Archivio Campionato maschile

Verona vince 3 a 1 a Mantova in amichevole24/09/2009

Verona vince 3 a 1 a Mantova in amichevole

A tre giorni dal via del campionato di serie A2 maschile, sconfitta per 3-1 per il Top Team Mantova, nel test di ieri pomeriggio al Boschetto con la Zinella Bologna. Vinto il primo parziale per 25-19, la squadra di Totire ha lasciato via libera ai bolognesi nei tre set successivi, vinti con i parziali di 25-20, 25-22 e 25-19. Buon ritorno in campo del capitano biancorosso Barbareschi, da verificare la sola tenuta psicologica della squadra, alla distanza. Attesi per oggi a Losanna i transfer per l’impiego domenica nell’esordio di Roma degli stranieri Jacobsen e Miraglia. TOP TEAM MANTOVA-ZINELLA BOLOGNA 1-3 (25-19, 20-25, 22-25, 19-25) TOP TEAM MANTOVA: Sbrolla 2, Antonov 13, Leonardi 8, Miraglia 10, Benito 14, Barbareschi 11, Tognazzoni (L), Jacobsen, Frosini 3. N.e. Rossi e Botto. All. Totire. ZINELLA BOLOGNA: Uriarte 3, Moro 11, Creus Larry 9, Inserra 6, Ocampo 16, F. Conte 14, Peli (L), Lucchi 3, Gallesi, Spiga 1. N.e. Pellegrino. All. H. Conte. ARBITRI: Gelati e Prandi di Mantova. NOTE - Durata set 18' 21' 25' 22', tot. 1h 26'. Battutes sbagliate Mantova 16, Bologna 16, ace 8-9, muri punto 7-6.
Madena sconfitta in amichevole 3 a 1 da Ankara23/09/2009

Madena sconfitta in amichevole 3 a 1 da Ankara

Giornata di intenso lavoro anche quella odierna per la Trenkwalder Modena: in mattinata la seduta in sala pesi, nel pomeriggio un’importante amichevole con lo Ziirat Bankasi Ankara. E proprio nella partita contro la formazione turca, coach Prof. Silvano Prandi ha potuto schierare per la prima volta la squadra al completo con l’inserimento dello schiacciatore venezuelano Luis Diaz. Al termine di quattro set intensi, ha vinto al squadra del tecnico Juan Manuel Barrial trascinata dall’opposto lettone (ex Belgorod) Celitans e dal francese Granvorka. Per i gialloblù è stato comunque un test positivo: un’occasione preziosa per un gruppo nuovo che deve trovare equilibri e meccanismi di squadra. Coach Prandi ha schierato queste diagonali: Esko-Dennis, Meszaros-Diaz, Piscopo-Kooistra con Manià libero. Nel corso della gara spazio a Casòli, Pagni e Biribanti. Quanto a Diaz, alla “prima” con i nuovi compagni, sono tante le note liete che arrivano dalla sua prestazione. Trenkwalder Modena-Ziraat Bankasi Ankara 1-3 (22-25 25-21 21-25 24-26) Durata set: 26’ 26’ 27’ 27’ TRENKWALDER MODENA: Manià (L), Ciabattini (L), Soli ne, Kooistra 7, Dennis 26, Pagni, Kooy ne, Birbanti, Esko 4, Meszaros 14, Casòli 2, Diaz 13, Piscopo 3. All. Prandi ZIRAAT BANKASI ANKARA: Resul 4, Keskin 8, Platenik 11, Pasaoglu 2, Celitans 26, Granvorka 14, Oezger (L), Yilmaz, Cokiygit, Ulusoy 6, Durmus, Oguz ne, Sancak ne. All. Juan Manuel Barrial. Spettatori: 150 circa. Note. Trenkwalder: 16 battute sbagliate, 3 ace; Ricezione: 64% pos., 46%perf.; Attacco: 9 errori, 13 muri subiti, 61 vinc., 51%. Muri: 5. Ziirat Bankasi: 12 battute sbagliate, 3 ace; Ricezione: 69% pos., 31% perf.; Attacco: 7 errori, 5 muri subiti, 56 vinc., 53%. Muri: 13.
La Lega maschile vuole iniziare il campionato domenica 2722/09/2009

