Archivio Campionato maschile

20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 92/9302/07/2007

20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 92/93

In Italia comanda sempre Parma, In Europa si fa ancora en plein La nuova stagione è anticipata dall’amara spedizione azzurra alle Olimpiadi di Barcellona che rimarrà alla storia come una delle pagine più tristi della nostra pallavolo. La Nazionale di Velasco è favorita ma cade clamorosamente nei quarti battuta 17-16 nel tie-break dall’Olanda. Il 48° campionato è ancora griffato Boario e continua ad essere l’unico torneo a squadre sponsorizzato nel nostro paese. La Lega Pallavolo distribuisce alla stampa per la prima volta il “Book” del campionato, guida con tutti i dati salienti delle società e delle squadre, nonché gli organici e i calendari della stagione 1992/93. A causa degli impegni sempre più pressanti della Nazionale (vedi World League), ed il conseguente stop anticipato dei campionati alla fine di aprile, vengono introdotti ufficialmente gli “Italian Open”, un torneo post-campionato che permette di tenere impegnate le squadre e di far giocare giovani poco utilizzati durante l’annata. L’iscrizione è libera e alla prima edizione gioca anche la nazionale militare. L’All Star Game viene giocato a Modena e fa numeri incredibili. La formula prevede la partecipazione di ben quattro squadre: Europa 1, Europa 2, Americhe e Resto del Mondo. Il PalaPanini fa il pienone con quasi 6.000 spettatori. Novità ancora dal punto di vista televisivo; al fianco di RAI compare ITALIA 1 che trasmette in diretta una gara domenicale. L’orario di programmazione non è però dei migliori: a metà pomeriggio, orario troppo vicino allo storico “90° minuto” e gli ascolti ne risentono. La Lega Pallavolo Serie A presenta, inoltre, l’accordo con Televideo Rai per il servizio risultati in tempo reale. A guidare questo nuovo progetto, in qualità di responsabile diffusione risultati, un volto noto della Lega Volley dei nostri giorni, l’attuale Amministratore Delegato Massimo Righi. In FM Radio RAI ha la sua “Pallavolando” con Nicoletta Grifoni e poi con Simonetta Martellini. Anche le radio private cominciano ad interessarsi alla pallavolo. Sulle private dilaga “Go, Lucky Go” il settimanale condotto da Andrea Lucchetta su Radio 105. Nel campionato Italiano, che saluta il ritorno nella massima serie di Roma e Firenze, lo scudetto rimane in mano alla Maxicono. Dopo essersi sbarazzati di Falconara nei quarti, i ragazzi di Bebeto in semifinale contro il Messaggero Ravenna sudano per cinque gare prima di conquistare il pass per la finalissima. C’è da battere la Misura Milano che arriva però all’appuntamento più importante con l’americano Stork infortunato. Le possibilità dei milanesi di vincere sono pressochè nulle e in tre partite Parma fa suo ancora una volta lo Scudetto. La Finale è anche la gara più vista della stagione con 695.000 spettatori mentre su Italia 1, fa il pieno la sfida tra Milano e Lazio con 582.000 persone davanti ai teleschermi. La Coppa Italia vede, invece, trionfare la Sisley Treviso, capace di vincere il suo primo titolo in Italia. In Europa, per il secondo anno consecutivo, le nostre squadre conquistano tutto quello che c’è da vincere: Atene porta fortuna ancora al Messaggero Ravenna che fa il bis in Coppa dei Campioni, battendo in finale Parma, dopo essersi già aggiudicata la Supercoppa Europea contro Montichiari. Milano, nella final four di Verona, si aggiudica la Coppa delle Coppe mentre la Sisley fa sua ancora una volta la Coppa Cev. I Campioni d’Italia del MAXICONO PARMA: Blangè, Botti, Bracci, Carlao, Corsano, Giani, Giretto, Gravina, Michieletto, Pistolesi. All. Bebeto
Da oggi sul sito della Lega maschile si può votare il sestetto dei 20 anni02/07/2007

