Archivio Coppe europee

Treviso premiata lunedì per la vittoria in Champions League31/03/2006

Treviso premiata lunedì per la vittoria in Champions League

Lunedì mattina 3 aprile alle ore 11.30, presso la Sala Affreschi di Palazzo Rinaldi a Treviso, a margine della presentazione del progetto “La Città ‘ da sentire’ ”, il Comune di Treviso premierà la Sisley Volley, rappresentata per l’occasione dal capitano Samuele Papi e da Alberto Cisolla, per la vittoria nella Indesit European Champions League ottenuta a Roma lo scorso fine settimana.
Treviso è campione d'Europa27/03/2006

Treviso è campione d'Europa

Treviso conquista la Indesit Champions League, il trofeo più prestigioso d'Europa. Fox Fei stratosferico, 33 i punti dell'opposto orogranata. Il tabellino della finalissima: SISLEY TREVISO - IRAKLIS SALONICCO 3-1 (25-23, 23-25, 25-23, 26-24)SISLEY TREVISO : Papi 13, Farina (L), Tencati 8, Cisolla 9, Vermiglio 2, Fei 33, Casoli, Gustavo 14, Kral, Carletti. N.e. Capra, Bartoletti. All. Daniele Bagnoli.IRAKLIS SALONICCO : Gkiourdas 6, Kravarik 10, Ioannidis, Dimitrakopoulos (L), Brooks-mpongko 4, Ball 3, Diaz 2, Hoff 8, Stanley 20, Cernic 10. N.e. Kalmazidis, Xhelati. All. Leonis.ARBITRI: Koncnik e Mokry.NOTE - Spettatori 12330, durata set: 25', 27', 26', 28'; tot: 106'. Sisley TREVISO : Battute sbagliate 23, vincenti 11. Iraklis SALONICCO : Battute sbagliate 16, vincenti 8. Il tabellino della finale per il 3°-4° posto: DINAMO MOSCA - LOKOMOTIV BELGOROD 1-3 (19-25, 25-21, 20-25, 20-25)DINAMO MOSCA : Henno (L), Kaziyski 13, Volkov 2, Poltavsky 12, Makarov, Zaytsev, Dineykin 4, Korneev 14, Egorchev 2, Kuleshov 3. N.e. Saparov, Berezhko. All. Alekno.LOKOMOTIV BELGOROD : Evdoshenko, Abrosimov 13, Tetyukhin 13, Danilov 11, Baranov 1, Kozlov, Garkushenko, Verbov (L), Kosarev 13, Khamutskikh 1, Spajic 8. N.e. Vdovin. All. Shipulin.ARBITRI: Shafir e Jankovskis.NOTE - Spettatori 6200, durata set: 22', 24', 23', 24'; tot: 93'. Dinamo MOSCA : Battute sbagliate 22, vincenti 3. Lokomotiv BELGOROD : Battute sbagliate 26, vincenti 3. I migliori:MVP: Alessandro Fei (Sisley TREVISO)Miglior realizzatore: Clayton Stanley (Iraklis SALONICCO)Miglior attaccante: Thomas John Hoff (Iraklis SALONICCO)Miglior battuta: Alessandro Fei (Sisley TREVISO)Miglior muro: Gustavo Endres (Sisley TREVISO)Miglior palleggiatore: Valerio Vermiglio (Sisley TREVISO)Miglior libero: Alexey Verbov (Lokomotiv BELGOROD)Tutti i risultati della Champions League nella sezione eventi maschili.
Martedì Perugia ricevuta in Municipio27/03/2006

Martedì Perugia ricevuta in Municipio

Martedì mattina alle ore 11,30 presso Palazzo dei Priori, sede dell’amministrazione municipale di Perugia, la squadra della Colussi sarà ricevuta dalle massime cariche istituzionali. La delegazione al completo del sodalizio sportivo Pallavolo Sirio che è salita sul gradino più alto d’Europa sarà ospite del Sindaco. La Giunta Comunale in questa maniera fornirà l’ennesima attestazione di riconoscimento alla squadra vincitrice della Champions League. Un appuntamento nel quale è invitata a partecipare anche la stampa e gli sportivi.
L'Iraklis affronterà la Sisley nella finale di Champions League26/03/2006

