Archivio Volley mercato

La Piccinini resta a Bergamo27/07/2006

La Piccinini resta a Bergamo

L’ultima firma, una tra le più attese tra i tifosi bergamaschi, è arrivata: Francesca Piccinini vestirà la maglia della Play Radio Foppapedretti per altri due anni. Il contratto tra la schiacciatrice toscana e la Società Campione d’Italia è stato firmato ieri, dopo che già da tempo le parti si erano accordate per proseguire insieme l’avventura a caccia di nuovi successi. A ufficializzare l’accordo è il Direttore Generale Giovanni Panzetti: “Con la sigla del contratto biennale di Francesca è completato l’organico della stagione 2006/2007. La lunga attesa per quest’ultimo contratto era dovuta puramente a discorsi logistici, si doveva cioè trovare il tempo per firmare l’accordo che era già stato perfezionato nella metà di giugno. La nostra prudenza nel comunicarlo segue la nostra linea di condotta, che fa sì che solo le cose certe vengano ufficializzate. Anche Piccinini, come altre nostre atlete, ha subito un assalto a suon di contratti faraonici, ma ha deciso di continuare la sua avventura con noi e quindi di legarsi a Bergamo, ormai la sua città, per altri due anni oltre ai sette che già l’hanno vista in maglia rossoblù. A questo punto l’organico è di dodici giocatrici e quindi siamo ufficialmente fuori dal mercato”. Francesca Piccinini, ora a disposizione della Nazionale Italiana, agli ordini del tecnico Bonitta, farà ritorno a Bergamo dopo aver concluso l’avventura dei Campionati Mondiali in Giappone, nel mese di novembre, quando dovrà difendere il titolo di Campione del Mondo conquistato a Berlino nel 2002.
Luraschi a Santeramo27/07/2006

Luraschi a Santeramo

La promettente palleggiatrice Katia Luraschi, di proprietà di Bergamo, nella scorsa stagione a Busto Arsizio, si trasferisce a Santeramo.
Bojovic all'Olympiacos26/07/2006

Bojovic all'Olympiacos

Non avendo avuto la possibilità di tesserare lo schiacciatore serbo Dejan Bojovic, la Gabeca Pallavolo comunica che, in accordo con il giocatore, ha voluto concedere la possibilità a Bojovic di disputare la Champions League con l'Olympiacos Pireo. La Gabeca Pallavolo ha comunque preparato un esposto insieme a tutte le associate e alla Lega Pallavolo, come deciso nell'assemblea di Lega tenutasi durante il Volley mercato a Padova, mediante una lettera indirizzata sia alla F.I.P.A.V. che al C.O.N.I. chiedendo che tutti i 18 giocatori neocomunitari diventassero comunitari. C'è fiducia sull'esito, ma nonostante questo la società monteclarense non ha voluto rischiare il tesseramento del giocatore serbo, ma ha preferito concedergli questa nuova possibilità di lavoro.
E' ufficiale, Erika a Chieri26/07/2006

E' ufficiale, Erika a Chieri

Arriva dal Brasile l’ultimo grande acquisto della BigMat Kerakoll Chieri: è ufficiale l’acquisto di Erika Coimbra. L’annuncio è stato dato questa mattina dal direttore sportivo chierese, Roberto Bovero, durante la conferenza stampa di presentazione di Veronica Angeloni, Luciana Merlotti e del nuovo logo della società. Erika, 26 anni, proviene dall’Oi Macaè ed è una schiacciatrice di grande livello tecnico, forte da seconda linea e dotata di una buona battuta. “E’ un acquisto importante – ha detto Bovero – Erika è la classica ciliegina su una torta già molto gustosa. E’ una giocatrice che ha tanta voglia di riscatto e di riconquistare il posto in Nazionale dove, tra l’altro, ha conquistato la medaglia di bonzo alle Olimpiadi di Sidney 2000”. La scheda ERIKA Kelly Pereira Coimbra Nata a Belo Horizonte (Brasile) il 23/03/1980 Ruolo: Schiacciatrice Altezza: 179 cm 2006-2007 BigMat Kerakoll Chieri 2005-2006 Oi Macaè (Bra) 2003-2005 Finasa (Bra) 2001-2003 Mrv/Minas (Bra) 1997-2001 Rexona (Bra) Palmares: Oro ai PanAmericani di Winnipeg 1999 Oro al Grand Prix 2004 Bronzo alle Olimpiadi di Sidney 2000
Chiara Borgogno a Reggio Emilia26/07/2006

