Archivio Volley mercato

Sorokaite e Marchetto a Chieri29/06/2009

Sorokaite e Marchetto a Chieri

Il Chieri Volley Club completa il pacchetto opposti con l'acquisto per la stagione 2009-2010 di Indre Sorokaite dalla Foppapedretti Bergamo e Chiara Marchetto dall'Ast Latina Volley. Indre Sorokaite, nata nel 1988 a Kaunas in Lituania ma di nazionalità sportiva italiana, torna in A-2 dopo avervi giocato dal 2004 al 2006 tra le fila del Marche Metalli Castelfidardo. Nelle ultime tre stagioni ha militato alla corte di Fenoglio prima e Micelli poi, vincendo due Champions League e la Coppa Italia 2008 da assoluta protagonista, con 9 punti nella finale contro la Scavolini Pesaro. Chiara Marchetto, piemontese di Vercelli classe 1977, ha giocato l'ultima stagione in B-1 nel Latina Volley con cui ha raggiunto i play off. Tra il 2002 e il 2004 è stata titolare in A-2 nel Caoduro Cavezzale prima di passare al Volley Benevento con cui ha conquistato la promozione in A-2 nella stagione 2007-2008.
Stefan Huebner a Perugia29/06/2009

Stefan Huebner a Perugia

Si è conclusa oggi la trattativa che ha portato il centrale tedesco Stefan Huebner alla corte della RPA-LuigiBacchi.it. L’accordo tra Perugia e il giocatore prevede il contratto di un anno con l’opzione per il secondo. Classe 1975 Stefan arriva dalla Sisley Treviso, dove ha giocato le ultime due stagioni. “E’ il numero uno al mondo nel fondamentale del muro – ha dichiarato il presidente Claudio Sciurpa – oltre che molto forte sia in battuta che in attacco. Su di lui puntiamo per rafforzare la squadra. Poi è un grande professionista ed un campione serio, si integrerà perfettamente nel gruppo”. Contattato telefonicamente Hubner dichiara: “ Era il momento giusto per arrivare in un ambiente nuovo e Perugia il posto ideale. Sartoretti lo conosco bene perché abbiamo giocato insieme a Trento e so che mi ha voluto fortemente. C’è un gruppo molto interessante e nonostante avessi altre richieste mi ha convinto la proposta della Società. In più giocheremo anche la Challange Cup e mi stimola misurarmi in una competizione europea”. Attualmente la formazione titolare biancorossa è al completo. Resta da mettere a punto il reparto delle seconde linee. Ma con due acquisti mirati come quelli di Cernic e Hubner e le riconferme di Sintini, Savani, Stokr, Pippi e Bovolenta, la RPA-LuigiBacchi.it punta in alto. STEFAN HUEBNER 94-95 Amburgo (GER) 95-98 Moers (GER) 98-00 Berlino (GER) 00-01 Loreto (A2) 01-03 Montichiari 03-05 Trento 05-06 Beach Volley 06-07 Trento 07-09 Treviso
Abbruzzo e Kostadinova confermate a Pontecagnano29/06/2009

Abbruzzo e Kostadinova confermate a Pontecagnano

Adriana Kostadinova e Stefania Abbruzzo vestiranno ancora il gialloblu. La Lavoro.Doc Pontecagnano conferma per la stagione 2009/2010 in serie A2 due delle principali protagoniste della vittoria dell’ultimo campionato di serie B1. Adriana Kostadinova, schiacciatrice nata il 19 ottobre 1982 a Sofia in Bulgaria, alta 190 centimetri, è al secondo anno a Pontecagnano: nella scorsa stagione è stata una delle schiacciatrici più prolifiche del campionato. «Dopo aver vinto il campionato di serie B1 – dice Adriana Kostadinova, schiacciatrice della Lavoro.Doc Pontecagnano – sono contenta di proseguire l’avventura a Pontecagnano anche in serie A2. Spero di dare il mio contributo alla squadra in una stagione che si preannuncia stimolante ed emozionante». Stefania Abbruzzo, centrale nata il 28 maggio 1978 a Brindisi, alta 182 centimetri, sta per disputare la quarta stagione a Pontecagnano: da capitano spera che la squadra riesca a raccogliere il massimo al primo anno in serie A2. «Sono arrivata a Pontecagnano nel 2006 e in tre anni abbiamo realizzato il doppio salto dalla B2 alla A2 – sostiene Stefania Abbruzzo, centrale della Lavoro.Doc Pontecagnano. Sono orgogliosa di far parte ancora del progetto ambizioso stilato dalla società». Inseriti i primi tre tasselli della nuova squadra (l’acquisto di Sara Menghi e le conferme di Adriana Kostadinova e Stefania Abbruzzo) la Lavoro.Doc Pontecagnano continua a sondare il mercato alla ricerca degli elementi giusti per il prossimo campionato di serie A2.
Nemanja Dukic a Cavriago29/06/2009

