Archivio Coppe europee

Final Four di Coppa CEV: Piacenza vince e vola in finale17/03/2007

Final Four di Coppa CEV: Piacenza vince e vola in finale

Il Copra Berni al Gazodobychyk di Novy Urengoi, costringe alla resa al tie-break (22-25, 20-25, 25-17, 25-22 e 15-4) il Poitiers e approda alla finale di Coppa Cev. Dopo un avvio stentato l'organico di Pupo Dall’Olio si è ritrovato e guidato da un super Zlatanov ha avuto la meglio sugli ostici avversari francesi. Menzione speciale per il piacentino Max Botti autore anche dell’ultimo punto. Domani alle 14 i ragazzi del presidente Guido Molinaroli, affronteranno i padroni di casa del Fakel Novy Urengoi che, nell'altra semifinale di oggi, hanno sconfitto Ankara per 3 a 1. COPRA PIACENZA - STADE POITEVIN POITIERS 3-2 (22-25, 20-25, 25-17, 25-22, 15-5)COPRA PIACENZA : Botti 4, Fernandes Da Silva 1, Sergio (L), Dunnes 3, Marshall 13, Goncalves Cruz, Simeonov 8, Bovolenta 9, N.Grbic 7, Zlatanov 29. N.e. Mania, Koch. All. Francesco Dall'olio. STADE POITEVIN POITIERS : Kieffer 11, Porporatto 5, Menezes 14, Jaumel, Baranek 11, Youngberg 4, Pujol 3, Samica 15, Kilama 2, Lobato (L). N.e. Moulinier, Sidibe. All. Olivier Lecat. ARBITRI: PIASETSKI A. e NESHER A.NOTE - Spettatori 600, durata set: 25', 22', 21', 27', 12'; tot: 107'. Copra PIACENZA : Battute sbagliate 17, Ace 3. Stade Poitevin POITIERS : Battute sbagliate 13, Ace 3.
Coppa Cev femminile: Perugia batte Novara e conquista la finale col Zarechie Odintsovo17/03/2007

Coppa Cev femminile: Perugia batte Novara e conquista la finale col Zarechie Odintsovo

Si scrive Colussi Perugia - S.Orsola Asystel Novara, si legge spettacolo, emozioni e brividi per una partita vibrante e che ha regalato ai 3500 spettatori presenti tensione ed agonismo. Straordinario l'inizio della Colussi Perugia che grazie ad un muro che non lascia scampo (4 di Walewska e 5 di Super Simo Gioli) mostra tutta la sua forma fisica e mentale e la sua determinazione nel volere conquistare la finalissima di questa Final Four organizzata tra le mura amiche del PalaEvangelisti. La regista del S.Orsola Asystel Novara, la turca Mert, non trova sbocchi alle proprie alzate: persino gli attacchi in combinazione vengono letti e fermati dalla compagine umbra. La sconfitta in questo primo parziale è netta, ma Novara trova la reazione nel set successivo quando Spasojevic ed Osmokrovic nascondono un Aguero non in giornata che soffre i muri dell'ex compagna di nazionale e squadra Francia. Il gelo scende nella metà campo di Novara quando sul 3-3 Taimarys Aguero subisce un infortunio alla caviglia destra. Mister Chiappini schiera Viola Cecioni e chiede a tutte le veterane una prova superlativa. Le sue sono attaccate a Perugia fino al 15-15 quando un attacco out di Osmokrovic, la fast di Gioli ed un astuto mani out di Antonella Del Core mettono a segno la fuga di Perugia. Il finale di set è tutto firmato Mirka Francia, l'italo cubana è protagonista di una escalation impressionante. Nel quarto set Novara inventa la formazione e punta sul fattore sorpresa: Skowronska spolvera il suo passato da opposto e Filipovics regge il suo debutto in una final four europea, ma sono ancora Osmokrovic e Spasojevic a conquistare il tie break. Un tie break che rispecchia l'andamento della partita con le squadre che giocano appaiate, punto su punto fino al 9-9 quando un errore di Osmokrovic ed un muro di Fofao mettono a segno il gap decisivo, una piccola volata che porta alla tanto agognata finale. Coppa Cev - Final Four I risultati Universidad de Burgos (ESP) - Zarechie Odintsovo (RUS) 1-3 (24-26; 16-25; 25-21; 25-20) Colussi Perugia (ITA) - Sant'Orsola Asystel Novara (ITA) 3-2 (25-14; 21-25: 25-18; 23-25; 15-13) Domenica 18 marzo Ore 15.30: Finale terzo/quarto posto Universidad Burgos - S.Orsola Asystel Novara Ore 18.30: Finale primo/secondo posto Colussi Perugia - Zarechie Odintstovo La Coppa in TV Domenica alle ore 18.30 sarà trasmessa la telecronaca della finale primo/secondo posto, che sarà replicata lunedì 19 alle ore 14.45. In allegato i tabellini delle 2 semifinali.
Final Four Coppa Cev: semifinale tra Perugia e Novara16/03/2007

