Cartella stampa dei Campionati Europei Maschili

a cura dell’Ufficio Stampa Fipav

18/09/2013

Cartella stampa dei Campionati Europei Maschili

CAMPIONATI EUROPEI MASCHILI 2013:
Polonia e Danimarca 20-29 settembre 2013

La 28esima edizione dei Campionati Europei si disputerà in Polonia e Danimarca dal 20 al 29 settembre. L’Italia nella prima fase è inserita nella pool A (Odense) insieme ai padroni di casa della Danimarca, Belgio e Bielorussia. Mauro Berruto ha scelto questi quattordici atleti per la rassegna continentale: Rossini, Giovi, Saitta, Travica, Kovar, Savani, Parodi, Lanza, Zaytsev, Vettori, Birarelli, Beretta, Piano e Mazzone. Campione uscente è la Serbia che nel 2011 batté in finale proprio gli Azzurri, terza la Polonia.

Le sedici partecipanti Polonia e Danimarca (Paesi Ospitanti)
Serbia, Italia, Russia, Slovacchia e Bulgaria (qualificate dall’Europeo 2011)

Bielorussia, Olanda, Repubblica Ceca, Finlandia, Germania, Francia (Secondo Turno di Qualificazione)

Slovenia, Turchia, Belgio (Terzo turno di Qualificazione)

La formazione vincitrice si guadagnerà il diritto a disputare la Grand Champions Cup (
Kyoto e Tokyo, Giappone, 19-24 novembre)
Le prime due classificate staccheranno il pass per i Campionati del Mondo 2014 (Polonia)

Le prime cinque si qualificheranno direttamente per la rassegna continentale 2015 (Italia e Bulgaria)  

La Formula
Le sedici formazioni partecipanti sono state suddivise in quattro gironi composti da quattro squadre ciascuno, due in Danimarca (A e C) e due in Polonia (B e D)

Pool A (Odense): Italia, Danimarca, Belgio e Bielorussia

Pool B (Gdansk): Polonia, Francia, Slovacchia e Turchia

Pool C (Herning): Slovenia, Serbia, Finlandia, Olanda

Pool D (Gdynia): Russia, Germania, Repubblica Ceca, Bulgaria Le prime classificate di ciascuna pool accederanno direttamente ai quarti di finale (25/9 ad Aarhus e Gdansk). Le seconde e le terze si affronteranno invece negli spareggi per accedere ai quarti (24/9 ad Aarhus e Gdansk). La fase finale che assegnerà le medaglie si giocherà a Copenhagen il 28 settembre (semifinali) e il 29 settembre (finali).

Sistema di punteggio

Il sistema di punteggio prevede che nel caso in cui un match terminerà 3-0 o 3-1, alla squadra vincitrice andranno 3 punti, alla perdente 0. In caso di 3-2, 2 punti alla vincente e 1 alla perdente. In caso di parità (uguale numero di punti) le squadre verranno classificate in base al numero di match vinti, quoziente set e, in caso di ulteriore parità di punteggio, quoziente punti.

Il Calendario

Pool A (Odense): 20/9 Belgio-Bielorussia (ore 17.30), Danimarca-Italia (ore 20.45); 21/9 Bielorussia-Italia (ore 15); Belgio-Danimarca (ore 18); 22/9 Bielorussia-Danimarca (ore 15), Italia-Belgio (ore 18).    

Pool B (Gdansk): 20/9 Francia-Slovacchia (ore 17), Polonia-Turchia (ore 20); 21/9 Slovacchia-Turchia (ore 17), Francia-Polonia (ore 20); 22/9 Turchia-Francia (ore 17), Slovacchia-Polonia (ore 20).

Pool C (Herning): 20/9 Slovenia-Serbia (ore 17), Finlandia-Olanda (ore 20); 21/9 Serbia-Olanda (ore 15), Slovenia-Finlandia (ore 18); 22/9 Olanda-Slovenia (ore 15), Serbia-Finlandia (ore 18).

Pool D (Gdynia): 20/9 Russia-Germania (ore 17), Repubblica Ceca-Bulgaria (ore 20); 21/9 Germania-Bulgaria (ore 15), Russia-Repubblica Ceca (ore 18); 22/9 Germania-Repubblica Ceca (ore 15), Bulgaria-Russia (ore 18).

