Archivio Volley mercato

Milano presenta Jana Senkova24/07/2007

Milano presenta Jana Senkova

Tutti la volevano, in molto l'hanno contattata, alla fine eccola qui. Jana Senkova è il nuovo colpo del mercato del Volley Club Milano. La biondissima schiacciatrice di Sternberk ha infatti raggiunto l'accordo con la società del presidente Enzo Russiello e dell'amministratore delegato Mimmo Cicchetti per giocare il prossimo campionato di serie A2 di pallavolo femminile nella società milanese. Scelta in pieno accordo con l'allenatore Bruno Napolitano, che l'ha avuta nella passata stagione a Urbino, Senkova sarà a disposizione della società a partire dai primi di ottobre, dopo aver disputato i Campionati Europei in Belgio e Lussemburgo con la nazionale della Repubblica Ceca. Jana Senkova, 25 anni compiuti l'11 luglio scorso, è reduce da una stagione da protagonista in A2 a Urbino. Alla sua prima esperienza nel campionato italiano, ha giocato 103 set in 30 partite concludendo la stagione con una media punti di 15.6, al decimo posto fra le migliori attaccanti del torneo. Prima di approdare nel nostro campionato ha disputato in patria tre stagioni con il PVK Olymp Praga e due annate con il SK Olomuc. Jana Senkova disputerà nel ruolo di opposto la prossima edizione del Campionato Europeo con i colori della nazionale della Repubblica Ceca. "Quello di Jana è veramente un ottimo acquisto - commenta Bruno Napolitano, allenatore del Volley Club Milano - che ci consente di poter disporre di una ragazza duttile e tecnicamente preparatissima da impiegare principalmente nel ruolo di opposto. Si tratta di una giocatrice completa, che nonostante ciò dispone ancora di ampi margini per migliorare, forte caratterialmente, sempre pronta a impegnarsi in palestra e capace di fare gruppo, una caratteristica che abbiamo sempre cercato nelle atlete contattate e quindi messe sotto contratto. E poi averla portata qui è anche una bella soddisfazione per la dirigenza. In molto la volevano e le avevano fatto delle offerte. Vederla a Milano significa aver fatto un buon lavoro di equipe". Anche Jana è soddisfatta della sua scelta: "Arrivo a Milano con la voglia di fare un'ulteriore esperienza e un nuovo salto di qualità. Lo scorso anno mi sono trovata molto bene con Napolitano e la sua presenza alla guida tecnica e la bontà del progetto e della squadra allestita mi hanno fatto optare per Milano, scelta fra le varie possibili proposte che avevo a disposizione. Mi aspetto di entrare a far parte di una squadra forte e competitiva per cercare di raggiungere fin da subito gli ambiziosi obiettivi che ci siamo proposti". Un solo anno in Italia e parli già benissimo la nostra lingua... "Venire a giocare qui è stata una grande opportunità per la mia carriera e anche per la mia vita. Mi sono subito innamorata dell'Italia, della gente, della canzoni di Vasco Rossi, della vostra cucina e del livello della pallavolo. Restare qui, in una società ambiziosa e in un grande città, è la soluzione migliore per la mia crescita personale e per la mia carriera". Con l'innesto di Senkova prende forma il sestetto disegnato da Napolitano e dalla dirigenza milanese per affrontare il prossimo campionato di serie A2. Restano da definire, dopo gli acquisti di Rachele Sangiuliano, Barbara Campanari, Jana Senkova e Marzia Golinelli, i ruoli di seconda centrale e di seconda banda che saranno comunicati nei prossimi giorni.
Emma Zanolla a Castelfidardo24/07/2007

