Archivio Volley mercato

Paolucci nuovo regista a Roma11/06/2009

Paolucci nuovo regista a Roma

Dopo Giani è arrivato un nuovo palleggiatore. L’erede di Paolo Tofoli sarà Adriano Paolucci, romano, 30 anni appena compiuti, con una lunga milizia sui campi di A1 e A2. L’atleta, che proviene dalla Canadiens Mantova, è stato interpellato nei giorni scorsi ed ha immediatamente accettato il progetto del presidente della M. Roma Massimo Mezzaroma. “So – spiega il regista – che raccolgo un’eredità importante. Sostituire Paolo Tofoli in una piazza che l’ha amato, e non soltanto perché ha vinto uno scudetto nel 2000, non sarà facile, ma mi impegno per non farlo rimpiangere. Con Tofoli sono stato compagno ai tempi della Piaggio Roma e devo dire che ho rubato molto con gli occhi i movimenti, i tempi, i ritmi che Paolo sapeva imprimere all’andamento della partita per servire i compagni. Da allora, girando qua e là per l’Italia, ho cercato di mettere a frutto i suoi consigli e di crearmi una personalità tecnica”. Paolucci, che ha raccolto la sfida lanciata da Massimo Mezzaroma: “Roma ai romani”, è particolarmente felice di essere tornato a casa, dopo il suo lungo girovagare tra Verona, Crema, Taviano, Spoleto, Castellana Grotte e Mantova, dove ha, comunque, costruito la sua più che dignitosa carriera da pallavolista. “Quando Sacripanti mi ha telefonato per chiedermi la disponibilità a tornare a Roma, pensavo ad uno scherzo. Ora che ci sono – confessa Paolucci - non intendo più muovermi. Ho ancora qualche anno da giocare. Mi piacerebbe farlo nella Capitale e, magari, aiutare qualche giovane a crescere, proprio come ha fatto dieci anni fa Paolo Tofoli con il sottoscritto”.
Cisolla a Macerata11/06/2009

Cisolla a Macerata

Era nell'aria da tempo e lo avevamo anticipato: Alberto Cisolla ha lasciato Treviso, dove era nato e cresciuto non solo pallavolisticamente, per andare a Macerata. Il capitano della nazionale ha firmato un contratto quadriennale con la Lube, che adesso si trova con una batteria supernutrita di martelli: e se Murilo venisse ceduto in prestito (anche per stare vicino alla futura moglie Jaqueline che non è stata confermata da Pesaro)?Secondo grande colpo di mercato della A. S. Volley Lube, che dopo lo schiacciatore brasiliano Murilo Endres ha ingaggiato anche il fortissimo martello Alberto Cisolla, classe 1977 per 197 cm di altezza, per tanti anni bandiera della Sisley Treviso e della nazionale italiana. “Sono molto felice – ha dichiarato il neo giocatore biancorosso, raggiunto telefonicamente - Arrivo in una società prestigiosa e con un progetto molto ambizioso, che ha puntato tanto su di me. Vestire la maglia della Lube Banca Marche sarà un onore e uno stimolo enorme. Avevo la possibilità di andare in Russia, ma con Macerata sono sicuro di aver compiuto la scelta giusta per poter continuare a lottare per i traguardi più importanti, sia a livello nazionale che internazionale”. La Carriera 1996/2009 Sisley Treviso (A1) 1990/1996 Sisley TV (Settore Giovanile) Vittorie con i Club 7 Scudetti (1998, 1999, 2001, 2003, 2004, 2005, 2007) 4 Coppe Italia (2000, 2004, 2005, 2007) 7 Supercoppe Italiane 1998-00-01-03-04-05-07 3 Coppe dei Campioni (1999, 2000, 2006) 2 Coppe CEV (1998, 2003) 1 Supercoppa Europea (1999) In Nazionale: Esordio: Trento, 29/11/2000 (Italia-All Star 2-3) Presenze: 185 Vittorie 1 Argento Olimpiadi Atene 2004 1 Campionato Europeo (2005)
Anzanello e Cardullo a Villa Cortese10/06/2009

Anzanello e Cardullo a Villa Cortese

Doppio colpo di mercato per Villa Cortese, neo-promossa in serie A1: la società lombarda ha definito gli acquisti delle azzurre Paola Cardullo e Sara Anzanello da Novara, confermando le proprie ambizioni in serie A1.
Mattia Rosso a Crema10/06/2009

