Archivio Campionato maschile

Serie A maschile: cessioni e acquisti diritti sportivi per la prossima stagione: le decisioni del CdA12/06/2012

Serie A maschile: cessioni e acquisti diritti sportivi per la prossima stagione: le decisioni del CdA

Il Consiglio di Amministrazione della Lega Pallavolo Serie A, riunitosi questa mattina nella sede di Bologna, ha preso in esame le richieste di parere al deposito dei documenti per la cessione dei diritti sportivi di Serie A per la stagione 2012-2013. Il CdA ha rilasciato parere favorevole alle seguenti cinque richieste.Per la Serie A1: da Umbria Volley a Volley Club Altotevere Umbro, da Gabeca Pallavolo a G.S. Robur Angelo Costa Ravenna, da Copra Volley Piacenza a Copra Elior Piacenza.Per la Serie A2: da ASD Pallavolo Matera a Pallavolo Matera, da Lupi Pallavolo a Ssd Pallavolo Atripalda.Le Società acquirenti hanno ora pertanto il diritto di regolarizzare la propria posizione depositando entro le ore 12.00 di giovedì prossimo, 14 giugno, tutta la documentazione necessaria alla iscrizione ai campionati di Serie A 2012/13 che verrà esaminata dalla competente Commissione Ammissione Campionati.
Sciurpa smentisce le voci del web09/06/2012

Sciurpa smentisce le voci del web

Questo il comunicato ufficiale dell'Energy Resocurces San Giustino: "Il Presidente dell'Umbria Volley San Giustino, Claudio Sciurpa, avendo letto nel web notizie che lo indicherebbero a capo di una eventuale società che dovrebbe acquisire i diritti dell'Umbria volley, smentisce categoricamente. Il Presidente Claudio Sciurpa desidera chiarire in modo definitivo di non avere alcuna intenzione di assumere cariche o partecipazioni nella eventuale nuova società".
Lorenzo, non sono d'accordo con te08/06/2012

Lorenzo, non sono d'accordo con te

Ho ricevuto dall'avvocato Eugenio Gollini, procuratore di Vigor Bovolenta, questa lettera di Federica Lisi che ovviamente pubblico integralmente. Per correttezza, per rispetto della pluralità delle opinioni e della situazione delicata vissuta da una persona che stimo davvero da tantissimi anni (come lei ben sa). Con qualche precisazione, che del resto ho anche anticipato telefonicamente all'avvocato Gollini. In uno dei miei ultimi editoriali ho semplicemente espresso in poche righe una mia personale idea, come peraltro dovrebbe essere nel diritto di chi svolge questo lavoro. Con la limpidezza che viene da oltre 30 di onorata professione e con la fierezza di chi non ha sospesi con chicchessia, come del resto mi hanno insegnato fortunatamente i miei genitori. Ovviamente non sono uno sputa-sentenze, non lo sono mai stato e mai lo sarò, nel fa parte del mio essere persona, figuramoci del mio essere giornalista. Nè faccio il giudice tutelare, l'avvocato, il fiscalista o il moralista. Credevo - e credo - che in estrema sintesi dovesse essere pubblicamente riconosciuto a Claudio Sciurpa - che in questi giorni ha pure chiuso la società - il fatto di aver pagato di tasca propria una cifra importante alla famiglia di un amico che un destino credele ha strappato ai suoi cari. Tutto qui. Non mi sono certo soffermato su trattative datate e recenti, su cifre e su modalità. Ed era ben lungi da me l'intenzione di suscitare un vespaio. Però il gesto - secondo me ripeto - meritava di essere evidenziato (l.d.).
Sigla.com - Internet Partner