Archivio Campionato maschile

Il programma della quattordicesima di ritorno di serie A2 maschile15/04/2008

Il programma della quattordicesima di ritorno di serie A2 maschile

Domenica 20 aprile, ore 18.00 Tonno Callipo Vibo Valentia - SP TTTLines Catania Tiscali Cagliari - Marmi Lanza Verona Materdomini Volley.it Castellana Grotte - Stilcasa Salento d'amare Taviano Olio Pignatelli Isernia - Divani&Divani Avellino Monini Marconi Spoleto - Framasil Cucine Pineto Mare&Volley Forlì - Esse-ti Carilo Loreto Codyeco S. Croce - Fiorese Spa Bassano Premier Hotels Crema - Top Team Mantova CLASSIFICA SERIE A2 TIM Tonno Callipo Vibo Valentia 63; Marmi Lanza Verona 59; Esse-Ti Carilo Loreto 52; SP TTTLines Catania 50; Mare&Volley Forlì, Stilcasa Salento d'amare Taviano 48; Premier Hotels Crema, Olio Pignatelli Isernia 47; Fiorese Spa Bassano 45; Codyeco S.Croce 44; Monini Marconi Spoleto 39; Materdomini Volley.It Castellana Grotte 38; Framasil Cucine Pineto 25; Top Team Mantova, Divani&Divani Avellino 24; Tiscali Cagliari 19.
Buon pubblico per la serie A1 maschile15/04/2008

Buon pubblico per la serie A1 maschile

Dallo spettacolo sul campo a quello sugli spalti. Il pubblico della Serie A1 TIM non ha tradito le attese ed ha retto l'urto di una Regular Season poco "regular", con ben sei turni infrasettimanali. Il fitto calendario delle competizioni internazionali ha imposto al campionato due lunghe pause, dal 1 novembre all'8 dicembre 2007 e dal 27 dicembre 2007 al 15 gennaio 2008. Le società della Serie A1 TIM, nonostante questi "stop and go", e grazie alla costante attenzione rivolta nei confronti degli spettatori, sono riuscite lo stesso a fidelizzare il pubblico, tanto che la stagione 2007/2008 è la terza di sempre come numero di presenze. La regular season appena archiviata ha fatto segnare sui suoi 14 campi 428.653 spettatori, pari a 2.355 spettatori di media per gara. Un dato che è inferiore di appena l'1,80% rispetto al 2006/2007. CHE TURNO! La giornata più vista della stagione è stata la 9a del girone di andata disputata il 9 dicembre 2007. I campi di Piacenza, Corigliano, Trento, Modena, Perugia, Cuneo e Milano hanno totalizzato 20.568 per una media di 2.938. Il turno del 9 dicembre è il terzo di sempre nella classifica dei più seguiti, dietro alle giornate di Santo Stefano 2005 e 2006. Da segnalare che una delle "vittime" dell'anomalia di questa regular season è stato proprio il turno di Santo Stefano, che ha visto disputarsi solo quattro partite su sette. MODENA - CUNEO, UNA CLASSICISSIMA DA APPLAUSI. La partita più vista della stagione è stata una delle superclassiche della Serie A1 TIM, ovvero la sfida tra Cimone Modena e Bre Banca Lannutti Cuneo, giocata il 26 dicembre 2007. 10.396 mani, pari a 5.198 spettatori, hanno applaudito e vissuto dagli spalti l'emozionante tie break. PALAPANINI, TEMPIO DEL VOLLEY. Il PalaPanini di Modena, da sempre considerato uno dei tempi del volley, torna a vivere gli antichi fasti sugli spalti. Suo, il pubblico più numeroso della regular season. L'impianto modenese fissa la media stagionale a 3.706 spettatori, ben 48.190 nelle 13 partite. Sul podio di questa speciale graduatoria anche l'Itas Diatec Trentino (46.456) e l'Acqua Paradiso Gabeca Montichiari (43.654). SISLEY SENZA CONFINI. E' ancora una volta la Sisley Treviso la formazione a non aver confini ed a strappare consensi anche al pubblico avversario. In trasferta Papi e compagni hanno raccolto 2.935 spettatori di media per match. IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DIEGO MOSNA. "Il calo del numero di spettatori registrato nella stagione regolare 2007/08 - spiega il Presidente di Lega Pallavolo Diego Mosna - è stato davvero limitato ed è imputabile essenzialmente alla struttura di questo campionato. I tanti turni infrasettimanali e le soste hanno sicuramente influito negativamente sulla fidelizzazione del pubblico, ma l'interesse e l'entusiasmo per il nostro sport sono comunque stati alti. A dimostrazione di ciò i primi due turni dei play off che dal punto di vista di presenze hanno superato quelli della scorsa stagione anche grazie al grandissimo risultato di pubblico ottenuto dalla partita Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo. I 5.909 spettatori sono un dato che valorizza una piazza che da anni è da podio per le presenze del PalaGeorge. Nei primi due turni dei quarti, rispetto alla scorsa stagione, abbiamo avuto quasi 4.000 persone in più. Da questo punto di vista, migliore inizio non poteva esserci". In allegato i dati del pubblico.
Giovedì si svela il nome dell'ultima semifinalista dei play off scudetto maschili15/04/2008