Final Four Coppa Cev: semifinale tra Perugia e Novara

L'obiettivo è unico, sia per la Colussi Perugia sia per la Sant'Orsola Asystel Novara: vincere la Coppa Cev, la cui Final Four si gioca domani e domenica al Pala Evangelisti di Perugia. Di mezzo c'è però la semifinale che le vedrà, domani sera, opposte una all'altra, come era già successo in Supercoppa e come accadrà a fine mese in Coppa Italia a Prato. Una partita attesa e anche ricca di equilibrio, nonostante nelle due precedenti occasioni (Supercoppa e campionato) la squadra umbra abbia dovuto inchinarsi alla superiorità espressa da Novara. Ma quella è storia passata. Il presente sembra molto più compatto anche se l'Asystel, nonostante qualche acciacco, continua la sua marcia in senso positivo. Fin qui una sola sconfitta in campionato (alla prima di ritorno con Altamura) e quella ininfluente di Coppa Italia (a qualificazione già in tasca) con Padova. E se Novara ha saputo confermare le ottime, favorevoli, impressioni continuando a marciare forte e a suon di vittorie, Perugia ultimamente è cresciuta trovando in prossimità degli appuntamenti che contano equilibrio e continuità nel gioco. Proprio come chiede Massimo Barbolini, nonostante ami pensare alle difficoltà che può incontrare. Ma la sfida è comunque aperta e per niente impossibile. Così come è per il collega Chiappini, che gioca un po' in casa, impegnato a vincere anche per cancellare la delusione patita nel 2003 (a quel tempo era secondo di Barbolini) quando Novara proprio a Perugia vinse la sua prima coppa europea. E' anche la partita delle grandi sfide Fofao/Mert al palleggio; Aguero/Zetova in attacco; Walewska/Skowronska e Gioli/Anzanello al centro e ancora Del Core/Osmokrovic in attacco senza dimenticare le delizie che offriranno Arcangeli/Cardullo nel ruolo (libero) di libellule del parquet. Ad aprire la serie delle semifinali saranno le spagnole della Universidad de Burgos e le russe della Zarechie Odintsovo. Proprio quest'ultima si presenta nel ruolo di outsider presentando nel sestetto le campionesse mondiali Natalya Safronova e Yulia Merkulova, mentre nel Burgos militano due vecchie conoscenze dei tifosi italiani la cubana Martinez (trascorsi a Urbino) e la slovacca Szekelyova che ha giocato a Forlì, Tortolì e lo scorso anno a Santeramo. Coppa Cev - Final Four Sabato 17 - Semifinali Ore 17,30: Universidad de Burgos (ESP) - Zarechie Odintsovo (RUS) Ore 20,30: Colussi Perugia (ITA) - Sant'Orsola Asystel Novara (ITA) Domenica 18 - Finali Ore 15,30: Finale terzo/quarto posto Ore 18,30: Finale primo/secondo posto Gli arbitri designati Ralph Barnstorf (Germania), Zdravko Hranic (Croazia), Eugen Kulhanek (Austria) e Guido Notaerts (Belgio). In allegato le formazioni delle 4 squadre partecipanti, tv ed albo d'oro.
Champions League maschile: Macerata perde 3 a 1 a Roeselare ma conquista la semifinale15/03/2007

