Archivio Attività internazionale

Abu Dhabi International: l'Italia femminile vince la finalina 3-2 sulla Germania27/05/2008

Abu Dhabi International: l'Italia femminile vince la finalina 3-2 sulla Germania

ITALIA - GERMANIA 3 - 2 (20-25, 25-16, 16-25, 25-22, 15-11) ITALIA: Viganó 5, Arrighetti 7, Centoni 24, Fiorin 10, Crisanti 8, Rondon 5, Merlo (L), Pincerato 2, Decordi 1, Vitez, Bosetti 12. N.e. Garzaro. All. Bracci. GERMANIA: Hanke 6, Brinker 8, Furst 10, Kozuch 23, Beier 4, Radzuweit 15, Tzscherlich (L), Weiss, Bougaa 1, Steffen 2, Dumler 4. N.e. Ssuschke. All. Guidetti. Italia: bv 4, bs 10, mv 11, er 27. Germania: bv 10, bs 8, mv 9, er 28. Confermando quanto di buono aveva fatto vedere durante la manifestazione, l’Italia supera la Germania al quinto set e conclude sul podio la sua partecipazione all’Abu Dhabi International. Ancora una volta Fiorin e compagne hanno mostrato la loro grinta e la loro voglia di far bene contro un sestetto più collaudato e quotato di loro, riuscendo finalmente a sfatare il tabù del quinto set, che le aveva immeritatamente bloccate contro l’Olanda e Cuba, relegandole alla finale per il terzo posto. Contro la Germania guidata dall’italiano Guidetti, le azzurre benechè stanche hanno saputo lottar, rimontare due volte nel punteggio, alla fine condurre in porto il successo. Le tedesche si sono trovante in vantaggio prima per 1-0 dopo aver vinto il primo set, poi per 2-1 per eessersi imposte n el terzo dopo il temporaneo pareggio italiano. Abbastanza equilibrato il quarto vinto dalla squadra di Marco Bracci, finalmente di marca azzurra il quinto set. Abbastanza soddisfatto il tecnico delle azzurre, che ci teneva a chiudere bene una manifestazione che con un pizzico di buona sorte in più poteva regalare la soddisfazione della finale:”Era importante vincere questa gara – ha sottolineato Bracci – per non vanificare quanto di buono avevamo fatto sinora nel torneo. Non ci siamo espressi al meglio, ma la sconfitta con Cuba, per come era maturata non era un boccone facile da digerire. Il terzo posto, almeno parzialmente ci ripaga.”
Abu Dhabi International: l'Italia femminile si ferma ad un punto dalla finale26/05/2008

Abu Dhabi International: l'Italia femminile si ferma ad un punto dalla finale

CUBA-ITALIA 3-2 (27-29, 21-25, 25-18, 26-24, 19-17) CUB: Sanchez 4, Ramirez 15, Caraces 3, Carrillo 21, Santos 19, Ruiz 13, Mesa (L), Calderon 14, Barros 8. N.e. Silie e Arredondo. All. Perdomo. ITALIA: Centoni 17, Fiorin 20, Crisanti 6, Rondon 7, Viganó 17, Arrighetti 7, Merlo (L), Pincerato, Vitez, Bosetti, Garzaro. N.e. Decordi. All. Bracci. Cuba: bv 6, bs 19, mv 16 et 38. Italia: bv 5, bs 8, mv 9, et 20. Ad Abu Dhabi le giovani azzurri, guidate da Marco Bracci, arrivano sino ad un punto dal successo, poi in un convulso finale si devono arrendere al tie-break a Cuba e domani giocheranno la finale per il terzo posto contro la Germania di Giovanni Guidetti. Si è vista davvero una bella Italia, contro la miglior Cuba. Fiorin e compagne hanno giocato un match intenso e meritevole di maggior fortuna, contro un sestetto che appartiene all’elite internazionale. Le azzurre, che ricordiamo sono venute ad Abu Dhabi, con una formazione sperimentale, con merito si sono ritrovate in vantaggio per 2-0. Perduto il terzo set hanno continuato a giocare ad alto livello, cedendo di misura il quarto (26-24) ed il tie-break (19-17). Nel parziale finale l’Italia ha avuto ben tre occasioni per far sua la partita, ma in vantaggio 14-11 non è riuscita a mettere a terra il pallone decisivo per entrare nella finalissima: un risultato che per quanto ha mostrato il campo si era meritata. Partita, bella spettacolare, intensa, che ha messo in luce una Nadia Centoni scatenata, un’ottima Fiorin calata nel ruolo di capitano, una positiva Viganó. In regia si sono alternate Pincerato e Rondon. Grande il rammarico per la seconda sconfitta al tie-break in una manifestazione affrontata con grande entusiasmo da elementi che certamente anche nel proseguimento della stagione saranno tenuti in considerazione da Massimo Barbolini ed il suo staff.
Incontro a Modena delle Stelle della storica nazionale femminile26/05/2008

