Archivio Attività internazionale

Universiadi: azzurre settime, azzurri in corsa per il bronzo16/08/2007

Universiadi: azzurre settime, azzurri in corsa per il bronzo

Si è fermata in semifinale la marcia degli azzurri nelle Universiadi di Bangkok. I ragazzi di Schiavon dopo aver eliminato nei quarti il giorno di Ferragosto, il Brasile, battuto per 3-1 (20-25 25-13 25-22 25-19), si sono arresi in semifinale al Canada per 3-1 (20-25 25-18 25-19 25-21). Sabato giocano la finale per la medaglia di bronzo. Nel torneo femminile, le azzurre sconfitte ieri dal Giappone 3-1 (31-29 23-25 25-14 25-22) nella semifinale per i piazzamenti dal 5 all’8 posto, hanno concluso al settimo posto superando oggi Cina Taipei 3-1 (27-25 23-25 25-14 28-26).
Universiadi: squadre azzurre verso i quarti di finale13/08/2007

Universiadi: squadre azzurre verso i quarti di finale

UNIVERSIADI: LE SQUADRE AZZURRE VERSO I QUARTI DI FINALE Roma. Continuano a vincere a Bangkok le squadre azzurre universitarie, che hanno conquistato la qualificazione ai quarti con una giornata di anticipo. Le azzurre di Mencarelli hanno travolto la debole resistenza del Sudafrica con un secco 3-0 (25-6 25-8 25-12). Netto, anche se ottenuto contro una squadra di una scuola di ben altre tradizioni, il successo dei ragazzi di Schiavon, che hanno superato 3-0 (27-25 25-19 25-14) la Serbia. Da segnalare l’ennesima prestazione convincente di Rosso, ma anche la prova di Travica, in dubbio sino all’ultimo momento per una distorsione alla caviglia ed una notte di terapie, poi tra i migliori.
World Grand Prix femminile: l'Italia supera la Cina13/08/2007

