Archivio Attività internazionale

La Serbia vince la medaglia d'oro ai Mondiali cadetti07/09/2009

La Serbia vince la medaglia d'oro ai Mondiali cadetti

La Serbia entra nell’albo d’oro dei Mondiali Pre Juniores e lo fa in tutti i sensi: prima partecipazione e prima fantastica medaglia d’oro, conquistata ai danni degli iraniani, campioni del mondo nel 2007 in Messico. I serbi avevano vinto il primo set, ma difficilmente ci si sarebbe aspettati che riuscissero ad aggiudicarsi anche l’incontro, visto l’infortunio di Kovacevic e la supremazia iraniana dei due parziali successivi, che sembrava aver messo definitivamente al tappeto la Serbia, che era andata spegnendosi punto dopo punto. La reazione è però arrivata nel quarto set e così ci si è giocato il tutto per tutto al tie-break, cosa che tutti gli appassionati di pallavolo si augurano sempre vada a finire una finale. Sotto al cambio campo, i serbi hanno poi ingranato la marcia giusta e sono così saliti sul tetto del mondo. Incontenibile la loro gioia. E mentre loro festeggiavano facendo il giro del campo con la bandiere, le lacrime hanno rigato il viso degli iraniani, degni secondi, del resto si sa che nello sport c’è sempre un vincitore ed un vinto. Degno di una finale mondiale anche il pubblico, che finalmente ha risposto alla grande, andandosi a scaldare azione dopo azione insieme ai numerosi gruppi di sostenitori delle due nazioni. Premi individuali: Miglior libero: Llabres Antoni (SPA) Miglior alzatore: El Sayed Ahmed (EGY) Miglior schiacciatore: Yanagida Masahiro (JPN) Miglior muro: Solé Sebastian Rodrigo (ARG) Migliore servizio: Kerboua Ahmed Amir (ALG) Miglior realizzatore: Vettori Luca (ITA) Miglior giocatore: Atanasijevic Aleksandar (SPA) Classifica finale 1° Serbia 2° Iran 3° Argentina 4° Russia 5° Spagna 6° Tunisia 7° India 8° Italia 9° Brasile 10° Stati Uniti 11° Polonia 12° Francia 13° Egitto 14° Giappone 15° Porto Rico 16° Algeria
Europei maschili: l'Italia viene sconfitta 3 a 1 dalla Serbia ma si qualifica comunque alla seconda fase06/09/2009

Europei maschili: l'Italia viene sconfitta 3 a 1 dalla Serbia ma si qualifica comunque alla seconda fase

ITALIA-SERBIA 1-3 (23-25, 25-20, 12-25, 21-25) ITALIA: Birarelli 6, Lasko 16, Savani 18, Fortunato 5, Vermiglio, Cernic 15. Libero: Manià. Travica, Cisolla, Gavotto, Sala 2. Non entrato: Martino. All. Anastasi SERBIA: Geric 4, Milijkovic 28, Kovacevic 17, Podrascanin 6, Grbic 5, Janic 11. Libero: Samardzic. Petric, Starovic, Petkovic. Non entrati: Nikic, Rosic. All. Kolakovic. ARBITRI: Garthof (Ger) e Hobor (Hun). Durata set: 24, 24, 23, 23. Italia: bv 1, bs 12, mv 5, e 11. Serbia: bv 3, bs 10, mv 13, e 9. Istanbul. Al termine di un incontro dai due volti, gli azzurri cedono alla Serbia per 3-1, ma hanno la certezza di accedere alla seconda fase del torneo. Gli azzurri si ritroveranno in un girone con Bulgaria e Serbia (già affrontate in questa fase) più Russia, Olanda e Finlandia. Considerando che valgono i risultati delle gare del primo girone con le avversarie già affrontate, le chance di approdare nella zona medaglie sono ridotte al lumicino. Contro la Serbia gli azzurri hanno tenuto bene il campo per due set, poi nel terzo hanno subito molto e nel quarto non sono riusciti a riagguantare il pareggio. In una prestazione in chiaroscuro bene i martelli, a corrente alternata Vermiglio e Lasko, poi efficaci i centrali. Poco per avere la meglio sulla squadra di uno scatenato Milijkovic. L’Italia gioca un buon primo set, ma non basta per imporsi. Gli azzurri sbagliano pochissimo e guidati da un bravo Vermiglio mettono in difficoltà la Serbia arrivando a condurre 16-13. Dopo il timeout l’Italia ha un momento di sbandamento e la squadra di Kolakovic ne approfitta per ribaltare il punteggio. L’Italia cerca di reagire, sul 20-20 Savani piazza un gran servizio, ma la palla pur tornando lentamente nel campo azzurro cade a terra. La Serbia piglia morale e chiude 25-23.
Mondiale Cadetti: gli azzurrini chiudono ottavi, Vettori Best Scorer del torneo06/09/2009

