Archivio Attività internazionale

L'Italia batte la Turchia a Milano09/08/2006

L'Italia batte la Turchia a Milano

Facile esordio dell’Italia al torneo “Città di Milano” dove ha superato in tre set la Turchia. Bonitta mette in campo il sestetto tipo con le diagonali Lo Bianco-Togut, Anzanello-Guiggi, Rinieri-Piccinini e De Gennaro libero. Risponde il tecnico turco Yaziciogullari con Urcu-Demir, Ozbek-Ozcelik, Tokatlioglu-Hanikoglu e Kayalar libero. Primo set in parità fino al 6-6. Il risultato si sblocca con i contrattacchi della Piccinini e con Togut in servizio l’Italia fa 8 punti consecutivi (dal 14-11 al 22-11) e chiude sul 25-13. Secondo set speculare al primo con le azzurre protagoniste in tutti i fondamentali e con una Piccinini super, 7 punti per lei nel set. Nel terzo parziale il tecnico turco inserisce Erdett e Gamus. Ma è l’Italia ad imporre il ritmo ed aggiudicarsi il set sul 25-21. Domani le azzurre riposano, al PalaLido c’è alle 20.30 Turchia-Germania.Il tabellino della partita: Italia-Turchia 3-0 (25-13, 25-16, 21-21)ITALIA: Guiggi 10, Lo Bianco 2, Rinieri 7, Anzanello 10, Togut 10, Piccinini 15, De Gennaro (L); Fiorin. Non entrate: Centoni, Dall’Igna, Del Core, Crisanti. All. Bonitta.Turchia:. Hanikoglu 9, Ozçelik 4, Demir 9, Tokatlioglu 1, Ozbek 5, Urcu, Kayalar (L), Celik, Gumus 5, Erdem 4. Non entrate: Konar, Hahyemez. All. Resat YaziciogullarARBITRI: Boris e AstengoNOTE – Spettatori 1580. Durata set: 19', 20', 21'; totale 60'. Italia: battute sbagliate 7, vincenti 6, muri 4, seconda linea 6, errori 12. Turchia: battute sbagliate 10, vincenti 4, muri 2, seconda linea 3, errori 20.
A Catania torna Papi, Cernic out08/08/2006

A Catania torna Papi, Cernic out

La nazionale azzurra maschile si raduna domani alle 12.30 a Catania, dove venerdì e sabato prossimi sarà impegnata contro la Cina nelle gare del quinto week end di World League (venerdì ore 20.30 diretta Sky Sport Extra, sabato ore 20.30 diretta Sky Sport 2). Su segnalazione del tecnico federale Gian Paolo Montali sono stati convocati dodici atleti: Cisolla, Corsano, Cozzi, Fei, Lasko, Mastrangelo, Paparoni, Papi, Savani, Sintini, Tencati, Vermiglio. Come si vede torna in gruppo Samuele Papi, che aveva saltato le ultime due gare giocate in Francia. Sottoposto ad un esame ecografico che ha mostrato come il problema muscolare accusato a Genova sia ormai superato, il capitano azzurro riprende il suo posto in organico. Manca invece Matej Cernic, che questa mattina è stato visitato dal prof. Andrea Ferretti, il quale ha confermato la diagnosi dello staff medico azzurro. Per il problema il suo problema alla schiena, lo schiacciatore friulano dovrà sottoporsi ad una specifica fisioterapia.
La Francia batte l'Italia a Le Cannet e va a Mosca07/08/2006

La Francia batte l'Italia a Le Cannet e va a Mosca

Superando l'Italia 16-14 al tie break a Le Cannet nella seconda sfida del quarto week end, la Francia ha praticamente staccato il biglietto per la Final Six della World League in programma a Mosca dal 23 al 27 agosto. Per gli azzurri, nelle cui file ha messo a segno 21 punti Alessandro Fei, c'è adesso la speranza di ottenere la wild card dalla Fivb per potersi misurare con le migliori squadre al mondo del momento. Questo il tabellino della partita:FRANCIA-ITALIA 3-2 (23-25 25-18 26-28 25-20 16-14) FRANCIA: Kilama 6, Montmeat 9, Ruette, Samica 25, Kieffer 21, Pujol 3. Libero: Exiga. Kapfer, Monneraye, Castard 16. Non entrati: Antiga , Le Marrec. Allenatore: Blain. ITALIA: Savani 16, Cozzi 9, Fei 21, Cisolla 14, Mastrangelo 11, Vermiglio 2. Libero: Corsano. Paparoni, Tencati 1, Sintini 1, Lasko. Non entrato: Cernic. ARBITRI: Karampetsos (Gre) e Jovanovic (Scg). Durata set: 26, 23, 27, 22, 16 - Spettatori: 3500 circa. Francia: aces 3, battute sbagliate 14, muri 14, errori 17. Italia: a 4, bs 21, m 17, e 13. Tutti i risultati della World League 2006 nella sezione eventi.
Azzurri vincenti in Francia06/08/2006