World Grand Prix femminile: l'Italia supera la Cina

CINA-ITALIA 2-3 (21-25, 25-20, 25-14, 20-25, 12-15) CINA: Wei 3, Zu 3, Zhou S. 8, Xue 18, Zhang 11, Li 16, Zhang X. (l), Yang 2, Liu, Sun 7, Ma 12. Non entrata: Han. All. Chen. ITALIA: Gioli 13, Fiorin 12, Barazza 10, Ortolani 19, Aguero 20, Lo Bianco 3, Croce (l); Arrighetti, Vitez, Guiggi, Secolo. Non entrata: Dall'Igna. All. Barbolini. ARBITRI: Ali (Brn) e Zahorcova (Cze). Spettatori: 10.500. Durata set: 21, 22, 21, 22, 14, tot. 1h 40 Cina: ace 3, battute sbagliate 12, muri 17, errori totali 22. Italia: ace 2, battute sbagliate 9, muri 10, errori 23. Hong Kong. L’Italia ha colto una vittoria di prestigio battendo al tie-break la Cina campione olimmpica in carica, un successo che rilancia le quotoazioni della squadra di Massimo Barbolini verso la Final Six del Grand Prix. Ancora una volta Hong Kong ha portato bene alle azzurre che per la terza volta si sono imposte sul forte sestetto asiatico in questo impianto: era già accaduto sempre nel Grand Prix nel 1997 e nel 2005. Affermazione significativa ottenuta con una buona prova collettiva. La squadra spinta dalle invenzioni di Lo Bianco e dalle bordate offensive di Aguero ed Ortolani ha saputo reagire allo svantaggio di 2-1 con grande forza di volontà. L'Italia, schierata da Barbolini con Lo Bianco in regia, Aguero opposto, Gioli e Barazza centrali, Fiorin ed Ortolani di banda, Croce libero, ha subito un buon approccio alla gara (4-1). La Cina reagisce con il suogioco veloce (8-7). Poi grande equilibrio sino al 16-16. L'Italia mette a segno il break prima con Aguero (21-19), bravissima anche in difesa, poi Serena Ortolani, in giornata di grazaia, ci mette del suo con gli attacchi del 24-21 e 25-21 Nel secondo parziale la Cina allunga in avvio 5-3, quindi 8-5 al primo time out tecnico. Gioli a muro ferma l'attacco veloce delle cinesi e si arriva al secondo time out tecnico con le azzurre avanti 16-14, ma subito dopo le asiatiche allungano ed arrivano al 25-20. Terzo set da dimenticare per l’Italia.La Cina continua a buon ritmo e vola via 10-5 e poi allunga ancora sino 16-7. La ricezione italiana non funziona e Barbolini prova ad aggiustarla con l’inserimento di Secolo al posto di Ortolani, ma i risultati non sono eccezionali. Le cinesi chiudono 25-14 ed il destino del match sembra segnato. Ma l'Italia non si arrende e nel quarto set parte bene con Fiorin e Gioli protagoniste. L’Italia ben guidata da Leo Lo Bianco allunga ancora sino al 16-9, poi resiste alla rimonta cinese e imponendosi 25-20 guadagna il tie-break. Il quinto set un inizio equilibrato, tra due squadre che giocano una pallavolo di alto livello. Serena Ortolani sigla un importante punto che regala alle azzurre il punto dell’11-9. Un prezioso vantaggio che le ragazze italiane conservano sino alla fine, quando prima un attacco della Aguero, poi un muro della Barazza chiudono il set e la gara. CONCLUSO IL SECONDO WEEK END DI GIOCO: LA SITUAZIONE Si è concluso il secondo weekend del Grand Prix. Questi i risultati dell’ultima giornata Tokyo: Olanda-Taipei 3-0 (25-12 25-21 25-19), Giappone-Brasile 0-3 (15-25 19-25 13-25). Khabarovsk: Stati Uniti-Kazakhstan 3-1 (25-21 20-25 25-21 26-24), Russia-Cuba 3-2 (25-23 25-23 24-26 21-25 15-11). Hong Kong: Rep.Dominicana-Polonia 0-3 (16-25 17-25 19-25), Cina-Italia 2-3 (21-25 25-20 25-14 20-25 12-15). Classifica generale dopo 6 gare: Brasile 6 vittorie; Russia 5; Italia, Cuba e Usa 4; Cina, Giappone, Olanda e Polonia 3; Kazakhstan 1; Dominicana e Taipei 0. DOMANI LE AZZURRE SI TRASFERISCONO A TAIPEI Hong Kong. Domani la comitiva azzurra si trasferisce a Taipei, sede del terzo ed ultimo girone di qualificazione. Come programmato Simona Gioli torna in Italia e viene sostituita dalla giovane Federica Stufi. Ecco gli ultimi quadrangolari della fase di qualificazione: ad Osaka: Polonia, Russia, Giappone e Kazakhistan; a Taipei: Brasile, Italia, Taipei e Dominicana; a Macau: Stati Uniti, Cuba, Olanda e Cina.
L'Italia di Montali in collegiale a Verona13/08/2007

L'Italia di Montali in collegiale a Verona

S’inizia domani il nuovo collegiale della nazionale seniores maschile. Come la scorsa settimana sono sedici gli atleti convocati da Gian Paolo Montali a Verona: Cernic, Cisolla, Farina, Fei, Martino, Mastrangelo,Mattera, Paparoni, Perazzolo, Piscopo, Sala, Savani, Semenzato, Tencati, Vermiglio, Vicini.
Mondiale pre-juniores femminile: l'Italia chiude al 12° posto12/08/2007

