Archivio Attività internazionale

Polonia decimata ai Mondiali20/10/2006

Polonia decimata ai Mondiali

A causa di problemi fisici di varia origine la nazionale polacca campion d’Europa, si presenterà ai nastri di partenza priva di molte delle sue atlete migliori. Mancheranno Swieniewicz, Glinka, Mroz e Prysbysz. Uno dei talenti emergenti Anna Baranska, che ha rinunciato alla convocazione anche lei per motivi di salute, è stata invece deferita alla Commisione Disciplinare. La giocatrice di Kalisz, infatti è scesa in campo, con il suo club. Recuperata Katarzyna Skowronska, è partita per la Cina per l’ultima fase della preparazione insieme ad altre dodici atlete convocate dal tecnico Klos: Skowronska – Dolata, Zenik, Belcik, Zebrowska, Podolec, Sciurka, Mirek, Pycia, Bamber, Rosner, Liktoras, Skorupa, Fratczak e Maj.
Piscopo nel collegiale azzurro20/10/2006

Piscopo nel collegiale azzurro

La nazionale azzurra maschile, in preparazione dei prossimi Mondiali, conclude domani il primo collegiale, ma già lunedì 23 si ritroverà a Salsomaggiore Terme per continuare a lavorare. Negli ultimi giorni ci sono stati un paio di contrattenpi, piccoli problemi fisici che hanno bloccato Cristian Savani mercoledì (ma è già in via di guarigione) e Andrea Semenzato ieri. Proprio per l’infortunio alla caviglia del centrale di Roma, già nell’allenamento pomeridiano odierno si è aggregato alla squadra Marco Cosimo Piscopo, che fa parte dell’elenco dei sedici convocati per il prossimo raduno insieme a: Cernic, Cisolla, Corsano, Coscione, Cozzi, Farina, Fei, Lasko, Mastrangelo, Paparoni, Papi, Savani, Semenzato, Tencati, Vermiglio. Il collegiale s’inizierà nella tarda serata di lunedì 23 ottobre e si concluderà sabato 28 al termine degli allenamenti.
Howard convocato in nazionale australiana20/10/2006

Howard convocato in nazionale australiana

Il capitano gialloblù Daniel Howard è stato convocato dall’Australia per il Mondiale del Giappone, che avrà inizio il prossimo 25 novembre. Il centrale australiano vanta oltre 200 presenze con la maglia della Nazionale e ora è pronto per un’altra importante esperienza. Howard non ha ancora disputato nessuna partita con la Marmi Lanza, in questo campionato, a causa di un infortunio muscolare, ora a pochi giorni dalla partenza con la nazionale commenta così: “Parto per l’Australia questa domenica, anche là continuerò con la riabilitazione e se tutto andrà bene potrò giocare le gare dei Mondiali. Giocare con la Nazionale Australiana è importante, ma dal punto di vista fisico non rischierò la mia condizione. Sarò a disposizione della mia squadra – sottolinea Howard - è un gruppo giovane e il girone che ci attende è molto difficile. Sfideremo Brasile, Cuba, Francia, Grecia e Germania, speriamo di conquistare almeno due vittorie nell’obiettivo di passare il primo turno.” Il capitano gialloblù, poi, continua: “Sto bene e non ho dolore, anche la riabilitazione procede nel migliore dei modi. Sarò in campo con la Marmi Lanza di sicuro al rientro dalla sosta per questi Mondiali”. Howard spiega come ha vissuto da bordo campo le sette sconfitte della Marmi Lanza Verona: “Il campionato della Marmi Lanza l’ho visto da fuori, è brutto quando devi guardare la tua squadra e non puoi giocare, se poi il momento è così difficile è ancora peggio. Non credo che la posizione attuale di Verona possa essere determinata solo dalla mia assenza o da quella successiva di Biribanti ma adesso c’è il tempo per recuperare.” Howard, che in questa sosta non seguirà gli allenamenti con la Marmi Lanza, sottolinea però l’importanza di questo momento per tutti i gialloblù: “Spero che la sosta serva per capire cosa realmente non va, così torneremo presto a riscattarci sul campo. Bisogna incominciare a vincere e a fare punti; ci sono squadre che hanno un livello tecnico non superiore al nostro. Lo stop di due mesi ci aiuterà a trovare una migliore condizione fisica e a lavorare sempre meglio".
Le 12 azzurre convocate per i Mondiali19/10/2006

