Champions League maschile: Cuneo ok contro il Kragujevac, primo stop stagionale per Trento. Bene Modena e Macerata, scende in campo Treviso

24/11/2010

Volkov in attacco per CuneoVolkov in attacco per Cuneo
Volkov in attacco per Cuneo
BRE BANCA LANNUTTI CUNEO - RADNICKI KRAGUJEVAC 3-0 (25-21, 25-20, 25-12)
BRE BANCA LANNUTTI CUNEO: Wijsmans 11, Volkov 7, Peda 9, Patriarca, Parodi 11, Nikolov, Carletti 3, Mastrangelo, Henno (L), Galic 2, Fortunato 5. Non entrati Grbic.
RADNICKI KRAGUJEVAC: Maksimovic 7, Stevanovic 10, Perovic, Radovic 4, Pantelic (L), Opacic, Hadzifejzovic 6, Jovanovic, Ivovic 11, Ilic. Non entrati Ivovic, Cirovic.
ARBITRI: Skudnik Boris - Varthalitis Alexandros. NOTE - durata set: 24', 24', 22'; tot: 70'. Bre Banca Lannutti CUNEO: Battute errate 12, Ace 1. Radnicki KRAGUJEVAC: Battute errate 13, Ace 4.

PGE SKRA BELCHATOW - TRENTINO BETCLIC 3-0 (31-29, 25-18, 25-22)
PGE SKRA BELCHATOW: Zatorski (L), Woicki, Wlazly 14, Winiarski 11, Plinski 10, Antiga, Mozdzonek 9, Kurek 15, Falasca 1. Non entrati Novotny, Klos, Bakiewicz. All. Nawrocki.
TRENTINO BETCLIC: Kaziyski 15, Zygadlo, Vieira De Oliveira 2, Stokr 19, Sokolov, Sala 4, Juantorena Portuondo 4, Garcia Pires Ribeiro 3, Della Lunga, Colaci (L), Birarelli 1, Bari (L). All. Stoytchev.
ARBITRI: Melnyk - Bozkurt. NOTE - durata set: 34', 24', 28'; tot: 86'. PGE Skra BELCHATOW: Battute errate 16, Ace 5. TRENTINO BetClic: Battute errate 12, Ace 0.

La Bre Banca Lannutti Cuneo domina nella seconda giornata della 2011 CEV Champions League battendo davanti al proprio pubblico il Radnicki Kragujevac. 3 a 0 il risultato finale a favore della formazione di Alberto Giuliani che concede poco o nulla alla squadra serba. 11 punti a testa per Wout Wijsmans e Simone Parodi mattatori del match che regalano alla formazione piemontese il secondo successo consecutivo nella rassegna europea.
Primo stop stagionale invece per la Trentino BetClic che all'Atlas Arena, a differenza dello scorso 2 maggio quando conquistò la sua seconda Champions League, ottiene una sconfitta per 3 a 0 contro i polacchi del PGE Skra Belchatow. I Campioni d'Europa in carica restano a quota due punti in classifica favorendo il sorpasso del Friedrichshafen, formazione che deve affrontare in trasferta nel sesto ed ultimo turno della prima fase di 2011 CEV Champions League. La chiave del match è tutta nel finale di primo parziale, con il Belchatow capace di annullare due set ball ai trentini e poi di vincere ai vantaggi mettendo una bella ipoteca sul risultato conclusivo. Nelle frazioni successive infatti i padroni di casa hanno subito preso il largo poggiandosi su Wlazly e Kurek, come successo nel secondo set, oppure trovando nell'ex Winiarski (11 punti con il 53% a rete nella sua prima gara contro i vecchi compagni) lo sprint decisivo per scrollarsi di dosso l'avversario, come nel terzo. Per la Trentino BetClic nota di merito comunque per Stokr (19 punti con il 56% in attacco) e per Kaziyski (15 punti, di cui tre a muro); da verificare a breve invece le condizioni di Birarelli, uscito nel secondo set per una dolorosissima botta al dito medio della mano destra.

Prossimo turno
3a giornata di andata
Mercoledì 8 dicembre 2010
POOL B
Bre Banca Lannutti Cuneo (ITA) - Noliko Maaseik (BEL) ore 18.00

POOL D
Remat Zalau (ROU) - Trentino BetClic (ITA) ore 18.00 (ora locale, 17.00)

POOL E
Tours VB (FRA) - Sisley Treviso (ITA) ore 20.00

CEV Cup
Casa Modena trionfa a Zagabria e passa agli ottavi di finale

MLADOST ZAGREB - CASA MODENA 0-3 (17-25, 24-26, 23-25)
MLADOST ZAGREB: Mirkovic (L), Sabljak 10, Peterlin 1, Nojic 12, Colic, Mihalj 4, Marelic, Ivanisevic 2, Isek 9, Damjanovic 12. Non entrati Sarcevic, Mrakuzic. All. Nojic.
CASA MODENA: Diaz Mayorca 15, Piscopo 7, Mania (L), Kooy 10, Kooistra 5, Fabroni, Esko, Creus 2, Ciabattini (L), Casoli 13, Casadei 3. Non entrati Berezhko. All. Prandi.
ARBITRI: Gyurov - Krol. NOTE - Spettatori 300, durata set: 24', 30', 28'; tot: 82'. Mladost ZAGREB: Battute errate 7, Ace 5. Casa MODENA: Battute errate 9, Ace 3.

