Archivio Volley mercato

Dario Simoni è il nuovo vice allenatore di Montichiari14/08/2009

Dario Simoni è il nuovo vice allenatore di Montichiari

Dopo la dipartita di Blegini a Santa Croce, l’Acqua Paradiso si affida a Dario Simoni per ricoprire il ruolo di vice allenatore del team arancio blu. Simoni oltre ad affincare Berruto continuerà inoltre con l’incarico di responsabile del settore giovanile della Gabeca Pallavolo. “Per mantenere una certa contiuità e sopratutto per non buttare all'aria lo splendido lavoro svolto da tutto lo staff del settore giovanile nella stagione passata – afferma Simoni – insieme alla Società ho deciso di mantenere comunque il ruolo di responsabile tecnico, ruolo che aumenterà sicuramente il mio volume di lavoro ma anche le mie soddisfazioni, nella speranza di poter far Della Gabeca Pallavolo la stessa fucina di talenti per la Serie A proprio come lo sono diventate in questi ultimi anni Cuneo e Treviso.” Simoni, 39 anni il prossimo 21 agosto, ha iniziato giovanissimo la sua carriera di allenatore seguendo da principio le squadre dell'oratorio di Casazza e Collebeato. Nel 1995 invece, allena la prima divisione femminile del Collebeato (BS), mentre nel ‘97 fa il secondo al Rodengo Saiano (B1), squadra che due anni più tardi viene portata a Brescia dal presidente Marcello Gabana. Dal 2001 al 2006 Simoni non abbandona il territorio bresciano, diventando poi e nel novembre del 2004 primo allenatore dell’Acqua Paradiso. Dopo una stagione a Bassano e una a Roma nella quale vince anche una Coppa Cev, Simoni lo scorso anno, ritorna a esser parte dello staff dell’Acqua Paradiso gestendo il settore giovanile, con il quale è riuscito a strapparsi non poche soddisfazioni, come spiega lui stesso. “Dopo l'esperienza a dir poco esaltante con il settore giovanile della Gabeca – afferma il tecnico bresciano – mi accingo con altrettanta soddisfazione a ricoprire questo nuovo ruolo che già in passato mi ha visto sulla panchina di Montichiari. Lavorare con Mauro Berruto rappresenta per me uno stimolo importante, un rapporto che sicuramente darà frutti positivi da tutti i punti di vista.”
Modica a Pineto14/08/2009

Modica a Pineto

L’ARAN Pineto ha ingaggiato il Palleggiatore Riccardo Modica, classe 1973, h. 1,80 siciliano di origine ma da anni residente in Ancona. Atleta conosciutissimo , vanta una lunghissima esperienza in serie A1 e A2 (Padova, Catania, Brescia ,Montichiari, Loreto ecc.); unanimemente apprezzato per le sue doti techiche,negli ultimi due anni ha militato in squadre di B1. “Ringrazio la società ed il Presidente che conosco ed apprezzo personalmente, per la fiducia che mi è stata concessa. Ho una gran voglia di rimettermi in gioco e di dimostrare che sono ancora valido ai massimi livelli. So di poter dire la mia sia sul piano tecnico che fisico e Pineto è la piazza ideale per dimostrarlo.” Dopo Lampariello, Ravellino, Sborgia, ecco dunque un altro importante tassello nella squadra che il Pineto, in caso di riammissione del Coni , sta costruendo per il prossimo campionato di A1. Per quanto riguarda il raduno , si prevede l’inizio alla fine della prossima settimana con il completamento dello staff tecnico; nel frattempo però gli atleti hanno già iniziato la preparazione differenziata. Insomma, pur nell’emegenza che la situazione comporta, la società non si farà certo trovare impreparata per la disputa del campionato.
Renaud Herpe a Trento14/08/2009