Giovedì si svela il nome dell'ultima semifinalista dei play off scudetto maschili

Giovedì sera al PalaVerde Sisley Treviso e Copra Nordmeccanica Piacenza scenderanno in campo per giocarsi, nella bella dei quarti di finale Play Off Scudetto, l'accesso alle semifinali. Spettatrice interessata la Bre Banca Lannutti Cuneo che ha eliminato l'Acqua Paradiso Gabeca Montichiari. Nell'altra semifinale, l'Itas Diatec Trentino affronterà la M. Roma Volley. QUARTI DI FINALE GARA 1 Itas Diatec Trentino - Cimone Modena 3-0 (25-20; 25-19; 25-15) Bre Banca Lannutti Cuneo - Acqua Paradiso Gabeca Montichiari 3-2 (26-28; 25-23; 25-21; 21-25; 15-11) Sisley Treviso - Copra Nordmeccanica Piacenza 3-0 (25-23; 25-21; 25-21) M. Roma Volley - Lube Banca Marche Macerata 3-0 (37-35; 32-30; 25-21) GARA 2 Cimone Modena - Itas Diatec Trentino 1-3 (25-22; 18-25; 23-25; 23-25) Copra Nordmeccanica Piacenza - Sisley Treviso 3-0 (25-19; 25-20; 25-20) Lube Banca Marche Macerata - M. Roma Volley 2-3 (25-23; 19-25; 25-19; 29-31; 9-15) Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo 2-3 (22-25; 25-20; 26-24; 23-25; 11-15) GARA 3 Giovedì 17 aprile, ore 21.00 Sisley Treviso - Copra Nordmeccanica Piacenza (Diretta SKY Sport 3) Menghini - Cinti IL PROGRAMMA DELLE SEMIFINALI GARA 1 Domenica 20 aprile Ore 18.45 Itas Diatec Trentino - M. Roma Volley (Diretta SKY Sport 3) Ore 21.00 Bre Banca Lannutti Cuneo - vincente Treviso/Piacenza (Diretta SKY Sport 2) GARA 2 Mercoledì 23 aprile Ore 20.30 Vincente Treviso/Piacenza - Bre Banca Lannutti Cuneo Ore 21.00 M. Roma Volley - Itas Diatec Trentino (Diretta SKY Sport 2) EVENTUALE GARA 3 Sabato 26 aprile Ore 21.00 Bre Banca Lannutti Cuneo - vincente Treviso/Piacenza (Diretta SKY Sport 2) Domenica 27 aprile Ore 21.00 Itas Diatec Trentino - M. Roma Volley (Diretta SKY Sport 2)
I numeri di gara 2 dei quarti di finale play off scudetto maschili14/04/2008