Emma Zanolla a Castelfidardo

Emma Zanolla il prossimo anno vestirà la maglia del Marche Metalli Hik di Castelfidardo. Come in passato ad Imola ritroverà il tecnico Francois Salvagni. La forte schiacciatrice ferrarese, fino allo scorso anno in forza ad Isernia, nel prossimo week end sarà impegnata a Pestum al Master finale di beach volley con la formazione di Castelfidardo. Emma Zanolla, ferrrese, di Copparo per la precisione, la schiacciatrice classe 1982 esordisce giovanissima nella massima serie e dopo soli due anni di “gavetta” in serie B2, colleziona preziose esperienze nei campionati di serie A. Nelle ultime due stagioni ha militato nelle fila della Europea 92 Isernia. A Castelfidardo Emma ritrova François Salvagni con il quale ha trascorso due anni, dal 2002 al 2004, nel team di Imola. “Sono molto felice di trasferirmi a Castelfidardo perché grazie all’esperienza del beach con la squadra del presidente Pandolfi ho avuto modo di apprezzare la città ma soprattutto i componenti di questa società. Inoltre so di ritrovare un allenatore con cui ho lavorato molto bene tre stagioni fa e con il quale so di avere di un buon feeling. Sicuramente il campionato che ci attende non é facile ma non sono un po’ scettica per quanto riguarda i pronostici di inizio stagione. Il campionato è lungo e alla fine ci sono sempre sorprese rispetto alle aspettative del mercato. Io mi propongo, come ogni anno ad inizio stagione, di dare il massimo e di lottare sempre fino alla fine; i risultati si acquistano lottando sul campo non con i gossip precampionato”. Queste sono le prime dichiarazioni di Zanolla che insieme a Stanga, Palazzini, Serafin e Do Carmo Braga si sta allenando in vista del Master finale della Kenwood Cup 2007 che si svolgerà nel prossimo week- end a Paestum.
Vania Beccaria a Forlì24/07/2007

Vania Beccaria a Forlì

La schiacciatrice Vania Beccaria, nata il 24-07-1973, originaria di Cuneo, altezza 194 cm, indosserà la maglia della Volley 2002 Forlì. L’atleta vanta diverse esperienze con Matera, Reggio Emilia, Ravenna, Rivergaro, Sassuolo e, nella passata stagione con la Brunelli Volley Nocera Umbra in A2. La giocatrice ha raggiunto l’accordo con la società mercuriale e sarà legata a Forlì fino al termine della stagione. I numeri 11 e 12 sono già stati assegnati! E’ un problema? “No, poiché non sono particolarmente scaramantica quindi cambio numero volentieri! Circa un mese fa sono stata contattata dal Presidente Camorani, aveva interesse che giocassi a Forlì e quindi ho accolto questa proposta con entusiasmo anche perché tornavo in A1. Dopo alcuni anni è molto stimolante tornare a calcare il parquet della massima serie e credo, da questo punto di vista, di aver fatto la scelta giusta. E’ stato creato un gruppo nuovo, sono contenta di farne parte e mi sembra che abbia voglia di far bene, di creare una squadra valida ed all’altezza della situazione”. Obiettivi personali? “Lavorare con serenità e dare il massimo per togliermi alcune soddisfazioni. Conosco già Forlì poiché ci sono stata in ritiro con la Nazionale. Conosco anche Milena Stacchiotti perché abbiamo giocato insieme a Rivergaro. Non vedo l’ora di iniziare…”
Chiara Di Julio a Forlì24/07/2007

Chiara Di Julio a Forlì

La società Volley 2002 Forlì ha ingaggiato la schiacciatrice Chiara Di Julio. L’atleta abruzzese, originaria di San Benedetto dei Marsi (AQ), nata il 05/05/1985, altezza 185 cm, proviene dalla Scavolini Pesaro. Ha giocato anche con Perugia, Padova, Vicenza, Tortoreto. L’accordo è stato raggiunto nella tarda serata di venerdì dopo alcuni contatti, avviati nei giorni precedenti fra il numero uno della società, Camorani e la giocatrice. Dovrebbe indossare la maglia numero 11. "Sono davvero entusiasta di essere qui in Romagna. Il progetto di Camorani mi è sembrato subito molto stimolante. E’ una squadra giovane che vuole ben figurare e vuole dare soddisfazioni al proprio pubblico. Personalmente non esco mai dal campo senza aver dato il massimo, anche in caso di una sconfitta e mi piacerebbe che tutte la pensassero così. Obiettivi? Chiaramente la salvezza, ma togliendoci anche delle belle soddisfazioni. Anzi – puntualizza la giocatrice – quest’anno quando arriva Forlì, arriva Forlì! Il messaggio è chiaro…E adesso qualche altro giorno di relax, poi il ritrovo ed il ritiro a Forlì che dovrebbe essere per il 20 Agosto". Questo il suo palmares: 2006 Supercoppa Italiana, 2006 Coppa Di Lega, 2006 European Champions League, 2005 Campione d'Italia, 2005 Coppa Italia A1, 2005 Coppa Confederale.
Venerdì la presentazione di Miljkovic e Marshall23/07/2007

