Archivio Volley mercato

Marlon a Cuneo25/06/2007

Marlon a Cuneo

Con l’ingaggio del palleggiatore Marlon Muraguti Yared, Piemonte Volley completa le operazioni di mercato per l’allestimento della Bre Banca Lannutti 2007/08. Il regista brasiliano originario di Guaira arriverà a Cuneo per ricoprire il ruolo di secondo palleggiatore, vice di Gonzalez, dopo aver disputato una stagione con la Marmi Lanza Verona, esperienza che ha rappresentato il suo esordito nel Campionato Italiano. La crescita agonistica di Marlon è maturata in Brasile dove ha giocato con diversi club: Telemig Min (dal 2004-2006); Wizard Sudano (2003-2004), Unisul (1999-2003) e Olympikus (1996-1999). La rosa della Bre Banca Lannutti che inizierà il lavoro di preparazione tecnica lunedì 6 agosto sotto la guida di Silvano Prandi e Camillo Placì vedrà in campo in regia Javier Gonzalez e Marlon in diagonale con Mikal Lasko e Mattia Rosso schierati nel ruolo di opposto; al centro ci saranno Renato Felizardo, Francesco Fortunato e Valerio Curti mentre la batteria degli schiacciatori sarà rappresentata dal capitano Wout Wijsmans (C) insieme a Manius Abbadi, Simone Parodi e Andrea Battilotti; libero, Daniele Vergnaghi.
Mattera alla Sparkling Milano25/06/2007

Mattera alla Sparkling Milano

La Sparkling Milano comunica di aver messo sotto contratto il palleggiatore azzurro Giordano Mattera, uno dei talenti emergenti del gruppo guidato da Gian Paolo Montali. Nato a Civitavecchia (Roma) il 29 agosto 1983, Mattera si è formato alla scuola di Cuneo, con cui ha esordito nella formazione di B1 nel 2000/2001, fino ad arrivare nella massima serie nel 2002, dove è rimasto per due stagioni. Quindi le esperienze in A2 a Schio e Loreto, mentre lo scorso anno ha esordito da titolare in A1 a Latina, dove ha disputato un campionato di alto livello che gli è valso la chiamata in azzurro per la World League, dove ha disputato da titolare 6 delle 8 partite fin qui giocate dall’Italia, crescendo gara dopo gara. Grande soddisfazione in casa Sparkling per l’arrivo del palleggiatore azzurro, come conferma il direttore sportivo Andrea Gardini: “Siamo contenti di annunciare la fine della lunga e difficile trattativa che ha portato a Milano uno dei giocatori più interessanti di questo gruppo che sta costituendo la nuova nazionale italiana. La Sparkling si presenta così con un manipolo di giocatori giovani e dal grande entusiasmo, decisi a ritagliarsi il proprio spazio all’interno del panorama pallavolistico italiano”. “Il solo interessamento iniziale da parte di Milano mi aveva riempito di orgoglio, figuriamoci ora che la cosa si è concretizzata – commenta l’alzatore azzurro – sono felice di arrivare in una piazza dove si respira un grande entusiasmo e che già la passata stagione, nonostante la società fosse nuova, aveva portato tantissime persone al Pala Lido. Lavorerò con i miei compagni per raggiungere gli obiettivi della società che so essere ambiziosi. In Nazionale ho già parlato con Marco Vicini e con Riccardo Spairani, con cui ho giocato a Loreto due stagioni fa, e con Samica che ho incontrato lo scorso week-end a Parigi, e tutti non vediamo l’ora di cominciare”.
Matteo Pesenti a Montichiari25/06/2007

