Archivio Volley mercato

Confermate capitan Benini e Giuliodori ad Urbino23/05/2008

Confermate capitan Benini e Giuliodori ad Urbino

Mentre il Presidente Sacchi è fortemente impegnato ad intessere rapporti a livello Istituzionale ed Imprenditoriale per presentarsi ai prossimi nastri di partenza del campionato di serie A nelle condizioni migliori possibili sia dal punto di vista economico, d'immagine, organizzativo, ecc., il DS Merendoni assieme ad Andrea Pistola stanno contattando alcuni Procuratori di Giocatrici di elevato livello tecnico che dovrebbero rendere molto competitiva la squadra per la prossima stagione agonistica. Nel contempo come sembrava logico sono arrivate le conferme di capitan Giulia Benini e di Sara Giuliodori, che si vanno ad aggiungere ad Antonietta Vallese che aveva perfezionato la scorsa settimana. Per il Club del Presidente Sacchi, c'è una grande soddisfazione perchè queste riconferme, che preludono ad altre in procinto di essere siglate, rappresentano il suggello alla straordinaria ed esaltante stagione vissuta nell'ultimo campionato e denotano il clima di grande vivibilità che si vive in Società ed in Città. Sono state impostate almeno quattro trattative di grande rilievo riguardanti Atlete che nei loro Paesi giocano in Nazionale o che hanno disputato la coppa campioni nell'ultima edizione a dimostrazione della grande determinazione che la Robur Tiboni ha nell'affrontare la prossima avventura agonistica. Intanto anche il settore giovanile ed il progetto Volleyamo coordinato dal grande condottiero Daniele Capriotti, ha gettato le basi per la prossima stagione dopo il buon successo di quest'anno che ha ampiamente soddisfatto le spettative anche di Fermignano nella persona del suo Presidente Daniele Arduini; verrà potenziata la struttura organizzativa e migliorati altri aspetti logistici e tecnici; alla riunione ha partecipato Enrica Sacchi nella sua nuova veste di Dirigente Amministratore delle varie attività societarie.
Lukasz Zygadlo a Trento23/05/2008

Lukasz Zygadlo a Trento

E’ il palleggiatore della nazionale polacca Lukasz Zygadlo il primo acquisto dell’Itas Diatec Trentino 2008/09. La Società di via Manci ha infatti siglato un accordo annuale con opzione per la stagione successiva con il giocatore, prelevandolo dallo ZAK SA Kedzierzyn, squadra con cui ha disputato in patria l’ultimo campionato dopo una pluriennale esperienza nel campionato greco, turco e russo. La Trentino Volley ha puntato sul ventottenne regista originario di Sulechow proprio per la sua indiscutibile caratura internazionale e per mezzi fisici a sua disposizione. Palleggiatore di 201 centimetri, dotato di un buon servizio e di un’impostazione di gioco completa e precisa, Lukasz avrà il compito di rendersi prezioso in allenamento e, quando Radostin Stoytchev lo riterrà opportuno, di dare il cambio a Nikola Grbic in una stagione che, fra campionato e Champions League, si preannuncia ricca di impegni e partite. “Ho avuto tante offerte da tutta l’Europa durante questa parte finale di stagione – confida Zygadlo – ma alla fine ho preferito scegliere il campionato italiano e l’Itas Diatec Trentino perché ritengo che sia la migliore soluzione per le mie ambizioni. Sono conscio di avere davanti un campione del calibro di Nikola Grbic, che io considero a tutti gli effetti il miglior interprete mondiale del mio ruolo, ma questo non mi spaventa; sarà un bello stimolo e io sono pronto a lavorare duramente in palestra tutti i giorni e sfruttare gli spazi che un calendario così fitto di appuntamenti certamente mi darà. Ho scelto Trento anche dopo essermi consigliato con Michal Winiarski che per questa realtà ha avuto solo parole entusiastiche, assicurandomi che la prossima stagione farò parte di una squadra fortissima composta da tredici giocatori di assoluto livello”. Continua in allegato.
Valeria Zanin a Volta Mantovana23/05/2008