Renaud Herpe a Trento

Colpo di mercato in posto 4 per la Trentino Volley. Per rafforzare il proprio parco schiacciatori e sopperire all’assenza per infortunio di Winiarski nei primi mesi della nuova stagione, la Società gialloblu ha infatti siglato proprio in queste ultime ore un accordo annuale con il martello francese Renaud Herpe. Sarà quindi il laterale trentaquattrenne originario di Narbonne, 198 centimetri d’altezza, a fornire a Radostin Stoytchev un’alternativa in più in un ruolo tanto delicato quanto importante come quello del secondo schiacciatore. Herpe è infatti un giocatore dotato di ottima tecnica, completo in ogni fondamentale (ricezione ed attacco in particolar modo) e soprattutto che conosce molto bene la serie A1 TIM per avervi già giocato sette stagioni fra il 1999 ed il 2007 con le maglie di Latina, Gioia del Colle, Taranto e Macerata. Proprio con la Lube Renaud ha ottenuto i successi più prestigiosi della sua carriera italiana conquistando nel 2006 il primo storico scudetto della società marchigiana, oltre alla Coppa CEV e alla Supercoppa Italiana. Nelle ultime due annate Herpe ha partecipato a campionati di alto livello come quello russo con la maglia dell’Ural Ufa (2007/08) e quello greco con quella del Panathinaikos, con cui ha preso parte anche alla CEV Indesit Champions League e alla Final Four di Coppa CEV dove è risultato il miglior ricevitore del torneo. Per la Trentino Volley si tratta del primo giocatore francese della propria decennale storia; nella nazionale transalpina fra il 1995 ed il 2002 ha collezionato 223 presenze mentre in sette campionati di serie A1 TIM ha realizzato 1770 punti. L’estate che ha sancito il suo ritorno in Italia sarà però ricordata soprattutto per il matrimonio, lo scorso 18 luglio, con la compagna originaria proprio di Macerata.
Elisangela a San Vito14/08/2009

Elisangela a San Vito

Ecco l'atteso colpo finale dell'interessante campagna acquisti della Cedat 85 San Vito: è la brasiliana Elisangela Pereira De Souza Paulino, in breve Elisangela. Schiacciatrice di banda di 187 cm di altezza, classe 1980, l'atleta è reduce da tre stagioni disputate a Castellana Grotte (due in A2 ed una, quella scorsa, in A1). Conosce bene, quindi, la Puglia, e si dice felice di rimanere, per il quarto anno consecutivo, nella nostra regione. “Una regione straordinaria – dice – che mi ricorda molto la mia terra”. Anche della sua nuova destinazione Elisangela parla in termini entusiastici: “Ho conosciuto, da avversaria, il fantastico ambiente pallavolistico sanvitese e sento che mi troverò a mio agio. Non vedo l'ora di farmi conoscere ed apprezzare dai tifosi biancazzurri. A San Vito ritroverò una mia veccia compagna di squadra, Beatrice Zanotti, e questo mi fa un enorme piacere”. Prima di arrivare in Italia, quattro anni fa, Elisangela ha giocato in Giappone; prima ancora (per tre stagioni) in Turchia e (per quattro stagioni) in Brasile. “Elisangela – commenta il team manager della Cedat 85 San Vito, Enzo Ardone – rappresenta la classica ciliegina sulla torta, un'atleta fortissima, in grado di fare la differenza”. Il suo innesto, effettivamente, garantisce ulteriore e qualificato apporto ad un sestetto che promette di far bene. “Abbiamo complessivamente ringiovanito i ranghi – aggiunge Ardone - ed elevato l'altezza media della nostra squadra. Ci sono, insomma, i presupposti per vivere un'altra bella avventura in serie A2”.
Liguori e Carravieri a Loreto14/08/2009