I numeri di gara 2 dei quarti di finale play off scudetto maschili

La Gara più Lunga: 02.07 Lube Banca Marche Macerata - M. Roma Volley (2-3) La Gara più Breve: 01.20 Copra Nordmeccanica Piacenza - Sisley Treviso (3-0) Il Set più Lungo: 00.33 4° Set (29-31) Lube Banca Marche Macerata - M. Roma Volley Il Set più Breve: 00.24 1° Set (22-25) Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo, 2° Set (25-20) Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo e 3° Set (25-19) Lube Banca Marche Macerata - M. Roma Volley I TOP di SQUADRA Attacco: 57,4% M. Roma Volley Ricezione: Pos. 79,0% Perf. 59,3% M. Roma Volley Muri Vincenti: 15 Bre Banca Lannutti Cuneo Punti: 81 Bre Banca Lannutti Cuneo Battute Vincenti: 7 Bre Banca Lannutti Cuneo e Cimone Modena I TOP INDIVIDUALI Punti: 23 Igor Omrcen (Lube Banca Marche Macerata) e Wout Wijsmans (Bre Banca Lannutti Cuneo) Attacchi Punto: 21 Igor Omrcen (Lube Banca Marche Macerata) Servizi Vincenti: 4 Manius Abbadi (Bre Banca Lannutti Cuneo) e Peter Veres (Acqua Paradiso Gabeca Montichiari) Muri Vincenti: 6 Hristo Zlatanov (Copra Nordmeccanica Piacenza) I MIGLIORI Matey KAZIYSKI (Cimone Modena – Itas Diatec Trentino) Wout WIJSMANS (Acqua Paradiso Gabeca Montichiari – Bre Banca Lannutti Cuneo) Hristo ZLATANOV (Copra Nordmeccanica Piacenza – Sisley Treviso) Cristian SAVANI (Lube Banca Marche Macerata – M. Roma Volley)
Cuneo e Roma in semifinale, gara 3 per Treviso e Piacenza13/04/2008

Cuneo e Roma in semifinale, gara 3 per Treviso e Piacenza

Copra Nordmeccanica Piacenza - Sisley Treviso 3-0 (25-19; 25-20; 25-20) Copra Nordmeccanica Piacenza: Granvorka 8, Meoni 2, Boninfante, Santos Dutra (L), Zlatanov 19, Simeonov 2, Bravo 9, Bovolenta 3, Bjelica 8. Non entrati Rodriguez, Cozzi, Gromadowski. All. Lorenzetti Sisley Treviso: Horstink, Fei 12, Hubner 5, Papi 7, Farina (L), Saitta 2, Endres 7, Pujol, Cisolla 9, Maruotti. Non entrati Novotny, Cester. All. Dal Zotto Arbitri: Santi - Saltalippi NOTE - Spettatori 3300, incasso 17.000; durata set 25', 27', 28'; durata tot. 80' Piacenza - La sfida numero 2 dei quarti di finale tra Copra Nordmeccanica Piacenza e Sisley Treviso si apre con la consegna del "Torfeo Gazzetta a Hristo Zlatanov che si aggiudica l'edizione 2008, dopo il successo del 2002. Le emozioni tributate dal PalaBanca al proprio idolo non distraggono Zlatanov e compagni che giocano questo primo parziale con grande concentrazione. Risponde loro una Sisley Treviso che riesce a ricucire tutti gli strappi compiuti dalla squadra di Lorenzetti, merito soprattutto di alcune invenzioni individuali. Il gioco corale della Copra Nordmeccanica Piacenza si evidenzia soprattutto in attacco: Meoni divide quasi aritmeticamente i palloni tra Bravo, Zlatanov e Granvorka. Il successo del parziale passa proprio dalla loro alternanza, davvero poco leggibile per il muro di Treviso. La Copra Nordmeccanica Piacenza insegue per tutto il secondo parziale, la Sisley torna in campo con la voglia di non mettere le ali al gioco biancorosso e ci riesce grazie ad un gioco che diventa più aggressivo al servizio. La Copra Nordmeccanica Piacenza è una formazione più serena e determinata rispetto a gara 1, ma la mossa vincente del secondo set è tutta del tecnico Angelo Lorenzetti che indovina il doppio cambio con Boninfante e Simeonov dentro per Meoni e Bravo. E' il momento di gioco più brillante e cinico della squadra di casa. Blocca a muro tutti gli attaccanti della Sisley o li induce all'errore (Fei spara out) e poi con un ace di Bjelica vola sul 2-0. Le facce dei giocatori della Sisley Treviso si allungano e la formazione di Renan Dal Zotto si spegne, lasciando il campo ed il controllo della partita alla Copra che conquista gara 3 (giovedì 17 aprile ore 21.00 in diretta su Sky Sport 2), confermando ancora una volta che tra Treviso e Piacenza non è mai un gioco da ragazzi. Marco Meoni (Copra Nordmeccanica Piacenza): "Abbiamo giocato una partita eccezionale dal punto di vista tecnico - tattico. La chiave di volta di una vittoria così netta, bugiarda come quella di tre giorni fa a Treviso, è stato il secondo set, lì abbiamo dimostrato tutta la nostra tenacia e voglia di esserci". Hristo Zlatanov (Copra Nordmeccanica Piacenza): "La giornata è iniziata benissimo con il "Trofeo Gazzetta" un trofeo che condivido con tutta la squadra. Oggi ci siamo allungati la vita giocando una gran partita, ma ancora non abbiamo fatto nulla. In gara 3 a Treviso, ricomincerà tutto da capo". MVP: Hristo Zlatanov (Copra Nordmeccanica Piacenza) Continua in allegato con tabellini e commenti delle altre gare 2 dei quarti di finale play off scudetto maschili.
Trento espugna 3 a 1 il PalaPanini e conquista la semifinale scudetto12/04/2008

