Archivio Volley mercato

Salvagni non è più l'allenatore di Santeramo28/02/2007

Salvagni non è più l'allenatore di Santeramo

Tena Volley Santeramo: rescisso consensualmente il rapporto con Salvagni Ci sono valori che vanno al di là di qualsiasi decisione che porta due persone, due elementi, due istituzioni ad interrompere una linea comune ed intraprendere strade diverse: è il rispetto reciproco. Lo stesso rispetto che la Società Sportiva The Lions Alfieri Tena Volley Santeramo e il mister Francois Salvagni hanno mantenuto saldo, se non consolidato, pur avendo deciso, di comune accordo, di rescindere consensualmente il rapporto di collaborazione tecnica. Gli incontri che si sono susseguiti in questi due giorni hanno messo il luce una grande maturità, professionalità e armonia tra le due parti, le stesse che hanno preferito accantonare gli interessi prettamente societari o personali, per guardare ad un interesse comune: l’obiettivo posto ad inizio stagione. Un progetto partito mesi fa e che, sin dai primi passi, ha visto alla guida mister Salvagni e che ha fruttato un bottino di 13 punti e un 6° posto al termine del girone di andata, con l’acquisizione dei quarti di finale di Coppa Italia (traguardo storico per la società bianco-azzurra). Pur rimanendo, le due componenti, nella convinzione di aver collaborato correttamente, di comune accordo, e nella massima serenità, si è deciso di sciogliere consensualmente il rapporto di collaborazione tecnica. Entrare nel meccanismo becero di voler individuare motivi, colpe o quant’altro, per riempire righe o colonne di giornali non rientra nello stile della Società Alfieri così come di mister Salvagni. Il progetto partito mesi fa poggia le sue fondamenta su quattro pilastri importanti: Società, Staff Tecnico, Squadra e Territorio (città, sponsor, tifosi). Ognuno di questi quattro pilastri ha la sua importanza e il suo peso da reggere: bilanciare le responsabilità tra questi 4 elementi è essenziale. Sia quando si vince che quando si perde, il merito o i demeriti sono di tutti e vanno ripartiti. A Francois Salvagni va il ringraziamento più sincero e l’in bocca al lupo più convinto da parte della Società Alfieri per aver dipinto uno spaccato di storia della società bianco-azzurra e per aver messo a disposizione di tutti la sua grande umanità e professionalità. Il presidente Depascale ribadisce la sua delusione, per un atteggiamento istigatorio, da parte di alcuni giornalisti impegnati più nel crearla una notizia, invece che verificarla. Mancando in tal modo di rispetto, sotto il profilo umano e professionale, a chi, giorno per giorno, scende in campo e lavora sodo sotto l’insegna e i colori della lealtà sportiva.
Monique Adams a Forlì28/02/2007

Monique Adams a Forlì

La statunitense Monique Adams, classe 1970, schiacciatrice di 189 cm ha effettuato oggi pomeriggio il primo allenamento con la casacca della Tecnomec Volley Forlì. La giocatrice dopo aver effettuato le visite di rito si è unita alla comitiva del coach Volpicella che verificherà le condizioni tecnico - fisiche in palestra. L’atleta che l’anno scorso ha militato a Vicenza con la Minetti Infoplus ha poi giocato in Russia e nella "Las Palmas", formazione spagnola. E’ una vecchia conoscenza dei tifosi romagnoli, che hanno avuto l’occasione di vederla in azione con la Icot nel campionato 2002-2003. Cresciuta nella Lousiana State University, la schiacciatrice vanta diverse esperienze con Firenze, Altamura, Bari e Napoli in A2. Dal 1998 solo serie A1 con Napoli, Vicenza, Palermo, Novara e Forlì.
Prandi sulla panchina di Cuneo fino al 200925/02/2007

Prandi sulla panchina di Cuneo fino al 2009

Il Prof. Silvano Prandi ha allungato il contratto con la formazione piemontese: guiderà la Bre Banca Lannutti fino al 2009. I risultati conquistati sul campo confermano ancora una volta il valore di questo grande allenatore.
Serena Ortolani alla Rebecchi Cariparma Piacenza23/02/2007

