Archivio Campionato maschile

Gara 2: Cuneo espugna Trento, domenica lo spareggio che vale la semifinale18/04/2007

Gara 2: Cuneo espugna Trento, domenica lo spareggio che vale la semifinale

ITAS DIATEC TRENTINO - BRE BANCA LANNUTTI CUNEO 2-3 (20-25, 24-26, 38-36, 25-19, 8-15) ITAS DIATEC TRENTINO: Heller 8, Hubner 16, Meoni 4, Mescoli, Nascimento 19, Nemec, Mlyakov, Winiarski 16, Gallotta 13, Bari (L). N.e. De Paola, Segnalini. All. Radamès Lattari. BRE BANCA LANNUTTI CUNEO: Wijsmans 18, Coscione 2, Rigoni, Lasko 9, Omrcen 20, Vergnaghi (L), Giba 14, Abbadi, Garcia Pires Ribeiro 12, Oro 7. N.e. Rabezzana, Curti. All. Silvano Prandi. ARBITRI: Vito Sante Achille e Fabrizio Saltalippi.NOTE - Spettatori 3400, incasso 38000, durata set: 25', 31', 41', 30', 14'; tot: 141'. TRENTO - Cuneo riapre la serie espugnando il PalaTrento al termine di un match dai due volti. Meglio la Bre Banca Lannutti nei primi due set, grazie alla potenza del proprio servizio e all'efficacia dell'attacco, sia per vie centrali (Omrcen praticamente infermabile per tutta la partita) sia per attacco di palla alta. Trento, bloccata dalla tensione e dalle difficoltà in cambiopalla, ha iniziato a riprendersi solo nella parte finale del secondo set con una serie di muro di Hubner e con la crescita di Nascimento. Il brasiliano ha trascinato i propri compagni alla vittoria nel terzo e quarto set, quando Cuneo ha faticato di più in attacco specialmente su palla, con Wijsmans Giba ma anche Lasko sempre più spesso preda del muro di Trento. La Bre Banca Lannutti non ha sfruttato sette palle match nel corso del terzo set (una contestatissima con muro di Oro forse terminato a terra, ma fatto ripetere da Achille) ed è uscita di scena nel quarto set dove Trento, sospinta dal proprio pubblico ha pareggiato i conti. Nel tie break, quando tutti aspettano la zampata di casa, arriva invece il parziale secchissimo della formazione di Prandi che vince 15-8 e sfrutta al massimo il momento negativo dello stesso Nascimento, che si becca quattro muri quasi consecutivi e manda tutti a gara 3 domenica a Cuneo. Lattari (all. Trento): "E' stata una partita molto intensa, agonisticamente emozionante in cui siamo stati bravi a risalire la china sul 2-0 di una grande squadra come Cuneo. In ogni caso sono soddisfatto perché, pur avendo perso una grande occasione, abbiamo giocato alla pari un'altra volta contro la prima della classe. Non è poco". QUARTI DI FINALE PLAY OFF SCUDETTO GARA 3 Domenica 22 aprile ore 18.05 DIRETTA SKY SPORT 2 Bre Banca Lannutti Cuneo - Itas Diatec Trentino
Piacenza vince a Modena 3 a 1 e vola in semifinale18/04/2007