Mondiale Cadetti: gli azzurrini chiudono ottavi, Vettori Best Scorer del torneo

INDIA-ITALIA 3-1 (26-28, 25-23, 25-21, 25-16) INDIA: Ranjit 6, Ravi 15, Vaishnav 6, Gurjant 1, Navjit 14, Omveer 17, Libero: Kanagaraj. Jhon 19,Thennarasan. N.e. Hemendra, Srikapil, Dilip. All. G.E. Sridharan ITALIA: Mazzone 13, Vettori 23, Lanza 7, Preti 10, Pinelli 2, Fedrizzi 15. Libero: Pesaresi. Sperandio, Piccini, Puliti, Gabriele. N.e. Renzetti, All. Mario Barbiero. Arbitri: Gerothodoros (GRE), Verane (BRA). Spettatori: 200 Durata set: 28’, 24’, 24’, 24’. India: bs 4 a 1 mv 13 et 18. Italia: bs 8 a 5 mv 11 et 23 Jesolo. L’Italia viene sconfitta 3-1 (26-28, 25-23, 25-21, 25-16) dall’India e chiude i Campionati del Mondo all’ottavo posto. Anche nell’ultima gara odierna, come spesso accaduto durante tutta la rassegna iridata, gli azzurrini, dopo una buona partenza e la vittoria del primo set, si sono un po’ scomposti, non riuscendo a mantenere costante il livello di concentrazione. Questo atteggiamento mentale altalenante, oggi come in altre circostanze, ha permesso agli avversari di approfittare delle disattenzioni degli azzurrini che hanno comunque giocato, a tratti, una buona pallavolo. L’Italia, chiusa la prima fase al primo posto, ha poi giocato in un girone molto duro con India, Serbia ed Argentina, riuscendo a battere per 3-2 i campioni del Sudamerica, che hanno poi conquistato la medaglia di bronzo. Nel complesso sono stati confortanti i dati relativi alla ricezione e la crescita delle prestazioni dei centrali durante il torneo. Altri aspetti positivi: le prestazioni del capitano e schiacciatore Filippo Lanza, giocatore in grado di dare equilibrio alla squadra, così come quelle di Luca Vettori, opposto che si è segnalato per il suo contributo offensivo costante e che è risultato il premio di best scorer del Mondiale. BARBIERO - «La partita di oggi mi è piaciuta solo a tratti. Potevamo fare meglio, ci abbiamo messo del nostro nel favorire gli avversari». Il ct azzurro analizza anche l’aspetto complessivo della manifestazione: «Sono soddisfatto. I mieri ragazzi sono cresciuti molto durante quest’estate, però hanno bisogno di giocare a certi livelli per imparare a gestire alcune situazioni. La cosa che non mi è piaciuta sono stati proprio i cali di tensione che hanno caratterizzato le nostre prestazioni»
Mondiali cadetti maschili: da Bassano arrivano i primi risultati finali05/09/2009