Incontro a Modena delle Stelle della storica nazionale femminile

C'è stato a Modena l’incontro della vecchia nazionale femminile, tra ricordi e lacrime… "azzurro per sempre" il titolo del ritrovo.Foto da sinistra in piedi: Aldo Bellagambi - Raffaella Visona’ – Maurizio Romano – Gabriella Pavarotti – Paola Frittelli – Nicoletta Pezzoni – Francesca Gualandi – Camilla Iulli – Mariangela Bonacini – Ornella Marchese – Susanna Mare’ – Licia Natali – In Basso Da Sx. Cosetta Stanzani – Mariella Dallari – Claudia Torretta – M. Grazia Visconti – Rossana Pisi – Simonetta Avalle.
Abu Dhabi International: l'Italia supera 3 a 0 l'Algeria e l'Australia. Lunedì semifinale contro Cuba25/05/2008

Abu Dhabi International: l'Italia supera 3 a 0 l'Algeria e l'Australia. Lunedì semifinale contro Cuba

Ancora una netta vittoria per le azzurre ad Abu Dhabi. La squadra di Marco Bracci ieri ha superato per 3-0 (25-16, 25-18, 25-12) l'Algeria, oggi l'Australia con il medesimo punteggio di 3 a o (25-20, 25-11, 25-13). Un doppio successo che qualifica le azzurre alle semifinali dove domani alle ore 20.30 affronteranno Cuba.
Qualificazione olimpica femminile: il Kazakistan a Pechino25/05/2008

Qualificazione olimpica femminile: il Kazakistan a Pechino

E' il Kazakistan l'ultima nazionale a qualificarsi per il torneo olimpico di volley femminile. La rappresentativa asiatica ha conseguito il pass per Pechino 2008 grazie al successo sulla Thailandia con il punteggio di 3-1 dopo essere stata sotto di un set: 13-25, 25-18, 25-14, 25-21 i parziali dell'incontro valido per il torneo di qualificazione di Tokio, in Giappone. In qualita' di miglior formazione asiatica (Giappone escluso) il Kazakistan ha dunque strappato l'ultimo posto utile alla Sud Corea, sconfitta dalla Repubblica Dominicana per 3-1 (17-25, 25-20, 25-19, 25-15 i parziali) e con una peggior differenza punti. Le kazake hanno realizzato soltanto in un secondo momento che la loro vittoria sarebbe valsa un traguardo cosi' prestigioso e importante: 'Non ho mai avuto una sorpresa cosi' bella ? ha commentato il coach Viktor Zhuravlev ? Non esistono parole per descrivere quello che provo'. Oltre a Serbia, Polonia e Giappone, che hanno ottenuto la qualificazione a Tokio, le altre nazionali impegnate alle Olimpiadi sono Cina (paese organizzatore), Italia, Brasile, Stati Uniti, Cuba, Russia, Venezuela e Algeria. Fonte www.legavolleyfemminile.it
Anastasi ha scelto i dodici azzurri per la Qualificazione Olimpica24/05/2008

