Archivio Attività internazionale

World League: l'Italia travolge la Cina e domani cerca la qualificazione per la Final Six17/07/2009

World League: l'Italia travolge la Cina e domani cerca la qualificazione per la Final Six

CINA-ITALIA 0-3 (23-25, 18-25, 17-25) CINA: Jiao 1, Cui 17, Liang 3, Chen 9, Shen 10, Bian 2. Libero: Ren. Yu 3, Li. Non entrati: Guo, Zhong, Jiang, Ding. Allenatore: Zhou. ITALIA: Cernic 7, Vermiglio 5, Fortunato 9, Savani 10, Lasko 3, Birarelli 9. Libero: Manià, Gavotto 10, Travica. Non entrati: Martino, Parodi, Bari, Piscopo, Sala. Allenatore: Anastasi. ARBITRI: Ilbeyli (Tur) e Karampetsos(Gre) Spettatori: 4200 Durata set: 23, 26, 21. Cina: bs 14, a 4, mv 5, er 8. Italia: bs 8, a 6, mv 18, er 5. Nanchino. Un’Italia determinata supera per 3-0 la Cina e continua ad inseguire la qualificazione per la Final Six. Gli azzurri dovevano vincere nella miglior maniera possibile e ci sono riusciti al termine di un match giocato con la massima convinzione, in maniera eccellente a muro e molto intelligente in battuta. La squadra di Anastasi è sempre stata padrona del campo, se si eccettua un passaggio a vuoto nella fase centrale del delicato set iniziale, in cui dal possibile 13-6 si è passati ad un 15-16 prima e addirittura 17-20 poi. In un momento tanto delicato è uscita fuori la determinazione di questa squadra, che gara dopo gara sta costruendo le sue certezze. Gli azzurri hanno continuato a giocare con grande disciplina tattica, hanno messo in difficoltà l’avversari con le battute “salto flotting”, l’hanno costratta a forzare il gioco ed a sbagliare molto. Quando l’Italia è tornata in vantaggio si è capito che la gara aveva vissuto il suo momento più importante. Nel secondo e nel terzo Vermiglio e compagni non hanno regalato più nulla ed hanno portato a casa la vittoria indispensabile per la classifica. Il quoziente punti è ulteriormente migliorato e tra gli azzurri la Final Six di Belgrado manca soltanto un’altra affermazione per 3-0 o 3-1 al di là di quello che sarà il cammino delle altre squadre in lotta per risultare la migliore delle seconde.
Qualificazioni mondiali femminili: esordio convincente delle azzurre contro la Bielorussia17/07/2009

Qualificazioni mondiali femminili: esordio convincente delle azzurre contro la Bielorussia

