Archivio Volley mercato

Gulinelli allenatore di Latina anche nelle prossime 3 stagioni23/05/2007

Gulinelli allenatore di Latina anche nelle prossime 3 stagioni

Flavio Gulinelli e il preparatore atletico Walter Rizzo hanno firmato il prolungamento del contratto per altri tre anni con la società Top VolleY Latina. L’accordo, siglato questa sera a Milano,consente al club laziale di poter lavorare in sintonia con il tecnico astigiano per allestire una squadra competitiva in vista della prossima stagione agonistica.
Radostin Stoytchev è l'allenatore di Trento23/05/2007

Radostin Stoytchev è l'allenatore di Trento

Radostin Stoytchev è il nuovo allenatore dell’Itas Diatec Trentino. Il tecnico bulgaro, nell’ultima stagione secondo di Alekno alla Dinamo Mosca nel campionato russo, ha firmato un contratto triennale e siederà sulla panchina trentina accanto a Sergio Busato, anche lui reduce da una esperienza pluriennale in Russia nella stessa squadra, che sarà il suo secondo. Il nuovo staff tecnico della Trentino Volley è stato presentato stamattina, durante una conferenza stampa svoltasi all’Hotel Sporting di Trento. Dopo una vita da giocatore trascorsa in giro per l’Europa fra Bulgaria, Portogallo, Austria, Spagna, Serbia Montenegro e Francia, Stoytchev ha iniziato in patria la carriera di allenatore quattro anni fa, allenando lo Slavia Sofia (in due stagioni ha vinto anche una Coppa di Bulgaria) per poi migrare in Russia nella Dinamo Mosca, dove ha svolto il ruolo di vice di Vladimir Alekno, vincendo un campionato e centrando per due anni di fila la Final Four di Indesit European Champions League. Quella di Trento è la sua prima esperienza da allenatore nella Serie A1 TIM. Ad affiancarlo, come detto, ci sarà in qualità di secondo il veneto Sergio Busato, già assistant coach di Padova e Dinamo Mosca ma in passato anche nei quadri tecnici di nazionale italiana e russa. “Sono ovviamente molto contento di poter approdare nel campionato italiano – sono le prime parole trentine di mister Stoytchev - e di poter allenare una realtà importante come l’Itas Diatec Trentino. Negli ultimi mesi ho ricevuto diverse offerte importanti, specialmente dalla Francia e dalla Bulgaria, ma ho preferito Trento perché credo che qui ci siano tutti i presupposti per fare un buon lavoro e l’arrivo di Nikolov, uno dei migliori opposti del mondo, ne è stata l’ulteriore conferma. Indipendentemente dai possibili arrivi di altri giocatori credo che questa squadra potrà lottare alla pari con tutti gli avversari, ma solo le prime giornate di campionato potranno dire realmente quanto possiamo valere”. “Io e Rado Stoytchev – ha detto Sergio Busato – abbiamo passato quasi tre anni assieme in Russia e fra di noi l’intesa è pressoché totale. Di comune accordo abbiamo scelto di venire a Trento perché crediamo che qui ci siano tutti i presupposti per creare qualcosa di importante. Il pubblico trentino, inoltre, è una risorsa fondamentale di questa società e ce la metteremo tutta per soddisfarlo attraverso il gioco e i risultati della squadra”. “Con Stoytchev e Busato – il commento del Presidente della Trentino Volley Diego Mosna – diamo una ventata di freschezza alla nostra squadra, con la speranza e l’ambizione di costruire assieme a loro qualcosa di molto importante nel corso delle prossime stagioni. Mi ha subito colpito la loro ferma volontà di venire in Italia e il desiderio di mettersi alla prova in un campionato difficile come il nostro”. Domani sera Radostin Stoytchev avrà il primo contatto con i tifosi dell’Itas Diatec Trentino alle ore 19 al Bar Pasi, nell’omonima piazza del centro storico di Trento. La schede dei due allenatori RADOSTIN STOYTCHEV nato a Sofia (BUL) il 25 settembre 1969 primo allenatore 2003/04 Slavia Sofia – Bulgaria (1° allenatore) 2004/05 Slavia Sofia – Bulgaria (1° allenatore) 2005/06 Dinamo Mosca – Russia (2° allenatore) 2006/07 Dinamo Mosca – Russia (2° allenatore) 2007/08 Itas Diatec Trentino (1° allenatore) SERGIO BUSATO nato a Resana (Tv) il 24 gennaio 1966 secondo allenatore 1998/99 Jucker Padova A1 (assistant coach) 1999/00 Zeta Line Padova A1 – Nazionale Russa (assistant coach) 2000/01 European Padova A1 – Nazionale Italiana (assistant coach) 2001/02 Sempre Volley Padova A1 - Nazionale Italiana (assistant coach) 2002/03 Edilbasso & Partners Padova A1 - Nazionale Italiana (assistant coach) 2003/04 Edilbasso & Partners Padova A1 - Nazionale Italiana (assistant coach) 2004/05 Dinamo Mosca – Nazionale Russa (assistant coach) 2005/06 Dinamo Mosca – Nazionale Russa (assistant coach) 2006/07 Dinamo Mosca – Nazionale Russa (assistant coach) 2007/08 Itas Diatec Trentino (2° allenatore)
Molteni resta a Roma22/05/2007