Da oggi sul sito della Lega maschile si può votare il sestetto dei 20 anni

La "Festa dei 20 anni" di Lega Pallavolo si avvicina. L'evento, che sarà organizzato al Teatro "Arena del Sole" di Bologna il 19 luglio, radunerà tutti quanti hanno fatto parte di questo meraviglioso mondo e hanno contribuito a renderlo tale. In particolare, saranno presenti i giocatori più rappresentativi del movimento, quelli che con le loro schiacciate, le loro difese e i loro colpi di classe, hanno fatto grande il campionato di pallavolo italiano. La Lega Pallavolo Serie A, da questo pomeriggio, darà la possibilità a tutti gli appassionati di votare i propri campioni, quelli che hanno lasciato un ricordo indelebile nella loro mente. Le preferenze daranno così vita al "Sestetto dei 20 anni" e i giocatori votati sfileranno all'evento del 19 luglio. Nella Home Page di www.legavolley.it, apparirà un pop up che richiamerà questa iniziativa. Nella pagina dedicata, saranno presenti tutte le indicazioni e le modalità per votare. Ma le sorprese non si fermano qui. La Lega Pallavolo Serie A continuerà a promuovere iniziative indirizzate a tutti gli amanti del Volley. Tra poche ore sarà on-line un "muro", ovvero un blog dove tutti i tifosi potranno lasciare i ricordi più belli di venti anni di pallavolo, gli stessi che hanno caratterizzato la storia della Lega Pallavolo.
20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 91/9201/07/2007

20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 91/92

STAGIONE 1991/92 Il boom televisivo e Parma da record L'interesse attorno al movimento cresce sempre più. Merito dei successi della Nazionale azzurra ma anche della Lega Pallavolo che contribuisce sensibilmente a dare una sterzata al seguito di appassionati, tifosi, aziende e media. Soffia ancora una leggera brezza di cambiamenti. Si cambia, innanzitutto, il main sponsor del campionato; salutata Wuber si passa a Boario che si affaccia al mondo del volley assicurando un contratto triennale da un miliardo a stagione. La Lega Pallavolo decide anche di ampliarsi, non solo come struttura, trasferendosi nel nuovo e confortevole quartier genarale di Via Bonvicini, sempre a Bologna. Sul campo la vera novità è l'introduzione della Junior League. Sensibile alla crescita dei vivai la Lega introduce il campionato giovanile Under 18 che viene disputato prima di ogni partita di Serie A. Dopo due esperimenti riuscitissimi a Bologna e Modena, decide, inoltre, di considerare Evento Ufficiale a tutti gli effetti l'All Star Game, l'idea di far giocare un gara "spettacolo" tra i migliori giocatori italiani e stranieri del campionato. Parecchi i cambiamenti nel mondo della TV. RAI si assicura i primi diritti del campionato più bello del mondo e da vita alla storica trasmissione "Pallavolando", condotta da Jacopo Volpi. Al fianco della Tv di Stato c'è anche TELEPIÙ 2, neonata televisione criptata, che opta per le trasmissione "in chiaro" delle partite della Serie A commentate da Lorenzo Dallari, altra voce che ha fatto la storia della pallavolo italiana. A TeleMontecarlo 2, con Claudio Palmigiano, vanno invece le gare europee, segno evidente di un movimento che attira sempre più l'attenzione di tutti. La pallavolo giocata regala l'anno che passa alla storia come quello della Maxicono Parma. I ragazzi del tecnico brasiliano Bebeto De Freitas incantano l'Italia, mettendo a tacere le superpotenze economiche che continuano ad elargire importanti somme di denaro. Parma vince la regular season, grazie al miglior quoziente set rispetto alla Sisley Treviso. Ai play off, però, la formazione emiliana fa la voce grossa. Fa percorso netto nei quarti con Falconara, perde una sola gara in semifinale contro la "tecnologica" Mediolanum Milano dell'americano Doug Bill e in finale, contro Ravenna, non c'è storia: tre vittorie, senza perdere un set, e Scudetto cucito sul petto. Ma non è tutto: Parma in questa stagione scrive un'altra pagina di storia. Oltre a vincere ancora la Coppa Italia, in Europa festeggia al successo in Coppa Cev. Con quest'ultimo trofeo, la Maxicono riesce nell'impresa di vincere tutte le competizioni continentali. Nessuno c'era riuscito prima. E proprio dall'Europa arriva la prima Coppa Campioni del Messaggero Ravenna che ad Atene batte in finale l'Olimpiakos Piero. La Gabeca Montichiari continua nel proprio momento d'oro concendendo il bis in Coppa delle Coppe. A Moers (Germania) ne fa le spese Milano al termine di una partita di una finale memorabile, conclusasi solamente al quinto set 17-16 per i bresciani. La Lega Pallavolo Serie A, nel frattempo, è arrivata al suo quinto anno di vita. I Campioni d'Italia del MAXICONO PARMA: Blangè, Botti, Bracci, Carlao, Corsano, Dal Zotto, Giani, Giretto, Gravina, Michieletto, Pistolesi, Radicioni. All. Bebeto
20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 90/9130/06/2007