ITALIA – BIELORUSSIA 3-0 (25-13, 25-19, 25-18) ITALIA: Barazza 8 Aguero 15 Secolo 10 Gioli 8 Lo Bianco 2 Piccinini 17 Libero: Cardullo. Bosetti 0. Non entrate: Pincerato Rinieri Guiggi Ortolani. All. Massimo Barbolini. BIELORUSSIA: Palcheuskaya 4 Zakreuskaya 7 Klimovich 5 Kavalchuk 5 Aksenava 6 Shevchenko. 8 Libero: Markevich 1 Markouskaya 0 Skrabatun 0 Non entrate: Puzyr Miklashevich Nazarchuk. All. Viktar Hancharou Arbitri: Harizanov P. (BUL), Hudik M. (CZE) Spettatori: 3.200 Durata set: 21, 24, 26. Italia: bs 5, a 6 mv 6 , et 14. Croazia: bs 5, a 3 , mv 4, et 15 Conegliano. L’Italia inizia nel migliore dei modi il suo torneo di qualificazione ai campionati del mondo che si terranno l’anno prossimo in Giappone esordendo con un netto successo contro la Bielorussia, avversario forse troppo modesto perchè potesse impensierire la squadra italiana, decisa a centrare un obiettivo fondamentale di questa stagione 2009. Le azzurre hanno costantemente condotto il match, gestite dalla sapiente regia della Lo Bianco che ha fatto affidamento sugli attacchi di Aguero, Secolo e Piccinini, terminali offensivi sempre incisivi. Il primo set non ha conosciuto sussulti degni di nota con le ragazze di Massimo Barbolini decise a chiudere velocemente la pratica (8-5, 16-7, 21-8 i parziali). Nel secondo set il leitmotiv della gara non cambia. La Bielorussia in realtà, almeno nel punteggio, migliora qualcosa, ma non riesce mai a controbbattere gli attacchi delle nostre atlete che pur non forzando neanche troppo la mano chiudono con il risultato di 25-19. A differenza di quanto successo nei primi due set, ad inizio della terza frazione l’Italia appare meno lucida in attacco, ma in questa fase del match è Gioli a trascinare le sue compagne che comunque si trovano sotto di tre lunghezze (7-10). Nonostante qualche incertezza mai evidenziata ad inizio match, le azzurre non mollano la presa e si riportano sotto di un solo punto (11-12) per poi completare la definitiva rimonta proprio grazie a un muro della Gioli, mattatrice del terzo set. A questo punto la strada verso la vittoria è spianata e il risultato di 3-0 (25-18) sembra essere la ovvia conseguenza di una gara in cui l’Italia ha mostrato tutta la sua superiorità tecnica. Massimo Barbolini: «Direi che è un buon inizio, abbiamo vinto in maniera netta, riuscendo a tenere le nostre avversarie su punteggi bassi. Questo potrebbe risultare un fattore importante alla fine del torneo. Poi siamo un po’ calati nel terzo set, ma avevamo davanti un avversario che sembrava essersi ripreso. Una volta assestate battuta e difesa ci siamo ripresi». CALENDARIO-18/7: Bulgaria-Bielorussia, Italia-Repubblica Ceca (20.30); Bielorussia-Repubblica Ceca, Italia- Bulgaria (20.30). TV- domani su su RaiSportPiù Italia-Repubblica Ceca in diretta dalle ore 20.30; domenica 19 luglio, Italia-Bulgaria (differita dalle ore 23.30 su RaiSportPiù).
Venerdì a Conegliano la presentazione del Mondiale Cadetti16/07/2009

Venerdì a Conegliano la presentazione del Mondiale Cadetti

Venerdì 17 luglio presso, a quarantadue giorni dalla gara d’apertura, verrà presentato alle ore 18 nella Zoppas Arena di Conegliano, il Mondiale Cadetti maschile che andrà in scena a Bassano del Grappa e Jesolo dal 28 agosto al 6 settembre. Il grande evento internazionale che per la prima volta verrà organizzato in Italia, sarà illustrato poco prima della gara Italia - Bielorussia femminile, valida per la qualificazione alla rassegna iridata 2010. Prevista la presenza del presidente Carlo Magri, del responsabile del Col Adriano Bilato e di autorità politiche e sportive.
Cadetti e Club Italia una settimana in Calabria con il Brasile16/07/2009

Cadetti e Club Italia una settimana in Calabria con il Brasile

La nazionale Cadetti, in preparazione per il Mondiale di categoria ed il Club Italia Maschile sono in Calabrai dove nei prossimi giorni saranno impegnati in una serie di gare ed in un torneo quadrangolare. Questo il programma dettagliato. 17 luglio amichevole a San Nicola da Crissa – ore 20: Italia pjr-Club Italia. 18 luglio torneo a Vibo Valentia – ore 18 Club Italia–Brasile; ore 20.30 Italia-Tonno Callipo. 19 luglio torneo a Locri - ore 19 Club Italia-Tonno Callipo; ore 21 Italia – Brasile. 20 luglio torneo a Spezzano Albanese – ore 18 Italia–Club Italia; ore 20.30 Brasile-Tonno Callipo 21 luglio torneo a Vibo Valentia – ore 18 finale 3 posto; ore 20.30 Finale primo posto. 22 luglio "Ricordo Luciano Ciardi” a Crotone con Italia prejuniores, Rappresentativa Calabria e Club Italia. OTTO NAZIONI MASCHILE – Si svolgerà a Weert dal 29 luglio al 4 agosto il tradizionale Torneo Otto Nazioni maschile, riservato alla categoria Cadetti. Gli azzurrini sono inseriti nella pool A con Belgio, Germania ed Olanda; nella pool B Francia, Spagna, Svezia e Svizzera.
World League: venerdì la prima sfida contro la Cina16/07/2009