Liguori e Carravieri a Loreto

Il lungo lavoro svolto dalla dirigenza della Pallavolo Loreto nel corso dell’estate giunge finalmente a compimento. La società mariana, dopo aver concluso la campagna di rafforzamento della Esseti Carilo in vista del prossimo torneo di serie A1 maschile, infatti ha annunciato di aver completato il roster della Gs DìXDì Emmedata, che il prossimo 11 Ottobre esordirà nella serie A2 Findomestic Cup. Le ultime pedine che andranno a completare lo scacchiere a disposizione dell’head coach Luciano Sabbatini sono Stefania Liguori e Cristina Carravieri. La prima è un’opposta mancina, classe 1989, ben dotata fisicamente, che ha militato lo scorso torneo nel Casette D-Ete di B1. Liguori andrà a rimpolpare il reparto delle schiacciatrici, rappresentando più di una semplice alternativa all’opposta Sonja Percan. La seconda, classe 1987, proviene dal settore giovanile dell’Asystel Novara, una delle società più blasonate del panorama pallavolistico italiano. Dopo due anni trascorsi nelle categorie minori (scelta fatta per privilegiare lo studio alla pallavolo), Carravieri ha scelto di ritornare nel volley che conta e riparte così da Loreto, facendo le veci della regista titolare Simona Battistini, con la voglia di tornare ai livelli che l’avevano portata due stagioni or sono ad esordire nella massima serie. L’adunata è prevista per Lunedì 17 Agosto presso la sede societaria, al PalaSerenelli, nel corso della quale dirigenza, staff tecnico e giocatrici si incontreranno e verranno resi noti i programmi di allenamento da svolgere in questa seconda metà del mese.
Francesca Moretti a Castellana Grotte12/08/2009

Francesca Moretti a Castellana Grotte

Non si ferma neppure nella settimana ferragostana, quella delle “ferie per eccellenza”, la campagna acquisti della Florens Castellana Grotte, unica società pugliese e meridionale iscritta alla Findomestic Volley Cup serie A1 di pallavolo femminile. Mentre la Lega Volley Femminile Serie A ha provveduto a diramare i calendari per la stagione sportiva ormai alle porte (esordio assoluto il 18 ottobre a Jesi, debutto casalingo il 25 ottobre contro le campionesse d'Italia del Pesaro, chiusura del campionato l'11 aprile in casa contro l'Urbino, i commenti della società di viale Aldo Moro e dello staff tecnico saranno presentati in un comunicato stampa nei prossimi giorni, ndr), il direttore sportivo del club biancorosso, Pino Dalena, ha ufficializzato l'ingaggio di Francesca Moretti. Schiacciatrice di 24 anni (è nata il 2 febbraio 1985 a Viterbo) e 178 centimetri, Moretti è stata prelevata dall'Accademia Volley Benevento, dove nella passata stagione in A2, ha firmato 248 punti in 26 partite disputate e 103 set giocati (alla media di 9,53 punti a match). Cresciuta pallavolisticamente prima nel Civita Castellana in serie C (dal 2000 al 2002) e poi nella Pallavolo Narni in B2 (dal 2002 al 2005), Moretti ha disputato tre stagioni in B1 dal 2005 al 2008 (due a Rieti e una a Tortolì) prima di approdare proprio a Benevento nella cadetteria della serie A. Moretti è la seconda laziale in rosa oltre la romana Dalia ed è la terza schiacciatrice attualmente sotto contratto con la Florens Castellana oltre la slovena Lipicer e la brasiliana Soninha.
3 giovani promosse in serie A a Vicenza12/08/2009

