Archivio Volley mercato

Luca Beccaro ad Isernia11/07/2009

Luca Beccaro ad Isernia

Sarà Luca Beccaro, lo scorso anno al Bibione Mare Volley di B1, il vice Evandro. Il giovane giocatore, classe ’88, 190 cm, messosi in luce già nelle giovanili del Padova, società nel quale è cresciuto pallavolisticamente, è un regista di palla spinta che predilige il gioco veloce soprattutto in banda. Un giocatore dall’ottimo potenziale, tanto che La Fenice Volley Isernia ha dovuto battere la concorrenza di altre società, come confermato dallo stesso Beccaro: “Avevo altre due-tre proposte, ma ho scelto Isernia perché ho ritenuto interessante l’intero progetto, ci sono ottimi giocatori e allenatore assai valido che mi permetteranno di crescere”. In merito agli obiettivi e alle aspettative per la sua prima stagione in cadetteria, il giovane alzatore biancoazzurro dice: “Per me l’obiettivo è fare una bella esperienza e trarre il più possibile dall’esempio dei miei nuovi compagni. A fine stagione non mi importerà di non aver giocato e di non aver mai messo piede in campo, perché ciò significa che tutto è andato per il verso giusto con il primo alzatore e che non c’è stato bisogno di me, ciò che conta è che a fine anno sia io che l’allenatore potremo essere contenti e soddisfatti dei miei progressi”. Con l’arrivo di Luca Beccaro restano tre pedine mancanti nello scacchiere di coach Fenoglio (secondo opposto, quarto martello e il centrale che andrà a far coppia con Salgado), caselline che saranno riempite al rientro dalle ferie dei vertici societari.
Sara Sampaolesi e Federica Mastrodicasa riconfermate a Loreto11/07/2009

Sara Sampaolesi e Federica Mastrodicasa riconfermate a Loreto

Due riconferme in casa Gs DìXDì Emmedata che chiude il reparto dei centrali, dopo l’arrivo di Sara Giuliodori, rinnovando il contratto con Sara Sampaolesi e Federica Mastrodicasa. Le due giocatrici di posto 3 di Loreto hanno disputato una stupenda stagione in B1 guadagnandosi la fiducia da parte della società loretana per la prima esperienza in serie cadetta. Entrambe giovanissime (classe 1989 per Sampaolesi e 1988 per Matrodicasa), sono due scommesse ampiamente vinte della società del presidente Vetrano negli scorsi campionati di serie B. Giocatrici che fanno della velocità e dell’astuzia le proprie armi vincenti diventando clienti difficili da superare a muro e da contenere in attacco per le squadre avversarie. Per Sara Sampaolesi sarà il quarto anno consecutivo con la maglia della GS DìXDì Emmedata Loreto. Autrice di due promozioni (dalla B2 alla serie A2) sotto la guida di Luciano Sabbatini, la sempre positiva centrale di Recanati (MC) metterà a disposizione della squadra tutta la propria esperienza e tutta la propria energia accumulata nell’ultima eccellente stagione di B1. Velocità e determinazione invece sono le caratteristiche di Federica Mastrodicasa. Con le sue “Fast” ha creato scompiglio in tutti i campi della serie B1 e proverà anche in serie A2 a superare muro e difesa delle avversarie certamente più difficili da oltrepassare. Per la centrale di Penne (PE) sarà la terza stagione con Loreto, la prima della carriera in serie A2.
Ludovico Dolfo a Loreto11/07/2009