Mattia Rosso a Crema

E' Mattia Rosso il terzo terminale offensivo della Reima che affiancherà Roberto Cazzaniga e Ricardo Serafim nella nuova Reima 2009-2010 targata Luca Monti. Nato a Cuneo il 28/5/1985, 202cm di altezza, Mattia Rosso è alla sua quarta stagione di A2, avendo disuptato le stagoni 2005-06 e 2006-07 ad Isernia e l'anno scorso a Castellana Grotte, dopo la parentesi del rientro a Cuneo (A1) nella stagione 2007-08. "Mattia è entusiasta della nuova destinazione e non vede l'ora di incominciare ad allenarsi" commenta il direttore sportivo Michele Rota, che ha perfezionato l'intesa anche con la Bre banca Lannutti Cuneo per il prestito annuale. "Abbiamo firmato un contratto che prevede l'opzione in favore della Società per il secondo anno. Mattia, pur di venire a Crema, ha ridotto (e non di poco) le proprie richieste economiche: in un momento come quello che stiamo vivendo il gesto va sottolineato: è un segnale importante ed è giusto che al ragazzo venga dato il giusto merito per tale azione. Spesso le Società devono partecipare ad "aste" al rialzo: in questo caso Mattia ha fatto una scelta totalmente opposta, e questo ci ha spinto a chiudere l'accordo: Crema ha sì bisogno, come tutti, di buoni atleti, ma vuole soprattutto giocatori stimolati dall'ambiente e dai programmi societari: Mattia è uno di questi e sono certo che ci troveremo bene insieme. Ringrazio anche la Piemonte Volley, con la quale abbiamo trattato il trasferimento in prestito per un anno del ragazzo." Mattia formerà una diagonale interessante con Ricardo. "Direi di sì, e con Cazzaniga opposto forma un bel quadro di attaccanti: è un atleta completo, buon attacante e battitore, che ha giocato sia nel ruolo di schiacciatore-ricevitore che di opposto e questo forse non gli ha consentito di allenarsi con continuità sul fondamentale della ricezione: ci penserà l'allenatore a lavorare su questo fiondamentale, su cui ha comunque buone basi." Squadra quasi completa, dunque... "Attendiamo ancora la sistemazione di qualche pedina, crediamo di chiudere alcune trattative nel giro di pochi giorni". Ci sarà un solo straniero nell'organico blues? "E' ancora presto per dirlo, ma crediamo proprio di sì"." "Sono molto contento" interviene il team manager Andrea Mombelli: "Mattia è un ragazzo umile e generoso, inoltre partirà finalmente titolare come posto 4, ruolo che, secondo noi, più gli si addice." CURRICULUM SPORTIVO: 2009-2010 A2 Reima Crema 2008-2009 A2 Materdomini Volley.It Castellana Grotte 9 ITA 2007-2008 A1 Bre Banca Lannutti Cuneo 9 ITA 2006-2007 A2 Petrecca Isernia 9 ITA 2005-2006 A2 S.E.C. Isernia 9 ITA 2004-2005 A1 Bre Banca Lannutti Cuneo 10 ITA 2003-2004 B1 Busca (CN) 2002-2003 A1 Noicom Brebanca Cuneo
La Dall'Igna a Jesi10/06/2009

La Dall'Igna a Jesi

Stefania Dall'Igna, lasciata Vicenza, è la nuova regista della Monte Schiavo Jesi.
La Sangiuliano a Conegliano09/06/2009