3 giovani promosse in serie A a Vicenza

Dopo gli importanti ingaggi di Arimattei, Brussa e Popovic la Minetti Vicenza completa l'organico promuovendo quattro giocatrici dal vivaio, tutte classe 1992: Lisa Zecchin, palleggiatrice, Greta Marcolina, schiacciatrice, e Federica Zuccollo, libero. Si tratta di atlete cresciute nel settore giovanile biancorosso e l'anno scorso tutte alla Novello Vicenza di serie B2. La rosa, salita così a 14 elementi, sarà quella che con ogni probabilità inizierà la preparazione.precampionato giovedì prossimo 20 agosto agli ordini del nuovo tecnico Mauro Marasciulo. Nei prossimi giorni saranno comunicati i numeri di maglia. "Il mercato è ancora aperto e stiamo a vedere se nelle prossime settimane si presenteranno opportunità interessanti - spiega il direttore sportivo Claudio Bianchi -. La nostra idea di fondo nella costruzione della squadra per la serie A 2 era di avere delle giocatrici importanti ai lati e con Brussa, Popovic e Arimattei abbiamo tre elementi completi, con caratteristiche analoghe e in grado di giocare in tutti e due i ruoli, che faranno inoltre da motivatrici per il nostro gruppo di giovani. In una rosa dall'età media decisamente bassa, 21 anni, avremo quattro ragazze under 18, Zecchin, Levorin, Marcolina e Zuccollo, che si alleneranno prevalentemente con la serie A e che quando possibile continueranno a giocare in serie B2, in particolare nelle gare casalinghe. Abbiamo chiesto alla federazione che Minetti e Novello giochino in casa negli stessi fine settimana, sia per permettere a tutte le nostre ragazze di trovare spazio che per offrire ai nostri tifosi dei week-end di grande pallavolo come nella passata stagione. La nostra filosofia è quella di dare spazio in campo alle giovani nei vari campionati e di farle allenare al livello più alto possibile. Questo è fattibile grazie alla grande collaborazione tra settore giovanile e prima squadra concordata con Marasciulo e Marchiaro, tecnico responsabile del vivaio".
Brussa e Popovic a Vicenza12/08/2009

Brussa e Popovic a Vicenza

Doppio colpo di mercato per la Minetti Vicenza, che completa il parco attaccanti con gli ingaggi di Natalia Guadalupe Brussa, schiacciatrice/opposta italo-argentina classe 1985 di 188 centimetri, e Ivana Popovic, schiacciatrice/opposta serba classe 1983 di 184 centimetri. Similmente all'altra new entry Sofia Arimattei, le due nuove arrivate possono giocare sia in posto due che in posto quattro. La formazione biancorossa si accosta al campionato di A2 con un trio di palla alta dalle spiccate doti offensive composto da giocatrici complete e con un buon bagaglio di esperienza, oltre che intercambiabili a seconda delle esigenze e delle situazioni. I centimetri e la potenza di Arimattei, Brussa e Popovic offrono sicure garanzie in attacco e a muro e una varietà di soluzioni tattiche che poche altre squadre possono vantare. BRUSSA. Fortemente voluta dal tecnico Marasciulo, Natalia Brussa può essere considerata un vero lusso per l'A2. La giocatrice, nata a Santa Fè in Argentina ma in Italia dalla stagione 2003/2004, arriva dalla Scavolini Pesaro, con la quale ha vinto due scudetti, una Coppa Italia e una Coppa CEV. Inoltre grazie alle origini dei suoi antenati la 24enne schiacciatrice ha acquisito la nazionalità sportiva italiana e non occuperà quindi un posto da straniera. Fino a poche stagioni fa la giocatrice (che nel 2002 a soli 17 anni ha vestito la maglia della Selección ai Campionati del Mondo) era considerata un opposto puro, ma nel biennio pesarese alla corte di Zè Roberto e di Angelo Vercesi si è messa alla prova con buoni risultati anche nel ruolo di lato ricevitore. Nel recente passato della giovane e talentuosa italo-argentina ci sono quattro stagioni in serie A1, ma anche due anni in A2 a Corridonia e a Civitanova Marche. POPOVIC. Non è un nome nuovo per il campionato cadetto neppure quello di Ivana Popovic, schiacciatrice mancina di nazionalità serba (ma è nata a Parigi) che nel 2007/2008 ha vestito la maglia dell'Edilkamin Ostiano. Prima e dopo Popovic ha giocato nella Superliga con due squadre delle Isole Canarie, ovvero Club Voleibol Aguere e Hotel Cantur Las Palmas. Con il CV Aguere è arrivata in finale di Copa de la Reina, persa poi contro il Murcia. Nella stagione appena conclusa a Las Palmas ha avuto tra le compagne di squadra la cubana Regla Bell, tre volte campionessa olimpica e una volta mondiale. La sua evoluzione ricorda quella di Brussa: originariamente utilizzata come opposta, nell'ultima stagione si è riscoperta con successo martello ricevitore. Pallavolisticamente la 26enne giocatrice si è formata nella Stella Rossa di Belgrado, dove ha giocato in anni diversi assieme alle altre due Ivana che hanno vestito la maglia della Minetti, Djerisilo e Curcic.
Valeria Pesce a San Vito12/08/2009