Molteni resta a Roma

Marco Molteni, lo schiacciatore della M. Roma Volley, autentico e gradito pilastro della stagione 2006-2007, ha firmato il prolungamento del contratto che lo legherà per altri due anni alla società di Massimo Mezzaroma. L’accordo, raggiunto nella sede della M. Roma Volley, garantisce a Molteni la permanenza nella Capitale e al club la possibilità di confermare un giocatore che è stato un punto di forza per gli ottimi risultati della squadra. “In realtà – ha detto Molteni – venendo a Roma ho avuto la chance di poter fare un vero salto di qualità. Non credevo di poter essere titolare per tutto il campionato e, soprattutto, pur essendo consapevole dei miei mezzi, non speravo di poter raggiungere con una formazione debuttante la finale della Coppa Italia e la semifinale dei play off scudetto. Adesso sono sicuro che Massimo Mezzaroma e Vittorio Sacripanti, alla luce di quanto è avvenuto in questa stagione, faranno di tutto per allestire una squadra più forte. Lo dobbiamo a tutti quei tifosi che ci hanno accompagnato nel difficile, travagliato, ma avvincente percorso del campionato di quest’anno”.
Sergio a Piacenza anche i prossimi 3 anni21/05/2007

Sergio a Piacenza anche i prossimi 3 anni

Il presidente Guido Molinaroli ha in queste ore definito un importante rinnovo contrattuale. Le richieste al miglior libero del mondo non mancavano, sia dall'Italia che dall'estero, ma la volontà di entrambe le parti ha fatto sì che l'atleta brasiliano SERGIO (attualmente in convalescenza a S.PAOLO) siglasse un contratto con la società piacentina per le prossime tre stagioni.
Vladimir Nikolov a Trento21/05/2007

Vladimir Nikolov a Trento

Il nazionale bulgaro Vladimir Nikolov è il nuovo opposto dell’Itas Diatec Trentino. La Società di via Manci ha chiuso nella giornata di ieri le trattative per portare in maglia trentina uno fra i giocatori più forti al mondo in questo ruolo. Il contratto che legherà l’atleta di Sofia alla Trentino Volley sarà su base annuale, con la possibilità per il sodalizio trentino di prolungarlo per le successive stagioni. Cresciuto nel Levski Siconco Sofia, dove con questa società ha ottenuto fra l’altro tre titoli nazionali ed è stato più volte premiato come mvp del campionato, Nikolov ha giocato anche in Turchia con l’Erdemir, ma è salito alla ribalta mondiale in particolar modo dopo essere approdato nel campionato francese. Con la maglia del Tours, “Vlado” ha infatti vinto uno scudetto, una Coppa di Francia, ma soprattutto ha ottenuto la vittoria della Indesit European Champions League 2004/05, superando in finale i padroni di casa dell’Iraklis. In quell’occasione Nikolov vinse anche il premio come miglior giocatore della più importante manifestazione continentale per club. Proprio questa vittoria è stata sin qui il punto più alto della carriera di Nikolov assieme alla medaglia di bronzo conquistata con la Bulgaria (con cui può vantare oltre 100 presenze) ai mondiali giapponesi dello scorso dicembre. Nell’ultima stagione ha giocato nel campionato giapponese, chiudendo la V.League al secondo posto con la maglia del Toray Arrows. Nikolov è il terzo bulgaro della storia della Trentino Volley; prima di lui a Trento nella stagione 2003/04 erano approdati il centrale Hristo Zvetanov e nel 2006/07 anche l’opposto Smilen Mlyakov, per anni suo compagno di nazionale. In allegato il commento di Nikolov, del Presidente Diego Mosna e la scheda del giocatore.
Paccagnella ancora a Vicenza18/05/2007