Piacenza vince a Modena 3 a 1 e vola in semifinale

CIMONE MODENA - COPRA BERNI PIACENZA 1-3 (21-25, 25-17, 25-27, 25-27) CIMONE MODENA: Rak, Felipe 17, Cardona 12, Sartoretti 14, Giombini, Nalbert, Giani 6, Bellini, Murilo 18, Casòli (L), Garcia 1. N.e. Tagliatti. All. Bruno Bagnoli. COPRA BERNI PIACENZA: Dunnes 8, Marshall 22, N.Grbic 3, Sergio (L), Zlatanov 20, Simeonov 1, Cozzi 6, Bovolenta 4, Manià. N.e. Koch, Botti, Cruz Goncalves. All. Francesco Dall'Olio. ARBITRI: Luciano Gaspari e Massimo Cinti. NOTE - Spettatori 3100, incasso 25000, durata set: 25', 24', 29', 29'; tot: 107'. MODENA - Dopo due ore di spettacolo ed emozioni, in un PalaPanini caloroso e pieno di entusiasmo, la Cimone Modena cede 1-3 alla Copra Berni Piacenza nella gara 2 dei quarti di finale play-off: un risultato che permette a Piacenza di raggiungere le semifinali scudetto. Modena gioca con le diagonali Ricardinho-Sartoretti, Felipe-Murilo, Giani-Cardona con Casòli libero. Piacenza risponde con Grbic-Simeonov, Zlatanov-Marshall, Cozzi-Bovolenta, Sergio libero. Primo set di grande intensità. Piacenza parte forte con Marshall e Zlatanov, Modena non si disunisce e con Giani e Felipe resta in scia. Nel finale i gialloblù recriminano per una paio di decisione arbitrali, poi è ancora Zlatanov a piazzare l'allungo che vale il primo parziale per gli ospiti. Nel secondo set è il Cimone ad imporre il ritmo del gioco: battuta più efficace e muro (5 vincenti nel parziale) sempre presente. La Copra fatica in ricezione, i gialloblù ne approfittano con un super Sartoretti (7 punti) e fuggono via (8-4 16-9 21-14). Bruno Bagnoli inserisce Nalbert per Felipe e Modena chiude 25-17. Il terzo set è giocato punto a punto, grande equilibrio e grande pallavolo. Marshall da una parte e Felipe dall'altra sono i più incisivi. Sul 22-20 Modena ha la possibilità di allungare, ma Piacenza non molla e nel finale un errore di Cardona ed un ace di Dunnes danno il parziale ai biancorossi (25-27). Bellissimo anche il quarto set. Si decide tutto nel finale: sul 25-24 il Cimone ha la palla per portare la gara al quinto set, ma Sartoretti viene murato. In battuta va Zlatanov che piazza due ace che spediscono Piacenza in semifinale (25-27). A fine partita commovente saluto di tutto il pubblico ad Andrea Giani. Tutti in piedi, cori ed applausi che non volevano smettere mai per il capitano del Cimone Volley ed uno dei più grandi sportivi italiani che lascia il volley giocato per dedicarsi alla carriera di allenatore, iniziando con i ragazzi delle squadre giovanili azzurre. "E' stata la mia ultima partita davvero? Penso di sì - ha detto lo stesso Giani - Ci sono momenti in cui uno sportivo deve fare delle scelte. Sono sereno, però sono molto legato a questa società ed a questa città: vedremo anche cosa mi proporrà la società... Vedremo, vedremo entro la fine di questa settimana e l'inizio della prossima".
L’etica applicata alla Medicina Sportiva18/04/2007

L’etica applicata alla Medicina Sportiva

Dr Alessandro Cristani Azienda ospedaliero-universitaria di ModenaL’etica applicata alla Medicina Sportiva: principi per la realizzazione di codici etici tra il team medico e le altre professionalità nelle Società Sportive di alto livello. INTRODUZIONE STORICA Lo Sport ha assunto un’ importanza sempre maggiore nella politica, nella economia e nella cultura italiana e mondiale. Conseguentemente si è assistito alla diffusione, tra gli atleti, del professionismo e, in Italia, di quello che chiamerei “pseudodilettantismo”: ciò ha imposto nuovi modelli organizzativi negli enti e nelle società che gestiscono le attività sportive. A seguito di ciò sono nati numerosi problemi etici e di interrelazione professionale tra gli staff (1) che operano nelle Società, per la cui comprensione e risoluzione appare indispensabile riferirsi alla letteratura esistente, in quanto di acquisito attraverso esperienze ed elaborazioni nazionali, vi è poco o nulla. L’Associazione Medici Italiani di Pallavolo (AMIV) di cui faccio parte, ritiene prioritario assumere un atteggiamento costruttivo sul tema, iniziando ad analizzarlo e facendosi promotrice di una serie di iniziative tese ad elaborare Linee Guida condivise ed in grado di risolve le conflittualità. Storicamente i medici hanno ritenuto che la domanda di salute ponesse dei problemi etici alla domanda di sport e che la prima dovesse stabilire dei limiti alla seconda. Si è pertanto verificato che nello sport pre-moderno i medici hanno ferocemente criticato allenatori ed atleti che cercavano la vittoria anche a costo di pagare un prezzo alla salute.
Treviso vince 3 a 1 a Perugia e vola in semifinale17/04/2007