Ludovico Dolfo a Loreto

La Pallavolo Loreto pesca ancora dal bacino di Treviso e annuncia l’arrivo in biancoblù dello schiacciatore Ludovico Dolfo. Classe 1989, il nuovo acquisto della società del Presidente Serenelli si presenta forte del secondo titolo consecutivo conquistato da capitano di Treviso nella TIM Jonuir League. In quel di Sestola (MO), nel trofeo Massimo Serenelli, ha dominato il match di finale contro Montichiari aggiudicandosi il suo quarto scudetto con la maglia della formazione trevigiana (2 titoli U16 e 2 titoli U20). Altri due titoli nazionali, invece, li ha conquistati con la maglia della FIPAV Veneto al Trofeo delle Regioni A Loreto, Ludovico Dolfo ritroverà il suo ex compagno di squadra Enrico Cester con il quale ha vinto due dei quattro scudetti della propria carriera e prenderà il posto di un altro suo ex compagno, Jiri Kovar, accasatosi per il prossimo anno a Verona. Da sempre nella Sisley di Treviso, Ludovico Dolfo è una delle promesse del volley italiano. Nel 2007 viene convocato da Mario Barbiero nella nazionale Cadetti e partecipa agli europei di Vienna dove si aggiudica il premio come miglior schiacciatore. Nel 2008 viene chiamato nella nazionale Juniores di Gigi Schiavon e agli europei di Brno riconquista il titolo di miglior schiacciatore ed ottiene anche quello come miglior realizzatore della rassegna continentale. Nella stagione appena conclusa, lo schiacciatore di Treviso ha fatto parte della rosa della serie A1, ha giocato da capitano al campionato di serie B2 dominandolo e portando la s quadra in B1 ed è stato protagonista della cavalcata vincente nella Junior League culminata con la vittoria dello scudetto. Attualmente Ludovico Dolfo è impegnato nel campionato nazionale U21 di beach volley in coppia con Andrea Campagnol. LA SCHEDA LUDOVICO DOLFO Nato a TREVISO il 30/06/1989 ALTEZZA: 195 cm NAZIONALITA’: ITALIANA RUOLO: SCHIACCIATORE LA CARRIERA 2003-2008 Sisley Treviso Giov. 2008-2009 Sisley Treviso A1 2009-2010 PALLAVOLO LORETO A1
Simone Roscini sarà il vice di Lorenzo Bernardi a Padova10/07/2009

Simone Roscini sarà il vice di Lorenzo Bernardi a Padova

E’ stato raggiunto quest’oggi l’accordo tra la Pallavolo Padova e Simone Roscini, confermato per il nono anno consecutivo nel ruolo di secondo allenatore della squadra patavina. Nato il 29 marzo 1965 a Fano (PS), Roscini si è dimostrato un grande professionista che negli anni ha saputo lavorare al meglio al fianco degli allenatori che si sono succeduti sulla panchina della Città del Santo. La sua carriera da allenatore inizia nel 1991 in serie A2 a Fano, diventando primo allenatore nella stagione 2000-01. A Padova nella stagione 2001/02, da allora si è rivelato elemento fondamentale nel suo ruolo. «Sono felice di poter proseguire la mia collaborazione con la Società – dice Roscini – e gli stimoli sono ancora maggiori. Dopo la retrocessione della passata stagione sarà stimolante partecipare al campionato di serie A2 con l’obiettivo di voler riportare Padova in serie A1 il prima possibile». Nella sua carriera, Roscini ha avuto modo di lavorare con decine di allenatori e con tutti ha svolto sempre un ottimo lavoro. «E’ da vent’anni che faccio questo mestiere – continua Roscini – e, quando uno ha le idee chiare e sa quali sono i propri compiti e il proprio ruolo, allora l’intesa con gli altri allenatori diventa automatica. Non c’è un vero e proprio segreto. Bisogna lavorare tutti insieme per il bene della squadra». Soddisfatto anche coach Lorenzo Bernardi, che si dice entusiasta della conferma di Roscini. «Sono contento di poter lavorare insieme – dice Bernardi – anche se fino ad oggi non ho mai avuto modo di collaborare con lui. Tutti coloro che lo conoscono mi hanno parlato di un grandissimo lavoratore, preciso e puntuale. Roscini inoltre conosce benissimo la realtà padovana. Come ho già detto, lo staff con cui lavorerò è di grandissimo livello e questo è di fondamentale importanza visto il lungo campionato che dovremo affrontare».
Michael Olieman a Cavriago10/07/2009