World League: venerdì la prima sfida contro la Cina

Nanchino. La World League degli azzurri è giunta al momento decisivo. Domani sera l’Italia (ore 13.15 di Roma) scende in campo contro la Cina, nella prima sfida dell’ultimo week end, quello che deve rilasciare gli ultimi lasciapassare per la Final Six. La squadra italiana è ormai in corsa (anche se l’aritmetica lascia spazio ad un ipotetico primo posto) soltanto per risultare la migliore tra le seconde. Per riuscirci, al di là di quelli che saranno i risultati nelle ultime due partite delle sue concorrenti, Vermiglio e compagni dovranno vincere entrambi i match per 3-0 o 3-1. La seconda parte del torneo degli azzurri è stata più che lusinghiera, dopo tre sconfitte consecutive, i ragazzi di Anastasi hanno inanellato ben cinque vittorie, prima di cedere nuovamente il passo agli Stati Uniti. Questa Italia può riuscire a violare due volte il campo di Nanchino. La squadra ha assorbito le fatiche del lungo trasferimento dal centro degli States al nord-este della Cina, gli ultimi allenamenti hanno evidenziato che i ragazzi italiani sono motivati ed intenzionati a giocarsi sino all’ultimo le chance di entrare nella fase finale: “Queste due partite valgono parecchio per noi – ha dichiarato Anastasi alla vigilia – Sono tre mesi che lavoriamo intensamente e qualificarci per la Final Six sarebbe un riconoscimento per l’impegno profuso.” In questi giorni c’è stato parecchio lavoro per lo staff medico italiano, oggi c’è stata qualche schiarita, ma il sereno non è tornato completamente. Cristian Savani, uscito nel secondo match con gli Stati Uniti ha ripreso ad allenarsi a pieno regime dopo due giorni di differenziato; Fortunato ha definitivamente superato i problemi alla schiena che lo aveva bloccato ad Hoffman Estates; Piscopo ha smaltito in fretta l’affaticamento. Meno positiva la situazione di Andrea Sala, che al termine dell’allenamento di mercoledì ha accusato un dolore agli addominali. Gli accertamenti clinici hanno escluso complicazioni, ma soltanto nel riscaldamento pre-gara si saprà se il centrale sarà utilizzabile da Anastasi, anche se l’orientamento del ct tricolore ci sembra quello di evitare ogni rischio. Con ogni probabilità in campo si vedrano una formazione con Vermiglio in regia, Lasko opposto, Birarelli e Fortunato al centro, Savani e Cernic di banda e Manià libero. FORMAZIONI – Cina: 1 Bian, 5 Guo, 6 Liang, 7 Zhong, 8 Cui, 9 Jiao, 10 Chen, 11 Yu, 12 Shen, 13 Jiang, 15 Li, 16 Ren (L), 17 Ding (L). Allenatore: Zhou. Italia: 2 Parodi, 3 Gavotto, 4 Manià (L), 5 Vermiglio, 7 Lasko, 9 Martino, 11 Savani, 12 Bari (L), 13 Fortunato, 15 Birarelli, 16 Piscopo, 17 Sala, 18 Cernic, 19 Travica. Allenatore: Anastasi.
Le azzurre sognano la qualificazione mondiale16/07/2009