20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 90/91

STAGIONE 1990/91 E' l'ora di Ravenna La Lega Pallavolo prosegue nella propria linea di crescita e supporto al fianco delle proprie associate. Vengono introdotti i cosidetti "Premi di Lega", riconoscimenti che vengono conferiti al "Miglior allenatore italiano", al "Miglior giocatore Under 23", al "Pubblico più corretto di Serie A1 e Serie A2" della stagione. Il primo campionato del nuovo decennio, per la seconda volta targato Wuber, passa alla storia per il consolidamento nel volley di importanti gruppi industriali italiani che appoggiano le squadre di Ravenna (Ferruzzi), Milano (Fininvest) e Treviso (Benetton). E' il periodo degli ingaggi folli che stravolgono la Serie A, in alcuni casi i giocatori arrivano a guadagnare dieci volte lo stipendio percepito l'anno precedente. Modena e Parma, assolute dominatrici delle stagioni precedenti, devono lasciare il passo alle formazioni con più possibilità economiche. La società gialloblu è completamente stravolta dopo la campagna trasferimenti dell'estate: Bernardi e Cantagalli fanno le valigie per Treviso, Lucchetta e Bertoli per Milano, Ravenna spalanca le porte a Vullo. Parma, dell'attuale presidente federale Carlo Magri, riesce a stento a tenersi Giani, sacrificando però Zorzi e Galli che scelgono Milano. Il Messaggero Ravenna acquista anche il miglior giocatore che c'è sulla piazza: il campione olimpico e mondiale Karch Kiraly. Insieme a lui arriva anche un altro nazionale americano, Steve Timmons; due stranieri perfetti da affiancare a Vullo, Gardini e Masciarelli guidati in panchina da Daniele Ricci (nella foto a sinistra): "Non ricordo di aver mai più visto una pallavolo così bella e spettacolare come in quegli anni. C'erano veramente i più forti giocatori del mondo nel nostro campionato. Io, come tutti i miei ragazzi, vivemmo quelle stagioni con un entusiasmo indescrivibile. Personalmente avevo la fortuna di allenare campioni eccezionali come Kiraly. Forse non era il più bravo in tutti i fondamentali ma aveva una mentalità tale da superare ogni limite. Faceva diventare facili le cose più difficili e fiutava sempre il momento giusto che avrebbe cambiato la partita". I numeri parlano chiaro. Due sole sconfitte, una in regular season, rimediata contro Milano, e una nei play off scudetto, in semifinale contro Treviso, danno l'idea della forza e della compattezza della squadra romagnola, capace di una vera e propria cavalcata trionfale verso il titolo. Allo Scudetto va aggiunta anche la Coppa Italia vinta a Mestre il 4 aprile ai danni della Mediolanum Milano per 3-0, in quella che, ancora oggi, viene ricordata come una delle più belle partite della storia della pallavolo italiana. La sorpresa di quella Final Four è la Soliman Città di Castello, formazione di Serie A2, che si classifica al quarto posto e nelle cui fila schiaccia il futuro "Mister Europa", Andrea Sartoretti, allora ventenne. Nelle coppe europee, largo alle formazioni emergenti. La Gabeca Montichiari di Dall'Olio, Quiroga e Stelio De Rocco vince la Coppa delle Coppe, la Sisley Treviso conquista, invece, il primo titolo europeo di una lunga serie, la Coppa Cev. I Campioni d'Italia del MESSAGGERO RAVENNA: Bovolenta, Errichiello, Fangareggi, Gardini, Kiraly, Mambelli, Margotti, Masciarelli, Pascucci, Timmons, Venturi, Vullo. All. Ricci
20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 89/9029/06/2007

