Burgsthaler a Padova

08/06/2010

Matteo BurgsthalerMatteo Burgsthaler
Matteo Burgsthaler
Matteo Burgsthaler è un atleta della Pallavolo Padova. E’ stato raggiunto l’accordo che legherà il centrale di Trento alla Società bianconera per la stagione 2010/11. Nato il 18 febbraio 1981, Burgsthaler ha iniziato la sua carriera da professionista nel 2000/01 a Trento in Serie A1 e nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia dell’Edilesse Cavriago risultando tra i migliori centrali della serie A2. Anzi, a livello di muri punto, nel campionato da poco concluso si è attestato al primo posto in assoluto con uno score di “125” a suo favore (al secondo posto c’è Giovanni Polidori a quota 89). Complessivamente, Burgsthaler nel 2009/10 ha messo a segno 270 punti in 31 gare, con una media di quasi 9 punti a partita.
Matteo, si può dire che è meglio averti in bianconero piuttosto che osservarti da avversario…
«Non ci crederai, ma è la prima cosa che mi ha detto il coach Paolo Montagnani quando ci siamo sentiti al telefono. Grazie, questo mi fa un enorme piacere. Di sicuro è stata la mia stagione più prolifica»
La tua carriera però è iniziata ricoprendo il ruolo di opposto, vero?
«Sì. Per tutto il periodo delle giovanili giocavo in quel ruolo e a Trento facevo il secondo di Giombini. Per me è stato bellissimo esordire in A1, ma poi è arrivato il momento in cui avevo bisogno di giocare con più continuità. Così ho iniziato una lunga gavetta che mi ha portato a cimentarmi nel ruolo di centrale»
La domanda di rito è sempre quella: come mai hai scelto Padova?
«Per un insieme di cose. Anzitutto perché il DS Stefano Santuz e Paolo Montagnani sono stati i primi a cercarmi. Già dopo i play off mi avevano chiamato per esprimere il loro interessamento. Si sono mossi con discrezione ma con decisione e questo mi ha fatto capire che si tratta di una Società seria. Inoltre è risaputo che il blasone di Padova nel volley italiano è di assoluto rispetto, così come il pubblico che è formato da grandi appassionati che per primi meritano una serie maggiore rispetto alla serie A2»
Qual è il sogno di Matteo?
«Ho visto i festeggiamenti di Cuneo al V-Day in televisione, così come i festeggiamenti di Roma per la promozione… diciamo che pure il sottoscritto ora vuole raggiungere un obiettivo ambizioso. Voglio esultare come hanno fatto Cuneo e Roma»
Cosa porti di positivo dalla tua esperienza di Cavriago?
«Anzitutto porterò con me il ricordo di un gruppo di amici e di una bella stagione per la Società e i tifosi. Ma soprattutto arrivo a Padova con la “fame di vittoria”. Con Crema festeggiai la promozione dalla panchina, ma ora vorrei provare questa sensazione da protagonista»
La squadra è in via di costruzione. Per ora sai che al tuo fianco troverai Manuele Cricca…
«Per me è uno dei migliori centrali della serie A2. Non ho avuto ancora modo di conoscerlo personalmente, ma è un atleta con grande carisma. Ha già conquistato sul campo la serie A1 con Loreto dove ha ricoperto anche il ruolo di capitano. Inoltre conosce già Padova. Penso che potrà diventare un vero punto di riferimento per me»
 
LA CARRIERA
2010-11: Pallavolo Padova (A2)
2008-10: Edilesse Cavriago (A2)
2007-08: Volley Fiemme Fassa (B1)
2006-07: Agnelli Metalli Beramo (A2)
2005-06: Premier Hotels Crema (A2)
2004-05: Allegrini Bergamo (A2)
2003-04: Volley Arezzo (B1)
2002-03: Marconi MM Spoleto (B1)
2001-02: La Ronda Atesina Trento (B2)
2000-01: Itas Gruppo Diatec Trentino (A1)
Sigla.com - Internet Partner