Archivio Volley mercato

Novara: confermata Natasa Osmokrovic14/05/2008

Novara: confermata Natasa Osmokrovic

Dopo Luciano Pedullà e Paola Cardullo, l’Asystel Volley mette a segno il terzo colpo di mercato, confermando per la quinta stagione (la quarta consecutiva) la sua capitana: Natasa Osmokrovic! Inutili le presentazioni per lei, giunta ormai alla nona stagione in Italia. L’esordio a Napoli, poi l’arrivo all’Asystel passando da Reggio Calabria e l’inizio di un amore mai sopito. Una pausa per maternità, due stagioni lontano da Novara e poi il roboante ritorno, festeggiato nella cornice d’eccezione del teatro Coccia. Era il Giugno 2005 e oggi, dopo tre stagioni in cui è diventata addirittura la capitana della squadra biancorossa, Natasa Osmokrovic rilancia la sua sfida per stare ai vertici con Novara, sposando anche lei il nuovo corso Asystel. “Non saprei dire quando ho deciso di rimanere, posso dire che lo sapevo già… lo sentivo dentro di me – spiega la capitana biancorossa – poiché ormai questa società è parte della mia vita, e io sento di essere parte di essa”. Nessun ritocco d’ingaggio, stesse condizioni stabilite un anno fa, eppure ancora una volta le sontuose offerte ricevute non hanno scalfito la convinzione di Naty: “Novara per me ora è come il Mladost di Zagabria quando ero giovane, non è un puro legame di lavoro, si tratta di un vero e proprio affetto, reciproco, con tutte le persone che fanno parte di questa società solida, splendida. Frequento spesso la sede, ci vado quando c’è qualche problema da risolvere ma anche e soprattutto quando voglio fare due chiacchiere o passare del tempo con quelli che reputo innanzitutto amici”. Senza mai guardarsi indietro, con il pensiero proiettato costantemente sul presente, così si va lontano. “Non mi faccio mai assalire dai dubbi, vivo la vita in modo semplice affrontando il presente e tenendolo ben separato dal passato ma anche dal futuro. Non mi piacciono i ‘se’, i ‘ma’… io scelgo la mia strada e la percorro fino in fondo! Un giorno vedrò dove mi avrà portato”. Continua in allegato.
Busto riconferma Buckova13/05/2008

Busto riconferma Buckova

La Yamamay Busto Arsizio ufficializza oggi la quarta riconferma per la stagione 2008/2009: dopo Esko, Valeriano e Viganò, questa volta è il turno della centrale Katerina Buckova. La forte atleta, nata il 28 aprile 1978 a Nachod, Repubblica Ceca, 194 centimetri di altezza, giocherà la sua seconda stagione a Busto Arsizio e il suo quarto anno in Italia: dopo aver vinto tutto a Cannes, nell'esordio 2005/2006 a Santeramo è risultata miglior muro del campionato, nel 2006/2007 a Padova si è confermata ad altissimi livelli e nella scorsa stagione ha già lasciato il segno nella Yamamay, siglando 218 punti, 68 dei quali a muro. Sull'atleta ceca la società bustocca ripone dunque la propria totale fiducia: Katerina Buckova è parte imprescindibile del progetto di rafforzamento della squadra biancorossa. La numero 3 biancorossa dovrà creare l'intesa con la nuova palleggiatrice Fernandinha, che si è già espressa in maniera più che entusiasta nei confronti della ceca: "E' la giocatrice, insieme a Saara Esko, che mi ha impressionato di più della Yamamay dello scorso anno". E se il buon giorno si vede dal mattino...
Paola Cardullo riconfermata a Novara11/05/2008