Trento espugna 3 a 1 il PalaPanini e conquista la semifinale scudetto

CIMONE MODENA - ITAS DIATEC TRENTINO 1-3 (25-22, 18-25, 23-25, 23-25) CIMONE MODENA: Tencati 7, Soli 3, Rinaldi (L), Dennis 19, Sartoretti, Sidao Dos Santos Junior 1, Pagni, Nascimento 15, Heller 6, Murilo 16, Casòli. N.e. Smuc. All. Andrea Giani. ITAS DIATEC TRENTINO: Kaziyski 19, Segnalini (L), Birarelli 6, Jeroncic 9, Della Lunga, Grbic 2, Nikolov 17, Mlyakov, Winiarski 14, Bari (L), Piscopo 1. N.e. Bednaruk, Stoyanov. All. Radostin Stoytchev. ARBITRI: Gianni Bartolini e Paolo Lavorenti. NOTE - Spettatori 3800, incasso 27000, durata set: 29', 26', 32', 30'; tot: 117'. Modena - L'Itas Diatec Trentino è la prima semifinalista del campionato di Serie A1 TIM 2007/2008. Dopo la vittoria di mercoledì in Gara 1 nei quarti di finale, i gialloblù trentini bissano il successo contro la Cimone Modena, battendola al PalaPanini per 1-3. Trento torna così in semifinale, come era successo nel campionato 2005/06 eliminando anche in quell'occasione Modena. Nel riscaldamento pre partita, le due squadre indossano la maglietta con la scritta "Lasciateci giocare, Let us play", come era già successo in Gara 1 per i giocatori emiliani. I due allenatori mandano in campo le formazioni titolari schierate anche nella prima gara; Giani conferma Fabio Soli in cabina di regia con lo sloveno Smuc in panchina. I canarini iniziano la gara con l'obbligo della vittoria per evitare l'eliminazione dai play off. Questo obiettivo scuote i gialloblù emiliani nel primo set. E' un set combattuto, vinto proprio dalla Cimone che, anche grazie all'apporto dei 4.000 del PalaPanini, riescono ad accelerare in maniera determinante nel finale con la serie in battuta di Heller che fa la differenza. Vincono 25-22, ma l'Itas Diatec Trentino torna prontamente in carreggiata. Nel secondo set, Grbic alza palloni deliziosi per i tre attaccanti esterni Kaziyski, Winiarski e Nikolov. Sono loro la spina dorsale dell'attacco trentino. I ragazzi di Stoychev si impongono 18-25. Dennis firma l'8-3 e guida la riscossa della Cimone, ma Trento non demorde. E' grande la determinazione di Kaziyski e compagni. Nikolov pareggia sul 13 a 13 e con grande equilibrio si arriva sul 19-20. Heller sbaglia l'attacco del pareggio e manda l'Itas Diatec a più due, poi arriva il punto di Kaziyski. I molti tifosi di Trento arrivati in Emilia intravedono all'orizzonte la semifinale. Nikolov mette a terra il 20-24, poi arrivano tre errori consecutivi e la Cimone si avvicina pericolosamente sul 23-24. è Birarelli a chiude con un bel primo tempo: Trento vince 23-25. Il quarto set è un'altalena di break e contro break. Quando l'ombra del quinto set veleggiava sul PalaPanini, sul 22-20, Trento trova la forza di rialzarsi e di conquistare cinque punti consecutivi, lasciandone solo uno a Modena come intermezzo. Si chiude anche in questo caso sul 23-25 e l'Itas Diatec Trentino vola in semifinale. Andrea Giani (Cimone Modena): "Abbiamo giocato alla pari con la formazione che ha vinto la regular season. Di questo ne vado orgoglioso, abbiamo giocato di squadra. Sono orgoglioso di tutti i miei ragazzi, ora dobbiamo riguardare questa stagione con tutto quello che è successo. Per me è stata una grande esperienza". Radostin Stoychev (Itas Diatec Trentino): "Sono molto contento della vittoria ottenuta. Sapevo che avremmo vinto, lo spirito anche alla vigilia era di quelli giusti. E' stata una partita molto difficile, ma abbiamo fatto una grande gara soprattutto in difesa". MVP: Matey Kaziyski (Itas Diatec Trentino) QUARTI DI FINALE PLAY OFF SCUDETTO - GARA 2 Giocata oggi Cimone Modena - Itas Diatec Trentino 1-3 (25-22, 18-25, 23-25, 23-25) Domenica 13 aprile ore 18.00 Copra Nordmeccanica Piacenza - Sisley Treviso Santi - Saltalippi Lube Banca Marche Macerata - M. Roma Volley Barbero - Locatelli Domenica 13 aprile ore 18.30 Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo Diretta SKY Sport 2 Cesare - Perri
Zlatanov premiato con il Trofeo Gazzetta 200812/04/2008

