Archivio Volley mercato

Raidel Poey e Yasser Portuondo a Roma25/08/2009

Raidel Poey e Yasser Portuondo a Roma

Raidel Poey e Yasser Portuondo, i due atleti cubani che per circa due anni si sono allenati, senza poter giocare, hanno avuto il placet dalla Federazione Internazionale, che li ha registrati come atleti della M. Roma Volley e li ha tesserati per il campionato italiano. Come si ricorderà, i due atleti, dopo essere fuggiti dal ritiro della loro Nazionale, hanno chiesto asilo politico alle autorità italiane, invitando in parecchie occasioni i massimi organi della pallavolo ad occuparsi del loro caso, perché potessero essere messi nelle condizioni di lavorare, vista l’ottenuta qualifica di “rifugiato politico”. La burocrazia, si sa, ha tempi lunghissimi. Ci sono voluti quasi due anni e mezzo perché Poey e Portuondo potessero liberarsi dal fardello della squalifica ed essere “assunti” da un club di volley. Grati e riconoscenti per le attenzioni avute da Massimo Mezzaroma e dalla società, Poey e Portuondo hanno immediatamente accettato le proposte tecnico ed economiche della Roma Volley. “Ci è sembrato un gesto di riconoscenza nei confronti di questa dirigenza – ha detto Poey – visto che per due anni ci ha messo a disposizione le sue strutture, aiutandoci a sopravvivere sia a livello umano che a livello tecnico. In questo tempo ci siamo allenati tantissimo, ma è chiaro che giocare le partite ufficiali è un’altra cosa. Il mio augurio – ha continuato Poey – è che nelle prime partite di campionato si senta il meno possibile la mancanza del clima ufficiale delle gare”. Sulla stessa lunghezza d’onda si è sintonizzato Portuondo: “Abbiamo un debito morale con la M. Roma, chiaro che soltanto disputando una stagione ad altissimi livelli possiamo ringraziare la società che ci ha ospitati. In verità – ha continuato lo schiacciatore – in questi mesi di inattività ufficiale abbiamo ricevuto molte richieste da club italiani e stranieri i quali aspettavano soltanto la riqualificazione da parte della Fivb per farci accettare le loro proposte. Soltanto pensare di accogliere il loro invito lo abbiamo ritenuto una grave scorrettezza nei confronti della M. Roma”. Anche Andrea Giani non ha saputo nascondere la sua contentezza. “Egoisticamente – ha detto l’allenatore – sono strafelice, perché conosco il valore dei due ragazzi e perché sono convinto che adesso, finalmente liberati dal peso della squalifica, potranno allenarsi e giocare con maggiore serenità, divertendosi e facendo divertire anche la squadra”. Una liberazione, insomma, i cui significati vengono portati da Giani sul piano sociale. “Il lavoro – ha spiegato il tecnico – è un diritto di tutti. Si parla tanto delle particolari condizioni degli extracomunitari e di equipararli o meno a tutti noi e poi ti imbatti in questi casi così penalizzanti. Credo sia un obbligo che chiunque possa lavorare e migliorare la propria condizione di vita. Mi dispiace – ha concluso Giani – che Yasser e Raydel abbiano perduto due anni di una carriera importante. Spero che gambe e testa ne risentano il meno possibile. Spero anche che, per il bene della M. Roma, prevalga il loro talento”. La decisione della Fivb apre automaticamente la strada perché Poey e Portuondo giochino le amichevoli in cui sia presente un arbitro e, soprattutto, siano in campo già dal 27 settembre per le gare ufficiali di campionato.
Osmany Juantorena Portuondo a Trento25/08/2009