Michael Olieman a Cavriago

Era lui, uno degli ultimi tasselli che mancavano al mosaico che i dirigenti dell’Edilesse Cavriago hanno composto per partecipare al prossimo campionato di serie A2.Un ruolo delicato il suo, quello di opposto titolare, il “bombardiere” della squadra che tutti attendevano da tempo e che finalmente ora si può ufficializzare.E’ Michael Olieman il grande colpo messo a segno dal ds Paolo Buglione, che ha pescato in terra d’Olanda il giocatore che può far fare un ulteriore salto di qualità alla nuova Edilesse.Tulipano di Utrecht, la città natia di Marco Van Basten, Michael (nato il 17 aprile 1983) è un corazziere di 202 cm d’altezza, che è nato praticamente con un pallone in mano, avendo abbracciato il volley all’età di 4-5 anni.Subito nelle giovanili del suo club d’adozione, il Rentokil/ZVH, a cavallo della maggior età è passato dallo Jola/Olympus all’SS Barneveld sino all’AA Drink Capelle, prima di passare nel 2004 all’Ortec Rotterdam, dove si è definitivamente affermato.Qui è esploso tutto il suo talento, sin quando nell’estate 2007, dopo aver vinto una Coppa d’Olanda con Rotterdam, è entrato definitivamente nel giro della nazionale olandese, disputando da titolare le maggiori competizioni europee.Poi il primo assaggio d’Italia con l’ingaggio nelle fila della Marmi Lanza Verona, dove ha conquistato Coppa Italia e promozione in A1, ma ha anche avuto a che fare con problemi alle caviglie che ne hanno limitato il rendimento.Eugenio Dolfo, uno dei nuovi acquisti gialloneri che l’ha avuto come compagno di squadra a Verona, l’ha definito così. “Ha un braccio spaventoso e grande intelligenza in campo e fuori. Sono strafelice dell’arrivo di Mike, sono convintissimo che si affermerà e sarà amato da tutti”.Olieman ha disputato l’ultima stagione nel campionato giapponese con la maglia del Toyoda Gosei Trefuerza, vincendo il campionato e rilanciandosi per una nuova avventura in Europa, dove intende definitivamente affermarsi.Tanto per capire che non stiamo parlando di uno sconosciuto, Michael è uno dei giocatori più conosciuti nel suo paese, tanto da avere anche un sito internet personale, www.michaelolieman.nl.Lì si possono scoprire tante curiosità su di lui (bisogna tradurre l’olandese però), dalla passione per il cibo italiano e cinese a quella per i videogiochi e i telefilm, sino alla sua famiglia, con la futura moglie che sposerà tra un mese e il figlio già arrivato da qualche mese.Un giocatore tutto da scoprire per gli appassionati, ma che già promette molto bene.
Alberto Niero riconfermato a Gioia del Colle10/07/2009

Alberto Niero riconfermato a Gioia del Colle

Reciproca soddisfazione per il rinnovo del legame tra la Nava Gioia del Volley e Alberto Niero, che per la seconda stagione consecutiva figurerà nel roster della squadra biancorossa. Per il 24enne palleggiatore veneto la ghiotta occasione di crescere e migliorare disputando un’altra stagione al fianco di un’icona della pallavolo nazionale, Michele De Giorgi, ma anche il giusto premio per l’apporto della stagione passata, nella quale non ha mai sfigurato quando è stato chiamato in causa al posto del più illustre compagno. La conferma di uno degli atleti più titolati a livello giovanile, Niero infatti ha militato a lungo nel florido vivaio Sisley, è l’ennesima riprova degli sforzi della Società di proseguire in un progetto serio e ambizioso, che mira a costruire un organico di prim’ordine che si avvalga di elementi dal costante rendimento e di giovani dal sicuro avvenire. Per Niero una nuova opportunità per crescere e maturare in una Città che gli ha già dato tanto e che ormai lo ha adottato. Carriera di Alberto Niero (Palleggiatore, 195 cm, nato a Camposanpiero (Pd) il 17/07/85) 2001-2005 Sisley Treviso Giov. 2005-2007 Potenza Picena (Mc) B1 2007-2008 Sp Tttlines Catania A2 2008-2009 Nava Gioia del Volley A2
Francesco Guglielmi a Castellana Grotte09/07/2009