La Lega maschile vuole iniziare il campionato domenica 27

Dando seguito al comunicato stampa di venerdì 18 settembre in cui si sottolineava l'ipotesi di rinviare la prima giornata di campionato, la Lega Pallavolo Serie A si è consultata con le sue Associate e con la Federazione. La decisione presa è di confermare la prima giornata della Serie A TIM per domenica 27 settembre, a meno di decisioni differenti che possano essere emanate dalle autorità giudiziarie. In ogni caso non appare messa in discussione l'avvio della Serie A2 TIM per domenica prossima.
Taranto batte Perugia al tie break20/09/2009

Taranto batte Perugia al tie break

Questa Prisma ha carattere. Nonostante il kappaò per 3-0 di sabato sera contro Cuneo, la stanchezza psicofisica per i carichi di una preparazione precampionato senza sosta ed il primo infortunio della stagione (Elia, out per problemi muscolare), nella finale terzo-quatro posto del torneo di San Benedetto del Tronto trova la forza di battere il quotato Perugia al tie-break del quinto set rimontando uno svantaggio di due a zero. Suxho prende per mano la squadra, ci mette del suo (9 attacchi vincenti e 2 muri), aziona il duo brasiliano Rivaldo (54% in attacco su 48 palloni attaccati) e Cleber (45% in attacco su 38 palloni attaccati) e conduce la squadra ad una rimonta faticosa, sofferta ma alla fine meritata. E’ sulla diagonale palleggiatore-opposto che la Prisma Taranto del presidente Bongiovanni punta forte per la stagione di imminente inizio (data prevista il 27 settembre ma la questione Pineto/Forlì rischia di far rimandare di una settimana l’esordio dell’A/1 italiana). Taranto : Suxho11 Rivaldo 28, Cozzi 10, Candellaro 6, Cleber 20, Abbadi 6, Ricciardello (libero, 56% ric. pft), Quartarone ne , Elia ne , Spescha , Montagna ne, Moretti . All. Montagnani. Perugia: Sintini 3, Stokr 17, Bovolenta 10, Botti 6, Cernic 16, Savani 23, Pippi (libero, 68% ric. Pft), Hubner ne, Bucaioni, Nemec 2, Ogurak ne, lo bianco ne, Fanuli. All. Sartoretti Progressione set: 17-25;21-25;25-22;30-28;15-12; Durata set:22’,27’,26’,32’,17’. Dati statistici: Taranto: bv 7, bs 22 muri 7, errori 9, attacco 52%.; Perugia battute vincenti 5, battute sbagliate 19, mv 10, errori 5, attacco 54%.
Latina vince il Memorial Nonno Gino20/09/2009