20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 89/90

STAGIONE 1989/90 L'imbattibile Maxicono Parma L'annata si apre con una grande novità messa a punto dalla Lega Pallavolo. Per la prima volta nella storia un campionato di Serie A viene sponsorizzato da un'azienda, la Wuber. Una novità importante che rappresenta la bontà del progetto "Lega Pallavolo" iniziato solamente due anni prima, all'avanguardia fin dall'inizio della sua esistenza in materia di marketing. Innovazione anche per la formula dei campionati. La Serie A1 si allarga e viene giocata a 14 squadre mentre la Serie A2 abbandona la formula classica dei due gironi a 12 proponendo un campionato unico a 16 squadre. Le partite vengono giocate alla domenica, facendo registrare un significativo aumento di pubblico nei palazzetti. Entra in scena la città di Milano, che con il gruppo Fininvest acquisisce il titolo sportivo dalla Burro Virgilio Mantova. Panini, azienda storica per la pallavolo modenese, lascia la partnership con il sodalizio gialloblù che a sua volta si lega con il prestigioso marchio Philips. Sul campo, continua la sfida infinita tra Parma e Modena. Mai come in questa stagione si può parlare di autentico testa a testa tra le due formazioni. Maxicono e Philips si incrociano sia in Italia che in Europa. Modena vince la regular season con il punteggio record di 50 punti, ma stavolta all'appuntamento finale è la Maxicono a spuntarla. Dopo tre finali perse, con l'americano Stork in regia, finalmente sale sul tetto d'Italia. E' una stagione incredibile per la squadra di Montali che non si ferma allo scudetto. Batte i gialloblu (allenati da Jankovic) anche in Coppa Italia e nella Supercoppa Europea. Montali e i suoi ragazzi vincono anche la terza Coppe delle Coppe consecutiva. I ricordi del grande Andrea Zorzi: "Fu una stagione fantastica, quella del grande slam. Per la prima volta prendemmo coscienza della nostra forza, come se all'improvviso fossimo maturati. E la cosa bella fu che smettemmo di giocare ed iniziammo a divertirci. Battere finalmente Modena fu una soddisfazione incredibile, per noi e per i nostri tifosi". L'Europa ci consegna altre gioie: sconfitta in Italia, Modena mette nella sua preziosa bacheca la prima Coppa dei Campioni. Non mancano, però, nemmeno schermaglie tra i due club: scoppiano accese polemiche quando la Maxicono è organizzatrice del Mondiale per Club; Modena non viene invitata alla manifestazione e protesta furentemente. La stagione si chiude con il successo della Nazionale Italiana al Mondiale. E' il primo di tre titoli consecutivi, traguardo che nessuno è ancora riuscito ad eguagliare. A Rio de Janeiro gli azzurri di Velasco sconfiggono in finale Cuba, al termine di un match indimenticabile. La pallavolo italiana è per la prima volta sul tetto del mondo. I Campioni d'Italia della MAXICONO PARMA: Aiello, Bracci, Cova, Dal Zotto, Della Volpe, Galli, Giani, Pagani, Passani, Radicioni, Stork, Zorzi. All. Montali
Il Volley mercato maschile a Bologna29/06/2007