Venerdì la presentazione di Miljkovic e Marshall

Venerdì mattina la M. Roma Volley presenterà ufficialmente alla stampa Leonel Marshall e Ivan Miljkovic, lo schiacciatore e l’opposto acquistati rispettivamente da Piacenza e da Macerata, con cui Massimo Mezzaroma ha inteso rafforzare un organico già di primo livello, e che dovrebbero garantire a Roma ed al suo pubblico una stagione da vertice in campionato ed un lungo cammino in Coppa Cev. Manifestazione europea a cui il club capitolino parteciperà con diritto per essere stato finalista in Coppa Italia. Marshall e Miljkovic saranno a Roma per conoscere i nuovi dirigenti e per il disbrigo di alcune pratiche, fra cui la ricerca di un appartamento in zona Flaminio, vicino al Palazzetto dello Sport di viale Tiziano e la società ne approfitterà, quindi, per presentarli ai giornalisti, in una cornice di grandissimo impatto e di indiscutibile bellezza. L’appuntamento è, infatti, fissato per le ore 12 alla Casina Valadier (Villa Borghese) dalla cui terrazza è possibile ammirare lo splendore di Roma.
Il brasiliano Lukianetz a Santa Croce23/07/2007

Il brasiliano Lukianetz a Santa Croce

Risponde al nome di Andrè Lukianetz lo schiacciatore-ricevitore che va a completare l´organico della Codyeco Lupi 2007-08. Il brasiliano arriva in Italia dopo una positivissima esperienza nel Benfica in Portogallo, dove si è messo in mostra per le spiccate doti di attaccante (migliore per percentuale in attacco nell´ultima stagione) e per l´indubbie qualità in ricezione, che ne fanno a detta di molti, un atleta completo e molto interessante. Lukianetz andrà a compattare il reparto degli schiacciatori di posto 4 dei "Lupi", già forti di Ciappi, Mattioli e Lirutti, dando ancor più qualità alla rosa a disposizione di mister Burattini. Una rosa con ben 8 toscani su 13 componenti e che, pur considerando la difficoltà del prossimo campionato di A2, darà filo da torcere a tutte le altre squadre. Adesso qualche giorno di riposo anche per la dirigenza biancorossa dopo un mercato ottimamente condotto. Appuntamento per tutti dopo Ferragosto quando inizierà la preparazione estiva con raduno al PalaParenti.
Enrica Merlo è il secondo libero di Bergamo23/07/2007