Latina vince il Memorial Nonno Gino

L’Andreoli Latina vince sabato a Sora il “II Memorial Nonno Gino” intitolato a Gino Giannetti. Supera per 3-0 la M.Roma di Andrea Giani scesa in campo “ringiovanita” e per 2-1 i padroni di casa del Globo Sora di Alberto Gatto. Un triangolare di preparazione al campionato dove a tratti si è vista della buona pallavolo giocata. Quattro ore di gioco distribuite in nove set totali serviti ai tre tecnici per poter sperimentare le varie soluzioni provate negli allenamenti. PRIMA GARA Sora-M.Roma 2-1 (25-23, 22-25, 25-23) Sora: Nonne 1, Libraro 13, Di Marco 4, Anderson 19, Argilagos 5, D’Avanzo 2; Gatto (lib), Costantino 4, Lattanzi 1, Santucci. N.e.: Scappaticcio, Bartoli. All.: Gatto M.Roma: Paolucci 1, Zaytsev 9, Mor, Poey 15, Portuondo 9, Yosinov 4; Cesarini (Lib), Postiglioni 9. N.e.: Morelli, Rossini (lib), Renzetti, Rossi. All.: Giani Arbitri: Gentile e Perri SORA – Gara vera che sarà il derby del prossimo anno in A2. Gatto e Giani hanno schierato il loro miglior sestetto in una sfida giocata punto a punto. Unica assenza l’alzatore Scappaticcio fermo per qualche problemino fisico. Si è visto per la prima volta in capo Yosinok. Gremito l’impianto ciociaro a festeggiare la squadra neopromossa. SECONDA GARA Andreoli Latina-M.Roma 3-0 (25-13, 26-24, 25-15) Andreoli: Spairani 5, Giombini 3, Nikic 10, Gitto 4, Saitta 5, Vujevic; Giovi (lib), van den Dries 11, Cortina 4, Fabroni 6, Sambucci. Ne.: Snippe, Geric. All. Ricci M.Roma: Postiglioni 2, Morelli 3, Zaytsev 10, Mor 4, Renzetti 15, Rossi 2, Rossini (lib). N.e.: Portuondo, Paolucci, Poey, Cesarini (Lib). All.: Giani Arbitri: Cesare e Gentile SORA – Un buon allenamento ma senza agonismo ad accezione del finale del secondo set. Giani ha tenuto fuori i cubani Poey e Portuondo, il palleggiatore Paolucci, il libero Cesarini, il bulgaro Yosinok inserendo i giovani. Preso di sorpresa Ricci ha messo in campo il sestetto più competitivo (Geric e Snippe in panchina in maniera cautelativa per piccoli problemi fisici) ma già nel corso del primo set dentro van den Dries per Giombini, Cortina per Vujevic. Confermati i sestetti di fine set anche nel secondo con due formazioni under 23 in campo (unici fuori quota Spairani e Postiglioni). Terzo set con dentro Fabroni. TERZA GARA Andreoli Latina-Sora 2-1 (21-25, 32-30, 25-22) Andreoli: Saitta, Vujevic 7, Spairani 2, Giombini 16, Snippe 8, Gitto 9; Giovi (lib), Fabroni, van den Dries, Cortina. N.e: Nikic, Geric. All. Ricci Sora: Nonne 2, Libraro 8, Costantino 6, Anderson 11, Argilagos 4, Di Marco 4; Gatto (lib), Lattanzi 4, Santucci 3, Bartoli 5. N.e.: Scappaticcio, D’Avanzo. All.: Gatto Arbitri: Perri e Cesare SORA – Ultima gara con in palio il torneo. Ricci rimette in campo il sestetto iniziale del primo incontro con Snippe al posto di Nikic. Gatto inserisce Costantino al posto del febbricitante D’Avanzo. Ne esce fuori una partita vera con i tecnici che provano nel corso della gara alcune soluzioni: Fabroni per Saitta; Lattanzi per Libraro e Bartoli per Anderson. Risultati: Sora-M.Roma 2-1 (25-23, 22-25, 25-23); Latina-M.Roma 3-0 (25-13, 26-24, 25-15), Latina-Sora. Classifica finale: Latina 5; Sora 3; M.Roma 1.
La Sisley vince il Trofeo delle Stelle20/09/2009

La Sisley vince il Trofeo delle Stelle

TRENWALDER MODENA 2 ACQUA PARADISO GABECA 0 (25-22, 25-21) Durata set: 26’, 26’ TRENKWALDER MODENA: Esko 1, Dennis 10, Kooy 6, Meszaros 4, Kooystra 4, Piscopo 4, Manià (L); Pagni 1, Casoli 4, Soli ne, Biribanti ne, Di Bernardo ne, Ciabattini (L2) ne. All.: Prandi ACQUA PARADISO: Travica 1, Gavotto 7, Sivula 9, Rauwerdink 5, Buti 7, Testagrossa, Exiga (L); Pesenti ne, Krumins ne, Semenzato ne, Tuominen ne, Forni ne, Molteni ne, De Luca ne. All.: Berruto Arbitri: Gelati di Mantova e Satanassi di Ravenna Note: spettatori 500 circa; Trenkwalder ace 2, b.s. 11, ricezione 54% pos. 22% perf., attacco 59%, muri 5; Acqua Paradiso ace 3, b.s. 7, ric. 66% pos. 32% perf., attacco 48%, muri 3 SISLEY TREVISO 2 ACQUA PARADISO GABECA 1 (25-14, 21-25, 15-11) Durata set: 19’, 24’, 13’ SISLEY: Ricardo 2, Fei 7, Maruotti 7, Horstink 13, Bontje 7, Kohut 6, Farina (L); Carletti, Papi ne, Sabbi 1, Vanin (L2) ne, Cuda ne, Beretta ne. All.: Piazza ACQUA PARADISO: Travica 1, Gavotto 6, Sivula 9, Rauwerink 6, Buti 4, Testagrossa, Exiga (L); Pesenti, Krumins ne, Semenzato ne, Molteni ne, Tuominen 1, De Luca 2. All.: Berruto Arbitri: Montanari di Ra e Gelati di Mn Note: spettatori 500 circa; Sisley ace 4, b.s. 17, ricezione 62% pos. 15% perf., attacco 63%, muri 5; Acqua Paradiso ace 2, b.s. 12, ricezione 49% pos. 23% perf., attacco 50%, muri 3 TRENKWALDER MODENA 0 SISLEY TREVISO 2 (16-25, 23-25) Durata set: 23’, 24’ TRENKWALDER: Esko 3, Dennis 7, Meszaros 2, Casoli 5, Kooistra 5, Piscopo 3, Manià (L); Ciabattini (L2) ne, Soli ne, Pagni 1, Kooy ne, Biribanti 1, Di Bernardo ne. All.: Prandi SISLEY: Ricardo, Fei 5, Horstink 2, Maruotti 8, Kohut 10, Bontje 9, Farina (L); Carletti ne, Papi 1, Sabbi ne, De Togni ne, Vanin (L2) ne, Cuda ne, Beretta. All.: Piazza Arbitri: Satanassi di Ra e Montanari di Ra Note: spettatori 500 circa; Trenkwalder ace 3, b.s. 9, ricezione 55% pos. 26% perf., attacco 42%, muri 3; Sisley ace 3 b.s. 7, ricezione 61% pos. 42% perf., attacco 55%, muri 8
Castellana Grotte supera Vibo Valentia20/09/2009