Paola Cardullo riconfermata a Novara

La novarese Paola Cardullo, dopo l’incontro tenutosi venerdì 9 maggio con Massimo De Stefano è la prima atleta a firmare per la prossima stagione. Queste le sue prime dichiarazioni: “Credo nel progetto che stanno portando avanti Antonio Caserta e Massimo De Stefano e che caratterizzerà il futuro dell’Asystel non solo della prossima stagione. La mia è una scommessa e come tale comporta dei rischi; per questo abbiamo stabilito una riduzione del contratto del 20%; parte dell’ingaggio che verrà investito esclusivamente in premi”. Poche, ma dirette le prime parole del miglior libero del mondo, che evidenziano l’entusiasmo e le convinzioni di Paola sul futuro prossimo della società gaudenziana. “Non mi piace andare via da perdente” continua Paola, “rimango anche per questo motivo. Voglio lasciare un segno indelebile nel palmares di questa società, un ricordo positivo a questa città e a tutte le persone che hanno sempre creduto in me e sostenuto questa squadra”. Il puzzle dell’Asystel 2008/2009 inizia a prendere forma partendo, dopo al conferma di Pedullà, da un sicuro grande tassello.
Fernandinha a Busto Arsizio11/05/2008

Fernandinha a Busto Arsizio

Dopo le prime conferme di staff tecnico e giocatrici (Esko, Valeriano e Viganò) la Yamamay Busto Arsizio annuncia la prima novità per la stagione 2008/2009: la regista del gioco biancorosso sarà la palleggiatrice brasiliana Fernanda Cristina Ferreira, per tutti Fernandinha, rivelazione dello scorso campionato con la maglia della Tena Santeramo. L'atleta carioca, nata a Rio De Janeiro il 10 gennaio 1980, alta 173cm, giocherà la sua seconda stagione in Italia e vanta un curriculum davvero interessante: due stagioni orsono è risultata essere la seconda miglior palleggiatrice del campionato brasiliano, vestendo la maglia del Finasa/Osasco, vice campione della Salonpas Cup e Campione Paulista 2006. Dotata di una battuta pungente, possiede una brillante tecnica nel palleggio al punto di essere stata, negli ultimi 3 anni in Brasile, sempre tra le prime tre registe della Superliga; la stagione appena conclusa a Santeramo l'ha infine confermata ad altissimi livelli anche nel campionato italiano. Con la maglia della Tena Fernandinha ha già giocato due volte al Palayamamay: durante il match di campionato e nel Memorial Bruna Forte, in cui venne premiata come migliore giocatrice dell'intero torneo. I tifosi biancorossi, insomma, se la ricordano bene e ora potranno ammirarla nella Yamamay. Massimo Aldera il D.G. della “Yamamay - Busto Arsizio” che ha condotto a termine la trattativa ci tiene a sottolineare che “L’interesse per questa giocatrice risale addirittura alla scorsa stagione. L’abbiamo seguita con attenzione durante tutto il campionato”. “Ma non è stato assolutamente semplice chiudere questa trattativa perché l’atleta era ambita da ben più di una società italiana ed anche da altri club europei”. “La chiave di volta per convincerla ad accettare un contratto pluriennale alla Yamamay? Sicuramente averla ospitata per un paio di giorni, in Aprile, fra Arona e Busto: quando Fé (così ama farsi chiamare) ha percepito la nostra “idea” del volley e la nostra ambizione, ha detto un sì convinto. Ed ha firmato già prima di tornarsene in Brasile. E’ un tipo tosto: ci farà divertire!”. Ecco le prime parole di Fernandinha: "Sono felice della scelta che ho fatto, perchè sono sicura di essere arrivata in una società seria, composta da persone brave e dove posso lavorare tranquilla. Sono già stata a Busto Arsizio a conoscere il mio nuovo ambiente di lavoro e ho trovato ciò che di meglio potessi aspettarmi: mi ha colpito la simpatia delle persone e la passione che svolgono nel proprio lavoro nella pallavolo. La mia prima stagione in Italia, a Santeramo, è stata buona, ho avuto la fiducia dell'allenatore e compagne delle compagne e questo per me è importantissimo. Sono felice di aver trovato ragazze così brave alla mia prima esperienza fuori dal Brasile. Qui in Italia il campionato è molto più equilibrato, non puoi mai essere sicuro di quale squadra vincerà la scudetto, e questo è importante per il torneo: attrae più tifosi e più interesse. Per me è importantissimo giocare davanti a tanta gente, e so che a Busto Arsizio ci saranno sempre le tribune piene di persone che tiferanno per noi. Questo per me è uno stimolo fondamentale. Raggiungo una squadra che l'anno scorso mi ha molto impressionato: su tutte mi hanno colpito Saara Esko e Katerina Buckova, non vedo l'ora di iniziare a giocare. La mia dote migliore: credo che sia la velocità, sia in banda che con i centrali. Mi piace rischiare, ma dipende anche dalla partita e dalle giocatrici: mi piace anche spingere la palla alta e guardare la mia compagna schiacciare sopra il muro avversario".
Viganò riconfermata a Busto Arsizio10/05/2008