Valeria Zanin a Volta Mantovana

L’All Fin opera il primo acquisto e lo fa partendo dalla regia: sarà Valeria Zanin, riserva in A1 a Imola nella stagione appena conclusa, l’alzatrice del Volta 2008-2009. Nata a San Donà di Piave il 6 gennaio 1984, alta 175 cm, la giocatrice la scorsa estate partecipò con il club voltese al 4x4 sand volley. Zanin vanta una densa attività giovanile e numerose convocazioni in pre-juniores. Nel 2002 si allenò per una settimana con la seniores che poi divenne campione del Mondo. Dal 99 al 2004 veste la maglia del team della natìa cittadina veneziana attraversando tre categorie: A2, B2, B1. Dopo un’annata a Forlì nella massima serie, dal 2005 al 2007 si trasferisce a Collecchio in B1, per poi approdare alla Minetti Infoplus. Valeria cercherà di mettere a frutto da titolare in A2 l’esperienza recentemente accumulata in A1. Ha un sito internet: www.valeriazanin.it. Bragaglia, Marinelli e Zanin, oltre all’allenatore Rampazzo, rappresentano attualmente le fondamenta di un edificio che verrà man mano ricostruito dopo la decisione di sostituire diversi mattoni. “Valeria Zanin è un’atleta che conosco molto bene – dichiara il coach dell’All Fin – l’ho selezionata per due anni in rappresentativa regionale. Ottima persona, buona palleggiatrice, si è un po’ persa a causa di infortuni l’anno in cui aveva fatto il salto in A1 a San Donà. Le sue compagne di Imola ne hanno detto un gran bene e lei vuole mettersi in gioco. Credo sia una grande occasione per dimostrare quello che può valere. Come giocatrice è una piccola scommessa, ma difficile da perdere; come persona non lo è, ne sono sicuro”. Daniele Rampazzo spiega poi le decisioni sofferte che si sono dovute prendere sul versante del rinnovamento: “A malincuore abbiamo dovuto lasciare libere tante giocatrici. Nel mese chiamiamolo agonistico che ho trascorso a Volta non posso che dire bene delle persone con cui ho lavorato. La società mi ha chiesto un impegno triennale con riduzione degli investimenti e dell’età media e in base a questo ho operato, d’accordo con il ds, cercando di allestire una squadra giovane rispettando i paletti economici. Credo che si stia lavorando abbastanza bene. Le scommesse sono appunto tali: qualcuna si può vincere, qualcun’altra si può perdere. Speriamo di vincerne la maggioranza. Bisogna dimenticare l’anno precedente, i nomi blasonati e far lavorare delle giovani che un giorno, forse, potranno concretizzare il potenziale. Se fra staff tecnico e società saremo in sintonia su questo, riusciremo a toglierci delle soddisfazioni”.
Maurizia Borri a Busto Arsizio22/05/2008

Maurizia Borri a Busto Arsizio

La Yamamay Busto Arsizio ha scelto il proprio libero per la prossima stagione: colonna portante della seconda linea biancorossa sarà Maurizia Borri, piemontese di Pinerolo (TO), nata il 24/02/1977 e prelevata dalla Famila Chieri. Il nuovo libero bustocco, nel pieno della propria maturità sportiva, è sul massimo palcoscenico della pallavolo italiana da 5 anni, tutti trascorsi a Chieri, squadra con cui ha anche raggiunto la serie A1, nella stagione 2002/2003. La scelta della Yamamay Busto Arsizio è stata decisa, nei confronti di un'atleta dalle ottime qualità comportamentali e dal talento indiscutibile. A parlare a favore di Maurizia Borri sono i numeri: nell'ultima stagione ha ricevuto con l'efficienza dello 0.50%, con una percentuale di perfette pari al 55%. Sicura della scelta non solo la società, ma anche l'atleta: "Non pensavo inizialmente di riuscire a lasciare Chieri, dove ho vissuto tante belle stagioni, e mi sono detta che l'avrei fatto solo di fronte a motivi irrinunciabili; questi motivi la Yamamay me li ha dati: il progetto è contagioso, le persone della società che ho già avuto modo di conoscere mi hanno trasmesso professionalità ed entusiasmo. Non potevo perdere un'occasione del genere e non vedo l'ora di poter giocare al Palayamamay che già quest'anno ho già potuto apprezzare: l'entusiasmo della gente nei confronti della squadra e le tribune piene sono bellissimi e sono uno stimolo in più per fare bene. Infine sono contenta perchè ritrovo Carlo Parisi, che mi ha già allenato proprio a Chieri; è un allenatore che stimo moltissimo dal punto di vista professionale e soprattutto come persona: questo per me è fondamentale". Il curriculum di Maurizia Borri:2007-2008 A1 Famila Chieri 2006-2007 A1 Bigmat Sanpaolo Chieri 2005-2006 A1 Bigmat Kerakoll Chieri 2004-2005 A1 Bigmat Kerakoll Chieri 2003-2004 A1 Pallavolo Chieri 2002-2003 A2 Bigmat Chieri 1998-2002 B1 De Tommasi Technites Chieri 1997-1998 B2 Traco Pinerolo 1996-1997 B1 Magic Traco Pinerolo 1995-1996 B2 Magic Traco Pinerolo
Francesca Devetag a Vicenza21/05/2008