Zlatanov premiato con il Trofeo Gazzetta 2008

Si svolgerà domenica alle ore 13.00 presso il Ristorante del Grande Albergo Roma di Piacenza, la consegna del "Trofeo Gazzetta 2008", vinto quest'anno da Hristo Zlatanov. Lo schiacciatore della Copra Nordmeccanica Piacenza metterà così nel proprio palmares il secondo riconoscimento del quotidiano rosa nazionale, ideato nel 1973 dal decano da Carlo Gobbi. Sarà lui, assieme a Mario Salvini, sempre de "La Gazzetta dello Sport", a consegnare il premio. Il "Trofeo Gazzetta" elegge il miglior giocatore della regular season in base ai punteggi attribuiti, nelle gare di Serie A1 TIM, dagli inviati de "La Gazzetta dello Sport". Ad ogni atleta viene assegnato un punteggio che va da 6 a 1. Al termine della stagione regolare, il giocatore che ha collezionato più punti si aggiudica il premio. Zlatanov ha totalizzato la bellezza di 100 punti, battendo così la concorrenza di Vladimir Nikolov, in seconda posizione con 89 punti. Sul gradino più basso del podio, entrambi a 87, Kaziyski e Wijsmans.
A2 maschile: Isernia vince a Pineto12/04/2008