Osmany Juantorena Portuondo a Trento

Nella giornata di oggi la FIVB ha reso noto di aver inserito l’atleta cubano Osmany Juantorena Portuondo nell’elenco dei giocatori tesserati per la Trentino Volley S.p.A. Il lungo e paziente lavoro diplomatico della Società trentina ed il grande equilibrio dimostrato in questa vicenda dai massimi vertici e dal managment della Federazione Internazionale permetteranno quindi allo schiacciatore originario di Santiago di Cuba di giocare già dalla prima giornata dell’imminente serie A1 TIM con la maglia dell’Itas Diatec Trentino impreziosendo ulteriormente il livello tecnico della rosa della squadra campione d’Europa. Dopo tre anni di stop forzato la carriera di Juantorena potrà quindi riprendere e lo farà nella Società che ha avuto il coraggio di condurre questa lungo percorso accanto a lui. Molto soddisfatto il Presidente della Trentino Volley Diego Mosna: “Alla fine di una vicenda per certi versi paradossale ed incredibile è prevalso il buonsenso – ammette il numero 1 trentino - . La FIVB ha ridato la possibilità a Juantorena di giocare e noi ovviamente siamo i più felici di questa decisione, prima ancora per l’uomo che per il giocatore. E’ la vittoria della giustizia sportiva su questioni politiche che poco avevano a che fare con la pallavolo. Poter rivedere nuovamente in campo un talento del suo calibro è un grandissimo risultato per il nostro sport ed in particolar modo per il campionato italiano”. “C’è gioia e soddisfazione per la conclusione di questo caso – è il commento del General Manager Giuseppe Cormio - , soprattutto perché si realizza il sogno di un ragazzo che ha saputo lottare molto duramente per tornare a giocare ad alti livelli e veder riconosciuti i propri diritti. C’è voluta tanta pazienza e tanta costanza ma oggi è finalmente arrivato il giorno di Osmany Juantorena”.
Ereu a Pineto25/08/2009

Ereu a Pineto

Arriva il primo colpo: Thomas Ereu! Il capitano del Venezuela giocherà a Pineto la prossima stagione- Thomas Ereu, nato a Acarigua (Venezuela) il 25 Ottobre del 1979, schiacciatore di 193 cm di altezza, ha raggiunto l’accordo economico con l’ARAN CUCINE PINETO. L’atleta, che vanta una notevole esperienza internazionale, - da anni è il capitano della nazionale venezuelana – è molto conosciuto anche in Italia dove ha giocato due anni a Taviano (A2). I tifosi del Pineto lo ricordano bene: fu lui l’MVP della Finale di Coppa Italia che si concluse 17-15 per Taviano al quinto set. “Felice ed orgoglioso di venire a Pineto, voglio dimostrare di poter fare bene anche in A1: mi farò perdonare così per la Coppa Italia !!” scherza Thomas. Dopo gli impegni con la Nazionale, l’atleta potrà sin dalla prossima settimana raggiungere l’Abruzzo compatibilmente con le necessarie pratiche burocratiche. Si tratta di un atleta completo, bravo in tutti i fondamentali e capace di guidare da leader la sua squadra. Nelle prossime ore si attendono altre importanti novità di mercato.
Valdone Petrauskaite ad Urbino21/08/2009

Valdone Petrauskaite ad Urbino

Si aspettava una chiusura con il botto come più volte ribadito dalla dirigenza marchigiana e così, nelle ultime ore, è stato perfezionato l'accordo con l'atleta lituana Valdone Petrauskaite. Nata a Kaunas (Lituania), schiacciatrice classe 1984, lo scorso anno in forza alla Famila Chieri ma anche per due stagioni in A/1 con la Minetti Vicenza. Un acquisto importante nella composizione della squadra che riesce a dare i giusti equilibri sia in fase di ricezione che in attacco. Petrauskaite, nella passata stagione, è stata la 12 realizzatrice del campionato di A/1, realizzando ben 402 punti in 103 set disputati. "E' l'atleta che volevamo fin dall'inizio - commenta il Presidente della Robur Tiboni Giancarlo Sacchi - e finalmente siamo riusciti ad averla con noi. Questo acquisto ci permette di fare un ulteriore salto di qualità e credo che il potenziale di questa squadra sia di buon livello, capace di poter competere alla pari con le altre. Adesso, toccherà ai tecnici amalgamare il tutto e permettere ad un numero di giocatrici di diventare un gruppo". Intanto, in palestra è iniziato il lavoro dei tecnici e del quartetto di giocatrici (Rastelli, Masoni, Leonardi, Galeotti) che hanno cominciato un serie di test così come previsto da programma. Domenica, invece, in serata si radunerà il resto della squadra ad eccezione dell' opposta cecoslovacca impegnata con la propria nazionale e della Sunstring, con la quale la società ha rescisso consensualmente il contratto, poi, lunedì mattina l'inizio ufficiale della preparazione di questa nuova stagione.
Chiara Tenza a Pontecagnano20/08/2009