Mondiale pre-juniores femminile: l'Italia chiude al 12° posto

ITALIA-GERMANIA 1-3 (21-25, 25-19, 17-25, 20-25) ITALIA: Zambelli 6, Signorile 2, Mautino 13, Gentili 7, Partenio 11, Cagninelli 1; Sirressi (lib.), Orsi Toth 8, Frigo 2, Moneta 1. N.e: Balboni. All. Galli GERMANIA: Hippe 22, Grohmann 6, Kauffeldt 9, Moellers 3, Walkenhorst 15, Brandt 5; Duerr (lib.), Bieneck 5, Kostorz, Sydlik 1. N.e: Hinderlich, Mauersberger. All. Tietboehl. ARBITRI: Varthalitis (GRE), Gradinski (SRB) NOTE - Spettatori: 500. Durata set: 25', 24', 23', 26'; totale 98'. Italia: battute sbagliate 8, vincenti 4, muri 10, errori 18. Germania: b.s. 12, v. 10, m. 10, e. 31. Mexicali (MEX) – L’Italia chiude al 12mo posto il Mondiale cadette. Nell’ultima gara è stata superata per 3-1 (25-21, 19-25, 25-17, 25-20) dalla Germania campione continentale. Una partita vera dove nessuna delle due squadre voleva lasciare la posta in palio anche se la tensione dell’evento era sfumata. Ne uscita fuori una gara a volte spettacolare con le tedesche più potenti e fallose (31 errori in totale) e le azzurrine più attente in difesa. Ancora una volta condizionata da macroscopici errori arbitrali che hanno fatto innervosire un po’ tutti. La medaglia d’oro (terza nelle ultime quattro edizioni) è andata alla Cina che ha superato per 3-1 (20-25 25-16 25-12 25-22) la Turchia (prima medaglia cadette), bronzo alla Russia, 3-1 alla Serbia. CRONACA: Galli schiera Signorile in regia e Partenio opposta, Zambelli e Gentili al centro, Mautino e Cagninelli di banda con Sirressi libero. Germania in avvio con tre break 2-5, 4-8 (tempo), 4-9; due controbreak azzurri 7-9, ace di Zambelli 10-11 (tempo) e alla ripresa altri quattro punti 13-11; ma Hippe in battuta (due ace) riporta le tedesche avanti 13-16 (tempo) di nuovo un recupero dell’Italia sul 20 pari, muro dell’alta Brandt 20-22 (tempo), ancora due break 20-24 e chiusura del set sul 21-25 con un attacco dubbio. Secondo set altalenante 8-6 (tempo) e muro Mautino 11-8 (tempo), ancora Italia con due muri Signorile, un ace Zambelli 16-10 (tempo) ed ancora un altro 17-10; due break tedeschi 17-13 (tempo) ed uno azzurro 19-14 (tempo) muro di Gentili, attacco fuori ed ace di Mautino 22-14, due break della Germania 22-17 (tempo) altri due 22-19, il set si chiude con due errori sul 25-19. Equilibrio nel terzo set 6-8 (tempo), allungano le tedesche 9-13 (tempo), 11-16 (tempo), 13-19 (tempo) che chiudono sul 17-25. Germania avanti al quarto set 2-5 e 6-8 (tempo), con Orsi Toth in battuta (un ace) il recupero azzurro sul 10-9, un inspiegabile cartellino giallo alla panchina azzurra costa l’11-13, 13-16 (tempo), un ace negato all’Italia con rovesciamento sul 14-19, due break azzurri 17-19 ed uno tedesco 17-21 (tempo) e chiusura sul 20-25. COMMENTI Giuseppe Galli: “Sono molto amareggiato dal risultato finale e dal non essere riuscito a creare una mentalità di squadra nonostante gli sforzi. All’inizio della manifestazione temevo la Germania, l’ironia della sorte ha voluto che fosse una finale per l’undicesimo posto. Sono demoralizzato dal fatto che per tre volte ci ha arbitrato lo stesso, commettendo molti errori. Questa era per me l’ultima partita con questo gruppo, sono consapevole che ci sono degli elementi di sicuro avvenire”. La capitana Francesca Gentili: “Non sono soddisfatta di come è andata questa manifestazione, dovevamo dimostrare di essere una squadra ed invece siamo mancate!” Noemi Signorile: “Ho seguito a volte l’andamento della squadra, altalenando un buon gioco ad altri momenti meno. È un anno che sono palleggiatrice, spero che sia l’inizio di una lunga carriera” In allegato i premi individuali, l'albo d'oro, la classifica finale e tutti i risultati.
Italia sconfitta dagli USA nel Mondiale pre-juniores femminile11/08/2007