Spareggi – 24 settembre

Aarhus. Gara 25: 2A – 3C (ore 17)

Gdansk. Gara 26: 2B – 3D (ore 17)

Aarhus. Gara 27: 2C – 3A (ore 20)

Gdansk. Gara 28: 2D – 3B (ore 20)

Quarti di finale

25/9 (Gara 29, Aarhus): 1A – vincente gara 27 (ore 17)

25/9 (Gara 30, Gdansk): 1B – vincente gara 28 (ore 17)

25/9 (Gara 31, Aarhus): 1C – vincente gara 25 (ore 20)

25/9 (Gara 32, Gdansk): 1D – vincente gara 26 (ore 20)

Semifinali

28/9 (Copenhagen): Vincente match n. 29 contro vincente match n. 30 (ore 15)

28/9 (Copenhagen): Vincente match n. 31 contro vincente match n. 32 (ore 18)

Finali

29/9 (Copenhagen) 3°-4° posto ore 15

29/9 (Copenhagen) 1°-2° posto ore 18  

Il Calendario dell’Italia: 20/9 Danimarca-Italia ore 20.45; 21/9 Bielorussia-Italia ore 15; 22/9 Italia-Belgio ore 18.

Gli Europei in TV

Sarà la Rai a trasmettere le gare degli Azzurri in diretta sul canale tematico RaiSport1. Oltre alle partite dell’Italia nella prima fase saranno trasmessi gli incontri Russia-Germania (20/9 ore 17 diretta RaiSport 2) e  Francia-Polonia (21/9 ore 20 diretta RaiSport 2). Due delle gare della prima fase di Savani e compagni saranno trasmesse anche in replica: Danimarca-Italia 21/9 ore 9.50 Rai Sport 1; Bielorussia-Italia 22/9 ore 11 Rai Sport 1. Sempre Raisport 1 trasmetterà i play-off, quarti di finale, semifinali e finali.

Il Palinsesto di Rai Sport 2

Pool D: Russia–Germania (20/9 ore 17 diretta e 21/9 ore 8 replica)

Pool B: Francia-Polonia (21/9 ore 20 diretta)

Il palinsesto completo di Rai Sport 1

Prima Fase

Pool A: Danimarca-Italia (20/9 ore 20.45 diretta e 21/9 ore 9:50 replica)

Pool A: Bielorussia-Italia (21/9 ore 15 diretta e 22/9 ore 11 replica)

Pool D: Germania-Rep. Ceca (22/9 ore 15 diretta)

Pool A: Italia-Belgio (22/9 ore 18 diretta)

Pool D: Germania-Rep. Ceca (23/9 ore 7:30 replica)

Play Off

2C vs 3A (24/9 ore 17 diretta e 25/9 ore 8 replica)

2A vs 3C (24/9 ore 20 diretta e 25/9 ore 10.05 replica)

Quarti di Finale

Quarti: 1A vs 2C/3A (25/9 ore 17 diretta e 26/9 ore 15.30 replica)

Quarti: 1C vs 2A/3C (25/9 ore 20 diretta e 26/9 ore 10.05 replica)

Semifinali

Semifinale 1: (28/9 ore 15 diretta)

Semifinale 2: (28/9 ore 18 diretta)

Finali

3°-4° posto (29/9 ore 15 diretta)

1-2 posto (29/9 ore 18 diretta)

 

Gli impianti di gioco in Danimarca

1.Nella prima fase l’Italia giocherà nell’Arena Fyn, il più moderno impianto multifunzionale della Danimarca. La struttura è stata costruita nel 2007 e ha una capienza di 4000 posti.

Indirizzo: Arena Fyn. Ørbækvej 350. 5220 Odense SØ

2.La seconda fase sarà disputata ad Aarhus dove si trova la NRGi Arena, impianto da 5000 posti che ha ospitato in passato i Campionati Europei di tennis tavolo e di pallamano.

Indirizzo: NRGi Arena. Stadion Allé 70. 8000 Aarhus C

3.La fase Finale sarà ospitata dal Parken Stadium di Copenhagen, stadio di calcio della capitale. Per l’occasione l’impianto, che normalmente non ha un tetto, sarà coperto per un evento sportivo che sarà unico nel suo genere.