Chiara Tenza a Pontecagnano

La Lavoro.Doc Pontecagnano ingaggia la schiacciatrice Chiara Tenza, una delle giovani più promettenti del panorama pallavolistico nazionale. Per l’atleta salernitana nata ad Eboli (classe 1991, alta 180 centimetri ) si tratta di un ritorno a casa dopo gli ultimi due campionati di serie B2 disputati a Sassuolo, squadra con la quale ha conquistato anche il titolo di campione d’Italia Under 18. E’ l’ultimo colpo di mercato del direttore generale Antonio Bernardo che, insieme al presidente Carmine Malangone, consegna nelle mani del tecnico Jimenez una squadra completa in ogni reparto. Chiara Tenza, 18 anni, inizia a giocare nel 2004 alla Pallavolo Eboli: dopo due anni si trasferisce alla Scuola di pallavolo Anderlini Sassuolo Volley in serie C mentre dal 2007 al 2009 gioca in B2 sempre a Sassuolo. La giovane schiacciatrice salernitana, campionessa italiana under 18 in carica, in carriera ha vinto anche un titolo italiano under 16 e ha partecipato nel 2007 con la Nazionale Cadette al prestigioso Torneo delle Otto Nazioni in Francia. Nel beach volley ha vinto la medaglia d’oro nella tappa di Rimini del campionato italiano under 21 in coppia con la ravennate Marta Menegatti. Tenza ha fatto parte di un gruppo che ha scritto la recente storia della pallavolo femminile giovanile a Modena conquistando in cinque anni due ori e tre argenti nazionali nei campionati di categoria. Campionessa italiana under 18 e under 16 ora Chiara Tenza spera di continuare a crescere e di dare il suo contributo alla Lavoro.Doc Pontecagnano nel prossimo campionato di serie A2.
Ad Urbino rescissione consensuale del contratto con Titia Sunstring19/08/2009

Ad Urbino rescissione consensuale del contratto con Titia Sunstring

Comincia ufficialmente con un pre- raduno, l'avventura nel campionato di Serie A/1 della Robur Tiboni Urbino. Quest'oggi agli ordini di Mister Salvagni e il suo assistente Barbato, quattro atlete della squadra si incontreranno in palestra per iniziare l'attività.Si tratta dei due liberi, Leonardi e Rastelli, della schiacciatrice Marianna Masoni e dell'alzatrice Marta Galeotti. Il resto del gruppo inizierà l'attività Lunedì 24 Agosto, come da programma, le atlete si incontreranno tutte domenica sera con la società ad eccezione dell'Havlickova Aneta, atleta assente giustificata in quando impegnata con la propria Nazionale, per un saluto ufficiale e poi la mattina successiva tutti in palestra per l'inizio. La società in queste ore, di comune accordo con l'atleta Titia Sunstring, ha rescisso il contratto firmato qualche mese fa , quandosi prevedeva di disputare il campionato di Serie A/2. A chiarire la situazione il Direttore Generale Vitali : "Titia era stata contattata subito dopo la fine del Campionato scorso quando stavamo programmando un'altra stagione di Serie A/2, avevamo raggiunto un accordo con lei e con il suo procuratore ma successivamente le cose sono cambiate e con la Serie A/1 anche alcune scelte sono mutate. Ringraziamo l'atleta e il suo procuratore per aver compreso le nostre ragioni ed auguriamo a Titia i migliori successi sportivi. Adesso la società si sta muovendo per definire alcune situazioni di mercato, credo che nei prossimi giorni ci sarà l'ufficializzazione dei nuovi arrivi". Quindi, vacanze che ormai giungono al termine anche in casa marchigiana dove atlete, tecnici e dirigenti sono pronti a ritornare in palestra per cominciare questa nuova avventura.
La Kaczor a Piacenza18/08/2009