Italia sconfitta dagli USA nel Mondiale pre-juniores femminile

ITALIA-STATI UNITI 0-3 (15-25, 25-27, 24-26) ITALIA: Signorile 1, Gennari 7, Gentili 7, Orsi Toth 4, Cagninelli 7, Zambelli 5; Sirressi (lib.), Partenio 3, Mautino 9, Frigo, Moneta 2. N.e: Balboni. All. Galli STATI UNITI: Herring 8, Gil 11, Carpenter 8, Murrey 16, Adams 12, Werth 3; Yogi (lib.), Bateman, Brandl 1, McNeal. N.e: Dorton, Sage. All. Collier ARBITRI: Varthalitis (GRE), Collado (DOM) NOTE - Spettatori: 300. Durata set: 20', 29', 26'; totale 75'. Italia: battute sbagliate 7, vincenti 4, muri 4, errori 16. Usa: b.s. 8, v. 6, m. 15, e. 15. Mexicali (MEX) – Le azzurrine di Giuseppe Galli sono state sconfitte dagli Stati Uniti per 3-0 (25-15, 27-25, 26-24) nella semifinale per il nono posto del Mondiale cadette. Una partita condizionata da due episodi: sul setball dell’Italia l’arbitro non si è accorto del quarto tocco degli Usa e l’infortunio alla caviglia della Gennari. Anche se si è vista in campo la peggiore Italia del Mondiale, scarica a livello psicofisico e sovrastata dalla fisicità delle statunitensi. Domani alle 16.00 la finale per l’11mo posto con le campionesse continentali della Germania. Per la medaglia d’oro se la vedranno Cina e Turchia che hanno superato rispettivamente Serbia e Russia. CRONACA: Galli schiera Signorile in regia e Orsi Toth opposta, Zambelli e Gentili al centro, Gennari e Cagninelli di banda con Sirressi libero. Eguilibrio ad avvio di primo set 8-7 (tempo), tre break americani portano il parziale sul 12-15 (tempo), poi 12-16 (tempo) e 14-19 (tempo), la palleggiatrice Carpenter mette a segno due ace e il set si chiude sul 15-25. Statunitensi avanti al secondo set 1-5 (tempo) le azzurrine recuperano 5-6 (tempo) e poi 6-6 per il 7-8 del tempo tecnico. Ancora Usa con cinque break: 8-13 e 11-16 (tempo), l’Italia accorcia lo svantaggio sul 16-18, ma ancora un doppio break delle avversarie: 18-23 (tempo), controbreak azzurre 20-23 (tempo) ancora due 22-23 e poi Gentili in attacco e a muro sul 25-24 ma dopo uno scambio dubbio (quattro tocchi) le statunitensi chiudono sul 25-27. Equilibrio al terzo set 7-8 (tempo) e 8-10 (tempo), sul 9-10 infortunio alla Gennari (caviglia) si va sul 15-16 al tempo tecnico. Herring in battuta metten di difficoltà la ricezione azzurra 15-18, controbreak 17-18 (tempo) e ancora Italia 18 pari. Muro Usa e 19-21 (tempo), ace di Mautino 23-24 (tempo) contrattacco di Cagninelli 24 pari, ma gli Statuniti chiudono sul 24-26. COMMENTI Giuseppe Galli: “Abbiamo giocato la peggiore partita del Mondiale. Capisco la difficoltà mentale di giocare gare come questa, ma domani dobbiamo onorare la rassegna iridata contro una squadra come la Germania.” La capitana Francesca Gentili: “Non abbiamo avuto la grinta necessaria per affrontere una squadra come gli Stati Uniti”. RISULTATI SEMIFINALI Tijuana – 1°-4° posto: Serbia-Cina 0-3 (19-25 21-25 15-25), Russia-Turchia 1-3 (21-25 18-25 25-16 23-25) 5°-8° posto: Giappone-Brasile 1-3 (21-25 25-21 25-27 20-25), Belgio-Rep.Dominicana 3-0 (25-13 25-17 25-18) Mexicali – 9°-12° posto: Germania-Corea del Sud 0-3 (21-25 23-25 21-25), Stati Uniti-Italia 3-0 (25-15 27-25 26-24). 13°-16°: Messico-Tunisia 3-0 (25-16 25-18 25-11), Perù-Portorico 0-3 (22-25 23-25 22-25) CALENDARIO FINALI Tijuana – ore 20.00 1°-2° Turchia-Cina; 18.00 3°-4° Serbia-Russia; 16.00 5°-6° Brasile-Belgio; 14.00 7°-8° Rep.Dominicana-Giappone. Mexicali – 18.00 9°-10° Corea-Usa; 16.00 11°-12° Italia-Germania. 20.00 13°-14° Messico-Portorico; 14.00 15°-16° Perù-Tunisia
World Grand Prix: l'Italia supera 3 a 0 la Repubblica Dominicana11/08/2007