Nemanja Dukic a Cavriago

Il vento dell’Est soffia sulla nuova Edilesse Cavriago. Dopo l’arrivo del ceco Michal Hrazdira, il ds Paolo Buglione ha concluso l’accordo anche con il secondo straniero a disposizione di coach Dagioni nel ruolo di banda. La scelta è infatti caduta sul serbo Nemanja Dukic, un nome a sorpresa perché proveniente da un campionato estero, ma a guardare cifre e numeri del nuovo martello giallonero c’è da pensare che il suo ingaggio possa essere la vera perla del mercato dell’Edilesse. Nemanja, nato il 26 aprile 1983 nella bellissima cittadina serba di Zrenjanin, è uno schiacciatore di 194 cm d’altezza per 87 kg di peso, che fa della ricezione il suo punto di forza, proprio ciò che serviva alla formazione cavriaghese in banda. Ciò che balza all’occhio però dei numeri di Dukic, è il fatto che nelle ultime quattro stagioni ha militato nella più importante squadra del Montenegro, il Buducnost Podgorica, conquistandosi in poco tempo il ruolo di titolare. In un sondaggio promosso dalla società montenegrina, è risultato uno dei 3 giocatori più amati dai tifosi del Buducnost, ma ciò che è ancora più importante è che Dukic ha sempre disputato in questi 4 anni le coppe europee, dalla Cev all’European Champions League, giocata due volte da titolare nel 2006-07 e nel 2007-08. Nell’ultima stagione Dukic e compagni sono stati eliminati invece dalla Cev Cup agli ottavi di finale, continuando però a vincere vari titoli nazionali in patria. Nemanja fa anche parte del folto gruppo della nazionale serba, visto che nelle ultime stagioni le sue doti non sono passate inosservate nemmeno ai selezionatori di una delle nazionali più forti al mondo. Oltre ad un’ottima capacità nei fondamentali di seconda linea, Dukic è anche un buon battitore in salto e soprattutto un giocatore che sbaglia poco in attacco. Insomma, testa e capacità da giocatore vero, che a 26 anni ha già alle spalle esperienze di alto livello e a Cavriago può imporsi come uno degli stranieri più interessanti della categoria. Con il suo innesto il settore delle bande, composto anche da Hrazdira, De Paola e Gabrielli è ormai completo, e fa già sognare tutti i tifosi gialloneri.
Mi-na Kim a Busto Arsizio27/06/2009

Mi-na Kim a Busto Arsizio

Sarà Mi-Na Kim la vice di Fernandinha nel ruolo di palleggiatrice per la stagione 2008-2009. La nuova giocatrice della Yamamay Busto Arsizio è nata a Parma il 4 febbraio 1984 ed è alta 176 cm. Figlia d'arte (il padre è il popolare regista coreano Kim Ho Chul che giocò nel Parma e Treviso), ha militato, nell'ultima stagione, nella Biancoforno Santa Croce in serie B1, arrivando a disputare i play-off per l'A2. Il curriculum dell'atleta parte con un anno al Club Italia (2001-2002), per poi passare ai club di Collecchio (A2), Ancona (B1), Lodi (A2), Volta Mantovana (B1), Urbino (A2), di nuovo Collecchio (B1). Le parole di Mi-na Kim: "La scelta di giocare in serie A1 è nata dalla curiosità di provare il volley ai massimi livelli e dalla voglia di migliorarmi; dopo diversi anni tra A2 e B1 sento infatti il bisogno di nuovi stimoli. So bene che il passaggio di categoria non sarà semplice, ma mi voglio impegnare per riuscire a dare sin dall'inizio il mio aiuto alla squadra e alle compagne. La Yamamay è una squadra che ho sempre seguito, in particolar modo nella scorsa stagione: ciò che più mi ha colpito in tutte le partite che ho visto è stato l'affiatamento del gruppo, un fattore che ritengo fondamentale per il successo in questo sport. Ovviamente mi auguro che anche il prossimo anno possa essere così. Per ora, dopo aver giocato nello scorso week-end l'all star game di serie B1 a Potenza, mi godo le vacanze, nell'attesa di tuffarmi nella nuova avventura a Busto Arsizio".
Aguero, Anzanello, Cardullo, Cruz e Secolo a Villa Cortese27/06/2009