Matteo Pesenti a Montichiari

La Gabeca Pallavolo ha definito l'ingaggio del libero Matteo Pesenti. Nato a Bergamo il 7 settembre del 1976, alto 184 centimetri, Matteo proviene dalla Esse-Ti Carilo Loreto ed ha sottoscritto un contratto annuale con la società monteclarense. Dopo aver esordito nel 2003 in A1, come schiacciatore nella Noicom Brebanca Cuneo, ha passato le ultime tre stagioni in A2 ricoprendo il ruolo di libero e conquistando la Coppa Italia 05/06 di A2 con il Salento d'amare Taviano. Dalla prossima stagione farà parte della rosa monteclarense come vice Manià. CARRIERA 2006-2007 A2 Esse-Ti Carilo Loreto 2005-2006 A2 Salento d'amare Taviano 2004-2005 A2 Bassano Volley 2003-2004 A1 Noicom Brebanca Cuneo 1999-2003 B1 Cassa Rurale Cantù 1994-1999 B1 Olimpia Bergamo 1993-1994 Giov. Olimpia Bergamo
Scilì e Rigoni a Cagliari25/06/2007

Scilì e Rigoni a Cagliari

Arrivano due nomi per la Tiscali Cagliari: uno è una riconferma, l’altro una vecchia conoscenza. Le prime due certezze oltre l’allenatore Pietro Scarduzio. Si tratta del centrale Giacomo Scilì e dello schiacciatore Giacomo Rigoni. Il primo non ha certo bisogno di presentazioni, visto che milita nel mondo della pallavolo sarda dal 1992. Inizia a giocare all’età di diciassette anni nel Guasila, poi approda nel Sant’Antioco e nel 1998-99 nel Cagliari che ai tempi si chiamava San Paolo Alimenti Sardi. Da allora è rimasto sempre fedele alla società. Alto due metri l’anno scorso si è ripreso il suo ruolo da titolare e ha fatto un ottimo campionato. Lo schiacciatore Giacomo Rigoni classe ’79, è una vecchia conoscenza della Tiscali Cagliari. Tra le fila rossoblu nel 2005-2006, anno in cui la società cagliaritana militava nella massima serie. A fine stagione prese il posto da libero perché Mascia subì un infortunio. Sintomo che Rigoni è un giocatore davvero completo anche in difesa e ricezione. L’anno scorso si trovava invece a Cuneo, A1, e ora è pronto per ritornare in Sardegna e dare finalmente prova della sua bravura. Alto due metri Giacomo è originario di Sesto San Giovanni, in provincia di Milano e non vede l’ora di sbarcare in Sardegna, terra che lui adora. “Sono carico e molto contento –dichiara lo schiacciatore-arriverò ai primi di agosto e spero di ritrovare le cose così come le ho lasciate. Farò di tutto per fare un ottimo campionato. Ho voglia di giocare e di essere protagonista in una squadra come Cagliari, città che mi è rimasta nel cuore. In tutta onestà –conclude Rigoni- avevo altre proposte, ma alla fine ho sposato la causa sarda”. E la Tiscali piano piano inizia ad avere un volto.
Giacomo Sintini torna a Perugia25/06/2007

Giacomo Sintini torna a Perugia

Giacomo Sintini torna a Perugia. Il presidente Claudio Sciurpa ha firmato l'acquisto a titolo definito del palleggiatore romagnolo da Macerata e la notizia, trapelata da diversi giorni, ora è ufficiale. "Sono felice del ritorno di Jack - commenta Sciurpa - con lui siamo arrivati ai massimi livelli e sono convinto che ci riporterà ancora in alto. Sintini è attaccato a Perugia, alla maglia e alla città e porterà grande entusiasmo. Mi dispiace per Sottile, lui ha un altro anno di contratto con noi ma da questo momento è ufficialmente sul mercato". Contattato telefonicamente, il diretto interessato ha così commentato il suo ritorno in biancorosso. "Sono contentissimo - afferma a caldo Sintini - per me è come essere stato sempre qui dato che mia moglie Alessia è di Perugia. Questa per me è una grande occasione, da quando sono andato via ho vinto tanto, è vero, ma ho anche perso tanto. Non solo la Nazionale, ma anche la pallavolo ad alti livelli. Ricomincerò da zero e Perugia è l'unico posto, il migliore per ripartire. Questa è la mia maglia, la mia città e ho tanto per cui lottare. Riabbraccio tutti i tifosi di Perugia e ringrazio Sciurpa per la fiducia e l'opportunità che mi ha dato".
Elke Wijnhoven a Pesaro25/06/2007