Serena Ortolani alla Rebecchi Cariparma Piacenza

Serena Ortolani è da oggi della Rebecchi Cariparma Piacenza Volley. I vertici della società piacentina hanno confermato di aver raggiunto oggi l’accordo per ottenere dalla Play Radio Foppapedretti Bergamo il prestito della giocatrice fino alla fine della stagione in corso. Probabilmente Serena esordirà con la maglia della squadra piacentina già domenica 25 febbraio a Jesi nella seconda giornata di ritorno del Campionato. Nata a Ravenna il 7 gennaio 1987 e alta 187 centimetri, Serena Ortolani entra nel mondo della pallavolo all'età di otto anni, nel MiniVolley della società di Reda, in Romagna. A dodici anni passa al settore giovanile della Libertas Forlì, per una stagione, e quindi alla Teodora Ravenna, per due anni. Esordisce in A1 nelle file della Starfin Ravenna nel 2001/2002 e subito dopo approda al Club Italia con cui disputa un campionato di B2 e uno di B1. Nel 2003 è nella Nazionale Cadette e si aggiudica due medaglie d'argento, una europea e una mondiale. Nell’estate del 2004 conquista l’oro agli europei juniores, in Slovacchia, e viene ingaggiata dalla Radio 105 Foppapedretti Bergamo con la quale conquista la Supercoppa Italiana e la European Champions League. Entra a far parte della Nazionale italiana Seniores, guidata da Bonitta, in occasione del torneo di qualificazione ai Campionati Europei disputato in Azerbaijan; disputa il World Grand Prix e vince la medaglia d’argento agli Europei in Croazia dove il titolo continentale va alla Polonia il cui capitano è Ola Przybysz, schiacciatrice in forze a Rivergaro allora come ora. Nel 2006 vince la Coppa Italia e lo Scudetto sempre con Bergamo, mentre con la Nazionale arriva quarta nei mondiali in Giappone. Nella attuale stagione gioca con Bergamo in Coppa Italia, Campionato e Champions League, prima di trasferirsi nella squadra di Rivergaro.
Ljubomir Travica a Castellana Grotte23/02/2007

Ljubomir Travica a Castellana Grotte

La Materdomini Volley.it, attraverso il suo Presidente Michele Miccolis, comunica che il rapporto di collaborazione con il tecnico Giovanni D'Onghia si è interrotto a seguito dell'esonero dello stesso: "Una decisione veramente difficile , sopraggiunta dopo aver valutato ogni aspetto. Difficile anche perchè ci siamo trovati a decidere su una persona dalle grandi doti umane col quale avevamo un rapporto basato sulla lealtà e rispetto reciproco. Ringraziandolo per tutto ciò che ha dato alla nostra società gli auguriamo, come merita, il miglior futuro professionale possibile." La nuova guida della panchina pugliese è Ljubomir Travica che da giocatore ha militato a lungo in Italia vestendo anche la maglia gialloblù della Panini Modena allenata da Nannini nella stagione '82/83. Allenatore di grande esperienza ha esaurito la sua esperienza con la nazionale della Serbia - Montenegro, con la quale Ha vinto la Medaglia d'argento alla WL del 2005 e la medaglia di bronzo ai Campionati Europei 2005 di Roma, al termine dell'ultima World League, sosituito da Igor Kolakovic. Nel 2005 il giornale sportivo piu’ venduto in Serbia e Montenegro “Sportski Zurnal “ e la piu’ famosa trasmissione sportiva “Sportska galaksija” lo eleggono personaggio sportivo dell’ anno. Nella sua già lunga e prestigiosa carriera di tecnico si è seduto sulle panchine di Valdagno (B1, 91/92), Ferrara (A2, 92/93), Reggio Emilia (A1, 93/94), Spoleto (A2, 94/95), Catania (A2, 95/96) dove ha vinto il Campionato, Brescia (A1, 96/97), Spoleto (B1, 97/98), Milano (A2, 98/99), Montichiari (99/00), Palermo (00/01), Parma (01/02). Dal 2002 al 2004 ha allenato l'Olyimpiakos Pireo vincendo lo scudetto nel 2003. Ritorna in Italia a Piacenza nel 2004/05 per poi accasarsi a Latina nell'ultima stagione. Il nuovo tecnico presentato nel tardo pomeriggio allo staff tecnico presenzierà domani al primo allenamento alla guida dei suoi nuovi giocatori.
L'olandese Joost Joosten all'Abasan Bari23/02/2007

