Archivio Attività internazionale

La Russia batte l'Italia: per gli azzurri la Serbia in semifinale08/09/2005

La Russia batte l'Italia: per gli azzurri la Serbia in semifinale

di Lorenzo DallariUna Russia praticamente perfetta, ben disciplinata in ogni reparto, forte e compatta, ha battuto 3-1 l'Italia nell'ultima giornata del girone di qualificazione dell'Europeo maschile. In un Palalottomatica che ha regalato un colpo d'occhio fantastico grazie a un tutto esaurito da brividi che ha confermato quanto i nostri tifosi amino la pallavolo e la nazionale, gli azzurri hanno lottato profondendo ogni energia ma alla fine hanno dovuto arrendersi al cospetto di un'avversaria che ha messo in luce non solo eccellenti individualità, ma anche un gioco d'insieme da manuale: si vede insomma la mano di Gajic, uno che ha vinto l'Olimpiade di Sydney da dominatore con l'allora Jugoslavia, mica uno Shipulin qualunque...La squadra di Montali ha comunque ha confermato di poter lottare senza alcun timore riverenziale contro qualsivoglia avversario, ma al cospetto di uno strapotere fisico-atletico impressionante come quello dei russi (che hanno anche tante alternative in panchina) c'è ben poco da fare se non sperare in qualche loro errore. Che stavolta non c'è stato, come invece era accaduto nella semifinale olimpica di Atene. Per l'Italia adesso in semifinale c'è dunque la Serbia Montenegro, vincitrice del girone di Belgrado davanti a una Spagna (opposta alla Russia sabato) che rappresenta senza dubbio la grande sopresa di questa kermesse capitolina: chi l'avrebbe sinceramente mai detto vedendo la (modesta) formazione iberica alle qualificazioni mondiali di Napoli che sarrebero arrivati tanto avanti? Nessuno, io per primo. E se qualcuno dice il contrario, sa di mentire. La domanda sorge dunque spontanea: è un miracolo spagnolo o è il segno del livello medio attuale del volley europeo? Mah, non so sinceramente dare una risposta, anche se un'idea ce l'avrei...Alle semifinali sono comunque approdate le tre squadre più forti attualmente in circolazione nel Vecchio Continente, e questo lo si sapeva sin dall'inizio. L'Italia figura con merito nella "top three": su quale gradino del podio riuscirà a salire, visto che a questo punto la medaglia è certa?Potete trovare - ovviamente - tutti i risultati e i tabellini degli azzurri nella sezione eventi maschili.
Italia e Russia in semifinale dell'Europeo07/09/2005

Italia e Russia in semifinale dell'Europeo

Nel primo incontro della quarta giornata degli Europei maschili la Polonia ha lasciato un set nelle mani dell’Ucraina e di fatto ha qualificato gli azzurri di Gian Paolo Montali per le semifinali: in serata poi l’Italia ha sconfitto per 3-1 la Croazia. Fondamentale per il primo e il secondo posto nel raggruppamento è dunque l'ultima partita con la Russia. L’Italia è la nona volta consecutiva che si qualifica tra le prime quattro di una fase finale del Campionato Europeo (si gioca con questa formula dal 1987), impresa in cui nessun’altra formazione è riuscita. Alle sue spalle la serie più lunga (5) l’ha ottenuta l’Olanda, che verrà raggiunta con ogni probabilità dalla Russia. Qualificata per la semifinale anche la Russia dopo il successo per 3-1 sul Portogallo.Tutti i risultati dell'Europeo nella sezione eventi maschili.
Le azzurre per gli Europei06/09/2005

Le azzurre per gli Europei

Anticipando di qualche giorno la sua decisione, il ct della nazionale femminile azzurra Marco Bonitta ha comunicato questa mattina i nominativi delle dodici atlete che prenderanno parte dal 17 al 25 settembre 2005 ai Campionati Europei in Croazia:Alzatrici: Lo Bianco e LuraschiOpposti: Centoni e TogutCentrali: Anzanello, Barazza e GioliSchiacciatrici: Cella, Del Core, Ortolani e RinieriLibero: Cardullo.Le azzurre (l'ultima esclusa è dunque Valentina Fiorin) concluderanno il loro collegiale sabato 10 settembre, poi si ritroveranno lunedì 12 a Gorizia, da dove partiranno il 15 alla volta di Pula, sede del girone preliminare europeo.
Grande Italia contro la Polonia05/09/2005

Grande Italia contro la Polonia

Un'eccellente Italia ha sconfitto con il punteggio di 3-0 la Polonia nella terza giornata degli Europei in scena a Roma: gli azzurri, trascinati da un Cisolla sempre più autoritario, hanno messo in luce un gioco autoritario e concreto, confermando la forza del loro gruppo e conquistando un successo che li proietta in semifinale.Nell'altra partita delle giornata romana (a Belgrado si riposa) il Portogallo ha superato l'Ucraina 3-2, 15-13 al tie break. Tutti i risultati nella sezione eventi maschili.
L'Italia vince il Torneo di Livorno, Rinieri da record05/09/2005