Mondiali cadetti maschili: da Bassano arrivano i primi risultati finali

Dopo la pausa di ieri si è ripreso a giocare al PalaTurismo di Jesolo, dove hanno conquistato il pass per la finalina per il quinto posto la Tunisia, che ha avuto la meglio sull'Italia, e la Spagna, vincente sull'India che tanto aveva impressionato nei primi giorni di questo mondiale pre juniores. Nel pomeriggio, invece, si giocherà per andare alla caccia delle finalissima, che assegnerà poi l'undicesimo titolo iridato della categoria cadetta. Ultimo giorno di gara, invece, a Bassano del Grappa, dove nella mattinata sono state definite le ultime posizioni della classifica. Sedicesimo posto per l'Algeria, che peggiora così la tredicesima piazza conquistata nel 2005 e nel 1999; quindicesimo per il Porto Rico, che peggiora l'undicesimo posto di due anni fa. Continuando a salire la classifica, hanno chiuso questo mondiale al quattordicesimo posto il Giappone, assente nelle precedenti quattro edizioni, ma che comunque non era mai sceso oltre il nono posto. Tredicesimo l'Egitto, che ha fatto così un passo in avanti rispetto l'ultimo posto dell'edizione messicana. Nel pomeriggio si assegneranno i posti dal nono al dodicesimo. SEMIFINALI 5°-8° POSTO / JESOLO INDIA – SPAGNA: 2-3 ( 21-25, 19-25, 25-21, 25-16, 11-15) TUNISIA–ITALIA: 3-1 (24-26, 25-20, 25-18, 25-15) Minimo vantaggio Italia al primo time out tecnico 8-7 che si ripete al secondo 16-15. Allungano gli azzurri 20-16 e 24-21. Ma la Tunisia effettua un recupero che la porta al pareggio 24-24. I vantaggi premiano i nostri che con un muro di Preti chiudono il set 26-24. Meglio i nordafricani nel secondo set 8-3 grazie ad errori piuttosto banali da parte italiana. Non cambia l’inerzia del set e l’Italia va ancora più giù 16-7 e ancora 20-12. Tentativo di recupero 23-18 ma il parziale è già segnato e la Tunisia lo fa suo 25-20. Sempre i magrebini avanti nel terzo set 8-5 e ancora 16-12 con la squadra azzurra che colleziona una serie preoccupante di errori e ingenuità. Parziale che va in archivio con la vittoria tunisina per 25-18. L’Italia deve vincere il quarto set per trascinare l’incontro al tie-break e mantenere le speranze della finale per il 5° posto. Da parte sua la Tunisia vuole chiudere subito i conti e conduce 8-5 alla prima sosta tecnica e alla seconda i nordafricani sono avanti con un imbarazzante 16-8. Non avviene la sperata rimonta dell’ Italia e l’ incontro si chiude con l’ ultimo set 25-15. Tunisia in finale 5°/6° posto contro la Spagna, l’Italia se la vedrà con l’India per il 7°/8° posto. Mario Barbiero: “Non voglio cercare giustificazioni, semplicemente non abbiamo giocato bene. Il mio capitano ha detto che la squadra ha sottovalutato la Tunisia. Io penso, invece, che forse avevano sopravvalutato le loro possibilità. Abbiamo sbagliato perché non abbiamo forzato in battuta, cosa che invece era stata data come dettame tecnico. Sono rammaricato perché tra alti e bassi fino a questo momento avevamo espresso una buona pallavolo”.
Mondiale Cadetti: la finalissima è Iran-Serbia. Italia superata 3 a 1 dalla Tunisia gioca per il settimo posto.05/09/2009

Mondiale Cadetti: la finalissima è Iran-Serbia. Italia superata 3 a 1 dalla Tunisia gioca per il settimo posto.