Valeria Pesce a San Vito

Ancora nuovi arrivi in casa Cedat 85 San Vito: è di queste ore l'ingaggio della palleggiatrice Valeria Pesce, un'atleta goriziana, ventunenne, di 178 cm di altezza. Nello scorso campionato, con la maglia del Verona, ha tentato la scalata alla A2, disputando i play off promozione. In A2, quest'anno, ci arriva con la maglia del San Vito e si dice particolarmente felice di farlo: “Non potrebbe essere diversamente. Ho conosciuto, in occasione del provino disputato nei giorni scorsi, lo staff tecnico e dirigenziale di questa società e mi sono accorta personalmente che si tratta di brava gente. Sento che mi troverò bene. Anche la città, per il poco che ho potuto vedere, è bella ed accogliente. Della tifoseria ho sentito parlare in termini entusiastici. Insomma, ci sono tutte le condizioni per far bene e da parte mia ci sarà il massimo impegno in tal senso”. Valeria mastica pallavolo da quando ha deciso di smettere con lo judo (a 13 anni era cintura marrone); a 15 anni ha disputato i suoi primi play off in A2. Con lei si completa il reparto palleggiatrici (l'altra, la Rynk, è stata ufficializzata nei giorni scorsi) ma non si chiude la campagna acquisti. La Cedat 85 San Vito fa sapere di avere in serbo per i propri tifosi un colpo finale, un'altra forte straniera. E' solo questione di giorni.
Marisa Fernandez ad Urbino12/08/2009

Marisa Fernandez ad Urbino

Dovrebbero essere giorni da dedicare al mare , al sole, alla spiaggia ma in casa della Robur Tiboni Urbino si continua a lavorare per mettere su la squadra che dovrà disputare il prossimo Campionato di Serie A/1. E così , come ribadito in più circostanze dal Presidente Sacchi e dal resto dello staff che si occupa di mercato , un altro importante arrivo in casa Urbinate può finalmente essere ufficializzato. Marisa Fernandez, classe 1982, centrale di cm 194, lo scorso anno in Grecia al Panathinaikos, con il quale ha vinto il campionato greco, già nazionale spagnola, è ufficialmete la centrale della Robur Tiboni Urbino. "Un gran colpo - afferma il Vice Presidente Battistelli - un'atleta forte che va a inserirsi in un gruppo competitivo. Adesso ci manca un ultimo tassello e la squadra sarà al completo, pronta per partire agli ordini di mister Salvagni. Se poi dovessimo riuscire a portare un altra atleta importante ...ma per adesso accontentiamoci di quello che abbiamo". "Siamo contenti - afferma il D.s. Merendoni - di avere portato a termine la trattativa con la Fernandez, è una ragazza entusiasta di venire a giocare in Italia ed è una atleta dalle grosse qualità tecniche". Con l'arrivo di Marisa Fernandez si completa il reparto delle centrali del quale fanno parte le rumene Nucu e Butnaru.
Sigla.com - Internet Partner