Indirizzo: Parken. Per Henrik Lings Allé 2. 2100 København Ø

Il CT Mauro Berruto

Mauro Berruto è nato a Torino l’8 maggio 1969. Sposato con la signora Margherita, ha due figli Francesco e Beatrice Athina. Si è laureato in Filosofia (disciplina di laurea Antropologia Culturale) presso l'Università di Torino. Nominato allenatore della seniores maschile il 18 dicembre 2010, è arrivato sulla panchina azzurra dopo aver guidato per sei anni (2005-2010) la nazionale della Finlandia, con cui ha raggiunto ottimi risultati, tra cui uno storico quarto posto nell’Europeo 2007. In precedenza aveva svolto il ruolo di assistant coach nello staff della nazionale seniores Italiana, guidata da Gian Paolo Montali nel biennio 2003-2004, in cui il sestetto tricolore ha vinto l’Argento Olimpico ad Atene 2004, l’oro Europeo a Berlino 2003 e due medaglie nella World League (bronzo nel 2003 e Argento nel 2004).

Al suo primo anno da tecnico della nazionale seniores, esordio il 27 maggio 2011 a Lione Francia-Italia 0-3, ha conquistato il sesto posto nella World League, ha vinto la medaglia d’argento ai Campionati Europei in Austria e Repubblica Ceca e ha chiuso al quarto posto la World Cup disputata in Giappone.

L’anno seguente, ai Giochi Olimpici di Londra 2012 ha guidato la nazionale Italiana alla conquista della medaglia di bronzo.

Nella stagione in corso, invece, Berruto ha riportato l’Italia sul podio della World League a nove anni di distanza grazie al successo per 3-2 sulla Bulgaria nella finale per il 3°-4° posto.

A livello di club ha lavorato come “head coach” in serie A1 con la Copra Piacenza, Unimade Parma, Giotto Padova e Lube Macerata, con la Kappa Torino e la Copra Piacenza, in B1 e A2. In Grecia ha guidato il Panathinaikos Atene (in precedenza aveva fatto l’assistente all’Olympiacos). Tra i suoi successi: 1 Coppa Cev (Lube Macerata 2004-05); 1 Challenge Cup (Lube Macerata 2010-11); 1 Coppa di Grecia (Panathinaikos); 1 promozione dalla A2 alla A1 (Copra Piacenza); 1 promozione dalla B1 alla A2 (Kappa Torino); 2 Coppa Italia serie A2 (Kappa Torino e Copra Piacenza).

Mauro Berruto si è fatto apprezzare anche fuori dal campo, oltre che per la sua attività giornalistica presso alcuni quotidiani e periodici di importanza nazionale, anche per la pubblicazione di due libri di narrativa sportiva: “Andiamo a Vera Cruz con quattro acca. Storie di sport e scacchi matti” – (BradipoLibri Editore, 2005, Segnalazione particolare quale opera di alto valore letterario al Premio Coni 2006 per la narrativa sportiva) e “Independiente Sporting” – (BradipoLibri Editore, 2007) e per la sua attività internazionale di speaker e consulente nell’ambito della formazione delle risorse umane.

Gli Azzurri

Questi gli azzurri che parteciperanno alla rassegna continentale: Rossini, Giovi, Saitta, Travica, Kovar, Savani, Parodi, Lanza, Zaytsev, Vettori, Birarelli, Beretta, Piano e Mazzone.

Gli esordienti nella rassegna continentale: Rossini, Saitta, Lanza, Vettori, Kovar, Beretta, Piano, Mazzone.

1.Thomas BERETTA

E’ nato a Milano il 18 aprile 1990. Altezza 205. Centrale. Gioca nella Casa Modena. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia di bronzo nella World League 2013.

20 presenze in nazionale, esordio il 31 maggio 2013 a Cuneo Italia-Francia 1-3.

2. Jiri KOVAR  

E’ nato a Zlin (Repubblica Ceca) il 10 aprile 1989. Altezza 202. Schiacciatore. Gioca nella Lube Banca Marche Macerata.

30 presenze in nazionale, esordio il 27 maggio 2011 a Lione Francia-Italia 0-3.

3.Simone PARODI

E’ nato a Sanremo (IM) il 16 giugno 1986. Altezza 195. Schiacciatore. Gioca nella Lube Banca Marche Macerata. Con la maglia azzurra ha vinto l’argento agli Europei 2011, la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici 2012 e la medaglia di bronzo nella World League 2013.

109 presenze in nazionale, esordio il 26 novembre 2008 a Monza Italia - All Stars 2-3.

4.Luca VETTORI

E’ nato a Parma il 26 aprile 1991. Altezza 199. Opposto. Gioca nella Copra Elior Piacenza. In maglia azzurra ha vinto la medaglia di bronzo nella World League 2013.

23 presenze in nazionale, esordio il 15 giugno 2012 a Lione Italia-Stati Uniti 0-3.