L'Iraklis affronterà la Sisley nella finale di Champions League

I greci dell'Iraklis conquistano la finale di Champions League superando i favoriti russi del Belgorod dopo 2 ore e 10 minuti di autentica battaglia col punteggio di 15-13 al tie break. Decisiva la prova del goriziano Matej Cernic, come nelle finali dei campionati europei vinti dall'Italia è stao decisivo al Pala Lottomatica di Roma, che ha segnalato la partecipata presenza di ben 3.000 sostenitori ellenici. LOKOMOTIV BELGOROD - IRAKLIS THESSALONIKI 2-3 (24-26, 25-23, 25-22, 23-25, 13-15) LOKOMOTIV BELGOROD : Evdoshenko, Abrosimov 15, Tetyukhin 21, Danilov 1, Baranov 17, Kozlov, Verbov (L), Kosarev 16, Khamutskikh 2, Spajic 14, Vdovin. N.e. Garkushenko. All. Shipulin. IRAKLIS THESSALONIKI : Gkiourdas 8, Kravarik 5, Ioannidis, Dimitrakopoulos, Brooks-mpongko, Ball 2, Diaz 3, Hoff 18, Stanley 23, Cernic 21. N.e. Kalmazidis, Xhelati. All. Leonis. ARBITRI: Jankovskis e Shafir. NOTE - Spettatori 7200, durata set: 30', 28', 30', 30', 20'; tot: 138'. Lokomotiv BELGOROD : Battute sbagliate 18, vincenti 8. Iraklis THESSALONIKI : Battute sbagliate 16, vincenti 6.
La Sisley vola in finale di Champions League25/03/2006

La Sisley vola in finale di Champions League

Una perfetta Sisley Treviso annienta con un perentorio 3 a 0 i russi della Dinamo e vola in finale di Indesit European Champions League. Nelle fila orogranata Gustavo e Fei i più efficaci in attacco. Ora il team trevigiano attende il verdetto dell'altra semifinale tra i fortissimi russi del Lokomotiv Belgorod e i greci dell'Iraklis Thessaloniki di Matej Cernic. SISLEY TREVISO - DINAMO MOSCA 3-0 (25-20, 25-14, 25-21)SISLEY TREVISO : Papi 7, Farina (L), Tencati 2, Cisolla 16, Vermiglio 1, Fei 12, Gustavo 13, Carletti. N.e. Capra, Bartoletti, Casoli, Kral. All. Bagnoli. DINAMO MOSCA : Henno (L), Kaziyski 8, Berezhko, Volkov 3, Poltavsky 6, Makarov, Zaytsev, Dineykin 5, Korneev 7, Egorchev 3, Kuleshov 4. N.e. Saparov. All. Alekno.ARBITRI: Mokry e Koncnik.NOTE - Spettatori 8250, durata set: 21', 20', 23'; tot: 64'. Sisley TREVISO : Battute sbagliate 15, Ace 7. Dinamo MOSCOW : Battute sbagliate 13, Ace 5.
Totosì e la Final Four di Champions League24/03/2006

Totosì e la Final Four di Champions League

TOTOSI’: LIVE DAL CAMPO – Evento speciale la Final Four della Indesit European Champions League anche per Totosì, partner ufficiale della Sisley Volley. Per la prima volta assoluta nelel competizioni europee di pallavolo, dopo le precedenti esperienze in campo italiano il mese scorso al Palaverde, lo staff di Totosì sarà infatti presente in tribuna stampa al PalaLottomatica per fornire le quote in tempo reale delle 4 partite, semifinali e finali. Si potrà quindi giocare sul risultato delle gare delle Final Four in tre differenti modalità. Live Betting – In tempo reale, giocare sulla vincente del singolo set (chiusura quote al 16° punto) e sul vincente dell’incontro (chiusura quote al 16° punto del 3° set). Testa a Testa – Giocare e indovinare a vincente della partita. Su Sisley Volley – Dinamo Mosca, leggermente favoriti i russi: ad oggi il segno 1 (vittoria orogranata) è dato a 1.88, il 2 (successo della Dinamo) a 1.76. Set Betting – Scommettere sul risultato finale degli incontri. Per Sisley Volley – Dinamo Mosca, il 3-0 per Pai e compagni è quotato 6.50, il 3-1 5.00, il 3-2 4.70, il 2-3 3.90, l’1-3 3.50, lo 0-3 4.60. Per giocare con Totosì è sufficiente iscriversi tramite il sito internet www.totosi.it oppure chiamando il Numero Verde 800.900.500.
Perugia festeggia la Champions con i tifosi24/03/2006