Le azzurre sognano la qualificazione mondiale

Domani le azzurre esordiranno alle ore 20.30 contro la Bielorussia nel torneo di qualificazione ai Campionati del Mondo che si terranno il prossimo anno in Giappone. Un appuntamento cruciale di questa stagione 2009, un obiettivo che l’Italia non può assolutamente fallire. Le ragazze di Massimo Barbolini, inserite nel girone H insieme a Bielorussia, Bulgaria e Repubblica Ceca, scendono in lizza nella terza fase. Due i posti in palio, sarà quindi importante partire con il piede giusto, come sottolinea il commissario tecnico della nazionale: "Questa formula è davvero difficile, ogni errore potrebbe costare molto caro. D’altronde lo sappiamo da diversi mesi e abbiamo impostato la nostra preparazione per farci trovare pronti al momento opportuno". Barbolini si sofferma proprio sul lavoro svolto fino ad ora e prosegue: "Sono soddisfatto di ciò che abbiamo fatto in questi mesi, le ragazze si sono allenate duramente, ma questo è il momento di raccogliere i frutti. Ritengo, però, che si possa ancora migliorare qualcosa, soprattutto in previsione dei Campionati Europei, ma per quell’appuntamento c’è tempo. Facciamo un passo alla volta". Come detto, l’Italia afrronterà Bielorussia, Bulgaria e Repubblica Ceca: "Sono tre avversarie praticamente dello stesso livello – continua Barbolini – sono forti fisicamente, il problema maggiore è che non le conosciamo alla perfezione, non avendole affrontate molte volte. Sarà importante far valere la nostra maggiore capacità tecnica". In contemporanea a quello che si terrà a Conegliano, ci saranno altri tre tornei continentali di qualificazione al Mondiale femminile 2010: in Serbia (pool I con Serbia, Spagna, Croazia e Romania); in Polonia (pool J, Polonia, Belgio,Turchia e Francia); e in Olanda (pool K Olanda, Slovenia, Germania e Azerbaijan). CALENDARIO-17/7: Repubblica Ceca-Bulgaria, Italia-Bielorussia (20.30); 18/7: Bulgaria-Bielorussia, Italia-Repubblica Ceca (20.30); Bielorussia-Repubblica Ceca, Italia- Bulgaria (20.30). TV-Le partite della nazionale italiana verranno trasmesse su RaiSportPiù, questo il palinsesto: venerdì 17 luglio, Italia-Bielorussia (differita dalle ore 23.30); sabato 18 luglio, Italia-Repubblica Ceca (diretta dalle ore 20.30); domenica 19 luglio, Italia-Bulgaria (differita dalle ore 23.30).
World League: l'Italia a Nanchino per la doppia gara con la Cina15/07/2009

World League: l'Italia a Nanchino per la doppia gara con la Cina

La squadra azzurra è nell’antica capitale dell’impero Ming, dove venerdì e sabato giocherà due match contro la Cina, gare che diranno se Vermiglio e compagni dovranno proseguire il loro tour verso Belgrado, sede della Final Six, oppure se la loro World League 2009, finisce in Asia. Il lungo viaggio da Chicago alla Cina ha lasciato qualche piccolo acciacco tra gli azzurri, ma non poteva essere altrimenti. Sembra nulla di grave, lo staff medico tricolore composto dal dottor Benelli e dal fisioterapista Lamberti sta lavorando per recuperare tutti, soprattutto Cristian Savani che nell’ultima gara con gli Usa ha accusato dei problemi alla schiena. Oggi l’Italia ha sostenuto una doppia seduta di allenamento, fisica, in palestra pesi al mattino, tecnica nell’impianto di gioco al pomeriggio. Pool A: Cina-Italia (17/7 ore 13.15), (18/7 ore 13.15) Stati Uniti-Olanda. Classifica: Stati Uniti 21, Italia 17, Olanda 13, Cina 9. Pool B: Serbia-Corea del Sud, Argentina-Francia. Classifica: Serbia 18, Francia 17, Argentina 16, Corea del Sud 9. Pool C: Bulgaria-Russia, Cuba-Giappone. Classifica: Cuba 20, Russia 17, Bulgaria 15, Giappone 8. Pool D: Polonia-Finlandia, Brasile-Venezuela. Classifica: Brasile 27, Finalndia 17, Polonia 11, Venezuela 5. TELEVISIONE - Venerdì 17 luglio, gara1 Italia-Cina verrà trasmessa in diretta su RaiSportPiù dalle ore 13.15. Domenica 19 luglio, gara2 Italia-Cina verrà trasmessa in sintesi su RaiSportPiù dalle ore 14.30 alle 15.25.
Gli azzurri in Cina15/07/2009