Le 12 azzurre convocate per i Mondiali

Massimo Barbolini ha sciolto l’ultimo interrogativo e comunicato i nominativi delle dodici azzurre per i Campionati del Mondo, che scattano martedì 31 ottobre in Giappone. La squadra italiana sarà composta dalle alzatrici Eleonora Lo Bianco e Stefania Dall’Igna; dagli opposti Elisa Togut e Nadia Centoni; dalle centrali Sara Anzanello, Paola Paggi e Martina Guiggi; dalle schiacciatrici Francesca Piccinini, Simona Rinieri, Valentina Fiorin e Serena Ortolani; dal libero Paola Cardullo. Le azzurre che ieri hanno concluso la preparazione vincendo la finale del torneo di Alassio 3-2 contro la Serbia, partono per il Giappone martedì 24 ottobre.
Le azzurre vincono il torneo di Alassio19/10/2006

Le azzurre vincono il torneo di Alassio

ITALIA-SERBIA&MONTENEGRO 3-2 (25-22 19-25 25-21 23-25 17-15) ITALIA: Lo Bianco 3, Rinieri 2, Anzanello 15, Togut 12, Ortolani 15, Paggi 7. Libero: Cardullo. Del Core 2, Guiggi 5, Fiorin 10, Dall’Igna, Centoni 10. Allenatore: Barbolini. SERBIA&MONTENEGRO: Citakovic 15, Ognjenovic 2, Nikolic 13, Krsmanovic 13, Brakocevic 23, Spasojevic 7. Libero: Cebic. Molnar 9, Vesovic 1, Simanic. Non entrate: Djersilo, Rankovic. Allenatore: Zoran Terzic. ARBITRI: Barbero e Sobrero Spettatori: 1000 Durata set: 28, 24, 22, 25,16. Italia: battute sbagliate 10, vincenti 6, muri 14, errori 15. Serbia&Montenegro: bs 13, v 6, m 16, e 15. L’Italia ha vinto il torneo di Alassio, chiudendo con un poker di vittorie l’ultimo test prima dei Mondiali. Nella finale ha superato ancora la Serbia, con un successo che ribadisce la superariorità della squadra tricolore su quella che sarà la prima avversaria ai Mondiali. Questa mattina il tecnico azzurro annuncerà la sua decisione riguardo alle dodici atlete che partiranno per il Giappone, una scelta non facile, perchè anche l’ultima gara ha dato la sensazione che tutto il gruppo sia arrivato all’appuntamento più importante in ottime condizioni di forma. La partita è stata combattuta e divertente ed i due tecnici l’hanno utilizzata per vedere all’opera tutte le loro atlete e trarre indicazioni per i Mondiali. L’Italia ha vinto con merito il primo set, ha ceduto il secondo. Nel terzo pur rivoluzionando la formazione ha vinto con sicurezza, ma non è riuscita a chiudere nel quarto. Molto appassionante il quinto con le squadre alla pari sino al 9-9, poi l’Italia si è avvantaggiata, ma non ha sfruttato il vantaggio di 14-11, vincendo soltanto 17-15 grazie a due muri di Sara Anzanello. Risultati: 1° giornata Serbia-Perù 3-2; Italia-Russia 3-2. 2° giornata: Italia-Perù 3-0; Serbia-Russia 3-1.. 3° giornata Perù-Russia 1-3; Italia-Serbia 3-1. Classifica: Italia 6, Serbia 4, Russia 2, Perù 0. Finale 3/4 posto Russia-Perù 3-0 (25-18 25-11 25-15); Finale 1/2 posto Italia-Serbia 3-2 (25-22 19-25 25-21 23-25 17-15).
Terza vittoria consecutiva delle azzurre ad Alassio18/10/2006