Enrica Merlo è il secondo libero di Bergamo

Come già annunciato nelle scorse settimane, la nuova stagione, al via il 7 ottobre, vedrà ben due liberi nelle fila della Foppapedretti Bergamo. Insieme alla confermata Paola Croce, impegnata in questi giorni con la Nazionale italiana, ci sarà un giovane volto nuovo, quello di Enrica Merlo. Appena diciannovenne, nata a Este, nella provincia di Padova, il 28 dicembre 1988, alta 170 centimetri, arriva da Reggio Emilia, dove nella stagione passata ha ricoperto il ruolo di libero nel campionato di A2. In precedenza aveva vestito la maglia della Megius Padova, dall’ottobre del 2004 in A2 e nel campionato 2005/2006 in serie A1. Impegnata in questi mesi estivi con la Nazionale Juniores, ha avuto parole piene di emozione per descrivere la gioia nel vestire la maglia rossoblù delle Campionesse d’Europa: “Una cosa stupenda, perché arrivo in una squadra che ha sempre fatto bene, in una società che ha una storia lunghissima e che ha vinto tutto negli ultimi anni. In questo momento mi sento sia emozionata che determinata a dimostrare che posso fare bene. Sì, la voglia di dimostrare è tanta, perché mi si conosce ancora poco, sono da poco nel mondo del volley di questo livello e da poco sono entrata anche nel giro della Nazionale. Per questo cercherò di impegnarmi al massimo per non deludere le aspettative”. La scelta della Società di allargare a due unità il ruolo di libero per la prossima stagione ha così aperto le porte di Bergamo alla giovane emergente che dovrà lavorare al fianco di Paola Croce. Per alzare il livello della difesa di squadra, come aveva dichiarato il Direttore Generale Giovanni Panzetti al momento di spiegare la decisione di unire al gruppo un secondo libero. Un modo per garantire maggior affidabilità alla ricezione e dare un ulteriore sostegno alle registe rossoblù. “Essere la vice di Paola Croce non è certo un’emozione da poco ... - garantisce Merlo - ma so che ho ancora tanto da imparare e tanta voglia di lavorare con le nuove compagne e i nuovi tecnici. Spero di meritare la fiducia che la Società ha mostrato nei miei confronti e di crescere a Bergamo il più possibile. Dovrò lavorare tanto, ma spero ci siano tante persone che abbiano voglia di lavorare con me e di aiutarmi a migliorare”. Enrica Merlo va ad aggiungersi a Valentina Fiorin e Valentina Arrighetti nella lista dei nuovi arrivi in casa Volley Bergamo. Insieme a loro ci saranno le confermatissime Gruen, Croce, Gujska, Barazza, Sorokaite, Piccinini, Lo Bianco e Poljak.
Lorenzo Smerilli nella rosa di Macerata23/07/2007

Lorenzo Smerilli nella rosa di Macerata

Il giovane Lorenzo Smerilli, classe 1987, fresco campione d’Italia “Under 20” con la Lube Banca Marche di Giovanni Rosichini, nella prossima stagione farà parte in pianta stabile della rosa della prima squadra, in qualità di secondo libero italiano under 23. “Non posso che essere felicissimo di questa importante opportunità che mi viene offerta dalla società – ha dichiarato il giocatore – Il fatto di poter lavorare quotidianamente con dei grandi giocatori non potrà che aiutarmi a crescere sotto ogni punto di vista, quello tecnico prima di tutto, ed è questo il mio primo obiettivo. Il mio modello è Mirko Corsano: un campione ma anche una persona squisita, eccezionale, che da anni mi fornisce dei consigli di cui faccio grande tesoro. E’ un esempio da seguire”. Smerilli, che è nato e vive a San Severino Marche (MC), città che da sempre regala ottimi giocatori alla società biancorossa (Alessandro Paparoni su tutti), qualche settimana fa ha vestito la maglia azzurra della nazionale juniores ai Mondiali di categoria che si sono svolti in Marocco.
Bruno Napolitano è l'allenatore di Milano22/07/2007