Viganò riconfermata a Busto Arsizio

Confermate Saara Esko e Federica Valeriano, la società di Busto Arsizio rinnova la fiducia, per la stagione 2008/2009, anche alla propria capitana Natalia Viganò, schiacciatrice 29enne di Borgomanero (NO). Viganò ha vissuto dall'inizio l'avventura Yamamay, crescendo all'interno della squadra, diventandone capitana, conquistando la massima serie e disputando un buonissimo campionato nella stagione appena conclusa. In virtù del contratto biennale in essere, sulla base del prestito dall'Asystel Novara, la numero 2 biancorossa, tra le giocatrici più tecniche e dotate in ogni fondamentale dell'intera serie A1, continuerà dunque a schiacciare al Palayamamay. Prima degli impegni con il team di Busto Arsizio, vivrà una estate ricca di impegni: attualmente Natalia si sta allenando con la nazionale azzurra di Barbolini a Courmayeur e, il 12 luglio, farà un altro passo decisamente importante, questa volta fuori dal campo: si sposerà.
Pedullà confermato alla guida di Novara09/05/2008

Pedullà confermato alla guida di Novara

Fumata Bianca ieri pomeriggio, negli uffici milanesi dell’Asystel, dove si è tenuto un lungo incontro tra il patron Antonio Caserta e l’Amministratore Delegato Massimo De Stefano. Quest’ultimo ha avuto dal Presidente carta bianca per costruire da subito una squadra competitiva che possa continuare a competere ai vertici della pallavolo italiana ed europea e allo stesso tempo proseguire nel progetto di sviluppo e valorizzazione del settore giovanile. Fra le priorità del Direttore Generale dell’Asystel Volley anche la ricerca di nuovi partners commerciali e la definizione della questione Palazzetto nella speranza di poter finalmente realizzare quella “casa del volley” tanto a cuore al Presidente Caserta. E’ di pochi minuti la notizia ufficiale che annuncia Luciano Pedullà sulla panchina dell’Asystel Volley Novara per la stagione 2008/2009. “Sono contento” afferma il tecnico novarese, “è emozionante tornare nella società che più mi sta a cuore, competere nel campionato di vertice, e per di più nella mia città. Sarà una stagione che richiederà un intenso lavoro e mi metterò subito in pista per non tralasciare nessun dettaglio in nessun ambito”.
Esko e Valeriano confermate a Busto Arsizio07/05/2008