Terza vittoria consecutiva delle azzurre ad Alassio

L’ITALIA SUPERA LA SERBIA, DOMANI LA RITROVA IN FINALE ITALIA-SERBIA&MONTENEGRO 3-1 (28-26 23-25 25-20 25-20) ITALIA: Anzanello 10, Togut 19, Fiorin 5, Paggi 16, Lo Bianco 3, Rinieri 16. Libero: Cardullo. Del Core, Ortolani 9, Guiggi. Non entrate: Dall’Igna, Centoni. Allenatore: Barbolini. SERBIA&MONTENEGRO: Citakovic 9, Simanic 2, Nikolic 20, Rankovic 3, Brakocevic 3, Spasojevic 11. Libero: Cebic. Ognjenovic 2, Djersilo 11, Molnar 1, Krsmanovic, Vesovic. Allenatore: Zoran Terzic. Spettatori: 800. Durata set: 28, 25, 23, 24. Totale: 1h40. Italia: battute sbagliate 11, vincenti 6, muri 16, errori 17. Serbia&Montenegro: bs 11, v 5, m 9, e 12. Note- cartellino giallo (e punto di penalizzazione) al tecnico della Serbia Zoran Terzic per proteste. Terza vittoria consecutiva delle azzurre nel Torneo femminile di Alassio. Dopo Russia e Perù, Rinieri e compagne hanno regolato anche la Serbia per 3-1. Un risultato giusto per quello che si è visto in campo. Le due formazioni si sono date battaglia senza esclusioni di colpi, poi alla lunga è emersa la maggiore caratura del complesso tricolore. Il ct azzurro Barbolini è partito con il sestetto titolare, schierando Lo Bianco in regia, Togut opposta, Paggi ed Anzanello centrali, Fiorin e Rinieri di banda, Cardullo libero. L’Italia ha stentato a trovare il giusto ritmo ed ha subito la velocità del gioco impostato dalla regista Simanic. Il primo set molto tirato a visto a lungo la Serbia in vantaggio, poi nel finale l’Italia ha rimontato e vinto sul filo 28-26. Molto equilibrio anche nel secondo con successo per 25-23 per Nikolic e compagne. Poi nel terzo e nel quarto l’Italia è salita in cattedra, il muro ha fatto la differenza. In attacco accanto a Rinieri e Togut positive per tutto il match si è aggiunta anche una positiva Serena Ortolani. Domani il torneo si conclude con le finali: la Russia affronta il Perù per il terzo posto. Italia e Serbia si ritroveranno una di fronte all’altra per la vittoria. Risultati: 1° giornata Serbia-Perù 3-2; Italia-Russia 3-2. 2° giornata: Italia-Perù 3-0; Serbia-Russia 3-1.. 3° giornata Perù-Russia 1-3 (25-13 18-25 23-25 25-27); Italia-Serbia 3-1 (28-26 23-25 25-20 25-20). Classifica: Italia 6, Serbia 4, Russia 2, Perù 0. Domani: Ore 18.00 Finale 3/4 posto Russia-Perù; Ore 20.30 Finale 1/2 posto Italia-Serbia.
Le azzurre condedono il bis ad Alassio17/10/2006