Treviso vince 3 a 1 a Perugia e vola in semifinale

RPA-LUIGIBACCHI.IT PERUGIA - SISLEY TREVISO 1-3 (23-25, 25-22, 18-25, 26-28) RPA-LUIGIBACCHI.IT PERUGIA: Lebl 8, Bucaioni, Vujevic 13, Sottile, Saraceni 1, Di Franco 5, Braga 2, Pippi (L), Swiderski 15, Stokr 9, Perez 8. N.e. Sanko. All. Emanuele Zanini. SISLEY TREVISO: Horstink 11, Novotny 2, Fei 14, Vermiglio, Papi 11, Farina (L), Kral, Ahmed 8, Gustavo 15, Tencati 7, Cisolla 1. N.e. Winters. All. Daniele Bagnoli. ARBITRI: Paolo Barbero e Roberto Locatelli. NOTE - Spettatori 2800, incasso 7900, durata set: 26', 28', 22', 30'; tot: 106'. PERUGIA - Non ce la fa Perugia a battere Treviso ed il cammino della RPA-LuigiBacchi.it ai play off si infrange in gara 2 dei quarti, proprio come l’anno passato. Vince 3-1 la Sisley ed il campionato dei ragazzi di Zanini si chiude con l’ennesimo rammarico. È stata una partita avvincente. Primo set alla Sisley che sfrutta la superiorità a muro (6-1) e compensa le percentuali basse di Fei (14%) e Cisolla (20%), in campo titolare ma presto sostituito dall’olandese Horstink. Ma sono le mani di Gustavo a fare la differenza. Di sei punti, quattro sono “ricevute di ritorno” al mittente e Perugia, nonostante schieri quasi subito Perez per Stokr e sia efficace con Di Franco in prima linea, restando attaccata alla partita, non ce la fa a recuperare e lascia il parziale Treviso: 23-25. Nel secondo set, invece, la RPA-LuigiBacchi.it parte bene (8-4) e continua ancora meglio (16-9). Trascinata da un monumentale Goran Vujevic (9 punti e 64% in attacco e 100% in difesa) pareggia i conti ed infiamma il PalaEvangelisti. La Sisley però rosicchia punti ed arriva quasi ad impensierire Perugia (24-22). Un attimo, perché Perez (ancora in campo) chiude 25-22. Continua in allegato col commento dei protagonisti.
Gara 2: Roma vince a Taranto e vola in semifinale17/04/2007

Gara 2: Roma vince a Taranto e vola in semifinale

PRISMA TARANTO - M. ROMA VOLLEY 1-3 (21-25, 25-20, 20-25, 23-25) PRISMA TARANTO: Vicini (L), Ricciardello, Sequeira, Patriarca 5, Castellano 5, Nuti 4, Vulin 10, Felizardo 10, Granvorka 12, Sequeira, Anderson 20. N.e. De Palma. All. Vincenzo Di Pinto. M. ROMA VOLLEY: Mastrangelo 11, Henno (L), Savani 19, Tofoli 3, Zaytsev 1, Molteni 9, Hernandez 13, Kooistra 12, Semenzato. N.e. Rosalba, Giretto, Romero. All. Roberto Serniotti. ARBITRI: Omero Satanassi e Giorgio Gnani. NOTE - Spettatori 2000, durata set: 25', 27', 27', 28'; tot: 107'. TARANTO – La Gara 2 dei quarti di finale playoff è l'ultima gara di una stagione straordinaria per la Prisma Taranto. Roma invece viola un PalaFiom tutto esaurito e vola in semifinale dove incontrerà la Sisley Treviso. Stagione impreziosita dal “Trofeo Gazzetta”, il premio organizzato da La Gazzetta dello Sport, all’opposto rossoblu Rodrigues Anderson, premiato all’inizio della partita giornalista della "rosa", Mario Salvini e dall'amministratore delegato della Lega Pallavolo Serie A, Massimo Righi. Il brasiliano recupera dall'infortunio al ginocchio sinistro ed è in campo regolarmente mentre il tecnico di Roma Serniotti opta per Kooistra a formare la coppia di centrali con Mastrangelo. La partenza è tarantina, con il 3-1 in cui va a segno due volte Vulin; la replica è di Mastrangelo (3-3), con un muro su Granvorka. Roma è sul 6-8 del primo time-out tecnico. Si sbaglia molto al servizio, in campo c'è equilibrio e viene fuori un punto a punto in cui si fanno notare Anderson da una parte e Savani dall'altra. Un attacco di Hernandez, murato da Felizardo, porta la Prisma sul 16-14. Roma però recupera subito (16-16) e dal 18-18 vola sul 18-21 con tre bordate al servizio di Hernandez. Il vantaggio è decisivo, perché Roma lo gestisce sino al termine del set. Continua in allegato con i commenti dei protagonisti.
I numeri di gara 1 dei quarti di finale dei play off scudetto16/04/2007