A2 maschile: Isernia vince a Pineto

Nell'anticipo della 13a giornata di ritorno di Serie A2 TIM, la Olio Pignatelli Isernia espugna per 3-1 il campo della già retrocessa Framasil Cucine Pineto. Grazie a questi tre punti ed in attesa dei risultati di domani, Scappaticcio e soci conquistano la sesta posizione. RISULTATI E PROGRAMMA Framasil Cucine Pineto - Olio Pignatelli Isernia 1-3 (17-25, 20-25, 25-17, 22-25) FRAMASIL CUCINE PINETO - OLIO PIGNATELLI ISERNIA 1-3 (17-25, 20-25, 25-17, 22-25)FRAMASIL CUCINE PINETO: Fabroni, Perez Moreno 12, Sulpizii, Lorenzi 6, Daldello 2, Sanko 1, Mancini 12, De Andrade Silva 17, Sborgia 1, Russo 5, Cacchiarelli (L), Bjelica 3. All. Babini Antonio. OLIO PIGNATELLI ISERNIA: Kangasniemi (L), De Luca, Di Marco, Scappaticcio 3, Postiglioni 7, Gemmi, Spampinato (L), Tamburo 21, Dos Santos 15, Bidegain 10, Tomasello 13. Non entrati Pagni, Falcone. All. Mastrangelo Vincenzo. ARBITRI: Silvano Valeriani, Bartolomeo Fagiolino. NOTE - durata set: 22', 27', 25', 26'; tot: 100'. Domenica 13 aprile ore 18.00 Top Team Mantova - Tonno Callipo Vibo Valentia Toso - Zucca Marmi Lanza Verona - Codyeco S. Croce Cappello - Tanasi Fiorese SpA Bassano - Tiscali Cagliari Guerzoni - Piana Esse-ti Carilo Loreto - Materdomini Volley.it Castellana Grotte Falzoni - Pozzato SP TTTLines Catania - Stilcasa Salento d'Amare Taviano Astengo - Puecher Divani&Divani Avellino - Monini Marconi Spoleto Bertogna - Contini Domenica 13 aprile ore 20.30 Mare&Volley Forlì - Premier Hotels Crema (Diretta SNAI Sat ch 220 SKY) Braico - Genna CLASSIFICA SERIE A2 TIM Tonno Callipo Vibo Valentia 60; Marmi Lanza Verona 58; Esse-Ti Carilo Loreto 49; Stilcasa Salento d'amare Taviano 48; SP TTTLines Catania, Olio Pignatelli Isernia* 47; Premier Hotels Crema , Mare&Volley Forlì 46; Codyeco S.Croce, Fiorese Spa Bassano 42; Materdomini Volley.It Castellana Grotte 38; Monini Marconi Spoleto 37; Framasil Cucine Pineto* 25; Top Team Mantova 24; Divani&Divani Avellino 23; Tiscali Cagliari 19 *una partita in più
Lettere aperta a Milano11/04/2008

Lettere aperta a Milano

di Alessandro AllaraCara Milano,scriverti, con la responsabilità di rappresentare migliaia di persone, è impresa ardua. Ogni parola va misurata, ogni periodo va scandagliato per evitare che qualsivoglia interpretazione possa minare l'obiettivo originario. Te lo devo dire, mi sono innamorato di te quand'ero molto piccolo. Milan l'è 'n gran Milan non è solo un modo di dire per chi, come me, si affanna a viverci e tenta di farlo al massimo. Appena la vita ha iniziato a declinarsi tra tante passioni e frivolezze tu, Milano, sei stata sempre in grado di assecondarla - la vita - offrendole ogni volta nuove opportunità, nuovi spazi, nuovi scenari; ma in un "piccolo" giardino, un posto grande in realtà, forse enorme, per un ragazzo che si sta formando e che anela a diventare adulto, ti sei nascosta: mi riferisco allo Sport. Quando parliamo di sport non parliamo solo del Derby; quando parliamo di sport non parliamo solo dell'Osservatorio sul tifo; quando parliamo di sport non possiamo parlare solo di doping. Lo sport mi ha accompagnato per tutta la vita; ho sempre cercato di praticarlo oppure viverlo da appassionato, ma i campi da tennis costavano una fortuna; le palestre dove giocare a basket si contavano sulla punta delle dita; programmi educativi per i giovani attraverso lo sport erano rari; e lo sport di eccellenza ha sempre dovuto far fronte a mille difficoltà, concentrando sul calcio e su poco altro la sua indole spettacolare ed entusiasmante. Cara Milano, perché ti sei dimenticata di tutto quello che c'è dietro, e dentro, allo sport? Che fine ha fatto il grande basket bianco e rosso, quello che sognava facendo sognare? Che fine ha fatto il grande volley, quello che nasceva unendo le persone? Che fine ha fatto il rugby, quello che valeva significando qualcosa per molti? Che fine ha fatto l'hockey, quello che vinceva rappresentandoti in mezzo a tante piccole realtà montane? Io lo so che fine hanno fatto: il basket è in cerca di un padrone, e quanto tempo è passato dall'ultima crisi? Il rugby fatica a sostenersi, nonostante un progetto di altissimo livello; l'hockey poggia tutto sulle braccia forti di una grande imprenditore dello sport. E il volley? Il volley sta morendo. Cara Milano, l'anno scorso di questi tempi la Milano del volley stava riportando i tuoi colori nella massima serie maschile. Ci vollero tre anni per rivedere la magia di quello sport dentro al Palalido, da quando il sogno si stancò di bazzicare la Darsena e prese la via delle colline (Piacenza). E prima ancora il rosso e il nero, che si mischiavano ai tuoi colori per sostenere il progetto Mediolanum, scomparvero da un giorno all'altro nell'utopia, forse non così utopica, di costruire una grande città dello sport. Io mi innamorai di quella pallavolo milanese molto presto: era ancora tempo di play-off 2006 ed un grande omone modenese, che incontrai a Treviso, mi disse che avrebbe ricostruito quel progetto. Un brivido corse dietro la mia schiena, e quando fu realtà non esitai ad offrirgli tutto il mio supporto: io, milanese, finalmente dentro ad un sogno metropolitano. Fu una grande stagione, la scorsa: con i muri di Capitan Spairani, le urla di Insalata, le bordate di Novotny e le alzate del gioiello Travica, quella pallavolo milanese si tolse grandi soddisfazioni. E, appena nata, approdò in A1. E' già passato un anno, Milano, e tu lo sai che molti dei tuoi cittadini ignorano l'esistenza stessa di questa squadra. Sapresti spiegarmelo? E poi andò avanti, quel sogno, anche se cominciava a materializzarsi il "grande dubbio": perché questa città ci rifiuta? Perché non abbiamo sponsor di peso? Perché nessuno sembra interessato a valorizzare questo sport ed i progetti che in due anni ha saputo costruire con i giovani e le scuole? Il tempo è volato: dopo aver sfiorato i play-off, adesso c'è subito un incubo davanti a noi. L'incubo si chiama "Game Over", l'incubo si chiama in tanti e troppi modi che non voglio ricordarti perché solo tu sai quanto e come abbiamo lavorato per mantenere questo sogno, vigoroso e duraturo. Quel grande uomo modenese ora sta soffrendo, io non ti chiedo di aiutare lui perché forse non ti spetta. Ma ti chiedo di aiutare quel popolo che per due anni ha incitato le tue strisce bianche e rosse. Ti chiedo di aiutare, e di farlo subito, un gruppo di persone che si è posto come obiettivo preservare questa grande avventura. Io da solo non ce la posso fare: che ne dici, stai con me? Potremo tifare l'Expo 2015 Volley? * Letizia, non si è offesa se L'ho chiamata "Milano" dandoLe del tu? Alessandro Allara per Comitato Volley Milanese
Le partite dell'ultima giornata di regular season di serie A2 maschile11/04/2008