Castellana Grotte supera Vibo Valentia

E’ stata una bella soddisfazione quella di ieri per la Bcc-Nep Castellana Grotte che è andata a vincere, sia pur in amichevole, al tie break contro la quotata formazione calabrese di Vibo Valentia, formazione di A1. Una partita condotta con grande autorità da Gallotta e compagni che hanno mostrato per lunghi tratti di essere davvero una formazione competitiva e soprattutto con grandi margini di miglioramento. Il primo set è andato appannaggio dei padroni di casa che hanno approfittato anche di qualche errore in casa gialloblù. Nel secondo parziale grande recupero per gli uomini di Lattari sotto di cinque lunghezze e capace di ribaltare la situazione a proprio favore “col miglior set disputato finora” secondo il tecnico brasiliano. Di slancio Castellana Grotte vince anche il terzo set nel quale però c’è da registrare l’uscita dal campo di capitan Insalata (grande ex della partita) che ha preferito non rischiare dopo una fitta al polpaccio, al suo posto un positivo Giosa. Fra i calabresi spazio per l’ex gialloblù Corvetta mentre Matheus e Popelka rilevano Evandro e Gallotta ma si gioca bene anche nel quarto parziale vinto da Tencati e soci. Spazio anche per Guglielmi e De Palma in un ultimo set nel quale affiora anche un po’ di stanchezza nei padroni di casa privi di Simeonov e Contreras. “Abbiamo disputato una bella gara – afferma coach Lattari al termine - dalla quale ho ricevuto parecchie indicazioni positive da tutto il gruppo, anche da chi è subentrato in corsa. Abbiamo battuto bene e distribuito bene il gioco a seguito della stretta marcature sui nostri centrali. Mi spiace per il problema di Vito Insalata del quale sapremo lunedì la reale entità. Adesso non ci resta che conoscere la data di inizio di questo campionato. Abbiamo ancora una settimana di lavoro ma sono già molto soddisfatto di quanto fatto finora. Tutta la squadra sta rispondendo bene e conosce altrettanto bene le difficoltà che andremo ad incontrare che non saranno poche. ” Domani sera intanto si consumerà l'happening della Presentazione Ufficiale a stampa, pubblico ed autorità della squadra. L'appuntamento al quale parteciperà come ospite d'onore il libero della AS Florens, Stefania Sansonna, avrà inizio alle ore 20.30 presso il Cine Teatro So.Cra.Te.; presenterà la serata Tommaso Del Drago. Tonno Callipo Vibo Valentia vs Bcc-Nep Castellana Grotte 2-3 (25-22/23-25/20-25/25-21/12-15) BCC-NEP: Jardel 6, Evandro 14, Mattera 3, Insalata 7, Gallotta 13, Castellano 11, Vicini L, Matheus 6, De Palma 0, Guglielmi L, Giosa 8, Popelka 7, Pagano NE. All. Lattari VIBO VALENTIA: Cannistra’ 10, Gonzales 6, Corvetta 2, Andrae 14, Saraceni 16, Tencati 7, Barone 14, Cicola L, Simeonov NE, Contreras NE Molto’ NE Ferraro NE. All. Uriarte
Bassano - Kanal 1-320/09/2009