I numeri di gara 1 dei quarti di finale dei play off scudetto

Bre Banca Lannutti Cuneo - Itas Diatec Trentino 2-3 (25-23, 22-25, 20-25, 25-17, 20-22) Copra Berni Piacenza - Cimone Modena 3-0 (25-18, 25-21, 25-19) M. Roma Volley - Prisma Taranto 3-1 (25-19, 24-26, 25-19, 31-29) Sisley Treviso - RPA-LuigiBacchi.it Perugia 3-2 (25-16, 22-25, 25-16, 26-28, 16-14) I TOP INDIVIDUALI Punti: 25 Wout Wijsmans (Bre Banca Lannutti Cuneo) Attacchi punto: 23 Wout Wijsmans (Bre Banca Lannutti Cuneo) Servizi vincenti: 3 Renato Felizardo (Prisma Taranto) Muri vincenti: 8 Gustavo Endres (Sisley Treviso) I MIGLIORI Wout WIJSMANS Bre Banca Lannutti Cuneo - Itas Diatec Trentino Leonel MARSHALL Copra Berni Piacenza - Cimone Modena Osvaldo HERNANDEZ M. Roma Volley - Prisma Taranto Robert HORSTINK Sisley Treviso - RPA-LuigiBacchi.it Perugia La gara più lunga: 02.05' Sisley Treviso - RPA-LuigiBacchi.it Perugia (3-2) La gara più breve: 01.15' Copra Berni Piacenza - Cimone Modena (3-0) Il set più lungo: 00.37' 4° set (31-29) M. Roma Volley - Prisma Taranto Il set più breve: 00.21' 4° set (25-17) Bre Banca Lannutti Cuneo - Itas Diatec Trentino I TOP DI SQUADRA Attacco: 60,3% Copra Berni Piacenza Ricezione: Pos. 79,3 Perf. 62,2% Sisley Treviso Muri vincenti: 19 Sisley Treviso Punti: 87 Sisley Treviso Battute vincenti: 6 Sisley Treviso SERIE A1 TIM GARA 2 QUARTI DI FINALE PLAY OFF Martedì 17 aprile, ore 20.30 Prisma Taranto - M. Roma Volley DIRETTA SKY SPORT 2 Arbitri: Satanassi - Gnani Commento di Marco Nosotti, Fabio Vullo e Franco Bertoli alla lavagna tattica. Bordo campo con Pietro Colnago. RPA-LuigiBacchi.it Perugia - Sisley Treviso Arbitri: Barbero - Locatelli Mercoledì 18 aprile, ore 20.30 Itas Diatec Trentino - Bre Banca Lannutti Cuneo DIRETTA SKY SPORT 2 Arbitri: Achille - Saltalippi Commento di Roberto Prini, Luca Cantagalli e Andrea Zorzi alla lavagna tattica. Bordo campo con Luisa Gamberini. Cimone Modena - Copra Berni Piacenza Arbitri: Gaspari - Cinti
Le quote Totosì delle gare 2 dei quarti di finale play off scudetto16/04/2007

Le quote Totosì delle gare 2 dei quarti di finale play off scudetto

SERIE A1 VOLLEY MASCHILE Testa a Testa Set betting 1 2 3-0 3-1 3-2 2-3 1-3 0-3 ITAS D.TN - BRE B.CN 2,02 1,60 7,50 5,40 4,90 4,05 3,30 4,15 CIMONE MO - COPRA B.PC 1,63 1,98 4,15 3,30 4,05 4,85 5,40 7,35 PRISMA TA - M.ROMA 2,02 1,60 7,50 5,40 4,90 4,05 3,30 4,15 RPA PG - SISLEY TV 1,98 1,63 7,35 5,40 4,85 4,05 3,30 4,15
A2 maschile: Quarti di finale Play Off Promozione16/04/2007

A2 maschile: Quarti di finale Play Off Promozione

Quarti di finale Play Off Promozione Gara 1 Domenica 22 aprile 2007 ore 18.00 Framasil Cucine Pineto - Fiorese SpA Bassano Premier Hotels Crema - Materdomini Volley.it Castellana Grotte Gara 2 Mercoledì 25 aprile 2007 ore 18.00 Fiorese SpA Bassano - Framasil Cucine Pineto Materdomini Volley.it Castellana Grotte - Premier Hotels Crema Ev. Gara 3 Domenica 29 aprile 2007 ore 18.00 Framasil Cucine Pineto - Fiorese SpA Bassano Premier Hotels Crema - Materdomini Volley.it Castellana Grotte
Il programma di gara 2 dei quarti di finale play off scudetto maschili16/04/2007

