Azzurre pronte per la seconda fase del Mondiale

03/10/2022

Mentre le azzurre di Davide Mazzanti hanno chiuso imbattute la prima fase del Mondiale ad Arnhem e si apprestano a giocare la seconda fase a Rotterdam, è scattato il campionato maschile e la prima giornata della SuperLega ha regalato sorprese a go-go. 

AZZURRE IMBATTUTE.  La nazionale femminile ha chiuso a punteggio la prima fase del Mondiale superando ad Arnhem le padrone di casa dell’Olanda per 3-1, con 20 di Egonu e 18 di Pietrini: l’Italia ha archiviato la prima fase con cinque vittorie in altrettanti incontri collezionando 15 punti (secondo il Belgio con 12, terze le Orange con 9) e adesso disputa con il morale comprensibilmente alto la Pool E di Rotterdam, in cui affronterà le 4 squadre provenienti dalla Pool D, vale a dire Argentina, Brasile, Giappone e Cina. Martedì la prima sfida con la sempre temibile Seleçao, mercoledì con le nipponiche (che hanno battuto le sudamericane nel confronto diretto), venerdì le argentine e sabato le cinesi. A completare la Pool F sono Belgio, Olanda e Porto Rico: le prime quattro classificate di questo girone a 8 si qualificheranno per i quarti di finale di Apeldoorn martedì 11 ottobre. La formula adottata per la rassegna iridata pare davvero assurda e sta rendendo questo torneo praticamente infinito. L’avventura iridata è ancora molto lunga, e bisogna dosare al meglio le energie sia fisiche che mentali, però la squadra di Davide Mazzanti ha tutte le carte in regola per essere protagonista fino al termine. 

SPETTACOLO ASSICURATO. Se il buongiorno si vede dal mattino, c’è da credere che quest’anno in SuperLega ne vedremo davvero di tutti i colori. La prima giornata del massimo campionato maschile ha infatti regalato alcune sorprese, a conferma del fatto che non ci sarà nulla di scontato sottorete. In uno dei due anticipi di sabato Padova ha infatti battuto 15-11 al tie break Modena con 27 punti di Petkovic e 17 dell’mvp Takahashi, e domenica nel posticipo Verona ispirata da un brillante Spirito in regia ha espugnato Piacenza piegando 22-24 al termine di un quinto set infinito e ricco di emozioni una squadra che punta dichiaratamente a inserirsi nella lotta per lo scudetto. Inoltre non si può dimenticare il netto 3-0 con il quale l’outsider Cisterna ha vinto a Milano, con 16 punti a testa di Sedlacek  e di Dirlic, premiato migliore in campo. Credo possano bastare questi tre risultati per capire che nei prossimi mesi ne vedremo delle belle. Per il resto tutto più o meno nella norma. Trento ha regolato Siena per 3-1 con 26 punti di Kaziyski e 22 di Michieletto e con il nuovo libero Laurenzano mvp; Civitanova ha piegato Taranto in Puglia per 3-0 (ma la formazione di Vincenzo di Pinto sarà un osso duro per molti); Perugia non ha concesso nulla a Monza, condizionata dall’assenza del regista brasiliano Cachopa (lontano dai campi per qualche mese, un bel problema per i brianzoli). Con Leon in panchina, per Anastasi hanno segnato 16 punti Rychlicki e 12 dell’mvp Plotnytskyi. Nel prossimo week end obiettivo sul derby tra Monza e Milano e sulla sfida emiliana Modena-Piacenza tra due formazioni già costrette a togliersi dalla testa delusione e dubbi dopo il primo stop stagionale.

Buona pallavolo e buon Mondiale a tutti!

Sigla.com - Internet Partner