Anastasi ha scelto i dodici azzurri per la Qualificazione Olimpica

Alla vigilia della partenza per il Giappone, il ct azzurro Andrea Anastasi ha scelto i dodici atleti che vestiranno la maglia azzurra nel torneo di Qualificazione Olimpica: alzatori: Meoni e Vermiglio; opposti: Fei e Gavotto; centrali: Birarelli, Bovolenta e Mastrangelo; martelli: Cisolla, Martino, Paparoni e Zlatanov; libero: Manià. La delegazione azzurra, guidata dal General Manager azzurro Libenzio Conti, composta dal tecnico Andrea Anastasi, dal suo vice Andrea Gardini, dall’assistente Mario Motta, dal medio Piero Benelli, dal fisioterapista Alessandro Gargiulo, dall’osteopata Giuseppe Antinori, dal preparatore fisico Alberto Di Mario, dagli scoutman Alessandro Piroli e Giuseppe Vinci, dal team manager Alberto Gavazzi, partirà domani pomeriggio alla volta di Tokyo da Milano Malpensa. Ecco il calendario e gli orari (locali) del Torneo di Qualificazione Olimpica maschile che vedrà impegnati gli azzurri. L’esordio di Cisolla e compagni sarà contro i padroni di casa nipponici: 31 maggio 11:05 Australia-Thailandia 13:05 Corea del Sud-Argentina; 15:05 Algeria-Iran 18:00 Italia-Giappone. 1 giugno 11:05 Thailandia-Algeria 13:05 Argentina-Australia 15:05 Italia-Corea del Sud 18:00 Giappone-Iran 2 giugno riposo 3 giugno 11:35 Algeria-Argentina 13:35 Australia-Italia 15:35 Iran-Thailandia 18:30 Corea del Sud Giappone. 4 giugno 11:35 Argentina-Iran 13:35 Corea del Sud-Australia 15:35 Italia-Algeria 18:30 Giappone-Thailandia 5 giugno riposo 6 giugno 11:35 Thailandia-Argentina 13:35 Iran-Italia 15:35 Algeria-Corea del Sud 18:30 Australia-Giappone 7 giugno 11:05 Corea del Sud-Iran 13:05 Australia-Algeria 15:05 Italia-Thailandia 18:00 Giappone-Argentina 8 giugno 11:05 Thailandia-Corea del Sud 13:05 Iran-Australia 15:05 Argentina-Italia 18:00 Algeria-Giappone. Nota – attualmente (per via dell’ora legale) la differenza di fuso orario tra Roma e Tokyo è di sette ore. FORMULA – Si gioca un girone ad otto squadre con il sistema del round robin. Si qualificano per il torneo olimpico di Pechino 2008, la vincitrice del torneo, più la migliore delle asiatiche. Specificando nel caso fosse una asiatica a vincere il torneo, si qualificherebbe direttamente insieme alla seconda migliore classificata del suo continente. RAISPORT PIU’ – Tutte le gare degli azzurri nella Qualificazione Olimpica saranno teletrasmessi dal nuovo canale Raisport Piu’, che trasmette sia via satellitare, che sul digitale terrestre. La programmazione verrà comunicata nei prossimi giorni
Qualificazione olimpica femminile: Polonia ai Giochi24/05/2008

Qualificazione olimpica femminile: Polonia ai Giochi

La Polonia e' la terza squadra uscita dal Torneo di Tokyo qualificata ai Giochi di Pechino. Decisiva la vittoria per 3-2 contro la Serbia, che si era assicurata il pass ieri. La squadra di Bonitta ha vinto con le serbe la quinta partita sulle sei disputate nel Torneo pre-olimpico, che si sta svolgendo in Giappone, raggiungendo nella manifestazione a cinque cerchi (oltre alla Serbia) le padrone di casa. Partita emozionante quella giocata nella capitale nipponica, con la Polonia vanti subito per 2-0 (25-18 e 25-14), ma con la Serbia che, nonostante l'obiettivo raggiunto il giorno prima, non mollava e raggiungeva le avversarie (18-25, 22-25). Si andava dunque al tie-break, con le ragazze di Bonitta brave a non perdere la concentrazione e ad aggiudicarsi il quinto e decisivo set per 15-10. A questo punto sono 11 le Nazionali qualificate per Pechino. Oltre alle gia' citate Polonia, Serbia e Giappone infatti hanno gia' in tasca il biglietto la Cina (paese organizzatore), ma anche Italia, Brasile, Stati Uniti, Venezuela, Cuba, Russia e Algeria. L'ultimo pass a disposizione spettera' alla miglior formazione asiatica (Giappone escluso) nel Torneo di qualificazione. Fonte www.legavolleyfemminile.it
Serbia femminile alle Olimpiadi: 'Una prima volta da sogno'23/05/2008