La Kaczor a Piacenza

Con un nuovo colpo di mercato la RebecchiLupa Piacenza ha raggiunto l'accordo con Joanna Kaczor. Attaccante alta 1.91, Joanna Marika Kaczor (detta "Asia") nasce nel settembre del 1984 a Wroclaw, in Polonia, e ben presto si impone all'attenzione dei tecnici entrando a far parte dei programmi della nazionale polacca fino dal 2000. Fra il 2001 e il 2003 raccoglie medaglie nei campionati europei e mondiali giovanili, fra cui l'oro agli europei junior nel 2002. A livello di club, Joanna inizia nella squadra della sua città, il Wroclaw. Cambia maglia solo nel 2005, dopo il primo anno di università, quando decide di rasferirsi negli Stati Uniti per proseguire gli studi. Per una stagione difende brillantemente i colori dell'Idaho, e dal 2006 al 2008 gioca per l'Università della South California diventando una delle migliori giocatrici degli Stati Uniti. Torna in Polonia nel 2008, ed è con la nazionale alle Olimpiadi di Pechino. Nello stesso anno entra nel Muszynianka Muszyna in cui gioca Ola Prszybysz, indimenticata protagonista del volley piacentino oggi divenuta Ola Jagielo per matrimonio. Col Muszyna Joanna Kaczor vince due campionati polacchi consecutivi, ed è ora campione di Polonia in carica. In questa estate Joanna Kaczor ha richiamato l'attenzione con ottime prestazioni nei tornei di Montreaux e di Torino, e ha appena concluso la fase preliminare del World Grand Prix mettendosi in evidenza fra le migliori attaccanti e mancando di un soffio la qualificazione alla "final six". Con questa acquisizione la RebecchiLupa Piacenza è ora al completo, il mercato è ufficialmente chiuso. Ecco l'elenco delle dodici giocatrici a disposizione di Giovanni Caprara: Liberi: Paola Croce, Eva Mazzocchi. Palleggiatrici: Giulia Rondon, Alessandra Petrucci. Centrali: Chiara Dall'Ora, Laura Nicolini, Federica Stufi. Schiacciatrici: Veronica Angeloni, Heike Beier, Valentina Borrelli, Mia Jerkov, Joanna "Asia" Kaczor.
Mary Grace Laghi a Forlì18/08/2009