Elke Wijnhoven a Pesaro

E’ la nazionale olandese Elke Wijnhoven il nuovo libero della Scavolini Pesaro. Nata a Beers nel 1981, 1.70, ha esordito in Italia nella stagione 2001/2002 con la maglia di Vicenza per poi esplodere nel 2004/2005 a Forlì quando, accanto alla neo-compagna di squadra Carolina Costagrande, ha disputato un’ottima stagione con percentuali formidabili in ricezione (66.4% di perfette, accanto a Costagrande che ha chiuso con il 59.7%). Dopo un campionato a Tortolì nel quale, per esigenze di squadra, ha giocato per lo più da schiacciatrice, Elke è tornata in Olanda, al Delo Martinus Amstelveen, con cui l’anno scorso ha vinto il titolo nazionale e raggiunto il secondo turno dei play-off in Champions League. "Abbiamo scelto Wijnhoven" spiega il direttore sportivo pesarese Piergiuseppe Babbi "perchè cercavamo un libero esperto, nel pieno della carriera, che potesse garantirci affidabilità assoluta in ricezione e che, d’altro canto, potesse favorire la crescita dell’altro libero che abbiamo inserito in squadra, e cioè Lucia Lunghi. Elke era contentissima di tornare in Italia e di ritrovare in squadra Carolina Costagrande, ed ha rinunciato ad una proposta da una squadra spagnola di punta". La seconda notizia del giorno è quindi una conferma: quella di Lucia Lunghi, montecchiese doc classe 1987, 1.72, prodotto del vivaio del Volley Montecchio e da due anni alla Scavolini in serie C. Già aggregata alla rosa della prima squadra lo scorso anno, d’intesa con lo staff tecnico si è deciso di inserirla in organico in pianta stabile quale secondo libero. Lucia ha esordito con successo in tale ruolo nella finale di Coppa di Lega contro l’Asystel Novara.
Swiderski a Macerata25/06/2007

Swiderski a Macerata

A. S. Volley Lube ha ingaggiato il forte schiacciatore polacco Sebastian Swiderski, protagonista nelle ultime quattro stagioni nel campionato italiano di Serie A1 con la maglia di Perugia. Swiderski, classe 1977, 196 cm di altezza, è anche un punto cardine della squadra nazionale del proprio paese, con cui ha collezionato più di 200 presenze raggiungendo nel 2006 una storica finale iridata al Mondiale giapponese. Per lui, contratto di un anno con opzione per il secondo. “Sono molto contento – ha detto Swiderski mentre stava per imbarcarsi sull’aereo che lo riportava in Polonia dalla Bulgaria, dove è sceso in campo per il quinto week end di World League - perché indosserò la maglia di una delle squadre più importanti e forti del mondo, che ho visto per la prima volta da vicino proprio nella mia Polonia, quando nel 2002 si laureò campione d’Europa ad Opole. Già all’epoca ne rimasi affascinato. Rigrazio Perugia per i quattro splendidi anni trascorsi insieme, mi hanno formato sotto ogni punto di vista. Riguardo a questa nuova avventura penso di aver scelto molto bene: conosco gran parte dello staff tecnico ed anche diversi giocatori, abbiamo tutti i mezzi per lottare ai vertici”. LA CARRIERA 1994-1999 Stilon Gorzów Wielkopolski (POL) 1999/2003 Mostostal Azoty Kedzierzyn (POL) 2003/2007 RPA Perugia Le vittorie 2000 Campionato polacco 2000 Coppa di Polonia 2000 Coppa Cev 2001 Campionato polacco 2001 Coppa di Polonia 2002 Campionato polacco 2002 Coppa di Polonia 2003 Campionato polacco NAZIONALE POLACCA Presenze: 218 Le vittorie Medaglia d’argento Mondiali Giappone 2006
Olteanu a Bassano25/06/2007

