire da Lorenzo Micelli, per poi passare a Marco Bracci, Riccardo Marchesi, Ezio Bramard etc etc etc. Insomma l'Italia non ha rivali in questo momento in Europa e se giocherà con la stessa formazione credetemi che perderà poche partite anche al Mondiale giapponese del prossimo anno. Troppo più forte in tutto. In difesa e ricezione non ne parliamo (con praticamente 5 liberi in campo- Picci, DelCore, Leo, Aguero e Cardullo), a muro provate voi ad attaccare con Gioli e Barazza di fronte, e in attacco con mille soluzioni. Successo meritatissimo, quindi, senza sbavature, con una manifesta superiorità nel campo. Per il resto all'Olanda va l'argento (complice un tabellone facilissimo a mio avviso), alla Polonia il bronzo (meritato per come hanno giocato la finalina e per lo straordinario pubblico che ha sempre sostenuto le padrone di casa) e le mie ragazze della Germania dopo il bronzo al Gran Prix non sono riuscite a bissarsi, ma non potevo chiedere di più a questo gruppo che quest' estate ha raggiunto e anche sorpassato tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati! Delusioni dell'Europeo? Sicuramente Russia e Serbia. Bene la Turchia. E bene la Federazione Polacca. Ha organizzato un Europeo straordinario, senza pecche, con un attenzione incredibile a tutti i pariticolari e con , cosa più importante, il record storico di pubblico per la pallavolo femminile. Solo per le ultime due giornate quasi 30000 presenze al palazzetto. Da brividi ma anche una grande gioia vedere come la pallavolo è amata dai polacchi che a questo punto tornano di diritto ad essere un paese guida e da prendere d'esempio nel nostro amatissimo sport. Ringrazio infine gli Amici (la A maiuscola non è un errore) Lorenzo e Lanfranco (Dallari) che mi hanno dato la possibilità di condividere i miei pensieri e i miei umori con tuti voi, in questi 10 intensisimi ma piacevolissimi giorni. Giovanni Guidetti
Sigla.com - Internet Partner