Archivio Coppe europee

Speciale Coppe europee femminili16/01/2006

Speciale Coppe europee femminili

IECL: TERMINA LA MAIN PASE. Bergamo ospita l’Uralochka pensando al primato della Pool A. Perugia in Polonia Ultima turno e chiusura della Main Phase della Indesit European Champions League domani con alcuni nodi da sciogliere, soprattutto nella Pool A, per quanto riguarda il primato (in corsa sono Cannes e Radio 105 Foppapedretti Bergamo) e il terzo posto della classifica per il quale sono in lotta l’Uralochka Ekaterinburg e l’Hotel Cantur Las Palmas, che incontrerà il fanalino la portoghese Cat Trofa, ancora a zero in fatto di vittorie e con soli due set all’attivo. Ciò rende la squadra spagnola grande favorita, rispetto all’Uralochka, per staccare il pass per il successivo Play Off. Vista così la situazione il compito più difficile è quello che tocca alla formazione russa che sarà impegnata a Treviglio contro la Radio 105 Foppapedretti. Partita importante per entrambe le squadre. Ognuna delle due ha qualcosa da chiedere a quest’ultima partita: il primato (se possibile) la Foppapedretti, mantenere il terzo posto l’Uralochka Ekaterinburg, che Bergamo ha già sconfitto (3-0) all’andata. A quel tempo (si era alla metà di ottobre) il club russo, allenato da Nikolay Karpol, non disponeva delle cubane Ruiz, Carrillo, Ortiz e Ramirez. Le stelle cubane rappresentano, ora, il punto di forza della squadra che nelle ultime tre giornate ha concluso con altrettante vittorie. Per la Radio 105 Foppapedretti è importante riuscire a fare il risultato pieno per contrastare fino all’ultimo il primato del Cannes. Ma a rendere difficile l’obiettivo non c’è solo l’Uralochka, ci sono pure gli infortuni che stanno bloccando capitan Paggi e Barazza (il loro utilizzo potrà essere deciso solo poco prima della partita) per cui non è escluso che mister Fenoglio dia fiducia alla squadra che ha battuto Vicenza sabato scorso. Più facile, almeno in prospettiva, il compito che attende la Colussi Perugia impegnata nella trasferta di Kalisz in Polonia dove troverà ad attenderla la compagine del Calisia che una piccola fiammella di speranza per il Play Off la nutre. Ma in corsa con maggiori prospettive c’e anche il Marichal Tenerife (che ospita il fanalino Mladost Zagabria) e prima ancora il Vakifbank Gunes Istanbul (ora terzo) che proverà a mantenere l’attuale lieve vantaggio e, magari, a rivincere contro la formazione azera. Colussi Perugia avviata comunque alla fase successiva con il primo posto già sicuro. Il resto potrebbe anche essere un dettaglio, ma la vittoria è sempre un qualcosa di positivo. In allegato il programma della decima giornata di Indesit European Champions League.
Treviso batte il Cannes13/01/2006

Treviso batte il Cannes

Nella settima gara di Champions League la Sisley si impone sul Cannes col punteggio di 3 a 1. Cisolla super in attacco, il migliore a referto con 22 punti. SISLEY TREVISO - AS CANNES 3-1 (21-25, 25-21, 25-18, 25-22) SISLEY TREVISO : Papi 1, Farina (L), Tencati 10, Cisolla 22, Vermiglio 4, Fei 17, Casoli 4, Endres 17. Non entrati Capra, Bartoletti, Kral, Carletti. All. Bagnoli D.AS CANNES : Lemarrec 1, Schalk 6, Meneau 6, Barca Cysique 14, Gibert 2, Ognier 2, Bernier 2, Novotny 15, Ndaki Mboulet 9, Berriri (L). All. Tillie L.. ARBITRI: NESHER e POLKIN. NOTE - Spettatori 810, durata set: 24', 23', 22', 26'; tot: 95'. Sisley TREVISO : Battute sbagliate 12, vincenti 8. AS CANNES : Battute sbagliate 10, vincenti 5.
Vittoria per Novara in Belgio12/01/2006