Aguero, Anzanello, Cardullo, Cruz e Secolo a Villa Cortese

Il Villa Cortese presenta in un sol colpo tutta la sua squadra. Dopo settimane di radio-mercato e quando la stampa aveva già dato indicazione riguardo alle atlete nel mirino della neo promossa compagine cortesina, ecco che la dirigenza della MC-Carnaghi Villa Cortese (così continuerà a chiamarsi la squadra anche nel prossimo torneo di serie A1) ufficializza tutte le partenze, le conferme ed i nuovi arrivi. La prima conferma riguarda il capitano Francesca Nicora che ancora sul campo dove pochi istanti prima era stata decretata la promozione dice si ed è pronta ad essere la guida anche per la prossima stagione. Il giorno successivo alla promozione Bibi Ballardini, che proprio durante gara 3 ha subito un grave infortunio, è la seconda riconferma del nuovo GSO Villa Cortese. Poi arriva il giorno dei saluti, con tanta emozione e qualche lacrima. Ognuna rientra alle zone di origine, Alice vola in Olanda, Biamonte torna in Puglia, e tutte le altre raggiungono i propri famigliari. La società inizia il suo lavoro per costruire il nuovo gruppo ed ingaggia Marcello Abbondanza quale primo allenatore confermando in toto lo staff della promozione. Igor Galimberti accetta il ruolo di secondo, mentre Roby Bandera e Michele Fanni rispettivamente preparatore atletico e scout-man saranno a disposizione di coach Abbondanza in questa nuova avventura. Anche Marco Monzoni il nostro fisioterapista, dice si alla A1. Tra le riconferme delle atlete anche quella di Nicoletta Luciani, che ha disputato un eccellente campionato di A2. La società intanto ingaggia la nazionale USA Lindsey Berg nel ruolo di palleggio, ma nel contempo chiede a Alessandra Pinese di rimanere a sostenere il progetto ambizioso di Villa Cortese ricevendo come risposta un si. Poi è la volta di Michaela Hasalikova, a ricevere la proposta di rimanere in Italia ed il si di Misa è cosa fatta. Paris, Bo, Blom, Biamonte, Monaco e Crotti, lasceranno Villa Cortese fisicamente ma resteranno a lungo nel nostro cuore, per quanto hanno dato alla nostra squadra regalandoci questa stupenda promozione. Villa Cortese intanto ha iniziato a sondare il mercato e presto i nomi delle due Nazionali Italiane Sara Anzanello e Paola Cardullo sono nel web e su tutte le pagine dei giornali … ma l’accordo tra le parti è condizionato all’uscita da Novara che si concretizza solo pochi giorni fa con l’incontro tra le dirigenze delle due società. Ora, sistemati i ruoli di centro, palleggio e libero occorre pensare agli schiacciatori e qui i contatti portano ai nomi di Aurea Cruz (Nazionale di Puerto Rico) e Manuela Secolo (Nazionale Italiana). Le trattative su nomi così di rilievo sono sempre piuttosto lunghe, ma vanno a buon fine e così i due posti 4 vanno a completare questo ruolo così importante. Si scorre la lista e la casella dell’opposto è ancora vuota…. Turlea, Flier, Aguero nella agenda del Presidente Aliverti. Poi la svolta che porta alla firma fra la giocatrice Cubana (ora naturalizzata Italiana) e il club milanese. Tai Aguero vestirà la maglia bianco-blu. Ora la rosa conta 11 giocatrici… qualche movimento per portare una dodicesima giocatrice già è iniziato. In www.volleycortese.com la presentazione della campagna acquisti della MC-Carnaghi Villa Cortese.
Sara Menghi a Pontecagnano27/06/2009