Gli azzurri in Cina

La squadra azzurra è nell’antica capitale dell’impero Ming, dove venerdì e sabato giocher4à due match contro la Cina, gare che diranno se Vermiglio e compagni dovranno proseguire il loro tour verso Belgrado, sede della Final Six, oppure se la loro World League 2009, finisce in Asia. Il lungo viaggio da Chicago alla Cina ha lasciato qualche piccolo acciacco tra gli azzurri, ma non poteva essere altrimenti. Sembra nulla di grave, lo staff medico tricolore composto dal dottor Benelli e dal fisioterapista Lamberti sta lavorando per recuperare tutti, soprattutto Cristian Savani che nell’ultima gara con gli Usa ha accusato dei problemi alla schiena. Oggi l’Italia ha sostenuto una doppia seduta di allenamento, fisica, in palestra pesi al mattino, tecnica nell’impianto di gioco al pomeriggio. Pool A: Cina-Italia (17/7 ore 13.15), (18/7 ore 13.15) Stati Uniti-Olanda. Classifica: Stati Uniti 21, Italia 17, Olanda 13, Cina 9. Pool B: Serbia-Corea del Sud, Argentina-Francia. Classifica: Serbia 18, Francia 17, Argentina 16, Corea del Sud 9. Pool C: Bulgaria-Russia, Cuba-Giappone. Classifica: Cuba 20, Russia 17, Bulgaria 15, Giappone 8. Pool D: Polonia-Finlandia, Brasile-Venezuela. Classifica: Brasile 27, Finalndia 17, Polonia 11, Venezuela 5. TELEVISIONE - Venerdì 17 luglio, gara1 Italia-Cina verrà trasmessa in diretta su RaiSportPiù dalle ore 13.15. Domenica 19 luglio, gara2 Italia-Cina verrà trasmessa in sintesi su RaiSportPiù dalle ore 14.30 alle 15.25.
Venerdì a Conegliano la presentazione del Mondiale Cadetti15/07/2009

Venerdì a Conegliano la presentazione del Mondiale Cadetti

Venerdì prossimo, 17 luglio presso, a quarantadue giorni dalla gara d’apertura, verrà presentato alle ore 18 nella Zoppas Arena di Conegliano, il Mondiale Cadetti maschile che andrà in scena a Bassano del Grappa e Jesolo dal 28 agosto al 6 settembre. Il grande evento internazionale che per la prima volta verrà organizzato in Italia, sarà illustrato poco prima della gara Italia - Bielorussia femminile, valida per la qualificazione alla rassegna iridata 2010. Prevista la presenza del presidente Carlo Magri, del responsabile del Col Adriano Bilato e di autorità politiche e sportive.
Qualificazioni mondiali femminili: i nomi delle dodici azzurre protagoniste a Conegliano14/07/2009

Qualificazioni mondiali femminili: i nomi delle dodici azzurre protagoniste a Conegliano