Vittoria per Novara in Belgio

Facile successo di Novara a Charleroi in Top Teams Cup, con la semifinale ipotecata da parte delle piemontesi.SANT'ORSOLA ASYSTEL NOVARA - DAUPHINES CHARLEROI 3-0 (25-16, 25-8, 25-11) SANT'ORSOLA ASYSTEL NOVARA: Aguero Leiva 7, Angeloni 1, Baigueri (L), Calloni 7, De Godoy Pirv 19, He 3, Muri, Nucu 5, Osmokrovic 8, Spasojevic 6. Non entrati Borgogno. All. Chiappini. DAUPHINES CHARLEROI: Borovinsek 1, Fedotova, Lenglet (L), Likhtenstein, Pereira 2, Piatkowska 4, Renneboogh, Vahen 8, Van Cauteren, Vieira Silva 6. Non entrati Bland. All. Koulerg. NOTE - durata set: 20', 19', 17'; tot: 56'. Sant'Orsola Asystel NOVARA: Battute sbagliate 6, errori 12. Dauphines CHARLEROI: Battute sbagliate 6, errori 1.
La Colussi Perugia schiaccia il Baku12/01/2006

La Colussi Perugia schiaccia il Baku

Ottava vittoria in Champions League per la Pallavolo Sirio che dopo lo stop in Campionato si riscatta in campo continentale. Il nuovo anno regala ai tifosi alterne soddisfazioni, il sistema di gioco delle biancorosse, che come è noto sono in situazione d’emergenza, sta lentamente trovando il suo equilibrio. Oltre alla futura mamma Simona Gioli, assenza messa in preventivo, mercoledì sera mancava anche l’alzatrice Hélia Rogério, fermata all’ultima ora da un forte mal di gola. Due pedine di non facile sostituzione per la Colussi Perugia che contro la fortissima compagine della Azerrail Baku è riuscita ugualmente ad esprimersi alla grande. In avvio sono le umbre a fare il ritmo grazie alla Francia (8-5), le centrali vanno a segno e allungano (16-13), le azere murano bene e ribaltano (17-18), si procede spalla a spalla (23-23), Perugia sigla il vantaggio. Al cambio di campo la Colussi conduce (8-4), sono le giocate della ispiratissima Crisanti ad aumentare il divario (16-9), la rimonta non riesce a concretizzarsi (21-18), le padrone di casa rincarano la dose. Il terzo periodo vede le ospiti tornare efficaci (8-7), il servizio forzato complica le cose alle straniere (11-7), al secondo time-out tecnico le cose sono miglior (16-10), la Mammadova gioca da par suo e riduce (16-14), tocca alla Swieniewicz caricarsi sulle spalle le perugine che piazzano l’accelerazione letale che vale la vittoria. COLUSSI PERUGIA - AZERRAIL BAKU 3-0 (29-27, 25-19, 25-20) COLUSSI PERUGIA: Francia 19, Swieniewicz 13, Walewska 11, Crisanti 10, Zetova 10, Venturini 1, Arcangeli (L), Usic, Di Iulio, Morelli. All. Massimo Barbolini ed Emanuele Sbano. AZERRAIL BAKU: Mammadova 17, Parkhomenko Y. 6, Parkhomenko O. 5, Poznyak 5, Maksymenko 4, Mammadyarova 2, Korotenko (L), Aghayeva. N.E. – Siminyagina, Gorchanyuk. All. Faig Garayev e Aleksandr Chervyakov. Arbitri: Dusan Holdon (SVK) e Philippe Vereecke (FRA). NOTE – Spettatori 900. Durata dei set: 25’, 20’, 20’. COLUSSI (b.s. 11, v. 3, muri 17, errori 16). AZERRAIL (b.s. 4, v. 1, muri 11, errori 11).
La Coppa Cev maschile12/01/2006