Bassano - Kanal 1-3

BASSANO VOLLEY - SALONIT ANHOVO KANAL 1-3 (25-27, 19-25, 25-27, 25-22) BASSANO VOLLEY: Ditlevsen 12, Paterniani (L), Meneghello ne, Calderan 0, Parusso 3, Guarise 8, Pink 3, Volpato 5, Tamburo 18, Bonetti 3, Pianese 2, David 8, Lollato (L). All. Cretu SALONIT ANHOVO KANAL: Paravan (L), Szabo 18, Potocnik 15, Kovacic 1, Kaminsky 1, Sabec 10, Paliska 5, Vidic 0, Berlot 6, Savicic 10, Jereb 2, Sattler 0. All. Sattler NOTE. Durata: 26’, 22’, 28’, 22’. Tot. 1h 38’. Battute errate/vincenti: 19/3 , 18/4. Muri: 10/6 Dopo un’ottima partenza nel 1° set (16-11), in cui i giallorossi hanno entusiasmato e strappato applausi al numeroso pubblico presente al PalaBassano2, il Bassano Volley ha spento un po’ la luce consentendo agli sloveni del Kanal di venir fuori alla distanza e di imporsi col punteggio di 0-3. Nel set supplementare invece, con numerose riserve in campo da entrambe le parti, è venuto fuori l’orgoglio dei bassanesi che, grazie anche alle ottime prestazioni dei giovanissimi Calderan, Lollato e Volpato, hanno vinto con merito addolcendo la pillola ad un Cretu che per il resto difficilmente potrà dirsi soddisfatto della prova odierna dei suoi. In particolare ha brillato e raccolto applausi, non solo dal suo personalissimo fun club, Marco Volpato il giovane centrale di 19 anni che quest’anno farà il suo esordio in serie A2: per lui alla fine 5 punti, il 100% in attacco e anche i due muri che in pratica hanno chiuso il 4° set. Il Bassano Volley ha combattuto e ben giocato nel 1° set e nel 3° set, mentre resta da dimenticare la prestazione del 2° parziale. Più in generale i giallorossi hanno subito la grinta e la voglia di ben figurare del sestetto ospite che alla fine ha vinto con merito. Probabilmente il match di oggi rappresenta un piccolo passo indietro, ma questo non deve affatto far dimenticare quanto di buono hanno saputo mostrare Guarise e compagni in tutto il precampionato. Quella di stasera col Kanal è stata l’ultima amichevole dei giallorossi prima dell’inizio del campionato, anche se va detto che, a una settimana dall’esordio col Massa, tutti sono ancora in attesa di capire cosa accadrà ai campionati di A1 e A2, finiti nel caos in seguito al reintegro di Pineto nella massima serie.
La Nava Cup 2009 rimane a Gioia del Colle20/09/2009

La Nava Cup 2009 rimane a Gioia del Colle

Si è conclusa ieri sera, presso il Palazzo dello Sport di Gioia del Colle la prima edizione della Nava Cup. Nella finale, disputata di fronte ad un buon pubblico, si sono imposti al tie-break i padroni di casa della Nava Gioia del Volley, sconfiggendo la coriacea compagine polacca del Siatkarz Wielun. Mister Chiovini ha ripresentato il sestetto utilizzato in semifinale, lasciando ancora a riposo il centrale lettone Hotulevs ancora alle prese con un fastidiosissimo infortunio muscolare. Il coach marchigiano ha affidato la regia a De Giorgi con il brasiliano Jacke opposto; Antanovich e Rigoni martelli ricettori; la coppia di ex Latina Tomasello e Tomassetti centrali con Pagotto libero. Nel primo set le battute potenti e precise dei gioiesi mettevano in serie difficoltà la ricezione del Wielun che non riusciva quasi mai ad azionare il gioco al centro, affidandosi ad un gioco scontato con palla alta. La potenza di Antanovich rendeva il primo parziale una passeggiata: 25 a 16 il punteggio. Nel secondo al miglioramento della ricezione dei polacchi, seguiva l’entrata in partita dei centrali, fra cui il lunghissimo Nowak si segnalava per tempismo a muro ed in attacco. Il break decisivo era operato però dall’opposto Lubiejewski che regalava al Wielun il secondo set col punteggio di 25 a 23. Nel terzo parziale, si assisteva ad un calo di Gioia del Colle che allentava la pressione sugli avversari malgrado Jacke cercasse di stimolare pubblico e compagni. Erano ancora i polacchi a prevalere per 25 a 22. Un quarto combattutissimo set (26 a 24 per la Nava), giocato punto a punto, e in cui Rigoni e Tomasello si mostravano i più determinati, portava le compagini al tie-break, decisivo per l’assegnazione della Nava Cup. I gioiesi, sospinti da un pubblico galvanizzato ed “entrato in partita” in modo decisivo, prendevano subito il largo, sfruttando il gioco al centro, con un Tomassetti più volte incisivo. Il 15 a 9 finale era il giusto premio per gli uomini di Chiovini che volevano assolutamente regalare la prima soddisfazione stagionale al pubblico gioiese. Molto coreografica la cerimonia finale che vedeva premiare tutte le squadre e gli atleti partecipanti. Al termine è stato assegnato anche il premio “Mvp Nava Cup-Angelo Antresini” al miglior giocatore della manifestazione. La stampa ha voluto premiare l’opposto polacco Marcin Lubiejewski apparso giocatore di sicuro avvenire. Per la cronaca, nella finale per il 3° e 4° posto, si sono imposti i serbi del Radnicki Kragujevac sui campioni bielorussi del Volley Club Minsk con i parziali di 25-23, 21-25, 25-21, 25-21. Nava Gioia del Colle: Jacke 21; Del Vecchio, Cetrullo 4; Hotulevs; De Giorgi; Viva; Tomassetti 10; Rigoni 9; Tomasello 7; Antanovich 33; Pagotto; Niero; Panunzio Pamapol Siatkarz Wielun : Sarnecki; Lubiejewski 17; Stelmach; Matejczyk 2; Wolosz; Zajder 3; Kordysz; Buniak 3; Ferreira 14; Nowak 10; Blonski 13; Krys
Crema batte Cavriago al tie break19/09/2009