Serbia femminile alle Olimpiadi: 'Una prima volta da sogno'

In casa serba c'e' grande soddisfazione per la prima storica qualificazione olimpica ottenuta nel torneo in corso a Tokio. Decisiva per staccare il pass per Pechino 2008 e' stata la vittoria contro Portorico, la quinta su altrettante gare giocate in Giappone dalle ragazze balcaniche. 'Abbiamo giocato ad alto livello e con buona concentrazione - commenta il coach, Zoran Terzic - E' la prima volta nella storia della pallavolo femminile che una Nazionale serba, o prima jugoslava, si qualifica per le Olimpiadi: sono molto, molto soddisfatto. Mi congratulo con le ragazze e le ringrazio per questo risultato'. Decisiva nella vittoria contro le portoricane, oltre alla grande presenza a muro e in attacco, e' stata la prestazione di Jovana Brakocevic: la giocatrice della Zoppas Industries Conegliano, neo-promossa in serie A1, e' stata la miglior marcatrice dell'incontro con 18 punti personali. Benissimo anche Jovana Vesovic a muro contro la schiacciatrice avversaria Aurea Cruz, limitata a soli 12 punti contro i 23 che aveva messo a segno nel match precedente contro il Kazakistan. Una grande mano verso Pechino e' arrivata anche dall'alzatrice Maja Ognjenovic, praticamente perfetta nel servire le compagne d'attacco. 'E' una gioia che non ho mai provato nella mia vita - ha commentato entusiasta la 26enne Jelena Nikolic - Andare alle Olimpiadi e' il sogno di ogni sportivo e solo noi e il nostro staff sanno quanto e' stata dura arrivarci. Quest'anno abbiamo avuto tanti problemi, la squadra non era mai al completo per via degli infortuni. Oggi abbiamo giocato davvero tutte insieme, piu' che mai con un cuore solo'. Fonte www.legavolleyfemminile.it
E' partita la nuova avventura del Club Italia maschile23/05/2008

E' partita la nuova avventura del Club Italia maschile

La nuova avventura del Club Italia maschile è partita ufficialmente oggi con l’incontro, svoltosi nel Centro Sportivo dell’Aeronautica di Vigna di Valle, vicino alla Capitale, a cui hanno preso parte i giovani atleti e le loro famiglie, che hanno incontrato il general manager delle squadre nazionali, Libenzio Conti e Mario Barbiero, che sarà il tecnico del neonato Club Italia maschile, con la supervisione di Luigi Schiavon (responsabile delle nazionali giovani). L’Aeronautica era rappresentata dal maggiore Alessandro Lojudice. Una giornata davvero da ricordare in cui sono stati mostrati i luoghi e le strutture dove i ragazzi nei prossimi mesi, si alleneranno, studieranno e trascorreranno le loro giornate di questa nuova particolare avventura sportiva.
Abu Dhabi International: l'Italia supera 3 a 0 l'Egitto23/05/2008