La Coppa Cev maschile

Questi i risultati delle partite di andata dei quarti di finale della Coppa Cev maschile, giocati il 10 gennaio 2006: Giotto PADOVA (ITA) - Numancia Caja Duero SORIA (SPA) 3-0 (25-22, 25-16, 25-16) Iskra ODINTSOVO (RUS) - Luch MOSCOW (RUS) 3-2 (25-18, 21-25, 23-25, 26-24, 15-11) PARIS Volley (FRA) - TOURCOING Lille Métropole (FRA) 3-0 (25-22, 25-19, 25-20) EAP PATRAS (GRE) - Lube MACERATA (ITA) 0-3 (19-25, 22-25, 19-25)EAP PATRAS : Basoukas 2, Elgueta 10, Kozis (L), Lampropoulos, Markovic 11, Prousalis, Roumeliotis 14, Roumeliotis 6, Shafranovich 2. Non entrati Kitsantas, Mantekas, Spiros. LUBE MACERATA: Corsano (L), Dennis Diaz 11, Geric 4, Herpe 6, Miljkovic 17, Sintini 3, Santana 10. Non entrati Gemmi, Mistoco, Monopoli, Paparoni, Ravellino. All. De Giorgi Ferdinando. NOTE - durata set: 20', 24', 21'; tot: 65'. EAP PATRAS : Battute sbagliate 13, errori 5. Lube MACERATA: Battute sbagliate 8, errori 2. Questi gli incontri di ritorno: 17.01.2006 18.30 Luch MOSCOW (RUS) - Iskra ODINTSOVO (RUS) 17.01.2006 20.15 Numancia Caja Duero SORIA (SPA) - Giotto PADOVA (ITA) 18.01.2006 19.30 TOURCOING Lille Métropole (FRA) - PARIS Volley (FRA) 18.01.2006 20.30 Lube MACERATA (ITA) - EAP PATRAS (GRE)
Vittoria per Perugia a Sofia in Champions League12/01/2006

Vittoria per Perugia a Sofia in Champions League

Incurante di aver già ottenuto il passaggio del turno, la Emu Rpa gioca la sua pallavolo e batte Sofia 3-0. Davanti ad oltre 100 appassionati venuti da Perugia, i ragazzi del presidente Sciurpa (in dieci per le assenze di Swiderski e Zaytsev) vincono la quarta partita di fila (tra coppa e campionato), la sesta su sette incontri di Champions League. “Sì, c’è di che essere contenti – commenta il tecnico Massimo Caponeri – ma al di là delle vittorie, io sono orgoglioso dei miglioramenti che stiamo ottenendo, di come prevalga sempre lo spirito di gruppo, la consapevolezza di essere squadra. Siamo meno fragili ora e tutto fa parte di quel processo di crescita che abbiamo iniziato e che deve ancora migliorare. In partite come questa conta come ti approcci”. E l’hanno fatto bene, non c’è che dire, Tofoli e compagni, che sono scesi in campo con la stessa formazione che ha battuto Podgorica. Positiva, in Bulgaria, soprattutto la prova di Kike De La Fuente, che con l’80% in attacco è stato il più efficace tra gli schiacciatori biancorossi. Una bella consapevolezza per il tecnico perugino che può contare su una rosa ampia e di altissimo livello. E il Presidente in aereo ringrazia. Ora per la Emu Rpa c’è l’ultimo appuntamento del girone eliminatorio. Mercoledì prossimo al PalaEvangelisti va in scena la rivincita con i russi del Belgorod, mentre in campionato sabato si riparte per la trasferta a Vibo Valentia. Il tabellino della partita:LEVSKI SICONCO SOFIA: Zhekov 1, Yordanov 21, Ananiev 2, Aleksiev 11, Bogdanov 3, Gaydarski 3; Mitrev (L), Uchikov 2, Lazarov 2. All. Stoev EMU RPA PERUGIA: Tofoli 6, Novotny 13, Barbone 5, Di Franco 7, De La Fuente 10, Martin 13; Messana (L), Vujevic, Lebl. All. Caponeri PARZIALI SET: 14-25, 26-28, 19-25 I PUNTI: Perugia 55 su 78 (battute vincenti 10, muri vincenti 11, battute sbagliate 10; ricezione perfetta 45%, positiva 79%, attacco 58%); Sofia 46 su 59 (battute vincenti 3, muri vincenti 3, battute sbagliate 13; ricezione perfetta 54%, positiva 66%, attacco 49%)
Piacenza perfetta ad Ankara11/01/2006