World Grand Prix: l'Italia supera 3 a 0 la Repubblica Dominicana

ITALIA-REPUBBLICA DOMINICANA 3-0 (25-16 25-18 25-15) ITALIA: Gioli 12, Fiorin 4, Lo Bianco 4, Guiggi 6, Ortolani 7, Aguero 16. Libero: Croce (l). Vitez 2, Secolo 2, Dall'Igna. Non entrate: Barazza, Arrighetti. REPUBBLICA DOMINICANA: Vargas 5, Del Rosario 3, Cabral 5, Rondon 2, Rodriguez 7, De La Cruz 4. Libero: Caso. Mercedes, Moreta 1, Castillo. Non entrate: Angeles, Nunez. All.: Cruz. Spettatori 5.800; durata set 21', 19', 19'. Tot. 59' Italia: muri 11, ace 2, battute sbagliate 10, errori totali 22. Rep. Dominicana: muri 7, ace 2, battute sbagliate 12, errori totali 22. Hong Kong. L’Italia batte nettamente e con merito la Repubblica Dominicana e rimane in corsa per la qualificazione alla Final Six del World Grand Prix. Accesso alla fase finale che non è affatto scontatato, perchè a rendere ancora più complicata, ma avvincente, la situazione ci hanno pensato Polonia ed Olanda, impostesi rispettivamente a Cina e Giappone. Lo Bianco e compagne per centrare l’obbiettivo dovranno cercare il successo anche nel match di domani mattina contro le padrone di casa cinesi. L’Italia ha dominato il match con la Dominicana, è partita di slancio ed ha messo in soggezione una avversaria che non ha saputo reagire. Non c’è mai stato nessun dubbio sul risultato finale. Barbolini ha schierato Lo Bianco in regia, Aguero opposto, Fiorin e Ortolani martelli, Guiggi e Gioli centrali, Croce libero. Nel finale del primo set è uscita dal campo Valentina Fiorin, sostituita da Manuela Secolo, il neomartello di Bergamo aveva subito un violento pestone, fortunatamente senza conseguenze tanto che è tornata in campo nel terzo set. Spazio anche per Vitez e Dall’Igna. Best scorer del match Tai Aguero, come sempre positiva, anche a muro, Simona Gioli. GRANDE EQUILIBRIO DOPO CINQUE GIORNATE DI GARA Hong Kong. Mai come quest’anno il World Grand Prix, ha proposto un tale equilibrio. Dopo cinque giornate (su nove) ci sono ancora otto squadre su undici (la Cina è già qualificata come paese ospitante) in lizza per la qualificazione alla fase finale. Polonia ed Olanda, superando rispettivamente Cina e Giappone, sono tornate prepotentemente in corsa. HONG KONG: Italia-Rep.Dominicana 3-0 (25-16 25-18 25-15), Cina-Polonia 2-3 (25-16 25-21 21-25 16-25 10-15). Oggi: Rep.Dominicana-Polonia, (ore 9.45 italiane) Cina-Italia. TOKYO: Brasile-Taipei 3-0 (25-13 25-17 25-20), Giappone-Olanda 2-3 (18-25 28-26 20-25 27-25 11-15). KHABAROVSK: Cuba-Kazakhstan 3-0 (25-23 25-21 25-20), Stati Uniti-Russia 2-3 (25-18 18-25 24-26 25-21 6-15). CLASSIFICA: Brasile 5 vittorie; Cuba e Russia 4; Italia, Giappone, Cina e Stati Uniti 3; Olanda e Polonia 2; Kazakhstan 1; Rep.Dominicana e Taipei 0 I COMMENTI AZZURRI DEL DOPO GARA Massimo Barbolini: “Giudico questa vittoria importante sotto molti punti di vista. Per noi era fondamentale ripartire dopo la sconfitta con la Polonia, ci simo riusciti giocando bene, soprattutto al servizio ed a muro, senza trovare tante difficoltà .“ Eleonora Lo Bianco: “ Era importante reagire subito dopo la sconfitta. Volevamo fare una prestazione convincente e ci siamo riuscite. Ora dobbiamo affrontare la Cina con lo stesso spirito se vogliamo arrivare alla fase finale.”
Grand Prix: Italia sconfitta dalla Polonia10/08/2007