L'Italia vince il Torneo di Livorno, Rinieri da record

La nazionale femminile ha vinto il Torneo Provincia di Livorno battendo in finale la Germania per 3-0. Partita recordo per Simona Rinieri, che ha raggiunto Manuela Leggeri in testa alla classifica delle presenze in azzurro con 326 gettoni. Questo il tabellino della partita:GERMANIA ITALIA-GERMANIA 3-0(23-25, 25-19, 25-21, 25-22) ITALIA: Lo Bianco 1, Del Core 22, Barazza 10, Togut 16, Rinieri 10, Gioli 7, Cardullo (L), Fiorin 1, Anzanello 1, Ortolani. N.e. Centoni, Luraschi. All. Bonitta. GERMANIA: Jenzewski, Tzscherlich, Fürst 11, Müller 6, Schlecht, Radzuweit 5, Dumler 12, Kulakova 6, Grün 19, Steffen, Burchardt. N.e. Berg.
L'Italia concede il bis europeo con l'Ucraina04/09/2005

L'Italia concede il bis europeo con l'Ucraina

di Lorenzo DallariItalia avanti tutta agli Europei di Roma. Due partite, due vittorie, nessun set concesso agli avversari. Percorso netto finora contro il non irresistibile Portogallo nel match inaugurale e vittoria facile contro l'Ucraina anche nel secondo appuntamento continentale. Gioco fluido, buona coralità del collettivo, martelli efficaci, buon lavoro dei centrali sia a muro che in primo tempo (soprattutto contro l'Ucraina, forte fisicamente ma scomposta tatticamente, proprio come si era visto a Napoli a fine luglio). Tutto bene dunque, compresa la cornice di pubblico al Palalottomatica, che ha confermato ancora una volta (casomai ce ne fosse bisogno) che l'Italia piace ed è ben radicata nel cuore della gente. Il bello però arriva adesso, o meglio lunedì contro la Polonia (che nella seconda giornata ha lottato strenuamente con la Russia, e pur perdendo 3-1 ha dimostrato tutte le sue qualità): vincere con la squadra di Lozano significa conquistare il lasciapassare per le semifinali, perdere corrisponde a complicarsi l'esistenza. Gli azzurri comunque soprattutto oggi mi sono piaciuti, mi sembrano meglio assai rispetto alla World League, il che sta a significare che hanno lavorato tanto ma soprattutto bene. Guai sbagliare adesso però, lo so che lo sanno ma è sempre meglio tenere desta l'attenzione e la guardia: con il rally point system tutto è possibile, e pertanto il pericolo è dietro l'angolo. La squadra di Montali però non può fallire l'obiettivo, per sè e per la pallavolo tutta, per il presente ma anche per il futuro. Che va ben oltre domenica prossima, giorno in cui è in programma di questo Europeo. Due note a margine: complimenti al Comitato Organizzatore, finora tutto perfetto, e complimenti anche alla Rai, che ha confezionato davvero un buon prodotto, con tante telecamere (ben posizionate e ben orchestrate). E un abbraccio al duo in cabina di commento: Francesco Pancani e Fefè De Giorgi se la stanno cavando alla grande, alternando la cronaca alla divulgazione del verbo pallavolistico, particolare da non trascurare. Mi sembra solo che vadano ancora con il freno a mano tirato: lo molleranno di certo se gli azzurri continueranno sulla strada tracciata.Il tabellino della partita di oggi:Italia-Ucraina 3-0 (25/17, 25/23, 25/23)Italia: Mastrangelo 11, Vermiglio 2, Cernic 10, Tencati 10, Fei 16, Cisolla 6, Corsano (L), Savani 1, Lasko. N.e. Sintini, Paparoni, Cozzi. All. Montali.Ucraina: Dobrytsya 6, Pavlov 6, Panteleymonenko 10, Rudnytskyy 5, Shchavinskyy 2, Gulin, Serena (L), Sydorenko 10, Gatin 6, Shulha, Kiktyev. N.e. Titarenko. All. Mykhalchuk.Arbitri: Iordanidis (Gre) e Hobor (Ung).Nelle altre partite, detta della vittoria della Russia per 3-1 sulla Polonia, la Croazia ha piegato 3-2 il Portogallo (con 26 punti di Omrcen e 19 di Coskovic), la sorprendente Spagna ha battuto 15-9 al tie break la Francia (con 26 punti di Falasca e 20 di Rodriguez, rendendo vani i 20 di Kieffer e i 16 di Granvorka), la Repubblica Ceca ha superato 3-0 l'Olanda con 15 punti di Novotny e la Serbia Montenegro ha concesso poco assai alla Grecia: 3-0 il finale per la squadra di Travica, con 15 punti a testa per Miljkovic e per Geric.Tutti i risultati nella sezione eventi maschili.
L'Italdonne batte la Serbia Montenegro a Livorno04/09/2005