Esko e Valeriano confermate a Busto Arsizio

La Yamamay Busto Arsizio 2008/2009 inizia a prendere corpo: a due giorni dal rinnovo della fiducia allo staff tecnico, arrivano oggi altre due importanti conferme: le schiacciatrici Saara Esko e Federica Valeriano faranno parte, anche per la prossima stagione, del team biancorosso; entrambe le atlete hanno sottoscritto un rinnovo biennale con la società del presidente Michele Forte. Saara Esko, attualmente in Finlandia, seppur corteggiata da molte squadre, ha scelto di continuare la propria esperienza con la Yamamay, di cui vestirà la maglia per il terzo anno consecutivo: trascinatrice nella promozione in A1, si è confermata ad altissimi livelli anche nella massima serie, risultando una delle migliori schiacciatrici del torneo. Statistiche alla mano, la numero 5 bustocca è stata, nella stagione appena conclusa, la 3a migliore nel proprio ruolo, con 319 punti realizzati, 3.99 per set. Non solo: a giudizio dei tecnici la 28enne finlandese ha nuovi margini di miglioramento; per crescere ancora Saara Esko sarà dunque protagonista con la Yamamay 2008/2009. Non meno importante il sì di Federica Valeriano: la 23enne giocatrice di Vercelli, al pari di Saara Esko alla terza stagione Yamamay, ha dimostrato di essere un'atleta assai duttile ed eclettica, sempre capace di adattarsi alle situazioni in cui è stata chiamata in causa da coach Parisi, sia per puntellare la ricezione, sia per dare il proprio contributo in prima linea (MVP nella gara di ritorno di Coppa Italia contro l'Europea 92 Virgin Radio Milano). Giocatrice assai motivata e grintosa, capace di accattivarsi le simpatie dei tifosi, Federica Valeriano è la seconda atleta della nuova Yamamay.
Gruen saluta Bergamo e va in Turchia06/05/2008

Gruen saluta Bergamo e va in Turchia

Dopo cinque anni indimenticabili, ricchi di successi, Angelina Gruen lascia la Foppapedretti Bergamo e vola in Turchia. La schiacciatrice tedesca, artefice di tante vittorie, ma amata dai tifosi rossoblù soprattutto per il cuore e la passione che ha sempre saputo portare sul campo di gioco e per il grande amore che ha sempre dimostrato per la maglia della Foppapedretti, ha deciso di cambiare pagina e di scrivere un nuovo racconto nella sua splendida carriera di pallavolista. “Ringrazio tutti per questi cinque anni bellissimi in cui abbiamo vinto insieme tantissimo. A Bergamo ho trovato non solo successi ma anche molti amici e non è facile andare via. Ma per me è arrivato il momento di provare una nuova avventura”. Ha detto commossa Angelina dalla sua casa in Germania, dove si trova per qualche giorno di vacanza insieme alla sua famiglia. “Mi mancheranno tutti: i dirigenti, con cui ho sempre lavorato benissimo, le compagne, gli allenatori e tutti gli amici che lascio a Bergamo. Anche i tifosi mi mancheranno tantissimo, loro sono fantastici e lo sono stati fino alla fine. Noi a Bergamo abbiamo il pubblico più bello e in questo palazzetto il loro calore si fa sentire ancora di più”. Si sente ancora rossoblù, Angelina Gruen, che fatica a vedersi lontana dalla Foppapedretti: “Adesso c’è molta tristezza per questo addio. Non vado via perché stavo male a Bergamo, al contrario. Vado via perché per me è arrivato il momento di fare un nuovo passo”. Ai tifosi, preoccupati per il vuoto che lascia la sua partenza, dice sicura: “La Foppapedretti sarà sempre forte. Questa Società ha sempre dimostrato di avere un bell’occhio... e anche questa volta i dirigenti sapranno muoversi nella direzione giusta per trovare le giocatrici adatte alla società, alla squadra e all’ambiente. Qui infatti sono tanti gli ingredienti che aiutano a vincere, è un insieme di tutto che non finirà certo con la mia partenza. Sono sicura che la Foppapedretti regalerà ancora tantissime soddisfazioni ai suoi tifosi”. Il Volley Bergamo saluta dunque il proprio capitano, ringraziandola per le cinque splendide stagioni che ha regalato a questa Società e augurandole di raggiungere presto nuovi e prestigiosi traguardi. Di certo Angelina saprà farsi valere, portando sempre nel cuore un po’ di Foppapedretti, così come Bergamo e la Foppapedretti l’avranno sempre nel cuore.
Minetti Infoplus Vicenza: trovato l'accordo con Ivana Curcic06/05/2008