Le azzurre condedono il bis ad Alassio

L’Italia ha vinto anche la seconda gara del torneo premondiale di Alassio. Le azzurre hanno superato in scioltezza per 3-0 il Perù in una gara che ha riservato poche emozioni. Massimo Barbolini ha schierato una formazione rivoluzionata: Lo Bianco in regia, Centoni sulla sua diagonale, Guiggi ed Anzanello centrali, Del Core ed Ortolani di banda. Cardullo libero. Nei primi due set ha utilizzato il doppio cambio con la coppia Dall’Igna-Fiorin, nel terzo ha inserito in pianta stabile la palleggiatrice del Vicenza. A riposo in panchina Tugut, Rinieri e Paggi. Nadia Centoni, ha messo a segno 13 punti con il 55 % in attacco; stesso score per Serena Ortolani, molto utilizzata in attacco dalle due registe, che ha chiuso con un discreto 50 per cento. Bene le centrali, soprattutto Anzanello con 4 su 5 in attacco e quattro muri vincenti. Il Perù che pure aveva reso difficile la vita alla Serbia, nell’esordio ad Alassio, nel primo set è stato sommerso dalle azzurre e poi pur cercando di reagire non è mai stato veramente pericoloso in un test importante anche in proiezione Mondiali, visto che sudamericane saranno sulla strada di Rinieri e compagne nella prima fase del torneo giapponese. Nella stessa ottica va vista anche la gara di domani contro la Serbia Montengero, sempre alle 18 al PalaRavizza. Risultati: 1a giornata Serbia-Perù 3-2; Italia-Russia 3-2. 2a giornata: Italia-Perù 3-0 (25-12 25-22 25-17); Serbia-Russia 3-1 (26-24 25-22 22-25 25-22). Classifica: Italia e Serbia 4, Russia e Perù 0.Martedì: Ore 15.30 Perù-Russia; Ore 18.00 Italia-Serbia. Mercoledì 18: Ore 18.00 Finale 3°-4° posto; Ore 20.30 Finale 1°-2° posto. Il tabellino della partita:ITALIA-PERU 3-0 (25-12, 25-22, 25-17) ITALIA: Anzanello 9, Ortolani 12, Lo Bianco 1, Del Core 7, Centoni 13, Guiggi 6. Libero: Cardullo. Fiorin 2, Dall’Igna 2. Non entrate: Rinieri, Togut, Paggi. Allenatore: Barbolini. PERU: Keldibekova 5, Romanova, Uribe 3, Soto 6, Moy 5, Chihuan 13, Libero: Palacios. Ioya, Baylon, Zamudio 2. Allenatore: Aparacio. ARBITRI: Sobrero e Lavorenti. Spettatori: 500 - Durata set: 18, 23,19 - Italia: battute sbagliate 8, vincenti 5, muri 9, errori 9. Perù: bs 13, v 2, m 2, e 10.
Azzurri in ritiro, con Bracci dirigente accompagnatore16/10/2006

Azzurri in ritiro, con Bracci dirigente accompagnatore

Mentre la nazionale femminile sta rifinendo la preparazione nel torneo d’Alassio, a pochi giorni dalla partenza per il Giappone, la squadra azzurra maschile di Gian Paolo Montali inizia a Salsomaggiore Terme la preparazione per il suo Mondiale in programma in Giappone dal 17 novembre al 3 dicembre. I 15 azzurri Cernic, Cisolla, Corsano, Coscione, Cozzi, Farina, Fei, Lasko, Mastrangelo, Paparoni, Papi, Savani, Semenzato, Tencati e Vermiglio, da domani martedì 17 ottobre si ritroveranno a Salsomaggiore Terme per il primo dei collegiali che precedono la rassegna iridata. Insieme a loro ci sarà lo staff al gran completo, composto dal tecnico Montali, dagli assistenti Totolo e Berruto, dai preparatori atletici Chittolini e Ranocchi, dal dottor Benenti, dai fisioterapisti Marcato e Forlani, dagli scoutman Piroli e Cian. Nei giorni seguenti, conclusa l’attività in Italia con la nazionale femminile, si unirà anche Marco Bracci, che sostituirà il general manager azzurro Libenzio Conti in partenza per il Giappone con le ragazze di Barbolini. Buon lavoro agli azzurri. Una sola domanda, leggendo l'ufficializzazione di Marco Bracci accompagnatore della nazionale maschile, peraltro anticipata con largo anticipo da noi il 7 ottobre: perchè mai l'altra sera a Piacenza il ct ha negato questa novità in diretta su Sky Sport? Mah, misteri del piccolo-grande mondo del volley... L'importante è che ancora una volta sappiate che abbiamo detto la verità. E che l'abbiamo detta per primi (l.d.).
Hugo Conte gioca insieme al figlio16/10/2006