Paccagnella ancora a Vicenza

Comincia a prendere forma la Minetti Infoplus 2007/2008. Dopo la conferma in blocco di Manù Benelli e del suo staff è arrivato oggi l’accordo per la prossima stagione anche con Stefania Paccagnella. Per la centrale sarà il quinto anno con la società, che diventa quindi il club in cui la giocatrice padovana si è fermata più a lungo nella sua carriera, superando le quattro stagioni trascorse a Matera. Si tratterà inoltre del secondo anno da capitano (“…ufficialmente” aggiunge Stefania, che anche prima della nomina ha sempre rappresentato un punto di riferimento all’interno dello spogliatoio biancorosso). Per Pacca la prossima sarà la quindicesima stagione consecutiva nella massima serie dagli esordi da giovanissima con la Carrarese. Questo il suo commento “a caldo” dopo il breve colloquio con il presidente: “Nella mia carriera ho cambiato diverse squadre, e dove mi sono fermata è perché evidentemente mi trovavo bene. Ho sempre apprezzato il modo di lavorare della società e sapere che l’anno prossimo ci sarà Manù è per me la prima garanzia. Quando questa mattina il presidente mi ha convocato in sede subito mi sono spaventata aspettandomi il peggio, invece già il fatto di essere stata cercata mi ha fatto piacere perché ha confermato la stima nei miei confronti. Quest’anno qualche problema lo abbiamo avuto, anche se fortunatamente non ha inciso più di tanto nel rendimento. A inizio stagione era normale avere qualche dubbio, dato che c’erano molti nomi nuovi di cui si conosceva poco, ma lo stile di gioco impresso da Manù, che si fonda sulla squadra più che sulle individualità, ci ha permesso di salvarci in anticipo e di raggiungere l’obiettivo dei play off”. Il presidente della Minetti Infoplus Giovanni Coviello inserisce la conferma di Paccagnella nel progetto del club a medio-lungo termine: “Con Stefania avevamo già un accordo verbale di massima, e non è stato difficile rinnovare l’intesa. Del resto lei è la nostra capitana e anche la nostra bandiera. Stiamo pensando di allungare il contratto a tutti gli elementi cardine della squadra per renderli almeno della stessa durata di quello di Manù e dare così ulteriore stabilità al nostro programma pluriennale. Stefania, poi, ha dichiarato di voler giocare fino a 38 anni, quindi sto cercando di convincerla a rimanere con noi finché non decide di smettere!”.
Carolina Costagrande prolunga il contratto con Pesaro17/05/2007

Carolina Costagrande prolunga il contratto con Pesaro

Alla vigilia della seconda semifinale scudetto della sua storia, la Scavolini blinda uno dei pilastri della squadra: Carolina Costagrande ha infatti raggiunto con la società di via Icaro un accordo per le prossime due stagioni. La schiacciatrice argentina, dall’anno scorso tesserata come italiana, gioca in maglia biancorossa dalla stagione 2005-2006 e quest’anno è letteralmente esplosa, disputando una stagione di altissimo livello. 1.86, nata a El Trevol Santa Fé (Argentina) il 15 ottobre 1980, Carolina è arrivata in Italia nel 1998: nel suo curriculum campionati di A1 a Palermo, Ravenna, Jesi e Forlì, con la sola eccezione di una stagione di A2 (1999/2000) a Busto Arsizio. Nel 2006 ha vinto con la Scavolini la Coppa CEV e la Supercoppa Italiana: in quest’ultima occasione si è aggiudicata meritatamente anche il premio di MVP. "Siamo molto contenti di aver prolungato il rapporto con Carolina" ha detto il presidente della Scavolini Sandro Sardella, "perchè si tratta di un’atleta cresciuta tanto in questi due anni a Pesaro. Penso sia una delle schiacciatrici italiane più complete dal punto di vista tecnico e sono convinto che assieme potremo toglierci molte altre soddisfazioni".
Rinaldi fuori dal mercato16/05/2007

