Archivio Campionato maschile

Le gare della terza giornata di A1 maschile18/09/2006

Le gare della terza giornata di A1 maschile

Mercoledì 20 settembre 2006 ore 20.30 Lube Banca Marche Macerata - Cimone Modena Cipolla - Castagna Itas Diatec Trentino - RPA-LuigiBacchi.it Perugia Gnani - Satanassi Copra Berni Piacenza - M. Roma Volley Boris - La Micela Maggiora Latina - Acqua Paradiso Gabeca Montichiari DIRETTA SKY SPORT 2 Menghini - Santi Antonveneta Padova - Sisley Treviso Caldarola - Ippoliti Bre Banca Lannutti Cuneo - Prisma Taranto Pessolano - Mastrodonato Giovedì 21 settembre 2006 ore 20.30 Tonno Callipo Vibo Valentia - Marmi Lanza Verona DIRETTA SKY SPORT 2 Cesare - Perri
Giovedì la festa Ussi18/09/2006

Giovedì la festa Ussi

Saranno celebrati giovedì prossimo 21 settembre i 60 anni dell’Unione Stampa Sportiva Italiana. Così come l'Ussi nacque a Genova, a bordo della motonave Philippa, la prestigiosa ricorrenza sarà festeggiata a bordo della Corsica Victoria in tre giornate (dal 20 al 22 settembre) che coinvolgeranno l’intero Consiglio Direttivo del Gruppo di specializzazione della Federstampa, allargato a tutti i presidenti dei Gruppi regionali Ussi e alle massime autorità del mondo giornalistico, sportivo e istituzionale. Ad organizzare le celebrazioni sarà il Gruppo Ligure Giornalisti Sportivi guidato dal consigliere nazionale Gian Luigi Corti, storico presidente del Gruppo e deus ex machina dell’evento. “Abbiamo voluto riprovare a creare quel clima e quel contesto – spiega Corti – per celebrare i 60 anni della nostra Unione e del nostro mestiere. Da quando ho cominciato a occuparmi dell’Ussi non ho mai dimenticato quella foto che per me è stata quasi una ossessione: il ponte della Philippa nel porto di Genova, con tutti quei colleghi prestigiosi che hanno dato all’Ussi la forza di crescere e rappresentare un sicuro punto di riferimento quale gruppo di specializzazione della Fnsi. Questi festeggiamenti valgono anche per i 60 anni del Gruppo Ligure Giornalisti Sportivi e per noi sarà una festa doppia”. In questa occasione gli organizzatori hanno anche realizzato un “numero unico celebrativo” in cui vengono ripercorsi i 60 anni di Ussi con la testimonianza di uno dei fondatori, Italo Soncini, unico superstite della Philippa. Ma anche grazie ad interventi prestigiosi di Giovanna Melandri, Gianni Petrucci, Gianni Merlo, Lorenzo Del Boca, Franco Siddi, Gabriele Cescutti, Andrea Leone, dei direttori dei quotidiani sportivi italiani, Carlo Verdelli, Alessandro Vocalelli e Giancarlo Padovan, e ancora di Candido Cannavò e Gianpaolo Ormezzano. Lo speciale sarà inviato a tutti i 2000 giornalisti sportivi Ussi e alle massime autorità sportive e istituzionali. “Abbiamo potuto organizzare un grande appuntamento – spiega ancora Gian Luigi Corti – grazie al supporto di Totosi e del “patron” Carlo Tarricone, e alla grande disponibilità di Corsica Ferries che con la sua regina “Victoria” ci ospiterà per tre giorni sulla rossa Savona-Bastia-Savona. Un grazie anche a Regione Liguria, Comune di Toirano, Genaker e, per la parte francese, Camera di Commercio di Bastia e Agenzia del Turismo Corso”. Il presidente dell’Ussi, Antonello Capone, ricorda le parole del primo presidente Bruno Roghi: “L’Ussi è stato il punto d’arrivo e quasi di risoluzione pratica di uno stato d’animo collettivo: tra i primi, nel vasto quadro eterogeneo delle categorie sociali e professionali, i giornalisti sportivi hanno avuto fede nella rinascita del Paese dopo le rovine e i lutti della guerra. Nel nostro spirito, infatti, lo sport era un richiamo affascinante della vita prima di essere la promessa e l’impegno di un mestiere". “Oggi – scrive Antonello Capone – l’Ussi compie sessant’anni e li dimostra felicemente tutti: per esperienza, auto-revolezza, credibilità. E ha la vigoria di chi, forte della sua storia costruita con l’impegno di colleghi e dirigenti, può partire giorno per giorno con la forza giovane di chi sa che c’è ancora e sempre tanto da fare. Festeggiamo i 60 anni ancora a bordo di una nave e nello stesso mar Ligure, con condizioni di dovere di rinascita quasi simili a quelle di cui parlava Roghi. Perché lo sport italiano dopo lo scandalo del calcio e l’immediata conquista del Mondiale in Germania che hanno contrapposto le grandi forze del bene e del male, si trova effettivamente di fronte ad un domani nuovo”.
I risultati della seconda giornata di A1 maschile17/09/2006