TUNISIA-ITALIA 3-1 (24-26, 25-20, 25-18, 25-15) TUNISIA: Abdallah 9, Agrebi 7, Ayech 8, Othmen 10, Sammoud 5, Besbes 25, Libero: Hmissi. Obba 3,Bouazizi, Messaoud. N.e. Bey , Siala, All.Lofti Ben Slimane ITALIA: Sperandio 3, Vettori 19, Lanza 11, Preti 13, Pinelli, Fedrizzi 6. Libero: Pesaresi. Puliti 3, Renzetti 1, Gabriele 1, Mazzone 1, Piccini. All. Mario Barbiero Arbitri: Verane (BRA), Li Chen (CHN). Spettatori: 230 Durata set: 25’, 26’, 22’, 21’. Tunisia: bs 10 a 7 mv 12 et 21. Italia: bs 12 a 3 mv 5 et 32 Jesolo. L’Italia viene sconfitta 3-1 dalla Tunisia e così domani dovrà accontentarsi di giocare contro l’India alle ore 10 la finalina per il 7 º-8 º posto. Una gara sostanzialmente giocata male dagli azzurrini che, dopo aver vinto il primo set, si sono disuniti nel secondo per poi perdersi definivamente nel proseguio della partita. La Tunisia, già affrontata nella prima parte della rassegna iridata, si è rivelata squadra ostica, con percentuali d’errore molto basse. L’Italia, da parte sua, non è stata in grado di reagire, giocando al di sotto delle sue possibilità. BARBIERO:«Non abbiamo giustificazioni, abbiamo giocato male. L’errore più grave è stato quello di non forzare mai in battuta. Abbiamo cercato in tutti i modi di cambiare qualcosa, ma non è servito. Sono davvero rammaricato; fino ad oggi, anche se con alti e bassi avevamo giocato una buona pallavolo» RISULTATI - Bassano finali: 15°-16° Algeria-Porto Rico 0-3; 13°-14° Giappone-Egitto 1-3; 11°-12° Polonia-Francia 3-2; 9°-10° Stati-Uniti-Brasile (ore 18). Semifinali 5°-8° India-Spagna 2-3; Tunisia-Italia 3-1; 1°-4° Serbia-Russia 3-0; Iran-Argentina Domani al PalaTurismo di Jesolo alle ore 18 si contenderanno il titolo iridato la Serbia, al suo primo mondiale in questa categoria, ed i campioni in carica dell'Iran. Per il terzo gradino del podio, invece, scenderanno in campo alle 15.30 Argentina e Russia.
La seconda giornata dell'Europeo maschile04/09/2009

La seconda giornata dell'Europeo maschile

Questi i risultati della seconda giornata del Campionato Europeo maschile in fase di svolgimento in Turchia:Girone A - Izmir : GERMANIA-TURCHIA 3-2 (26:24 23:25 25:22 30:32 15:13)Girone B - Istanbul : OLANDA-FINLANDIA 3-2 (25:21 22:25 28:30 25:15 18:16)Girone C - Izmir : GRECIA-SPAGNA 3-0 (25:23 25:20 25:21)Girone D - Istnabul : ITALIA-BULGARIA 0-3 (24:26 22:25 22:25)
Europei maschili: Italia superata 3 a 0 dalla Bulgaria04/09/2009