Francesco Guglielmi a Castellana Grotte

C'è un altro gradito ritorno fra le fila gialloblù per la stagione 2009/2010 targata BCC-NEP; si tratta di "Ciccio" Guglielmi già grande protagonista dal 2002 al 2007 con la maglia Materdomini Volley in quello che è stato il periodo forse più florido con la cavalcata senza sconfitte dalla B1 alla A2 della stagione 04/05. La grande esperienza e la grande professionalità dell'ex libero di Taranto hanno spinto lo staff della New Mater a richiamare a casa il ragazzo che ritorna nella sua città d'adozione dopo ddue stagioni. Nato a Palagiano (Ta), Guglielmi ha iniziato a schiacciare palloni nella sua città d'origine, Putignano, a 5 km dalla città delle Grotte dove ha esordito in serie B1 nell'89/90 e dove ha scelto di vivere da alcuni anni. La prima presenza in A2 e poi in A1 avviene però a Gioia del Colle dove resta per quattro campionati prima di rientrare a Castellana e poi migrare prima a Montecchio e poi a Cutrrofiano. Di nuovo due stagioni a Taranto in A1 prima di sposare il progetto gialloblù che in due anni riporta la Mater in serie A. Fasano in B1 e un buonissimo campionato a Taranto, sempre positivo quando è entrato, hanno preceduto il nuovo ingaggio castellanese. Con la prossima saranno dunque nove le stagioni gialloblù per Guglielmi che si colloca dietro a Flavio Rinaldi (12 campionati) come presenze nella formazione castellanese. La buona versatilità di "Ciccio" lo porterà a svolgere i compiti di quarto martello ed all'oorrenza di secondo libero n quello che è lo scacchiere di Lattari. Il bentornato è d'obbligo. LA SCHEDA Francesco GUGLIELMI Palagiano -TA- 22.04.1972 schiacciatore 191 cm 2008-2009 Taranto A1 2007-2008 Fasano B1 2005-2007 Castellana Grotte A2 2002-2005 Castellana Grotte B1 2000-2002 Taranto A1 1997-1998 Cutriofiano A2 1996-1997 Montecchio A2 1995-1996 Castellana Grotte A2 1994-1995 Gioia del Colle A1 1992-1994 Gioia del Colle A2 1991-1992 Gioia del Colle B1 1989-1991 Castellana Grotte B1 1988-1989 Putignano C2
Carmelo Gitto e Riccardo Spairani a Latina09/07/2009

Carmelo Gitto e Riccardo Spairani a Latina

L'Andreoli Latina completa la rosa dei centrali. Insieme a Andrija Geric ci saranno nella prossima stagione Carmelo Gitto e Riccardo Spairani. Gitto è uno dei giovani più promettenti in Italia, punto di forza delle nazionali giovanili nel triennio 2005-2007. Ha vinto tre medaglie di bronzo: Europeo e Mondiale Prejuniores 2005 (insieme a Danilo Cortina) e Europeo Juniores 2006 mentre nel Mondiale Juniors 2007 è stato quarto. Si è allenato nel gruppo della nazionale B che ha vinto i Giochi del Mediterraneo, Lorenzo Bernardi lo ha portato fino a Pescara e solo il giorno prima lo ha escluso dai dodici. Sicialiano di Barcellona Pozzo di Gotto, Carmelo Gitto, proviene dal vivaio del Macerata, nelle ultime due stagioni ha schiacciato a Bassano in A2 (l’anno passato è stato premiato come migliore giovane under 23 della A2). Per la prima volta si affaccia alla A1. Per me l’Andreoli Latina rappresenta un grande stimolo – ha commentato alla Gazzetta del Sud – mi stuzzica l’idea di potermi confrontare con giocatori di massimo livello. Arrivare in A1 non è un traguardo ma una importante tappa della mia vita sportiva. Avrò a che fare con nuovi riferimenti tecnici, avversari che sono tra i più forti al mondo, un’organizzazione di gioco perfetta”. Spairani proviene da un anno nella M.Roma, ma Daniele Ricci lo conosce bene dato che l’ha avuto a Milano per due anni. La sua origine lombarda, di Garbagnate Milanese un paese di 27mila abitanti alle porte di Milano, l’ha portato ad iniziare la carriera nel Rho Sport. Ma è stato un girovago della pallavolo. Ha schiacciato in A2 a Milano, Crema, Brescia, Asti, Santa Croce, Loreto per poi tornare a Milano (sia l’anno della promozione che quello in A1) e quindi lo scorso anno a Roma. Roberto Rondoni direttore generale dell’Andreoli Latina –“La squadra che stiamo allestendo per la prossima stagione sarà un misto di atleti esperti e giovani emergenti. La linea della società rimane quella di puntare sui giovani, ma mettendogli accanto atleti che possono farli maturare in fretta attingendo dal bagaglio della propria esperienza”.
Valerio Carboni a Cavriago09/07/2009