Perugia festeggia la Champions con i tifosi

Si svolgerà domenica prossima alle ore 19,30 presso il Palasport Evangelisti l’attesissima festa della Colussi Perugia che è riuscita a conquistare la Champions League di volley femminile. La dirigenza biancorossa rivolge l’invito a partecipare a tutti i tifosi che potranno così celebrare degnamente la squadra campione d’Europa. Uno schermo gigante proietterà le immagini del trionfo ottenuto sette giorni prima in Costa Azzurra, mentre un complesso musicale farà da sfondo ad una serata danzante e di allegria. In preparazione panini con porchetta e fiumi di vino.
Treviso meno 1 alla Champions24/03/2006

Treviso meno 1 alla Champions

Ventiquattr’ore all’apertura delle Final Four della Indesit European Champions League a Roma: la Sisley Volley, nella Capitale da giovedì, sosterrà nel pomeriggio odierno l’ultima seduta di allenamento in preparazione del match di apertura di domani, sabato 25 alle ore 17, la semifinale contro la Dinamo Mosca. FINAL FOUR, IL TABELLONE – Sabato 25 marzo alle ore 17.00 apre la rassegna la sfida tra Sisley Volley e Dinamo Mosca, alle 19.30 seconda semifinale tra Lokomotiv Belgorod e Iraklis Salonicco. Domenica 26 le finali: alle 14.30 quella di consolazione per il 3° posto, finalissima per il titolo alle ore 17.30. QUI SISLEY VOLLEY – La squadra testerà il campo del PalaLottomatica oggi pomeriggio, venerdì, alle ore 16. Nessun problema di formazione per mister Daniele Bagnoli, gli orogranata si annunciano al completo per la semifinale di sabato contro la Dinamo Mosca. PARERI SCIOLTI – "Il segreto per vincere la Final Four? Pensiamo intanto ad una gara alla volta, cominciando dal primo avversario, la Dinamo - la tesi di Valerio Vermiglio -. Su questo primo passo dico che l'unico antidoto contro la Dinamo sarà commettere il minor numero di errori possibile, cercando di prevedere e fronteggiare i possibili scenari tecnici: di certo, dovremo tenere benissimo in ricezione ed evitare di subire l'aggressività dei russi in battuta, gli spunti tecnici più interessanti partono proprio da lì. La Dinamo è una squadra dalle grandi qualità individuali, fisicamente sono potenti e per imporre la nostra pallavolo dovremo arrivare sabato in una forma ottimale, giocando di squadra e tenendo i nervi saldi".
Gli orari della Final Four di Champions League maschile23/03/2006

Gli orari della Final Four di Champions League maschile

Sabato 25 marzo ore 17.00 (1ª semifinale European Champions League) A Roma: Sisley Treviso - Dinamo Moscow (RUS) DIRETTA SPORTITALIA Sabato 25 marzo ore 19.30 (2ª semifinale European Champions League) A Roma: Lokomotiv Belgorod (RUS) - Iraklis Thessaloniki (GRE) SINTESI SPORTITALIA DALLE 21.30 e DIFFERITA INTEGRALE IL 26 ALLE 9.15 Domenica 26 marzo ore 14.30 (European Champions League) A Roma: Finale 3°-4° posto DIFFERITA SPORTITALIA IL 27 ALLE 2.15 Domenica 26 marzo ore 17.30 (European Champions League)A Roma: Finale 1°-2° posto DIRETTA SPORTITALIA
I precedenti di Treviso in Coppa Campioni23/03/2006

