Azzurre perfette al Mondiale giapponese, Supercoppa a Perugia

04/10/2018

La nazionale femminileha iniziato nel migliore dei modi il Mondiale in Giappone vincendo tutte e 5 le partite finora disputate senza aver ancora concesso nessun set alle proprie avversarie.
AZZURRE SUPERLATIVE. L'Italia a Sapporo ha battuto per 3-0 prima la Bulgaria (con 17 punti di Paola Egonu e 16 della mvp Miriam Sylla), poi il Canada allenato da Marcello Abbondanza (con 18 punti di Paola Egonu), a seguire Cuba (Egonu 15, Danesi 11) e la Turchia di Giovanni Guidetti (Egonu 15, Sulla 13). Ottimo rendimento dunque per la squadra di Davide Mazzanti, ben oltre ogni ottimistica previsione, confermato del successo per 3-1 nel test-verità contro la Cina, olimpionica a Rio, con la quale condivideva il primato nel proprio raggruppamento (Egonu 29, Bosetti 14 e Danesi 12). Le azzurre vanno dunque a disputare la seconda fase di Osaka da domenica 7 a giovedì 11 con il morale alle stelle: la Final Six non è assolutamente un miraggio! Affronteranno nell'ordine, domenica 7 ottobre l'Azerbaigian, lunedì 8 ottobre la Thailandia, mercoledì 10 ottobre la Russia, giovedì 11 ottobre gli Stati Uniti.
FUTURO AZZURRO. Non si è ancora spenta la eco del Mondiale maschile vinto dalla Polonia e si parla già del futuro. Partiamo dai bi-campioni del mondo: hanno vinto semplicemente perché hanno giocato bene a pallavolo, approcciando in maniera esemplare le partite che contavano e mettendo per terra le palle decisive con Kubiak e Kurek, letteralmente rimato. Nella pallavolo, gira e rigira, è sempre fondamentale questo. Dal prossimo anno Vital Heynen, uno bravo davvero, avrà a disposizione anche il fuoriclasse cubano Leon: basta per capire quanto sarà forte questa nazionale, che da sempre ha cultura per questo sport? E le altre? La Russia deve leccarsi le ferire per aver perso un torneo dove era la grande favorita per i soliti problemi interni, la Francia ha fatto flop, gli Stati Uniti si sono bloccati nel quarto set della semifinale come avevano fatto anche a Rio de Janeiro contro l'Italia, la Serbia deve pensare al ricambio generazionale ma è difficile che molli, il Brasile ha dimostrato di avere la giusta mentalità per sopperire alle assenze importanti grazie anche alla classe dei suoi due registi Bruno e William. E l'Italia? Deve pensare a chi schierare di mano, visto che Juantorena per un anno non vestirà l'azzurro (sperando che ci ripensi per l'Olimpiade di Tokyo). Il gruppo è interessante e competitivo, anche se a Torino ha fallito le partite che contavano: per salire sul podio al prossimo Europeo e in Giappone serve però qualcosa di più della passione dei tifosi e degli ascolti tv da record.
SUPERCOPPA MASCHILE. Nel weekend il Pala Barton di Perugia ospiterà la Del Monte® Supercoppa. In campo nel primo, attesissimo atto della nuova stagione maschile le quattro squadre che si sono maggiormente distinte in quanto a risultati nella passata stagione: alle 17.00 di sabato la prima semifinale vedrà di fronte Sir Safety Conad Perugia e Itas Trentino, alle 19.30 sarà invece il momento di Azimut Modena e Lube Civitanova. Due partite entusiasmanti, dall'esito incertissimo. Per domenica sono invece in programma le due finali, alle 15.00 quella valida per il terzo posto e alle 18.00 quella che assegnerà il Trofeo. Vietato Mancare.
PUNTO SNAI. Per i miei commenti e per i pronostici sulle partite del Mondiale femminile l'appuntamento è su sportnews.snai.it: vi aspetto numerosi.
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social, dove trovate tante news sul mondo del volley: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. Vi aspetto sempre più numerosi.
Sigla.com - Internet Partner