Bruno Napolitano è l'allenatore di Milano

Club Milano prosegue nella definizione dell’assetto della squadra per il campionato di serie A2 di pallavolo femminile, in vista della prossima stagione. Il presidente Enzo Russiello ha infatti concluso l’accordo con Bruno Napolitano a cui è stata affidata la conduzione tecnica della squadra milanese. Il giovane allenatore calabrese è reduce da una stagione a Urbino, iniziata a campionato avviato, e la prossima sarà la sua sesta stagione su una panchina di serie A. Il suo esordio risale all’esperienza sulla panchina del Gs Cosenza in B1, poi il passaggio a Tortolì, prima da assistente quindi da capo allenatore sino al 2006 e la scorsa stagione la guida di Urbino, sempre nell’A2 femminile. Nella sua carriera anche un passaggio a Corigliano su una panchina di A2 maschile. “La chiamata del Volley Club Milano è stata una soddisfazione personale e allo stesso tempo un piccolo ma significativo riconoscimento per il lavoro svolto nelle ultime stagioni. L’idea di riportare la pallavolo di vertice a Milano, di fare innamorare questa città anche del volley rosa dopo la grande stagione della Sparkling, di proporre una pallavolo divertente e competitiva, con un gruppo di ragazze scelto insieme alla dirigenza, sono state le ragioni che mi hanno subito convinto ad accettare questa sfida. Devo ringraziare anche la dirigenza di Urbino che mi ha dato lo scorso anno la possibilità di rientrare nel giro. Una società seria dove si lavora bene, dove si sa fare il passo giusto con un’attenta programmazione. Sarei rimasto, certo, ma alla chiamata di Milano era impossibile dire di no”. Che squadra sarà quella di Napolitano? “Insieme alla dirigenza, con Russiello, Cicchetti e Carminati, abbiamo lavorato in stretto accordo per creare un gruppo forte, duttile e di primissimo ordine dal punto di vista tecnico. Le giocatrici già acquistate e quelle che annunceremo nei prossimi giorni, sono atlete in grado di disputare un campionato di vertice a patto vi siano impegno, costanza di rendimento e concentrazione. Anche il divertimento non dovrà mai mancare, dentro lo spogliatoio e in campo. Credo infatti che anche questa sia una delle componenti decisive per la riuscita di un progetto sportivo per dare vita a un gruppo vincente e a una pallavolo all’altezza di questo meraviglioso palcoscenico”. Obiettivi e traguardi? “Dobbiamo cercare di fare bene fin da subito. Milano sotto questo aspetto è un’arma a doppio taglio. Se vinci vai alle stelle se perdi….. è tutto più difficile. Spero di poter replicare la bella esperienza della Sparkling di Ricci nella passata stagione. Anche loro all’inizio hanno avuto qualche passaggio a vuoto ma alla fine sono stati premiati da un grande risultato sportivo”. In panchina non ci sarà solo Napolitano “Sono certo della necessità di avere uno staff tecnico unito e capace di formare una squadra nella squadra. Per questo devo ringraziare la società per avermi messo a disposizione validissimi collaboratori come Nicola Negro, assistente allenatore, Giulio Bregoli, scout e Gaetano Capasso, preparatore atletico con cui sono certo riusciremo a mettere in campo una squadra di primissimo livello in condizione tecniche e atletiche perfette”. Bruno Napoletano ha 35 anni è fidanzato con Beatrice Zanotti, giocatrice che ritroverà in una sfida tutta in “famiglia” nel match di campionato che vedrà opposte Volley Club Milano e Castellana Grotte. Nei primi giorni della prossima settimana saranno comunicati altri accordi contrattuali con le giocatrici che andranno a completare la rosa della squadra, oggi formata dalla palleggiatrice Rachele Sangiuliano, dalla centrale Barbara Campanari e dal libero Marzia Golinelli.
Andrea Segnalini è il secondo libero di Trento22/07/2007