Il programma di gara 2 dei quarti di finale play off scudetto maschili

Gara 2 si aprirà con M. Roma Volley, Sisley Treviso, Copra Berni Piacenza e Itas Diatec Trentino in vantaggio una partita a zero. Una vittoria per loro significherà il passaggio in Semifinale, la sconfitta le rimanderà in campo nel prossimo week end. Quarti di finale Play Off - GARA 2 Martedì 17 aprile, ore 20.30 Prisma Taranto - M. Roma Volley DIRETTA SKY SPORT 2 Arbitri: Satanassi - Gnani Commento di Marco Nosotti, Fabio Vullo, Franco Bertoli alla lavagna tattica. Bordo campo con Pietro Colnago. RPA-LuigiBacchi.it Perugia - Sisley Treviso Arbitri: Barbero - Locatelli Mercoledì 18 aprile, ore 20.30 Itas Diatec Trentino - Bre Banca Lannutti Cuneo DIRETTA SKY SPORT 2 Arbitri: Achille - Saltalippi Commento di Roberto Prini, Luca Cantagalli e Andrea Zorzi alla lavagna tattica. Bordo campo con Luisa Gamberini Cimone Modena - Copra Berni Piacenza Arbitri: Gaspari - Cinti
Trento vince al tie break a Cuneo in gara 1 dei quarti di finale play off scudetto15/04/2007

Trento vince al tie break a Cuneo in gara 1 dei quarti di finale play off scudetto

BRE BANCA LANNUTTI CUNEO - ITAS DIATEC TRENTINO 2-3 (25-23, 22-25, 20-25, 25-17, 20-22) BRE BANCA LANNUTTI CUNEO: Wijsmans 25, Coscione 1, Rigoni, Lasko 21, Omrcen 11, Vergnaghi (L), Giba 15, Curti, Abbadi, Garcia Pires Ribeiro 9, Oro 1. N.e. Rabezzana. All. Silvano Prandi. ITAS DIATEC TRENTINO: De Paola, Heller 12, Huebner 9, Meoni 1, Mescoli, Nascimento 24, Nemec 3, Mlyakov, Winiarski 10, Gallotta 10, Bari (L). N.e. Segnalini. All. Radamès Lattari. ARBITRI: Matteo Cipolla e Nicola Castagna. NOTE - Spettatori 3000, incasso 10000, durata set: 26', 25', 28', 21', 22'; tot: 122'. CUNEO - Giornata storta per la Bre Banca Lannutti, troppo contratta che nell'esordio casalingo dei quarti di finale play off viene superata dall'Itas Diatec Trentino. Dopo un primo set a favore dei padroni di casa che, lottando contro il muro della compagine trentina, si impongono sul 25-23, grazie ad una volata sul finale di Oro (in campo per Lasko), Wijsmans e Omrcen, la situazione si complica e nel secondo parziale i ragazzi di Lattari cercano il riscatto con Andrè Nascimento in prima fila a duellare con capitan Wijsmans (per entrambe il 71% di positività in attacco), che subisce le murate del centrale trentino Hubner. L'Itas conquista la parità chiudendo per 22-25. E' ancora Trento ad avere la meglio nel terzo parziale, complice un calo nella metà campo della Bre Banca Lannutti, con Nascimento best scorer del set (9 punti) mentre i padroni di casa registrano difficoltà in ricezione. I piemontesi sono dietro in entrambe i time out tecnici (5-8, 12-26) e non recuperano, Trento allunga ancora e chiude sul 20-25. Con il quarto parziale si riaccende la luce per Wijsmans e compagni che tornano da subito alla ribalta con un break che li vede avanti per 6-2 sull'Itas. I trentini faticano a farsi spazio, Giba va a segno e per Cuneo si riaccendono le speranze con il tie-break. I piemontesi partono carichi, tre punti di Lasko portano la Bre Banca Lannutti avanti per 12-9, tutto sembra a favore dei piemontesi che arrivano al primo match ball sul 14-12 ma non chiudono, dopo ne sprecano altri tre e Trento non perdona e prende il sopravvento aggiudicandosi set e match sul 20-22. Premio di consolazione per i piemontesi, Mvp votato dalla stampa è Wout Wijsmans, best scorer con 25 palloni messi a terra, subito seguito dal trentino Andrè Nascimento (24). Silvano Prandi (all. Cuneo): "Nonostante il punteggio la partita è stata positiva, nel terzo parziale Trento ha battuto meglio; poi il match si è riequilibrato ma nel quinto set errori gravi ne hanno deciso il destino. Siamo partiti nello stesso modo con Piacenza lo scorso anno e poi siamo andati a vincere in trasferta, come dobbiamo fare anche quest'anno". Radames Lattari (all. Trento): "Credo che Cuneo rimanga la favorita, abbiamo questa possibilità mercoledì in casa e faccio appello a tutta la città di Trento per riempire il Palasport aiutandoci in questa impresa".
Gara 1 quarti di finale play off scudetto: Piacenza batte Modena 3 a 015/04/2007