Piacenza perfetta ad Ankara

Grande prova per il Copra Berni, che nonostante le numerose difficoltà vince 3-0 (25-23;25-18;25-16) in Turchia in casa dell'Halkbank nella gara di andata dei quarti di finale di Top Teams Cup. Pupo Dall’Olio ha schierato il seguente sestetto Grbic-Simeonov, CAVALLINI-Bovolenta, Marshall-Bravo, Sergio, nel corso della gara spazio anche per Rabezzana e Dunnes. La squadra rientrerà nel pomeriggio di giovedì, da venerdì c’è da preparare l’incontro di domenica contro la Marmi Lanza Verona di mister secolo Lorenzo Bernardi. HALKBANK ANKARA - COPRA PIACENZA 0-3 (23-25, 18-25, 15-25) HALKBANK ANKARA: Belos 10, Kartaltepe (L), Mihaylov 3, Sydorenko 4, Tocoglu 7, Zygadlo 1, Öner 4, Cem 12. Non entrati Kavaz, Yilmaz, ÜregÜl. COPRA PIACENZA: Bovolenta 9, Bravo 6, Cavallini 6, Dunnes, Dutra Dos Santos (L), Grbic 3, Marshall 16, Rabezzana, Simeonov 15. Non entrati Cardona, Decio. All. Dall'olio Francesco. Arbitri: Meir BERENSTEIN (ISR) e Gad EIZIKOVITS (ISR) NOTE - durata set: 22', 19', 19'; tot: 60'. Halkbank ANKARA: Battute sbagliate 12, vincenti 3. Copra PIACENZA: Battute sbagliate 9, vincenti 3.
L'Emu RPA Perugia vince 3 a 0 a Sofia11/01/2006

L'Emu RPA Perugia vince 3 a 0 a Sofia

Nella penultima partita del girone D della Indesit European Champions League l'Emu RPA Perugia espugna con un perentorio 3 a 0 il campo di Sofia. Tra gli umbri in grande evidenza in attacco Novotny e Martin, entrambi hanno concluso la gara con 14 punti di bottino personale. LEVSKI SICONCO SOFIA - EMU RPA PERUGIA 0-3 (14-25, 26-28, 19-25)LEVSKI SICONCO SOFIA : Aleksiev 11, Mitrev (L), Uchikov 2, Bogdanov 3, Ananiev 2, Lazarov 2, Yordanov 21, Gaydarski 3, Zhekov 1, Shabanliysky. Non entrati Mitev, Ivanov. All. Stoev Martin. EMU RPA PERUGIA : Tofoli 5, Di Franco 7, Messana Sagone (L), Lebl, Vujevic, Novotny 14, Martin 14, De La Fuente 10, Barbone 5. Non entrati Hernandez. All. Caponeri Massimo. Arbitri: ROUSSAKIS e SCHIEMZ. NOTE - durata set: 019', 025', 020'; tot: 64'. Levski Siconco SOFIA : Battute sbagliate 13, vincenti 3. EMU RPA PERUGIA : Battute sbagliate 10, vincenti 10.
Giotto tutto ok in Coppa Cev11/01/2006

Giotto tutto ok in Coppa Cev

Il Giotto Padova si è imposto 3 a 0 con parziali convincenti (25-22, 25-16, 25-16) nella gara d’andata dei quarti di finale di Coppa Cev contro il Numancia Soria, mettendo una seria ipoteca sul passaggio alla Final Four della prestigiosa competizione europea. E dopo l’Europa rispunta il campionato per Piscopo & c. attesi alla sfida di Santa Croce, passaggio fondamentale sulla via della salvezza. “Contro il Soria abbiamo giocato una gran partita ed ora per quanto riguarda l’Europa non abbiamo più grossi pensieri – dichiara Piscopo, fra i migliori in campo ieri sera - . La nostra attenzione è tutta rivolta a Santa Croce, dove domenica dovremo assolutamente vincere. La Coppa Cev ci ha aiutato molto a mantenere il ritmo partita e soprattutto il morale alto dopo il positivo punto conquistato domenica scorsa contro Trento. Abbiamo trovato un buon equilibrio di squadra ed anche i nostri tifosi se ne sono accorti.” GIOTTO PADOVA - NUMANCIA CAJA DUERO SORIA 3-0 (25-22, 25-16, 25-16)GIOTTO PADOVA: Andrae 7, Botti 8, Esko 2, Garghella (L), Olli, Pampel 17, Piscopo 9, Veres 11. Non entrati Cibin, Gil Rodrigues, Hietanen, Tovo. All. Luigi Schiavon. NUMANCIA CAJA DUERO SORIA: Bendini 8, Cao Herrera 4, Creus 9, De Miguel Esteban (L), Nicola 8, De Amo, Salas Del Amo, Salvador Esteban 4, Sevillano Canals 7. Non entrati Vogt. All. Ricardo Maldonato. Arbitri: BRUTMAN Shiomo e NIJIM Yousef. NOTE - Spettatori 319, durata set: 24', 20', 20'; tot: 64'. Giotto PADOVA: Battute sbagliate 9, vincenti 4. Numancia Caja Duero SORIA: Battute sbagliate 14, vincenti 0.
Bergamo si impone 3 a 1 ad Instanbul11/01/2006