Francesca Devetag a Vicenza

Primo acquisto concluso per la Minetti Infoplus Vicenza. Dopo i rinnovi di Paccagnella e Curcic e le conferme di Dall’Igna, De Gennaro, Ikic e Mataloni in casa biancorossa arriva un nome nuovo: Francesca Devetag, ventunenne centrale di 186 centimetri, ha accettato la proposta contrattuale della società vicentina e nella prossima stagione giocherà quindi con la squadra del gruppo Joy Volley. Nata a Gorizia il 13 novembre 1986, nelle ultime due stagioni Francesca ha giocato all’Unicom Starker Sassuolo, dove ha centrato la promozione in A1 e, nell’annata in corso, la qualificazione ai play-off e alla Final Eight di Coppa Italia. In precedenza la bionda atleta friulana ha schiacciato e murato in B1 a Manzano (2005/06) e a Forlì (2004/05) e prima ancora per due anni al Club Italia. Con la maglia azzurra ha collezionato numerose presenze nelle nazionali giovanili pre-juniores e juniores, conquistando anche un argento ai campionati mondiali Cadette nel 2003. Devetag sarà a Vicenza domani per dei test atletici. Nel pomeriggio la giocatrice sarà presentata ufficialmente ai giornalisti nella conferenza stampa indetta per le ore 16 al PalaRewatt, dove saranno presenti il presidente della Minetti Infoplus Giovanni Coviello e il preparatore fisico Terry Rosini, altro nuovo arrivo per il club biancorosso (con il quale aveva però già collaborato nella stagione 2005/06). La scorsa settimana la centrale ex Sassuolo aveva svolto qualche sessione di allenamento agli ordini di coach Manù Benelli, suscitando buone impressioni sia ai tecnici che alla società. Con Devetag e Paccagnella il reparto centrale si avvia verso il completamento. Serve almeno un’altra giocatrice di posto tre, ma le attenzioni del presidente Coviello in ottica di mercato si sposteranno ora verso la ricerca di una schiacciatrice – ricevitrice. Oltre ai nomi già annunciati ieri, il patron biancorosso sta seguendo telefonicamente una pista brasiliana.
La Prisma riparte da Lattari, Vissotto, Rak e Castellano21/05/2008

La Prisma riparte da Lattari, Vissotto, Rak e Castellano

Una nuova stagione da affrontare con l’entusiasmo di sempre e con un’ossatura di squadra già definita. La Prisma riparte da uomini dall’esperienza consolidata e dalle capacità tecniche riconosciute. La guida tecnica sarà affidata al prof. Radamès Lattari che ha sposato con entusiasmo il nuovo progetto tecnico che lo vede da giorni già impegnato. “Rada, come lo chiamano tutti affettuosamente, è un elemento imprescindibile per noi. La sua presenza ci gratifica e ci rassicura perchè sa essere un grande allenatore ed ottimo manager” – afferma il presidente Bongiovanni che si dice lusingato dalle tante attenzioni che radio mercato sta riservando a due colonne della squadra della prossima stagione : l’opposto brasiliano Leandro Vissotto, miglior realizzatore dello scorso torneo di A/1 ed il centrale Michal Rak che nel suo ruolo è stato il più efficace di tutti nella stagione da poco trascorsa, entrambi confermatissimi nell’organico 2008-09. Sotto contratto per un’altra stagione anche lo schiacciatore Maurizio Castellano alla sua quarta annata sportiva in riva allo Jonio, pronto, come sempre, a dare il suo contributo di esperienza alla squadra. Da questa base coach Lattari ed il diesse Vito Primavera partiranno per costruire una squadra competitiva in grado di dare soddisfazione ai tanti appassionati di volley della Regione Puglia che ormai da anni seguono con passione le vicende della Prisma Taranto Volley.
Marco Falaschi alla Codyeco Santa Croce21/05/2008