Le partite dell'ultima giornata di regular season di serie A2 maschile

Terz'ultimo appuntamento stagione con la Serie A2 TIM, ormai in dirittura d'arrivo. Nove punti ancora a disposizione delle sedici squadre, delle quali quattro hanno già il destino segnato. Tiscali Cagliari, Divani&Divani Avellino, Top Team Mantova e Framasil Cucine Pineto sono matematicamente retrocesse in serie B1. Il turno sarà aperto sabato con l'anticipo tra Pineto e l'Olio Pignatelli Isernia. Domenica i sardi faranno visita alla Fiorese SpA Bassano che chiede strada per continuare la corsa verso play off ed allontanare definitivamente la zona calda della classifica dopo l'exploit della scorsa settimana con Verona. Avellino, invece, riceverà la Monini Marconi Spoleto, ancora in quint'ultima posizione ma che non abbandona le speranze di salvezza perché la Materdomini Volley.it, avanti di un solo punto, dovrà giocare in trasferta contro la Esse-ti Carilo Loreto, terza forza del campionato. Si preannuncia avvincente la sfida a distanza tra Tonno Callipo Vibo Valentia, tornata in testa alla classifica, e Marmi Lanza Verona, pronta ad inseguire. Vibo volerà in Lombardia per sfidare la Top Team Mantova mentre gli scaligeri riceveranno la pericolosa Codyeco Santa Croce che dovrà difendere con i denti la posizione play off. Scontro delicato quello tra SP TTTLines Catania e Stilcasa Salento d'amare Taviano. La vittoria per una delle due squadre potrebbe rivelarsi determinante per la conquista di un posto per la post season. Domenica posticipo televisivo proposto su SNAI Sat (ch 220 SKY), sarà il big match della giornata: in diretta da Forlì la Mare&Volley sarà chiamata all'appuntamento casalingo contro la Premier Hotels Crema che potrebbe ritrovare nel sestetto base Roberto Cazzaniga. Anche in questo caso sarà un'autentica sfida play off tutta da vivere. Sabato 12 aprile ore 20.30 Framasil Cucine Pineto - Olio Pignatelli Isernia 1-3 (17-25, 20-25, 25-17, 22-25) Costantini - Valeriani Domenica 13 aprile ore 18.00 Top Team Mantova - Tonno Callipo Vibo Valentia Toso - Zucca Marmi Lanza Verona - Codyeco S. Croce Cappello - Tanasi Fiorese SpA Bassano - Tiscali Cagliari Guerzoni - Piana Esse-ti Carilo Loreto - Materdomini Volley.it Castellana Grotte Falzoni - Pozzato SP TTTLines Catania - Stilcasa Salento d'Amare Taviano Astengo - Puecher Divani&Divani Avellino - Monini Marconi Spoleto Bertogna - Contini Ore 20.30 Mare&Volley Forlì - Premier Hotels Crema (Diretta SNAI Sat ch 220 SKY) Braico - Genna
Il volley maschile di serie A in tv e in radio11/04/2008