I risultati della seconda giornata di A1 maschile

Dopo la sorprendente vittoria di Taranto nell'anticipo con Piacenza, un'altra grande giornata per la Serie A1 TIM. Roma vince ancora, questa volta all'esordio in casa con Cuneo. Trento chiude la partita più lunga della giornata 21-23 al tie-break a Verona, dopo essersi trovata in svantaggio per 9 a 3 nel quinto decisivo parziale; negli scaligeri in evidenza uno stellare Lorenzo Bernardi. Perugia chiude la porta a Latina, nonostante gli assenti Swiderski e Saraceni. Montichiari vince 3-1, impedendo in un grande quarto set (34-32) la rimonta di Macerata (infortunio a Miljkovic). Modena a punteggio pieno dopo il 3-0 con Padova. Monday Night a Treviso, che ospita Vibo Valentia in diretta SKY. RISULTATI Cimone Modena - Antonveneta PD 3 - 0 (25-21, 26-24, 25-19) ; M.Roma Volley - Bre Banca Lannutti CN 3 - 1 (25-23, 20-25, 25-21, 25-23) ; Marmi Lanza Verona - Itas Diatec Trentino 2 - 3 (17-25, 19-25, 25-18, 25-17, 21-23); RPA-LuigiBacchi.it Perugia - Maggiora Latina 3 - 0 (25-23, 25-19, 25-18) ; Sisley Treviso - Tonno Callipo Vibo Valentia 18/9/2006 Ore 20:30 diretta SKY Sport 2; anticipo: Prisma Taranto - Copra Berni Piacenza 3 - 0 (25-16, 25-18, 28-26) 16/9/2006; Acqua Paradiso Gabeca Mont. - Lube Banca Marche MC 3 - 1 (21-25, 25-23, 25-21, 34-32). Lunedì 18 settembre 2006 ore 20.30 Sisley Treviso - Tonno Callipo Vibo Valentia DIRETTA SKY SPORT 2 Zecchini - Giani In allegato i tabellini e i commenti delle gare della seconda giornata.
Nell'anticipo di A1 maschile Taranto batte Piacenza 3 a 016/09/2006