Andrea Segnalini è il secondo libero di Trento

Il secondo libero dell’Itas Diatec Trentino per la stagione 2007/08 sarà il romano Andrea Segnalini. Il giovane atleta classe 1988 è stato infatti promosso in prima squadra con il ruolo di vice di Andrea Bari dalla Società di via Manci, in virtù della nuova regola approvata nelle scorse settimane dal Consiglio Federale della Fipav che permetterà di iscrivere a referto dal prossimo campionato un secondo libero italiano under 23. In forza da due stagioni alla Trentino Volley, l’ultima delle quali trascorsa quasi completamente con il gruppo della serie A1 a causa dell’indisponibilità per infortunio di Dore Della Lunga, per Segnalini quella che inizierà a settembre sarà una bella occasione per migliorare ulteriormente, vivendo a stretto contatto con giocatori più esperti, e per farsi trovare pronto quando Radostin Stoytchev lo riterrà opportuno. Con la maglia dell’Itas Diatec Trentino Segnalini ha vinto uno scudetto Under 18 nella stagione 2005/06. La scheda ANDREA SEGNALINI nato a Roma il 5 gennaio 1988, 185 cm, ruolo libero 2001/04 San Paolo Ostiense giov. 2004/05 Acqua e Sapone Icom Latina giov. 2005/06 Itas Diatec Trentino giov. 2006/07 Itas Diatec Trentino A1 2007/08 Itas Diatec Trentino A1 Sempre in tema di giovani della Trentino Volley, da segnalare la cessione in prestito all’Igo Genova dello schiacciatore Antonio De Paola. In accordo con la Società, da settembre il laterale di Gaeta giocherà quindi in Liguria per maturare maggiore esperienza in campo in un campionato difficile ed importante come la serie B1. Altri due interessantissimi atleti in forza al settore giovanile della Trentino volley, l’opposto Filippo Lanza e il laterale Michele Fedrizzi (nell’ultima stagione in under 16 e under 18 dell’Itas Diatec Trentino) stanno disputando in questi giorni in Germania con la maglia della nazionale pre-juniores il torneo “8 nazioni”, pur essendo di due anni più giovani rispetto ai compagni di squadra e agli avversari.
Tania Poli a Biancoforno22/07/2007

Tania Poli a Biancoforno

Ancora una giocatrice nata in Toscana per la nuova edizione Biancoforno 2007/08: si tratta della forte schiacciatrice Tania Poli, nata a Carrara il 15/10/78, alta 181 centimetri. Tania viene dalla Tecnomec di Forli dove è approdata nel 1999 e dove ha giocato ben 8 stagioni tra serie A2 e A1 ed ha dunque vissuto anche l’emozione della promozione nella massima categoria. “E’ un’atleta eclettica – dice il dt Andrea Picchi – capace di giocare sia da posto 2 che da posto 4. E’ agile, veloce, una schiacciatrice atleticamente ben dotata. La sua versatilità ci permetterà una maggiore varietà di soluzioni di gioco”. Poli debutta nella squadra natia della Carrarese (1993) alternandosi tra la serie C e la B1. Poi il lancio in A2 nel Piave di San Donà (1997/98) fino agli 8 anni vissuti a Forli. La Poli è la sesta toscana (dopo Bruni, Bertini, Secchi, Pollastrini, Petrucci) nella rosa del Biancoforno: l’intento è di creare un team di atlete toscane costrette, fino allo scorso anno, a giocare altrove per mancanza di squadre della regione in serie A.
Alice Piolanti a Castelfidardo20/07/2007

Alice Piolanti a Castelfidardo

New Team Volley Castelfidardo, dopo Ortolani ecco un’altra giovane promessa: la centrale Alice Piolanti. Classe 1987, 188 centimetri di altezza, Alice proviene dalla serie B1 di Forlì, squadra in cui ha militato da tre anni a questa parte oltre che partecipare attivamente anche nella Nazionale di Serie B femminile. La Piolanti esordirà quest’anno nel campionato di serie A2 femminile come titolare. “E’ una esperienza unica che mi è capitata inaspettatamente e che ho colto al volo. Avevo voglia di fare un’esperienza fuori casa e Castelfidardo era la cosa migliore che potevo augurarmi. So che quello della serie A2 è un campionato molto difficile dove nel mio ruolo ci sono molte veterane con molti anni di esperienza alle spalle, ma la cosa non mi spaventa, anzi, sono pronta a prendere da loro tutto ciò che possono darmi per migliorare. Non ho avuto la possibilità di lavorare con François Salvagni in passato ma so che è un allenatore molto bravo che ha lanciato molto giovani come me. In questo anno mi auguro di non deludere coloro che mi hanno dato fiducia e di conciliare l’Università con lo Sport.”questo sono le prime parole di Alice dopo la firma del contratto. La centrale di Forlì si andrà ad aggiungere ad un’altra giovane promessa ed ad una pedina più esperta, con più malizia che completerà l’intero reparto di posto tre della Marche Metalli Hik 2007/2008.
Sigla.com - Internet Partner