Champions League maschile: Macerata perde 3 a 1 a Roeselare ma conquista la semifinale

KNACK RANDSTAD ROESELARE - LUBE BANCA MARCHE MACERATA 3-1 (26-28, 25-19, 25-22, 25-19)KNACK RANDSTAD ROESELARE : Pajusalu 8, Freriks 2, Borremans, Verhanneman 1, Lemay (L), Contreras 17, Ogurcak 8, Verhelst 3, Marquez 6, Hardy 19, Callebert. Non entrati Coucke. All. Baeyens D.. LUBE BANCA MARCHE MACERATA : Raymaekers 8, Paparoni 10, Bartoletti 11, Dennis Diaz 6, Santana 1, Sintini 2, Monopoli 1, Geric 9, Corsano (L), Miljkovic 3, Herpe 9, Stojkovic. All. De Giorgi F. ARBITRI: COLLADOS F. e GROENEWEGEN P. NOTE - Spettatori 2650, durata set: 28', 21', 23', 23'; tot: 95'. Knack Randstad ROESELARE : Battute sbagliate 16, Ace 8. Lube Banca Marche MACERATA : Battute sbagliate 17, Ace 1. Nel ritorno dei quarti di finale di Champions League la Lube Banca Marche perde 3-1 (28-26, 19-25, 22-25, 19-25) ma in virtù del 3-0 ottenuto nella partita di andata giocata la settimana scorsa al Pala Baldinelli di Osimo stacca ufficialmente il biglietto per la final four della massima competizione continentale a Mosca, la seconda della sua storia dopo quella del 2002 che la incoronò regina d’Europa in Polonia. SEMIFINALE CON IL FRIEDRICHSHAFEN – Nel nuovissimo “Ice Sports Palace” di Mosca, impianto inaugurato il dicembre scorso e capace di ospitare ben 14 mila spettatori, il 31 marzo e 1 aprile, date della final four, i campioni d’Italia troveranno i tedeschi del Friedrichshafen, avversari in semifinale (si giocherà il sabato alle 16.00 orario russo), e poi i francesi del Tours, campioni del 2005 promossi a scapito del Maiorca, e la corazzata In allegato la cronaca della gara e il commento di Fefè De Giorgi.
Champions League maschile: Tours qualificato14/03/2007

Champions League maschile: Tours qualificato

I francesi del Tours Vb si sono qualificati alla final four della Champions maschile, hanno superato il Portol Drac Palma Mallorca per 3-2 (25-20 22-25 25-15 22-25 15-12).
Treviso batte Friedrichshafen al tie break ma esce di scena dalla Champions League14/03/2007

Treviso batte Friedrichshafen al tie break ma esce di scena dalla Champions League