Il volley maschile di serie A in tv e in radio

Sabato 12 aprile DIRETTA SKY SPORT 2 Cimone Modena - Itas Diatec Trentino a partire dalle ore 18.25 Commento di Stefano Locatelli e Andrea Anastasi, lavagna tattica di Franco Bertoli. Bordo campo con Luisa Gamberini. Domenica 13 aprile DIRETTA SKY SPORT 2 Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo a partire dalle ore 18.15 Commento di Roberto Prini e Luca Cantagalli, lavagna tattica di Andrea Zorzi. Bordo campo con Sandro Donatogrosso. Domenica 13 aprile DIRETTA SNAI SAT Mare&Volley Forlì - Premier Hotels Crema a partire dalle ore 20.20 Commento di Stefano Locatelli e Andrea Brogioni "VOLLEY TIME WEB RADIO" Appuntamento domenica pomeriggio con la diretta in streaming sul sito di Lega Volley per seguire minuto per minuto le gare dalla Serie A TIM. A partire dalle ore 17.50 tutte le emozioni live con collegamenti dai campi principali di Montichiari, Piacenza, Macerata, Catania e collegamenti flash con Verona, Loreto, Mantova, Bassano ed Avellino. Per ascoltare "Volley Time Web Radio" sarà sufficiente collegarsi al sito www.legavolley.fm; anche dall'indirizzo www.legavolley.it si potrà accedere al servizio con un pop up che si aprirà in automatico. "PALLAVOLANDO" - RADIO RAI 1 Dalle ore 18.00 Pallavolando, la rubrica dedicata al campionato di Serie A1 TIM di Radio Rai 1, seguirà in diretta la partita Copra Nordmeccanica Piacenza - Sisley Treviso con Simonetta Martellini. Nel corso della trasmissione, collegamento da Macerata con Pierpaolo Rivalta. STUDIO SPORT - TG5 SPORT I magazine sportivi in onda su Italia 1 e Canale 5 domenica sera proporranno un servizio sui play off scudetto con le immagini della gara Copra Nordmeccanica Piacenza - Sisley Treviso. Lunedì 14 aprile DIFFERITA SNAI SAT Mare&Volley Forlì - Premier Hotels Crema a partire dalle ore 10.00 Commento di Stefano Locatelli e Andrea Brogioni LE TRASMISSIONI ALL'ESTERO AL JAZEERA SPORT, SPORT KLUB POLONIA e SPORT KLUB SLOVENIA trasmetteranno in diretta Cimone Modena - Itas Diatec Trentino (sabato) e Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo (domenica) ESPN BRASIL - venerdì 18 aprile trasmetterà in differita, dalle ore 16.00 (Local Time) la gara Cimone Modena - Itas Diatec Trentino e Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo Continua anche la programmazione di BWIN.COM che con le sue dirette streaming proporrà due GLOBAL MATCH in mondovisione: Cimone Modena - Itas Diatec Trentino (sabato) e Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Bre Banca Lannutti Cuneo (domenica)
Sigla.com - Internet Partner