Olteanu a Bassano

Sarà Bogdan Olteanu il nuovo martello di zona 4 del Fiorese Spa Bassano per la stagione ’07-’08. Lo schiacciatore rumeno è dunque il giocatore forte e con grande esperienza alle spalle che la società aveva promesso alla tifoseria dopo le recenti vicende di mercato: in effetti Olteanu è uno dei più forti schiacciatori di banda in circolazione per la serie cadetta e al tempo stesso vanta esperienze nella massima serie italiana, due stagioni fa a Gioia del Colle, e in quella tedesca, avendo giocato dal 2002 al 2004 nel Friedrichschafen. Nazionale rumeno di 26 anni e 197 cm di altezza, Olteanu è un giocatore fisicamente potente e molto completo in ogni fondamentale, in pratica l’uomo che serviva a mister Valdo per avere equilibrio in fase d’attacco e ricezione. In passato il martello rumeno è transitato dalle parti di Bassano nel campionato appena concluso con la maglia del Modugno Bari e in quello precedente (’05-’06) con quella del Corigliano, quando i calabresi persero 3-2 alla prima di campionato nonostante i 27 punti dello stesso Olteanu. Alcune curiosità statistiche rendono sicuramente l’idea della qualità del giocatore ingaggiato dalla società del presidente Signor: quest’anno Olteanu ha chiuso al 15° posto nella classifica punti di serie A2 (411 punti in 30 partite, 13,70 di media), mentre la stagione precedente al 7° (507 in 30 partite, 16,90 di media). Da notare che nella speciale classifica delle ultime stagioni Bogdan Olteanu risulta essere il 4° schiacciatore per punti fatti alle spalle di tre opposti (Rodrigues, Nuzzo e Kirchhein). Attualmente in viaggio di nozze negli Stati Uniti, Olteanu ha fatto sapere di essere felicissimo di questa nuova avventura in maglia giallorossa in una piazza così importante per il volley come Bassano e in una società che ha sempre ammirato per serietà e professionalità, mentre l’appuntamento per farsi conoscere dai suoi nuovi tifosi è ovviamente rimandato alla metà di agosto quando inizierà ufficialmente la stagione ’07-’08. Bogdan Olteanu, 11/05/1981, Romania, Schiacciatore, 197 cm Carriera: 06-07 Modugno-Noicattaro Volley (A2) 05-06 Mail Service Corigliano (A2) 04-05 Teleunit Gioia del Colle (A1) 02-04 Friedrichschafen (A1 – Ger.)
Serena Ortolani a Busto Arsizio24/06/2007