Nell'anticipo di A1 maschile Taranto batte Piacenza 3 a 0

PRISMA TARANTO - COPRA BERNI PIACENZA 3-0 (25-16, 25-18, 28-26)PRISMA TARANTO: Vicini (L), Pavan, De Palma, Sequeira 11, Patriarca 3, Castellano 5, Nuti 1, Vulin 8, Felizardo 13, Granvorka 13. N.e. Ricciardello, Rodrigues. All. Vincenzo Di Pinto. COPRA BERNI PIACENZA: Dunnes 5, Koch 1, Cardona 2, Marshall 12, Botti 2, Grbic, Santos Dutra (L), Zlatanov 8, Simeonov 2, Cruz Goncalves 1, Bovolenta 3. N.e. Manià. All. Francesco Dall'olio. ARBITRI: Luca Sobrero e Fabrizio Padoan. NOTE - durata set: 25', 27', 34'; tot: 86'. Dopo Trento arriva Piacenza. La Prisma Taranto (senza Anderson infortunato) conquista il quinto punto nelle prime due gare giocando una grande pallavolo fatta di battuta, pressione a muro e di grande organizzazione di gioco. La Copra Berni Piacenza al contrario ha denotato gli stessi problemi emersi nella gara d'esordio contro Montichiari. Dall'Olio ha provato a spronare i suoi cambiando a metà della partita ben tre titolari, inserendo Dunnes, Cardona e sostituendo Grbic con il neoacquisto Koch. Il risultato è stato l'essere riusciti soltanto a giocarsi il terzo set. Mvp della partita Renato Felizardo. CRONACA: Prisma a doppia velocità in un primo set che parte subito nel segno di Granvorka e Castellano. Piacenza paga una ricezione imprecisa (Marshall 17%) sulla quale colpiscono anche i centrali Vulin e Felizardo. Sono Marshall e Zlatanov (8 punti in due) che guidano la resistenza degli emiliani. Ma la Prisma fa male con il suo 72% d'attacco: allunga 7-4, poi 12-7 e infine 20-14, fino a chiudere il parziale con un muro di Vulin. La Copra Berni prova a reagire, in campo si vede anche Cardona: l'equilibrio dura fino al 9-8 per i padroni di casa, quando Felizardo infila tre punti consecutivi (12-8), con Piacenza che si avvicina sul 14-12. Dall'altra parte c'è però un Valdir che non fa rimpiangere Anderson: i suoi colpi, con quelli di Granvorka fanno male agli emiliani. Taranto si porta sul 19-14: è la fuga giusta che regala alla Prisma il secondo set. Due set sotto, la reazione di Piacenza arriva sul 9-6 della Prisma: un numero da circo di Grbic e due errori in attacco di Granvorka valgono il vantaggio dei piacentini sul 10-9. Di Pinto gioca allora la carta Patriarca al posto di Castellano, ma Piacenza allunga sul 13-10, raggiungendo il time-out tecnico sul 16-14. Taranto però recupera fino al set point per Piacenza, annullato da Vulin: 24-24. Il gioco dei vantaggi premia Taranto, che chiude tra la festa dei suoi tifosi. In allegato i commenti dei protagonisti e le altre gare in programma nella seconda giornata di a1 maschile.
Travica operato di appendicite16/09/2006

Travica operato di appendicite

Dragan Travica, il giovane talentuoso regista della Sparkling Milano, è stato operato d'urgenza al San Gerardo di monza di appendicite acuta. Per lui 15 giorno di riposo lontano dai rettangoli di gioco. Salterà la prima giornata di campionato contro Cagliari.
Macerata vince la SuperCoppa italiana15/09/2006

Macerata vince la SuperCoppa italiana

MACERATA BATTE CUNEO 3-1 E VINCE LA TIM SUPERCOPPA 2006. DENNIS E' L'MVP LUBE BANCA MARCHE MACERATA - BRE BANCA LANNUTTI CUNEO 3-1 (18-25, 25-21, 25-18, 25-21) LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Sintini 3, Miljkovic 19, Rodrigao 11, Geric 8, Herpe, Dennis 16, L Corsano, Raymaekers, Paparoni 10, Monopoli. N.e. Cortina, Bartoletti. All. Ferdinando De Giorgi. BRE BANCA LANNUTTI CUNEO: Coscione 2, Lasko 15, Omrcen 9, Cozzi 10, Giba 8, Wijsmans 15, L Vergnaghi, Rigoni, Rabezzana, Abbadi 1, Oro. N.e. Curti. All. Silvano Prandi. Arbitri: Cinti e Gaspari NOTE - Spettatori 2800, durata set: 28', 26', 23', 27'; tot: 104'. PESARO - Porta ancora bene il BPA Palas di Pesaro alla Lube Banca Marche Macerata. Dopo lo Scudetto a maggio, ora anche quell'ultimo trofeo che mancava nella bacheca della società di Treia. Battendo 3-1 la Bre Banca Lannutti Cuneo, Macerata conquista la TIM Supercoppa 2006, 11a edizione. Le scorie del passo falso con Roma all'esordio in campionato si sono fatte sentire per un set, poi la squadra di De Giorgi si è divertita e ha divertito. Attacco convincente al 51%, dominio a muro (12 block a 9). Per la Bre Banca Lannutti di Prandi, l'illusione iniziale è stata seguita da un calo generale che non le ha mai permesso nei tre successivi di giocarsela. Tra i migliori, Rodrigao a muro (5 block) e il cubano Dennis, eletto MVP della TIM Supercoppa 2006. Inizio molto falloso dei campioni d'italia che facilita il lavoro della Bre Banca Lannutti, che al primo minuto tecnico è già avanti di tre punti (5-8). Delle due è certamente la squadra del professor Prandi a mostrare le cose migliori: buona organizzazione, muro ordinato e regia di Coscione fluida. La Lube denota invece le sbavature che nel week end di campionato le erano state fatali contro Roma. E dire che i sei di De Giorgi sono gli stessi che a maggio, proprio al BPA Palas, vinsero lo scudetto. Il set scorre senza troppi patemi per i piemontesi che nel finale trovano il tempo anche di allungare e con Lasko di chiudere 25-18. In allegato la continuazione della cronaca della gara e i commenti post partita.
Il week end di Sky Sport volley15/09/2006