La Sangiuliano a Conegliano

Rachele Sangiuliano è il primo innesto della nuova Zoppas Industries Conegliano, la squadra veneta del volley di A1 femminile. Palleggiatrice, 27 anni, viene da Noventa di Piave, paese della provincia di Venezia che dista a una quarantina di chilometri da Conegliano. Resta veneta, quindi, la regia delle pantere. Cresciuta nel San Donà, Sangiuliano viene dalla stagione vissuta a Santeramo, mentre l'anno precedente da alzatrice del Milano sfiorò la promozione in A1. Nella sua carriera anche la nazionale: è stata campionessa del Mondo nel 2002, con la maglia azzurra numero 13. E proprio quel numero ha scelto per l'esperienza con la Zoppas, iniziata stamattina. Rachele ha partecipato alla seduta d'allenamento del mattino: tecnica, pesi e un giro in bicicletta nei dintorni di Conegliano. "Inizio questa nuova avventura con tanto entusiasmo - è il messaggio dell'atleta all'ambiente gialloblu - vorrei tanto giocare una stagione serena e la serenità deriva da un buon lavoro e dall'ambiente che ti circonda. Penso che Conegliano sia l'ideale per questo. Il fatto di giocare vicino al mio paese certamente è un valore aggiunto, ma non è stato decisivo nella decisione". Giovanni Lucchetta spiega così la scelta della Sangiuliano: "Quando l'ho incontrata la prima volta non ero molto convinto, non riuscivo a capire bene la sua storia, il suo passato. Quello che mi ha convinto è stato che vedevo chiaro in Rachele il desiderio di avere qui una buona opportunità. Considero la motivazione e l'entusiasmo più importanti del vero talento. La storia ci dirà se la scelta è stata giusta".
Restano a Bassano David, Pianese e Lollato08/06/2009

Restano a Bassano David, Pianese e Lollato

E siamo a sette: dopo i rinnovi o prolungamenti che dir si voglia di Guarise, Parusso, Tamburo e Bonetti, altri tre giallorossi si aggiungono alla lista confermando la loro volontà di proseguire a Bassano col progetto di Gheorge Cretu. Si tratta dell’ungherese Zoltan David, dell’ormai bassanese d’adozione Mario Pianese e del bassanesissimo Davide Lollato, libero di riserva, nonché prodotto del vivaio giallorosso esattamente come il suo capitano Eros Guarise. Per quanto riguarda il reparto laterali si va dunque verso una mezza rivoluzione perché su quattro schiacciatori ne resteranno con ogni probabilità soltanto due, ovvero appunto David e Pianese, visto che dopo la partenza certa di Michal Hrazdira sembra ormai praticamente scontata anche quella di Frantisek Ogurcak. Da sottolineare che se Zoltan David, la cui riconferma è un altro grande acquisto in vista del prossimo campionato, si appresta a vivere la sua seconda stagione in giallorosso, per Mario Pianese con la prossima saremo già a quota cinque, il che significa che lo schiacciatore di Borgo Valsugana è ormai a tutti gli effetti un autentico veterano della società del presidente Signor. A questo punto, dopo sette riconferme, sono attesi i primi nomi nuovi dello scacchiere di Gheorge Cretu: tra un paio di giorni si dovrebbe conoscere il nome del laterale che prenderà il posto del partente Hrazdira, dopodichè, via via, anche quelli di tutti gli altri neoacquisti di questa nuova edizione del mercato giallorosso.
Martin Poeder nuovo preparatore atletico di Trento08/06/2009

Martin Poeder nuovo preparatore atletico di Trento

Il nuovo preparatore atletico della Trentino Volley è l’altoatesino Martin Poeder. La Società di via Manci ha infatti raggiunto nelle ultime ore l’accordo su base triennale con la persona che da agosto si preoccuperà di curare quotidianamente i muscoli degli atleti gialloblu. Il preparatore atletico originario di Bressanone fa così il suo ritorno in regione dopo una lunga esperienza nazionale ed internazionale; prima di approdare in serie A1 TIM (a Santa Croce e poi a Perugia, dove ha lavorato nelle ultime tre stagioni insegnando anche all’Università), Poeder aveva infatti ricoperto questo ruolo e quello di secondo allenatore nella Nazionale Austriaca Femminile e Maschile e con l’Hypo Tirol Innsbruck, società con cui ha preso già parte alla Champions League e vinto uno scudetto e due Coppe d’Austria. Nel suo curriculum anche una laurea in Scienze Motorie all’Università di Innsbruck, il patentino di allenatore di terzo grado e un’esperienza con la Nazionale Italiana Juniores Maschile nella scorsa estate, che lo rendono uno fra i preparatori atletici più stimati, esperti ed apprezzati dell’intero panorama nazionale; tutto questo nonostante la giovane età (a novembre compirà 35 anni). “Sono particolarmente contento di approdare alla Trentino Volley, una delle Società più serie e vincenti del nostro campionato – le prime parole da preparatore atletico gialloblu di Martin Poeder - . Lavorare a Trento mi permetterà di accumulare ulteriore esperienza e soprattutto di farlo vicino a casa, un mix perfetto perché il lavoro mi ha spesso portato lontano dalla mia terra. Negli ultimi giorni ho già avuto modo di prendere i primi contatti con la staff dirigenziale e di parlare con Stoytchev. Ci aspetterà un lavoro molto duro ed importante; visti i tanti impegni la preparazione atletica andrà calibrata con molta attenzione e cura ma sono pronto per questo tipo di avventura. Gli anni trascorsi in Austria e a Perugia mi hanno insegnato molte cose che ora voglio mettere in pratica con questa squadra”. La scheda MARTIN POEDER nato a Bressanone il 4 novembre 1974 preparatore atletico 2001/02 Nazionale Austriaca Femminile – TI Innsbruck (Serie A Femminile) 2002/03 Hypo Tirol Innsbruck (Serie A Maschile) 2003/04 Hypo Tirol Innsbruck (Serie A Maschile) 2004/05 Nazionale Austriaca Maschile - Hypo Tirol Innsbruck (Serie A Maschile) 2005/06 Codyeco Santa Croce A1 2006/07 RPA-LuigiBacchi.it Perugia A1 2007/08 RPA-LuigiBacchi.it Perugia A1 – Nazionale Italiana Maschile Juniores 2008/09 RPA-LuigiBacchi.it Perugia A1 2009/10 Itas Diatec Trentino A1
Laura Saccomani a Pesaro07/06/2009