Valerio Carboni a Cavriago

Prosegue la politica dei giovani in cui la Pallavolo Cavriaghese crede da anni e che sta sviluppando con sinergie sempre più forti e consolidate assieme a varie società del panorama pallavolistico reggiano e non solo. Dopo l’inserimento in prima squadra di Andrea Gabrielli, giovane nato nel vivaio giallonero e sbocciato definitivamente con la promozione nella squadra che disputerà il prossimo campionato di A2, è un altro ragazzo che ha svolto tutta la trafila nelle giovanili del club di via Pianella ad essere salito di grado per fare parte della truppa di coach Massimo Dagioni. Valerio Carboni, è questo il nome del giocatore che avrà il compito, in qualità di secondo libero della squadra, di svolgere il ruolo di vice del titolare Max Prandi. Classe 1984, lo scorso anno Valerio si è distinto per le sue ottime qualità giocando da titolare un ottimo campionato di B2 a Campagnola, proprio in compagnia di Gabrielli, compagno inseparabile anche nelle passate stagioni nelle formazioni in cui Cavriago ha scelto di farlo crescere per arrivare sino al traguardo della serie A2. “Un’emozione indescrivibile, ma sono pronto per lavorare con grandi giocatori e imparare tanto da loro e da coach Dagioni” - racconta un Carboni emozionato, ma comunque consapevole di ciò che lo aspetta. “E’ un sogno che si avvera, ma anche un’occasione importante per fare un ulteriore salto di qualità in termini di esperienza, fisicità e capacità tecniche.
Sequeira a Piacenza09/07/2009

Sequeira a Piacenza

Il nuovo colpo di mercato per il Copra volley è quello dello schiacciatore portoghese di 195 cm Valdir Sequeira, opposto titolare dalla nazionale lusitana che si sta mettendo in luce nella European Cup. Nel prossimo weekend contenderà la coppa alla Spagna. Nato in Angola (con passaporto portoghese) il 22 novembre del 1981, è approdato per la prima volta nel campionato italiano nella stagione 2005/2006, vestendo la maglia di Taranto, in Italia ha militato anche a Spoleto. Le sue qualità fisiche e tecniche gli permettono di farsi notare soprattutto in attacco, con un particolare riguardo alla battuta in salto di grande qualità e continuità.
Michele Groppi a Verona09/07/2009

Michele Groppi a Verona

Michele Groppi sarà il secondo palleggiatore della Marmi Lanza Verona. Classe 1986 Groppi è nato a Genova ma è cresciuto pallavolisticamente nelle giovanili di Modena prima di volare per quattro stagioni in California, dove ha preso parte ai campionati universitari americani. “Al termine della maturità mi sono trasferito in California, all’Università di Stanford, dove ho conseguito la laurea in Relazioni Internazionali. Negli Stati Uniti ho avuto l’opportunità unica di studiare grazie alla borsa di studio che mi è stata assegnata per la pallavolo, ho così visitato moltissimi luoghi sia per il corso universitario che con la squadra: sono stato in Israele, Cina, America Latina, Canada, un’esperienza bella e importante. In questi anni però ho sempre seguito il volley italiano e sono molto felice di essere stato chiamato a giocare con la Marmi Lanza. Verona è una bellissima realtà e sono contento di poter lavorare con Bruno Bagnoli. Il campionato italiano è di un altro livello rispetto a quello americano, un’esperienza di quattro anni che mi ha insegnato a lavorare intensamente, con dedizione e passione”. Groppi affiancherà Daniele Sottile nella prossima stagione, questo il commento del neo gialloblù: “Ho visto giocare Sottile fin da quando ero bambino, sono certo che potrà insegnarmi molto. E’ un grande onore lavorare con lui, ci aiuteremo a vicenda, ma io prima di tutto potrò imparare molto”. Il direttore generale della BluVolley Verona, Gabriele Cottarelli, spiega così l’arrivo del regista genovese: “Groppi è un atleta giovane che per la prima volta affronterà la Serie A, questo per lui è sicuramente un grande stimolo. E’ un atleta che ha molta voglia di lavorare e anche per questo sono convinto che potrà contribuire al meglio nel nostro campionato”.
Sigla.com - Internet Partner