Gara 1 quarti di finale play off scudetto: Piacenza batte Modena 3 a 0

COPRA BERNI PIACENZA - CIMONE MODENA 3-0 (25-18, 25-21, 25-19) COPRA BERNI PIACENZA: Koch, Marshall 20, N.Grbic 1, Sergio (L), Zlatanov 9, Simeonov 12, Cozzi 4, Bovolenta 4. N.e. Dunnes, Botti, Cruz Goncalves, Manià. All. Francesco Dall'olio. CIMONE MODENA: Tagliatti, Rak 5, Felipe 2, Cardona 4, Sartoretti 2, Giombini 7, Nalbert 5, Giani, Bellini, Murilo 8, Garcia 2, Casòli (L). All. Bruno Bagnoli. ARBITRI: Marcello Cammera e Pantaleo Coppola. NOTE - Spettatori 2400, durata set: 24', 26', 25'; tot: 75'. PIACENZA - Il Copra Berni Piacenza si aggiudica gara uno del derby emiliano sconfiggendo Modena con un secco 3-0 (25-18; 25-21; 25-19). Nella formazione di Bagnoli, Giani parte in panchina a causa di una lesione al polpaccio destro, al suo posto Rak. In campo anche il neoacquisto Brasiliano Nalbert. Formazione al completo per i padroni di casa (nel prepartita l'ex Copra Maikel Cardona ha ricevuto un simbolico mazzo di fiori dai Lupi Biancorossi). Piacenza prende le distanze facendo leva sulle difese di Sergio e soprattutto sulle leve di Leo Marshall e Simeonov (16-11). Modena accusa il colpo, e perde incisività in fase di costruzione di gioco e in attacco. Un Sartoretti poco incisivo viene sostituito da Piombini, ma la mossa di Bagnoli non ha l'esito sperato. Rak sbaglia la battuta e regala il massimo vantaggio ai biancorossi (20-15). Errori in battuta per Cozzi e Cardona. Poi un attacco di Nalbert trova preparato il muro biancorosso che mette una seria ipoteca sul set (24-17). Marshall chiude il set con un lungolinea micidiale (25-18). Nel secondo set i canarini scendono in campo senza Sartoretti, coach Bagnoli conferma infatti la scelta di fine primo set. Il Copra Berni parte bene: da evidenziare un pallonetto di Simeonov in giornata positiva (6-3). Tuttavia sull' 11-8 inizia il recupero modenese, che raggiunge l'11 pari. Piacenza reagisce nuovamente. E' soprattutto Bovolenta a trainare i suoi con due muri che fanno morale: il primo ai danni di Cardona, il secondo su Rak (18-15). Cardona e Murilo sostituiti da Giani e Felipe. Il Copra gestisce il vantaggio e chiude con Cozzi a muro e con Simeonov in schiacciata (25-21). Nel terzo set il punteggio si sblocca con Leo Marshall che trova tre punti consecutivi (due in attacco ed uno a muro): 14-10. Modena però non perde la concentrazione e rientra in partita con Murilo (15-13). E' l'attaccante cubano però a forzare la battuta mettendo in crisi la difesa avversaria e concedendosi anche un ace (18-13).Cozzi aumenta il divario con due punti consecutivi a muro (21-17). Giani rileva Cardona. Piacenza conserva il vantaggio e si aggiudica il match (25-19). Nessuna dichiarazione per Piacenza, in silenzio stampa. Bruno Bagnoli (all. Modena): "Una brutta sconfitta, ho tentato di inserire Giani per rafforzare l'attacco, ma purtroppo il fatto che stia uscendo dall'infortunio ha inciso sulla sua prestazione".
Sigla.com - Internet Partner