Laura Saccomani a Pesaro

Grosso colpo per la Scavolini, che firma con un triennale una delle atlete più promettenti del panorama nazionale: si tratta di Laura Saccomani, classe ’91 (compirà diciotto anni ad ottobre), schiacciatrice di 1.91, titolare l’anno scorso in A2 a Roma, nazionale juniores e migliore attaccante alle recentissime finali nazionali Under 18 di Trento. "Con questo arrivo prosegue la nostra politica di attenzione alle giovani italiane" dice il direttore generale delle colibrì Sandro Sardella. "Laura arriva qui con le motivazioni giuste, da parte nostra l’abbiamo bloccata con un triennale perchè crediamo molto in lei e vogliamo avere il tempo giusto per lavorare assieme e farla crescere". "Seguivamo Laura da anni" spiega il direttore sportivo Piergiuseppe Babbi. "Ha doti fisiche e tecniche notevoli, del resto l’anno scorso ha giocato titolare in A2 a soli diciassette anni. L’abbiamo vista giocare benissimo contro di noi due anni fa ad un torneo precampionato a Monteleone di Orvieto. La volevano tutte le squadre di vertice ma siamo molto contenti che abbia scelto noi e il nostro progetto su di lei". Queste le prime parole di Laura in biancorosso: "Sono entusiasta di essere qui, sono già emozionata anche sono nell’indossare la maglia per le foto di presentazione. La Scavolini è una delle migliori società, quando mi hanno cercato non ho avuto dubbi nell’accettare. Sono molto orgogliosa della loro fiducia: avrò davanti a me fuoriclasse come Costagrande ed Usic ma cercherò di dare il massimo per la squadra. Questa è un’opportunità fondamentale per la mia carriera".
Baranowicz palleggerà ancora per Crema06/06/2009

Baranowicz palleggerà ancora per Crema

Ora è ufficiale: Michele Baranowicz sarà ancora il primo palleggiatore blues. Siglato l'accordo con la Piemonte Volley, società di appartenenza, mancano ora solo le formalità del trasferimento. "Ringraziamo la dirigenza della Bre Banca Lannutti Cuneo, che si è dimostrata disponibile all'operazione ed ha riposto nel nostro staff tecnico totale fiducia per la crescita dell'atleta" dichiara il diesse Michele Rota. "La società piemontese ha già dato l'assenso al rinnovo del prestito e quindi Michele sarà ancora una delle nostre grandi scommesse. Il sottoscritto, insieme a Luca Monti, credono nella voglia di Michele di fare meglio dell'anno scorso. Non nascondo che nell'ambiente intorno alla squadra c'era un po' di perplessità su quanto fatto vedere dal ragazzo lo scorso campionato: noi crediamo invece che Michele abbia ancora grandi margini di crescita e potrà mettere a disposizione della squadra grande entusiasmo: per lui sarà un anno fondamentale e quindi sono certo che si giocherà bene le sue carte". Dunque, Baranowicz si aggiunge alla lista degli atleti che hanno rinnovato l'accordo con la Società di patron Percivaldi: Ricardo Serafim, Cazzaniga, Alletti e Patriarca.
Giulia Rondon a Piacenza06/06/2009