Sara Menghi a Pontecagnano

Comincia a prendere corpo la squadra della Lavoro.Doc Pontecagnano che parteciperà alla prossima serie A2. Alla conferenza stampa è stata presentata la centrale Sara Menghi, nata a Mantova il 18 maggio 1983, primo acquisto della stagione 2009/2010. Reduce da cinque stagioni vissute da protagonista in serie A2 con Urbino, Lamaro Roma e Civitanova Marche, Menghi nell’ultimo anno è stata una delle migliori cinque centrali di serie A2 con 305 punti realizzati. «Sono particolarmente contenta di giocare a Pontecagnano – dice Sara Menghi, centrale della Lavoro.Doc Pontecagnano. Sono anche curiosa di conoscere quali saranno le mie compagne, speriamo di disputare una stagione positiva». «Con l’arrivo della Menghi – spiega Antonio Bernardo, general manager della LavoroDoc Pontecagnano – abbiamo raggiunto uno dei primi obiettivi della nostra campagna acquisti, presto ci saranno altre novità».
Francesco Del Vecchio a Gioia del Colle27/06/2009

Francesco Del Vecchio a Gioia del Colle

Francesco Del Vecchio, 22 anni, schiacciatore, costituisce il primo risultato della volontà del presidente Antresini di creare il giusto mix tra giocatori esperti (alcuni confermati dalla scorsa stagione) e giovani talenti, che oltre a dare entusiasmo e vigore, possano nel giro di qualche anno diventare il nucleo portante della squadra, ed assicurare continuità alla pallavolo Gioiese. Il giovane atleta proviene dal Terlizzi, dove cresciuto nelle giovanili ha disputato diversi campionati di B1, e nell’ultimo è risultato sicuramente uno dei migliori giocatori del girone C, tanto da essere cercato fortemente da molte altre società, anche pugliesi. Grazie alla collaborazione in atto tra la Nava Gioia volley e la dirigenza del Terlizzi, volta ad allargare la base societaria, è stato possibile portare Del Vecchio in serie A2, e dargli la possibilità di crescere ulteriormente. “Credo che Del Vecchio abbia tutte le carte in regola per esplodere, sarà sicuramente una riserva di lusso per gli schiacciatori titolari – commenta il DS Montanari – e sono molto soddisfatto di averlo portato a Gioia del Colle, visto che è estremamente motivato, e nel tempo potrà diventare un giocatore importante”.
Federica Stufi a Piacenza27/06/2009

Federica Stufi a Piacenza

Federica Stufi è da oggi nella RebecchiLupa Piacenza. Toscana di Figline Valdarno, Federica Stufi nasce nel marzo 1988 e a cinque anni inizia a giocare un po’ per caso in un torneo giocato nella piazza del paese, sostituendo la sorella maggiore che era temporaneamente impegnata altrove. Da quel giorno Federica si immerge del volley, e dopo vari campionati provinciali e regionali arriva nel 2004 al Club Italia e alla Nazionale Prejuniores con cui vince il bronzo agli europei e ai mondiali. L’anno successivo diviene capitano della Nazionale Juniores con cui vince l'oro Europeo e giunge quarta ai mondiali. Nel 2006 lascia il Club Italia per approdare in A2 nel Cremona dove in regia c’è la neo regista piacentina Giulia Rondon. Cremona raggiunge i play off, e Federica, dopo aver partecipato in azzurro all’All Star Game, in estate è nella Nazionale seniores impegnata nel World Grand Prix. L’anno successivo Federica è ancora insieme a Rondon a Cremona e sfiora la promozione, ma durante le finali dei play off rimedia un infortunio che le impedisce l’attività estiva con la Nazionale. Nel 2008/2009 esordisce in serie A1 a Chieri, gioca nella seconda parte del campionato con ottimi risultati ed è nuovamente convocata da Barbolini nella Nazionale seniores. Studentessa di sociologia e politiche sociali a Firenze, Federica Stufi è ora nel gruppo di azzurre che fra pochi giorni parteciperanno alle Universiadi a Belgrado. “Sono molto contenta, Piacenza è una squadra che speravo mi contattasse,” spiega Federica Stufi, “avevo altre proposte a cui ho rinunciato perchè la RebecchiLupa mi interessava come società. E’ molto seria, l’allenatore è bravo e fa lavorare, e io ho bisogno di crescere. E poi c’è Giulia Rondon con cui ho giocato due anni, e Paola Croce che è un spettacolo di ragazza...” La scheda di Federica Stufi Centrale (186 cm.), nata a Firenze (FI) il 22/3/1988 2008-2009 A1 Famila Chieri 2007-2008 A2 Magic Pack Cremona 2006-2007 A2 Magic Pack Esperia Cremona 2004-2006 Naz. Club Italia Campionessa Europea con la Nazionale Juniores nel 2006
Minetti Vicenza: rescisso il contratto con Menchova27/06/2009