Azzurri vincenti in Francia

L’Italia ha interrotto a Le Cannet la striscia negativa e batte la Francia, che per qualche momento è stata ad un passo dalla Final Six di Mosca. Corsa in un certo senso riaperta, anche se la strada azzurra è ancora molto irta e difficile. L’Italia ha vinto al quinto set, dopo aver sprecato molto nel secondo set, ma ha trovato in Lasko e in Savani due belle risorse per piegare la squadra di Philippe Blain. Montali ha schierato il sestetto più logico, con Vermiglio in regia, Fei opposto, Cozzi e Mastrangelo al centro, Cisolla e Cernic di banda, Corsano libero. Nel corso del match diversi azzurri hanno avuto problemi fisici più o meno grandi, come Cisolla che per un dolore al ginocchio sinistro ha lasciato il suo posto a Savani. Inizio di gara difficile per la squadra azzurra: i padroni di casa si sono costruiti un piccolo vantaggio che hanno mantenuto sino al 18-14. Poi un bel turno di servizio di Michal Lasko li ha riportati in parità. Si è proceduto sul filo dell’equilibrio, la Francia non ha sfruttato il suo set point e l’Italia ha chiuso al quarto. L’Italia è cresciuta in avvio del secondo set, il muro e la difesa hanno cominciato a funzionare e gli azzurri sono arrivati con facilità sul 17-11. Poi la Francia lentamente ha rimontato, il vantaggio si è assottigliato, fino a scomparire sul 23-23 ed alla fine la squadra di Blain che si è imposta 27-25. Terzo set tutto di marca francese con Savani che ha rilevato Cisolla. Brutto inizio azzurro nel quarto, ma l’ingresso di Lasko ha regalato potenza all’attacco tricolore: l’Italia ha rimontato l’iniziale svantaggio allungando sino a 20-17, si è fatta riprendere, ha sprecato un possibile match ball, poi con un muro di Lasko ha siglato il 26-24 che l'ha portata al tie-break. Quinto set palpitante, giocato punto a punto, con tre match point per la Francia e due per l’Italia, che ha chiuso con un gran servizio di Cistian Savani. Il tabellino della partita:FRANCIA-ITALIA 2-3 (27-29 27-25 25-21 24-26 17-19) FRANCIA: Antiga 18, Montmeat 13, Castard 3, Samica 17, Kieffer 10, Pujol 1. Libero: Exiga. Ruette 19, Kapfer, Monneraye, Kilama 1. Non entrati: Le Marrec. Allenatore: Blain. ITALIA: Cernic 14, Cozzi 13, Fei 13, Cisolla 11, Mastrangelo 12, Vermiglio 2. Libero: Corsano. Sintini, Savani 11, Lasko 17. Non entrati: Paparoni, Tencati. ARBITRI: Jovanovic (Scg) e Karampetsos (Gre). Durata set: 28 26 23 22 18 Spettatori: 3000 Francia: aces 3, battute sbagliate 11, muri 13, errori 16. Italia: a 3, bs 23, m 11, e 14. Tutti i risultati della World League nella sezione eventi maschili:
Azzurre a Milano in triangolare06/08/2006

Azzurre a Milano in triangolare

La nazionale azzurra femminile, lasciata Mosca dove nei giorni scorsi ha sostenuto tre match amichevoli con la nazionale russa, la prossima settimana sarà impegnata al Palalido di Milano in un triangolare internazionale con Turchia e Germania. Questo il programma della manifestazione, che si svolgerà con la formula del round robin e finale tra le due prime della classifica. 8 agosto ore 20.30 Italia-Turchia 9 agosto ore 20.30 Turchia-Germania 10 agosto ore 20.30 Italia-Germania 11 agosto ore 20.30 finale per il primo posto Sempre martedì 8 agosto, alle ore 12.30 presso l’Hotel Brun di Milano, si svolgerà la presentazione ufficiale dell’avvenimento.
I Mondiali del 2010 in Rai03/08/2006