Minetti Infoplus Vicenza: trovato l'accordo con Ivana Curcic

È arrivata l’attesa fumata bianca nella trattativa per il rinnovo contrattuale tra Ivana Curcic e la Minetti Infoplus Vicenza. La giocatrice serba ha accettato un accordo annuale con opzione per il secondo anno, da esercitarsi da entrambe le parti entro marzo 2009. Classe 1982, originaria di Belgrado e cresciuta nella Stella Rossa, l’opposto è alla terza stagione consecutiva con la maglia del club che l’ha lanciata nel campionato italiano. Per la società biancorossa si tratta di un ingaggio molto importante, in controtendenza con il trend di molti club di A1 che stanno perdendo i loro pezzi più pregiati, in fuga verso i campionati esteri (in particolare Russia e Turchia). La conferma invece di un elemento già conosciuto e apprezzato dal tecnico Manù Benelli e che nelle ultime due stagioni ha saputo garantire un buon bottino di punti, risultando con continuità tra le migliori realizzatrici di squadra, assume una forte valenza, ancora più rilevante se si considera che la schiacciatrice serba è la quarta pedina già confermata della formazione titolare della passata stagione, assieme all’asse palleggiatore – libero Dall’Igna – De Gennaro e a un martello ricevitore di ottime prospettive come Matea Ikic. La partenza di molte fuoriclasse lascia insomma presagire a un livellamento dei valori (forse ancora più marcato in un torneo a 14 squadre) e riuscire a confermare il telaio di base rappresenta un successo per la Minetti Infoplus, che punta ora a rafforzarlo con qualche innesto. "Ho valutato attentamente la proposta della società - racconta Ivana Curcic raggiunta telefonicamente a Belgrado - Oltre alla parte economica, il fatto di ritrovare l'anno prossimo Manù e alcune giocatrici come Stefi, Moky e Matea (Dall'Igna, De Gennaro e Ikic, ndr) mi ha convinto a rimanere. Ho grandi motivazioni come ho dimostrato nei primi due anni in Italia; credo di potermi migliorare ancora e darò il massimo per farlo come ho sempre fatto finora. Spero che anche mio marito riesca ad avere il permesso di soggiorno per restare con me a Vicenza, questo mi aiuterebbe a giocare ancora meglio come è normale che sia. Programmi per l'estate? Nei prossimi mesi mi allenerò qui a Belgrado con la Stella Rossa; loro hanno appena finito i play-off e sto aspettando che riprendano le attività, nel frattempo vado a correre e continuerò ad allenarmi con i pesi per conto mio". Continua in allegato.
Yamamay Busto Arsizio: confermato Parisi06/05/2008

Yamamay Busto Arsizio: confermato Parisi

Nella stagione 2008/2009 sarà per il quinto anno consecutivo sulla panchina biancorossa: Carlo Parisi, tecnico calabrese tra i più capaci ed esperti della serie A, ha stipulato con la società di Busto Arsizio un prolungamento biennale del proprio contratto. Il rinnovo giunge come naturale conseguenza del percorso intrapreso da staff dirigenziale e tecnico, una strada in costante evoluzione che, dal 2004/2005 ad oggi, ha portato il team dalla 7a posizione nel campionato di A2 alla 6a nel campionato di A1, con partecipazione ai play-off scudetto e alla Final eight di Coppa Italia, fino alla semifinale. Piena fiducia dunque a Carlo Parisi, ma non solo: la Yamamay Busto Arsizio riconferma in blocco tutto il proprio staff tecnico. A fianco dell'head coach siederà ancora l'allenatrice argentina Mariela Codaro, alla quarta stagione in biancorosso, così come l'assistente tecnico sarà ancora il bustocco Marco Bonollo (terzo anno alla Yamamay per lui).
RebecchiLupa Piacenza: Baraldi è il nuovo coach05/05/2008