Il Volley mercato maschile a Bologna

Il 17-18-19 luglio si chiudono i trasferimenti e si presentano i calendari 2007/08 Neppure il tempo di mandare in archivio la stagione 2006/2007 conclusasi con l'assegnazione dei titoli giovanili, che già il volley italiano è proiettato alla nuova stagione sportiva. Dal 17 luglio la Lega Pallavolo Serie A Maschile ha organizzato a Bologna la tre giorni del "Volley Mercato 2007", settima edizione dell'annuale happening riservato alla chiusura della prima tranche dei trasferimenti che andranno a delineare i roster delle 30 formazioni che comporranno la Serie A TIM 2007/08. La chiusura delle trattative è prevista nella giornata successiva. Nella mattinata di giovedì 19 luglio all"Arena del Sole" di Via Indipendenza, 44 sempre nel capoluogo emiliano, si presenteranno, infine, i calendari della Serie A TIM 2007/08 e tutti gli eventi targati Lega Volley della prossima stagione. Una scelta particolare, quella del Teatro bolognese, perché nella stessa occasione verrà festeggiato l'anniversario dei venti anni dalla nascita della Lega Pallavolo Serie A. Un appuntamento da non perdere per chi ha contribuito allo sviluppo della Lega Pallavolo e del campionato italiano, universalmente riconosciuto come il più bello del pianeta. Per ripercorrere le venti stagioni che hanno segnato la crescita della struttura, da domani verrà pubblicato giornalmente uno speciale su www.legavolley.it e inviata a tutti gli iscritti una newsletter per rispolverare vecchi aneddoti e curiosità che hanno caratterizzato il campionato italiano dal 1987 ad oggi. Nei prossimi giorni verrà divulgato il programma completo del Volley Mercato 2007.
La serie A Tim 2007/200829/06/2007

La serie A Tim 2007/2008

Si sono concluse le verifiche della Commissione Ammissione Campionati della Lega Pallavolo Serie A Maschile, relativamente alle documentazioni presentate dalle trenta società per l'iscrizione ai prossimi campionati di Serie A1 TIM e A2 TIM. La stessa Commissione ha espresso in tutti i casi parere favorevole. Riportiamo di seguito l'elenco delle società ammesse alla stagione sportiva 2007/2008: Serie A1 TIM Piemonte Volley Cuneo Top Volley Latina Volley Lube Macerata Gruppo Pallavolo Modena Gabeca Pallavolo Montichiari (BS) Volley Sempre Volley Padova Perugia Volley Copra Volley Piacenza Taranto Volley Trentino Volley Trento Volley Treviso Volley Città di Corigliano (CS) Sparkling Milano M. Roma Volley Roma Serie A2 TIM Volley Forlì Bassano Volley (VI) Top Team Volley Mantova Volley Cagliari MD Castellana Grotte (BA) Pallavolo Avellino Callipo Maierato (VV) La Fenice Volley Isernia Pallavolo Loreto (AN) Pallavolo Catania* Pallavolo Pineto (TE) Lupi Pallavolo S.Croce (PI) Volley Taviano (LE) Pallavolo Reima Crema (CR) Bluvolley Verona Marconi MM Spoleto (PG) *La Pallavolo Catania acquista il titolo sportivo dalla Pallavolo Ostia Volley Club
Solidarietà alle Seychelles con alcuni pallavolisti italiani di serie A29/06/2007

Solidarietà alle Seychelles con alcuni pallavolisti italiani di serie A

Si è appena conclusa nei giorni scorsi lunedì 25 giugno 2007 una bella ed inusuale pagina di solidarietà ed amicizia intercontinentale sull’asse ITALIA – SEYCHELLES. In data 16 giugno 2007 alcuni pallavolisti italiani capitanti da LORENZO SEGRE dell’associazione AMICI DEL PROF SEGRE si sono recati in visita di cortesia alle Isole Seychelles per una settimana di vacanza e solidarietà. Infatti, ospiti della federazione pallavolistica delle Isole Seychelles (SVF) i giocatori hanno portato del materiale tecnico in regalo e gentilmente fornito dalla RPA PERUGIA PALLAVOLO, materiale complessivo del peso totale di 200kg (tute, ginocchiere, palloni, magliette, divise da gioco, ecc.). La delegazione italiana era composta da alcuni fra i migliori pallavolisti del campionato di serie A1 di pallavolo: Hristo Zlatanov, Vincenzo Simeonov, Davide Bellini e Domotor Meszaros; all’arrivo sono stati ricevuti dal presidente della repubblica in persona che si congratulava per la bella iniziativa auspicando una possibile e nuova forma di collaborazione fra i due paesi. Durante la vacanza i giocatori hanno assistito agli allenamenti della nazionale locale impegnata dal 9 di luglio in Algeria per i noni campionati africani di pallavolo. La delegazione italiana è stata letteralmente assalita dai fans locali e dai pallavolisti del luogo a cui non pareva vero di poter toccare e vedere dal vivo i campioni solo visti in TV via satellite. I ragazzi sempre disponibili e cortesi hanno firmato autografi, rilasciato interviste alla televisione e giornali locali. Alla serata di gala conclusiva della settimana il segretario della SVF ha ringraziato i ragazzi per la disponibilità e la loro presenza alle isole Seychelles auspicando una possibile venuta della loro nazionale in ITALIA o un ritorno per l’anno successivo (2008). Molti giocatori hanno di spontanea volontà fornito ai giocatori locali loro personale materiale di gioco autografandolo direttamente e stringendo un rapporto di amicizia e solidarietà con ragazzi che giocano senza ginocchiere perché non riescono a reperirle e a comprarle.
20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 88/8928/06/2007