Giulia Rondon a Piacenza

Giulia Rondon è la nuova palleggiatrice della RebecchiLupa Piacenza. Dopo una lunga e non semplice trattativa, con questo colpo di mercato Piacenza si assicura una giocatrice che a soli 21 anni è già considerata dagli addetti ai lavori fra le migliori registe italiane in circolazione. Nata a Pisa il 16 ottobre 1987, alta 1.90, Giulia Rondon comincia a giocare nella Turris Pisa, e ben presto viene chiamata nel Club Italia dove resta dal 2002 al 2004 facendo anche parte della Nazionale Juniores. Nel 2004 esordisce in serie B1 nel Cremona, e nella stagione 2005-06 arriva alla A1 dove affianca Lindsey Berg nelle file di Pesaro. Vince la Coppa CEV, e contemporaneamente inizia a far parte della Nazionale Seniores. L’anno successivo torna a Cremona, in serie A2. Viene premiata col trofeo Mimmo Fusco come miglior giovane del campionato, e la stagione seguente guida Cremona fino alle finali dei play-off. Nel campionato 2008-09 ritorna in A1 con la maglia di Sassuolo, disputa un ottimo campionato coronato dalla partecipazione ai play-off scudetto, ed è convocata con regolarità nella Nazionale azzurra. Giulia Rondon raggiungerà fra un paio di giorni la Nazionale di Barbolini in vista del Torneo di Montreux e dei Giochi del Mediterraneo. Ecco le sue prime parole ‘piacentine’: "Sono veramente contentissima di essere nella RebecchiLupa Piacenza. Con Caprara non ho mai lavorato ma lo conosco e lo apprezzo, e da anni sento parlare bene di questa grande società. Sono convinta che Piacenza sia la squadra giusta per me, e che qui ci siano tutti i presupposti per crescere e per far bene". Il curriculum di Giula Rondon 2008-2009 A1 Unicom Starker Kerakoll Sassuolo 2007-2008 A2 Magic Pack Cremona 2006-2007 A2 Magic Pack Esperia Cremona 2005-2006 A1 Scavolini Pesaro 2004-2005 B1 Walcor Esperia Cremona 2003-2004 Naz. Club Italia 2002-2003 Naz. Club Italia 2001-2002 D Turris Pisa
Annamaria Quaranta confermata a Castellana Grotte05/06/2009

Annamaria Quaranta confermata a Castellana Grotte

Sarà ancora colorato di biancorosso il futuro di Annamaria Quaranta. La Florens Castellana Grotte, società pugliese che per il secondo anno consecutivo sarà iscritta alla Findomestic Volley Cup serie A1 di pallavolo femminile, ha infatti rinnovato il legame con la 27enne opposta tarantina. Dopo il libero Stefania Sansonna (anche lei pugliese di nascita), quella di capitan Quaranta è la seconda conferma ufficiale rispetto alla passata stagione nell'organico allenato dal tecnico Donato Radogna (barese d'origine, alla quinta stagione da allenatore a Castellana). Saranno ancora loro, quindi, a comporre la forte anima pugliese della Cgf Recycle Florens Castellana Grotte che così si dimostra, ancora una volta, attenta al territorio, alle sue potenzialità e ai suoi talenti. Quaranta giocherà così la sua terza stagione con la Florens (è arrivata a Castellana nella stagione 2007/2008 dalla Virtus Roma): finora ha collezionato 67 presenze in biancorosso (58 tra serie A1 e A2, 9 in Coppa Italia) con 782 punti realizzati (425 in A2, 357 in A1) a una media complessiva nei due anni di 13,46 punti a partita. Con la Florens, Quaranta ha conquistato una storica promozione dalla A2 alla A1, una altrettanto storica permanenza nella massima serie (con partecipazione ai playoff e alla Final Eight di Coppa Italia, peraltro da capitano) e, soprattutto, la prima convocazione in Nazionale. In azzurro, Quaranta ha già esordito nell'amichevole di beneficenza contro la Francia a Montecarlo (3-1 il risultato finale per la selezione italiana, 3 punti sul tabellino finale per Quaranta) ed è rientrata nelle dodici giocatrici convocate per il prestigioso Torneo di Montreux (esordio per l'Italia mercoledì 10 giugno alle ore 21 contro Cuba).
Sigla.com - Internet Partner