Minetti Vicenza: rescisso il contratto con Menchova

La Minetti Vicenza comunica di aver risolto il contratto con la schiacciatrice Tatiana Menchova. "Il progetto di allestimento dell'organico è in evoluzione. Stiamo lavorando con il nuovo tecnico Marasciulo per costruire una squadra giovane, agguerrita e che ci dia delle soddisfazioni. Menchova non rientra più nei piani della società, né in quelli dell'allenatore" ha spiegato il presidente Franco Ferappi. La società ringrazia la giocatrice, di cui ha avuto modo di apprezzare la professionalità nelle tre stagioni trascorse con la maglia biancorossa, e le augura le migliori fortune per la prossima esperienza agonistica.
La Battistini a Loreto26/06/2009

La Battistini a Loreto

Simona Battistini è la nuova palleggiatrice della Gs DìXDì Emmedata Loreto. La regista classe 1976 è il secondo volto nuovo della squadra di Luciano Sabbatini e va a comporre insieme all’altra nuova arrivata, Sonja Percan, la nuova e prima diagonale palleggiatore-opposto di serie A2 della formazione loretana al femminile. Bolognese di nascita ma marchigiana di acquisizione, la nuova palleggiatrice di Loreto si presenta a questa nuova avventura dopo aver raggiunto le semifinali dei play off promozione di serie A2 con l’Europea 92 Original Marines Milano. Giocatrice di grande esperienza e soprattutto atleta da promozione: nella carriera di Simona Battistini ci sono ben 4 promozioni, due dalla B2 alla B1 (con Sestu e Matera) e due dalla B1 alla serie A2 (con Sestu e con Benevento). Non contando poi le numerose partecipazioni a finali play off (come quella giocata con la maglia di Matera e persa contro la formazione di Civitanova Marche nella stagione 2002-2003) e alle finali di Coppa Italia di categoria, ultima delle quali quella giocata con Milano in serie A2. Un curriculum di tutto rispetto per una giocatrice che arriva a Loreto con grandi motivazioni: “Sono molto contenta di vestire il prossimo anno la maglia della Gs DìXDì Emmedata Loreto – sono le prime parole di Simona Battistini – è una società molto seria ed importante e sono onorata di essere stata chiamata per affrontare il prossimo campionato di A2, il primo per questa società a livello femminile”. Bolognese di nascita, Simona Battistini è diventata marchigiana a tutti gli effetti visto che lo scorso 20 giugno si è sposata con un osimano ed ora abita proprio nella cittadina anconetana: “Poter giocare vicino a casa e per di più in A2 è il massimo che potevo ottenere, un sogno che si avvera – continua la nuova regista di Loreto – dal punto di vista professionale ho ancora grandi stimoli e sono convinta che potremo disputare un ottimo campionato”.
Pagotto a Gioia del Colle26/06/2009

Pagotto a Gioia del Colle

Matteo Pagotto, trevigiano, 27 anni, proveniente dal Bassano, indosserà la maglia del libero titolare per la prossima stagione alla Nava Gioia del Colle. Lunga esperienza in A2 a Bassano, Spoleto e Cagliari, oltre alla illustre origine a marchio Sisley Treviso, questo il curriculum di tutto rispetto di Pagotto che contribuirà notevolmente a dare solidità ed ordine nella seconda linea Gioiese. Giocatore che unisce alle indiscutibili qualità tecniche, grandissima serietà e professionalità, che ne faranno sicuramente uno dei riferimenti dello spogliatoio ed un beniamino del pubblico. Prosegue l’opera di costruzione della nuova squadra, e nei prossimi giorni ci saranno altre novità sui componenti della rosa anche inserendo alcuni giovani promesse, con prospettive di medio periodo. Curriculum di Matteo Pagotto 2008-2009 A2 Bassano Volley 2007-2008 A2 Fiorese Spa Bassano 2006-2007 A2 Monini Spoleto dal 13/10/2006 2006-2007 A1 Sisley Treviso dal 8/10/2006 al 12/10/2006 2005-2006 A2 Fiorese Bassano 2004-2005 A2 Terra Sarda Cagliari 2003-2004 A2 Terra Sarda Cagliari 2002-2003 A2 Alimenti Sardi Cagliari 2001-2002 B1 Olympia Padova 2000-2001 B1 Everap Trebaseleghe 1999-2000 B2 Sisley Treviso
Sigla.com - Internet Partner