Europei maschili: Italia superata 3 a 0 dalla Bulgaria

Esordio amaro per gli azzurri a Istanbul nell’Europeo. Vermiglio e compagni sono stati battuti per 3-0 dalla Bulgaria, al termine di un match in cui non hanno saputo capitalizzare i vantaggi avuti nel prime e nel secondo parziale. La vittoria lancia i bulgari (che ieri avevano avuto la meglio al tie-break sulla Serbia) verso il secondo turno; la sconfitta complica il cammino del sestetto italiano. Domani contro la Repubblica Ceca (ore 16.30 diretta su Raitre) non c’è nessun margine di errore. Anastasi ha schierato il sestetto annunciato, Vermiglio in regia, Lasko opposto, Birarelli e Sala al centro, Savani e Cernic ricevitori, con Manià libero. Già sul 12-10 del primo, il ct italiano, ha dovuto fare un cambio. Andrea Sala scendendo da un salto a muro ha toccato il piede di un avversario e si è procurato una distorsione alla caviglia sinistra, che fa preoccupare per il proseguimento del suo europeo. Gli azzurri, partiti malino da 3-6 hanno capovolto il punteggio. Sono arrivati a condurre 12-10 e poi 17-14, spinti da un buon Lasko. La Bulgaria, guidata in panchina da Silvano Prandi, ha reagito ed ha impattato, ma l’Italia ha avuto ancora la forza di ripartire, ma nonostante un vantaggio di 22-20 ha ceduto 26-24. Ancora più ampio il margine italiano nel secondo: 18-13, ma qualche errore di troppo e La crescito di rendimento di Kaziyski facevano si che la Bulgaria chiudesse per 25-22. L’Italia nel terzo si è trovata subito a rincorrere e lo ha fatto con costanza, ma senza grandi sussulti. Anastasi ha cambiato tutta la batteria degli attaccanti, ma la rimonta si è fermata sul 22-23. Poi la Bulgaria ha portato a casa il risultato.Il tabellino della partita: ITALIA-BULGARIA 0-3 (24-26 22-25 22-25) ITALIA: Birarelli 5, Lasko 17, Savani 11, Sala 2, Vermiglio, Cernic 3. Libero: Manià. Fortunato 3, Travica, Cisolla 1, Martino 5, Gavotto 2. All. Anastasi. BULGARIA: Tsvetanov 10, Zhekov 2, Kaziyski 14, Yosifov 10, Nikolov 10, Aleksiev 4. Libero: Salparov. Bratoev V. 3. Non entrati: Bratoev G., Gaydarski, Sokolov, Ananiev. All. Prandi. ARBITRI: Hobor (Hun) e Garthof (Ger). Durata set: 28, 27, 27. Italia: bs 13, a 4, mv 5, er 10. Bulgaria: bs 12, a 2, mv 9, er 7. Le dichiarazioni:CERNIC: “Perdere con una squadra forte come la Bulgaria ci può anche stare, ma dobbiamo avere dei rimpianti per come sono andati i primi due set in cui eravamo avanti meritatamente, ma poi abbiamo commesso troppi errori. Nel terzo hanno giocato meglio loro.” MARTINO: “L’esordio non è mai facile, ma noi non abbiamo fatto vedere quello che mostriamo in allenamento. Siamo dispiaciuti soprattutto perché nel primo e nel secondo set siamo stati quasi sempre in vantaggio, ma con squadre come la Bulgaria non devi mai mollare.” LASKO: “Abbiamo sbagliato troppo e così anche i vantaggi che ci eravamo costruiti non li abbiamo sfruttati. Tanti errori a questo livello si pagano.” VERMIGLIO: “Un primo ed un secondo set in cui non abbiamo raccolto quello che avevamo seminato. Dobbiamo cercare di far tesoro di questa partita e reagire subito.” ANASTASI: “Diverse cose non hanno funzionato ed abbiamo commesso troppi errori, specialmente nel secondo set. Adesso non possiamo più sbagliare, ne’ contro i cechi, ne’ con la Serbia.” PRIMA FASE - Pool A (Izmir) - 3 settembre: Polonia-Francia 3-1; Germania-Turchia 3-2. 4 settembre: Polonia-Germania; Classifica: Polonia e Germania 2, Turchia e Francia 0. 5 settembre: ore 14 Francia-Germania; ore 19 Turchia-Polonia. 6 settembre: ore 16.30 Turchia-Francia. Pool B (Istanbul) – 3 settembre: Estonia-Russia 1-3; Olanda-Finlandia 3-2. 4 settembre: ore Olanda-Estonia. Classifica: Russia ed Olanda 2, Finlandia ed Estonia 0.5 settembre: ore 14 Russia-Olanda; ore 19 Finlandia-Estonia. 6 settembre: Russia-Finlandia. Pool C (Izmir) – 3 settembre: Spagna-Slovenia 3-0. 4 settembre: Grecia-Spagna 3-0 (25-23 25-20 25-21); Slovenia-Slovacchia. Classifica: Grecia e Spagna 2, Slovenia, Slovacchia 0. 5 settembre: ore 16.30 Slovacchia-Grecia. 6 settembre: ore 14 Slovenia-Grecia; ore 19 Spagna-Slovacchia. Pool D (Istanbul) - 3 settembre: Bulgaria-Serbia 3-2. 4 settembre: Italia-Bulgaria 0-3 (24-26 22-25 22-25); Serbia-Repubblica Ceca. Classifica: Bulgaria 4, Serbia, Italia e Repubblica Ceca 0. 5 settembre: ore 16.30 Italia-Repubblica Ceca. 6 settembre: ore 14 Italia-Serbia; ore 19 Bulgaria-Repubblica Ceca. TELEVISIONE - Tutte le gare degli azzurri nella rassegna continentale, oltre che sul canale tematico RaisportPiù (satellite e digitale terrestre) potranno essere seguite anche sui canali terrestri: Raidue o Raitre. Italia-Repubblica Ceca in programma domani alle 14.30 italiane verrà trasmesso in diretta da Raitre ed in replica alle 19 su RaisportPiù.
Il Mondiale Cadetti alle semifinali04/09/2009