20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 88/89

STAGIONE 1988/89 Ancora Modena, ma che sfide con Parma Il 44° Campionato Italiano di volley coincide con il secondo anno di attività della Lega Pallavolo Serie A. Carlo Fracanzani è ancora alla guida del consorzio delle associate e vi rimarrà sino al 1997. Il Congresso Mondiale FIVB introduce il tie-break nell'eventuale 5° decisivo set, che prevede un punto per ogni azione di gioco. Il punteggio limite per ogni set è stabilito in 17 punti, anche con un solo punto di vantaggio. La stagione sportiva è contraddistinta dall'infinita sfida sull'asse Modena-Parma. La Maxicono di Montali vuole interrompere il dominio dei gialloblu che dura dal 1986. E pare riuscirci. Alla fine della regular season chiude davanti a tutte con 40 punti. Ma è solo un'illusione perché nonostante le schiacciate di Renan, Bracci e Zorzi e del giovane Giani, la Panini cala il poker tricolore vincendo il suo quarto scudetto consecutivo, alla quarta partita di una tiratissima serie di finale (in Gara 4 ci furono richieste per quasi 20.000 biglietti) e soprattutto, nonostante le tensioni scoppiate nello spogliatoio tra giocatori e allenatore. Un record riuscito solo alla Robur Ravenna, che vinse le prime quattro edizioni del campionato italiano dal 1945 al 1949. Per il tecnico dei canarini Julio Velasco è il saluto al campionato di pallavolo, perché di lì a poco diventa il nuovo tecnico della Nazionale. Il suo arrivo sulla panchina azzurra coincide subito con la storica vittoria agli Europei di Stoccolma. E' l'inizio del memorabile ciclo degli azzurri culminato con la vittoria di tre titoli iridati. Tra i grandi di quella eccezionale Panini c'era anche Luca "Bazooka" Cantagalli: "Di quegli anni ho ricordi bellissimi, la rivalità con Parma era incredibile. I derby con Parma si giocavano anche fuori dal campo: mi ricordo, ad esempio, colonne di pullman che trasportavano centinaia di tifosi modenesi al PalaRaschi di Parma. Per evitare di concedere troppi biglietti ai nostri tifosi alla biglietteria veniva richiesta la carta d'identità, oltre due biglietti non si potevano avere. Di quella finale ho ancora nelle orecchie l'assordante tifo della Maxicono in Gara 3, partita che vincemmo 3-0 e che ci spianò la strada per il quarto scudetto". I gialloblu bissano il successo anche in Coppa Italia dove però sono costretti alla bella (era prevista in caso di parità dopo le gare andata e ritorno) sul neutro di Forlì, dalla giovane matricola Sisley Treviso di Kim Ho Chul. Modena si impone 3-1. Parma, invece, continua inesorabile nel proprio percorso europeo, conquistando ancora una volta la Coppa delle Coppe e, battendo la Dinamo Mosca, la Supercoppa Europea, competizione che nelle sue prime edizioni metteva di fronte la vincente della Coppa dei Campioni e della Coppa delle Coppe. Questo trofeo venne giocato fino al 1997. Dalla serie A2 salgono l'Alpitour Cuneo, il Gabbiano Mantova e la Paifitalia Battipaglia mentre retrocede solamente l'Opel Agrigento. E' il primo passo che porterà, nella stagione successiva, all'allargamento della Serie A1 a quattordici squadre e alla riforma della Serie A2. I Campioni d'Italia della PANINI MODENA: Bellini, Bernardi, Bertoli, Betti, Cantagalli, Lucchetta, Merlo, Morandi, Partie, Spada e Vullo. All. Velasco
20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 87/8827/06/2007