Hugo Conte gioca insieme al figlio

Hugo Conte, indimenticato campione argentino protagonista a lungo del nostro campionato prima a Catania poi a Modena, giocherà insieme al figlio diciassettenne Facundo, martello della nazionale juniores, nelle fila del Geba Buenos Aires allenato da Waldo Kantor, per tanti anni palleggiatore che ha fatto coppia con Conte senior. Nello stesso club giocherà anche Nicolas Uriarte, figlio di John, a lungo in Italia.
Azzurre vincenti sulla Russia ad Alassio16/10/2006

Azzurre vincenti sulla Russia ad Alassio

L’Italia femminile ha esordito in maniera vincente nell’ultimo torneo premondiale superando la Russia ad Alassio e rompendo un piccolo tabù. Dopo cinque sconfitte subite in questo 2006 contro la squadra di Gianni Caprara, Rinieri e compagne hanno trovato la vittoria al termine di un match lungo ed intenso. L’Italia è stata bella e convincente nel primo e nel secondo, incostante nel terzo e nel quarto, giustamente orgogliosa e convinta nel quinto. Senza Francesca Piccinini, ferma per una botta all’anca, Massimo Barbolini ha cambiato il sestetto dando fiducia a Fiorin di banda e Guigi al centro, alternando Paggi ed Anzanello. Eccezionale la prova del libero Cardullo, l’anima della rimonta nel quinto decisivo set. Oggi alle 18 la sfida con il Perù oggi aggressivo e combattivo contro la Serbia. I risultati: Serbia-Perù 3-2; Italia-Russia 3-2. La classifica: Italia e Serbia 2, Russa e Perù 0 Oggi: Ore 18.00 Italia-Perù; Ore 20.30 Serbia-Russia. Il tabellino della partita:ITALIA-RUSSIA 3-2 (25-22, 27-25, 21-25, 19-25, 15-11) ITALIA: Lo Bianco 2, Rinieri 8, Paggi 6, Togut 20, Fiorin 24, Guiggi 8. Libero: Cardullo. Anzanello 5, Centoni, Dall’Igna, Ortolani 3, Del Core 1. Allenatore: Barbolini. RUSSIA: Godina 14, Borodkova 4, Safronova 18, Zhitova 2, Sheshenina 2, Gamova 22. Libero: Kryuchkova. Merkulova 9, Bruntseva 7, Kulikova 2. Non entrate: Sokolova, Maslova. Allenatore: Caprara. ARBITRI: Barbero e Astingo. Spettatori: 2000. Italia: battute sbagliate 13, vincenti 3, muri 11, errori 13. Russia: bs 12, v 4, m 10, e 17.
Europei femminili 2009 in Polonia16/10/2006

Europei femminili 2009 in Polonia

La Cev ha assegnato l'organizzazione degli Europei femminili del 2009 alla Polonia, facendo svanire la possibilità di organizzarli a Milano. Assegnati invece all'Italia degli Europei juniores femminili del 2008.
Da martedì gli azzurri a Salsomaggiore Terme12/10/2006

Da martedì gli azzurri a Salsomaggiore Terme

S’inizia martedì 17 ottobre a Salsomaggiore Terme la preparazione della nazionale seniores maschile in vista della partecipazione ai Campionati del Mondo in programma in Giappone dal 17 novembre al 3 dicembre. Per il primo raduno sono stati convocati quindici atleti: Alzatori: Vermiglio e Coscione Opposti: Fei e LaskoCentrali: Cozzi, Mastrangelo, Semenzato e TencatiMartelli: Cernic, Cisolla, Papi, Paparoni e SavaniLiberi: Corsano e Farina. Questo collegiale si concluderà sabato 21 ottobre.
Sigla.com - Internet Partner