Abu Dhabi International: l'Italia supera 3 a 0 l'Egitto

ITALIA-EGITTO 3-0 (25-12, 25-13, 25-12) ITALIA: Viganó 7, Garzaro 9, Decordi 12, Vitez 17, Crisanti 8, Rondon 4, Merlo (L), Arrighetti 7. N.e. Pincerato, Centoni, Fiorin e Bosetti. All. Bracci. EGITTO: El Kader, Hussein 8, Hager 3, Yasmin, Nouran 7, El Shamy 5, Sara (L), Samaa, Salma. N.e. Yasmi, Sara. Durata set: 19, 18, 18. Italia: bv 6, bs 6, mv 10, er 9. Egitto: bv 0, bs 3, mv 4, er 8. Tutto davvero facile per l’Italia contro l’Egitto, nella seconda uscita nell’Abu Dhabi International. Le azzurre si sono imposte con grande disinvoltura 3-0 contro un’avversaria che certamente non appartiene all’elite internazionale della disciplina. Marco Bracci ha cambiato tutta la sua formazione schierando Rondon in regia, Vitez opposto, Decordi e Viganó di banda, Crisanti e Garzaro centrali, Merlo libero. Nel terzo set spazio per Arrighetti al posto di Crisanti. L’Italia ha affrontato il match con l’atteggiamento giusto, senza sottovalutare le avversarie, imponendo sin dai primi scambi la loro maggiore potenza. Sono piaciuti gli attacchi della Decordi e della Vitez, le difese del bravo libero Merlo, i muri della Arrighetti. Domani alle 18.30 italiane il sestetto tricolore affronta l’Algeria, nella gara che puo’ valere la qualificazione alle semifinali del torneo. (segue tabellino) Pool A: Algeria - Australia 3 - 0 (25-11, 25-13, 25-23); Italia-Egitto Classifica: Olanda ed Algeria 4, Italia ed Egitto 2, Australia 0. Pool B: Germania - Cuba 2 - 3 (28-26, 25-21, 23-25 18-25 10-15); Azerbaijan-Francia. Classifica: Cuba e Germania 4, Russia 2, Francia ed Azerbaijan 0. Domani Sabato 24 maggio: 12:30 Olanda-Egitto; 14:30 Russia-Germania; 16:30 Cuba-Azerbaijan; 18:30 Italia-Algeria QUALIFICAZIONE OLIMPICA FEMMINILE - Risultati 5° giornata: Kazakhistan-Dominicana 0-3 (20-25 22-25 17-25); Serbia-Portorico 3-0 (25-12 25-18 25-18); Polonia-Thailandia 3-1 (18-25 25-14 25-19 25-23); Giappone-Corea del Sud 3-1 25-20 25-19 21-25 25-13. Classifica: Serbia e Giappone 10, Polonia 8, Dominicana e Corea del Sud 4, Thailandia e Portorico 2, Kazakhistan 0.
Superato anche Portorico (3-2) gli azzurri sono pronti per la Qualificazione Olimpica22/05/2008

Superato anche Portorico (3-2) gli azzurri sono pronti per la Qualificazione Olimpica

ITALIA - PORTORICO 3-2 (24-26, 24-15, 25-21, 22-25, 16-14 ) ITALIA: Vermiglio 2, Martino 4, Birarelli 2, Fei 8, Zlatanov 18, Mastrangelo 8, Casòli (L), Sala 5, Bovolenta 9, Paparoni 3, Gavotto 11, Cisolla 4. N.e. Meoni. All. Anastasi. PORTORICO: Soto 25, I. Perez 7, J.Rivera 12, A. Perez 1, V.Rivera 17, Rodriguez 5, Berrios (L), Bird , Matias 3, Esteves 5, Morales. N.e. Escalante All. Cardona. ARBITRI: Zecchini e Gnani NOTE Durata set: 27’, 22’, 27’, 25’, 20’; tot 121’. Italia: battute sbagliate 20, vincenti 6, muri 12, 2°linea 12, errori 31.Portorico: battute sbagliate 18, vincenti 7, muri 9, 2°linea 10, errori 38. Modena. L’Italia chiude al meglio il trittico di amichevoli prima della Qualificazione Olimpica. I ragazzi di Andrea Anastasi dopo le due vittorie con la Spagna hanno regolato anche il Portorico, altra formazione in cerca di un passaporto per Pechino 2008. Una partita divertente ed interessante, che certamente ha soddisfatto l’esigente pubblico modenese che ha potuto vedere all’opera quasi tutta la squadra azzurra. Il Portorico si è confermato un avversario tosto e di peso, come del resto dicevano le ottime prestazioni offerte in novembre nella Coppa del Mondo. Assenti i liberi titolari (Corsano stenta a recuperare, Manià sta per diventare papà) Anastasi ha schierato nel particolare ruolo Casoli. L’Italia ha stentato ad entrare in partita e per oltre metà del primo set non è riuscita a prendere le giuste contro misure ai centroamericani, poi la maggiore caratura degli azzurri è emersa. L’Italia ha vinto con personalità secondo e terzo set e finito con condurre in porto una vittoria che aumenta convinzione e morale. Gli azzurri partiranno per il Giappone, sede del torneo di qualificazione, domenica da Milano Malpensa, il torneo s’inizia sabato 31 maggio e si conclude domenica 8.
Sigla.com - Internet Partner