Marco Falaschi alla Codyeco Santa Croce

Era una notizia nell´aria da tempo, adesso è ufficiale: Marco Falaschi sarà il nuovo palleggiatore della Codyeco Lupi per il prossimo campionato di A2. Classe 1987 e santacrocese doc, "Marchino" Falaschi ha fatto tutta la trafila nelle giovanili del club conciario, debuttando in A2 in un match a Crema nella stagione 2002-03. Poi per lui è arrivata una stagione da secondo a Bendandi, due anni di prestito per farsi le ossa nelle serie minori, un altro anno da secondo questa volta a Torre e per finire l´ultima stagione giocata da protagonista a Spoleto dove, nonostante un gran campionato non è riuscito a con la formazione umbra ad evitare il quint´ultimo posto che ha significato retrocessione. Marco Falaschi si è comunque messo ottimamente in mostra, suscitando l´interesse di molti addetti ai lavori: adesso avrà l´opportunità di confermarsi e crescere ancora a casa sua, nella squadra e nella società dove è cresciuto. Molta soddisfazione da entrambe le parti, con Falaschi molto contento e il direttore sportivo Pagliai che ha così commentato: "Siamo fieri di poter schierare un ragazzo meritevole e tecnicamente validissimo, come testimonia anche la sua carriera nelle giovanili azzurre (adesso Falaschi è con la nazionale italiana B insieme a Saitta, Rosso, Parodi etc, ndr). In più è un santacrocese e sa quindi cosa vuol dire essere un lupo. Gli auguro le migliori fortune per la prossima annata e per il futuro."
Lucia Bacchi a Bergamo21/05/2008

Lucia Bacchi a Bergamo

Arriva da una strepitosa stagione con la maglia della Magic Pack Cremona il primo rinforzo per la FoppapedrettiBergamo. Si tratta della schiacciatrice Lucia Bacchi, nata a Casalmaggiore (Cr) il 4 gennaio 1981 e capitano della formazione che ha mancato di un soffio, nella Finale dei Play Off di A2, la promozione nella massima serie. Campionato di A1 che Lucia conquisterà invece con la maglia della Foppapedretti Bergamo: “C’è ancora un po’ di delusione per la serie A1 sfiorata... Una delusione resa però più dolce dall’arrivo a Bergamo. E c’è anche un po’ di dispiacere lasciando Cremona, dove ho passato tre anni splendidi. Ma adesso sono davvero carica e penso di poter cancellare in fretta delusione e tristezza buttandomi subito in questa grande avventura. Non avrò nemmeno bisogno di molto tempo per ambientarmi, perché in questi ultimi anni ho giocato talmente tante amichevoli a Bergamo che mi sembra di conoscere già un po’ tutti...”. Alta 181 centimetri, con la maglia numero 1 di Cremona ha disputato gli ultimi tre campionati in A2; prima un anno alla Burro Virgilio Curtatone e due alla Dimeglio Busto Arsizio, sempre in A2. Nel 2001-2002, invece, una stagione in B1 con la Display Reggio Emilia. “Ho iniziato a giocare a nove anni a Casalmaggiore, il paese dove sono nata. La prima serie B l’ho conosciuta a San Giorgio Mantova, dove sono rimasta per quattro anni. Poi un anno a Reggio Emilia, quindi Busto Arsizio e Cremona”. Continua in allegato.
Marasciulo confermato a Nocera Umbra21/05/2008

Marasciulo confermato a Nocera Umbra

Il Presidente Orfeo Brunelli, in una dichiarazione ufficiale, ha confermato la presenza di Mauro Marasciulo in veste di allenatore per la prossima stagione 2008/2009 della Findomestic Volley Cup di serie A2 femminile. "Marasciulo - ha dichiarato Brunellli - ha sposato in pieno tutti i nostri progetti, compresi quelli relativi al settore giovanile". A conferma di quanto affermato dal Presidente, ricordiamo che il tecnico brasiliano proprio in questi giorni sta curando uno stage tecnico rivolto ai settori giovanili delle province di Ancona e Perugia (per maggiori detagli v. sezione news sul sito: www.brunellivolley.it/news.asp). Ma Orfeo Brunelli ha dato anche altri dettagli circa il prossimo campionato: "Per ora posso dire che la campagna acquisti è a buon punto e nel giro di pochi giorni potremo ufficializzare la presenza di alcune atlete, alcune delle quali di alto livello. Inoltre - ha continuato il Presidente - ci saranno novità anche all'interno dello staff tecnico".
Felizardo biennale con Perugia20/05/2008