Chiara Borgogno a Reggio Emilia

Continua in maniera frenetica il lavoro da parte della società biancoblù per completare l’organico che andrà a difendere i colori reggiani nella prossima coppa Italia e nel campionato di serie A/2 femminile. La Pallavolo Reggio Emilia già forte degli ingaggi di Elena Tonelli e Andrea De Moraes comunica di avere trovato l’accordo economico per l’ingaggio della forte centrale Chiara Borgogno, giovane talento nata a Mondovì - Cuneo. Centrale di 1.90 del 1984 gran baluardo a muro, proviene dall’Asystel Novara dove ha partecipato al campionato di B/1, venendo però inserita nelle dodici di prima squadra per le gare di coppa europea. La Borgogno è considerata un talento e ha già vestito la maglia della nazionale pre-juniores.
Pistovic a Verona26/07/2006

Pistovic a Verona

La società BluVolley Verona comunica di aver raggiunto un accordo annuale con lo schiacciatore slovacco Branko Pistovic. Si completa così la rosa di giocatori a disposizione di mister Massimo Dagioni per la prossima stagione sportiva, con Pistovic che ricoprirà il ruolo di terzo schiacciatore. Alto 191 centimetri e nato il giorno 8 luglio 1976, Pistovic torna a Verona dopo due precedenti esperienze in terra scaligera nelle stagioni 1998-99 con il Boomerang Verona (A2) e nel 2001-2002 con l’Aesse VRB. Pistovic ha iniziato la propria carriera nel Puchov, formazione Slovacca, dal 1994 al 1998 per poi tornarci nella stagione 1999 – 2000. L’anno successivo ha poi vestito la maglia del Jonikos Atene (Gre) e dopo l’esperienza di Verona ha militato per una stagione a Creta prima di vestire nelle ultime due stagioni la maglia dell’Hypo Tirol Innsbruck, formazione dalla quale Pistovic ha vinto gli ultimi due titoli austriaci
Francesca Parisi ad Isernia26/07/2006

Francesca Parisi ad Isernia

La stagione è quella 2000/01. A Castelvetrano, in B2, in una compagine di cui è elemento integrante per la quarta stagione consecutiva, un giovane martello con spiccate doti in ricezione e difesa tralascia la prima linea e prende ad occuparsi solo dei fondamentali dietro, passando alla posizione di libero. Da quel momento cambia totalmente la carriera di Francesca Parisi, ultimo colpo messo a segno dalla dirigenza dell’Europea 92 Isernia. Arriva il primo ciclo di tre anni ad Aragona con il doppio salto dalla B2 all’A2, un intermezzo ad Agrigento e, infine, la passata stagione nuovamente ad Aragona, nell’ambito di un’annata, purtroppo per lei, balorda, culminata con la retrocessione. «Già – conferma lei – vero, tant’è che, in Molise, arrivo con l’intento di riscattare le ultime due stagioni, per certi versi, “poco felici”». Modesta sino all’inverosimile (più di una volta ripete, riferendosi a se stessa, che la sua carriera non presenta “lampi di eccezionalità”), la meglio conosciuta nell’ambiente come “Ciccia” (o “Chicca”, in ossequio al soprannome affibiatole dai dirigenti isernini durante la Kenwood Cup di beach volley 4X4) può vantare nel suo curriculum qualcosa come sette passaggi di categoria (tre, agli inizi di carriera, nel Ribera dalla Prima Divisione sino all’allora C1, due in maglia Castelvetrano dalla C alla B1 ed un altro paio con l’Aragona dalla B2 all’A2), tant’è che, in Sicilia, ad un certo punto, i mass media locali l’avevano ribattezzata “signorina promozione”, nonché una fortunata parentesi giovanile con due finali nazionali consecutive in under 14 (nono posto) e 16 (quarta piazza). Per lei, come per la corregionale Spataro («Sono felicissima che Virginia abbia deciso di venire ad Isernia – argomenta – anche perché penso che qui la sua carriera possa finalmente prendere il volo»), l’attuale è la prima esperienza fuori dall’isola. «Sì – prosegue – vero, sinora non mi ero mai posta il problema di uscire dalla mia terra. Ero troppo legata a quei luoghi, ai miei familiari. Eppoi, il fatto di avere una squadra di A2 a pochi chilometri da casa facilitava il tutto. Ora, però, ho sciolto qualsiasi riserva e sono pronta per il grande passo». E, allora, perché scegliere proprio Isernia come partenza? «Intanto, perché ho notato che una società molto seria e poi perché è una piazza tranquilla, in cui regna l’armonia tra dirigenti, tecnico e atlete. E non è poco, posso garantirvelo per esperienza personale».
Aurea Cruz ad Altamura26/07/2006

Aurea Cruz ad Altamura

'indiscrezione trapelata nei giorni scorsi è diventata realtà. La Lines Tradeco Altamura ha messo a segno un altro importante colpo per la formazione titolare. La schiacciatrice portoricana Aurea Cruz ha giocato nel Tortolì e s'è classificata come migliore atleta ai giochi Panamericani. Alta, 1,83 e classe 1982, è una giocatrice che ha già dimostrato il potenziale: efficace in attacco e molto abile in fase difensiva. "Siamo davvero molto contenti del risultato ottenuto. Riuscire a strappare un'atleta così completa ad altri club, anche più blasonati del nostro, non è stato facile. Ora bisogna completare il sestetto con un'altra italiana e con una straniera per completare l'organico" dice soddisfatto il diesse Pippo Laterza, ovviamente a nome anche del resto della dirigenza, che fortemente s'è battutto per il raggiungimento di questo obiettivo.
Chiara Carminati alla Siram Roma26/07/2006