L'olandese Joost Joosten all'Abasan Bari

Un tulipano a Carbonara. E’ l’olandese Joost Joosten l’uomo cui l’Abasan Bari ha affidato il compito di rimpiazzare Massimiliano Astolfi, il talentuoso palleggiatore modenese rimasto infortunato al ginocchio sinistro nella gara di tre settimane fa contro la Sparkling Milano. Ventiseienne di 194 cm, Joosten proviene dal Brother Martinus di Amstelveen, club militante nel massimo campionato “orange”. Nella sua carriera interamente svolta in patria, anche quattro stagioni alla Ortec Nesselande Rotterdam, con il grande Peter Blangè come maestro, un campionato a Zwolle e uno nella Dinamo Apeldoorn. Ricco il suo palmares: due scudetti (2003/04 e 2004/05) e due coppe d’Olanda (2004/05 e 1999/00), un secondo posto nella Top Teams’ Cup (2004/05), la vecchia Coppa delle Coppe. “Ho tanta voglia di inserirmi in fretta e di raggiungere la salvezza con l’Abasan Bari” – le sue prime parole italiane – “mi aspetto ti trovare un campionato competitivo, ma di livello sostanzialmente simile a quello della serie A del mio paese. E’ la prima volta che gioco all’estero, per me è una sfida che voglio assolutamente vincere. Ci sarà molto da lavorare per trovare l’intesa con i nuovi compagni, ma sono fiducioso. Cercherò di mettere in mostra le mie qualità, sarebbe bello giocare un giorno nella serie A1 italiana, il campionato più bello d’Europa. Ma ora il mio unico obiettivo è quello di fare in modo che la mia presenza sia di aiuto alla squadra”. Queste le tappe della sua carriera: Johannes Joost Joosten Palleggiatore (194 cm.) Nato a Cuijk (HOL) - 05/08/1980 Cittadinanza HOL 2006-2007 A2 ABASAN BARI (dal 22 febbraio 2007) 2006-2007 A Brother Martinus Amstelveen (HOL)(fino al 22 febbraio 2007) 2005-2006 A Brother Martinus Amstelveen (HOL) 2004-2005 A Ortec Neeselande Rotterdam (HOL) 2003-2004 A Ortec Neeselande Rotterdam (HOL) 2002-2003 A Ortec Neeselande Rotterdam (HOL) 2001-2002 A Ortec Neeselande Rotterdam (HOL) 2000-2001 A Zwolle (HOL) 1999-2000 A Dynamo Apeldoorn (HOL)
Andrea Bari a Trento per altri 3 anni17/02/2007

Andrea Bari a Trento per altri 3 anni

Trentino Volley S.p.A. e il giocatore Andrea Bari hanno raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto per altre tre stagioni agonistiche. L’attuale contratto fra il libero marchigiano e la società di Via Manci scadeva infatti il 30 giugno 2007. Si chiude in questo modo rapidamente la trattativa per una conferma fortemente voluta dalla società che ha sempre creduto in Bari, giocatore che nell’arco delle due stagioni a Trento ha dimostrato tutto il proprio valore, rendendosi protagonista di un’importante crescita di rendimento che è davanti agli occhi di tutti. Le statistiche della stagione in corso evidenziano infatti come Andrea Bari sia il secondo ricettore in assoluto della serie A1 TIM per quel che riguarda le palle perfette, il tredicesimo se si considera invece la media ponderata di questo fondamentale. Diego Mosna (Presidente Trentino Volley): “Siamo particolarmente soddisfatti di questo rinnovo che premia il lavoro di Andrea Bari nelle due stagioni trascorse con la maglia della nostra società. Con la firma del suo contratto inizia il ciclo delle conferme che abbiamo la volontà di concludere in vista della prossima stagione”. Andrea Bari (libero Itas Diatec Trentino): “Sono felice di poter sposare i progetti della Trentino Volley per almeno altre tre stagioni. Trento è un ambiente ideale per giocare a pallavolo; la società è serissima, il gruppo particolarmente unito e il pubblico eccezionale. Qui mi sono trovato bene subito e continuare la mia carriera in Trentino era sicuramente uno dei miei principali desideri. Un contratto così lungo, inoltre, è qualcosa di molto importante per entrambe le parti. Un segnale di grande fiducia reciproca”.
Fefè De Giorgi allenatore di Macerata fino al 201009/02/2007

Fefè De Giorgi allenatore di Macerata fino al 2010

Macerata ha allungato il contratto a Fefè De Giorgi che allenerà la Lube Banca Marche fino al 2010. L'annuncio ufficiale è stato dato al termine della gara persa dai marchigiani a Modena dal direttore sportivo di Macerata Stefano Recine.
Sequeira-2 a Taranto08/02/2007