I Mondiali del 2010 in Rai

Il Consiglio di Amministrazione della Rai ha approvato il contratto ndi trasmissione del Mondiale del 2010. A questo punto, superato anche l'ultimo ostacolo, la Federazione Mondiale assegnerà di certo l'organizzazione di questo straordinario evento all'Italia.
Italdonne ancora sconfitta in Russia03/08/2006

Italdonne ancora sconfitta in Russia

Si è conclusa la serie di amichevoli in Russia per la nazionale femminile di Marco Bonitta. Anche nella terza partita le azzurre sono state sconfitte dalle russe al tie-break. Il tecnico azzurro ha mandato in campo le diagonali Lo Bianco-Centoni, Anzanello-Guiggi, Fiorin-Piccinini con De Gennaro libero lasciando a riposo Togut e Rinieri. Dopo aver vinto il primo set per 26-24, l’Italia ha subito il doppio 21-25 nel secondo e terzo set, si è riportata in parità con un 25-23 ma ha dovuto subire il quinto set delle russe per 13-15. Miglior marcatrice dell’incontro Nadia Centoni con 24 punti. Domani la delegazione azzurra sarà di ritorno in Italia e già da lunedì si ritroverà a Milano per disputare dall’8 all’11 agosto un triangolare con Turchia e Germania.Il tabellino della partita:RUSSIA-ITALIA 3-2 (24-26, 25-21, 25-21, 23-25, 15-13) RUSSIA: Akulova, Kilic 14, Borodakova 10, Gamova 19, Safronova 22, Zhitova 12. Kruychkova (libero), Sheshenina, Godina 2, Merkulova, Bruntseva, Fateeva 1, Kulikova. All. Caprara ITALIA: Lo Bianco, Fiorin 16, Anzanello 7, Centoni 24, Piccinini 9, Guiggi 11. De Gennaro (libero), Ortolani 13, Dall'Igna 1, Del Core, Crisanti 2. Non Togut e Rinieri. All. Bonitta. Note. Italia: battute vincenti 6, battute sbagliate 22, muri 7, errori totali 23.
Torneo internazionale "Città di Milano"02/08/2006

Torneo internazionale "Città di Milano"

Milano abbraccia la Pallavolo Femminile di altissimo livello con il 1° Torneo Internazionale “Città di Milano”, nei giorni 8, 9, 10 e 11 agosto 2006. Le Squadre che partecipano sono le Nazionali Seniores di Germania, Turchia ed Italia. L’iniziativa, di grande interesse sportivo e spettacolare, è inserita nel programma estivo che ogni anno è a disposizione dei milanesi che rimangono in città e dei turisti che la visitano. L’arrivo delle Nazionali di Germania e Turchia, sarà un’occasione di contatto e di coinvolgimento anche con le realtà etniche dei due Paesi, già presenti sul nostro territorio. La partecipazione della Nazionale Italiana, Campione del Mondo in carica, darà grande prestigio all’immagine della metropoli lombarda. Il Torneo è un valido test per la Nazionale Italiana, che ha come obiettivi: 1. Grand Prix: settembre 2006 2. Campionato del Mondo: novembre 2006, Giappone. 3. Campionati Europei di Lombardia: settembre 2009 Durante il periodo del Torneo Internazionale “Città di Milano” verranno organizzati: - Momenti di incontro per grandi e piccoli: quattro chiacchiere con le campionesse sulle loro esperienze, fotografie ricordo, autografi, etc... - MiniCampus per i giovani atleti: saranno allestiti campi e campetti nell’area del Centro Sportivo Lido di Milano, per imparare a giocare, o migliorare il proprio livello, sotto l’occhio esperto dello staff tecnico delle tre Nazionali.
A Catania Italia-Cina01/08/2006

