Champions League femminile: strepitosa Igor in Turchia, 3-0 al VakifBank nella semifinale di andata

04/04/2019

Non smettono di stupire le squadre italiane nelle Coppe Europee 2018-19. Dopo i trionfi di Unet Yamamay Busto Arsizio in CEV Cup e Saugella Monza in Challenge Cup e lo splendido 3-0 dell'Imoco Volley Conegliano sul Fenerbahce, è l'Igor Gorgonzola Novara a scrivere un'altra straordinaria pagina oltre confine: in Turchia, nella semifinale di andata della CEV Volleyball Champions League, le azzurre di Massimo Barbolini piegano 3-0 il VakifBank Istanbul (bi-Campione d'Europa uscente), ponendo una seria ipoteca sulla finalissima di Berlino. Nella gara di ritorno, prevista al PalaIgor di Novara mercoledì 10 aprile, le piemontesi dovranno aggiudicarsi due set per festeggiare un traguardo storico. La strada per la Superfinal è ancora lunga, certo, ma un po' meno tortuosa. 
Sul campo della corazzata di Giovanni Guidetti, le azzurre disputano un match al limite della perfezione, trascinate dagli attacchi di Paola Egonu (MVP con 30 punti) e da una correlazione muro-difesa impeccabile.
Novara in campo con Egonu in diagonale a Carlini, Chirichella e Veljkovic al centro, Bartsch-Hackley e Piccinini in banda e Sansonna libero; Vakifbank con Ozbai in regia e Sloetjes opposta, Rasic e Gunes centrali, Zhu e Robinson schiacciatrici e Orge libero.
Gunes fa il primo break a muro (5-3), Egonu replica “stoppando” Robinson per il 5-7 e Chirichella prima e un errore di Sloetjes poi lanciano le azzurre sul 6-10. Il Vakifbank rientra 10-11 ma Novara non si scompone e trova il cambio palla con Egonu (10-12) e il nuovo break con Chirichella (10-14) mentre l’ace di Carlini vale il +5 sull’11-16. Sloetjes accorcia le distanze (14-16), Barbolini ferma il gioco e Novara riparte con Egonu a segno a muro (14-19) e in attacco (14-20) e poco dopo è una magia di Carlini a regalare alle azzurre il set point di seconda intenzione (17-24). Chiude un attacco out di Zhu.
Bartsch-Hackley riparte forte (0-2) ma le turche reagiscono e scappano 6-4 con Gunes mentre la solita Egonu firma il controbreak del 6-7 cui Guidetti replica inserendo in banda Di Iulio. La schiacciatrice italiana alza il ritmo in battuta (11-8, ace) e dopo il timeout di Novara sono un muro di Piccinini (12-10) e un diagonale di Bartsch-Hackley a sigillare la nuova parità (14-14) con Egonu che sorpassa concretizzando una gran difesa di Sansonna sul 15-16. Il Vakifbank accelera (20-17), Novara non perde lucidità e rientra con Chirichella (21-20) ma nel testa a testa il primo set ball è delle padrone di casa sul 24-23. Egonu annulla e sorpassa dopo una gran difesa di Piccinini (24-25) e al secondo tentativo è ancora lei, sul 25-27, a chiudere in diagonale il parziale.
Guidetti rivoluziona il sestetto prima e durante il terzo set, ma il parziale è un fantastico assolo azzurro: Karakurt tiene il ritmo fino al 6-6, poi due punti in fila di Piccinini scavano il primo solco (6-9) e il resto lo fa l’alternanza tra Bartsch-Hackley (7-11, poi 7-13) ed Egonu (7-12) in attacco con Chirichella che mura Zhu e fa 7-15. Novara è impeccabile, Bartsch-Hackley raggiunge quota 20 sul +11 con un gran lob e il diagonale di Egonu vale il 13-23; Il Vakifbank prova a reagire ma due errori mettono fine al set e al match sul 15-25.
Enrico Marchioni, direttore generale Igor Gorgonzola Novara: "Questa partita è stata un capolavoro tattico preparato da Massimo Barbolini e dal suo staff e messo in pratica in campo dalle ragazze tutte. Per capire l’impresa compiuta basti pensare che il Vakifbank non aveva mai perso in campo internazionale in questo palazzetto. Siamo partite nel miglior modo possibile in questa semifinale, per completare l’impresa servirà un’altra prestazione eccezionale la prossima settimana al Pala Igor".

IL TABELLINO
VakifBank Istanbul (TUR) - Igor Gorgonzola Novara (ITA) 0-3 (17-25, 25-27, 15-25)
VakifBank ISTANBUL: Ozbay, Zhu 11, Robinson, Sloetjes 5, Rasic 7, Gunes 5, Orge (L), Aykac (L), Gulubay, Di Iulio 4, Caliskan, Karakurt 1. N.e. Gurkaynak, Senoglu. All. Giovanni Guidetti.
Igor Gorgonzola NOVARA: Carlini 3, Chirichella 6, Piccinini 4, Bartsch-Hackley 14, Veljkovic 1, Egonu 30, Sansonna (L), Plak, Nizetich, Zannoni. N.e. Stufi, Camera, Piacentini (L), Bici. All. Massimo Barbolini.
ARBITRI: Themelis, Sikanjic. NOTE - Durata set: 23', 30', 23'; Tot: 76'.

LA COPERTURA MEDIATICA
Anche le fasi finali della CEV Volleyball Champions League 2018-19 sono trasmesse, in diretta e on demand, sulla piattaforma di streaming DAZN. Il livescore delle semifinali è disponibile sul sito ufficiale della CEV.

CEV VOLLEYBALL CHAMPIONS LEAGUE
SEMIFINALI
IL PROGRAMMA 
GARE DI ANDATA

Martedì 2 aprile, ore 20.30
Imoco Volley Conegliano - Fenerbahce Opet Istanbul (TUR) 3-0 (25-21, 25-23, 26-24)
Giovedì 4 aprile, ore 18.00
VakifBank Istanbul (TUR) - Igor Gorgonzola Novara 0-3 (17-25, 25-27, 15-25)

GARE DI RITORNO
Martedì 9 aprile, ore 18.00
Fenerbahce Opet Istanbul (TUR) - Imoco Volley Conegliano
Mercoledì 10 aprile, ore 20.30
Igor Gorgonzola Novara - VakifBank Istanbul (TUR)

LA FORMULA
Il nuovo regolamento della Champions League ha previsto 5 gironi all'italiana da 4 squadre. Al termine delle sei gare complessive, le prime classificate e le migliori tre seconde hanno guadagnato l'accesso ai quarti di finale, che si sono disputati su gare di andata e ritorno. Al contrario delle scorse edizioni, le quattro formazioni vincenti si affrontano in semifinale, non più in gara secca all'interno della Final Four ma sempre su gare di andata e ritorno. Le due finaliste si contenderanno in gara unica il trofeo, nelle 'Super Finals' del 18 maggio 2019 a Berlino.
Sigla.com - Internet Partner