Mary Grace Laghi a Forlì

La Società Volley 2002 Forlì annuncia, per la stagione 2009/2010, l’acquisto dell’alzatrice Mary Grace Laghi. La giocatrice, nata a Rimini il 26 Maggio 1986, è alta 167 cm. Ha mosso i primi passi, a livello pallavolistico, nelle giovanili della squadra di Viserba. Successivamente, ha vestito le maglie di Riccione, Cattolica, Bellaria, Cervia e Rimini, team di Serie C da cui proviene. L’intervista alla giocatrice: Con quale spirito affronti l'avventura nella Infotel Forlì? “Sicuramente è un anno importantissimo per me, per cercare di fare e dare il meglio possibile, affronterò questa avventura con la massima professionalità, impegno, dedizione e grinta per tutto l'anno”. Quali sono i tuoi obiettivi principali? “Crescere tecnicamente come giocatrice, imparare più cose possibili, raccogliere più esperienza possibile e arrivare fino alla fine superando le difficoltà assieme alla squadra”. Conosci già alcune compagne di squadra, Poli, Caponi, Vecchi: che impressione ti hanno fatto? Ti sei trovata bene con loro nel torneo di Beach Volley? E con Manu Benelli? “Io e la Cri Cri abbiamo fatto tutte le tappe assieme e si è instaurato un ottimo rapporto di amicizia, poi tra me e lei cadevano pochi palloni dietro in difesa, eravamo i due furetti del torneo! La Cap è una ragazza che ci mette molto entusiasmo e grinta in campo, per quanto riguarda Tania è una persona che ha una grande professionalità ed esperienza. Mi sono trovata molto bene con loro sia in campo che fuori, spero che continui così anche durante l'indoor. Coach Benelli è stata davvero brava, soprattutto nella tappa di Bellaria, dove siamo riuscite a battere le favoritissime della Scavolini in semifinale (cosa che non è capitata a nessun altra squadra). Mi sta insegnando tanto e io ho davvero tantissimo da imparare, se non miglioro quest'anno posso davvero tornare a fare i gelati... Sono comunque sicura che disputeremo un bel campionato, pieno di sorprese, e il nostro gruppo, trainato da una campionessa come Manù Benelli, darà sicuramente molte soddisfazioni”. A proposito di Beach volley, com'è stata in generale quell'esperienza? “Il Beach Volley 4x4 è stata una nuova esperienza per me, non avendo mai giocato a 4 ma solo nei 2x2. Penso che abbiamo fatto molto bene, tra i "trucchetti" che ci ha insegnato coach Benelli, i tuffi e le difese mozzafiato della Cri Cri, le veloci della Cap, i muri capanno della Sonia, la manualità della Tania e la mia battuta alla Mary Ace abbiamo avuto delle belle soddisfazioni che non ci scorderemo facilmente!”
Piolanti e Laghi a Forlì18/08/2009

Piolanti e Laghi a Forlì

La Società Volley 2002 Forlì comunica di aver aggiunto un ulteriore tassello alla rosa della stagione 2009/2010, ingaggiando il centrale Alice Piolanti. La giocatrice, proveniente da un anno di A1 a Cesena, è nata a Forlì il 19 Dicembre 1987 ed è alta 188 cm. Ha iniziato la carriera nella Pallavolo Sammartinese, proseguendo poi nella Combitras Forlì, a Castelfidardo ed infine, appunto, a Cesena. Inoltre Forlì ha annunciato l’acquisto dell’alzatrice Mary Grace Laghi. La giocatrice, nata a Rimini il 26 Maggio 1986, è alta 167 cm. Ha mosso i primi passi, a livello pallavolistico, nelle giovanili della squadra di Viserba. Successivamente, ha vestito le maglie di Riccione, Cattolica, Bellaria, Cervia e Rimini, team di Serie C da cui proviene. Alessandro Greco è invece il nuovo secondo allenatore. Greco proviene da un’esperienza quadriennale come vice allenatore della Combitras Forlì, compagine di volley femminile di serie B1.
Brutti nuovo allenatore di Pineto18/08/2009

Brutti nuovo allenatore di Pineto

Dopo una trattativa-lampo il Pineto ufficializza il nuovo allenatore per la stagione 2009/2010. Si tratta di Alessandro Brutti, nato ad Ancona il 2 Aprile 1970, che vanta già una decennale esperienza in serie A2 e B (Grottazzolina, Corigliano, Ancona e San Benedetto). “Per me è un’occasione grandissima, non ho mai fatto l’A1, che è ovviamente il sogno di ogni allenatore; so perfettamente la situazione difficile in cui ci dobbiamo muovere, ma la cosa non mi spaventa e voglio da subito dare il massimo”. Infatti, non c’è tempo per Alessandro di riflettere sulla nuova avventura: già da domani è prevista la prima riunione per definire lo staff tecnico ed i programmi per la preparazione della squadra.
Alice Santini a Parma17/08/2009