Bergamo si impone 3 a 1 ad Instanbul

Con sole nove atlete a disposizione e Serena Ortolani costretta a giocare nell’inedito ruolo di centrale, la Radio 105 Foppapedretti ha strappato in Turchia la vittoria all’Eczacibasi Istanbul nel nono turno della fase di qualificazione della Indesit European Champions League. Il sestetto obbligato delle rossoblù vedeva in campo la palleggiatrice Lo Bianco, Gruen nel ruolo di opposto, le schiacciatrici Lehtonen e Piccinini, Ortolani e Poljak al centro e il libero Croce. L’ultimo appuntamento con il Pool A della Champions League è fissato a Treviglio, martedì 17 gennaio alle 20.30, quando arriveranno le russe dell’Uralochka Ekaterinburg. ECZACIBASI ISTANBUL - FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (21-25, 21-25, 25-22, 20-25)ECZACIBASI ISTANBUL : Aydemir 2, Kayalar (L), Denkel 2, Konar 8, GÜmÜs 15, Gordon 10, Metcalf 18, Spalova 10. Non entrati Özsoy, Aban, Dalbeler, Altay. All. Motta Marco Aurelio. FOPPAPEDRETTI BERGAMO : Piccinini 14, Lo Bianco 1, Croce (L), Ortolani 13, Gruen 11, Gujska, Lehtonen 18, Poljak 13. Non entrati Secolo. All. Fenoglio Marco. NOTE - durata set: 18', 20', 25', 18'; tot: 81'. Eczacibasi ISTANBUL : Battute sbagliate 7, vincenti 2. Foppapedretti BERGAMO : Battute sbagliate 15, vincenti 5.
Tutto facile per la Lube in Cev a Patrasso11/01/2006

Tutto facile per la Lube in Cev a Patrasso

Biancorossi a rullo sull'EAP Patrasso: nella trasferta in Grecia per l'andata dei quarti di finale di Coppa Cev, la Lube Banca Marche si impone 3-0 (25-19, 25-22, 25-19) mettendo una seria ipoteca sulla qualificazione alla final Four della competizione, prevista per la prima settimana del mese di marzo. Grandi protagonisti della partita il solito inarrestabile Ivan Miljkovic, top scorer della gara con 17 palloni messi a terra (71% di positività in attacco, 2 muri vincenti) e Rodrigo Santana "Rodrigao", autore di 10 punti (88% in attacco) con 3 muri, due dei quali fondamnetali per portare a casa la vittoria del secondo set. Nella sezione AGONISMO - COPPA CEV sono disponibili tabellino e commento della gara. La partita di ritorno si giocherà al Palasport Fontescodella di Macerata mercoledì 18 gennaio alle 20.30. EAP PATRAS - LUBE MACERATA 0-3 (19-25, 22-25, 19-25)EAP PATRAS : Basoukas 2, Elgueta 10, Kozis (L), Lampropoulos, Markovic 11, Prousalis, Roumeliotis 14, Roumeliotis 6, Shafranovich 2. Non entrati Kitsantas, Mantekas, Spiros. LUBE MACERATA: Corsano (L), Dennis Diaz 11, Geric 4, Herpe 6, Miljkovic 17, Sintini 3, Santana 10. Non entrati Gemmi, Mistoco, Monopoli, Paparoni, Ravellino. All. De Giorgi Ferdinando. Arbitri: . NOTE - durata set: 20', 24', 21'; tot: 65'. EAP PATRAS : Battute sbagliate 13, errori 5. Lube MACERATA: Battute sbagliate 8, errori 2.
Sigla.com - Internet Partner