Grand Prix: Italia sconfitta dalla Polonia

ITALIA-POLONIA 1-3 (24-26 25-16 18-25 17-25) ITALIA: Lo Bianco 3, Secolo 9, Guiggi 1, Aguero 19, Ortolani 4, Gioli 16. Libero: Croce. Fiorin 11, Barazza 2, Arrighetti. Non entrate: Dall’Igna e Vitez. All. Barbolini. POLONIA: Sadurek 10, Swieniewicz 6, Dziekiewicz 11, Skowronska 23, Rosner 9, Liktoras 15. Libero: Zenik. Podolec, Lesniewicz. Non entrate: Belcik, Bednarek, Kosmatka. All. Bonitta. ARBITRI: Zahorcova (Cze) e Alrousi (Uae) Durata set: 26, 21, 21, 21. Tot.: 1h29. Italia: muri 14, battute vincenti 4, battute sbagliate 4, errori totali 18. Polonia: m 15, bv 7, bs 5, et 19 Hong Kong. L’Italia è uscita sconfitta per 3-1 dalla sfida con la Polonia, allenata dall’ex-ct Marco Bonitta. Le azzurre, molto fallose non sono riuscite a dare continuità al loro gioco ed hanno finito con il cedere ad un’avversaria ben disposta in difesa. Il match si è disputato davanti ad un scarso pubblico (si era sparasa anche la voce che si dovesse giocare a porte chiuse) a causa del Tifone che sta investendo le coste cinesi. Domani le azzurre tornano in campo alle 7.15 italiane per affrontare la Repubblica Domicana, un match da vincere a tutti i costi per rimanere in corsa per la qualificazione alla Finals Six del World Grand Prix. Massimo Barbolini ha mandato in campo un sestetto con Lo Bianco in regia, Aguero sulla sua diagonale, Guiggi e Gioli centrali, Ortolani e Secolo martelli, Croce libero. Già nel primo set il ct tricolore ha inserito Fiorin per Ortolani (poi la giovane ravennate è rientrata in campo sostituendo Manuela Secolo) e Barazza, non al meglio della condizione, per Guiggi. Per l’andamento del match emblatico il primo parziale, con l’Italia in difficoltà inizialmente, poi avanti per 19-17, prima di subire un nuovo break che l’ha vista arrivare sul 24-23 prima di cedere 26-24. Bella reazione italiane nel secondo parziale: la ricezione ha funzionato a dovere e gli errori sono stati contenuti, ma Lo Bianco e compagne non sono riuscite a dare continuità al 25-16 ed hanno ceduto abbastanza nettamente nel terzo 25-18 e 25-17. Tra le singole in evidenza Simona Gioli autrice di 16 punti, alterna la Aguero, meno precisa del solito nella distribuzione Eleonora Lo Bianco. Nella Polonia bene Skowronska. A Hong Kong: Polonia-Italia 3-1 (26-24 16-25 25-18 25-17); Cina-Rep. Dominicana 3-0 (25-16 25-12 25-14). Domani 11 agosto (ore 7,15 italiane) Italia-Rep.Dominicana, Cina-Polonia A Tokyo: Brasile-Olanda 3-0 (25-23 25-23 26-24); Giappone-Taipei 3-0 (25-19 25-17 25-5). A Khabarovsk: Cuba-Stati Uniti 1-3 (19-25 22-25 25-21 22-25); Russia-Kazakhistan 3-0 (25-16 25-22 28-26) Classifica: Brasile 4 vittorie, Cuba 3, Russia 3, Stati Uniti 3, Giappone 3, Cina 3, Italia 2, Olanda 1, Kazakhistan 1, Polonia 1, Dominicana 0, Taipei 0. BARBOLINI: “DOMANI MATCH DECISIVO CON LA DOMINICANA Hong Kong. A fine match il ct azzurro Massimo barbolini ha avuto parole di apprezzamento per la prestazione della Polonia: “Devo complimentarmi con le nostre avversarie per la prestazione che hanno saputo offrire soprattuto in battuta ed a muro. Noi invece abbiamo commesso troppi errori. Domani ci aspetta un match molto importante contro la Repubblica Dominicana speriamo di ritrovare il bel gioco mostrato a Verona nel primo week end.”
Mondiale pre-juniores femminile: l'Italia supera il Portorico e chiude il girone al primo posto08/08/2007

Mondiale pre-juniores femminile: l'Italia supera il Portorico e chiude il girone al primo posto