Casa Modena avanza in Europa. I gialloblù vincono 3-0 a Zagabria anche il match di ritorno dei sedicesimi di finale di CEV Cup bissando il risultato dell'andata e raggiungono così gli ottavi di finale dove incontreranno gli svizzeri del Volley Amrisvil (che hanno estromesso al Golden Set i ciprioti del Famagusta). Davanti a nove tifosi arrivati direttamente da Modena, il tecnico Silvano Prandi, che non può contare su Angel Dennis, rimasto a Modena, tiene a riposo Yuri Berezhko gioca e manda in campo Esko in regia, Casadei opposto (poi sostituito da Kooy da metà del secondo set), Casoli e Diaz schiacciatori, Piscopo e Kooistra centrali con Manià libero. Il Mladost si schiera con Ivanisevic alzatore, Damjanovic opposto, Isek e Darko Nojic martelli, Sabljak e Mihalj centrali, Mirkovic libero. Questo il commento a fine gara di Wytze Kooistra: "Siamo partiti concentrati il primo set, giocando come dovevamo fare. Poi nel secondo e nel terzo set abbiamo fatto più fatica soprattutto in attacco, mentre loro hanno rischiato di più in battuta. Comunque siamo rimasti sempre piuttosto tranquilli, abbiamo vinto e siamo contenti perché andiamo avanti in Europa".

GM Capital Challenge Cup
La Lube Banca Marche Macerata domina in casa, battuta la Stella Rossa 3 a 0 e accesso ai sedicesimi di finale

LUBE BANCA MARCHE MACERATA - CRVENA ZVEZDA BEOGRAD 3-0 (25-23, 25-18, 25-19)
LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Cacchiarelli, Conte 14, De Moraes Lampariello 9, Marchiani, Omrcen, Paparoni (L), Podrascanin 7, Randazzo, Stankovic 2, Vadeleux, Van Walle 18, Vermiglio 3.
CRVENA ZVEZDA BEOGRAD: Peric 1, Bojovic 3, Koprivica, Milutinovic 4, Jakovljevic 6, Mitic 8, Terzic 7, Petkovic 14, Vujic (L). Non entrati Stefanovic, Pajic, Petrovic.
ARBITRI: Debarre - Hosnut. NOTE - durata set: 27', 22', 23'; tot: 72'. Lube Banca Marche MACERATA: Battute errate 10, Ace 8. Crvena Zvezda BEOGRAD: Battute errate 12, Ace 6.

La Lube Banca Marche sbriga la pratica Stella Rossa con un secco 3-0 (25-23, 25-18, 25-19), che vale la seconda vittoria nella doppia sfida con la formazione serba (sette giorni fa vittoria al tie break a Belgrado) e la conseguente qualificazione ai sedicesimi di finale della GM Capital Challenge Cup, che tra due settimane vedrà la squadra di Berruto impegnata contro una delle sedici formazioni che verranno eliminate dalla CEV Cup. Venerdì in Lussemburgo i sorteggi. Senza Martino e Savani (quest'ultimo a riposo per un problema all'intercostale, al suo posto in campo dall'inizio Lampariello), il tecnico biancorosso risparmia anche Omrcen dando spazio in posto 2 al belga Van Walle (18 punti con 4 ace e 3 muri), che risulterà gran protagonista del match unitamente al solito Facundo Conte (14 punti, 68% in attacco) e ad un Alessandro Paparoni a dir poco sontuoso nelle proiezioni difensive. Per i maceratesi qualche difficoltà soltanto nel parziale d'apertura, quando si sono fatti rimontare dalla giovane formazione serba un vantaggio di cinque lunghezze (col servizio di Mitic), per giocare punto a punto dal 22 pari in poi: risolverà un contrattacco di Conte per il decisivo 25-23. Il resto è stata una vera e propria passerella, con i maceratesi che nel finale del terzo ed ultimo set fanno esordire anche il sedicenne martello siciliano Luigi Randazzo, classe 1994 per 198 cm di altezza, promettentissimo giocatore del settore giovanile, alla prima convocazione assoluta con la squadra seniores.

Domani sera a Belluno è il turno della Sisley Treviso

Giovedì 25 novembre 2010, ore 20.30
POOL E
A Belluno:
Sisley Treviso (ITA) - Lokomotiv Belgorod (RUS) Diretta Sportitalia 2
Commento di Marcello Piazzano e Claudio Galli
(Barnstorf-Kriescher)
Sigla.com - Internet Partner