Tanti auguri di cuore a tutti

29/12/2022

Lorenzo Dallari con l Guida al Volley 2023 sotto all'albero di Natale

Sotto l’albero di Natale come ogni anno potete trovare la Guida al Volley, giunta incredibilmente alla trentaduesima edizione. Sempre più completa, sempre ricca di fotografie, sempre più accattivante graficamente pur mantenendo la sua essenza di opera omnia dedicata al nostro bellissimo sport, dove sono raggruppati tutti i dati dei campionati maschili e femminili, della pallavolo internazionale, delle Coppe Europee, del beach volley, dei giocatori e delle giocatrici. Per la copertina abbiamo scelto le due nazionali che hanno regalato medaglie all’Italia, d’oro quella maschile di Fefè De Giorgi e di bronzo quella femminile di Daniele Mazzanti. Per ricevere la Guida al Volley 2023 cliccate sul banner in questa home page e trovate tutte le informazioni.

PERUGIA IMBATTUTA. Un inizio di stagione magico per gli umbri di Andrea Anastasi, che dopo aver già messo in bacheca la Supercoppa Italiana e il Mondiale per Club continuano a veleggiare imbattuti in vetta alla classifica della SuperLega con 39 punti dopo le prime 13 giornate. Un ruolino di marcia impressionante per Perugia, che nel boxing day non ha incontrato eccessive difficoltà contro la cenerentola Siena imponendosi 3-0 davanti a oltre 3.500 tifosi e applaudendo Sebastian Solè mvp. In seconda posizione, appaiate con 26 punti, ci sono Civitanova e Modena: i marchigiani (9 vittorie e 4 sconfitte) hanno espugnato per 3-0 il campo di Padova, i gialloblù (8 vittorie e 5 sconfitte) si sono aggiudicati il derby della Via Emilia giocando una grande partita a Piacenza: è finita 3-0 per la formazione di Andrea Giani, che ha applaudito l’mvp Bruninho e i 13 punti di Adis Lagumdzija (ora in vetta alla classifica dei migliori realizzatori con 253 punti al pari del russo di Verona Maksim Sapozhkov). Quarta è Trento a quota 25 dopo aver letteralmente spazzato via Verona con un 3-0 durato solo 61 minuti che non necessita di molti commenti visti i parziali di 25-13, 25-13, 25-16: 15 i punti di Lisinac e 14 quelli di Lavia nelle file dolomitiche, con Riccardo Sbertoli premiato migliore in campo. Piacenza è quinta con 22 punti, Cisterna è sesta con 20 dopo aver vinto a Taranto pur soffrendo: era sotto 2-0 poi ha recuperato e l’ha spuntata 15-13 al tie break con mvp Josè Miguel Gutierrez, autore di 19 punti come Dirlic. Settimi restano gli scaligeri di Rado Stoytchev con 19 punti, ottava a quota 17 è Milano dopo aver issato bandiera bianca nel derby con Monza, che ha sorriso grazie al 3-1 con cui è uscita indenne dall’Allianz Cloud: mvp è stato votato il bielorusso Vlad Davyskiiba, capace di firmare 23 punti, uno in più del canadese Maar. I brianzoli sono noni con 15 punti. In coda ci sono Taranto con 10 punti, Padova con 9 e Siena con 6. Sono loro a lottare per evitare di lasciare il massimo palcoscenico della pallavolo italiana. Adesso la SuperLega, che nel giorno di Santo Stefano ha visto tantissimo pubblico ovunque salvo che a Taranto (dove c’erano solo 656 spettatori) si ferma a fine anno per tornare domenica 8 gennaio con la terza giornata del girone di ritorno: molto interessante la sfida Trento-Piacenza, senza ovviamente dimenticare la classicissima Modena-Civitanova di scena sabato 7 alle 18.00 al PalaPanini.

COPPA ITALIA MASCHILE. Definito il programma delle Final Four di coppa Italia maschile di SuperLega che andrà in scena il 25 il 26 febbraio a Roma. Le due semifinali saranno le stesse della passata stagione, vale a dire Perugia-Piacenza e Trento-Milano. La grande sorpresa è l'assenza per la seconda volta a questo appuntamento di Civitanova, eliminata nuovamente ad opera di sestetto di Claudio Piazza con il punteggio di 3-1 con 21 punti dell'mvp Ishikawa. Piacenza ha temporaneamente messo a tacere le polemiche interne tra Lorenzo Bernardi e il general manager Hristo Zlatanov andando a vincere 15-8 al tie-break a Verona. Migliore in campo Simon con 24 punti, mentre 23 li ha firmati Yuri Romanò. Vittoria in trasferta anche per Trento al PalaPanini di Modena per 3-1. Tutto facile invece per Perugia, che allungato la sua incredibile striscia positiva superando cisterna per 3-0 con Leon premiato mvp. Nella capitale ci sarà da divertirsi: detronizzare Perugia sarà però un'autentica impresa per chiunque. Le semifinali della Coppa Italia di serie A2 saranno invece Vibo Valentia-Bergamo e Castellana Grotte-Cantù, con in campo le principali protagoniste di questo campionato.

CONEGLIANO SUPERSTAR. Nel massimo campionato sono le campionesse d’Italia a dettare legge dopo aver già conquistato al pari di Perugia tra gli uomini sia la Supercoppa Italiana che il Mondiale per Club: le pantere di Daniele Santarelli (richiestissimo dalla Turchia) non hanno concesso nulla a Perugia nel testacoda della classifica di A1 imponendosi con un classico 3-0 (con 16 punti della solita Haak e 14 della Plummer). Le venete sono in vetta al gruppo con 35 punti, le umbre quasi in fondo con 7: dietro a chiudere ci sono solamente Pinerolo e Macerata a quota 6. Le piemontesi hanno perso 3-1 il derby con Chieri, trascinata dai 20 punti di Kaja Grobelna e dai 17 a testa di Helena Cazaute Francesca Villani, le marchigiane sono scivolate 3-0 sul campo di Vallefoglia. Seconda a quota 32 è Scandicci dopo essersi imposta 3-1 nel derby toscano con Firenze (per la cinese Ting Zhu 18 punti), terza è Milano a quota 31 dopo aver vinto 3-0 il derby con Busto Arsizio davanti a quasi 3.000 spettatori (con 23 punti dell’mvp Magdalena Stysiak), quarta è Novara con 28 punti dopo essersi arresa in quel di Cuneo 3-2 alla coriacea squadra di Emanuele Zanini ispirata dai 31 punti di Sofya Kuznetova. Insomma, più o meno quello che era nelle previsioni della vigilia.

COPPA ITALIA FEMMINILE. Concluso il girone d'andata del campionato di A1 femminile, sono state ufficializzate le otto partecipanti ai quarti di finale della Coppa Italia che si sfideranno in gara secca in casa della miglior classificata. Le quattro vincenti si qualificano alla Final Four in programma all'Unipol Arena di Casalecchio di Reno sabato 28 e domenica 29 gennaio.
Gli accoppiamenti sono Conegliano (1)–Cuneo (8), Novara (4) –Chieri (5), Scandicci (2)–Bergamo (7), Milano (3) –Casalmaggiore (6).

Buona pallavolo e tanti auguri di cuore a tutti!

Sigla.com - Internet Partner