La Sisley volley si aggiudica per 3-2 il match di ritorno dei quarti di finale della Indesit European Champions League che la vede opposta ai tedeschi del Friedrichschafen, un successo però vano: sono infatti i tedeschi ad aggiudicarsi il pass per disputare la final four di Mosca (in virtù del 3-0 casalingo conquistato la settimana scorsa) per l'assegnazione del trofeo di cui gli orogranata sono detentori. Gli uomini di Daniele Bagnoli non hanno neppure il tempo di illudersi di poter giocare alla pari la qualificazione: nel primo set il Friedrichschafen spinge sull'acceleratore, conquista in avvio un break di 9-1 e chiude fin da subito il discorso. Malgrado i vani tentativi di rimonta degli orogranata, la formazione teutonica allunga il suo vantaggio (finanche il 18-8) e gestisce nel finale di set l'ampio solco scavato grazie a Schops e al palleggiatore Tischer: il 25-14 conclusivo mette fine ai sogni di qualificazione dei trevigiani. Nel corso del set c'è anche il tempo per aggiungere un'altro elemento alla lunga lista di infortunati in casa Sisley volley (già composta da Vermiglio, Horstink e Cisolla) : Ricci Petitoni poco dopo il suo ingresso si frattura il mignolo della mano sinistra. Nei restanti set spazio ai giovani per i tedeschi che vengono sconfitti nei successivi due set (25-22, 25-20) anche grazie ai colpi del giovane orogranata Cuda. I tedeschi nel quarto parziale rimettono in equilibrio la situazione (25-23) ma devono cedere ai quinto set per 15-10.SISLEY TREVISO - VFB FRIEDRICHSHAFEN 3-2 (14-25, 25-22, 25-20, 23-25, 15-10)SISLEY TREVISO : Novotny 15, Fei 20, Cuda 9, Papi, Farina (L), Kral 8, Ahmed 5, Gustavo 1, Tencati 8, Ricci Petitoni. N.e. Busi, Cester. All. Daniele Bagnoli. VFB FRIEDRICHSHAFEN : Bendini 17, Divis, Tichacek 1, Tischer 3, Schwarz 12, Hupka, Nagy 18, GÜnthÖr 4, Knudsen 4, Jose 4, SchÖps 5, Steuerwald (L). All. Stelian Moculescu. ARBITRI: Dvorak e Jacyna. NOTE - Spettatori 1000, incasso NP, durata set: 20', 22', 20', 29', 07'; tot: 98'. Sisley TREVISO : Battute sbagliate 24, Ace 8. VfB FRIEDRICHSHAFEN : Battute sbagliate 22, Ace 5.
Treviso e Macerata in Champions League13/03/2007

Treviso e Macerata in Champions League

Dopo il 3-0 subito la scorsa settimana a Friedrichshafen, la Sisley Treviso torna di nuovo in campo, questa sera (Jesolo, ore 20.30, diretta SKY Sport 2), per la gara di ritorno dei Playoffs 6 dell'Indesit European Champions League. Per passare il turno, ed aggiudicarsi così l'accesso alla Final Four (in programma a Mosca sabato 31 marzo e domenica 1 aprile), gli orogranata dovranno vincere per 3-0 e sperare che i tedeschi conquistino meno di 62 punti. Situazione più rosea quella della Lube Banca Marche Macerata (domani, ore 20.30, diretta SKY Sport Extra) alla quale basterà vincere almeno un set per staccare il biglietto per Mosca. Martedì 13 marzo ore 20.30, a Jesolo (VE) Sisley Treviso (ITA) - VfB Friedrichshafen (GER) DIRETTA SKY SPORT 2 Jiri Dvorak - Grzegorz Jacyna Commenti di Marco Nosotti e Luca Cantagalli. Bordo campo con Sandro Donato Grosso. Mercoledì 14 marzo, ore 20.30 Knack Roeselare (BEL) - Lube Banca Marche Macerata (ITA) DIRETTA SKY SPORT EXTRA Patrick Deregnaucourt - Peter Groenewegen Commento di Marco Nosotti e Andrea Zorzi. Così all'andata VfB Friedrichshafen (GER) - Sisley Treviso (ITA) 3-0 (25-20, 25-21, 25-21) Lube Banca Marche Macerata (ITA) - Knack Roeselare (BEL) 3-0 (25-20, 25-21, 25-20)
Indesit European Champions League maschile: Treviso e Macerata in diretta su SKY12/03/2007