Il Mondiale Cadetti alle semifinali

Si è conclusa la seconda fase a gironi dei Campionati del Mondo Cadetti. Da oggi a Bassano del Grappa le semifinali per i piazzamenti dal 13° al 16° posto (Giappone-Algeria ed Egitto-Porto Rico) e quelle per il 9°-12° (Polonia-Stati Uniti e Brasile-Francia). Domani a Jesolo, invece, si giocheranno le finali per i piazzamenti che contano, quelli dal primo all’ottavo posto. L’Italia, dopo aver fallito l’accesso alle semifinali per le medaglie, nell’ultima gara ha disputato una buona prova contro l’Argentina. Gli azzurrini si sono imposti per 3-2 chiudendo il loro girone con 4 punti (al pari dell’India) e l’ultimo posto in classifica penalizzati dal quoziente punti. Domani alle ore 12.30 scenderanno in campo nella semifinale per il quinto posto contro la Tunisia, formazione già incontrata e battuta nella fase preliminare. Il commissario tecnico azzurro però non si fida dei prossimi avversari: «La formazione nord africana si è rivelata più forte di quanto si pensasse all’inizio, compatta e solida. Hanno nell’attacco l’arma in più e una percentuale d’errore molto bassa. Non sarà facile». Barbiero analizza questa seconda fase della rassegna iridata: «Bisogna essere onesti, ci sarebbe piaciuto giocare per un posto prestigioso, ma valutando nel complesso quanto fatto fino ad ora non posso che essere sodisfatto. Il gruppo è cresciuto, i ragazzi hanno dimostrato che quando vogliono sono in grado di gestire le situazioni difficili, proprio come successo ieri contro l’Argentina. Ciò non toglie che c’è da lavorare, le nostre prestazioni sono ancora troppo altalenanti». Il ct azzurro analizza poi l’aspetto tecnico-tattico della sua squadra: «Contro i sudamericani abbiamo disputato una buona gara, i nostri centrali sono stati estremamente positivi. D’altronde il gioco in primo tempo è una delle nostre priorità, abbiamo dimostrato una discreta crescita a livello di gioco in questo senso». Tra le note positive di questa rassegna iridata c’è la ricezione (Italia quinta in classifica generale, ndr): «Da questo punto di vista – prosegue Barbiero -, sono molto contento. Quando abbiamo cominciato a lavorare, migliorare in questo fondamentale era il nostro primo obiettivo. Abbiamo fatto un enorme lavoro in questo senso e i risultati sono evidenti». Le semifinali di domani - 1-4 (Serbia-Russia ed Iran-Argentina); 5-8 (India-Spagna e Tunisia-Italia ore 12.30).
Al via gli Europei maschili03/09/2009