L'Italdonne batte la Serbia Montenegro a Livorno

Facile debutto per la nazionale femminile nel Torneo Provincia di Livorno: le azzurre hanno superato per 3-0, mentre nell'altra partita la Serbia Montenegro, piegata nella prima giornata per 3-2 ad opera della Germania, avversaria alle 20:30 di questa sera della squadra di Marco Bonitta.Questo il tabellino della partita dell'Italia:Italia-Serbia Montenegro 3-0 (25/15, 25/17, 25/15)Italia: Lo Bianco 1, Ortolani 10, Anzanello 12, Togut 6, Rinieri 5, Gioli 6, Cadrullo (L), Cella 4, Centoni 6, Barazza 3. N.e. Del Core, Luraschi. All. Bonitta.Serbia Montenegro: Spasojevic 6, Krsmanovic 1, Simanic 1, Citakovic 3, Diersilo 11, Nikolic 11, Vujovic (L), Molnar, Abramovic 1. N.e. Boskovic, Rankovic, Starovic. All. Terzic.
Buon debutto dell'Italia agli Europei03/09/2005

Buon debutto dell'Italia agli Europei

Esordio positivo per l'Italia agli Europei maschili in scena a Roma. Gli azzurri hanno piegato senza eccessivi problemi il Portogallo con il punteggio di 3-0, e parziali di 25-19, 25-21, 25-20. Questo il tabellino dell'incontro:Italia: Mastrangelo 7, Vermiglio 2, Cernic 6, Tencati 5, Fei 12, Cisolla 12, Corsano (L), Lasko. N.e. Sintini, Paparoni, Savani, Cozzi. All. Montali. Portogallo: Eden 4, Pinheiro 2, Flavio 7, Jose Joao 11, Valdir 6, Andre 11, Ribeiro (L), Peixoto. N.e. Antonio, Malveiro, Gaspar, Maia. All. Samuels.Arbitri: Koncznick (Slo) e Rachard (Fra).Nelle altre partite di Roma, la Francia ha superato l'Olanda per 3-1 e la Polonia ha battuto per 3-0 la Croazia (con 13 punti di Seba Swiderski). A Belgrado la Russia si è imposta 3-0 sull'Ucraina per 3-0 (Tetyukhin 13, Baranov 12), la Spagna 3-1 sulla Grecia (Pascual 21) e la Serbia Montenegro 3-1 sulla Repubblica Ceca (Miljkovic 21, Novotny 28).Tutti i risultati nella sezione eventi maschili.
I risultati della prima giornata "europea"03/09/2005

I risultati della prima giornata "europea"

Hanno preso il via a Belgrado gli Europei maschili. Questi i risultati che hanno caratterizzato la prima giornata:Grecia-Olanda 3-2 (25/20, 15/25, 23/25, 25/21, 15/11)Francia-Rep.Ceca 3-0 (25/23, 25/22, 25/20)Serbia Montenegro-Spagna 3-0 (25/22, 25/17, 25/15)
I 12 azzurri per gli Europei02/09/2005

I 12 azzurri per gli Europei

Il ct azzurro Gian Paolo Montali ha comunicato i nominativi dei dodici giocatori che giocheranno gli Europei di Roma in programma da sabato 3 settembre: si tratta di Cernic, Cisolla, Corsano, Cozzi, Fei, Lasko, Mastrangelo, Paparoni, Savani, Sintini, Tencati, Vermiglio. L’escluso dell’ultima ora è dunque il centrale Semenzato.
Mondiale Cadetti alla Russia, Italia terza02/09/2005

Mondiale Cadetti alla Russia, Italia terza

La Russia ha vinto il Mondiale Cadetti battendo nella finale di Algeri il Brasile per 3-2. Miglior giocatore della manifestazione è stato premiato il russo Anton Fomenko. Terzo posto per l'Italia, vincitrice per 3-1 dell'Argentina. Quinto l'Iran, 3-1 alla Francia, e settima la Polonia, 3-0 alla Slovacchia.Tutti i risultati nella sezione eventi maschili.
Italia in semifinale al Mondiale Cadetti30/08/2005

Italia in semifinale al Mondiale Cadetti

Grande impresa degli azzurrini di Mario Barbiero, che ad Algeri hanno battuto 3-2 l'Iran nei quarti di finale del Mondiale Cadetti e domani alle ore 17.00 affronteranno in semifinale il Brasile, che ha piegato la Polonia per 3-0.TUTTI I RISULTATI E I TABELLINI NELLA SEZIONE EVENTI MASCHILI.
Sigla.com - Internet Partner