Indesit European Champions League maschile: Treviso e Macerata in diretta su SKY

Si apre domani sera, con la sfida tra Sisley Treviso e VfB Friedrichshafen (Jesolo ore 20.30, diretta SKY Sport 2), la tre giorni di gare di ritorno dei Playoffs 6 dell'Indesit European Champions League. Treviso, dopo la sconfitta per 3-0 subita la scorsa settimana, dovrà compiere una vera e propria impresa per aggiudicarsi la qualificazione alla Final Four. Impegno sulla carta più agevole per la Lube Banca Marche Macerata, in campo mercoledì in Belgio contro il Knack Roeselare (all'andata era finita 3-0 per i biancorossi). SKY Sport Extra trasmetterà la gara in diretta da Roeselare, mercoledì alle 20.30. Martedì 13 marzo ore 20.30, a Jesolo (VE) Sisley Treviso (ITA) - VfB Friedrichshafen (GER) DIRETTA SKY SPORT 2 Arbitri: Jiri Dvorak - Grzegorz Jacyna Commento di Marco Nosotti e Luca Cantagalli. Bordo campo con Sandro Donato Grosso. Mercoledì 14 marzo, ore 20.30 Knack Roeselare (BEL) - Lube Banca Marche Macerata (ITA) DIRETTA SKY SPORT EXTRA Arbitri: Patrick Deregnaucourt - Peter Groenewegen Commento di Marco Nosotti e Andrea Zorzi.
Top Team Cup alle spagnole del Murcia11/03/2007

Top Team Cup alle spagnole del Murcia

A Munster il Grupo 2002 Murcia ha vinto la Top Team Cup femminile superando in finale per 3-0 (25-20 25-16 25-22) il Cska Mosca. Terzo posto per lo Schweriner, 3-0 (25-20 25-21 25-18) al Lichtenvoorde.
Cimone Modena battuta in finale di Top Team Cup maschile11/03/2007

Cimone Modena battuta in finale di Top Team Cup maschile

LA CIMONE MODENA CADE AL TIE BREAK, LA FINI TOP TEAMS CUP VA IN SLOVENIA AUTOCOMMERCE BLED - CIMONE MODENA 3-2 (25-16, 26-24, 14-25, 24-26, 15-10) AUTOCOMMERCE BLED : Barreto 1, Gasparini 1, Flajs 7, Urnaut 17, Cuturic 10, Satler 1, Smuc 2, Plesko 12, Skorc (L), Cebron 12. N.e. Dolenc, Kamnik. All. Dragutin Baltin. CIMONE MODENA : Murilo 15, Sidao Dos Santos 6, Ricardinho 1, Felipe 9, Tagliatti, Bellini 6, Sartoretti 22, Giombini, Casoli (L), Giani 12. N.e. Sangiorgio, Messana. All. Bruno Bagnoli. ARBITRI: Hank e Cuk.NOTE - durata set: 022', 028', 022', 026', 014'; tot: 112'. Autocommerce BLED : Battute sbagliate 17, Ace 4. Cimone MODENA : Battute sbagliate 31, Ace 8 MODENA - La Fini Top Teams Cup lascia Modena, direzione Slovenia. La Cimone ha perso quasi subito Ricardinho (infortunio al pollice destro sul 7-12 del 1° set) e ha tentato con Bellini in regia di cambiare una partita compromessa dal 2-0. Ma al quinto set, partita male (1-6), non è stata in grado di prendersi il match. Sulla carta la partita più difficile era la semifinale, dove invece Giani e compagni avevano passeggiato (3-0) con l'Iskra Odintsovo. La finale è invece stata sorprendente, con ben 41 errori punto della squadra di Bruno Bagnoli. Nonostante le bordate di Sartoretti, rientrato ieri dopo due mesi di stop, la Cimone si è arresa alla grinta pura del Bled. Il 3° posto è andato all'Iskra Odintsovo, che ha battuto 3-1 i macedoni dello Skopje. Premi individuali MVP: Matija Plesko (Autocommerce BLED) Realizzatore: Andrea Sartoretti (Cimone MODENA) Attacco: Tine Urnaut (Autocommerce BLED) Servizio: Felipe (Cimone MODENA) Muro: Andrea Giani (Cimone MODENA) Ricezione: Sebastijan Skorc (Autocommerce BLED) In allegato il tabellino della finale per il terzo e quarto posto vinta dall'Iskra Odintsovo.
Sigla.com - Internet Partner