7. Salvatore ROSSINI

È nato a Formia (LT) il 13 luglio 1986. Altezza 184. Libero. Gioca nell’Andreoli Latina. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia di bronzo nella World League 2013.

25 presenze in nazionale, esordio il 16 giugno 2012 a Lione Francia-Italia 3-1.

8.Davide SAITTA

È nato a Catania il 23 giugno 1987. Altezza 182. Alzatore. Gioca nell’Exprivia Molfetta.

4 presenze in nazionale, esordio il 7 settembre 2013 a Cavalese Italia – Slovacchia 3-0.

9.Ivan ZAYTSEV

E’ nato a Spoleto (PG) il 2 ottobre 1988. Altezza 202. Schiacciatore. Gioca nella Lube Banca Marche Macerata. Con la maglia azzurra ha vinto i Giochi del Mediterraneo 2009 a Pescara, la medaglia d’argento agli Europei 2011, la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici 2012 e la medaglia di bronzo nella World League 2013.

106 presenze in nazionale, esordio il 21 maggio 2010 ad Ankara Italia- Bielorussia 3-1.

10.Filippo LANZA

È nato a Zevio (VR) il 3 marzo 1991. Altezza 194. Schiacciatore. Gioca nella Itas Diatec Trentino. Con la maglia azzurra ha vinto i Giochi del Mediterraneo a Mersin e la medaglia di bronzo nella World League 2013

15 presenze in nazionale, esordio il 15 giugno 2012 a Lione Italia-Stati Uniti 0-3.

11. Cristian SAVANI – Capitano

E’ nato a Castiglione delle Stiviere (MN) il 22 febbraio 1982. Altezza 195. Schiacciatore. Nell’ultima stagione ha giocato nella Lube Banca Marche Macerata. Con la maglia azzurra ha vinto gli Europei 2003, 2005; la medaglia d’argento ai Campionati Europei nel 2011, la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici del 2012 e la medaglia di bronzo nella World League 2013.

227 presenze in nazionale, esordio il 22 maggio 2002 a Bergamo Italia - Germania 3-0.

12.Daniele MAZZONE

È nato a Chieri (TO) il 4 giugno 1992. Altezza 208. Centrale. Gioca nell’Exprivia Molfetta. Con la maglia azzurra ha vinto i Giochi del Mediterraneo a Mersin e la medaglia di bronzo nella World League 2013.

4 presenze in nazionale, esordio il 7 settembre 2013 a Cavalese Italia – Slovacchia 3-0.

13. Dragan TRAVICA

E’ nato a Zagabria (Croazia) il 28 agosto 1986. Altezza 200. Alzatore. Gioca nella Lokomotiv Belogorie Belgorod. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’argento agli Europei 2011, la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici 2012 e la medaglia di bronzo nella World League 2013.

151 presenze in nazionale, esordio l’11 novembre 2007 a Forlì Italia - All Stars A2 2-0.

14.Matteo PIANO

È nato ad Asti il 24 ottobre 1990. Altezza 208. Centrale. Gioca nell’Altotevere Città di Castello. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia di bronzo nella World League 2013.

18 presenze in nazionale, esordio il 31 maggio 2013 a Cuneo Italia-Francia 1-3

15. Emanuele BIRARELLI

E’ nato a Senigallia (AN) l’8 febbraio 1981. Altezza 202. Centrale. Gioca nella Itas Diatec Trentino. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’Argento agli Europei 2011, la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici 2012 e la medaglia di bronzo nella World League 2013. Ha giocato inoltre i Giochi Olimpici di Pechino 2008 (4° posto).

148 presenze in nazionale, esordio il 15 maggio 2008 a Modena Italia - Spagna 3-1.

17.Andrea GIOVI  

È nato a Perugia il 19 agosto 1983. Altezza 185 cm. Libero. Gioca nella Sir Safety Perugia. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo nel 2009, la medaglia d’argento agli Europei 2011, la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici 2012 e la medaglia di bronzo nella World League 2013.

58 presenze in nazionale, esordio il 18 agosto 2011 a Monza Italia-Repubblica Ceca 2-3.

Lo Staff

Lo staff sarà composto dal commissario tecnico Mauro Berruto, dal vice allenatore Andrea Brogioni, dall’assistente allenatore Andrea Giani, dal medico Dott. Piero Benelli, dai fisioterapisti Davide Lama e Leonardo Arici, dallo scuotman Ivan Contrario, dal videoman Adriano Di Pinto, dal team manager Stefano Sciascia.