Rinaldi fuori dal mercato

In riferimento alle voci apparse su un notissimo quotidiano nazionale in merito alla possibile cessione del libero Pietro Rinaldi la Società Gabeca Pallavolo S.p.A. vuole precisare che il suddetto atleta non è sul mercato. L'atleta, infatti, è considerato un tassello importante nel nuovo progetto tecnico triennale che ha avuto inizio nella scorsa stagione sportiva.
Igor Omrcen a Macerata14/05/2007

Igor Omrcen a Macerata

A. S. Volley Lube ha ingaggiato il centrale croato Igor Omrcen, classe 1980, 208 cm di altezza, proveniente dalla Bre Banca Cuneo. Omrcen è anche il capitano della nazionale del proprio paese, nella quale ha esordito nel 1999 e gioca da opposto. “Vengo da una società che mi ha accolto giovanissimo – ha dichiarato il giocatore, che al momento è a casa in Croazia a spendere gli ultimi giorni di vacanza prima di andare in ritiro con la nazionale - aiutandomi a crescere tanto sia come giocatore che come uomo. A Cuneo sono stato molto bene, ma credo che nello sport qualche volta faccia bene cambiare ed ho scelto la Lube perché ritengo sia la società che meglio si sposa con le mie esigenze. Arrivo in una squadra forte, con l’obiettivo di poter lottare sin da subito per i traguardi più importanti”. Nelle prossime settimane la presentazione ufficiale a stampa e tifosi. LA CARRIERA 1995-2000 Mladost Kaštela (Croazia) 2000-2003 Noicom Alpitour Cuneo (A1) 2003-2004 Unimade Parma (A1) 2004-2007 Bre Banca Lannutti Cuneo (A1) 2007/2008 Lube Banca Marche Macerata (A1) LE VITTORIE 2 coppe Italia (2002, 2006) 1 coppe CEV (2002) 1 Supercoppa Italiana (2002)
Andrè Nascimento saluta Trento13/05/2007

Andrè Nascimento saluta Trento

Dopo diversi mesi di contatti e trattative con il procuratore del giocatore, Trentino Volley comunica ufficialmente di aver rinunciato, a malincuore, a rinnovare l’accordo con l’opposto brasiliano Andrè Nascimento, avendo considerato eccessive le richieste del procuratore stesso per prolungare il contratto fra società e atleta verdeoro. La Trentino Volley ringrazia Andrè Nascimento per la professionalità e simpatia dimostrate in queste due stagioni trascorse con la maglia dell’Itas Diatec Trentino, augurandogli un futuro ricco di soddisfazioni.
Luca Monti è il secondo allenatore di Modena13/05/2007

Luca Monti è il secondo allenatore di Modena

Luca Monti ha deciso di lasciare la Reima: il bravissimo allenatore pavese, con trascorsi nelle fila della Reima anche da giocatore, dopo due anni sulla panchina blues ha ceduto alla avances della Cimone Modena, comunicando nella giornata di ieri alla società la propria definitiva decisione. Monti affiancherà dunque sulla panchina di Modena Andrea Giani, neo-allenatore della società della Ghirlandina. Ora i due clubs dovranno trattare il trasferimento del tecnico, legato contrattualmente a Crema da un contratto biennale sottoscritto nel corso della stagione appena terminata. "Luca ci ha comunicato la propria decisione ieri pomeriggio" dichiara il d.g. Michele Rota, "ora attendiamo di verificare con la Cimone le condizioni per la risoluzione del contratto, anche se sino ad oggi non abbiamo ricevuto ancora alcuna richiesta formale da parte della società modenese, apprendendo dell'interessamento di Modena da Luca stesso e dalle telecamere di Sky. Non sarà facile trovare un sostituto, perchè, oltre ad essere un ottimo allenatore, Luca è umanamente legato a questa società, dove ha concluso la sua carriera di giocatore e dove ha mosso i suoi primi passi da allenatore in seconda a fianco di Giampiero Fasce; infine, dato non di poco conto, è un grande amico di tutti noi dirigenti blues. Dobbiamo molto a lui, come credo anche lui debba molto alla Reima, con cui ha condiviso due stagioni a dir poco entusiasmanti. C'è il grande rammarico di non poterlo convincere a rimanere sul nostro progetto, perchè certi treni passano solo una volta e bisogna saperli prendere al volo: se Crema avesse avuto la possibilità di giocarsi la Serie A1 conquistata la scorsa stagione o perlomeno di poterla programmare a breve, probabilmente non saremmo qui a discutere del trasferimento di Luca, che avrebbe conosciuto la A1 con noi e nopn con altre società. Nei nostri programmi societari resta comunque la voglia di tentare il passaggio di categoria, ma finchè la città non sarà pronta, con una struttura adeguata, dovremo giocoforza rinunciarvi, con tutte le logiche conseguenze del caso. Prima di ritenere Monti a tutti gli effetti un "ex", comunque, attendiamo l'esito della trattativa con Modena". Ci sono già dei nomi di sostituti sul taccuino? "Ovviamente abbiamo già delle idee, ma prima dovrà essere formalizzata dalle parti la risoluzione del contratto: certamente arriverà un sostituto all'altezza e che dimostrerà entusiasmo nello sposare il nostro progetto".
Gavotto a Montichiari fino al 201007/05/2007