20 anni con la Lega Pallavolo: stagione 87/88

Corre l'anno 1987 quando viene costituita ufficialmente a Bologna la Lega Pallavolo Serie A Maschile. E' il 7 giugno quando 23 club sottoscrivono un atto costitutivo importante che identifica la Lega nella forma di associazione non riconosciuta. L'incarico di primo Presidente è affidato a Carlo Fracanzani, al quale sono affiancati due consiglieri: uno per la Serie A1, Paolo Molinelli (G.S: Falconara) e uno per la Serie A2, Paolo Solci (Polisportiva Virgilio Gabbiano Mantova). L'obiettivo primario del neonato consorzio è quello di "Inquadrare, tutelare, disciplinare e controllare i sodalizi che la compongono; fornire ai propri associati nelle materie attinenti all'attività sportiva ed a quelle a questa connesse; servizi di consulenza e assistenza; programmare l'attività agonistica dei sodalizi di Serie A1 e Serie A2; gestire l'immagine della pallavolo di vertice nei rapporti con gli organi di informazione, con l'industria e le componenti qualificate dell'intero movimento pallavolistico nazionale; organizzare tornei e manifestazioni sportive finalizzate alla promozione della pallavolo; esercitare le funzioni attribuitele dallo statuto e dai regolamenti della FIPAV; promuovere ogni altra iniziativa ed espleta ogni altra funzione discendente o correlata ai propri fini istituzionali." Il campionato di Serie A1 è giocato da 12 squadre, l'A2 è composta da 24 squadre suddivise in due gironi. Nel primo anno in cui le società si raggruppano nella Lega Pallavolo Serie A, la Panini Modena riesce ad aggiudicarsi l'en plein italiano, conquistando sia lo Scudetto che la Coppa Italia rispettivamente ai danni della Maxicono Parma e della Camst Bologna. Il Gonzaga Milano chiude il campionato senza nemmeno un punto, la Giomo Fontanafredda si ritira a metà stagione. In regular season la Panini, allenata dal futuro tecnico della Nazionale Italiana Julio Velasco, perde una sola gara, il 19 dicembre in casa contro Parma, l'unica squadra che nei Play Off riuscirà a tenerle testa. La serie di Finale si conclude con un'emozionante Gara 5, terminata al quinto set. La gioia modenese è incontenibile. Si racconta che Fabio Vullo uscì dagli spogliatoi indossando solo un paio di slip e al collo una cravatta, Franco Bertoli si tagliò la barba mentre l'esuberante Andrea "Lucky" Lucchetta fece sfoggio di una personalissima capigliatura tricolore. Parma vince però in Europa la sua prima Coppa delle Coppe. Dalla Serie A2 sono promosse Spoleto e la Sisley Treviso. È però una stagione funesta: la pallavolo piange la contemporanea scomparsa di Jimmy George, in un incidente stradale, e del giovane Gianfranco Badiali che si spegne all'età di 26 anni per una grave malattia. I Campioni d'Italia della PANINI MODENA: Bellini, Bernardi, Bertoli, Bevilacqua, Cantagalli, Della Volpe, Ghiretti, Lucchetta, Merlo, Morandi, Quiroga, Vullo. All. Velasco La storia continua domani.
Il Volley Mercato a Bologna26/06/2007