A Catania Italia-Cina

E’ un appuntamento da non perdere quello che vedrà in campo, l’11 e 12 agosto prossimi, al PalaCatania, la nazionale azzurra di Gian Paolo Montali e la Cina. La World League, sbarca nel capoluogo etneo dopo avere toccato le città di Verona, Trento, Genova e Torino, dove l’Italvolley ha incontrato, rispettivamente, Francia e Russia. A presentare l’evento, che non mancherà di radunare nell’impianto sportivo di corso Indipendenza migliaia di tifosi e appassionati, sono stati stamani, nella sala conferenze del Centro direzionale Nuovaluce, il presidente della Provincia di Catania, che sostiene la manifestazione, On. Raffaele Lombardo, gli assessori provinciali allo Sport, Domenico Galvagno, e alle Politiche di valorizzazione dell’Etna, Orazio Pellegrino, il vice presidente della Cev e consigliere federale, Renato Arena, il presidente della Fipav Catania, Enzo Falzone, il presidente del Coni, Giuseppe Crisafulli, il coordinatore dell’evento, Giuseppe Gambero, e il presidente regionale della Fipav, colonnello Salvatore Di Pietro. “Il territorio etneo – ha detto il presidente Lombardo – è in grado di ospitare eventi internazionali come questo, grazie anche al forte impegno che l’Amministrazione provinciale da tempo ha messo in campo. La World League nella nostra città è un’altra importante occasione per lanciare un messaggio che non sia soltanto di agonismo, ma anche di solidarietà, pulizia, trasparenza nello sport come palestra di vita. Il momento magico che stiamo vivendo è testimoniato dal nostro Catania Calcio in serie A, non scalfito da scandali e inchieste, come invece altri grandi club”. Il presidente Enzo Falzone ha sottolineato: “Il palaCatania ospiterà per la sesta volta l’Italia. E’ un grande riconoscimento alle qualità organizzative del comitato provinciale, che mi onoro di rappresentare”. Oltre alle partite di pallavolo, che si disputeranno alle 20.30, il comitato organizzatore ha allestito un cartellone d’iniziative collaterali, con il beach volley a farla da padrone. L'11 agosto, infatti, la sfida dei campioni dello sport più amato dell’estate precederà la prima partita della nazionale. Alle 18.30, sul campo allestito nell'area esterna al PalaCatania, Fabio Galli e Andrea Raffaelli sfideranno Roberto Marini e Mario Marolda. La kermesse è organizzata dall'Atletico Volley, in collaborazione con la Fipav Catania e l’assessorato provinciale allo Sport. Dal giorno 7, invece, si giocherà per assegnare i titoli regionali Under 19 e Under 21, e quelli provinciali assoluti maschili e femminili. Capitolo biglietti. Si è iniziata la prevendita dei biglietti per le gare della World League, Italia-Cina. Al Box's office di via Giacomo Leopardi sono messi in vendita i tagliandi da 5 euro(posto unico), 8 euro (tribuna numerata), 7 euro (abbonamenti per due giorni, riservati alle società). Ai sodalizi che aderiranno a quest'opzione sarà dato in regalo una maglietta azzurra dell'Italia. I biglietti sono acquistabili anche on line: prenotazioni sul sito www.ctboxoffice.it
L'Italdonnne sconfitta a Mosca dalla Russia in amichevole01/08/2006

L'Italdonnne sconfitta a Mosca dalla Russia in amichevole

L’Italia, in amichevole, gioca a Mosca una buona partita contro la Russia, ma deve cedere al tie-break, dopo aver avuto tre possibilità per imporsi 3-1. Per le azzurre era la prima uscita con la formazione al completo a distanza di 10 mesi dalla finale degli Europei del 2005 e si è rivista subito una buonissima Italia, capace di imporre il proprio gioco per lunghi tratti del match, anche se alla resa dei conti la Russia di Caprara, con Godina e Kilic in campo si è imposta. Il ct tricolore Bonitta ha mandato in campo quello che con ogni probabilità sarà il sestetto base: Lo Bianco in regia con Togut opposto, Guiggi ed Anzanello centrali, Rinieri e Piccinini martelli. Libero la giovanissima De Gennaro. Nell’arco della gara spazio per tutte e tredici le ragazze portate in Russia, soprattutto per Valentina Fiorin e Nadia Centoni che si sono alternate, rispettivamente, con la capitana Simona Rinieri ed Elisa Togut. L’Italia ha giocato bene il primo ed il terzo set, meno il secondo. Nel quarto le azzurre hanno avuto la partita in pugno, sono arrivate a condurre 24-21, ma non hanno sfruttato la grossa chance di far loro il match ed hanno finito con il cedere nel quinto. Italiae Russia torneranno ad affrontarsi mercoledì alle 16,30 italiane. Il tabellino della partita:RUSSIA-ITALIA 3-2 (19-25 25-21 21-25 27-25 15-11) RUSSIA: Borodakova 5, Bruntseva 6, Kilic 18, Godina 10, Safronova 9, Maslova, Gamova 12, Sheshenina, Merkulova 11, Kulikova 10, Akulova 1. Libero: Kruychkova 1. All. Caprara ITALIA: Ortolani 2, Rinieri 13, Togut 18, Anzanello 7, Fiorin 8, Guiggi 14, Centoni 7, Dall'Igna, Piccinini 11, Lo Bianco 2, Del Core, Crisanti 1. Libero: De Gennaro. All. Bonitta. Italia: battute vincenti 4, battute sbagliate 10, muri 12, errori totali 25. Russia: bv 9, bs 14, m 9, et 24
Azzurri a Genova in vista di Francia-Italia01/08/2006