Il week end di Sky Sport volley

Tre giorni di grande volley italiano su SKY Sport 2 da sabato 16 a lunedì 18 settembre 2006, per seguire la 2^ giornata del Campionato Italiano maschile di Serie A1. Tre match in esclusiva, tutti in diretta, accompagnati dai consueti pre partita e post partita, con commenti, anticipazioni, ultimissime novità sulle formazioni e interviste a caldo ai protagonisti. Si parte sabato 16 settembre, con l’anticipo delle ore 18.15: la Prisma Taranto ospiterà al PalaFiom la Copra Berni Piacenza. Il match sarà trasmesso in diretta esclusiva su SKY Sport 2, all’interno del programma “Sabato Italiano”, il contenitore dedicato ogni sabato ai più importanti sport di squadra italiani, dal rugby al volley, all’hockey, con approfondimenti e servizi esclusivi. Telecronaca Stefano Locatelli, commento tecnico Franco Bertoli, bordo campo Pietro Colnago. Domenica 17 settembre alle ore 18.15, la palla passerà al PalaOlimpia di Verona, dove la squadra di casa Marmi Lanza affronterà l’Itas Diatec Trentino. La gara sarà introdotta da un pre partita, dalle ore 17.55, e andrà in onda in diretta esclusiva su SKY Sport 2. Telecronaca Roberto Prini, commento tecnico Luca Cantagalli, bordo campo Luisa Gamberini. La 2a giornata si concluderà lunedì 18 settembre con la diretta su SKY Sport 2 del Monday Night delle 20.30: Sisley Treviso-Tonno Callipo Vibo Valentia. Telecronaca Marco Nosotti, commento tecnico Andrea Zorzi e Luca Cantagalli, bordo campo Eleonora Cottarelli.
Moro out per un mese15/09/2006

Moro out per un mese

Continua e sembra non aver mai fine il momento sfortunato del Fiorese Spa Bassano che aggiunge un altro infortunato illustre alla lista. Stavolta la tegola riguarda Stefano Moro: l'opposto piemontese aveva riportato una leggera distorsione alla caviglia al termine dell'allenamento di ieri e la prima impressione faceva pensare ad una semplice distorsione guaribile in 3/4 giorni. La mazzata sulla società giallorossa è arrivata dopo le radiografie cui è stato sottoposto l'atleta in mattinata. Il responso del medico parla chiaro e non da scampo: microfrattura al perone. Stefano Moro dovrà portare il gesso per circa un mese, per cui, tenuto conto il tempo per ritrovare la dovuta forma, difficilmente potrà tornare in campo prima di novembre. Moro, sicuramente il colpo numero uno del mercato giallorosso, era stato sin qui il l'autentico trascinatore dei suoi in questo tormentato precampionato giallorosso: l'opposto infatti, con una media di più di 20 punti a partita, si stava confermando l'autentica punta di diamante dell'attacco bassanese. La notizia dell'ennesimo incidente è stata accolta con sconforto e incredulità in un ambiente già abbastanza scosso dall'operazione al menisco di Desiderio e dal lungo stop di Carletti (rientrato mercoledì con Cavriago), due incidenti che sono andati ad aggiungersi ad una lunga serie di infortuni che nell'ultimo anno e mezzo hanno coinvolto tra gli altri anche Sabo, Dalla Libera, Kirchhein e a più riprese lo stesso Desiderio. A Stefano Moro vanno, da parte di tutti, gli auguri di una pronta guarigione e di un veloce ritorno in campo. Alla società resta l'auspicio che quello di Moro sia l'ultimo episodio di una serie diventata, da troppo tempo a questa parte, fastidiosamente e dannatamente lunga.
Dalla Lunga out 20 giorni15/09/2006