Il Volley Mercato a Bologna

Neppure il tempo di mandare in archivio la stagione 2006/2007 conclusasi con l'assegnazione dei titoli giovanili, che già il volley italiano è proiettato alla nuova stagione sportiva. Dal 17 luglio la Lega Pallavolo Serie A Maschile ha organizzato a Bologna la tre giorni del "Volley Mercato 2007", settima edizione dell'annuale happening riservato alla chiusura della prima tranche dei trasferimenti che andranno a delineare i roster delle 30 formazioni che comporranno la Serie A TIM 2007/08. La chiusura delle trattative è prevista nella giornata successiva. Nella mattinata di giovedì 19 luglio all"Arena del Sole" di Via Indipendenza, 44 sempre nel capoluogo emiliano, si presenteranno, infine, i calendari della Serie A TIM 2007/08 e tutti gli eventi targati Lega Volley della prossima stagione. Una scelta particolare, quella del Teatro bolognese, perché nella stessa occasione verrà festeggiato l'anniversario dei venti anni dalla nascita della Lega Pallavolo Serie A. Un appuntamento da non perdere per chi ha contribuito allo sviluppo della Lega Pallavolo e del campionato italiano, universalmente riconosciuto come il più bello del pianeta. Per ripercorrere le venti stagioni che hanno segnato la crescita della struttura, da domani verrà pubblicato giornalmente uno speciale su www.legavolley.it e inviata a tutti gli iscritti una newsletter per rispolverare vecchi aneddoti e curiosità che hanno caratterizzato il campionato italiano dal 1987 ad oggi. Nei prossimi giorni verrà divulgato il programma completo del Volley Mercato 2007.
Il Gran Galà della Folgore25/06/2007

Il Gran Galà della Folgore

Questo il programma ufficiale del GRAN GALA' DELLA FOLGORE, festa della società giallorossa che "chiuderà" l'anno agonistico 2006/2007. Essa si terrà nei locali dello splendido "PALAZZO GRIFONI" della Cassa Risparmio San Miniato in pieno centro città (con annesso parcheggio) SABATO prossimo 23 GIUGNO alle ORE 17,30.All'inizio sarà fatto un resoconto dell'attività avvenuta nell'anno appena finito e poi la festa vera e propria inizierà con le premiazioni dei giocatori della "schedina" che si sono classificati nella zona-premi. Saranno dopo premiati i migliori di ogni squadra del settore giovanile (dodici premi BRAVO in palio) a secondo delle scelte dei vari allenatori che senza dubbio avranno tenuto conto, come previsto, dell'aspetto tecnico ma più generale. Poi sarà consegnato il primo premio, il PREMIO PAOLO SANTINI (al miglior giovane del vivaio) che quest'anno andrà a SILVIA LOTTI. A seguire il premio per il miglior giovane della Toscana, il PREMIO ENRICO CECCATELLI, che sarà consegnato alla fiorentina VIOLA CECIONI dell'Asystel di Novara. Sarà poi consegnato il premio per chi, nel passato, ha contribuito a far crescere la Folgore. Applausi e PREMIO TIZIANO CAMPIGLI a MARCO MAGGIORELLI. Due premi per gratificare due società che hanno ottenuto due grandi risultati a livello comprensoriale, il PREMIO OREFICERIA GORINI infatti sarà "doppio" per onorare la promozione in serie A1 di canoa-polo della CANOA SAN MINIATO e quella in serie A2 della VOLLEYBALL BIANCOFORNO SANTA CROCE.A sottolineare il buonissimo lavoro dei dirigenti di volley ecco infine il PREMIO TORRE DI FEDERICO, due opere fatte a mano che andranno ad ADRIANO ZABEO del CASCINA (premio provinciale) e ad ELISA FRANCHINA della PRO PATRIA MILANO (nazionale). Ultima premiazione quella che andrà a gratificare il lavoro svolto a favore dell'intero movimento pallavolistico, ecco pertanto il PREMIO FOLGORE che in questa edizione 2007 sarà consegnato addirittura al Presidente della Federazione Italiana Pallavolo CARLO MAGRI. Scelta migliore non poteva essere fatta sopratutto se si pensa che l'Italia si è aggiudicata la corsa ad organizzare i prossimi Mondiali! Saranno invitati al Gran Galà, oltre ad autorità sportive e non, sponsor importanti, corrispondenti dei due giornali locali. tutti gli allenatori e le prime due squadre che quest'anno hanno partecipato alla serie C Regionale.
Sigla.com - Internet Partner