Castellana Grotte conquista la promozione in serie A1

24/05/2012

L'esultanza dei giocatori di Castellana Grotte per la conquista della promozione in serie A1L'esultanza dei giocatori di Castellana Grotte per la conquista della promozione in serie A1
L'esultanza dei giocatori di Castellana Grotte per la conquista della promozione in serie A1
BCC-NEP CASTELLANA GROTTE - PALLAVOLO MOLFETTA 3-1 (25-17, 25-18, 23-25, 25-18)
BCC-NEP CASTELLANA GROTTE: Cazzaniga 17, Elia 10, Ricciardello (L), Falaschi 2, Rodriguez 16, Salgado 13, Maric 8, Giosa, Tavares 5, Cicola (L). N.e. Agrusti, Castellano, Torre. All. Vincenzo Di Pinto.
PALLAVOLO MOLFETTA: Cortina (L), Uchikov 19, Del Vecchio 3, Bacci, Botti 9, Mattioli 11, La Forgia, Giglioli 8, Al Nabhan 6, Illuzzi. N.e. Caputo, Poli, Bisci. All. Giuseppe Lorizio.
ARBITRI: Armando Simbari e Giulio Astengo. NOTE - Spettatori 2000, incasso 13000, durata set: 24', 28', 32', 29'; tot: 113'.

E’ la BCC-NEP Castellana Grotte la seconda squadra promossa in serie A1 Sustenium, dopo che la Sir Safety Perugia aveva vinto la Regular Season. La squadra di Vincenzo Di Pinto, forte della sua seconda posizione in Regular Season che le ha permesso di iniziare anche la serie di Finale a +1, in sole due partite ha piegato la Pallavolo Molfetta, tornando in massima serie dopo un solo anno in Serie A2.

Vincenzo Di Pinto (allenatore BCC-NEP Castellana Grotte): “Abbiamo vinto contro tutto e tutti. Ha vinto il patron Vinella, che ha creduto questa squadra e che ci ha chiesto di conquistare questa serie A1. Fin dal primo giorno in cui sono arrivato ho lavorato per questo, arrivando prima a vincere la Coppa Italia e poi superando i momenti difficili, quando in prima persona stavo male per i risultati che non arrivavano. Ma in questi momenti sono venuti fuori i veri giocatori, i veri professionisti che hanno dimostrato fino a questa sera di valere la Serie A1. E’ stato un anno complicato ma vincente, e non è mai facile vincere. Noi lo abbiamo fatto”.

Roberto Cazzaniga (BCC-NEP Castellana Grotte): “Siamo riusciti a centrare questo grande obiettivo, soffrendo contro una squadra come Molfetta, alla quale vanno i nostri complimenti, che non ha mai mollato. Quello che conta è aver vinto, e questo successo cancella tutti i problemi che ci sono stati in questa stagione, tra infortuni, acciacchi e altro ancora. Sono sceso a Castellana Grotte consapevole di dividermi nel ruolo con Milushev, un grande giocatore, ma l’ho fatto mettendomi al servizio della squadra, facendomi trovare sempre pronto quando sono stato chiamato. E’ una vittoria che dedico a questi tifosi che anche oggi non hanno fatto mancare il loro grande apporto”.

Massimo Botti (Pallavolo Molfetta): “In questa serie di finale sono due squadre che possono festeggiare per quello che hanno raggiunto. Noi, logico, abbiamo l’amarezza per non aver vinto, ma tra qualche giorno credo che ripenseremo a che stupenda stagione abbiamo giocato. Castellana partiva più carica e pronta in questo match, soprattutto dopo averci portato via gara 2 in casa nostra. Per noi era veramente complicato venire qui e vincere ma ci abbiamo provato fino in fondo, come abbiamo sempre fatto in tutta la stagione. Un grazie a tutto l’ambiente che ci ha sostenuto fino in fondo”.

Giuseppe Lorizio (allenatore Pallavolo Molfetta): “Stagione stupenda, ragazzi stupendi con i quali ho avuto l’onore di lavorare. Sono orgoglioso di aver guidato questa squadra fino a questo punto, un team che ha lavorato sodo fino in fondo raggiungendo questo risultato. Grazie alla società che ha fatto grandi sforzi per costruire questa squadra e che ha permesso a tutti di lavorare serenamente. Se la squadra è arrivata fino a questo punto è perché se lo meritava, ha vinto contro squadre forti e ben attrezzate. Le ultime due partite di Castellana Grotte sono state perfette, complimenti a loro per questo risultato. Contenti noi per essere qui e aver giocato questa finale promozione”.
Sigla.com - Internet Partner