ITALIA-PORTORICO 3-0 (25-12, 25-16, 26-24) ITALIA: Cagninelli 9, Zambelli 4, Signorile 6, Gennari 16, Gentili 5, Partenio 3; Sirressi (lib.), Mautino 3, Orsi Toth 7, Frigo 3, Moneta. N.e: Balboni. All. Galli PORTORICO: Salado 3, Mojica 2, Narvaez 8, Ferrer 7, Aviles 2, Enright 7; Escoto (lib.), Torres 3, Nogueras 1, Guzman 3, Jusino. N.e.: Reyes. All. Arconada. ARBITRI: Collado (DOM), Niculescu (ROM) NOTE - Spettatori: 100. Durata set: 19', 22', 28'; totale 69'. Italia: battute sbagliate 4, vincenti 6, muri 4, errori 14. Portorico: b.s. 4, v. 3, m. 2, e. 19. Mexicali (MEX) – Le azzurrine di Giuseppe Galli hanno chiuso il secondo girone del Mondiale pre-juniores al primo posto grazie al 3-0 (25-12, 25-16, 26-24) sul Portorico. Con questo risultato l’Italia accede alle semifinali per il 9°-12° posto dove incontrerà venerdì gli Stati Uniti. Nei primi due set contro le caraibiche non c’è stata partita: 26-5 il conteggio dei break point a farovere dell’Italia. Terzo set più equilibrato con Galli che ha provato ad inserire qualche elemento della panchina. Per la conquista delle medaglie le semifinali sono tra Serbia-Cina e Turchia-Russia. CRONACA: Galli schiera Signorile in regia e Partenio opposta, Zambelli e Gentili al centro, Gennari e Cagninelli di banda con Sirressi libero. Subito Italia con quattro break si porta sul 7-3 (tempo), 8-4 (tempo), 10-5, 13-7 (tempo) e 16-8 (tempo). Entra Frigo in battuta (2 ace) e chiusura sul 25-12. Secondo set che s’avvia con le azzurrine avanti 8-5 (tempo) e 10-5, due break delle caraibiche 11-9 (tempo), ancora Italia 16-10 (tempo), 22-15 (tempo), 24-16 (tempo) e si chiude con un ace di Signorile sul 25-16. Dentro nel terzo set Frigo, Mautino e Orsi Toth. Signorile in battuta (1 ace) porta le azzurrine sul 5-3 (tempo), 8-5 (tempo). Su break del Portorico 12-11 Galli chiama tempo, altri due break (13-14), 15-16 (tempo). Le caraibiche si portano sul 18-20, doppio break dell’Italia 22-21 (tempo), ace Gennari (23-21), ace Nogueras (23-23 e tempo), palla fuori (23-24), Gentili al servizio mette in difficoltà la ricezione avversaria e l’Italia chiude sul 26-24. COMMENTI Giuseppe Galli: “Ho visto una buona squadra per due set, ma nei momenti importanti alcuni elementi non riescono ad entrare nel clima di un mondiale. Non riusciamo ancora a giocare tutte insieme perché non c’è unità di intenti. Questo è il momento per crescere non solo come squadra ma soprattutto come persone”. La capitana Francesca Gentili: “Abbiamo giocato bene i primi due set, poi siamo calate mentalemente nel terzo set.” In allegato il calendario delle semifinali, e tutti i risultati delle prime 2 fasi.
Universiadi: le rappresentanze azzurre a Bangkok07/08/2007

Universiadi: le rappresentanze azzurre a Bangkok

Le rappresentative azzurre universitarie, guidate da Schiavon (maschile) e Mencarelli (femminile) hanno raggiunto Bangkok dove da giovedì saranno impegnate nelle Universiadi. I primi a scendere in campo saranno i ragazzi che affronteranno il Sudafrica giovedì 9 alle 8 del mattino italiane poi se la vedranno con Russia (11/8 ore 8), Serbia (12/8 ore 6) e Messico (13/8 ore 10) (sulla loro strada non ci sarà invece l’Iran che si è ritirato) . Le ragazze inserite nel gruppo B affronteranno Francia (10/8 ore 14), Cina Taipei (11/8 ore 14), e Sudafrica (12/8 ore 12).
Per Mastrangelo una settimana di sola terapia07/08/2007

Per Mastrangelo una settimana di sola terapia

La nazionale maschile azzurra è in raduno a Verona, dove sta preparando i prossimi Campionati Europei. L’infortunio muscolare alla coscia destra occorso a Gigi Mastrangelo non è nulla di grave e l’atleta dopo una settimana di terapie appropriate dovrebbe tornare a lavorare con il gruppo.
Italia femminile ad Hong Kong per la seconda tappa del Grand Prix07/08/2007

Italia femminile ad Hong Kong per la seconda tappa del Grand Prix

La nazionale azzurra femminile è arrivata ad Hong Kong, dove da venerdì a domenica giocherà le gare della seconda tappa del suo Grand Prix affrontando nell’ordine Polonia (guidata dall’ex-ct Marco Bonitta), Dominicana e Cina.
Sigla.com - Internet Partner