Dalla Lunga out 20 giorni

In seguito all’infortunio subito nella parte finale dell’allenamento di martedì 12 settembre dal giocatore dell’Itas Diatec Trentino Dore Della Lunga, lo staff medico della Trentino Volley ha deciso di sottoporre ad una risonanza magnetica il polso della mano destra, già infiammato nelle scorse settimane a causa di una caduta accidentale nel proprio appartamento. L’esito di tale risonanza magnetica, svolta nella giornata di ieri, e di tutti gli ulteriori accertamenti hanno evidenziato una microfrattura dello scafoide del polso destro che richiederà a Della Lunga un periodo di riposo di circa 20 giorni s.c. Con tutta probabilità, quindi, lo schiacciatore di Chiaravalle tornerà a disposizione di mister Radamès Lattari solo durante la sosta del campionato, in concomitanza con lo svolgimento dei campionati mondali in Giappone.
40 anni di pallavolo a Modena15/09/2006

40 anni di pallavolo a Modena

Conferenza stampa questa mattina al PalaPanini per presentare la prima iniziativa legata ad un momento storico per lo sport della nostra città. Stagione 1966/1967-Stagione 2006/2007: si celebrano quest’anno i 40 anni di pallavolo a Modena. 40 anni senza soluzione di continuità sotto la Ghirlandina con tre grandi società: Panini-Daytona-Pallavolo Modena. Modena è la capitale della pallavolo italiana e mondiale, qui si è fatta e si continua a fare la storia di questo meraviglioso sport. Alla presenza della proprietà di oggi, Antonio Barone Presidente di Pallavolo Modena, Catia Pedrini Ammistratore Delegato di Pallavolo Modena, Enrico Grani e Daniele Montagnani, e della proprietà di ieri, Antonio Panini, figlio di Giuseppe Panini, e di Tiziana, Annamaria e Francesco Panini, Antonino Marino, Assessore allo Sport del Comune di Modena e Maria Carafoli Responsabile Impianti Sportivi di Modena, è stato presentato il progetto della Mostra Fotografica permanente all'interno del Tempio del Volley: 40 anni di emozioni attraverso suggestivi ed indimentacabili scatti dei campioni e degli uomini che hanno scritto la storia della pallavolo a Modena. E Pallavolo Modena ha in cantiere una serie di affascinanti iniziative che si svilupperanno nel corso della stagione coinvolgendo la città tutta, i tifosi, i campioni di ieri e di oggi.
Jeroncic italiano14/09/2006

Jeroncic italiano

Lo sloveno Gregor Jeroncic, centrale dell'Acqua Paradiso Montichiari, diventa italiano ma potra giocare per l'Italia solo fra due anni, come prevede il regolamentod ella Fivb.
Il raduno degli arbitri14/09/2006

Il raduno degli arbitri

Questo il programma del raduno degli arbitri, in programma nel fine stetimana presso l'Hetl Negresco di Cattolica.SABATO 16 Settembre ore 11.00 Presentazione del Corso (Giusfredi, Montesi) Saluto delle Autorità ore 11.30 Risultanze della Stagione Sportiva 05/06 (Giusfredi, Gelli, Svandrlik, Montesi) ore 13.00 Pranzo ore 15.30 Incontro con mass-media ore 16.30 Incontro con le LEGHE PALLAVOLO A maschile e femminile ore 17.30 Programmazione 06/07 (Gelli, Svandrlik) ore 19.00 Riunione di gruppo autogestita ore 20.30 Cena DOMENICA 17 Settembre ore 09.00 ARBITRI INTERNAZIONALI: L’attività internazionale ed europea (Suprani, Montesi, Gelli) ARBITRI A: Test su Normative Federali ore 10.00 Schemi di ricezione e di difesa adottati dall’allenatore a secondo del tipo di atleti/e a sua disposizione (Fausto Polidori) ore 11,30 Aspetti tecnici della Stagione Sportiva 2006/07 (Montesi, Gelli) ore 12.30 Rapporti con i Delegati Tecnici e con i GdL (Cardillo, Svandrlik) ore 13.30 Pranzo ore 15.30 Aspetti tecnici della Stagione Sportiva 2006/07 (Montesi, Gelli) ore 16.30 Chiusura del Corso (Giusfredi, Montesi, Gelli)
Sigla.com - Internet Partner