Serena Ortolani a Busto Arsizio

Arriva oggi il primo nome nuovo per la Yamamay 2007/2008: è un nome importante poichè si tratta di Serena Ortolani, che sarà l'opposto della squadra di Busto Arsizio nel prossimo campionato di serie A1. La giocatrice, richiestissima sul mercato, ha scelto con entusiasmo il progetto Yamamay, grazie all'ottimo lavoro del presidente Forte e del direttore generale Massimo Aldera, che hanno portato a termine la trattativa con la giocatrice, il procuratore e la Play Radio Foppapedretti Bergamo, società proprietaria del cartellino e che ha concesso il prestito per un anno (più un eventuale altro anno a discrezione della società orobica). Serena Ortolani, 187 cm di altezza, nata a Ravenna l'8 gennaio dell'87, è nazionale azzurra ed è attualmente impegnata nel raduno di Alassio in preparazione al Grand Prix; la giocatrice, forse la più grande promessa del volley nazionale, è giovanissima, ma ha già vinto tanto: nel 2004 Europei Juniores e Supercoppa Italiana, nel 2005 European Champions League, nel 2006 è stata campione d'Italia e ha vinto la Coppa Italia di A1 con Bergamo. Nell'ultima stagione, iniziata con la Play Radio Foppapedretti, si è trasferita a Piacenza per cercare di risollevare le sorti di una squadra in difficoltà, disputando ottime gare. Ecco le prime parole di Serena Ortolani con la maglia Yamamay: “Sono soddisfatta per l’accordo con Busto Arsizio, era quello che cercavo: non una squadra costruita per vincere il campionato, ma comunque una buona squadra dove poter essere un’attaccante di riferimento. Conosco Natalia Viganò, che è una giocatrice che apprezzo tanto, mentre le altre ragazze le conosco meno, non avendo seguito molto il campionato di serie A2. Ho seguito le fasi finali della promozione in A1 e sono rimasta molto ben impressionata dal calore dei tifosi, fondamentali nella pallavolo, e dalla bellezza del Palayamamay. Della società ho conosciuto finora solo il DG Massimo Aldera e il presidente Michele Forte, che mi hanno fatto un’ottima impressione, brave persone”. Nell’attesa di vedere la giocatrice a Busto Arsizio, per Serena si preannuncia un’estate senza riposo: “Ora sono a Cecina ad allenarmi con la nazionale juniores e con le ragazze delle Universiadi, mentre tra pochi giorni mi trasferirò ad Alassio con la nazionale azzurra di coach Barbolini, per svolgere la preparazione al Grand Prix”. Chiosa il DG Massimo Aldera: "Sono molto soddisfatto per l'esito di questa trattativa, che porta a Busto Arsizio una giocatrice molto contesa e molto interessante per il nostro progetto sportivo. Della squadra dello scorso campionato abbiamo confermato le giocatrici migliori (e le conferme non sono finite), mentre Serena Ortolani è il primo di una serie di nuovi arrivi che comunicheremo nei prossimi giorni e per i quali sono ugualmente entusiasta". Ecco infine il curriculum di Serena Ortolani:2006-2007 A1 Rebecchi Cariparma Piacenza Volley, dal 23/2/2007 2006-2007 A1 Play Radio Foppapedretti Bergamo, fino al 22/2/2007 2005-2006 A1 Radio 105 Foppapedretti Bergamo 2004-2005 A1 Radio 105 Foppapedretti Bergamo 2001-2002 A1 Starfin Ravenna, dal 22/12/2001
Arrighetti a Bergamo24/06/2007

Arrighetti a Bergamo

Il mosaico rossoblù va assumendo una forma definitiva. Dopo la scelta del condottiero che guiderà le rossoblù, il tecnico Micelli, e l’arrivo della schiacciatrice Valentina Fiorin, è ora il turno di Valentina Arrighetti, il cui approdo in rossoblù va a completare il reparto delle centrali. Nata a Genova il 26 gennaio 1985, alta 189 centimetri, le ultime due stagioni a Vicenza, Valentina rappresenta un altro talento del panorama pallavolistico italiano. E Play Radio Foppapedretti conferma la propria linea guida: portare a Bergamo giovani forze italiane che garantiscano affidabilità al gruppo delle campionesse d’Europa in carica. Il suo curriculum sportivo parla di un biennio nel Club Italia, prima del salto in A2, a Padova prima, a Firenze poi e infine a Cavazzale; nel 2005 il debutto nella massima serie con la maglia di Vicenza. Da lunedì sarà a disposizione della Nazionale italiana: raggiungerà Alassio, sede del ritiro azzurro, insieme alla neo rossoblù Fiorin. Entusiasta di poter vestire la maglia di Play Radio Foppapedretti, risponde così alla domanda: perché Bergamo? “Bergamo è la Squadra. Quando parlo del mio lavoro con le persone che mi stanno più vicino, si arriva inevitabilmente a parlare della Foppapedretti. E la conclusione è sempre la stessa: Bergamo è Bergamo. Perciò se mi si chiede perché ho scelto questa società non posso dare una sola motivazione. Mi sento solo di dire che Bergamo è la Squadra”. Il Volley Bergamo è una sorta di punto di arrivo? “Per chi fa sport non deve esistere un vero punto di arrivo. Perciò vestire questa maglia per me non è un traguardo, ma un nuovo stimolo”. Chi è dunque Valentina Arrighetti? “Credo di essere un centrale d’attacco e questa caratteristica è legata al mio carattere molto sanguigno. Questo almeno è quello che dicono di me... Di certo sono una che mette l’agonismo in prima posizione, per me è la componente principale. Penso solo a vincere, mi arrabbio anche quando perdo giocando a carte...”. Quali gli obiettivi per il 2007/2008? “Arrivo in una squadra in cui tutte le componenti sono di altissimo livello. Tutte le dodici giocatrici giocherebbero titolari in qualunque squadra di alta fascia. Il mio obiettivo è quello di crearmi più spazio possibile. Lavorerò duro in ogni allenamento per poter giocare il più possibile”. Le ultime parole sono per la tifoseria rossoblù: “Non ho mai avuto problemi a legare con la tifoseria proprio per il mio carattere impetuoso. Spero che i tifosi di Bergamo mi possano considerare una di loro”.
Paola Cardullo resta a Novara24/06/2007