Al via gli Europei maschili

Primi risultati degli Europei maschili iniziati oggi in Turchia: Girone A - Ismir: POLONIA-FRANCIA 3-1 (18:25 25:17 25:22 25:18)Girone B - Istanbul: ESTONIA-RUSSIA 1-3 (25:20 17:25 18:25 15:25)Girone C - Izmir : SPAGNA-SLOVENIA 3-0 (25:20 25:19 25:20) Girone D - Istanbul : BULGARIA-SERBIA 3-2 (21:25 25:17 19:25 25:22 15:11)
Mondiali Cadetti: Italia supera l’Argentina 3-2. Sabato semifinale 5°-8º posto contro la Tunisia03/09/2009

Mondiali Cadetti: Italia supera l’Argentina 3-2. Sabato semifinale 5°-8º posto contro la Tunisia

ARGENTINA-ITALIA 2-3 (16-25, 25-23, 20-25, 25-13, 10-15) ARGENTINA: Castellani 6, Sole 19, Finoli 3, Quiroga 11, Ribone 3, Ramos 10. Libero: Hehn. Vinti 10, Vaca 7, Vega. N.e.Plaza, Franetovich. All. Muraco Fabian ITALIA: Sperandio 13, Vettori 24, Lanza 15, Preti 13, Pinelli 1, Fedrizzi 11. Libero: Pesaresi.Renzetti 1, Puliti, Piccini, Gabriele. N.e. Mazzone, All. Mario Barbiero Arbitri: Li Chen (CHN), Milad (EGY). Spettatori: 250 Durata set: 20’, 42’, 23’, 21’, 15’. Argentina: bs 10 a 6 mv 10 et 23. Italia: bs 17a 4 mv 14 et 27 Jesolo. L’Italia vince 3-2 contro l’Argentina e chiude a quattro punti il girone E esattamente come l’India oggi sconfitta dalla Serbia, ma deve accontentarsi dell’ultimo posto in classifica penalizzata dalla differenza punti. Sabato 5 alle ore 12.30, nella semifinale per il 5°-8º posto, affronterà la Tunisia che si è piazzata terza nel girone F e già battuta 3-2 nella prima parte di questa rassegna iridata. I risultati di giornata-pool E: Serbia-India 3-0 (25-17, 25-14, 25-21) Argentina-Italia 2-3 (16-25, 25-23, 20-25, 25-13, 10-15). Classifica: Serbia 5, Argentina 5, India 4, Italia 4. Pool F: Russia-Iran 0-3 (19-25, 17-25, 18-25). Tunisia-Spagna 3-2 (25-21, 19-25, 25-23, 16-25, 16-14). Classifica: Iran 6, Russia 5, Tunisia 4, Spagna 3. Pool G: Giappone-Polonia 1-3 (25-27, 26-24, 21-25, 14-25), Francia-Porto Rico 3-1 (25-23, 25-17, 21-25, 25-18). Classifica: Polonia 5, Francia 5, Giappone 4, Porto Rico 4. Pool H: Brasile-Stati Uniti 3-1 (22-25, 25-23, 25-23, 25-23). Egitto-Algeria 3-0 (25-16, 25-21, 25-22). Classifica: Brasile 6, Stati Uniti 5, Egitto 4 Algeria 3. Il programma di domani -A Jesolo giorno di riposo mentre a Bassano del Grappa si giocheranno le semifinali per i piazzamenti dal 13° al 16° posto (Giappone-Algeria ed Egitto-Porto Rico) e quelle per il 9°-12° (Polonia-Stati Uniti e Brasile-Francia). Le semifinali di sabato- 1-4 (Serbia-Russia ed Iran-Argentina); 5-8 (India-Spagna e Tunisia-Italia ore 12.30).
Sigla.com - Internet Partner