Sequeira-2 a Taranto

La Prisma Taranto ha ingaggiato un nuovo centrale: si tratta di Eden Sousa Sequeira, 26 anni, fratello di Valdir (a Taranto lo scorso anno). Nella passata stagione il portoghese ha giocato con il Rosario Sonder nel campionato argentino.“Sono consapevole della forte concorrenza che trovo con Felizardo, Vulin e, quando starà bene, Pavan, ma mi sento pronto a dare un contributo importante alla Prisma che ha creduto in me”. Presentato ufficialmente stamattina, andrà a rinforzare il reparto lunghi dopo il ko di Pavan, bloccato da uno strappo ad un polpaccio. “Ora credo di essere al 70% - ha detto il giocatore ingaggiato sino alla fine della stagione in corso – perché sto fermo da circa un mese. La mia nuova squadra? Conosco diversi giocatori, è una squadra competitiva. Credo siano otto le formazioni che, una volta arrivate ai playoff, possono giocarsela alla pari. E se Taranto arriverà tra le prime otto alla fine della regular season, penso potrà lottare con qualunque sia l’avversaria”. A fare da traduttore dal portoghese, suo fratello Valdir, l’opposto di un anno più giovane che è alla Prisma già dallo scorso anno: “Sono contento di ritrovare mio fratello, anche perché non lo vedo da circa un anno. Ma a parte questo posso dire che è un buon rinforzo”. Eden vanta una buona esperienza in Nazionale, con tre World League, un Europeo e una qualificazione alle Olimpiadi; ha giocato nel Benfica e col team argentino del Rosario Sonder. Soddisfatto il presidente Bongiovanni che rivela: “sappiamo di avere una buona squadra che sta facendo appieno quello che noi e la gente desideriamo: non facciamo proclami, anche se nella cena di ieri sera a casa del tecnico Vincenzo Di Pinto qualcuno si è chiesto perché non puntare ancora più in alto della qualificazione alle final eight di Coppa Italia. Io non ho risposto...”. Ma, ha aggiunto il massimo dirigente rossoblu, “noi giochiamo anche per creare le condizioni affinché si continui ad avere il volley a Taranto anche il prossimo anno. Perché oggi la pallavolo è stata abbandonata dalle Istituzioni, nonostante il nostro valore lo abbiamo dimostrato anche domenica, lottando alla pari con una squadra che costa il triplo della nostra”.
Jennifer Abernathy a Rivergaro07/02/2007

Jennifer Abernathy a Rivergaro

Giovedì 8 febbraio arriverà a Rivergaro la forte schiacciatrice americana Jennifer Abernathy. La giocatrice sarà a disposizione di Leo Barbieri subito dopo aver superato le prove attitudinali e i test atletici che sono previsti in occasione di ogni nuovo ingaggio. Nata il 10 settembre 1984 a Waukesha, nel Wisconsin, e alta 181 cm, Jennifer si è messa in evidenza giovanissima negli anni della High School disputando i campionati mondiali junior del 2001 con la nazionale USA e evidenziando brillanti doti anche nell’atletica, in particolare nella corsa e nel salto in alto. Ha giocato nel campionato americano difendendo i colori della Deer Valley High School e del Delta Valley Volley Club, in California, con cui ha vinto i campionati nazionali Junior Olympics nel 1999 ed è arrivata seconda nel 1998 e terza nel 2001. Nel 2004 e nel 2005 ha giocato per le Arizona Wildcats ed è stata nominata 3rd Team All America dall’AVCA, l’associazione degli allenatori statunitensi.
Saccardi da Bari a Santa Croce26/01/2007

Saccardi da Bari a Santa Croce

Il club santacrocese ha frattanto ufficilizzato il tesseramento del centrale trentatreenne fiorentino Lapo Saccardi già capitano del team conicario in A2 nella stagione 2002-03. Saccardi, che ha interrotto consensualmente il suo rapporto con l´Abasan Bari, è proprietario del proprio cartellino ed è stato tesserato proprio dai "Lupi" i quali gli hanno dato l´opportunità di potersi allenare, a breve, con loro agli ordini di Valdo. Attualmente Saccardi è sotto cura per problemi ad un ginocchio e conta di potersi allenare presto per essere disponibile, in prospettiva, fra circa due mesi. "Se le cose andranno per il verso giusto - ha detto Lapo Saccardi - conto di poter dare, all´inizio, una mano in allenamento ed in seguito, se potrò registrare ulteriori progressi, poter far parte della squadra che andrà a disputare gli eventuali play-off promozione". Non resta quindi che attendere l´evolversi della situazione ed augurare a Lapo il più sentito "buon lavoro".
Micelli è il nuovo allenatore della Megius Padova25/01/2007

Micelli è il nuovo allenatore della Megius Padova

Da oggi Mauro Masacci non è più l'allenatore del Megius Volley Club Padova. Al suo posto la società ha inggaggiato Lorenzo Micelli, già vice di Marco Bonitta e assistente di Massimo Barbolini in nazionale, che ha avuto il benestare della federazione per allenare un club. La società ringrazia per la professionalità dimostrata in questi mesi di lavoro Mauro Masacci, ma situazioni contingenti hanno portato alla difficile scelta, allo scopo di dare un'ulteriore scossa all'ambiente dopo dei risultati non all'altezza delle aspettative di inizio stagione. Lo staff tecnico rimarrà invariato. Domani Micelli arriverà a Padova e nel pomeriggio al palasport Arcella Micelli dirigerà il suo primo allenamento.
Sigla.com - Internet Partner