Chiara Carminati alla Siram Roma

Si va completando l’organico della Siram Roma Pallavolo in vista del prossimo campionato di A/2 femminile. La società del presidente Mario Mattioli ha tesserato la promettente centrale Chiara Carminati, 1,88 di altezza, lo scorso anno in forza alla Magic Pack Cremona. La ventenne atleta nata a Sabaudia ha accettato con grande entusiasmo la proposta di tornare a giocare nella propria regione e si dichiarata pronta a lottare per una maglia da titolare con le altre tre centrali già in organico alla società giallorossa Palmeri, Cortese e Sestini. Il tecnico Gianfranco Milano si è dichiarato estremamente soddisfatto dell’ingaggio della Carminati che lo scorso anno ha disputato un campionato di altissimo livello. Per completare la rosa ora la Siram sta cercando sul mercato estero un martello ricevitore. Milano sta valutando le cassette di alcune giocatrici statunitensi e presto potrebbe fare le sue scelte. Sul fronte italiano si lavora per una seconda palleggiatrice che sostituisca Giorgia Vingaretti accasatasi a Nocera Umbra, a due passi da casa.
Darina Mifkova a Padova26/07/2006

Darina Mifkova a Padova

Il Megius Padova ha annunciato l'ultimo tassello della sua rosa. Si tratta di Darina Mifkova, schiacciatrice classe 1974, già campionessa del mondo a Berlino. Il curriculum di Mifkova è quello di una giocatrice protagonista degli ultimi anni del volley italiano, capace di vincere quattro scudetti in carriera e di essere ancora protagonista come l'anno scorso con la maglia della Monte Schiavo Jesi. Darina Mifkova si è appena operata ad una spalla e i tempi di recupero prevedono che sarà pienamente disponibile per l'inizio del campionato, in programma il 26 novembre. «Adesso sto abbastanza bene – spiega la diretta interessata – Sono più di quindici giorni che sono stata operata e ho già iniziato la rieducazione. Anche il chirurgo mi ha detto che è contento dell'operazione». A Padova la aspettano molte ex compagne: «Sono felice perchè ritroverò molte persone che già conosco. Giocatrici con esperienza e voglia di fare. Sicuramente visto l'organico Padova è una buona squadra, alle spalle delle due o tre super».
La De Moraes a Reggio Emilia25/07/2006

La De Moraes a Reggio Emilia

Reggio Emilia ha ingaggiato la brasiliana Andrea Leopoldina De Moraes, lo scorso anno quinta tra le migliori realizzatrici della serie A2 femminile con la maglia di Corridonia.
Marchioron e Astarita a Urbino25/07/2006

Marchioron e Astarita a Urbino

Dopo progetti, contatti e colloqui con la Minetti infoplus Vicenza di A1, in cui hanno debuttato quest’anno nel massimo campionato, è cosa fatta la “promozione” dalla sua squadra vivaio, la Novello di B1, in cui erano titolari, alla Robur Tiboni Urbino di A2 sia di Giada Marchioron, opposta e banda ricevitrice, 19 anni il prossimo 1° agosto, che di Giusy Astarita, centrale diciottenne della nazionale juniores, già bronzo ai mondiali e agli europei 2005 con la pre juniores. Coviello, dopo l’incontro di sabato ad Urbino col suo ds Gianluca Merendoni, che da tempo inseguiva le biancorosse Giusy Astarita, sorrentina, e Giada Marchioron, vicentina, e con Enrica Sacchi, presente in rappresentanza della proprietà del club marchigiano, ha illustrato il tutto alle due sue atlete ottenendo la conferma entusiastica al passaggio in prestito per 1 anno ad Urbino dove avranno modo di fare un’esperienza di gioco con responsabilità da titolari in campo in una categoria come l’A2 per poter crescere e poi aspirare all’A1, in cui hanno già debuttato quest’anno. Il presidente sintetizza così il significato dell’operazione: “ La nostra forza è proprio nel vivaio, che se ci consente maggiore autonomia anche nel costruire la squadra di A1, che per esempio da quest’anno ha schierato due ‘prodottini’ come le neo azzurre Dall’Igna e De Gennaro, dall’altro è apprezzato sempre di più da altri club, anche di A2 e B1, con cui è possibile collaborare per completare il percorso formativo delle nostre giovani migliori, come, questa volta, con Urbino. Questo è un vantaggio, in qualche modo anche politico”.
Sigla.com - Internet Partner