Azzurri a Genova in vista di Francia-Italia

Torna a radunarsi domani la nazionale azzurra maschile, che nel prossimo week end sarà impegnata a Le Cannet nella doppia sfida con la Francia, nell’ambito della World League. Su indicazione del ct Gian Paolo Montali sono stati convocati i seguenti quattordici atleti: Cernic, Cisolla, Corsano, Cozzi, Fei, Lasko, Mastrangelo, Paparoni, Papi, Savani, Semenzato, Sintini, Tencati, Vermiglio. Da valutare le condizioni fisiche di Mirko Corsano e Samuele Papi, indisponbili nell’aultima gara con la Russia.
L'Italia sconfitta anche a Torino dalla Russia01/08/2006

L'Italia sconfitta anche a Torino dalla Russia

Non è bastato agli azzurri giocare una buona seconda parte di gara per evitare a Torino la sconfitta contro la Russia. Montali ed i suoi ragazzi si sono arresi 3-1 e vedono sempre più remota la possibilità di agguatare la Final Six della World League. L’Italia scesa in campo con un sestetto inedito con Vermiglio in regia, Fei opposto, il rientrante Cozzi e Mastrangelo centrali, Savani (al posto di Papi fermo in panchina) e Cisolla martelli, Paparoni libero. Sul finale del primo set il ct tricolore ha rilevato Cisolla con Cernic. La Russia, senza Poltavsky (escluso per problemi disciplinari da Gaijc), ha deciso di dare fiducia ad un sestetto di giovani, lasciando in panchina i vari Tetyukhin, Abramov e gli altri veterani. Per due set l’Italia ha trovato difficoltà ad esprimere il suo gioco, poi nel terzo le cose sono cambiate. Il sistema muro difesa ha iniziato a funzionare meglio e il gioco offensivo è stato più efficiente. L’Italia ha vinto con merito 25-23 e nel quarto, quando Gaijc per evitare la beffa ha reinserito tutta la squadra titolare, nonostante un avvio difficile (9-14) ha saputo cambiare marci arrivare a condurre anche 22-20 prima di arrendersi 25-23. Gli azzurri, che nel prossimo week giocheranno in Francia a Le Cannet, torneranno a radunarsi a mercoledì a Genova. Convocati gli stessi 14 atleti di questa settimana, con la speranza che Corsano e Papi tornino utilizzabili. Il tabellino della partita:ITALIA-RUSSIA 1-3 (16-25 19-25 25-23 23-25) ITALIA: Vermiglio 1, Savani 9, Cozzi 11, Fei 17, Cisolla 4, Mastrangelo 9. libero: Paparoni. Cernic 6, Sintini, Lasko. Non entrati: Papi, Tencati. All. Montali. RUSSIA – Kosarev 6, Abrosimov 11, Baranov 13, Korneev 4, Kuleshov 10, Grankine 4. libero: Ermakov. Abramov 4, Tetyukhin 5, Kazakov 6, Ushakov. All. Gaijc. Arbitri: Adonoulis (Gre) e Koncnik (Slo). Durata Set: 20, 22, 26, 26, Spettatori: 4880 (3950 paganti per un incasso 30.550 euro) Italia: Battute vincenti, sbagliate 18, muri 9, errori 13
Sigla.com - Internet Partner