Cala Yosleyder a Verona

29/09/2010

Cala YosleyderCala Yosleyder
Cala Yosleyder
Verona ha concluso oggi la sua campagna acquisti 2010/2011 completando la rosa a disposizione di coach Bagnoli, è arrivato infatti stamani nella città scaligera e si è subito aggregato al gruppo in trasferta a Padova per una gara amichevole, Cala Yosleyder nuovo schiacciatore gialloblù.
Cala nato a Ciengo de Avila Cuba il 22 ottobre 1984 affiancherà quindi Herpe, Lotman e Bolla in posto 4, 203 centimetri per poco più di 90 Kg riesce a raggiungere fino ai 370 centimetri di altezza in salto.
“Pensiamo possa essere l’uomo giusto per questa squadra, la ricerca è stata lunga e articolata – ha commentato il dg gialloblù Cottarelli abbiamo scelto Cala per le sue qualità in attacco che siamo certi potranno contribuire ai nostri obiettivi. Già in questi giorni prenderà parte agli allenamenti e sabato sarà in campo nell’amichevole di Bovolone contro l’Edilesse Conad Reggio Emilia, come sempre sarà il campionato a parlare ma noi speriamo che Cala possa essere una rivelazione come altri giovani che hanno scelto Verona per la loro crescita”.
Cala ha giocato dal 1999 al 2003 con la Nazionale cubana con la quale ha disputato i Campionati del Mondo in Argentina, la World League e i Campionati Panamerica. Nell’ultima stagione invece è stato impegnato con il club greco Iraklis e dopo aver visto l’atmosfera Europea vuole immergersi completamente nel clima del grande volley italiano.

NUOVA VITTORIA PER GLI SCALIGERI
La vittoria degli scaligeri arriva dopo quasi due ore di gara sul campo esterno della Pallavolo Padova, Verona vince al tie break 2-3 (27-29, 18-25, 25-19, 25-20, 14-16).
Bagnoli può inserire Zingel che realizza 15 punti totali e in percentuale di attacco è il migliore degli scaligeri con il 63 per cento, per lui anche due muri e un ace.
Lo schiacciatore Renaud Herpe commenta brevemente l’impegno di questo pomeriggio: “Stiamo proseguendo il nostro percorso di crescita, oggi abbiamo potuto inserire anche Aidan Zingel, ritengo abbia fatto davvero un ottimo esordio e siamo contenti anche di aver ritrovato Meoni, ci ha fatto molto piacere. Certo c’è ancora da lavorare molto ma il nostro atteggiamento in campo è molto positivo, dal punto di vista tecnico il gioco con i centrali funziona bene e può diventare un nostro punto di forza, Pajenk, Brunner e Zingel saltano e tirano molto sono giocatori ostici per le squadre avversarie”.
Gli scaligeri torneranno al lavoro già domani con una doppia seduta di lavoro al mattino nella Tensostruttura e al pomeriggio al PalaOlimpia.
Sigla.com - Internet Partner