Felizardo biennale con Perugia

Ha due primati. E' il primo brasiliano a vestire la maglia biancorossa ed è il primo acquisto della nuova RPA-LuigiBacchi.it. Renato Felizardo, classe 1978, 200 centimetri, è ufficialmente un giocatore di Perugia. Lo annuncia il presidente Claudio Sciurpa che aggiunge: "Erano tre o quattro anni che lo rincorrevamo, è un giocatore di prima fascia ed è il degno sostituto di Martin Lebl. In più è un professionista serio e ha grande entusiasmo". Felizardo arriva da Cuneo, con cui ha disputato le semifinali dei play off ed ha firmato con la società umbra un contratto biennale. Lo abbiamo raggiunto telefonicamente in Brasile, dove nei prossimi giorni la moglie gli regalerà il primo figlio (maschio). Benvenuto Renato, prime impressioni? "Sono molto contento di arrivare a Perugia, è una società seria e poi con Di Pinto mi sono trovato molto bene a Taranto (insieme conquistarono una storica semifinale di Coppa Italia ed i play off scudetto, ndr) e spero che anche quest'anno ci toglieremo delle soddisfazioni". Il presidente Sciurpa dice che lei è il sostituto di Lebl. E' un bel complimento. "Spero di essere all'altezza...perchè so che è rimasto nei cuori di tutti. Intanto sono fiero ed orgoglioso di essere il primo brasiliano della RPA-LuigiBacchi.it". RENATO FELIZARDO: 2003/2004 Ulbra (BRA) 2004/2006 Tonno Callipo Vibo Valentia - A1 2006/2007 Prisma Taranto - A1 2007/2008 Bre Banca Lannutti Cuneo - A1
Antonio Giacobbe è ormai l'allenatore di Isernia19/05/2008

Antonio Giacobbe è ormai l'allenatore di Isernia

Dopo qualche giorno di meritato riposo La Fenice Volley Isernia torna a lavorare di gran lena per preparare al meglio la prossima stagione che segnerà la quinta avventura consecutiva in A2 per il sodalizio biancoazzurro. Al termine della stagione il principale nodo da sciogliere per i vertici di Corso Risorgimento riguardava la guida tecnica. Negli ultimi giorni si è addivenuti ad una soluzione. Pur riconoscendo a Vincenzo Mastrangelo – al quale va il più vivo ringraziamento dell’intera società per quanto fatto in questi mesi – la grande capacità di aver traghettato la Olio Pignatelli ad un traguardo storico e averle fornito la tranquillità e la serenità necessarie per raggiungere tale traguardo, la società pentra ha optato per un cambio al timone. Diversi i nomi vagliati dal presidente Cicchetti e dai suoi più fedeli collaboratori con il cerchio che si è stretto intorno ad Antonio Giacobbe, allenatore di grandissimo spessore tecnico e motivazionale, oltre che un ottimo preparatore. La trattativa con il trainer toscano – dal 1999 sulla panchina della nazionale maschile tunisina, ma già allenatore della nazionale femminile italiana – è a buon punto: raggiunto sia l’accordo economico che quello sugli altri aspetti contrattuali, manca solo la firma che dovrebbe giungere nei prossimi giorni. Alla guida tecnica della nazionale tunisina Antonio Giacobbe ha ottenuto grandi risultati, primo fra tutti lo storico accesso alla seconda fase del Mondiale in Giappone nel 2006, traguardo mai raggiunto da una nazionale africana. In Italia, oltre ai trascorsi nel settore femminile, Giacobbe è stato il tecnico delle stagioni di gloria della Tomei Livorno (al pari de La Fenice, società nata come Gruppo Vigili del Fuoco); a lui va dato, inoltre, il merito di aver scoperto tanti giocatori e di aver portato nel bel paese atleti di grande talento, uno su tutti il fenomeno cubano Leo Marshall. Con l’arrivo di Antonio Giacobbe, la Olio Pignatelli Isernia compie un ulteriore salto di qualità.
Sigla.com - Internet Partner