Gavotto a Montichiari fino al 2010

L'Acqua Paradiso Gabeca ed il giocatore Mauro Gavotto hanno raggiunto l'accordo per il rinnovo del contratto per altre tre stagioni agonistiche. Si chiude rapidamente la trattativa per una conferma fortemente voluta da entrambe le parti, che porterà l'opposto mancino a tagliare il traguardo delle sei stagioni in arancioblu'. Mauro ha iniziato a giocare, in pianta stabile, in A1 nella stagione 2002/2003 con il Copra e da allora ha realizzato ben 2.436 punti con una media di 487 a stagione. La sua continuità l'ha reso uno degli opposti più forti in circolazione, meritandosi ad aprile la convocazione nella Nazionale Italiana. Gavotto, dopo aver svolto a Salsomaggiore il primo collegiale della stagione azzurra, è stato convocato anche per il secondo, raduno lunedì 7 maggio alle ore 23, insieme ad altri due arancioblu: Perazzolo e Sala. In questi tre anni a Montichiari, Mauro ha vinto il premio per il miglior realizzatore della Regular Season nel 2004/05 con 545 punti, si è classificato terzo nel 2005/06 con 448 punti ed in quest'ultimo anno si è piazzato, con 431 punti, al quinto posto. Le parole di Gavotto "Sono molto felice per questo rinnovo. Abbiamo trovato l'intesa in pochissimo tempo, segno che entrambe le parti volevano che questa unione continuasse. Sono a Montichiari da tre anni, conosco l'ambiente e la società e mi sono sempre trovato molto bene. Quindi non vedo perché dovevo lasciare Montichiari. Da parte della società ho avuto la garanzia che la squadra verrà rinforzata. Secondo me per migliorare la squadra, l'organico non deve essere stravolto, ha bisogno soltanto di alcuni innesti mirati. Per me, questo, è un bellissimo periodo perché oltre ad aver rinnovato il contratto con Montichiari sto vivendo una splendida esperienza con la Nazionale. Siamo un gruppo unito e ci stiamo allenando intensamente. Personalmente mi sto impegnando molto e cercherò di sfruttare al massimo ogni possibilità che mi verrà data." La scheda di MAURO GAVOTTO nato a Cuneo (CN) il 16 Aprile 1979, altezza cm 202, ruolo opposto, 6 presenze in Nazionale Esordio in nazionale a Ferrara il 24/11/2001 in Italia - Resto del Mondo 1 - 3 CARRIERA 2006-2007 A1 Acqua Paradiso Gabeca Montichiari 2005-2006 A1 Acqua Paradiso Gabeca Montichiari 2004-2005 A1 Acqua Paradiso Montichiari 2003-2004 A1 Estense 4 Torri Ferrara 2002-2003 A1 Copra Ventaglio Piacenza 2001-2002 A2 Copra Piacenza 2000-2001 A2 Pony Express Kappa Torino 1999-2000 A1 TNT Alpitour Cuneo 1998-1999 A1 TNT Alpitour Cuneo 1998-1999 Giov. Alpitour Traco Cuneo
Sigla.com - Internet Partner