Alice Santini a Parma

Il Cariparma SiGrade Volley ha raggiunto un accordo con la giocatrice Alice Santini in vista del Campionato 2009/2010 di serie A2 femminile. Nata a Firenze il 16 gennaio 1984, alta 181 cm, Alice Santini arriva a Parma per rinforzare il reparto di schiacciatrici a disposizione di mister Micoli dopo le conferme di Jana Senkova e di Eliana Cirilli. La 25enne toscana è un rinforzo davvero importante per il Cariparma SiGrade Volley. Alice Santini proviene dalla Minetti Vicenza, presente nello scorso Campionato di serie A1. Alla sua prima esperienza nella massima serie Alice ha collezionato 18 presenze, mettendo a segno 96 punti (con un massimo di 18 punti). Prima dell’approdo in A1, la schiacciatrice fiorentina ha vissuto da protagonista due stagioni in serie A2, la categoria che affronterà dal prossimo campionato con la maglia del Cariparma SiGrade: nel 2006/2007 con la maglia di Cremona e nel 2007/2008 con quella di Nocera Umbra. A Cremona Alice, guidata in panchina proprio dal suo nuovo coach Stefano Micoli, ha raggiunto i playoff promozione (24 il suo top di punti nell’annata). A Nocera, al suo secondo anno in A2, Santini ha disputato una stagione di grande continuità chiudendo a 12 punti di media al termine del campionato. Queste le prime parole di Alice Santini da nuova giocatrice ducale: “Non vedo l’ora di cominciare l’avventura con il Cariparma SiGrade. Sono entusiasta di essere approdata a Parma e dentro di me c’è tanta voglia di giocare e vivere con la mia nuova squadra un campionato da protagonista. La scelta di approdare al Cariparma è stata dettata da diverse motivazioni. Innanzitutto mi ha colpito il progetto ambizioso che la società mi ha presentato. So che si vuole cercare di vincere il Campionato e la Coppa Italia, e questo mi ha subito convinto. Importante poi è stato conoscere la serietà dei dirigenti, sapere di entrare a far parte di una squadra di primo livello formata da ottime giocatrici, senza dimenticare la presenza di Stefano Micoli, un tecnico con cui mi sono trovata bene a Cremona tre anni fa e che mi ha insegnato molto. Lo scorso campionato a Vicenza non è stata una buona stagione per la squadra; dal punto di vista personale però, è stata una bella esperienza, che mi ha fatto crescere e maturare molto. Certo, lasciare l’A1 un po’ mi è dispiaciuto, ma di fronte alla proposta di Parma e alla prospettiva di potermi rilanciare non potevo dire di no. Credo che la nostra sia davvero una squadra che possa lottare per le posizioni di testa del torneo. Un mix di esperienza e gioventù davvero interessante che mi auguro possa regalare soddisfazioni ai tifosi parmigiani”. La scheda di ALICE SANTINI: Data di nascita: 16/01/1984 Luogo di nascita: Firenze Ruolo: Schiacciatrice Altezza: 181 cm Curriculum sportivo: 2008/2009: Minetti Vicenza (A1) 2007/2008: Brunelli Nocera Umbra (A2) 2006/2007: Magic Pack Cremona (A2) 2002/2006: San Casciano Firenze (B1) 2001/2002: San Casciano Firenze (B2) 2000/2001: Sorgane Firenze (C) 1999/2000: Rinascita Firenze (B2)
Nina Chuda a Chieri14/08/2009

Nina Chuda a Chieri

Il Chieri Volley Club completa l'organico con l'arrivo di Nina Chuda, schiacciatrice - ricevitrice slovacca, classe 1986. La giocatrice arriva dal campionato di Cipro dove ha disputato le ultime quattro stagioni, rispettivamente, nell'Apollon Limassol e nella Grammar School Limassol. E' cresciuta nel Prisla UKF Nitra (settore giovanile dello Slavia Bratislava) dov'è rimasta dal 2001 al 2004 prima di passare l'anno successivo al Koper in Slovenia e quindi, come già detto, a Cipro. La Chuda è alta 185 cm e a Chieri avrà la maglia numero 17. Chudá Nina 08/05/1986 schiacciatrice 2008-2009 Apolon Limassol (CYP) 2007/08 Grammar School Athl. Centre Limassol (CYP) 2006/07 Apolon Limassol (CYP - 1.liga) 2005/06 Grammar School Athl. Centre Limassol (CYP) 2004/05 Koper (SLO) 2001 - 2004 Prišla z UKF Nitra giovanili Slavia Bratislava
Sigla.com - Internet Partner