Paola Cardullo resta a Novara

Un'altra tessera va a comporre un mosaico sempre più bello. Anche Paola Cardullo ha fatto la sua scelta: "Da Novara non mi muovo". Questa la decisione della Cardullo che ha così accettato la nuova linea del GM Massimo De Stefano . Tutte le Asystelle che hanno scelto di rimanere a Novara o che hanno deciso o decideranno di venirci dovranno essere disposte a fare delle rinunce. Anche Paola Cardullo si è detta pronta ad una nuova sfida con i colori biancorossi: " La Cardullo resta perché vuole tornare competitiva ed essere ancora la migliore nel suo ruolo", queste le prime dichiarazioni di De Stefano, che rilancia: " Per la Cardullo la scelta di rimanere a Novara non è dipesa certo dal contratto, ma dalle motivazioni che ha saputo ritrovare. Anche lei ha sposato la nuova linea di condotta della nostra società e rimarrà come sono rimaste le altre per ripartire più forti di prima, perché vincere una volta è difficile, ma restare sempre ai vertici lo ancora di più. E noi siamo ai vertici della pallavolo italiana ormai da diversi anni ". A questo punto quindi mancano ancora solo la conferma di Tai Aguero e il nome del nuovo allenatore.
Rafa a Loreto23/06/2007

Rafa a Loreto

Nome completo: Raphael Thiago De Oliveira. Dal prossimo anno però tutti lo conosceranno come “Rafa”. Classe 1984 lo schiacciatore-ricevitore brasiliano farà il suo esordio nel campionato italiano nelle file della Esse-ti Carilo Loreto. Nonostante la giovane età, Rafa possiede già una notevole esperienza con squadre di vertice della Superliga brasiliana: l’ultima stagione lo ha visto protagonista, con la maglia numero 10, nella formazione della Ulbra/Uptime di Canoas con la quale è arrivato fino alla semifinale scudetto. Ha fatto anche parte della Nazionale Brasiliana “Juvines” nel 2003 e della Nazionale “de Novos” fino al 2006. Grande saltatore, possiede un ottimo fondamentale d’attacco e di muro, con grandi capacità in battuta e in ricezione. “Rafa è stato una delle nostre prime scelte per la prossima stagione – dichiara Luca Moretti, tecnico della Esse-ti Carilo Loreto – dotato di grandi capacità tecnico fisiche, potrà essere uno dei punti di riferimento in attacco della nostra squadra. L’importante sarà metterlo in condizione di inserirsi in modo ottimale all’interno della squadra e della società visto che per lui è il primo anno in Italia. E se riusciremo a farlo, Rafa saprà ripagare sicuramente la fiducia che la Pallavolo Loreto ha riposto in lui”.
Sigla.com - Internet Partner