Le avversarie dell’Italia

Danimarca

Qualificata come Paese Ospitante la Danimarca occupa la 30esima posizione del ranking europeo e il 68esimo posto di quello mondiale. Gli Azzurri hanno giocato nella loro storia sei gare contro i danesi collezionando altrettante vittorie.

Bielorussia

La Bielorussia si è guadagnata la partecipazione alla rassegna continentale dopo aver vinto il secondo Torneo di Qualificazione giocato a settembre scorso quando chiuse al primo posto la Pool A a quota 12 punti lasciando alle sue spalle Turchia (11), Portogallo (9) e Gran Bretagna (4). Solo due i precedenti tra le Nazionali con due vittorie dell’Italia. 22esima nel ranking europeo e 53esima in quello mondiale.

Belgio

La Nazionale belga ha staccato il visto per la rassegna continentale dopo il terzo turno di qualificazione disputato tra maggio e giugno quando ebbe la meglio sulla Grecia nel doppio incontro (3-0 e 2-3). 17esimo nel ranking europeo, occupa invece la 41esima posizione in quello mondiale. Trenta i precedenti tra le due squadre con 24 vittorie dell’Italia e 6 per i belgi.

L’Albo d’Oro degli Europei

1948 Roma - Cecoslovacchia Francia Italia          

1950 Sofia - U.R.S.S. Cecoslovacchia Ungheria

1951 Parigi - U.R.S.S. Bulgaria Francia   

1955 Bucarest - Cecoslovacchia Romania Bulgaria

1958 Praga - Cecoslovacchia Romania U.R.S.S.

1963 Bucarest - Romania Ungheria U.R.S.S.

1967 Istanbul - U.R.S.S. Cecoslovacchia Polonia               

1971 Milano - U.R.S.S. Cecoslovacchia   Romania             

1975 Belgrado - U.R.S.S. Polonia Jugoslavia

1977 Helsinki - U.R.S.S. Polonia Romania

1979 Parigi - U.R.S.S. Polonia Jugoslavia

1981 Varna - U.R.S.S. Polonia Bulgaria  

1983 Berlino Est - U.R.S.S. Polonia Bulgaria         

1985 Amsterdam - U.R.S.S. Cecoslovacchia Francia

1987 Gand - U.R.S.S. Francia Grecia       

1989 Stoccolma - Italia Svezia Olanda   

1991 Berlino - U.R.S.S. Italia Olanda       

1993 Turku - Italia Olanda Russia

1995 Atene - Italia Olanda Jugoslavia

1997 Eindhoven - Olanda Jugoslavia Italia

1999 Vienna - Italia Russia Jugoslavia    

2001 Ostrava - Jugoslavia Italia Russia

2003 Berlino - Italia Francia Russia

2005 Roma-Belgrado - Italia Russia Serbia Montenegro

2007 Mosca - Spagna Russia Serbia

2009 Istanbul-Izmir - Polonia Francia Bulgaria

2011 Vienna - Serbia Italia Polonia         

I piazzamenti dell’Italia

1948 (3°posto); 1950 (np); 1951 (8° posto); 1955 (9° posto); 1958 (10° posto); 1963 (10° posto); 1967 (8° posto); 1971 (8° posto); 1975 (10° posto); 1977 (8° posto); 1979 (5° posto); 1981 (7° posto); 1983 (4°posto); 1985 (6° posto); 1987 (9° posto); 1989 (1° posto); 1991 (2°posto); 1993 (1°posto); 1995 (1° posto); 1997 (3° posto); 1999 (1°posto); 2001 (2°posto); 2003 (1° posto); 2005 (1° posto); 2007 (6° posto); 2009 (10°posto); 2011 (2° posto).

Video Challenge System  

Il Video Challenge System verrà utilizzato nelle semifinali e finali della rassegna continentale. Potrà essere richiesto esclusivamente dal capitano dopo 5 secondi la fine dell’azione.

Entrambe le squadre avranno a disposizione una richiesta per set. Se dopo la richiesta l’arbitro darà ragione alla squadra richiedente questa manterrà invariato il numero di chiamate a disposizione, in caso contrario diminuiranno a zero. Anche il primo arbitro ha diritto a richiedere il video challenge system in caso sia indeciso. Il video challenge system potrà essere richiesto in questi casi: palla dentro o fuori; tocco delle aste; invasione; invasione di piede; invasione di seconda linea; fallo di piede in battuta.

Sigla.com - Internet Partner