Campionati Europei U16 femminili: tris delle azzurrine a Trieste, superato il Belgio 3-0

15/07/2019

Trieste. È arrivato il terzo successo in altrettante gare per la nazionale under 16 femminile impegnata nei Campionati Europei di categoria, dove ha superato il Belgio con un secco 3-0 (25-20, 25-18, 25-18).
Un successo maturato al termine di una gara condotta con sapienza e lucidità, nel quale le ragazze di D’Aniello hanno saputo gestire al meglio i momenti di difficoltà, meritandosi di fatto i tre punti.
Le azzurrine, infatti, hanno mostrato ancora una volta una prova precisa e senza sbavature, contenendo al minimo gli errori ed essendo in grado di sfoderare una prestazione efficace in tutti i fondamentali e soprattutto a muro (9-5 il confronto).
Grazie al successo di questa sera, la selezione tricolore aggancia la Turchia in testa al girone con 3 vittorie e 9 punti. In ottica qualificazione, sarà determinante la gara di mercoledì contro la Serbia (ore 19.30), nella quale all’Italia basterà conquistare un punto per essere matematicamente qualificata alle semifinali.
CRONACA - L’azzurrina Greta Catania non è potuta scendere in campo questa sera a causa di un calo di pressione verificatosi dopo gli inni nazionali. La ragazza, è stata immediatamente assistita dal medico federale che ne ha accertato le condizioni e da domani sarà regolarmente in gruppo.
Il Ct Pasquale D’Aniello, che ha dovuto fare a meno anche di Salviato a causa di un attacco febbrile, ma ha potuto contare sul rientro di Polesello, ha schierato il sestetto composto da Orlandi in palleggio, Giacomello opposto, Ribechi e Bellia schiacciatrici, Munarini e Polesello al centro e Marinoni come libero.
Nel primo parziale, le azzurrine sono partite subito forte, riuscendo ad accumulare un margine rassicurante di vantaggio (13-8). Il Belgio, poi, ha provato a farsi nuovamente sotto (18-16) ma nel finale è stato dell’Italia lo spunto decisivo (25-20).
Secondo set che ha seguito l’andamento di quello precedente. Dopo una breve fase di equilibrio iniziale, infatti, sono state le azzurrine a dare una sterzata trovando un fondamentale allungo sul (16-11). Nel finale, poi, l’Italia ha gestito al meglio il vantaggio fermando sul nascere i tentativi di rimonta delle belghe anche grazie ad un paio di buone combinazioni a muro e chiudendo avanti (25-18).
Anche nel terzo set la musica non è cambiata e le azzurrine, dopo aver trovato un buon parziale sul (16-11) hanno giocato sul velluto dettando i ritmi della gara. Nel finale è bastata una buona gestione per chiudere il match e portarsi a casa questa terza importante vittoria (25-18). 
PASQUALE D'ANIELLO: “Siamo entusiasti della vittoria, la squadra sta dimostrando grande forza e positività, anche nel superare ostacoli e imprevisti. Diverse ragazze purtroppo sono vittime di un virus intestinale, ma nonostante questo, rappresentiamo l’Italia, non possiamo trovare scuse e dobbiamo andare avanti. Vorrei dedicare questo successo alle ragazze, al loro spirito e alla loro grande capacità di fare squadra. Ritengo il risultato di oggi sia una grande dimostrazione di forza, non era una sfida semplice. Qualcuno ha dovuto giocare fuori ruolo, in più il Belgio è una squadra insidiosa, ma noi siamo stati bravi a non demordere e a portare a casa la vittoria. Il match di mercoledì con la Serbia sarà determinante, la loro nazionale è molto forte e in costante crescita. Penso che queste 48 ore due di sosta ci faranno bene, ci daranno l’opportunità di rimetterci in sesto e di prepararci al meglio per le prossime partite”.
GIULIA ORLANDI: “E’ andata bene, sapevamo che loro avrebbero lottato su ogni palla e dunque eravamo consapevoli che sarebbe stata una gara difficile in partenza. Poi noi ci siamo presentate con un paio di compagne non al massimo della condizione fisica quindi penso che questa vittoria possa acquisire ancora più valore. Complessivamente stiamo andando al massimo, abbiamo vinto tre gare su tre: la prossima però sarà probabilmente la pi&ugra ve; importate. Conto la Serbia, infatti, la posta in palio sarà molto alta e dovremo sfruttare al massimo la giornata di domani per poterla preparare nel migliore dei modi.”
ITALIA-BELGIO 3-0 (25-20, 25-18, 25-18)
Italia: Munarini 5, Orlandi 2, Ribechi 6, Polesello 6, Giacomello 14, Bellia 12, libero: Marinoni. Ne: Giuliani, Passaro, Ituma. All. D’Aniello.
Belgio: Fieremans, Aalerts, Koulberg 8, Van Deun 5, Van Elsen 12, Meynckens 1, libero: Debouck, Declat, Thierens 5, Menegatti 7, Neufkens. Ne: Vannoote. All. Vande Velde.
Durata: 22’, 22’, 21’. Italia. 7 a, 7 bs, 10 mv, 18 et. Belgio: 4 a, 16 bs, 7 mv, 30 et
Classifica pool B: Turchia 3V, 9p, Italia 3V, 9p, Serbia 2V 6p, Olanda 1V, 3p, Belgio 0V, 0p, Romania 0V, 0p.
ll calendario delle azzurrine
Pool B (Trieste, PalaChiarbola): 13/7 Italia-Romania 3-0 (25-23, 25-10, 25-10), 14/7 Italia-Olanda 3-1 (22-25, 25-23, 25-23, 25-11), 15/7 Italia-Belgio 3-0 (25-20, 25-18, 25-18), 17/7 Italia-Serbia (ore 19.30), 18/7 Italia-Turchia (ore 19.30).
Calendario e risultati
Pool B (Trieste)

13/7:  Turchia-Serbia 3-0 (25-14, 25-18, 25-16), Olanda-Belgio 3-1 (25-23, 17-25, 25-22, 25-19), Italia-Romania 3-0 (25-23, 25-10, 25-10).
14/7: Serbia-Belgio 3-0 (25-11, 25-17, 25-20), Turchia-Romania 3-0 (25-12, 25-18, 25-13), Italia-Olanda 3-1 (22-25, 25-23, 25-23, 25-11).
15/7: Serbia-Romania 3-0 (25-23, 25-22, 25-16), Turchia-Olanda 3-0 (25-21, 25-19, 25-22), Italia-Belgio 3-0 (25-20, 25-18, 25-18).
17/7: Romania-Olanda (ore 11), Turchia-Belgio (ore 17), Italia-Serbia (ore 19.30).
18/7: Belgio-Romania (ore 11), Olanda-Serbia (ore 17), Italia-Turchia (ore 19.30).
20/7: Semifinali 5-8 posto ore 17.30 e ore 20 (Zagabria); Semifinali 1-4 posto (Trieste) ore 17 e ore 19.30.
21/7: Finali 7-8 posto e 5-6 posto ore 10 e ore 12.30 (Zagabria); Finali 3-4 posto e 1-2 posto (Trieste) ore 17 e ore 20.
Sigla.com - Internet Partner