RebecchiLupa Piacenza: Baraldi è il nuovo coach

E' Davide Baraldi il nuovo allenatore della RebecchiLupa Piacenza. Nato a Modena nel 1973, Baraldi è oggi uno dei più noti tecnici del volley femminile e vanta una pluriennale esperienza nel campionato italiano di serie A1. Dopo una carriera da pallavolista, inizia ad allenare nel 1997 le giovanili di under 18 e di II divisione a Spezzano, guadagnado la promozione in I divisione e una finale provinciale, e l'anno successivo è subito in A1 per la prima di sei stagioni consecutive come vice allenatore. Dopo un anno nel Johnson Mattey Spezzano, Baraldi è per tre stagioni a Reggio Emilia e per due nel Volley Modena, con cui vince la Supercoppa Italiana 2002 e arriva alle semifinali di Champions League cedendo di misura al Cannes che quell'anno si aggiudicherà il titolo europeo. Nel 2004 ritorna a Reggio Emilia, dove esordisce nel ruolo di primo allenatore, e le successive due stagioni lo vedono sulla panchina di Forlì. Nel 2007, dopo tanti anni anni costantemente in A1 Davide Baraldi passa nella serie B1, privilegiando ragioni famigliari a proposte più altisonanti. Ha appena terminato una brillante stagione alla guida del Crovegli Cà Del Bosco, sfiorando di un soffio i play off con una formazione molto giovane e costruita puntando solo alla permanenza nella serie. 2007-2008 B1 Allenatore Crovegli Ca' del Bosco 2006-2007 A1 Allenatore Tecnomec Forlì 2005-2006 A1 Allenatore Tecnomec Europa Systems Forlì 2004-2005 A1 Allenatore Grissin Bon Reggio Emilia 2003-2004 A1 Vice Allenatore Volley Modena 2002-2003 A1 Vice Allenatore Volley Modena 2001-2002 A1 Vice Allenatore Cerdisa Reggio Emilia 2000-2001 A1 Vice Allenatore Pallavolo Reggio Emilia 1999-2000 A1 Vice Allenatore Cermagica Reggio Emilia 1998-1999 A1 Vice Allenatore Johnson Matthey Spezzano 1997-1998 Under 18 e II Divisione Allenatore Spezzano
Vicenza: Manu Benelli e altre 5 conferme03/05/2008

Vicenza: Manu Benelli e altre 5 conferme

La Minetti Infoplus Vicenza riparte per la stagione 2008-2009 con Manù Benelli come allenatrice per il quarto anno consecutivo e con 5 conferme tra le atlete: la palleggiatrice Stefania dall'Igna (198), il libero Monica De Gennaro (1987), la schiacciatrice Matea Ikic (1989, il cui contratto, già in essere fino al 2009 è stato allungato fino al 2011), il secondo libero Martina Mataloni (1988) e l'opposta argentina di origini italiane Romina Bertone (1990), il cui contratto era già firmato fino al 2010. La giovane età, le molte italiane del vivaio e la continuità sono i punti cardine su cui il club punta da sempre. Il prossimo importante obiettivo, tra le conferme e in attesa delle normative definitive sulle straniere, è la conferma della centrale padovana Stefania Paccagnella, capitana e da 5 anni a Vicenza, mentre è stato dato tempo all'opposta serba Ivana Curcic fino a domenica per accettare o meno l'offerta di un biennale. Martedì è previsto un doppio colloquio con Sonja Percan e con Valentina Tirozzi, un'altra delle giovani italiane (1986) lanciate in A1 dal club biancorosso di Giovanni Coviello e Manù Benelli. Negli incontri che il presidente Coviello ha avuto con l’allenatrice Manù Benelli si è discusso anche dell’inserimento in rosa di alcune atlete della Novello Fidas Vicenza di B1, tutte le over 18, prima sperimentalmente in questo scorcio di stagione, per poi deciderne l'eventuale impiego in pianta stabile nella rosa 2008-2009. Intanto nei giorni scorsi è stato siglato un ulteriore accordo di sponsorizzazione con il gruppo Novello, che con le sue aziende (Novello Stampaggi, Novello Tecnolattonerie e Isola) sarà partner di riferimento sia per la squadra che parteciperà al prossimo campionato di beach volley (Sand Volley 4 x 4) di serie A sia per la formazione under 18, libero incluso, che dal 30 maggio al 1° giugno sfiderà le pari età dei club di A1 nella Girl League che assegnerà a Torino lo scudetto di Lega.
Sigla.com - Internet Partner