Crema batte Cavriago al tie break

Tutto è pronto per cominciare con la stagione ufficiale. La prima giornata di campionato per i blues è prevista per domenica 27 Settembre, salvo cambiamenti dell’ultima ora, al Pala Bertoni contro Isernia. Questa sera al Pala Bigi i ragazzi di Luca Monti hanno perfezionato gli ultimi schemi per arrivare in gran forma all’atteso appuntamento. Coach Monti ha fatto partire la formazione titolare per poi buttare nella mischia tutto il resto della squadra. Gli emiliani hanno dato del filo da torcere ai cremaschi che non sempre sono riusciti a prendere le misure agli avversari. Sono stati comunque cinque set molto intensi e interessanti, un ottimo test pre-campionato. In prova, tra le fila del Cavriago il bulgaro Nikolay Uchikov chiamato a sostituire l’opposto olandese Olieman, costretto a tornare in patria per motivi di salute. Tabellino: Cazzaniga 22, Andreotti 3, Alletti 3, Patriarca 11, Corti 3, Finazzi 3, Rosso 7, Silva 5, Ricardo 5, Baranowicz 1. Da martedì i cremaschi cominceranno a lavorare per prendere il ritmo campionato. Ricordiamo inoltre che la campagna abbonamenti è ancora aperto.
Domenica a Frosinone la Tim Supercoppa 2009 tra Piacenza e Macerata19/09/2009

Domenica a Frosinone la Tim Supercoppa 2009 tra Piacenza e Macerata

Alle 18.00 di domani, domenica 20, con diretta su Rai Sport Più, la CoprAtlantide Piacenza e la Lube Banca Marche Macerata si sfideranno per il primo trofeo stagionale, la TIM Supercoppa. I campioni d'Italia emiliani sfidano i marchigiani, che hanno conquistato la Coppa Italia a Forlì lo scorso inverno vincendo la TIM Cup Final Eight. Le squadre hanno iniziato oggi (sabato) gli allenamenti al Palasport "Città di Frosinone", che durante la stagione sarà il terreno di gioco della squadra di Serie A2 TIM, la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Alberto Cisolla, alla sua prima partita ufficiale dopo l'addio a Treviso, si presenta emozionato: "Le sensazioni al mio esordio con la Lube Banca Marche Macerata sono tante e tra tutte prevale il desiderio di centrare il primo obiettivo della stagione. L'ambiente è molto stimolante e nello spogliatoio c'è tanta grinta anche se è difficile poter fare un pronostico sul risultato di una gara secca." Joao Paulo Bravo, commenta il rientro in campo dopo la conquista del tricolore: "Vincere lo scudetto è stata un'emozione fortissima ma siamo consci del fatto che ripetersi sarà difficile. Perciò entriamo in campo cercando di dare il meglio e con tanta voglia di vincere, consapevoli che incontreremo un'avversaria agguerrita." Il match, giocato sul campo tricolore, sarà l'ultima partita in Serie A per il trentino Roberto Locatelli, primo arbitro del match. Al termine dell'incontro, sarà disponibile online sul sito www.legavolley.it la completa photogallery del match.
Sigla.com - Internet Partner