I precedenti di Treviso in Coppa Campioni

FINAL FOUR, I 6 PRECEDENTI DI TREVISOVienna (Aut), 11-12 Marzo 1995: 1° posto SF: Maes Pills Zellik (Bel) -Sisley Volley 0-3 F: Sisley Volley – Edilcuoghi Ravenna 3-0 (15-6, 15-4, 15-12) Bologna (Ita), 1-2 Marzo 1996: 4° posto SF: Las Daytona Modena – Sisley Volley 3-2 (15-12, 10-15, 12-15, 15-12, 16-14) F: Vojvodina Novi Sad (Scg) – Sisley Volley 3-1 (14-16, 15-7, 15-10, 15-4) Vienna (Aut), 8-9 Marzo 1997: 4° posto SF: Noliko Maaseik (Bel) – Sisley Volley 3-1 (7-15, 17-15, 15-12, 15-8) F: Mladost Zagabria (Cro) – Sisley Volley 3-2 (5-15, 15-9, 15-9, 13-15, 15-12) El Ejido (Spa), 13-14 Marzo 1999: 1° posto SF: Friedrichshafen (Ger) – Sisley Volley 1-3 F: Sisley Volley – Noliko Maaseik (Bel) 3-0 (25-19, 25-21, 25-20) Treviso (Ita), 18-19 Marzo 2000: 1° posto SF: Sisley Volley – Bayernwerk Vienna (Aut) 3-0 F: Sisley Volley – Friedrichshafen (Ger) 3-1 (25-21, 25-20, 23-25, 25-15) Parigi (Fra), 23-24 Marzo 2001: 2° posto SF: Olympiacos Pireo (Gre) – Sisley Volley 0-3 F: Paris (Fra) – Sisley Volley 3-2 (25-22, 17-25, 22-25, 25-23, 15-13) NEL PASSATO: CON LA DINAMO 3-0, SEMPRE IN SEMIFINALE Sono 3 i precedenti contro la Dinamo Mosca, tutti a favore della Sisley Volley, tra l’altro tutti validi per la semifinale di Final Four. Si comincia l’8 marzo del 1990, a Parma per la semifinale di Coppa delle Coppe: gli orogranata si impongono sulla Dinamo per 3 a 0, perdendo poi in finale dalla Maxicono Parma 1-3. Passa un anno e Sisley Volley e Dinamo Mosca si ritrovano di fronte per la semifinale di Coppa CEV, al San Lazzaro di Padova il 9 febbraio del 1991: anche stavolta in finale approda la formazione trevigiana superando la Dinamo 3-1, il resto è storia con il primo successo Sisley in Europa, contro un’altra russa, il Radiotechnik Riga, per 3-2. Dopo 2 stagioni altro scontro, l’ultimo, a Montpellier il 13 febbraio del 1993 ancora per la semifinale di Coppa CEV: Sisley Volley-Dinamo finisce 3-1 e la squadra orogranata farà il bis sollevando per la seconda volta la Coppa CEV dopo aver battuto in finale il Charro Padova 3-0. Lokomotiv Belgorod: 1-2 – Se non esistono precedenti con l’Iraklis Salonicco, sono invece 3 gli scontri diretti con l’altra compagine russa: il primo, il 24 febbraio 1999 nel girone eliminatorio di Champions League con il successo orogranata in casa per 3 a 0, mentre gli altri due sono più recenti, risalendo alla scorsa stagione quando il Lokomotiv sbarrò la strada verso la Final Four alla Sisley Volley nei quarti con un doppio successo, 3 a 0 a Belgorod e 3-2 al Palazzo del Turismo di Jesolo. IL GRANDE EX: STAS DINEIKIN L’unico ex della Final Four, che la Sisley Volley si ritroverà davanti proprio nella semifinale di sabato, è Stanislav Dineikin, da 2 anni in forza alla Dinamo Mosca, che ha militato per anni nel campionato italiano, vestendo la casacca orogranata per 2 stagioni, dal 2002 al 2004 (92 gettoni complessivi): Stas ha contribuito alla conquista di 2 scudetti (2003 e 2004), 1 Coppa Italia (2004), 1 Coppa CEV ed 1 Supercoppa Italiana (2003).
Treviso e la Champions League22/03/2006