Dopo le due amichevoli disputate e vinte (entrambe con il punteggio di 3-0) la settimana scorsa contro la Croazia, le azzurre si preparano ad affrontare l’importante torneo di qualificazione ai Mondiali del 2010 che si terrà a Conegliano dal 17 al 19 luglio. Oggi, il commissario tecnico Massimo Barbolini ha reso noti i nomi delle dodici atlete che cercheranno di staccare il visto per la rassegna iridata: le alzatrici Lo Bianco e Pincerato; le centrali Gioli, Guiggi e Barazza; gli opposto Aguero e Ortolani; le schiacciatrici Piccinini, Secolo, Bosetti e Rinieri; il libero Cardullo. CALENDARIO - Le azzurre, inserite nel girone H, affronteranno venerdì 17 luglio alle ore 20.30 la Bielorussia; sabato 18 alle 20.30 la Repubblica Ceca e domenica 19 sempre alle 20.30, la Bulgaria. PROGRAMMAZIONE TV - Le partite della nazionale italiana verranno trasmesse su RaiSportPiù, questo il palinsesto: venerdì 17 luglio, Italia-Bielorussia (differita dalle ore 23.30); sabato 18 luglio, Italia-Repubblica Ceca (diretta dalle ore 20.30); domenica 19 luglio, Italia-Bulgaria (differita dalle ore 23.30).
Mondiali Cadette: le azzurrine chiudono all'ottavo posto, primo il Brasile12/07/2009

Mondiali Cadette: le azzurrine chiudono all'ottavo posto, primo il Brasile

A Nakhonratchasima in Thailandia le azzurrine di Maurizio Moretti chiudono all’ottavo posto. Nell’ultimo match disputato, infatti, l’Italia si è dovuta arrendere alle padroni di casa: 3-2 (25-23 24-26 25-22 16-25 15-10) il punteggio finale. La rassegna iridata è stata vinta dal Brasile. La classifica finale: 1-Brasile 2-Serbia 3-Belgio 4-Turchia 5-Giappone 6-Perù 7-Thailandia 8-Italia. Best Players Awards: MVP: Samara Rodrigues (BRA) Best scorer: Lise van Hecke (BEL) Best spiker: Mari Horikawa (JPN) Best blocker: Ana Beatriz Silva Correa (BRA) Best server: Sara Klisura (SRB) Best setter: Danica Radenkovic (SRB) Best libero: Aree Promjanyar (THA)
World League: si ferma a cinque la serie di successi dell'Italia12/07/2009

World League: si ferma a cinque la serie di successi dell'Italia

STATI UNITI – ITALIA 3-1 (25-19, 18-25, 25-22, 25-21) STATI UNITI: Suxho 1, Rooney 22, Hein 5, Patak 11, Touzinsky 11, Lee 10. Libero: Lambourne. Stanley 10, Smith 5, Lotman, Holmes, Hansen. Non entrati: Jablonsky, Reft. All. Knipe. ITALIA: Birarelli 7, Lasko 16, Savani 4, Sala 10, Vermiglio, Cernic 10. Libero: Manià. Travica 1, Gavotto, Parodi 15, Piscopo. Non entrati: Martino, Fortunato, Bari. All. Anastasi. ARBITRI: Cholakian (Arg) e Kim (Kor) . Spettatori: 4200. Durata set: 25, 26, 26, Italia: bs 10, a 2, mv 10, e 8. Stati Uniti: bs 15, a 8, mv 9, e 8. Hoffman Estates. Si ferma a cinque la serie di vittorie azzurre. Gli Stati Uniti si sono presi la rivincita con lo stesso punteggio con cui erano stati superati venerdì in gara uno dall’Italia: 3-1,un risultato che li rilancia al primo posto della classifica della pool A, con un piede praticamente già nella Final Six di Belgrado. La battuta d’arresto allontana Anastasi ed i suoi ragazzi dall’atto decisivo della World League. Se il primo posto del gruppo con quattro lunghezze di ritardo e sole due gare da giocare è difficilmente raggiungibile, rimangono grandi le chance di riuscire ad agganciare la qualificazione come miglior seconda della fase preliminare. Per centrare la qualificazione l’Italia dovrà assolutamente vincere le prossime due gare a Nanchino in Cina e poi in caso di arrivo alla paricon una o più formazioni, dare uno sguardo al quoziente punti. Le sue rivali in questa particolare corsa sembrano essere la Russia di Daniele Bagnoli e la Finlandia di Mauro Berruto, ma mai come in questo caso il condizionale è d’obbligo.
Sigla.com - Internet Partner