Treviso e la Champions League

Sarà la Final Four numero 7 cui prenderà parte la Sisley Volley nella sua storia: il bilancio è di 3 vittorie (Vienna 1995, El Ejido 1999, Treviso 2000), un 2° posto (Parigi 2001), 2 quarti posti (Bologna 1996, Vienna 1997)…l’ultima Final Four di Coppa dei Campioni risale al 2001, a Parigi, da lì in poi la Sisley Volley ha disputato un’altra Final Four, nel 2003 a Jesolo quando si aggiudicò la Coppa CEV…autentico re di Coppe è Daniele Bagnoli, che vanta in bacheca 9 titoli continentali di 4 cui 4 Coppe Campioni (2 con Modena nel 1996 e nel 1997, 2 con la Sisley Volley nel 1999 e nel 2000)…gli alri titolati in maglia orogranata sono, tutti con 2 successi (1999 e 2000), Samuele Papi, Alberto Cisolla, Luca Tencati, Alessandro Farina, mentre Valerio Vermiglio è l’unico del gruppo ad essere stato presente, in panchina, al primo trionfo Sisley Volley a Vienna nel 1995…
Barbolini e la Champions League22/03/2006

Barbolini e la Champions League

Non si spegne l’eco di un successo che porta la Colussi Perugia sul gradino più alto del vecchio continente. Una squadra costituita da dodici stelle di rara bellezza che ruotano attorno a quella più brillante: la Sirio. L’intera città ringrazia e garantisce che non scorderà mai le sue campionesse. L’emblema del club è senza dubbio il suo tecnico Massimo Barbolini che ha raggiunto nove anni di permanenza nel capoluogo umbro, portando ai piedi della Fontana Maggiore la quasi totalità dei titoli vinti dalla società biancorossa, nove anch’essi, un altro piccolo record che entra nella storia di questa disciplina. E’ corso subito verso la tribuna dove c’era ad aspettarlo la sua compagna Roberta ed ha preso in braccio la figlia Annalisa, con lei in braccio ha assolto con pazienza all’assedio dei giornalisti che lo volevano intervistare. Max Barbolini, l’immagine della persona che parla poco, ma risponde coi fatti. Non a caso è lui il tecnico più vincente in attività del volley femminile. «Sono momenti che non vorresti terminassero mai, siamo stati grandi». Una vittoria costruita mattone dopo mattone, con un unico momento difficile, quello della semifinale. «Il trionfo è cominciato con la rimonta contro Istanbul – ricorda il coach di origine modenese - forse è stato in quel momento che abbiamo gettato le basi per la vittoria del torneo». Le critiche non hanno intaccato le sue convinzioni. Il modenese difende a spada tratta le ragazze: «Bergamo, Novara, sono squadre forti ma noi disponiamo di fuoriclasse che sono davvero tra le migliori nel loro ruolo e non invidiamo nulla a nessuno». Lo hanno visto correre sotto la curva per agguantare un drappo a cui teneva immensamente: «Ho chiesto la bandiera italiana perché ho pensato fosse giusto far sventolare il tricolore in una vittoria internazionale ottenuta in terra straniera». Si pensa a festeggiare ma si guarda anche al futuro. «Fino a giovedì staremo a riposo, dobbiamo ricaricare le batterie per affrontare la fase finale della stagione – conclude Barbolini - sabato a Novara sarà una partita difficilissima, vedremo se saremo appagati di questo successo». PALMARES MASSIMO BARBOLINI Primo allenatore. Nato a Modena il 29 Agosto 1964. Ha giocato sino a venti anni. Ha iniziato la carriera in panchina nel 1984 come secondo di Velasco a Modena. Ha debuttato da titolare nel 1989 ad Agrigento, subito promosso in serie A1. In campo maschile vanta un successo nella Italian Open 1992 con il Modena. Passa nel settore femminile nel 1993 col Matera, nel 1997 è a Roma e nel 1998 è a Perugia. Nelle tre città conquista 4 Coppe Italia, 2 Coppa Cev, 1 Coppa delle Coppe, 1 Coppa dei Campioni, 1 Supercoppa Europea, 4 Scudetti e 1 Champions League. PALLAVOLO SIRIO PERUGIA - ALBO D’ORO 1992 – Coppa Italia 1999 – Coppa Italia 2000 – Coppa delle Coppe 2003 – Scudetto 2003 – Scudetto 2005 – Coppa Italia 2005 – Coppa Cev 2005 – Scudetto 2006 – Champions League
Sigla.com - Internet Partner